QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Ospite il Mer 19 Mag - 15:01

O lo siete sempre stati? La vostra mamma vi insegnava le preghierine e un giorno avete deciso di smettere oppure non avete mai cominciato? Siete mai stati credenti, e se si, quando e perchè avete cambiato idea?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da *Valerio* il Mer 19 Mag - 16:09

Domanda mal posta,
Atei o non credenti si nasce,credenti si diventa.

Per quanto mi riguarda sono nato e cresciuto in una famiglia cattolica,ma ero gia' scettico gia' dalla prima volta in cui sentii parlare di adamo,eva e creazione (6-7 anni).

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 44
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da daria il Mer 19 Mag - 16:20

mal posta e anche un tantino fastidiosa come domanda, ho capito che dove vado vado e' sempre la stessa solfa, ora io mi chiedo perche' a me non venga in mente di fare il terzo grado dall'altra parte, sara' una perplessita' solo mia?...sara' che come "categoria" siamo poco inclini al proselitismo...nin zo, chiedo neh!

daria
------------
------------

Numero di messaggi : 30
Località : lombardia
Occupazione/Hobby : fotografia - libri, film, giardinaggio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 18.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Ospite il Mer 19 Mag - 17:09

daria ha scritto:mal posta e anche un tantino fastidiosa come domanda, ho capito che dove vado vado e' sempre la stessa solfa, ora io mi chiedo perche' a me non venga in mente di fare il terzo grado dall'altra parte, sara' una perplessita' solo mia?...sara' che come "categoria" siamo poco inclini al proselitismo...nin zo, chiedo neh!
Mica ti ha ordinato il dottore di rispondere, se trovi la cosa fastidiosa e preferisci intrattenerti in altre discussioni non verrò certo a casa tua a pretendere risposte... comunque se con "dall'altra parte" intendi a cattolici, cristiani, pastafariani o credenti generici, magari a te no, ma a molti altri si. Anche atei.

*Valerio* ha scritto:Domanda mal posta,
Atei o non credenti si nasce,credenti si diventa
boh. io penso che un bambino di due anni non abbia neanche modo di porsi il problema. Certo che se nasci in una famiglia in cui "apprendi" la fede in maniera naturale così come apprendi a parlare, per me il verbo "diventare" è più che appropriato...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da davide il Mer 19 Mag - 22:05

drstf ha scritto:O lo siete sempre stati? La vostra mamma vi insegnava le preghierine e un giorno avete deciso di smettere oppure non avete mai cominciato? Siete mai stati credenti, e se si, quando e perchè avete cambiato idea?
Consapevolmente, di recente, pochi anni.
Prima ero semplicemente disinteressato alla cosa. Da piccolo, come la maggior parte di noi, ero stato indottrinato a credere.
daria ha scritto:mal posta e anche un tantino fastidiosa come domanda, ho capito che dove vado vado e' sempre la stessa solfa, ora io mi chiedo perche' a me non venga in mente di fare il terzo grado dall'altra parte, sara' una perplessita' solo mia?...sara' che come "categoria" siamo poco inclini al proselitismo...nin zo, chiedo neh!
Eh dai, porta pazienza daria.
Vedendo poi le posizioni di alcuni utenti del forum, non sono più così convinto che siamo poco inclini al proselitismo.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da daria il Gio 20 Mag - 9:05

drstf ha scritto:
daria ha scritto:mal posta e anche un tantino fastidiosa come domanda, ho capito che dove vado vado e' sempre la stessa solfa, ora io mi chiedo perche' a me non venga in mente di fare il terzo grado dall'altra parte, sara' una perplessita' solo mia?...sara' che come "categoria" siamo poco inclini al proselitismo...nin zo, chiedo neh!

Mica ti ha ordinato il dottore di rispondere, se trovi la cosa fastidiosa e preferisci intrattenerti in altre discussioni non verrò certo a casa tua a pretendere risposte... comunque se con "dall'altra parte" intendi a cattolici, cristiani, pastafariani o credenti generici, magari a te no, ma a molti altri si. Anche atei.

Vero, il dottore non mi ha ordinato di rispondere e non l'ho fatto, ma e' un forum pubblico e non un test scolastico, posso rispondere nel modo che piu' mi aggrada anche eludendo domande dirette, dal momento che so per esperienza dove potrebbero andare a parare, considerazione pregiudizievole? puo' essere, amen!

daria
------------
------------

Numero di messaggi : 30
Località : lombardia
Occupazione/Hobby : fotografia - libri, film, giardinaggio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 18.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Phoenix il Gio 20 Mag - 9:36

Come diceva Valerio, ateo si nasce... e se non hai genitori che cercano di manipolarti, lo rimani anche. Non mi è mai passata per la mente di chiedere aiuto a una divinità, nemmeno nei momenti più difficili.
avatar
Phoenix
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2058
Età : 46
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.10

https://twitter.com/PhoenixEclipse1

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Rasputin il Gio 20 Mag - 10:07

davide ha scritto:
drstf ha scritto:O lo siete sempre stati? La vostra mamma vi insegnava le preghierine e un giorno avete deciso di smettere oppure non avete mai cominciato? Siete mai stati credenti, e se si, quando e perchè avete cambiato idea?
Consapevolmente, di recente, pochi anni.
Prima ero semplicemente disinteressato alla cosa. Da piccolo, come la maggior parte di noi, ero stato indottrinato a credere.
daria ha scritto:mal posta e anche un tantino fastidiosa come domanda, ho capito che dove vado vado e' sempre la stessa solfa, ora io mi chiedo perche' a me non venga in mente di fare il terzo grado dall'altra parte, sara' una perplessita' solo mia?...sara' che come "categoria" siamo poco inclini al proselitismo...nin zo, chiedo neh!
Eh dai, porta pazienza daria.
Vedendo poi le posizioni di alcuni utenti del forum, non sono più così convinto che siamo poco inclini al proselitismo.

Su questo mi tocca darti ragione, anche se io non lo chiamerei "Proselitismo".

Una buona definizione mi pare questa:

"Mi sono sempre considerato un ateo tranquillo, perché l’ateismo come militanza pubblica mi sembrava qualcosa di inutile, ma ora sto cambiando idea. Alle insolenze reazionarie della Chiesa Cattolica bisogna rispondere con l’insolenza dell’intelligenza viva, del buon senso, della parola responsabile. Non possiamo permettere che la verità venga offesa ogni giorno dai presunti rappresentati di Dio in Terra; ai quali, in realtà, interessa solo il potere".
_ Josè Saramago, Premio Nobel per la Letteratura 1998.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50295
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Ospite il Gio 20 Mag - 10:47

mavalà ha scritto:Come diceva Valerio, ateo si nasce... e se non hai genitori che cercano di manipolarti, lo rimani anche. Non mi è mai passata per la mente di chiedere aiuto a una divinità, nemmeno nei momenti più difficili.

Ok. A parte che di atei sempre stati atei che si "convertono" ce ne sono, ma ammetterai che se i genitori ti "manipolano" non è automatico svegliarsi un giorno e dire da oggi non credo più... a te è successo così? sei stata refrattaria sin dall'inizio e le manipolazioni non hanno avuto effetto? un giorno hai cominciato a pensare e a cambiare idea o avevi una famiglia non credente o che cmq ti ha lasciato libertà di scelta?

Blush response ha scritto:
"Mi sono sempre considerato un ateo tranquillo, perché l’ateismo come militanza pubblica mi sembrava qualcosa di inutile, ma ora sto cambiando idea. Alle insolenze reazionarie della Chiesa Cattolica bisogna rispondere con l’insolenza dell’intelligenza viva, del buon senso, della parola responsabile. Non possiamo permettere che la verità venga offesa ogni giorno dai presunti rappresentati di Dio in Terra; ai quali, in realtà, interessa solo il potere".
_ Josè Saramago, Premio Nobel per la Letteratura 1998.

beh ok... questo è sul come tu ti consideri adesso, ma quel "sempre" all'inizio non so se mi convince. cioè è stato normale essere e rimanere ateo o un giorno, diciamo, hai "preso posizione" ?

daria ha scritto:Vero, il dottore non mi ha ordinato di rispondere e non l'ho fatto, ma e' un forum pubblico e non un test scolastico, posso rispondere nel modo che piu' mi aggrada anche eludendo domande dirette, dal momento che so per esperienza dove potrebbero andare a parare
chiaro che puoi rispondere quello che ti pare, ma se mi dici che trovi la domanda fastidiosa poi a me viene spontaneo usare l'esp per capire quello che sottintendi...
daria ha scritto:considerazione pregiudizievole? puo' essere, amen!
si, concordo...Pur avendo il pregiudizio, in questo campo, fondamenti abbastanza legittimi ...
ma insomma, tornando it, sempre stata o diventata?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Rasputin il Gio 20 Mag - 10:57

@drstf: la mia era una mera citazione, e non rispecchia il mio percorso (iniziato all'età di 12 anni), bensì mi trova concorde. Basta che togli il "Sempre" e più o meno ci siamo.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50295
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Ospite il Gio 20 Mag - 11:20

Blush response ha scritto: la mia era una mera citazione, e non rispecchia il mio percorso (iniziato all'età di 12 anni), bensì mi trova concorde. Basta che togli il "Sempre" e più o meno ci siamo.

si che fosse una citazione l'avevi scritto. ma invece, a me, interessava la parte dei 12 anni, non di come sei ora.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Rasputin il Gio 20 Mag - 11:37

beh suppongo come molti. Ho cominciato a rifiutarmi di andare a messa la domenica, con tanto di rissa (Non verbale, proprio rissa), perchè già allora iniziavo a capire che si tratta di una stronzata nucleare.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50295
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da SergioAD il Gio 20 Mag - 17:13

Per soddisfare la tua curiosità... io vengo da una combinazione di Monofisismo, Ortodossia Greca e Cattolicesimo Romano. Ognuno di questi criticava l'altro non certo frontalmente, mi riferisco al clero. Un odio radicato e ipocrisie secolari.

Poco praticante e fortemente critico benché sia cresciuto dai padri Comboniani (missionari Cattolici) in Africa, li ringrazio per l'educazione che ho ricevuto da loro.

Venuto in Italia sono diventato un eretico, iniziando a criticare il cristianesimo con un alto prelato Armeno Ortodosso (mio cugino) sulla natura divina/umana o leggenda del cristo, sulle scomuniche con i Greco Ortodossi (inutile allungare sulle diatribe, i nemici dei cristiani sono i cristiani stessi delle diverse confessioni...).

Ho trovato migliore l'oppositore del dio ed infine a 21 anni sono diventato un apostata.

Sono il dio di me stesso da quando per non restare orfano di percezioni “spirituali” ho scoperto di soddisfare ogni richiesta personalmente meglio del dio, con risultati “stupefacenti”.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da daria il Gio 20 Mag - 19:18

Bon! dal momento che mister codice fiscale, drstfr, ci tiene particolarmente a conoscere il percorso di noi tutti (e speriamo che dopo NON ce ne spieghi le ragioni ecco qua:


Sono cresciuta in una famiglia convenzionalmene cattolica, mio padre un convinto anticlericale, mia madre cercava di bilanciare i pesi.
Non ho il ricordo di una sola preghiera cosciente, ma un belato corale nel gregge, non ho mai recitato "preghierine" a casa e sono convinta di non aver spezzato il corazon a nessuno per questo.
Ho abbandonato la chiesa verso gli 11-12 anni, una volta su due svenivo _allergia all'incenso- e finivo sotto la panca, una domenica il prete interruppe la predica dal pulpito per invitarmi a starmene a casa, non me lo sono fatto ripetere due volte.
Sono anch'io come altri un'atea tranquilla, negli anni si sono susseguite una adeguata serie di comparsate rispettose, (matrimoni, funerali e quant'altro) l'allergia all'incenso deve essermi passata, quando capita, non svengo più.

daria
------------
------------

Numero di messaggi : 30
Località : lombardia
Occupazione/Hobby : fotografia - libri, film, giardinaggio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 18.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Rasputin il Gio 20 Mag - 20:24

daria ha scritto:Bon! dal momento che mister codice fiscale, drstfr, ci tiene particolarmente a conoscere il percorso di noi tutti (e speriamo che dopo NON ce ne spieghi le ragioni ecco qua:


Sono cresciuta in una famiglia convenzionalmene cattolica, mio padre un convinto anticlericale, mia madre cercava di bilanciare i pesi.
Non ho il ricordo di una sola preghiera cosciente, ma un belato corale nel gregge, non ho mai recitato "preghierine" a casa e sono convinta di non aver spezzato il corazon a nessuno per questo.
Ho abbandonato la chiesa verso gli 11-12 anni, una volta su due svenivo _allergia all'incenso- e finivo sotto la panca, una domenica il prete interruppe la predica dal pulpito per invitarmi a starmene a casa, non me lo sono fatto ripetere due volte.
Sono anch'io come altri un'atea tranquilla, negli anni si sono susseguite una adeguata serie di comparsate rispettose, (matrimoni, funerali e quant'altro) l'allergia all'incenso deve essermi passata, quando capita, non svengo più.

Ti regalo questa citazione, che ho disseminato un po' ovunque nel forum:

"Mi sono sempre considerato un ateo tranquillo, perché l’ateismo come militanza pubblica mi sembrava qualcosa di inutile, ma ora sto cambiando idea. Alle insolenze reazionarie della Chiesa Cattolica bisogna rispondere con l’insolenza dell’intelligenza viva, del buon senso, della parola responsabile. Non possiamo permettere che la verità venga offesa ogni giorno dai presunti rappresentati di Dio in Terra; ai quali, in realtà, interessa solo il potere".
_ Josè Saramago, Premio Nobel per la Letteratura 1998.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50295
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da *Valerio* il Gio 20 Mag - 20:32

daria ha scritto:Bon! dal momento che mister codice fiscale, drstfr, ci tiene particolarmente a conoscere il percorso di noi tutti (e speriamo che dopo NON ce ne spieghi le ragioni

Per me e' uno dell' ISTAT,visto anche come si e' infoiato nell'altro 3d

Speriamo prima o poi possa spiegarci il suo percorso inverso...rispetto al nostro

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 44
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Ospite il Ven 21 Mag - 9:16

*Valerio* ha scritto:Per me e' uno dell' ISTAT,visto anche come si e' infoiato nell'altro 3d
Speriamo prima o poi possa spiegarci il suo percorso inverso...rispetto al nostro

Allora, intanto nell'altro thread (però adesso non perchè non sto in topic...) non mi sono infoiato io, ho semplicemente scritto quello che pensavo. siete voi (praticamente tutti quelli che hanno risposto qua tranne daria) che avete cominciato a tirare in ballo le mie credenze- non credenze, convinzioni, presunte utenze diverse, o la mia volontà di mettere al rogo gli atei... io ho solo risposto.

Ho aperto questa discussione semplicemente perchè sono argomenti di cui difficilmente si parla a voce e, usualmente, quando lo si fa , o lo si fa con gente che più o meno ha condiviso le tue esperienze, o si finisce a litigare senza neanche cominciare. Essendoci qui gente sconosciuta con esperienze sicuramente differenti (v.sergio - che, a proposito, di qua ha miracolosamente appreso l'italiano... mi congratulo!!!)ed avendo modo di scrivere con calma senza essere interrotti, penso che la cosa sia più facile.
In definitiva quello che mi interessava era sapere se ci sono stati fatti particolari che hanno segnato una svolta nella vita di coloro che sarebbero stati destinati a essere credenti (nel senso nati in famiglie credenti e quindi educati alla fede) qualche episodio che ha fatto da "sveglia" o un semplice valutare più proposte disponibili ecc...

Per quanto riguarda il mio percorso inverso, anche questo è presunto (da voi), io direi che più o meno non c'è mai stato (quindi, mi spiace, ma non posso rispondere a blush nella nuova discussione che ha aperto...)

ciao

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Rasputin il Ven 21 Mag - 9:19

drstf ha scritto:Per quanto riguarda il mio percorso inverso, anche questo è presunto (da voi), io direi che più o meno non c'è mai stato (quindi, mi spiace, ma non posso rispondere a blush nella nuova discussione che ha aperto...)

ciao

Potresti spiegarti meglio? eeeeeeek

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50295
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Ospite il Ven 21 Mag - 9:34

beh il primo ricordo in tema che ho è di mia mamma che mi insegna una preghierina la sera nella mia prima casa (quindi avevo al max 3 anni) e la cosa non mi aveva convinto particolarmente, devo anche averle chiesto delucidazioni su chi fosse gesù o qualcosa così... non so bene, ricordo solo la sensazione un po' strana... ho provato a domandarglielo qualche tempo fa ma lei non si ricorda nulla.
Dopodichè pur avendo studiato l'algebra sui numeri delle tribù ebree del vangelo, perchè mi sono fatto le scuole dalle suore, non sono mai stato particolarmente convinto (ricordo qualche 4 in storia o scienze perchè arrivavo tardi per il quarto d'ora di preghiera ... o insufficiente, insomma quello che era) e mi ricordo anche qualche discussione con degli amichetti protoatei sul "che cosa ci racconta questa" ... riferito alla suora. Però, pur da non credente, ho continuato a seguire l'iter normale (ci sono molti credenti non praticanti, io ero l'unico non credente praticante... ) di comunioni\cresime ecc ecc.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Ospite il Ven 21 Mag - 9:39

AHHHHHH so che avresti sperato in un "sono sempre stato credente"! ma ti devo deludere...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Phoenix il Ven 21 Mag - 9:47

come dice il saggissimo Valerio:
*Valerio* ha scritto:Atei o non credenti si nasce,credenti si diventa.
.
avatar
Phoenix
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2058
Età : 46
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.10

https://twitter.com/PhoenixEclipse1

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Rasputin il Ven 21 Mag - 9:55

drstf ha scritto:beh il primo ricordo in tema che ho è di mia mamma che mi insegna una preghierina la sera nella mia prima casa (quindi avevo al max 3 anni) e la cosa non mi aveva convinto particolarmente, devo anche averle chiesto delucidazioni su chi fosse gesù o qualcosa così... non so bene, ricordo solo la sensazione un po' strana... ho provato a domandarglielo qualche tempo fa ma lei non si ricorda nulla.
Dopodichè pur avendo studiato l'algebra sui numeri delle tribù ebree del vangelo, perchè mi sono fatto le scuole dalle suore, non sono mai stato particolarmente convinto (ricordo qualche 4 in storia o scienze perchè arrivavo tardi per il quarto d'ora di preghiera ... o insufficiente, insomma quello che era) e mi ricordo anche qualche discussione con degli amichetti protoatei sul "che cosa ci racconta questa" ... riferito alla suora. Però, pur da non credente, ho continuato a seguire l'iter normale (ci sono molti credenti non praticanti, io ero l'unico non credente praticante... ) di comunioni\cresime ecc ecc.

E io che credevo di averle viste tutte crazy

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50295
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da SergioAD il Ven 21 Mag - 10:43

Altre volte è successo che qualcuno abbia parlato in “high context” ed ho tentato di capire senza ribattere. Questo giovanotto ha l'indole del provocatore anche quando è sereno, credevo avesse “chiuso” con l'off topic ed invece apre una nuova sessione per continuare alla prima occasione, congratulandosi con me per il mio italiano con tre esclamativi. Io uso l'inglese quando voglio essere “low context” per non dare interpretazioni ambigue.

Avrei avuto molto piacere a continuare la discussione sui non credenti praticanti però, a 56 anni preferisco usare meglio il poco tempo libero che ho. Continuate voi con questo giovanotto.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Ospite il Ven 21 Mag - 12:54

a domanda, rispondo...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: QUANDO SIETE DIVENTATI ATEI?

Messaggio Da Rasputin il Ven 21 Mag - 13:00

drstf ha scritto:a domanda, rispondo...

Bene, come fai ad essere praticante non credente? Secondo lo stesso ragionamento, potresti vestirti da Babbo Natale nelle notti di luna piena ed andare ad ululare in cima alla torre del municipio.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50295
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum