Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Rasputin il Mer 10 Feb - 21:12

vincentius ha scritto:Uao! Non credevo che esistesse! Se potessi,gli donerei l'8 per mille!

Cazzo dici, non lo paghi ancora ahahahahahah

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da vincentius il Gio 11 Feb - 22:52

Blush response ha scritto:
vincentius ha scritto:Uao! Non credevo che esistesse! Se potessi,gli donerei l'8 per mille!

Cazzo dici, non lo paghi ancora ahahahahahah

E non vedo l'ora di pagarlo per poterglielo donare!

E poi potrei falsificare la dichiarazione dei redditi di mio padre,che come un coglione continua a "darli" alla chiesa(darli per modo di dire,la chiesa se li prenderebbe lo stesso!)

vincentius
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 234
Età : 22
Località : Catania
Occupazione/Hobby : Studente
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 10.12.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Rasputin il Ven 12 Feb - 0:26

vincentius ha scritto:
Blush response ha scritto:
vincentius ha scritto:Uao! Non credevo che esistesse! Se potessi,gli donerei l'8 per mille!

Cazzo dici, non lo paghi ancora ahahahahahah

E non vedo l'ora di pagarlo per poterglielo donare!

E poi potrei falsificare la dichiarazione dei redditi di mio padre,che come un coglione continua a "darli" alla chiesa(darli per modo di dire,la chiesa se li prenderebbe lo stesso!)


Sei sicuro sia tuo padre? No perché dal tuo modo di ragionare si deducono dei dubbi eh Twisted Evil

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da vincentius il Ven 12 Feb - 21:30

Blush response ha scritto:
vincentius ha scritto:
Blush response ha scritto:
vincentius ha scritto:Uao! Non credevo che esistesse! Se potessi,gli donerei l'8 per mille!

Cazzo dici, non lo paghi ancora ahahahahahah

E non vedo l'ora di pagarlo per poterglielo donare!

E poi potrei falsificare la dichiarazione dei redditi di mio padre,che come un coglione continua a "darli" alla chiesa(darli per modo di dire,la chiesa se li prenderebbe lo stesso!)


Sei sicuro sia tuo padre? No perché dal tuo modo di ragionare si deducono dei dubbi eh Twisted Evil

In effetti,dato che a cinquant'anni ha già perso tre quarti dei capelli ed ormai non ha più nulla di bianco tranne la pelle,potrebbe essere mio nonno!

vincentius
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 234
Età : 22
Località : Catania
Occupazione/Hobby : Studente
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 10.12.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Rasputin il Mar 16 Feb - 10:28

Sai Ludwig, una delle cose che più mi danno sui nervi è il vile argomento che usano a difesa dei preti pervertiti, pedofili o meno, e cioè che il tasso di persone sessualmetne deviate nel clero è né più né meno che quello presente nel resto della popolazione. A prescindere dal fatto che per la stessa (Sbandierata dalla chiesa) natura delle funzioni del sacerdote, un'assoluta integrità morale dovrebbe essere premessa essenziale per svolgerle, si tratta di una menzogna spudorata perchè è proprio la natura del sacerdozio, con il suo voto di castità, ad essere la causa prima delle suddette deviazioni. Mi piace citare nuovamente un utente del forum UAAR, psicologo, che ebbe a dire "Quando si rinuncia alla propria sessualità vita natural durante, la libido può imboccare qualsiasi direzione". È perciò evidente che le probabilità e quindi il tasso di deviazioni sessuali in tale categoria siano notevolmente più alti che nella gente comune (Ero tentato di scrivere "Normale", ecco l'ho scritto). Sono delle mine vaganti, altro che balle.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da capricorno il Mar 16 Feb - 15:27

Blush response ha scritto:Sai Ludwig, una delle cose che più mi danno sui nervi è il vile argomento che usano a difesa dei preti pervertiti, pedofili o meno, e cioè che il tasso di persone sessualmetne deviate nel clero è né più né meno che quello presente nel resto della popolazione. A prescindere dal fatto che per la stessa (Sbandierata dalla chiesa) natura delle funzioni del sacerdote, un'assoluta integrità morale dovrebbe essere premessa essenziale per svolgerle, si tratta di una menzogna spudorata perchè è proprio la natura del sacerdozio, con il suo voto di castità, ad essere la causa prima delle suddette deviazioni. Mi piace citare nuovamente un utente del forum UAAR, psicologo, che ebbe a dire "Quando si rinuncia alla propria sessualità vita natural durante, la libido può imboccare qualsiasi direzione". È perciò evidente che le probabilità e quindi il tasso di deviazioni sessuali in tale categoria siano notevolmente più alti che nella gente comune (Ero tentato di scrivere "Normale", ecco l'ho scritto). Sono delle mine vaganti, altro che balle.

Quello che è grave, è che non ci vuole il psicologo per capirlo basta un poco di buon senso

capricorno
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 529
Età : 47
Località : Saponara (ME)
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da delfi68 il Sab 14 Lug - 13:28

http://it.notizie.yahoo.com/pesaro-portavoce-vescovo-fano-arrestato-ho-sbagliato-103400061.html

Pesaro, 14 lug. - (Adnkronos) - "Ho sbagliato". Queste le parole che, a quanto si apprende, avrebbe pronunciato, dopo l'arresto, il portavoce del vescovo di Fano, Giangiacomo Ruggeri, accusato di violenza sessuale su una minorenne.

Per "ho sbagliato", intendeva dire che ha sbagliato qualche dettaglio e si e' fatto beccare..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Minsky il Lun 26 Gen - 21:33

Il Fatto Quotidiano ha scritto:Milano, sesso nell’abbazia di Chiaravalle. Inchiesta per presunte molestie sessuali

Atti sessuali nel buio delle celle, approcci equivoci dei monaci nei confronti di ospiti bisognosi e postulanti, giovani che decidono di intraprendere la vita monastica. Succede nell’abbazia di Chiaravalle, alle porte di Milano, luogo sacro della cristianità ambrosiana e italiana. Ci sono le testimonianze dirette delle vittime, ci sono le registrazioni audio e video degli incontri hard all’interno del monastero, c’è, infine, un’inchiesta per violenza sessuale della procura di Milano che però va verso l’archiviazione. Il motivo? Alcune vittime non hanno voluto sporgere denuncia e il fatto che i rapporti siano stati consumati fra adulti, senza peraltro manifestare “esplicito dissenso”, rendono l’ipotesi investigativa difficilmente sostenibile. “Più che violenza è un abuso di autorità – spiega Katia Kolakowska, legale di due vittime che hanno deciso di provare a ottenere giustizia – perché i monaci chiedevano favori sessuali a delle persone indigenti in cambio di un pasto caldo o pochi euro”. Fatto sta, al netto dei rilievi penali, che nel segreto di quelle sacre mura venivano consumati atti sessuali sui quali pesa l’ombra del ricatto. Difficile non pensare al recente richiamo di Papa Francesco sulla ”gravissima la malattia della doppia vita” che infetta la Curia. C’è anche l’ammissione di uno dei due religiosi indagati che però ha specificato come il suo partner fosse consenziente. Il religioso, insieme ad altri frati al centro dello scandalo, fu mandato a Chiaravalle nel 2011 quando l’ex Pontefice Benedetto XVI decise di chiudere l’abbazia di Santa Croce di Gerusalemme a Roma perché al suo interno si conduceva una vita contraria ai precetti monastici. “Quando il monaco mi portava il cibo non perdeva occasione di toccarmi”, ricorda Giorgio, ex postulante dell’abbazia meneghina, autore della denuncia nel settembre 2013. Gli fa eco Enzo, ex novizio, che in seguito alle “toccatine” ha deciso di lasciare il convento senza però voler rivolgersi alla giustizia: “Quando la sera mi ritiravo, i monaci venivano in camera mia a toccarmi e darmi fastidio”. Su tutto pesa l’ombra dell’omertà e di una comunità interessata più a tutelare se stessa che a punire comportamenti contrari alla religione cattolica. “Abbiamo scritto al Vaticano, ai giornali religiosi e alla Curia milanese – ricorda Salvatore che insieme a Giorgio ha deciso di rivolgersi all’avvocato Kolakowska – Per questo abbiamo voluto registrare quei video. Abbiamo documentato tutto perché è difficile fare capire certe cose alla gente ”.

di Galeazzi, Mackinson e Madron

26 gennaio 2015


http://tv.ilfattoquotidiano.it/2015/01/26/milano-sesso-nellabbazia-di-chiaravalle-inchiesta-per-presunte-molestie-sessuali/326489/

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13416
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Rasputin il Ven 17 Apr - 11:20

Don Alberto Barin, molestie sessuali a detenuti: pena aumentata in Appello, 5 anni

Le vittime sono tutti uomini di origine nordafricana, di età compresa tra i 23 e i 43 anni. Il sacerdote, difeso dall’ avvocato Mario Zanchetti, attualmente si trova ai domiciliari in un convento. La difesa ha sempre sostenuto la tesi degli atti sessuali tra persone maggiorenni e consenzienti.

http://retelabuso.org/blog/35550

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da paolo1951 il Ven 17 Apr - 14:29

Rasputin ha scritto:Don Alberto Barin, molestie sessuali a detenuti: pena aumentata in Appello, 5 anni

Le vittime sono tutti uomini di origine nordafricana, di età compresa tra i 23 e i 43 anni. Il sacerdote, difeso dall’ avvocato Mario Zanchetti, attualmente si trova ai domiciliari in un convento. La difesa ha sempre sostenuto la tesi degli atti sessuali tra persone maggiorenni e consenzienti.

http://retelabuso.org/blog/35550
Insomma per dirla "papale, papale" cazzo faceva?
Si faceva inculare dai negri e a questi non dispiaceva troppo incularlo???
... se così fosse direi: lasciatelo in pace!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da primaverino il Ven 17 Apr - 14:36

paolo1951 ha scritto:
Rasputin ha scritto:Don Alberto Barin, molestie sessuali a detenuti: pena aumentata in Appello, 5 anni

Le vittime sono tutti uomini di origine nordafricana, di età compresa tra i 23 e i 43 anni. Il sacerdote, difeso dall’ avvocato Mario Zanchetti, attualmente si trova ai domiciliari in un convento. La difesa ha sempre sostenuto la tesi degli atti sessuali tra persone maggiorenni e consenzienti.

http://retelabuso.org/blog/35550
Insomma per dirla "papale, papale" cazzo faceva?
Si faceva inculare dai negri e a questi non dispiaceva troppo incularlo???
... se così fosse direi: lasciatelo in pace!

La causa ha avuto anche effetti civili?

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Minsky il Ven 17 Apr - 14:41

paolo1951 ha scritto:
Insomma per dirla "papale, papale" cazzo faceva?
Si faceva inculare dai negri e a questi non dispiaceva troppo incularlo???
... se così fosse direi: lasciatelo in pace!
Sì, direi anch'io. L'unico particolare non tanto corretto è che lui in cambio dei robusti cazzi offriva generi di conforto (shampoo, bagnoschiuma...). Tecnicamente sarebbe adescamento, mi pare.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13416
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da paolo1951 il Ven 17 Apr - 14:44

Ma la vogliamo abolire questa maledetta legge Merlin? Sì o no?

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da paolo1951 il Ven 17 Apr - 14:47

L'adescamento in particolare è una cosa che fanno un po' tutti: compagnie telefoniche, del gas e dell'elettricità, società finanziarie... perché mai dovrebbe essere reato solo quando lo fa una prostituta!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Minsky il Ven 17 Apr - 16:39

paolo1951 ha scritto:L'adescamento in particolare è una cosa che fanno un po' tutti: compagnie telefoniche, del gas e dell'elettricità, società finanziarie... perché mai dovrebbe essere reato solo quando lo fa una prostituta!
Giustissimo. Certo che mandare un prete notoriamente omosessuale a fare il cappellano in un carcere è come mandare una giovenca in calore in mezzo ad un branco di tori.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13416
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Rasputin il Ven 17 Apr - 18:24

Dico, ma l'avete letto l'articolo?

In primo grado, nel marzo dello scorso anno, il religioso era stato condannato a 4 anni di reclusione, perché gran parte della accuse che gli venivano contestate, ossia violenze sessuali su 12 immigrati (solo 7 si sono costituiti parte civile), erano cadute ed erano rimasti in piedi solo pochi capi di imputazione. Don Barin, 53 anni, era stato arrestato il 20 novembre 2012 perché, secondo le indagini del procuratore aggiunto Pietro Forno e dei pm Daniela Cento e Lucia Minutella, fra il 2008 e il 2012 avrebbe fatto leva sullo “stato di bisogno” dei detenuti e avrebbe fatto avere loro sigarette, saponette, spazzolini e altri piccoli beni per vivere meglio in carcere, in cambio di favori sessuali.

Qualcuno mi spiega che differenza c'è tra il grassettato e la violenza? E perché non è stato configurato il reato di ricatto?

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da paolo1951 il Ven 17 Apr - 18:33

... va bene, sarà felice la giovenca, saranno felici i tori.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Minsky il Ven 17 Apr - 18:58

Rasputin ha scritto:Dico, ma l'avete letto l'articolo?

In primo grado, nel marzo dello scorso anno, il religioso era stato condannato a 4 anni di reclusione, perché gran parte della accuse che gli venivano contestate, ossia violenze sessuali su 12 immigrati (solo 7 si sono costituiti parte civile), erano cadute ed erano rimasti in piedi solo pochi capi di imputazione. Don Barin, 53 anni, era stato arrestato il 20 novembre 2012 perché, secondo le indagini del procuratore aggiunto Pietro Forno e dei pm Daniela Cento e Lucia Minutella, fra il 2008 e il 2012 avrebbe fatto leva sullo “stato di bisogno” dei detenuti e avrebbe fatto avere loro sigarette, saponette, spazzolini e altri piccoli beni per vivere meglio in carcere, in cambio di favori sessuali.

Qualcuno mi spiega che differenza c'è tra il grassettato e la violenza? E perché non è stato configurato il reato di ricatto?
Esatto, proprio da questo si capisce che non è violenza (vorrei vedere un pretucolo a violentare un nerboruto africano, rotto a tutte le tecniche del corpo-a-corpo da strada), ma bensì prostituzione. I detenuti si vendevano al prete, del quale conoscevano benissimo le preferenze sessuali, in cambio di piccoli "regali". Essendo tutti adulti, non vedo dove sia il problema. Il prete non è neppure un pubblico ufficiale, non fa parte della polizia penitenziaria, insomma non è una guardia, non poteva offrire altro in cambio delle prestazioni sessuali che saponette e spazzolini.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13416
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Minsky il Ven 17 Apr - 18:59

paolo1951 ha scritto:... va bene, sarà felice la giovenca, saranno felici i tori.
Si, certo. Ma se il padrone della giovenca non vuole che s'ingravidi, non dovrebbe mollarla in mezzo ai tori! mgreen

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13416
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Rasputin il Ven 17 Apr - 19:07

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:Dico, ma l'avete letto l'articolo?

In primo grado, nel marzo dello scorso anno, il religioso era stato condannato a 4 anni di reclusione, perché gran parte della accuse che gli venivano contestate, ossia violenze sessuali su 12 immigrati (solo 7 si sono costituiti parte civile), erano cadute ed erano rimasti in piedi solo pochi capi di imputazione. Don Barin, 53 anni, era stato arrestato il 20 novembre 2012 perché, secondo le indagini del procuratore aggiunto Pietro Forno e dei pm Daniela Cento e Lucia Minutella, fra il 2008 e il 2012 avrebbe fatto leva sullo “stato di bisogno” dei detenuti e avrebbe fatto avere loro sigarette, saponette, spazzolini e altri piccoli beni per vivere meglio in carcere, in cambio di favori sessuali.

Qualcuno mi spiega che differenza c'è tra il grassettato e la violenza? E perché non è stato configurato il reato di ricatto?
Esatto, proprio da questo si capisce che non è violenza (vorrei vedere un pretucolo a violentare un nerboruto africano, rotto a tutte le tecniche del corpo-a-corpo da strada), ma bensì prostituzione. I detenuti si vendevano al prete, del quale conoscevano benissimo le preferenze sessuali, in cambio di piccoli "regali". Essendo tutti adulti, non vedo dove sia il problema. Il prete non è neppure un pubblico ufficiale, non fa parte della polizia penitenziaria, insomma non è una guardia, non poteva offrire altro in cambio delle prestazioni sessuali che saponette e spazzolini.

Uhm, ci devo pensare su. In primo luogo non credo che in cambio delle prestazioni sessuali non potesse offrire altro che saponette e spazzolini; in secondo luogo, un'aggravante per molti reati è il rapporto di subordinazione. Per farti un esempio, se un maggiorenne si tromba una 16enne non è perseguibile perché lei ha superato l'età del consenso; ma se - come in un caso di cui ho letto, con relativa sentenza - il tipo è il suo allenatore (Nel caso specifico si trattava di una nuotatrice) sussiste il rapporto di cui sopra, e l'età del consenso viene, per cosí dire, equiparata alla maggiore età.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Minsky il Ven 17 Apr - 20:52

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:Dico, ma l'avete letto l'articolo?

In primo grado, nel marzo dello scorso anno, il religioso era stato condannato a 4 anni di reclusione, perché gran parte della accuse che gli venivano contestate, ossia violenze sessuali su 12 immigrati (solo 7 si sono costituiti parte civile), erano cadute ed erano rimasti in piedi solo pochi capi di imputazione. Don Barin, 53 anni, era stato arrestato il 20 novembre 2012 perché, secondo le indagini del procuratore aggiunto Pietro Forno e dei pm Daniela Cento e Lucia Minutella, fra il 2008 e il 2012 avrebbe fatto leva sullo “stato di bisogno” dei detenuti e avrebbe fatto avere loro sigarette, saponette, spazzolini e altri piccoli beni per vivere meglio in carcere, in cambio di favori sessuali.

Qualcuno mi spiega che differenza c'è tra il grassettato e la violenza? E perché non è stato configurato il reato di ricatto?
Esatto, proprio da questo si capisce che non è violenza (vorrei vedere un pretucolo a violentare un nerboruto africano, rotto a tutte le tecniche del corpo-a-corpo da strada), ma bensì prostituzione. I detenuti si vendevano al prete, del quale conoscevano benissimo le preferenze sessuali, in cambio di piccoli "regali". Essendo tutti adulti, non vedo dove sia il problema. Il prete non è neppure un pubblico ufficiale, non fa parte della polizia penitenziaria, insomma non è una guardia, non poteva offrire altro in cambio delle prestazioni sessuali che saponette e spazzolini.

Uhm, ci devo pensare su. In primo luogo non credo che in cambio delle prestazioni sessuali non potesse offrire altro che saponette e spazzolini; in secondo luogo, un'aggravante per molti reati è il rapporto di subordinazione. Per farti un esempio, se un maggiorenne si tromba una 16enne non è perseguibile perché lei ha superato l'età del consenso; ma se - come in un caso di cui ho letto, con relativa sentenza - il tipo è il suo allenatore (Nel caso specifico si trattava di una nuotatrice) sussiste il rapporto di cui sopra, e l'età del consenso viene, per cosí dire, equiparata alla maggiore età.
Già, ma questo vale nel caso che sia una guardia o il direttore del carcere ad avvalersi della sua posizione di potere per indurre il prigioniero subordinato a concedere le prestazioni sessuali. Il prete cappellano non lo è, poi i carcerati in questione nemmeno sono di religione cristiana, quindi a loro fa un baffo che sia un prete. Anzi secondo me ci marciavano, gli svangavano più che volentieri il retto con i loro cazzoni in cambio dei regalini. Una bella sborrata per svuotare le palle e un cofanetto di shampoo e balsamo per i capelli: cosa potevano volere di meglio?

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13416
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Rasputin il Ven 17 Apr - 21:10

dIO BASTARDO avevo scritto una risposta esauriente e l'ho persa.

Ti basti sapere che i preti si insinuano sempre dove ce n'è da approfittarsene, dovrebbe bastare.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da jessica il Sab 18 Apr - 14:01

Rasputin ha scritto:Qualcuno mi spiega che differenza c'è tra il grassettato e la violenza? E perché non è stato configurato il reato di ricatto?
lo stesso che c'è tra uno schiavo e un regolare lavoratore che accetta di spaccarsi la schiena in miniera e arriva a 30 anni con l'asbestiosi perché ha bisogno di dar da mangiare alla famiglia...

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da Rasputin il Sab 18 Apr - 16:10

jessica ha scritto:
Rasputin ha scritto:Qualcuno mi spiega che differenza c'è tra il grassettato e la violenza? E perché non è stato configurato il reato di ricatto?
lo stesso che c'è tra uno schiavo e un regolare lavoratore che accetta di spaccarsi la schiena in miniera e arriva a 30 anni con l'asbestiosi perché ha bisogno di dar da mangiare alla famiglia...

Concordo. E rimango dell'opinione che anche chi (Lo schiavista che) da lavoro al "Regolare" lavoratore che accetta di spaccarsi la schiena in miniera e arriva a 30 anni con l'asbestiosi perché ha bisogno di dar da mangiare alla famiglia dovrebbe altresí essere perseguibile a norma di legge

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Avvenire e gli abusi sessuali dei preti

Messaggio Da paolo1951 il Sab 18 Apr - 17:12

Rasputin ha scritto:Dico, ma l'avete letto l'articolo?

In primo grado, nel marzo dello scorso anno, il religioso era stato condannato a 4 anni di reclusione, perché gran parte della accuse che gli venivano contestate, ossia violenze sessuali su 12 immigrati (solo 7 si sono costituiti parte civile), erano cadute ed erano rimasti in piedi solo pochi capi di imputazione. Don Barin, 53 anni, era stato arrestato il 20 novembre 2012 perché, secondo le indagini del procuratore aggiunto Pietro Forno e dei pm Daniela Cento e Lucia Minutella, fra il 2008 e il 2012 avrebbe fatto leva sullo “stato di bisogno” dei detenuti e avrebbe fatto avere loro sigarette, saponette, spazzolini e altri piccoli beni per vivere meglio in carcere, in cambio di favori sessuali.

Qualcuno mi spiega che differenza c'è tra il grassettato e la violenza? E perché non è stato configurato il reato di ricatto?
In effetti essendo le parti "lese" in stato di detenzione la violenza sessuale dovrebbe esser sempre presunta, però questo se l'attore ha la custodia delle vittime (come nel caso delle guardie carcerarie) ma forse il cappellano del carcere non è considerato un "custode".

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum