Miracoli

Pagina 5 di 17 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11 ... 17  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Ludwig von Drake il Lun 30 Set - 14:05

Avalon ha scritto:Ma che neon... è giusto giusto il colore delle pitture fosforescenti che si rimediano in tutti i negozi di hobbistica.
Poi c'è anche chi davanti a una roba così si rotola nell'estasi mistica...
ERESIA!!!
AL ROGO, AL ROGO!!!


Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da jillo il Lun 30 Set - 14:08

Avalon ha scritto:Ma che neon... è giusto giusto il colore delle pitture fosforescenti che si rimediano in tutti i negozi di hobbistica.
Poi c'è anche chi davanti a una roba così si rotola nell'estasi mistica...
Personalmente ho solo letto di molta gente che si è recata sul posto per vedere e non di sbracati rotolamenti estatici.
Ufficialmente nessuno tra i credenti mi risulta si sia messo a scodinzolare gridando al miracolo.

Potrebbe trattarsi di pittura fluorescente, di lampadine speciali, di miracolo realizzato da Photoshop o fooooorse di miracolo di più alta natura.

Da credente mi guardo bene dal parlare di miracolo.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da satrebil il Lun 30 Set - 17:41

Ultimamente i miracoli procedono a ritmo serrato...
Padre Pio sulla corteccia di un albero!!!



http://www.ilmattino.it/NAPOLI/CRONACA/secondigliano-miracolo-padre-pio-albero/notizie/331831.shtml

satrebil
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 60
Età : 32
Località : Catania
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 26.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da primaverino il Lun 30 Set - 17:43

satrebil ha scritto:Ultimamente i miracoli procedono a ritmo serrato...
Padre Pio sulla corteccia di un albero!!!



http://www.ilmattino.it/NAPOLI/CRONACA/secondigliano-miracolo-padre-pio-albero/notizie/331831.shtml
Padre Pio!?!? A me sembrava il Rasp...

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da satrebil il Lun 30 Set - 17:48

NO No è proprio padre pio! eeeeeeek

satrebil
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 60
Età : 32
Località : Catania
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 26.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Rasputin il Lun 30 Set - 17:59

don alberto ha scritto:
Avalon ha scritto:Chissà chi li farà mai gli 'accertamenti'...
ma ci credi così stupidi da non essere i primi interessati a scoprire trucchi e mezzucci?
Io la chiamo paura della concorrenza.

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49517
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da *Valerio* il Lun 30 Set - 20:57

Domanda ai credenti:

Dato che i "miracoli" non si manifestano esclusivamente nella cristianità, e dato che per un credente o almeno per molti di questi essi sono prova o conferma del divino, potete ritenere che i restanti, i miracoli degli altri, sono la manifestazione e attestano la "potenza" delle diverse divinità sparse per il mondo?

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Ludwig von Drake il Lun 30 Set - 21:09

Anche questo, scritto altrove, lo ripropongo qui poiche potrebbe sembrare una buona sede (e con questo supero Rasputin di un messaggio quale maggior postatore della settimana e vi auguro la buona notte evillll ):

Secondo: ammetto e riconosco le prove esteriori della rivelazione, cioè gli interventi divini, e soprattutto i miracoli e le profezie, come segni certissimi dell’origine soprannaturale della religione cristiana, e li ritengo perfettamente adatti a tutti gli uomini di tutti i tempi, compreso quello in cui viviamo.
IL GIURAMENTO ANTIMODERNISTA
Acta Apostolicæ Sedis, 1910, pp. 669-672

Semplice miracolo o “MIRACOLO, MIRACOLO!!!”?
Importante differenziazione che il grande Troisi, in compagnia del buon Arena, ricordava e al cui riguardo dibatteva per far ridere il pubblico.
La domanda, in realtà, avrebbe senso di esistere anche al di fuori di uno scambio tra comici: tutti i miracoli, in realtà, sono urlati da qualcuno, quindi come potremmo distinguere un ordine di grandezza tra miracoli?

Innanzitutto, è evidente che alcuni miracoli, dalla natura decisamente poco miracolosa, provocano un clamore sproporzionato. Si pensi alle levitazioni di Sai Baba, alla liquefazione del sangue di San Gennaro e alle molteplici statue piangenti. Di volta in volta, David Copperfield compie prodigi molto migliori di quelli di Sai Baba, le varie sostanze simili al sangue si sciolgono benissimo e statue e immagini sono truccate e contraffatte senza grossi problemi. Nonostante la semplicità con cui si dimostra costantemente la fattibilità “terrena” di questi presunti miracoli, le coscienze di coloro che in tali miracoli vogliono credere non si muovono di un passo, anzi spesso tendono a creare una sorta di corazza anti-razionale.
La risposta di chi ci pensa un secondo su e continua a crederci è che, sebbene il fatto possa accadere naturalmente, non è provato che il meccanismo naturale proposto sia esattamente applicabile a quanto successo. In pratica, con buona pace del famigerato rasoio, si dovrebbe provare che l’ipotesi più semplice e plausibile è migliore di quella più complessa e slegata dal buon senso. Un po’ come se un uomo, colto in una stanza con una pistola fumante in mano e un cadavere morto per un colpo di pistola dinanzi a lui, chiedesse di dimostrare che non sono stati degli alieni a sparare alla vittima.

A questo tipo di miracoli, io vado ad equiparare la gran parte di quelli contenuti nei testi sacri che circolano per il mondo. Le motivazioni sono banali: troppi degli eventi descritti mancano di adeguata documentazione, mentre affermazioni straordinarie, di eventi che violino completamente o parzialmente la naturale legge di causa – effetto, richiederebbero prove più robuste di un testo che, spesso e volentieri, riferisce di persone illetterate che avrebbero ascoltato delle storie da qualcuno che avrebbe visto determinati avvenimenti.
Ciononostante, in alcuni casi, nei testi sacri possono essere contenuti “miracoli”, fatti straordinari, che hanno natura storica, che potrebbero o sono effettivamente avvenuti; eppure, quanti attribuirebbero oggi un uragano o uno tsunami ad un intervento divino? Soprattutto, il fatto che in un testo si descriva un avvenimento realmente accaduto, non impone che sia veritiero il resto della narrazione, altrimenti i Promessi Sposi dovrebbero essere considerati un libro di storia.
Esistono, in cambio, alcuni fatti straordinari moderni veramente interessanti, per i quali non è stata ancora trovata una spiegazione.
Mi riferisco, in particolare, ad alcune guarigioni repentine. Nonostante la mia meraviglia di fronte a questi casi, non riesco a comprendere l’atteggiamento di alcuni verso questi fatti.
Vi sono, in particolare, tre atteggiamenti che condivido e due che non riesco ad approvare:
• Persone che si impegnano nello studio dei casi per comprendere il nesso causa-effetto che ha portato a determinati eventi.
• Persone lontane dallo studio dei casi specifici, che si occupano di altro e attendono che, chi si occupa del fatto e lavora nel campo specifico, sia in grado di dare una spiegazione.
• Persone che, sebbene non siano del campo, formulano delle ipotesi, sebbene siano consce dei propri limiti e di quelli delle ipotesi che formulano.
• Persone che inventano storie per spiegare l’accaduto e pretendono che siano le più plausibili o addirittura le uniche vere.
• Persone che credono alle storie inventate per spiegare l’accaduto.

Gli atteggiamenti che condivido sono i primi tre e, solitamente, io mi ritrovo tra la seconda e la terza posizione.
Per quanto riguarda alcune peculiari guarigioni non prevedibili, ad esempio, io credo sia probabile che le capacità di auto-guarigione del nostro organismo e le precise correlazioni tra pensiero e salute siano ancora sottovalutate. Questa, tuttavia, è solo una mia supposizione e non mi permetterei mai di scavalcare chi si occupa della materia, atteggiandomi a possessore di una verità assoluta: la mia supposizione è priva di valore scientifico .
E’ sulla base di esempi come questo che mi chiedo come si possa avere la presunzione della certezza di determinate opinioni che usualmente sono fattivamente infondate o fondate malissimo.
Anche ammettendo, per assurdo, che un evento sia stato causato da qualche forza sconosciuta all’uomo, in base a cosa si attribuisce l’intervento ad una creatura sconosciuta e immaginata piuttosto che a un’altra? Come scegliere tra Dio, Dracula, gli U.F.O. e Gorge W. Bush ? Non è una scelta di comodo attribuire determinati interventi alla propria divinità?

In ogni caso, non tutti i credenti si accodano necessariamente alla miracolistica interpretazione di determinati fatti straordinari. Mi vengono in mente, ad esempio, le parole di una lettera “confidenziale ad un amico professore di antropologia” che mi è capitato di leggere.
Ecco un passo di tale lettera:
“A noi non importa più di giungere a Dio attraverso le dimostrazioni della metafisica medioevale o sulla testimonianza del miracolo e delle profezie: fatti questi ultimi che urtano anziché meravigliare la coscienza contemporanea, e che sfuggono al controllo dell’esperienza”.

Sembra confermato che il testo fosse di Geroge Tyrrell, gesuita e teologo irlandese che riteneva di dover slegare la fede dai miracoli. Purtroppo per Tyrrell, la reazione della Chiesa allora fu particolarmente forte ed egli si trovò dalla parte sbagliata della barricata. Qualcosa di simile accadde a Salvatore Minocchi che, in Memorie di un modernista, scrisse:
“Noi abbiamo tentato conciliare la scienza e la filosofia con le dottrine della Chiesa: però siamo stati detti equilibristi, ritardatari, ipocriti. Noi vorremmo credere: in Dio e nella Chiesa; offrire l’anima e la vita per rinnovare quel Cattolicesimo in cui siam nati e in cui vorremmo morire. Ma son reputato un nemico della Chiesa. Ed avrò quello che mi aspetta. «Colpire i capi»… Su queste amare considerazioni discendeva la notte. Anche sull’anima”.

Su queste amare considerazioni, non posso che continuare a sperare che chi si impegna nella seria ricerca continui a farlo, aiutando tutti noi a progredire ed avanzare nella conoscenza del reale.
em.il.

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Assenzio il Mar 1 Ott - 8:18

*Valerio* ha scritto:Domanda ai credenti:

Dato che i "miracoli" non si manifestano esclusivamente nella cristianità, e dato che per un credente o almeno per molti di questi essi sono prova o conferma del divino, potete ritenere che i restanti, i miracoli degli altri, sono la manifestazione e attestano la "potenza" delle diverse divinità sparse per il mondo?
I Testimoni di Geova e i vari movimenti evangelici (sette) come i pentecostali & CO. affermano che i miracoli che avvengono al di fuori della loro religione sono opera del demonio. Satana li fa per sviare la gente dalla vera fede, la loro, e dio li permette per confondere maggiormente coloro che son già confusi.
E queste cose le ho sentite dire colle mie orecchie, più volte. Andate a chiedere ad un evangelico perché a Lourdes avvengono a volte miracoli e vedrete cosa vi risponderà crazy  Ne son convinti.
E poi non volete che dica che sono minus habens?

Assenzio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 543
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Avalon il Mar 1 Ott - 8:22

Assenzio.

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 43
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da primaverino il Mar 1 Ott - 9:41

Assenzio ha scritto:
*Valerio* ha scritto:Domanda ai credenti:

Dato che i "miracoli" non si manifestano esclusivamente nella cristianità, e dato che per un credente o almeno per molti di questi essi sono prova o conferma del divino, potete ritenere che i restanti, i miracoli degli altri, sono la manifestazione e attestano la "potenza" delle diverse divinità sparse per il mondo?
I Testimoni di Geova e i vari movimenti evangelici (sette) come i pentecostali & CO. affermano che i miracoli che avvengono al di fuori della loro religione sono opera del demonio.
[...]
E poi non volete che dica che sono minus habens?
Beh... Stavolta devo darti pienamente ragione...ok (verde incluso). wink..

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Minsky il Mar 1 Ott - 10:18

Assenzio ha scritto:I Testimoni di Geova e i vari movimenti evangelici (sette) come i pentecostali & CO. affermano che i miracoli che avvengono al di fuori della loro religione sono opera del demonio. Satana li fa per sviare la gente dalla vera fede, la loro, e dio li permette per confondere maggiormente coloro che son già confusi.
E queste cose le ho sentite dire colle mie orecchie, più volte. Andate a chiedere ad un evangelico perché a Lourdes avvengono a volte miracoli e vedrete cosa vi risponderà crazy  Ne son convinti.
E poi non volete che dica che sono minus habens?
No! Stavolta dissento... questa posizione rispecchia una logica impeccabile e rigorosa.
"I miracoli che non sono del mio dio, devono essere del diavolo": ciò è perfettamente ovvio.
Che altro potrebbero dire? Si tratta solo di essere conseguenziali.
E infatti, costoro sono conseguenziali alla tesi che ho esposto qui qualche tempo addietro:
http://atei.forumitalian.com/t5002-un-credente-deve-credere-a-qualunque-cosa#212574
e che sinora non ha trovato confutazioni.

saluto...

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14002
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da matem il Mar 1 Ott - 10:49

satrebil ha scritto:NO No è proprio padre pio! eeeeeeek
a me sembra l'imperatore napoleone III
in ogni caso basta cambiare angolazione di visione e ci si vede altro o nulla
per quanto riguarda i miracoli : non esistono e non ci credo nemmeno se li vedo io

matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 427
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Niques il Mar 1 Ott - 10:55

matem ha scritto:
satrebil ha scritto:NO No è proprio padre pio! eeeeeeek
a me sembra l'imperatore napoleone III
in ogni caso basta cambiare angolazione di visione e ci si vede altro o nulla
per quanto riguarda i miracoli : non esistono e non ci credo nemmeno se li vedo io
A me sembra l'Innocenzo X di Bacon (pittore)

Niques
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6786
SCALA DI DAWKINS :
12 / 7012 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mar 1 Ott - 11:00

Minsky ha scritto:
Assenzio ha scritto:I Testimoni di Geova e i vari movimenti evangelici (sette) come i pentecostali & CO. affermano che i miracoli che avvengono al di fuori della loro religione sono opera del demonio. Satana li fa per sviare la gente dalla vera fede, la loro, e dio li permette per confondere maggiormente coloro che son già confusi.
E queste cose le ho sentite dire colle mie orecchie, più volte. Andate a chiedere ad un evangelico perché a Lourdes avvengono a volte miracoli e vedrete cosa vi risponderà crazy  Ne son convinti.
E poi non volete che dica che sono minus habens?
No! Stavolta dissento... questa posizione rispecchia una logica impeccabile e rigorosa.
"I miracoli che non sono del mio dio, devono essere del diavolo": ciò è perfettamente ovvio.
Che altro potrebbero dire? Si tratta solo di essere conseguenziali.
E infatti, costoro sono conseguenziali alla tesi che ho esposto qui qualche tempo addietro:
http://atei.forumitalian.com/t5002-un-credente-deve-credere-a-qualunque-cosa#212574
e che sinora non ha trovato confutazioni.

saluto...
Nessuna confutazione, che non sia la realtà dei fatti (la quale ti smentisce).
ok
Sintetizzo, tu dici un "CREDENTE NON PUÒ ESIMERSI DAL CREDERE A QUALUNQUE COSA", prendiamo un qualsiasi credente medio (non persone considerate casi patologici) e scopriamo che non credono "a qualunque cosa". Dunque, de facto, un credente può esimersi dal credere a qualunque cosa.


Ultima modifica di Ludwig von Drake il Mar 1 Ott - 11:04, modificato 1 volta

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Minsky il Mar 1 Ott - 11:04

Ludwig von Drake ha scritto:
Minsky ha scritto:
Assenzio ha scritto:I Testimoni di Geova e i vari movimenti evangelici (sette) come i pentecostali & CO. affermano che i miracoli che avvengono al di fuori della loro religione sono opera del demonio. Satana li fa per sviare la gente dalla vera fede, la loro, e dio li permette per confondere maggiormente coloro che son già confusi.
E queste cose le ho sentite dire colle mie orecchie, più volte. Andate a chiedere ad un evangelico perché a Lourdes avvengono a volte miracoli e vedrete cosa vi risponderà crazy  Ne son convinti.
E poi non volete che dica che sono minus habens?
No! Stavolta dissento... questa posizione rispecchia una logica impeccabile e rigorosa.
"I miracoli che non sono del mio dio, devono essere del diavolo": ciò è perfettamente ovvio.
Che altro potrebbero dire? Si tratta solo di essere conseguenziali.
E infatti, costoro sono conseguenziali alla tesi che ho esposto qui qualche tempo addietro:
http://atei.forumitalian.com/t5002-un-credente-deve-credere-a-qualunque-cosa#212574
e che sinora non ha trovato confutazioni.

saluto...
Nessuna confutazione, che non sia la realtà dei fatti (la quale ti smentisce).
ok
La realtà dei fatti conferma, come ha illustrato Assenzio poco sopra.

Quali altre fesserie hai in serbo per la giornata odierna? Sono impaziente di leggerle...

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14002
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mar 1 Ott - 11:11

Che piacere leggerti, caro Minsky, sempre con queste delicate parole in bocca.
 
Il tuo chiamare in causa quanto detto da Assenzio, come fosse un esempio definitivo, denota una mancanza di conoscenza dei funzionamenti della dimostrazione logica.
Se io dico tutti i soggetti dell’insieme A devono credere in tutto l’insieme R, il fatto che n-x soggetti dell’insieme A credano in tutto l’insieme R non prova nulla. In cambio, l’affermazione viene smontata da un solo soggetto dell’insieme A che non creda in tutto l’insieme R.

Vediamo un po’, dunque, chi dice fesserie tra noi due.

Tu affermi  un "CREDENTE NON PUÒ ESIMERSI DAL CREDERE A QUALUNQUE COSA".
Ora, prendiamo un qualsiasi credente medio (non persone considerate casi patologici) e scopriamo che non credono "a qualunque cosa".
Dunque, de facto, un credente può esimersi dal credere a qualunque cosa e chi dice qualcosa di sbagliato sei tu.

… e prova a calmare i tuoi toni, che non ci fai una bella figura a esprimerti in questo modo.


saluto...

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Minsky il Mar 1 Ott - 11:27

Ludwig von Drake ha scritto:Che piacere leggerti, caro Minsky, sempre con queste delicate parole in bocca.
 
Il tuo chiamare in causa quanto detto da Assenzio, come fosse un esempio definitivo, denota una mancanza di conoscenza dei funzionamenti della dimostrazione logica.
Se io dico tutti i soggetti dell’insieme A devono credere in tutto l’insieme R, il fatto che n-x soggetti dell’insieme A credano in tutto l’insieme R non prova nulla. In cambio, l’affermazione viene smontata da un solo soggetto dell’insieme A che non creda in tutto l’insieme R.

Vediamo un po’, dunque, chi dice fesserie tra noi due.

Tu affermi  un "CREDENTE NON PUÒ ESIMERSI DAL CREDERE A QUALUNQUE COSA".
Ora, prendiamo un qualsiasi credente medio (non persone considerate casi patologici) e scopriamo che non credono "a qualunque cosa".
Dunque, de facto, un credente può esimersi dal credere a qualunque cosa e chi dice qualcosa di sbagliato sei tu.

… e prova a calmare i tuoi toni, che non ci fai una bella figura a esprimerti in questo modo.


saluto...
E tu leggiti la mia dimostrazione prima di blaterare, così eviti di fare figure meschine.

«Dimostrerò che il credente, se è veramente tale, non può rifiutarsi di credere ad alcuno dei dogmi o dettagli della dottrina della religione a cui aderisce.» (etc., etc.)

Dove ciò che si intende per "credente veramente tale" è definito poco sopra le righe citate.


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14002
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mar 1 Ott - 11:38

Figure meschine? Blaterare? Andiamo Minsky, calma un po’ i toni, ti ripeto che facendo così decisamente non fai una bella figura.

Tu hai detto “Nell'accezione intesa qui, "credente" vuol dire una persona che crede all'esistenza di una divinità trascendente e che in generale ma non necessariamente, si professa adepto o fedele di una confessione religiosa”.

Questa è la tua premessa, la tua definizione sulla cui base parte la tua dimostrazione attraverso un ambiente tipo. La conclusione che trai è generica e riferita dunque a tutto il gruppo incluso nella definizione iniziale. ok 

Tornando quindi a bomba (e sperando tu conosca la fallacia dello scozzese e del ragionamento circolare, per non ritrovarti a tentare di giustificare un testo con una conclusione sbagliata attraverso errori logici):

Ludwig von Drake
[...] Il tuo chiamare in causa quanto detto da Assenzio, come fosse un esempio definitivo, denota una mancanza di conoscenza dei funzionamenti della dimostrazione logica.
Se io dico tutti i soggetti dell’insieme A devono credere in tutto l’insieme R, il fatto che n-x soggetti dell’insieme A credano in tutto l’insieme R non prova nulla. In cambio, l’affermazione viene smontata da un solo soggetto dell’insieme A che non creda in tutto l’insieme R.
Vediamo un po’, dunque, chi dice fesserie tra noi due.
Tu affermi  un "CREDENTE NON PUÒ ESIMERSI DAL CREDERE A QUALUNQUE COSA".
Ora, prendiamo un qualsiasi credente medio (non persone considerate casi patologici) e scopriamo che non credono "a qualunque cosa". 
Dunque, de facto, un credente può esimersi dal credere a qualunque cosa e chi dice qualcosa di sbagliato sei tu.
[...]



saluto...



Ah, probabilmente volevi darmi dell'asino con quell'immagine carina in fondo al tuo post, invece e' risultata una firma perfetta.


carneval 

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Minsky il Mar 1 Ott - 11:52

Ludwig von Drake ha scritto:Figure meschine? Blaterare? Andiamo Minsky, calma un po’ i toni, ti ripeto che facendo così decisamente non fai una bella figura.

Tu hai detto “Nell'accezione intesa qui, "credente" vuol dire una persona che crede all'esistenza di una divinità trascendente e che in generale ma non necessariamente, si professa adepto o fedele di una confessione religiosa”.

Questa è la tua premessa, la tua definizione sulla cui base parte la tua dimostrazione attraverso un ambiente tipo. La conclusione che trai è generica e riferita dunque a tutto il gruppo incluso nella definizione iniziale. ok 

Tornando quindi a bomba (e sperando tu conosca la fallacia dello scozzese e del ragionamento circolare, per non ritrovarti a tentare di giustificare un testo con una conclusione sbagliata attraverso errori logici):

Ludwig von Drake
[...] Il tuo chiamare in causa quanto detto da Assenzio, come fosse un esempio definitivo, denota una mancanza di conoscenza dei funzionamenti della dimostrazione logica.
Se io dico tutti i soggetti dell’insieme A devono credere in tutto l’insieme R, il fatto che n-x soggetti dell’insieme A credano in tutto l’insieme R non prova nulla. In cambio, l’affermazione viene smontata da un solo soggetto dell’insieme A che non creda in tutto l’insieme R.
Vediamo un po’, dunque, chi dice fesserie tra noi due.
Tu affermi  un "CREDENTE NON PUÒ ESIMERSI DAL CREDERE A QUALUNQUE COSA".
Ora, prendiamo un qualsiasi credente medio (non persone considerate casi patologici) e scopriamo che non credono "a qualunque cosa". 
Dunque, de facto, un credente può esimersi dal credere a qualunque cosa e chi dice qualcosa di sbagliato sei tu.
[...]



saluto...



Ah, probabilmente volevi darmi dell'asino con quell'immagine carina in fondo al tuo post, invece e' risultata una firma perfetta.


carneval 
Ah, la malafede.
«Interrogando un tipico credente cristiano sui dogmi della sua religione, sorprendentemente si scopre spesso che egli è ignaro di una buona parte di tali dogmi, oppure addirittura che, pur conoscendoli, li rifiuta. Può essere ad esempio che il credente rifiuti di considerare che il capo della chiesa sia infallibile. Può essere che rifiuti di credere a qualche dettaglio particolarmente stravagante della dottrina, ad esempio che una crosta di pane si possa convertire nel "corpo" del dio, e che mangiando il pane si mangi anche il dio.»
La definizione è data per differenza, no? Possibile che non sia chiaro? Il "credente" che esclude alcune cose che non gli comodano, non è un credente "veramente tale" nell'accezione che ho detto io. È così difficile da capire? No, chiaramente no. Tu fai finta di non capire per trascinare avanti la polemica. Sei intellettualmente disonesto, oltre che polemico. Il cappello da asino te lo calzi tu, da solo, facendo il finto tonto. La figura da asino e da ottuso la fai tu. Hai dei sassolini, come ha detto Rasp? Stai accorto che io ho un camion di ghiaia.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14002
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mar 1 Ott - 12:04

ehhhhhhh?? Minsky, ma cosa fai? Ma che senso ha la frase: “Stai accorto che io ho un camion di ghiaia”. Che vuoi fare, me lo vorresti scaricare addosso?
Ma che senso ha tacciarmi di malafede o di fare la figura dell’asino o dell’ottuso o dirmi che devo mettere il cappello dell'asino? Perché devi sempre ridurre il tutto a uno stupido scontro se una persona semplicemente ti sta proponendo le sue idee? Andiamo, calmati...


La definizione l’hai fornita all'inizio. Dopo sei entrato negli esempi per dimostrare la premessa e la tua affermazione generale. Negli esempi non si modifica la definizione iniziale. In questo modo funzionano le dimostrazioni.  Non è una mia polemica, sei tu che pretendi di aver dimostrato qualcosa con una dimostrazione che non è tale e le cui conclusioni sono errate se paragonate ai fatti.

... poi se ora vuoi trasformare "un credente deve credere in tutto" in "una persona che crede i tutto deve credere in tutto" o in "un credente deve credere in tutto altrimenti non e' un vero credente"... commetti due errori logici lapalissiani, detti dello scozzese e della circolarità...

saluto...

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Assenzio il Mar 1 Ott - 12:23

Minsky ha scritto:
Assenzio ha scritto:I Testimoni di Geova e i vari movimenti evangelici (sette) come i pentecostali & CO. affermano che i miracoli che avvengono al di fuori della loro religione sono opera del demonio. Satana li fa per sviare la gente dalla vera fede, la loro, e dio li permette per confondere maggiormente coloro che son già confusi.
E queste cose le ho sentite dire colle mie orecchie, più volte. Andate a chiedere ad un evangelico perché a Lourdes avvengono a volte miracoli e vedrete cosa vi risponderà crazy  Ne son convinti.
E poi non volete che dica che sono minus habens?
No! Stavolta dissento... questa posizione rispecchia una logica impeccabile e rigorosa.
"I miracoli che non sono del mio dio, devono essere del diavolo": ciò è perfettamente ovvio.
Che altro potrebbero dire? Si tratta solo di essere conseguenziali.
E infatti, costoro sono conseguenziali alla tesi che ho esposto qui qualche tempo addietro:
http://atei.forumitalian.com/t5002-un-credente-deve-credere-a-qualunque-cosa#212574
e che sinora non ha trovato confutazioni.

saluto...
Mi hai frainteso o mi sono spiegato male. La loro logica è quella che dici tu, ed è "normale" che sia così.
Il minus habens consiste nel fatto di credere che un dio sia giusto, buono e infinitamente misericordioso e al contempo talmente subdolo e perverso da ingannare gli altri, cioè quelli dell'altra religione, lasciando al diavolo il potere di fare miracoli in suo nome.

Assenzio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 543
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da satrebil il Mar 1 Ott - 12:51

A questo punto se non si vuole incorrere a questi errori logici bisogna affidarsi alla Chiesa. Sarà lei con i suoi metodi a stabilire se un avvenimento è un miracolo o no.
Amen  grazieeee

satrebil
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 60
Età : 32
Località : Catania
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 26.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da mix il Mar 1 Ott - 14:13

Ludwig von Drake ha scritto:Ah, probabilmente volevi darmi dell'asino con quell'immagine carina in fondo al tuo post, invece e' risultata una firma perfetta.
carneval 
divertente la struttura di questa battuta. ok  carneval  mgreen  mgreen  mgreen 

giudizio totalmente svincolato dai soggetti o dagli oggetti della discussione.
oggetto su cui nutro un interesse nullo.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Miracoli

Messaggio Da Minsky il Mar 1 Ott - 17:10

Assenzio ha scritto:Mi hai frainteso o mi sono spiegato male. La loro logica è quella che dici tu, ed è "normale" che sia così.
Il minus habens consiste nel fatto di credere che un dio sia giusto, buono e infinitamente misericordioso e al contempo talmente subdolo e perverso da ingannare gli altri, cioè quelli dell'altra religione, lasciando al diavolo il potere di fare miracoli in suo nome.
Scusami tu, non ti ho frainteso e ti sei spiegato benissimo, stavo ovviamente ironizzando ma il "rumore di fondo" del mio battibecco con Ludwig von Drake evidentemente ha mascherato l'intento sarcastico della mia osservazione. Concordo interamente con quanto hai detto. I credenti del rango dei TdG o similari sono senza ombra di dubbio dei minus habens mentali. Ma largamente! Perché c'è misura nelle cose, e loro sono oltre qualsiasi limite.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14002
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 17 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11 ... 17  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum