Bannato da Cattolici Romani

Pagina 5 di 13 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da FT il Ven 13 Gen - 0:44

Carissimi amici,

so che "ripesco" una discussione ormai vecchia, un po' figlia del passato a giudicare da quel pochetto che riesco a leggere..!

MA... Sapete, cercavo "CATTOLICI ROMANI" su Google quando come terzo risultato mi è uscito questo sito.. e mi son detto: fammi andare a leggere!

Ho letto con attenzione credo, non tutti, ma molti messaggi di questa lunga discussione, che poi è sfociata in altro, e con attenzione ho riflettuto brevemente su questa cosa... tant'è che è sorto in me il desiderio di iscrivermi per dirvi la mia opinione!

NON SO onestamente per quale motivo siano nati tutti questi dibattiti, onestamente non ne vedo proprio la ragione (anche se, poi, quando si è attori nei fatti, quando si è in prima persona, tutto cambia... e diventa più "sentito"), ma vorrei dirvi quantomeno la mia sulla vicenda, non per il fatto in sè, ma per dare quella che senza pretese e con molta umiltà e discutibilità vuole essere la mia testimonianza.

Onestamente capisco benissimo (e sta di fatto che non condivido granchè!) che il tono utilizzato da guitargeo sia un po' aggressivo in un "covo" (detto in senso buono!) di cristiani, ma allo stesso tempo non condivido molte delle cose che qui sono state dette sui cristiani.. da cristiani etc..

Per carità, non sono nessuno per giudicare (e probabilmente penso che non per forza avrei saputo agire meglio nella circostanza, anzi..), ma credo che ci sia un errore di fondo.

Il passo preso dai Numeri io, onestamente, non te lo so commentare e spiegare, ma fa parte del VECCHIO TESTAMENTO e in particolare in un libro che già di per sè non è proprio.. il primo tra quelli seguiti per costruire la dottrina cattolica, va, diciamo così.. :).

Ha una sua valenza e una sua importanza perché resta un testo sacro.. ma guardiamoci in faccia.. Il grosso sta nel Vangelo... e fino a prova contraria, mezzo catechismo è preso da lì.. E' quello che si legge la domenica con più attenzione, è quello che il sacerdote commenta (almeno maggiormente, se non focalizzando proprio tutta la sua attenzione lì, tra i testi..) quando parla nella sua omelia..

Da cristiano, onestamente, non vorrei peccare nel dire che NON CREDO che stia nei Numeri la risposta più grande ai nostri dubbi religiosi!!

Il Dio Cristiano è il Dio dell'amore, dell'accoglienza, della misericordia.. del sorriso, del perdono, della riconciliazione.. della fede viva e serena, NON è il Dio della morte, della cattiveria, della condanna!

Il Signore ci parla dicendo che ci accoglierà in ogni momento della nostra vita quando ci mostreremo pentiti, avessimo anche peccato tanto (come peraltro facciamo.. o faccio, almeno).. fino alla nostra morte ci dà questa possibilità grande che, chiaramente, non ci autorizza a vivere da mascalzoni prima, ma che è semplicemente l'ultima possibilità, l'ultima speranza.. l'ultimo tra i tantissimi tentativi per ritornare ad essere il Padre accettato, il Padre amato, il Padre riconosciuto e filialmente, ma anche e soprattutto tranquillamente, serenamente rispettato.

Non so perché da questa discussione possa emergere anche un punto di vista diverso da questo, che NON è cristiano nei fatti.. soprattutto perché taglia i contatti anzichè avvicinarli, portare ad un punto di incontro, ad un dialogo sereno e tranquillo, ad una discussione viva e costruttiva.

Anche a mio parere non c'è niente di costruttivo nell'andare in un forum ed attaccare, è vero, ma far notare, far riflettere, riflettere insieme... questo sì, dai!

Mi sforzo anche di capire CATTOLICI ROMANI: vi assicuro che, checché se ne dica oggi, rappresentare un punto di riferimento per i cattolici oggi, tante volte spergiurati, non è molto semplice, ed è normale e comprensibile (e comprendiamolo un po' tutti!) che si cerchi di tutelare al meglio il proprio spazio.. anche a costo di utilizzare qualche misura un po' più forte delle altre. Non dico sia giusto.. ma umano, si? Non può essere? Io provo a mettermi nei panni degli altri, fin quando posso (e spesso NON ci riesco, ahimè).

Bè, cosa dirvi.. Come tutti gli uomini, noi cristiani siamo frutto di un grande giardino che è la Chiesa, unione nella fede di tante persone diverse che possono pensarla diversamente, e le cui ragioni non per forza sono l'una migliore dell'altra, ma tante volte complementari.. o complementarizzabili.

A voi, cari amici, auguro con tutto il cuore di cercare in voi (e non è detto che si trovi, per carità.. però provarci con tutto il cuore sì!) quel sentimento di appartenenza che è in realtà il cordone che lega noi, genere umano, a qualcosa di più complesso e grande, che per me (e non solo!) inevitabilmente deve esistere.

Posso capirvi che non possiate condividere tante cose sulla Chiesa: ma la chiesa è fatta di uomini.. e tanti, anche nella Chiesa, non sempre sono sulla retta via. Ma bisogna guardare il male.. e anche, soprattutto il bene, e cercare di farne fin quando si può!

Detto questo, Dio ci ha dato libero arbitrio e non voglio essere io a toglierlo a tutti, anche se mi piacerebbe essere ascoltato in queste mie parole, per voi più che per me. Ad ogni modo termino qui, credo di essere stato chiaro.

Vi ricordo nelle mie intenzioni e vi comprendo.. perché la fede, ahimé chi vi parla lo sa bene e lo sa bene in questo momento di dolore, non è incrollabile.. Ma tutto, per me, torna sempre e solo a Lui, motivo di ogni cosa grande e bella luce che illumina i nostri giorni dal primo!

Un abbraccio grande.. e la disponibilità anche di parlare con voi, di rispondere ai vostri messaggi.. di discutere con voi anche punti di vista diversi.

Semplicemente.. un amico, un giovane amico che si fa ogni giorno tante domande.. a costo anche di non sapersi rispondere subito!

Ferdi

FT
------------
------------

Numero di messaggi : 19
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da loonar il Ven 13 Gen - 0:58

Ferdi, quando molti di noi non credenti criticano la Chiesa, criticano soprattutto gli effetti che questa fa TANGIBILMENTE alle società umane che coabitano sul pianeta Terra e che si sono avvicendate nel corso della storia. Tu introduci un ente, Dio, che non ha nessuna valenza nè importanza, se non per ribadire come in suo nome si siano compiute più efferatezze che buoni atti.
Il rispetto per il singolo individuo è sempre garantito, il disprezzo per l'istituzione a cui questi danno fede, forza e valore è non solo dovuto ma anche un onere per chiunque abbia a cuore le sorti dell'umanità attuale e futura.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da FT il Ven 13 Gen - 1:29

Carissimo Darrow,

ti capisco abbastanza, nel senso che anche io ho tante cose da ridire sulla Chiesa, sui suoi modi di fare, su fatti più o meno provati ed oggettivi (anche se, su questo termine, non cè mai da esserne sicuri) fatti prima e fatti oggi.. ma.. sono un giovane impegnato in un movimento ecclesiale, vivo la Chiesa, posso dirne con umiltà di farne leggermente parte, seppur non con un potere (almeno non un grande potere..) materiale.. eppure penso e dico!

C'è questa Chiesa qui! MA.. E' possibile che sia solo questo? Risposta: NO!

La Chiesa è anche male, è anche peccato, è anche vergogna! Lo è e basta, e non va bene.

MA.... E' solo questo? Io penso addirittura che in termini di numero, assai assai di più sono quelli che anzi sono il bene, fanno del bene, nei loro limiti e nelle loro debolezze.. MA FANNO BENE!

Io stesso, vivendo in prima persona una mia realtà, posso vederlo questo bene! Non dico farlo, perché non sta a me e poi davvero per quel pochissimo che faccio.. ma ti assicuro che c'è!

E' vero, il bene non si può fare per forza nella Chiesa.. E infatti è così!

Ma.. Se io credo in Dio, credo nel Vangelo, credo nella Bibbia (malgrado non riesca a spiegarmi tutto.. come il passo dei NUMERI), ma perché non devo credere nella Chiesa, che è la naturale (e discussa e discutibile, ok!) continuazione di quello in cui credo? Solo perché c'é il losco dentro? Ebbene, io non la penso così! Ci credo lo stesso. Per quanto posso combatto e combatterò per togliere tutta la spazzatura che c'è... ma se dovessi credere in qualcosa di buono e basta, caro Darrow.. ahè.. e quanto dovrei cercare!!! Non lo troverei (e soprattutto non avrebbe la stessa base, ragione per cui credere in Santa Romana Chiesa!).

Per questo distinguo Dio e Chiesa. E per questo faccio di più: CREDO nella Chiesa ugualmente, conscio del fatto che non è perfetta, anzi a volte fa pena.. EPPURE CI CREDO perché la posso cambiare, perché quella melma ne è solo una parte (ed il male, parliamoci chiaro, esiste davvero!), perché io posso essere Chiesa assieme alla mia comunità, a chi la pensa come me.. e non per questo sono costretto ad essere obbligato a giocare sporco come alcuni altri..

E poi.. se sapessimo davvero, su alcune questioni, qual è la risposta giusta in merito alle posizioni della Chiesa..! Bhè, ti dico solo che a volte sbaglia e basta, e non credo possa essere diversamente. Ma chissà quante volte sbaglia soltanto ai nostri occhi, incuranti di certe dinamiche e limitati per certe cose, ma fa bene uguale.. in una visione più grande e giusta della nostra! Non so se mi spiego :)..

Un abbraccio

P.S. Conosci d. Gallo (su certe cose non sono d'accordo con lui, però..)? Conosci d. Vitaliano della Sala? (Il primo probabilmente si, l'ultimo è un po' meno famoso)

E ancora, conosci qualche missionario "serio"?

Posso chiederti cosa ne pensi?

FT
------------
------------

Numero di messaggi : 19
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da loonar il Ven 13 Gen - 1:50

Non accetto questa complicità. Mi spiace. CREDERE è la catena che vi lega senza possibilità di svincolarvi a quella Chiesa meretrice e assassina, che tu lo voglia o no. Non solo la chiesa cattolica, qualsiasi comunità di credenti, religiosa o meno è destinata ad affondare nelle spire dell'ignoranza a fin di male.
Dio è il grimaldello che usano per entrare nelle vostre teste e facendo leva sulla naturale propensione al finalismo vi sbattono in questa galera piena di luci artificiali, nè più nè meno che una sala per drogati di sensazioni posticce e appaganti, ma estremamente dannose.
Gallo e Vitaliano sono succubi, schiavi di questa complicità perniciosa, così come mi sembri esserlo tu. Inseguono annullando la loro razionalità, un miraggio, un ideale e nel farlo si portano dietro scie di sangue e di terrore, coperte dal bagliore dei vostri templi costruiti sulla disperazione.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da FT il Ven 13 Gen - 2:05

Credere veramente, caro Darrow, è combattere: combattere ogni giorno, come si può, alle schifezze che vedi!

Non posso essere complice se combatto proprio contro quella schifezza. Se pongo fine a quell'ingiustizia. Se mi becco denunzie e minacce perché dò fastidio!

Non sono complice, ma semplicemente credo nella parte vera, originale, eterna di quella cosa in cui ripongo il mio cervello.. ed il mio cuore!

I deviati sono loro che fanno schifezze, non io. E quelle schifezze cerco di toglierglierle in tutti i modi di mezzo. A volte vinco, a volte perdo, ma ci provo.. e tutto sono, tranne che loro complice!

Riguardo la minaccia di Dio, è vero! Esiste la massoneria, la società è deviata e gestita, Dio viene usato anche come minaccia. Ma esiste, e di certo non è quel dio lì. Dio è altro!

E quell'essenza che ha creato l'increato. E' quel punto di inizio cui anche la razionalità - quando ricerchiamo un inizio dovuto - si deve arrendere perché può spiegare tanti perché tranne uno: quello iniziale.. che non ha spiegazione umana!

Tu rinunci alla religione, ma crederai pure in qualcosa? Sappi che anche quel qualcosa ha i suoi difetti: fosse anche un partito politico, un ideale, un sentimento.. o semplicemente la tua testa! Anche sotto un'eticetta come questa può esserci qualcosa di squallido o almeno di sbagliato, di scorretto! Eppure non penso che tu sia complice di quell'errore, lo voglia, perché sei una persona che evidentemente ci tiene!

Ecco.. così sono io!

Poco importa se non sono simpatico ai conservatori: io Credo in Dio e credo nella Chiesa. Non sono perfetto, non inseguo necessariamente la perfezione, eppure combatto. Non sarò di certo io a fare grandi cose (e seppure ne facessi - E NON NE FACCIO - non lo direi..) eppure le grandi cose prima o poi si fanno davvero!

Il bene vince sul male: non oggi, non domani, non dopodomani.. non quando morirò, forse. Ma non mi piego! Ma non sono complice di nessuno!!!

E tutto questo è detto con affetto e rispetto, anche e soprattutto della tua posizione, della tua opinione.

Ferdi.

FT
------------
------------

Numero di messaggi : 19
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da loonar il Ven 13 Gen - 2:13

Mi chiedi se credo? Io non mi definisco ateo, ma non credente. Il punto è tutto lì, lo iato fra me e te e fra il credere e il non credere.
Io non credo in niente, mi avvalgo della mia razionalità e della logica per giungere a delle conclusioni.
Cosa mi interessa? Quello che interessa ad ogni animale su questo pianeta: conservare la propria omeostasi individuale e ambientale.
Tutto il resto è inutile fuffa che non fa altro che aggiungere frecce all'arco dell'entropia generale.

La complicità, che tu lo voglia o no, nasce nel momento stesso in cui issi la bandiera bianca nell'agone della ragione e ti affidi prono alla credenza, qualsiasi credenza.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da Minsky il Ven 13 Gen - 10:11

Splendida la sintesi di Darrow, oltre che per il contenuto, anche per l'incisività delle immagini.

Aggiungo solo un breve commento. Mi rattrista molto constatare che persone di buon cuore e dotate di sentimenti altruisti siano facilmente distratte da falsi concetti. Ferdi, "dio è altro" equivale a dire "dio è nulla", perché non potrai mai definire "cos'altro" sia.
Ma c'è una questione fondamentale che vorrei sottoporre alla tua attenzione. Che significa per te "Il Signore ... ci accoglierà in ogni momento della nostra vita quando ci mostreremo pentiti..."? Che vuol dire esattamente? Sei in grado di spiegarlo? Cos'è la "Salvezza" di cui ossessivamente blaterano quasi tutte le religioni? Vuoi sostenere che tu e gli altri "pentiti" scenderete dalla giostra in corsa senza farvi male, mentre i "peccatori" ci lasceranno la pelle? Non ti accorgi che è una scemenza?
Dici che tu "combatti perché il bene vinca sul male". Ok. Devo ancora sentire qualcuno che dica di combattere perché il male vinca sul bene (sarebbe un paradosso ontologico, se non l'hai notato). Ma perché lo fai? Solo perché sei spinto dal desiderio di salvarti dall'annullamento? Ritieni che la tua personalità sia così pregevole, degna e rilevante, da meritare di essere conservata per l'eternità in una bacheca intergalattica (o in un non-luogo fuori dal tempo, fai tu, i confini dell'aldilà si stanno spingendo verso lidi concettuali sempre più distanti, man mano che il progresso scientifico toglie terreno sotto i piedi della mistica)?
Non ti sembra invece che ciò che sarebbe meritorio di essere conservato e rispettato, sia il sistema nel suo complesso, questo straordinario pianeta che ha permesso lo sviluppo della vita e dell'intelligenza? Non pensi che l'umanità, nel suo complesso, e non i singoli individui, siano la vera risorsa da preservare, sotto forma del patrimonio di conoscenza e di civiltà che può ancora crescere e svilupparsi? Non ti sembra che l'impegno di ciascuno dovrebbe essere sempre rivolto a questo obiettivo, piuttosto che ad un gretto e meschino proposito di guadagnarsi un fantomatico, assurdo, patetico paradiso?
Ecco allora perché il dialogo è così difficile. Anche se si svolge con toni formalmente corretti, la comunicazione è sempre ostacolata da una barriera ideologica insormontabile. Si tratta di due piani etici ben distinti: il vostro, che premia l'egoismo della personale conservazione, e il nostro, che oltrepassa l'individualismo e mira ad un fine superiore.


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16158
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Gen - 10:47

FT ha scritto:Carissimi amici,

so che "ripesco" una discussione ormai vecchia, un po' figlia del passato a giudicare da quel pochetto che riesco a leggere..!

MA... Sapete, cercavo "CATTOLICI ROMANI" su Google quando come terzo risultato mi è uscito questo sito.. e mi son detto: fammi andare a leggere!

Ho letto con attenzione credo, non tutti, ma molti messaggi di questa lunga discussione, che poi è sfociata in altro, e con attenzione ho riflettuto brevemente su questa cosa... tant'è che è sorto in me il desiderio di iscrivermi per dirvi la mia opinione!
.............
Bè, cosa dirvi.. Come tutti gli uomini, noi cristiani siamo frutto di un grande giardino che è la Chiesa, unione nella fede di tante persone diverse che possono pensarla diversamente, e le cui ragioni non per forza sono l'una migliore dell'altra, ma tante volte complementari.. o complementarizzabili.

A voi, cari amici, auguro con tutto il cuore di cercare in voi (e non è detto che si trovi, per carità.. però provarci con tutto il cuore sì!) quel sentimento di appartenenza che è in realtà il cordone che lega noi, genere umano, a qualcosa di più complesso e grande, che per me (e non solo!) inevitabilmente deve esistere.

Posso capirvi che non possiate condividere tante cose sulla Chiesa: ma la chiesa è fatta di uomini.. e tanti, anche nella Chiesa, non sempre sono sulla retta via. Ma bisogna guardare il male.. e anche, soprattutto il bene, e cercare di farne fin quando si può!
.....
Un abbraccio grande.. e la disponibilità anche di parlare con voi, di rispondere ai vostri messaggi.. di discutere con voi anche punti di vista diversi.

Semplicemente.. un amico, un giovane amico che si fa ogni giorno tante domande.. a costo anche di non sapersi rispondere subito!

Ferdi
Caro Ferdi... qui non solo c'è un 3d dal titolo "Bannato da Cattolici Romani... " ma ce n'è anche un altro "La mia espulsione dal forum UAAR". Se avrai tempo e voglia di leggere anche quello forse capirai alcune cosette, che mi sembra non siano ben chiare a te ... ma direi ai "credenti" in genere.

"Gli atei non esistono... " così (più o meno) titolava tempo fa "L'avvenire", e in fondo c'aveva pure ragione!
Gli atei non esistono come categoria!
Anche se alcuni atei hanno cercato di fondare "chiese atee"... per fortuna non ci sono riusciti.
Anche in questo piccolo forum... di ateismi ne trovi tanti quanti i sedicenti atei presenti.

Voi invece anche se poi magari litigate e vi prendete a bastonate (o crociate) per decidere chi debba pulire la cappella del Santo Sepolcro... però avete (correggimi se sbaglio) l'aspirazione ad essere una "ecclesia" unica ("Ut unum sint"... leggo giusto su Cattoliciromani).

Detto questo accolgo ben volentieri il tuo invito a discutere... e ti dico subito una cosa, io personalmente non ce l'ho con la Chiesa cattolica (CCAR per brevità) più di quanto ce l'abbia con tante altre istituzioni... civili e/o religiose, e comunque sarei ateo anche se questa CCAR non presentasse nessuna delle "magagne" che anche tu ci vedi...
Non mi scandalizzo né dei preti pedofili, né dei crimini della Santa Inquisizione, né dell' "oscurantismo" che ha spesso caratterizzato il cattolicesimo in particolare ma in generale un po' tutti i "cristianesimi".
Quello che proprio non accetto nella CCAR, ma così in tutte le altre "chiese" (vedi oncor peggio l'Islam) è la loro pretesa di essere in qualche modo "divine"... di rappresentare Dio in terra!

Un'altra cosa che io non accetto è poi proprio il Dio persona... Unico (come nell'Islam) o Trino... con più persone ecc.
Io anche se dovessi domani scoprire che quel Dio esiste ... resterei ateo ugualmente, se non più nel negarne l'esistenza ma almeno nel desiderio di oppormi, ribellarmi a lui e di combatterlo...
avatar
paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 66
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Gen - 11:36

Minsky ha scritto:... Si tratta di due piani etici ben distinti: il vostro, che premia l'egoismo della personale conservazione, e il nostro, che oltrepassa l'individualismo e mira ad un fine superiore.

Ecco a riprova di quanto scrivevo prima ... sulle diversità tra atei, io non sottoscriverei per nulla questa affermazione di Minsky: "egoismo" da una parte e anti-individualismo che "mira ad un fine superiore" dall'altra.
Io mi sento ateo ed egoista ... rivendico il mio diritto all'egoismo anche di fronte a Dio!
avatar
paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 66
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da loonar il Ven 13 Gen - 13:42

paolo1951 ha scritto:
Io mi sento ateo ed egoista ... rivendico il mio diritto all'egoismo anche di fronte a Dio!
Banalità! Tutti sono egoisti, la differenza è fra egoisti stupidi ed egoisti intelligenti.
L'egoista intelligente collabora con gli altri egoisti perchè agendo sul lungo periodo fa un favore a sè stesso, quindi agisce spinto da fini egoistici, ma all'apparenza è altruista.
L'egoista stupido fa tutto quello che gli pare, ma si rovina l'ambiente circostante e alla fine vive una vita pessima e non raggiunge i suoi fini egoistici.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Gen - 14:32

Darrow ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
Io mi sento ateo ed egoista ... rivendico il mio diritto all'egoismo anche di fronte a Dio!
Banalità! Tutti sono egoisti, la differenza è fra egoisti stupidi ed egoisti intelligenti.
L'egoista intelligente collabora con gli altri egoisti perchè agendo sul lungo periodo fa un favore a sè stesso, quindi agisce spinto da fini egoistici, ma all'apparenza è altruista.
L'egoista stupido fa tutto quello che gli pare, ma si rovina l'ambiente circostante e alla fine vive una vita pessima e non raggiunge i suoi fini egoistici.
Io allora rivendico il mio diritto ad essere oltre che ateo, egoista... anche stupido!
Comunque grazie di avermi avvertito del fatto che sto vivendo una "vita pessima"... sono tanto stupido che non me n'ero ancora accorto.
avatar
paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 66
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da loonar il Ven 13 Gen - 14:41

paolo1951 ha scritto:
Comunque grazie di avermi avvertito del fatto che sto vivendo una "vita pessima"... sono tanto stupido che non me n'ero ancora accorto.
Probabilissimo! wink..


loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da Minsky il Ven 13 Gen - 14:48

paolo1951 ha scritto:
Minsky ha scritto:... Si tratta di due piani etici ben distinti: il vostro, che premia l'egoismo della personale conservazione, e il nostro, che oltrepassa l'individualismo e mira ad un fine superiore.

Ecco a riprova di quanto scrivevo prima ... sulle diversità tra atei, io non sottoscriverei per nulla questa affermazione di Minsky: "egoismo" da una parte e anti-individualismo che "mira ad un fine superiore" dall'altra.
Io mi sento ateo ed egoista ... rivendico il mio diritto all'egoismo anche di fronte a Dio!
Scusa Paolo, tu hai figli?

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16158
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Gen - 15:10

Minsky ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
Minsky ha scritto:... Si tratta di due piani etici ben distinti: il vostro, che premia l'egoismo della personale conservazione, e il nostro, che oltrepassa l'individualismo e mira ad un fine superiore.

Ecco a riprova di quanto scrivevo prima ... sulle diversità tra atei, io non sottoscriverei per nulla questa affermazione di Minsky: "egoismo" da una parte e anti-individualismo che "mira ad un fine superiore" dall'altra.
Io mi sento ateo ed egoista ... rivendico il mio diritto all'egoismo anche di fronte a Dio!
Scusa Paolo, tu hai figli?
Due cresciutelli... la maggiore (testa di cazzo emerita) 30 anni... il minore (testa di "fascista" come me) 24.

PS: naturalmente circa il fatto che siano "figli a me" ... mi baso sulle assicurazioni di mia moglie...
... e credo invece di dover ragionevolmente escludere (purtroppo) di aver altri figli in giro!
avatar
paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 66
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da Minsky il Ven 13 Gen - 15:56

paolo1951 ha scritto:Due cresciutelli... la maggiore (testa di cazzo emerita) 30 anni... il minore (testa di "fascista" come me) 24.

PS: naturalmente circa il fatto che siano "figli a me" ... mi baso sulle assicurazioni di mia moglie...
... e credo invece di dover ragionevolmente escludere (purtroppo) di aver altri figli in giro!
Bene. Suppongo che avrai (avrete, d'accordo con tua moglie) deciso di mettere al mondo della prole con cognizione di causa e atto volontario.

Ma i figli costano... in senso materiale, cioè come tempo e denaro da investire su di loro, e in senso di impegno affettivo. Pensa come avresti potuto spassartela assai meglio, senza questo carico. Per non parlare del rischio... nulla ti garantisce che poi i tuoi figli non diventino una fonte di angustia, anziché di orgoglio e soddisfazione.

Tu dici che tua figlia è una "testa di cazzo emerita" ed evidentemente vuoi semplicemente significare che ha le sue idee particolari che non collimano con le tue.
Fin qui poco male. Ma se fosse davvero una disgraziata? E le malattie? E i difetti genetici? Bisogna essere molto altruisti, per essere disposti ad affrontare simili incognite, nella propria vita, quando non c'è proprio niente al mondo che ti obblighi a farlo.

Per come la vedo io, bisogna anche avere una sostanziale fiducia nel genere umano, e l'abnegazione necessaria a sacrificare la propria individualità al maggior bene dell'umanità.

Anch'io ho due figli, e se li ho messi al mondo è perché penso che il mondo un giorno sarà popolato da gente come me. Attenzione, non sto dicendo che il mio seme è superiore e quello altrui è marcio. Niente affatto: quello che penso è che il progresso dell'umanità si realizzerà nell'aumento del patrimonio culturale e scientifico, e che il mondo sarà popolato di persone razionali che vivranno in una società altamente civile.
Il mio ruolo adesso è quello di educare i miei figli ad essere persone complete, razionali e civili, nell'intento di trasmettere in avanti i valori che ritengo essenziali al progresso umano. Ho fatto questo assumendomi tutti i costi, i rischi e le incognite dell'operazione, esattamente come hai fatto tu, per motivi che, molto probabilmente, sono equivalenti e molto simili se non identici ai miei.


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16158
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Gen - 16:24

@Minsky... la prima risposta che mi era venuta di scrivere al tuo post era lapidariamente la seguente: nella mia mia modestissima vita sessuale, ho rotto in tutto 3 preservativi... una volta (malgrado mia moglie sia di originaria della terronia...) mi è andata bene!
... ma mi rendo conto che non sarebbe una risposta del tutto "veritiera" ... dammi un po' di tempo per pensare e poi ti rispondo... più seriamente.
avatar
paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 66
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da FT il Sab 14 Gen - 0:20

Comprendo che siate persone mature nelle vostre discussioni, con idee ben radicate ed anche con una sottile ironia, quando sapete e volete.. TUTTAVIA..

@Minsky

DIO ALTRO = DIO NULLA non è vera neanche razionalmente, ammesso che sia solo la razionalità l'unico parametro da considerare.

Dio era altro dalla schifezza di cui parlavo, non perché Dio è altro e basta.. Io lo qualifico DIO..

Per quanto riguarda paradiso e buone azioni.. Io facevo buone azioni anche quando non credevo (ebbene, da dove pensate che veniamo noi credenti?!). Di certo, dunque, non faccio azioni buone per andare in Paradiso, ma perché voglio bene a delle persone, provo dei sentimenti, credo nella fratellanza (laica, religiosa, quello che vi pare) e mi sento di fare così..

Se per queste azioni un giorno il Signore, quando andrò (se andrò.. ho i miei dubbi che però vivo abbastanza serenamente!) in Paradiso mi vorrà dare merito per qualche cosa fatta... tanto meglio!

Ma non faccio buone azioni per egoismo ma perché sento di farle e basta.. E non è come dici tu!

Riguardo l'ultima cosa, Minsky, ma tutto è soggetto ad una logica di guadagno "razionale"?! Se si, e ci può stare, mi spieghi almeno se oltre al guadagno provi qualcosa per i tuoi figli?

Dai/hai mai dato loro una carezza? Hai mai provato per loro un qualcosa che possiamo chiamare sentimento? E' tutta una logica per la società o c'è, nell'avere figli, anche una realizzazione, un desiderio, una spinta profonda del cuore? Io penso proprio di sì, in fondo.

Vivere come descrivi tu significa non vivere: tu così escludi il sentimento, il voler bene, l'affetto, l'amicizia etc. Tutto fa parte di un piano per il mondo... ma non veramente, profondamente per te..!

Ne guadagni solo perché sei parte del mondo, non perché vivi un'emozione che ti dovrà pure venire, qualche volta!!

Anche l'impulso sessuale, per esempio, non si spiega.. Viene.. E' questione di ormoni e tutto quello che ci pare.. Ma quando guardi tua moglie o una bella donna ti spieghi da dove parte il tuo desiderio di apprezzamento?!

@paolo1951

Sulle finte Crociate o sulle Crociate in genere... mi trovi d'accordo, anche se ahimè.. capitano e possono capitare (ciò non significa sia giusto!).

Le Chiese dei piani grossi pretendono di essere divine: anzi.. formalmente il loro è un semplice tentativo, secondo me giusto, di lasciare una dottrina quanto più integra e possibile e di testimoniarla a nome di chi operano ogni giorno..

Ma se anche non fosse giusto questo (e per me lo è.. e non è la presunzione del divino.. il Papa non ha mai detto di essere DIO, ad esempio!), dico io.. ma ti pare che il preticello semplice vuole essere Dio? Non capisci che c'è dell'altro? E poi perché vedi conflitto in tante cose?

Perché, per esempio, se tu incontrassi Dio (e chissà se non l'hai incontrato.. senza accorgertene ;)) gli faresti guerra? In fondo sarebbe il tuo creatore e fino a prova contraria ti ha fatto solo bene col crearti (se poi non volevi vivere.. sai come si fa a non vivere... ma non credo proprio ne valga la pena, e almeno su questo concordiamo, credo!)!

Non vedo perché prendere il piccone e cercare di rompere la testa all'altro, davvero. Rompila (in senso figurato) a chi fa davvero del male, allora!

E in ultimis.. Parli di tua figlia come una testa di cazzo... e tua moglie come un terronia (e non capisco cosa c'entra col fatto che quella volta figli non ne hai avuto, stessi anche tu scherzando in quel post..). Potresti anche scherzare.. ma a prescindere: non è un fallimento parlare della tua famiglia in questo modo?! Ma non ti sembra una schifezza? Un insuccesso?

I FIGLI NON LI HAI SCELTI TU (anche se son figli tuoi.. e non vedo altro possibile che l'amore, verso i propri figli..), ma tua moglie?! Te la scegli pure terrona? E non ti vergogni di averlo fatto, se ragioni così!

Sceglitela polentona come te, la prossima volta.. Non è così che tornano i conti, Paolo (hai il nome del più grande apostolo, un nome che ti invidio in ogni punto di vista, religioso e non!).

L'ideale di vita giusta per me è accessibilissimo per te.. ma è altro... Opinione personale, naturalmente..

@darrow

La tua classificazione è cinica, ma potrebbe essere esatta..

Peccato che io non mi ritenga egoista perché non lo faccio per il paradiso, anche se non disdegno..

E' vero, facendo del bene, quando lo faccio (e se lo faccio..) provo giovamento! Ma che diamine, e allora? Non per questo sono egoista!
Lo faccio per l'altro.. poi se ci vado bene pure io.. tanto meglio, ma non è questo che mi fa egoista..

Opinioni personali le mie..

P.S. Chi vi parla ci ha anche litigato con Dio.. e serve anche la ragione, fin dove ritiene opportuno.. Purtroppo (o per fortuna) ritengo che essa non spieghi tutto, e che non siamo fatti solo di essa.. E sono uno studente di ingegneria abituato a ragionare, più che a filosofare... Eppure non riesco e mai riuscirò probabilmente a pensare che la ragione.. possa essere l'unica parte di me. Siamo fatti anche di altro, di sentimenti, di passione, di spirito... di Dio...

Buonanotte, amici!

FT
------------
------------

Numero di messaggi : 19
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da loonar il Sab 14 Gen - 0:27

FT ha scritto:Eppure non riesco e mai riuscirò probabilmente a pensare che la ragione.. possa essere l'unica parte di me. Siamo fatti anche di altro, di sentimenti, di passione, di spirito... di Dio...

Buonanotte, amici!
Purtroppo la ragione non è l'unica parte neanche di me, e di nessun'altro.
I sentimenti, le passioni, la fantasia (da cui scaturiscono lo spirito e Dio) sono prodotti della corteccia cerebrale. Sono circuiti neuronali che si sono evoluti per permettere la sopravvivenza della scimmia homo sapiens. Su cosa siano e da dove vengano sentimenti e coscienza non ci sono dubbi. L'unica cosa da scoprire è il funzionamento, ed è lì che ancora voi credenti potete andare a nascondere il vostro fantoccio. Ma ben presto, visti i progressi della neurologia, vi toccherà rimuoverlo anche da quel cantuccio.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da teto il Sab 14 Gen - 0:47

FT ha scritto:

Il Dio Cristiano è il Dio dell'amore, dell'accoglienza, della misericordia.. del sorriso, del perdono, della riconciliazione.. della fede viva e serena, NON è il Dio della morte, della cattiveria, della condanna!

Quindi non esiste l'inferno


se mi rispondi di si allora sei in contraddizione con il vangelo, se mi rispondi di no l'esistenza dell'inferno è in contraddizione con quello che hai scritto, decidi tu
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 25
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da davide il Sab 14 Gen - 1:14

FT ha scritto:
....
Il passo preso dai Numeri io, onestamente, non te lo so commentare e spiegare, ma fa parte del VECCHIO TESTAMENTO e in particolare in un libro che già di per sè non è proprio.. il primo tra quelli seguiti per costruire la dottrina cattolica, va, diciamo così.. :).
Ha una sua valenza e una sua importanza perché resta un testo sacro.. ma guardiamoci in faccia.. Il grosso sta nel Vangelo... e fino a prova contraria, mezzo catechismo è preso da lì.. E' quello che si legge la domenica con più attenzione, è quello che il sacerdote commenta (almeno maggiormente, se non focalizzando proprio tutta la sua attenzione lì, tra i testi..) quando parla nella sua omelia..

Da cristiano, onestamente, non vorrei peccare nel dire che NON CREDO che stia nei Numeri la risposta più grande ai nostri dubbi religiosi!!
Insomma tutto 'sto panegirico per dirci che avete un libro di riferimento, ma poiche' ci sono delle parti che non vi piacciono, fate del cherrypicking...
Ok. Nulla a cui non fossimo arrivati a capire gia' da soli.

FT ha scritto:

A voi, cari amici, auguro con tutto il cuore di cercare in voi (e non è detto che si trovi, per carità.. però provarci con tutto il cuore sì!) quel sentimento di appartenenza che è in realtà il cordone che lega noi, genere umano, a qualcosa di più complesso e grande, che per me (e non solo!) inevitabilmente deve esistere.
...
Grazie, ma no, passo.
Sul grassetto, il mio amico Rasp commenterebbe "mangiate merda, miliardi di mosche non possono sbagliarsi wink..


davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da silvio il Sab 14 Gen - 9:47

paolo1951 ha scritto:
Due cresciutelli... la maggiore (testa di cazzo emerita) 30 anni... il minore (testa di "fascista" come me) 24.

Non mi sembrava proprio, chiedo gentilmente chiarimenti.

avatar
silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 57
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da Minsky il Sab 14 Gen - 10:06

FT ha scritto:@Minsky

DIO ALTRO = DIO NULLA non è vera neanche razionalmente, ammesso che sia solo la razionalità l'unico parametro da considerare.

Dio era altro dalla schifezza di cui parlavo, non perché Dio è altro e basta.. Io lo qualifico DIO..
Ferdi, te lo spiego nel modo più semplice. Se tu dicendo che dio è "altro" sostieni che dio appartiene al trascendente, allora stai dicendo che dio è nulla, perché il piano trascendente non esiste.

FT ha scritto:Per quanto riguarda paradiso e buone azioni.. Io facevo buone azioni anche quando non credevo (ebbene, da dove pensate che veniamo noi credenti?!). Di certo, dunque, non faccio azioni buone per andare in Paradiso, ma perché voglio bene a delle persone, provo dei sentimenti, credo nella fratellanza (laica, religiosa, quello che vi pare) e mi sento di fare così..
Bene, questo ti fa onore. Pertanto? Che bisogno c'è di introdurre dio?

FT ha scritto:Se per queste azioni un giorno il Signore, quando andrò (se andrò.. ho i miei dubbi che però vivo abbastanza serenamente!) in Paradiso mi vorrà dare merito per qualche cosa fatta... tanto meglio!

Ma non faccio buone azioni per egoismo ma perché sento di farle e basta.. E non è come dici tu!
Uhmmm... scommessa di Pascal?

FT ha scritto:Riguardo l'ultima cosa, Minsky, ma tutto è soggetto ad una logica di guadagno "razionale"?! Se si, e ci può stare, mi spieghi almeno se oltre al guadagno provi qualcosa per i tuoi figli?

Dai/hai mai dato loro una carezza? Hai mai provato per loro un qualcosa che possiamo chiamare sentimento? E' tutta una logica per la società o c'è, nell'avere figli, anche una realizzazione, un desiderio, una spinta profonda del cuore? Io penso proprio di sì, in fondo.

Vivere come descrivi tu significa non vivere: tu così escludi il sentimento, il voler bene, l'affetto, l'amicizia etc. Tutto fa parte di un piano per il mondo... ma non veramente, profondamente per te..!

Ne guadagni solo perché sei parte del mondo, non perché vivi un'emozione che ti dovrà pure venire, qualche volta!!

Anche l'impulso sessuale, per esempio, non si spiega.. Viene.. E' questione di ormoni e tutto quello che ci pare.. Ma quando guardi tua moglie o una bella donna ti spieghi da dove parte il tuo desiderio di apprezzamento?!
"Che stai dicendo Willis?" Cosa ti autorizza ad attribuirmi intenti che non ho mai espresso? Solitamente, quando si verifica un malinteso, uso l'espressione "non mi sono spiegato bene", ma in questo caso devo dire "non hai capito una sega".
Quello che ho scritto rivolgendomi a Paolo aveva lo scopo di fargli osservare che mettere al mondo dei figli richiede spirito di sacrificio e altruismo anche sul piano sociale. Nulla c'entra con i miei sentimenti nei confronti dei miei figli. Ripeto, non hai capito una beata mazza.

FT ha scritto:Opinioni personali le mie..
P.S. Chi vi parla ci ha anche litigato con Dio.. e serve anche la ragione, fin dove ritiene opportuno.. Purtroppo (o per fortuna) ritengo che essa non spieghi tutto, e che non siamo fatti solo di essa.. E sono uno studente di ingegneria abituato a ragionare, più che a filosofare... Eppure non riesco e mai riuscirò probabilmente a pensare che la ragione.. possa essere l'unica parte di me. Siamo fatti anche di altro, di sentimenti, di passione, di spirito... di Dio...
Buonanotte, amici!
Già, mi fai venire in mente il Libro di Giobbe, capolavoro comico dell'antichità. Assai pregevole rispetto ai tempi in cui è stato scritto.

Per il resto ti ha già risposto Darrow più che esaurientemente.


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16158
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da FT il Sab 14 Gen - 14:56

Darrow ha scritto:Su cosa siano e da dove vengano sentimenti e coscienza non ci sono
dubbi. L'unica cosa da scoprire è il funzionamento, ed è lì che ancora
voi credenti potete andare a nascondere il vostro fantoccio. Ma ben
presto, visti i progressi della neurologia, vi toccherà rimuoverlo anche
da quel cantuccio.

Mi ritrovi a concordare sul fatto che potrebbe arrivare il giorno in cui capiremo (anzi, i nostri posteri CAPIRANNO..) come funziona.. Ma non potrai mai spiegare il perché e il per mano di chi.. Hai voglia di fare testa e microscopio, non ci riusciremo mai. Dio risponde a questo, fosse anche un caso... Anche quel caso, quella fortuità sarebbe intelligenza superiore alla nostra.. sarebbe un dio con la d minore..


teto ha scritto:
Quindi non esiste l'inferno
se
mi rispondi di si allora sei in contraddizione con il vangelo, se mi
rispondi di no l'esistenza dell'inferno è in contraddizione con quello
che hai scritto, decidi tu
Troppo facile, non ti pare?
La dottrina dice che finchè siamo in vita (terrena), Dio è con noi.. E ci dà ogni possibilità di perdono..

Dopodiché, se non muoriamo in Lui.. Muoriamo in Satana.. ("Chi non è con me, è contro di me") E Satana pretende di portarci con lui all'Inferno, dove Dio l'ha rinchiuso..

Perché Dio non salva l'anima del morto in Satana? Perché rispetta la sua scelta e perché quell'anima non si riconosce in Lui.. Non è compatibile con Dio, rifiuta le sue braccia aperte.. e Satana PRETENDE il suo "bottino".. E non diciamo che Dio non ce l'aveva detto..

Per come ragioni tu, "arronzi".. Come vedi è un no... ma non è per nulla in contraddizione con quanto dico.. A volte basterebbe conoscere meglio cosa si sta rifiutando.. per capire che tante volte si ha un'idea assolutamente non conforme a quanto è.. (ti capisco, invece, se mi dici che qualche preticciolo vecchio, figlio di credenze medioevali, la pensa diversamente.. Ma pazienza.. A modo suo cerca di fare il bene.. anche se non si fa così!).

Davide ha scritto:Insomma tutto 'sto panegirico per dirci che avete un libro di
riferimento, ma poiche' ci sono delle parti che non vi piacciono, fate
del cherrypicking...
No, semplicemente ti dico che non tutti i riferimenti sono importanti allo stesso modo e si interpretano nella stessa maniera..

Dai Numeri si prende ben poco.. non perché non piaccia (anche se non piace..), ma perché l'idea dottrinale è più distante che in altre occasioni (per la stessa Chiesa) e la stessa interpretazione non avviene allo stesso modo per cui avviene, per esempio, con le Lettere di Paolo (che da interpretare sono certo più facili, per come sono scritte.. ESPLICITAMENTE o quasi..)

Davide ha scritto:Sul grassetto, il mio amico Rasp commenterebbe "mangiate merda, miliardi di mosche non possono sbagliarsi
Questa l'ho già sentita.. Ma comunque non mi interessa.. :). Io non credo perché lo fanno gli altri, così come non sono stato non credente perché non credevano gli altri.
Ragiono con la mia testa, e se accetto una cosa, ad esempio, lo faccio perché lo voglio fare io..

Il resto o è chiacchiera, o è errore, o è pretesto..

Minsky ha scritto:
Ferdi, te lo spiego nel modo più semplice. Se tu dicendo che dio è "altro" sostieni che dio appartiene al trascendente, allora stai dicendo che dio è nulla, perché il piano trascendente non esiste.

Quello che dici, a mio parere, non è corretto neanche filosoficamente.. Ciò che non vedi non è per forza cosa che non esiste..

La vedi l'amicizia? Lo vedi l'amore? Eppure esistono!

Minsky ha scritto:Bene, questo ti fa onore. Pertanto? Che bisogno c'è di introdurre dio?
Non introduco Dio sulle buone azioni.. Ci credo e basta, per altre ragioni.. che c'entrano le buone azioni in questo!


Minsky ha scritto:Uhmmm... scommessa di Pascal?

Embè? E mica aveva torto? Unica distinzione: non ci credo per convenienza.. ma per convinzione e perché lo sento vivo nella mia vita ogni giorno della mia vita..

Minsky ha scritto:"Che stai dicendo Willis?" Cosa ti autorizza ad attribuirmi intenti che non ho mai espresso? Solitamente, quando si verifica un malinteso, uso l'espressione "non mi sono spiegato bene", ma in questo caso devo dire "non hai capito una sega".
Quello che ho scritto rivolgendomi a Paolo aveva lo scopo di fargli osservare che mettere al mondo dei figli richiede spirito di sacrificio e altruismo anche sul piano sociale. Nulla c'entra con i miei sentimenti nei confronti dei miei figli. Ripeto, non hai capito una beata mazza.

Mai stato più contento di aver scritto baggianate.. e nulla, speravo nella tua risposta così come me l'hai data tu; anche con qualche parolaccia, ne sarei stato contentissimo.. E sapevo, in fondo, che non poteva essere altrimenti.. ;). Ti chiedo scusa se ti sei potuto offendere.

Tuttavia però, secondo me, quello che hai scritto qualche post fa e quello che mi dici qua (che secondo me è verita e basta, e non si discute!!) non sono in sintonia? Forse è il caso di rivedere o anche soltanto di spiegare meglio quel passaggio? Te lo chiedo umilmente come favore personale..

Minsky ha scritto:
Già, mi fai venire in mente il Libro di Giobbe, capolavoro comico dell'antichità. Assai pregevole rispetto ai tempi in cui è stato scritto.

Per il resto ti ha già risposto Darrow più che esaurientemente.


Mah, a me fa ridere assai poco.. e fa sorridere assai tanto quel libro..

Come vedi sulla questione.. ho già risposta a Darrow..


E, a parte tutto, a me fa ad ogni modo piacere che ne sia nato un dibattito (che peraltro apprezzo, a prescindere dalla diversità di opinioni), ma mi piacerebbe se vi fosse arrivato il messaggio che originariamente, prima di tutto, volevo mandarmi...

Non sono venuto a convertire (se ci riuscissi, tanto meglio, è chiaro), ma a dirvi che quel modo di agire.. Non è il modo Cristiano.. MA UN MODO PERSONALE, giusto o sbagliato che sia, di chi avete incontrato su queste internettiane pagine..

Detto questo, mi farebbe piacere comunque il dibattito, che non disdegno e che apprezzo per la qualità delle discussioni.. e perché dietro ad ogni parola, ci sono persone convinte, siano giuste o sbagliate le nostre convinzioni. A presto!

FT

FT
------------
------------

Numero di messaggi : 19
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da teto il Sab 14 Gen - 15:06

FT ha scritto:

teto ha scritto:
Quindi non esiste l'inferno
se
mi rispondi di si allora sei in contraddizione con il vangelo, se mi
rispondi di no l'esistenza dell'inferno è in contraddizione con quello
che hai scritto, decidi tu
Troppo facile, non ti pare?
La dottrina dice che finchè siamo in vita (terrena), Dio è con noi.. E ci dà ogni possibilità di perdono..

Dopodiché, se non muoriamo in Lui.. Muoriamo in Satana.. ("Chi non è con me, è contro di me") E Satana pretende di portarci con lui all'Inferno, dove Dio l'ha rinchiuso..

Perché Dio non salva l'anima del morto in Satana? Perché rispetta la sua scelta e perché quell'anima non si riconosce in Lui.. Non è compatibile con Dio, rifiuta le sue braccia aperte.. e Satana PRETENDE il suo "bottino".. E non diciamo che Dio non ce l'aveva detto..

Per come ragioni tu, "arronzi".. Come vedi è un no... ma non è per nulla in contraddizione con quanto dico.. A volte basterebbe conoscere meglio cosa si sta rifiutando.. per capire che tante volte si ha un'idea assolutamente non conforme a quanto è.. (ti capisco, invece, se mi dici che qualche preticciolo vecchio, figlio di credenze medioevali, la pensa diversamente.. Ma pazienza.. A modo suo cerca di fare il bene.. anche se non si fa così!).
FT

Fammi capire, questo dio ci crea senza il nostro permesso, pretende che seguiamo il suo regolamento che consiste nell'amare il prossimo come te stesso e nel porre l'altra guancia, questa divinità è perdono e amore infinito però se non lo rispettiamo ci manda in un posto dove soffriamo per l'eternità senza che lui faccia qualcosa. Il dio dei testimoni di Geova mi sembra che non abbia l'inferno, quindi il loro dio è più giusto e più buono, perchè non credi in lui e credi in quello della chiesa? Meglio stare all'inferno vicino a Hitler che stare vicino al dio del cattolicesimo.

Sinceramente i cristiani che non credono all'inferno li ritengo "più sani di mente" di quelli che invece ci credono
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 25
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da *Valerio* il Sab 14 Gen - 15:29

FT ha scritto:
Darrow ha scritto:Su cosa siano e da dove vengano sentimenti e coscienza non ci sono
dubbi. L'unica cosa da scoprire è il funzionamento, ed è lì che ancora
voi credenti potete andare a nascondere il vostro fantoccio. Ma ben
presto, visti i progressi della neurologia, vi toccherà rimuoverlo anche
da quel cantuccio.

Mi ritrovi a concordare sul fatto che potrebbe arrivare il giorno in cui capiremo (anzi, i nostri posteri CAPIRANNO..) come funziona.. Ma non potrai mai spiegare il perché e il per mano di chi.. Hai voglia di fare testa e microscopio, non ci riusciremo mai. Dio risponde a questo, fosse anche un caso... Anche quel caso, quella fortuità sarebbe intelligenza superiore alla nostra.. sarebbe un dio con la d minore..

Ciao e benvenuto.
Per pigrizia e mancanza di tempo ti consiglio di leggere questo articoletto

http://spiritualrationality.wordpress.com/2010/08/30/critica-all%E2%80%99argomento-del-progetto/

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 44
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 13 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum