Democrazia Atea

Pagina 5 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da AteoCorporation il Dom 8 Gen - 11:01

Come ho detto in passato, anche se non avrà successo, il partito servità per diffondere un po' di Ateismo in questo paese succube delle pecore antropomorfe.

La scelta del nome Democrazia Atea piuttosto che Democrazia Laica viene spiegata nei primi dieci minuti di questo video.


AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 27
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da nellolo il Dom 8 Gen - 12:36

ragazzi, un partito non è un movimento di opinione, un partito si fa per vincere non per partecipare, e questo è proprio costituito per non vincere mai No

nellolo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1290
Età : 54
Località : Ragusa
Occupazione/Hobby : geologo
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.10

http://nellolomonaco.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da loonar il Dom 8 Gen - 13:05

nellolo ha scritto:ragazzi, un partito non è un movimento di opinione, un partito si fa per vincere non per partecipare, e questo è proprio costituito per non vincere mai No
quoto..
Questo è quello che cercai di far capire( senza risultato) a due o tre sostenitori e attivisti di DA sul loro gruppo FB un paio di annetti fa.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da davide il Dom 8 Gen - 16:13

Se gia' diversi non credenti come noi non prendono in considerazione l'idea di votarli, qualche dubbio sulla scelta di marketing dovrebbero farselo venire...

Edit: non me ne fotte di un partito che voglia "diffondere l'ateismo", a me sta a cuore la laicita'.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da nellolo il Dom 8 Gen - 16:55


nellolo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1290
Età : 54
Località : Ragusa
Occupazione/Hobby : geologo
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.10

http://nellolomonaco.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da Minsky il Dom 8 Gen - 17:57

Rivolgo a tutti un accorato invito a spendere mezz'ora per ascoltare la conferenza postata dall'amico Frank (Ateo Corporation). Non sarà mal spesa.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da Rasputin il Dom 8 Gen - 18:57

Minsky ha scritto:Rivolgo a tutti un accorato invito a spendere mezz'ora per ascoltare la conferenza postata dall'amico Frank (Ateo Corporation). Non sarà mal spesa.

Concordo, però anche con le prime due righe scritte da Davide

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da Fux89 il Dom 8 Gen - 20:36

davide ha scritto:non me ne fotte di un partito che voglia "diffondere l'ateismo", a me sta a cuore la laicita'.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da AteoCorporation il Lun 9 Gen - 13:02

E invece sbagliate proprio nell'accettare il termine Laicità.

Come viene spiegato nel video, il termine Laico indicava il Cristiano che non faceva parte delle gerarchie religiose, ed è un significato che vale ancora oggi, perfino partiti come Democrazia Cristiana fanno accenno alla Laicità, questo vale un po' per tutti gli schieramenti politici, perfino il Papa ne fa accenno a volte, nonostante faccia parte delle gerarchie religiose.

Il termine Laico è come un vestito che possono indossare tutti, ed è stato creato prima di tutto per dividere i Cristiani comuni da quelli appartenenti al clero, per cui sarebbe meglio parlare di Stato Ateo e non Laico, in quanto Ateo significa "Senza Dio" e si appresta meglio per indicare uno Stato senza influenze religiose.

Provate a rovesciare la scacchiera, immaginate che fino ad ora lo Stato sia sempre stato Ateo e che io vi dicessi di usare il termine Laico...dubito che voi direste di sì, penso invece che usereste il ragionamento che ho fatto sopra legato al significato dei due termini.

Non lo usate per dire che non credete in Dio perché preferite "Non Credente", non lo usate in politica e accettate il termine Laico nonostante sia meno adatto per i motivi spiegati sopra, non volete usarlo per dare vita ad una filosofia come l'Ateologia, non vi piace perché comincia con l'alfa privativa...certo che vi sta proprio sul cazzo questo termine.


AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 27
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da Tomhet il Lun 9 Gen - 14:26

Forse c'è un fraintendimento globale del termine laico, io l'ho sempre conosciuto come il termine che indica la netta separazione tra lo stato e la religione, e tanto mi basterebbe, poi se il termine più corretto per laicità è quello da te fornito allora il discorso cambia, ma alla fine, togliendo tutti i termini, mi basta che lo stato sia completamente separato dalla religione, se poi lo chiamiamo stato laico o stato ateo poco importa.

Il punto è che l'italiano medio, se sente laico, bene o male fottesega, ma se sente ateo allora sono cazzi.

Tomhet
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2672
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da davide il Lun 9 Gen - 16:27

AteoCorporation ha scritto:E invece sbagliate proprio nell'accettare il termine Laicità.

Come viene spiegato nel video, il termine Laico indicava il Cristiano che non faceva parte delle gerarchie religiose, ed è un significato che vale ancora oggi, perfino partiti come Democrazia Cristiana fanno accenno alla Laicità, questo vale un po' per tutti gli schieramenti politici, perfino il Papa ne fa accenno a volte, nonostante faccia parte delle gerarchie religiose.

Il termine Laico è come un vestito che possono indossare tutti, ed è stato creato prima di tutto per dividere i Cristiani comuni da quelli appartenenti al clero, per cui sarebbe meglio parlare di Stato Ateo e non Laico, in quanto Ateo significa "Senza Dio" e si appresta meglio per indicare uno Stato senza influenze religiose.

Provate a rovesciare la scacchiera, immaginate che fino ad ora lo Stato sia sempre stato Ateo e che io vi dicessi di usare il termine Laico...dubito che voi direste di sì, penso invece che usereste il ragionamento che ho fatto sopra legato al significato dei due termini.

Non lo usate per dire che non credete in Dio perché preferite "Non Credente", non lo usate in politica e accettate il termine Laico nonostante sia meno adatto per i motivi spiegati sopra, non volete usarlo per dare vita ad una filosofia come l'Ateologia, non vi piace perché comincia con l'alfa privativa...certo che vi sta proprio sul cazzo questo termine.

Vedi, i problemi nascono proprio quando, come fanno i bravi religiosi, si usano le parole attribuendo loro significati diversi da quelli comunemente riconosciuti. Perche' il linguaggio e' esattamente questo: condivisione di termini.
Ora, forse anticamente laicita' significava quanto riportato da te, ma al giorno d'oggi, che a te, al tizio del video o a Onfray piaccia oppure no, laicita' significa:
Il dizionario Sabatini Coletti ha scritto:laicità

[lai-ci-tà] s.f. inv.

• Condizione dell'essere laico; indipendenza da qualsiasi chiesa o ideologia: la l. dello stato


Andiamo adesso a vedere cosa vuol dire "laico", e che significati assume a seconda dei contesti in cui viene usato:
Sempre il Sabatini Coletti ha scritto:
laico

[lài-co] agg., s. (pl.m. -ci, f. -che)

• agg.


1 Che non fa parte del clero; che non ha ricevuto gli ordini sacerdotali pur facendo parte di una congregazione religiosa: suora l.


2 Autonomo rispetto alle istituzioni religiose; non ispirato da una fede: scuola, educazione l.


3 estens. Che si ispira al laicismo: intellettuale l. || partiti l., non ispirati da fedi religiose o da ideologie dogmatiche


4 Che partecipa ai lavori di un organismo ma è estraneo alla corporazione che vi è rappresentata: membri l. del Consiglio superiore della magistratura


• s.m. (f. -ca)


1 Chi non fa parte del clero


2 Chi si ispira ai principi del laicismo: essere un l.

E' quindi lampante che quando si parla di laicita' dello stato, il significato e' univoco, non ci possono essere fraintendimenti. Che poi di laicita' ne parli pure il papa, cosa mai vorrebbe dire? Il papa parla pure di razionalita' della fede, figurati un po'... E del resto proprio su questo forum piu' di qualcuno insisteva nel dire che "ateo" e' sinonimo di razionalista (ah ah ah, mi par di ricordare che tu fossi tra quelli), quando invece
Ancora il Sabatini Coletti, e non il tizio del video o AteoCorporation ha scritto:ateo

[à-te-o] agg., s.

• agg. Che nega l'esistenza di Dio


• s.m. (f. -a) Nel sign. dell'agg. SIN miscredente

e' chiarissimo che ateo vuol dire solo e soltanto, nella lingua italiana, quanto riportato qui sopra.
Poi certo, cosi' come fanno i religiosi l'esegesi delle parole, tirandole come la pelle dei coglioni, si puo' sostenere che un vocabolo significhi tutto ed il contrario di tutto. Ma poi non ci si sorprenda se non si viene capiti, o peggio si viene spernacchiati.
Di stati atei ce ne sono... stati (ah ah scusa il gioco di parole), e mi paiono posti brutti in cui vivere, al pari delle teocrazie (poi se sei un fan della vecchia URSS o della Cina, liberissimo, de gustibus...). Quindi grazie, ma mi tengo caro il concetto di laicita' dello stato, il cui significato ti ho dimostrato come sia essere univoco ed inequivocabile, checche' ne diciate tu, il tizio del video (che non ho visto causa lentezza della connessione) o Onfray.
Il quale, andando a memoria, mi pare sia l'autore di quel pezzo delirante postato da Valerio in cui faceva il parallelismo tra giudici di tribunali e dio, ora che ci penso....
Quindi ti diro', se quello e' l'incipit, io, che mi sforzo di essere razionalista, mi tengo ben alla larga da questa "ateologia".

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da Minsky il Lun 9 Gen - 18:06

È tutto giusto quello che ha detto Davide, secondo me, ma è anche quasi per niente sbagliato quello che ha detto Frank.

Vorrei proporre una riflessione. Alle prossime elezioni politiche (che potrebbero anche essere più vicine del previsto), il panorama dei partiti che si candideranno si preannuncia appiattito su una generale posizione di asservimento al clero cattolico che non ha precedenti nella storia della Repubblica, perché adesso i partiti veramente "laici" (uso il vocabolo preferito da Davide) sono spariti dalla rappresentanza parlamentare, né ci si può aspettare ragionevolmente che la situazione cambi. L'eccezione costituita dai Radicali è poco significativa, e ho l'impressione che comunque siano destinati ad evaporare anche loro, dopo aver compromesso l'alleanza con il PD che era l'unico veicolo capace di permettere loro di attraversare lo sbarramento per "effetto tunnel".

Ora, ho capito che molti pensano di dare scheda bianca, e questo è legittimo, ma, come segnale, è del tutto anonimo e privo di contenuto informativo. Che senso ha un segnale che non dice nulla? Se comunque non vogliamo votare per un partito succube del Vaticano (almeno io non voglio), perché non considerare l'eventualità di dare un piccolo segnale, votando per uno schieramento che possiede un'etichetta molto chiara?

Le possibilità che DA raggiunga una minima visibilità sono remote, siamo d'accordo, ma la scelta non sarebbe affatto incongruente. Buona parte del loro programma è condivisibile. E comunque, si tratta di farsi riconoscere! Per questo dico: pensiamoci!


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da davide il Lun 9 Gen - 18:26

Bel tentativo ma, no, grazie.

Preferisco tenermi i radicali, con i loro indiscutibili difetti (diamine, capezzone e' venuto fuori da li'), ma anche le loro storiche battaglie di laicita'.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da Rasputin il Lun 9 Gen - 18:39

Minsky ha scritto:
Ora, ho capito che molti pensano di dare scheda bianca, e questo è legittimo, ma, come segnale, è del tutto anonimo e privo di contenuto informativo. Che senso ha un segnale che non dice nulla?

Conosci questo libro?

http://it.wikipedia.org/wiki/Saggio_sulla_lucidit%C3%A0#La_trama

consiglio vivamente la lettura wink..

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da AteoCorporation il Lun 9 Gen - 19:34

davide ha scritto:...

Riguardo i termini mi hai frainteso perché ho sbagliato a scrivere, mi riferivo all'etimologia, Ateo significa (etimologicamente) "senza Dio".

Dal punto di vista del significato hai anche ragione, ma c'è un problema: il termine Laico è stato talmente influenzato dal bigottismo religioso che sono molti anni che viene usato da tutti, la conseguenza sono i Crocifissi ovunque e le varie influenze religiose, per cui non vedo perché difendere un termine così inefficace che probabilmente continuerà ad essere usato ancora da tutti, di questo passo potremmo non avere mai una vera e propria divisione tra Stato e Chiesa, o forse potremmo averla ma tra molto tempo, mentre basterebbe usare il termine Ateo per scuotere la situazione.

Riguardo al discorso sull'URSS hai sbagliato, perché stiamo parlando di Stato Ateo che è diverso dall'Ateismo di Stato (che non accetto), la differenza viene anche spiegata nel video: lo Stato Ateo, in una Democrazia, è lo Stato che riconosce la supremazia della Costituzione su tutto, anche sulla religione, ma in quanto democratico garantisce comunque la libertà religiosa, mentre l'Ateismo di Stato a cui ti riferivi è ben altra cosa, alla fine l'unico cambiamento riguarda solo il nome, si tratta di cambiare Laico in Ateo, in quanto il primo termine ha dimostrato di essere inefficace fin dall'inizio, e lo è ancora oggi.

AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 27
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da davide il Lun 9 Gen - 21:26

Beh ok, allora quello di cui parla e' uno stato "laico" e non "ateo". Parliamo di stato ateo, ed anche quei credenti che non gradiscono la commistione tra le due cose finiranno per fraintendere cio' che si vuole.
Come ho detto prima, le parole sono importanti.
Che il termine sia inefficace e' opinione tua e sua. Di certo non raggiungeremo alcun obiettivo solo facendo giochi di parole.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da Rasputin il Lun 9 Gen - 21:30

davide ha scritto:Beh ok, allora quello di cui parla e' uno stato "laico" e non "ateo". Parliamo di stato ateo, ed anche quei credenti che non gradiscono la commistione tra le due cose finiranno per fraintendere cio' che si vuole.
Come ho detto prima, le parole sono importanti.
Che il termine sia inefficace e' opinione tua e sua. Di certo non raggiungeremo alcun obiettivo solo facendo giochi di parole.

Laico è conseguenza di ateo.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da davide il Lun 9 Gen - 22:20

No.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da nellolo il Mar 10 Gen - 8:16

anche secondo me, una persona può essere laica anche senza essere atea, come ci sono anche credenti anticlericali

nellolo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1290
Età : 54
Località : Ragusa
Occupazione/Hobby : geologo
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.10

http://nellolomonaco.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da Rasputin il Mar 10 Gen - 8:59

Mi sono espresso male e senza volerlo ho usato un termine che nemmeno mi piace. Riarticolo: laico è conseguenza di razionale (Nella misura in cui si può esserlo).

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da BestBeast il Mar 10 Gen - 9:35

Tesi semplicistica: Forse, se ci avessero pensato, ora si chiamerebbe "Democrazia Laica", ma ormai il nome è dato e se lo devono tenere.
Personalmente non vedo il motivo per cercare di giustificare questa scelta destreggiandosi nella semantica. Mi pare chiaro l'intento di proporre un nome d'impatto, che non sia una estrapolazione di qualche fioco strascico dialettico qualunquista, già usato ed abusato. Alla domanda, se condivido questa scelta, la mia risposta è: ni.

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da AteoCorporation il Mar 10 Gen - 9:50

davide ha scritto:Che il termine sia inefficace e' opinione tua e sua.

La realtà dei fatti conferma la mia opinione, lo Stato è Laico da quasi trent'anni e guarda come siamo messi, come puoi considerare efficace un termine che, dall'inizio e fino ad oggi, non ha mai creato una vera neutralità e separazione?

AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 27
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da loonar il Mar 10 Gen - 13:44

Il problema è che ateo significa solamente "senza dio", il quale termine permette di essere tutto è il contrario di tutto, anche adoratore delle pietre focaie o di Lady Gaga, ad esempio.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da AteoCorporation il Mar 10 Gen - 15:25

Darrow ha scritto:Il problema è che ateo significa solamente "senza dio", il quale termine permette di essere tutto è il contrario di tutto, anche adoratore delle pietre focaie o di Lady Gaga, ad esempio.

Proprio perché significa solo Senza Dio è un termine che ben si addice ad uno Stato che dovrebbe essere neutrale nei riguardi della religione e del clero, cose che hanno a che fare appunto con Dio, e ribadisco che questa Laicità che difendete tanto la usano un po' tutti, con il risultato che non abbiamo mai avuto uno Stato veramente neutrale, parliamo di qualcosa che esiste da molti anni e non ha portato ad una vera neutralità, possibile che sia così difficile provare a cambiare le cose partendo proprio da termini che hanno dimostrato chiaramente di essere inefficaci?

Cavolo, almeno proviamoci, sono trent'anni che si parla di Laicità e guardate come stiamo ancora, non vi è mai passato per la mente che forse un cambiamento del genere sia necessario per dare una scossa alla situazione?


AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 27
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Democrazia Atea

Messaggio Da davide il Mar 10 Gen - 17:45

nellolo ha scritto:anche secondo me, una persona può essere laica anche senza essere atea, come ci sono anche credenti anticlericali
Esatto.
Rasputin ha scritto:Mi sono espresso male e senza volerlo ho usato un termine che nemmeno mi piace. Riarticolo: laico è conseguenza di razionale (Nella misura in cui si può esserlo).
Moooooolto meglio ok
AteoCorporation ha scritto:
davide ha scritto:Che il termine sia inefficace e' opinione tua e sua.

La realtà dei fatti conferma la mia opinione, lo Stato è Laico da quasi trent'anni e guarda come siamo messi, come puoi considerare efficace un termine che, dall'inizio e fino ad oggi, non ha mai creato una vera neutralità e separazione?
Non ci avevo pensato! Se in Italia al giorno d'oggi il vaticazzo la fa da padrone e' perche' il termine "laico/laicita'" non e' efficace!
Questo anche perche' pure il papa parla di laicita' (fingiamo di non ricordare che spesso e volentieri lui e i suoi lacche' dicono che gli atei sono anime sofferenti in cerca di dio, ma vabbe', e' un dettaglio).
Molto meglio invece il termine "ateo", come no. E' una parola che ispira tanta simpatia persino tra i non credenti...

Consiglio per il futuro: non pensare di darti al marketing.

Darrow ha scritto:Il problema è che ateo significa solamente "senza dio", il quale termine permette di essere tutto è il contrario di tutto, anche adoratore delle pietre focaie o di Lady Gaga, ad esempio.
Proprio perché significa solo Senza Dio è un termine che ben si addice ad uno Stato che dovrebbe essere neutrale nei riguardi della religione e del clero, cose che hanno a che fare appunto con Dio, e ribadisco che questa Laicità che difendete tanto la usano un po' tutti, con il risultato che non abbiamo mai avuto uno Stato veramente neutrale, parliamo di qualcosa che esiste da molti anni e non ha portato ad una vera neutralità, possibile che sia così difficile provare a cambiare le cose partendo proprio da termini che hanno dimostrato chiaramente di essere inefficaci?

Cavolo, almeno proviamoci, sono trent'anni che si parla di Laicità e guardate come stiamo ancora, non vi è mai passato per la mente che forse un cambiamento del genere sia necessario per dare una scossa alla situazione?
Hai gia' dato dimostrazione in passato con la "querelle" sui significati di "ateo" e "razionalista" di avere la brutta abitudine di distorcere il significato delle parole a tuo uso e consumo.
La frase che ho grassettato parla di laicita', non di ateismo. Punto. Uno stato ateo e' uno stato che prende posizione in merito alla questione religiosa, che la cosa a te piaccia oppure no. Se e' questo lo stato che vuoi, bene, e' una tua opinione, ma non mascherarla facendo esegesi in maniera un po' pretesca.
Quindi, per l'ennesima ed ultima volta, ateismo≠laicita'.

Detto questo, ai diversi sostenitori di DA mi verrebbe da chiedere dove fosse tale partito nelle settimane in cui i radicali, la UAAR ed una pagina di facebook sollevavano il problema della montagna di soldi che ogni anno lo stato italiano versa al vaticazzo. Perche' io ho visto i radicali andare a rompere i coglioni, filmare segretamente i vari hotel di lusso vaticani e sbugiardare trastevere dalle minchiate che rilasciavano tramite stampa. Di DA nemmeno l'ombra.
La conclusione che ne traggo e' che i responsabili di un'eventuale emorragia di voti dai movimenti a cui piu' sta a cuore la laicita' (che e' un valore, al contrario dell'ateismo) sarebbero i votanti di DA, non dei radicali.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum