Considerazioni sulla Bibbia

Pagina 19 di 19 Precedente  1 ... 11 ... 17, 18, 19

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da Assenzio il Mar 6 Ago - 9:04

primaverino ha scritto:
4) Il sentimento non è razionale.
Il sentimento, qualunque esso sia, di per se stesso emerge da processi biochimico-elettrici del cervello e su questo non ci piove, la letteratura nell'ambito della neurofisiologia e della neurobiologia é cospicua  con tanto di studi e di prove sperimentali.
Che poi certi sentimenti non siano razionali nella misura in cui non ci paiono ragionevoli, come la paura del buio o il sentimento religioso, é un altro paio di maniche. L'essere umano ha ottime ragioni per nutrire sentimenti poco ragionevoli.
E il bisogno di irrazionalità nell'essere umano? anche quello é razionalizzabile. Non c'é bisogno di aver fatto grandi studi per capire cosa spinge gli esseri umani a coltivare un sentimento così irrazionale (irragionevole) come il sentimento religioso e la fede.

Assenzio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 543
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da don alberto il Mar 6 Ago - 9:28

praticamente tra un sasso 
e un premio nobel
(possibilmente della letteratura)
non c'è nessuna
sostanziale differenza

don alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Età : 66
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
7 / 707 / 70

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da don alberto il Mar 6 Ago - 9:38

Diva ha scritto:«Gli vedevo nelle mani un lungo dardo d'oro, che sulla punta di ferro mi sembrava avere un po' di fuoco. Pareva che me lo configgesse a più riprese nel cuore, così profondamente che mi giungeva fino alle viscere, e quando lo estraeva sembrava portarselo via lasciandomi tutta infiammata di grande amore di Dio. Il dolore della ferita era cosi vivo che mi faceva emettere dei gemiti, ma era cosi grande la dolcezza che mi infondeva questo enorme dolore, che non c'era da desiderarne la fine, né l'anima poteva appagarsi che di Dio. Non è un dolore fisico, ma spirituale, anche se il corpo non tralascia di parteciparvi un po', anzi molto. È un idillio cosi soave quello che si svolge tra l'anima e Dio, che io supplico la divina bontà di farlo provare a chi pensasse che io mento.»


ho appena finito di leggere (rectius: mettere insieme le parole) Cammino di perfezione e Castello interiore,
mi sto chiedendo a che mi possono servire,
oltre a dire "che li ho letti".

don alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Età : 66
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
7 / 707 / 70

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da delfi68 il Mar 6 Ago - 11:04

don alberto ha scritto:praticamente tra un sasso 
e un premio nobel
(possibilmente della letteratura)
non c'è nessuna
sostanziale differenza

 Punti di vista.

 Per un delfino, il nostro premio nobel equivale a un sasso e l'umanita' a una colonia batterica..
 Citando Dennett, la differenza tra un sasso e un uomo (sano di mente) e' che il secondo, oltre che interagire sul piano della fisica con il resto della materia ed energia, puo' contemplare cosa vi sia attorno a lui e crearsi un modello. Il sasso invece interagisce semplicemente con il resto della realta' fermandosi al piano della fisica.
 Sostanzialmente la materia con cui sono composti uomo e sasso,  e' la stessa. Solo diversamente organizzata.

 Infatti la materia, a grandezze supermolecolari, si organizza anche attraverso processi che noi definiamo chimici, ossia coinvolgendo masse di materia omogenea in interazioni con altre masse di diversa materia omogenea. Riorganizzandosi in masse piu' grandi con caratteristiche date.

 Le emergenze di questi processi, tra cui un opera letteraria, sono esigibili e fruibili solo da noi. Umani. E nemmeno tutti. Quindi non vorrei estendere il valore di un nobel in letteratura a valore universale.
 Abbandonando la visione antropocentrica appare immediato che tutte le "meraviglie" esprimibili dall'uomo, sono "meraviglie" codificabili a modelllo e intellegibili SOLO dall'uomo.

 Per ipotesi, un viaggiatore cosmico che puo' osservare diverse forme di vita sui vari pianeti, potrebbe raccontarci di complessita' biochimiche ben piu' complesse, e ritenere la nostra una forma biologica al pari di quelle che noi riteniamo semplici ed elementari..
 In altre parole,se noi potessimo riconoscere veramente i nostri limiti, li avremmo paradossalmente gia' superati.

 
delfi e gli alcaloidi ha scritto:Cio' che non possiamo nemmeno immaginare di fare non lo possiamo nemmeno immaginare




 Che significa che solo dall'esterno del vincolo antropocentrico si potrebbe sapere il reale valore di complessita' dell'uomo. Certamente noi, percepiamo noi stessi, come la massima meraviglia possibile, poiche' e' la massima immaginabile. Dei e Supereroi, pur dotati di attributi e  poteri superfantastici, sono comunque costruiti dalla massima potenzialita' immaginativa dell'uomo..la quale ha i suoi limiti dettati dalle caratteristiche del cervello e della sua organizzazione neuronale.
 Quindi cosa sia possibile immaginare oltre le nostre massime capacita' immaginatorie non ci e' noto, e proprio assumendo quel punto di vista possiamo ragionevolmente supporre che da altre potenzialita' cognitive potremmo assomigliare a qualcosa che per noi sono i lombrichi per la pesca alle alborelle..e la divina commedia una cosuccia curiosa come lo e' per noi il nido della rondine..


..quindi mister premio nobel..cala le arie, che ci va ancora bene che non siamo quelli che si infilzano sugli ami da pesca..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da Assenzio il Mar 6 Ago - 11:42

don alberto ha scritto:praticamente tra un sasso 
e un premio nobel
(possibilmente della letteratura)
non c'è nessuna
sostanziale differenza
Leggi, Delfi ti ha già risposto.

Assenzio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 543
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da delfi68 il Mar 6 Ago - 11:47

inchino 

 
Sono ancora abbastanza lucido..tra un po tra il caldo e il resto mi sa che non riesco piu' manco a leggere..ahahahahahah

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da don alberto il Mar 6 Ago - 13:25

Assenzio ha scritto:Leggi, Delfi ti ha già risposto.

 è in ignore list.

poiché scrive sempre lo stesso (livoroso) post,
mi esimo dal perdere tempo

don alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Età : 66
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
7 / 707 / 70

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da primaverino il Mar 6 Ago - 14:17

Assenzio ha scritto:
primaverino ha scritto:
4) Il sentimento non è razionale.
Il sentimento, qualunque esso sia, di per se stesso emerge da processi biochimico-elettrici del cervello e su questo non ci piove, la letteratura nell'ambito della neurofisiologia e della neurobiologia é cospicua  con tanto di studi e di prove sperimentali.
Che poi certi sentimenti non siano razionali nella misura in cui non ci paiono ragionevoli, come la paura del buio o il sentimento religioso, é un altro paio di maniche. L'essere umano ha ottime ragioni per nutrire sentimenti poco ragionevoli.
E il bisogno di irrazionalità nell'essere umano? anche quello é razionalizzabile. Non c'é bisogno di aver fatto grandi studi per capire cosa spinge gli esseri umani a coltivare un sentimento così irrazionale (irragionevole) come il sentimento religioso e la fede.

Non era (e non è) mia intenzione contestare il risultato di studi scientifici al riguardo, tuttavia "irrazionale" e "irragionevole" non sono sinonimi. Vuoi essere più esplicito?

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da Avalon il Mar 6 Ago - 14:58

Ritengo che sul metalivello il sentimento sia razionale in quanto originato da processi razionalizzabili, ma nel livello in cui esprime il proprio significato può non esserlo affatto in quanto non necessariamente coerente, consistente, efficiente e funzionale.

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 42
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da primaverino il Mar 6 Ago - 15:00

Avalon ha scritto:Ritengo che sul metalivello il sentimento sia razionale in quanto originato da processi razionalizzabili, ma nel livello in cui esprime il proprio significato può non esserlo affatto in quanto non necessariamente coerente, consistente, efficiente e funzionale.

Cosa vuol dire "metalivello"?... Embarassed (no Wiki, please)

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da Avalon il Mar 6 Ago - 15:10

Il livello logico superiore, in questo caso il livello neurologico al quale il sentimento viene generato.

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 42
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da Assenzio il Mar 6 Ago - 15:52

primaverino ha scritto: "irrazionale" e "irragionevole" non sono sinonimi. Vuoi essere più esplicito?
Razionale significa dotato di ragione.

Assenzio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 543
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da primaverino il Mar 6 Ago - 16:42

Assenzio ha scritto:
primaverino ha scritto: "irrazionale" e "irragionevole" non sono sinonimi. Vuoi essere più esplicito?
Razionale significa dotato di ragione.

E meno male che ti avevo chiesto di essere più esplicito...
Il vizio di fare il "professorino" non lo perdi mai?

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla Bibbia

Messaggio Da delfi68 il Mer 7 Ago - 11:59

don alberto ha scritto:
Assenzio ha scritto:Leggi, Delfi ti ha già risposto.

 è in ignore list.

poiché scrive sempre lo stesso (livoroso) post,
mi esimo dal perdere tempo

 ahahahahahah

..che non sai nemmeno come si usala funzione ignore list...

Di piuttosto che delfi, diversamente dagli altri e' abbastanza maleducato da dirti in faccia che i tuoi trasformismi e giochi di prestigio sono ridicoli..

Guarda che non prendi per il culo nemmeno gli altri del forum..solo che sono un po piu' pazienti e disponibili di me a farsi prendere in giro..ti trattano come si tratta un bambino..wink..

Ma a te interessa solo sbrodolarti in parrocchia che frequenti PERSINO un forum di atei..e DIALOGHI fattivamente con LOROOO..uuh..uhhhh...

..mavacagher...ahahahahahah

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 19 di 19 Precedente  1 ... 11 ... 17, 18, 19

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum