Bannato da Cattolici Romani

Pagina 2 di 13 Precedente  1, 2, 3, ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da guitargeo il Mar 23 Dic - 11:50

paolo1951 ha scritto:
Caro Giulio proprio qui sta la questione... non risulto bannato, non lo sono formalmente... però il mio account è stato bloccato... sono come quel povero ubriacone che non poteva essere scarcerato perché non risultava mai essere stato arrestato!
E io infatti avevo solo chiesto all'amministratore (e anche a a_ntv) di comunicarmi ufficialmente qualcosa... magari via e-mail, di farmi sapere possibilmente anche la motivazione, ma per lo meno di dirmi: sì, sei bannato... punto e basta!
E invece niente ... nessuna risposta.

A titolo informativo, anche a me appariva quella stessa identica pagina. Dopodiché, non potendo più entrare nel sito per reclamare, o almeno, non sapevo come avrei potuto fare...mi sono iscritto di nuovo utilizzando una nuova email con il nick codroipo2008...e dopo un giorno, mi è arrivata una email che mi diceva che ero stato bannato perché avevo clonato un nick (clonato????) ed utilizzato un nick name anagramma di una bestemmia....(magari la prossima volta mi iscriverò direttamente con una bestemmia come nick e mi giustificherò dicendo che si tratta dell'anagramma di codroipo). Ma dell'altro nick, nessuna notizia, niente di niente...bannato senza spiegazioni. Evidentemente avevano filtrato il mio IP, pertanto per chi si volesse iscrivere di nuovo consiglio l'utilizzo di un proxy server eventualmente. Io non mi ingegnerò più di tanto, il mio era solo un esperimento, non ci tengo a frequentare quel forum.
Chiaramente non sto qui a confutare le motivazioni inerenti al nick codroipo, ma solo per dire che quando hanno elementi certi ti bannano ufficialmente, mentre quando le motivazioni sono più sottili lo fanno con l'ipocrisia che li contraddistingue.
Già, loro liberi di fare quello che vogliono e noi liberi di trarre le conclusioni.

guitargeo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 64
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da *Valerio* il Mar 23 Dic - 12:48

guitargeo ha scritto:
Chiaramente non sto qui a confutare le motivazioni inerenti al nick codroipo, ma solo per dire che quando hanno elementi certi ti bannano ufficialmente, mentre quando le motivazioni sono più sottili lo fanno con l'ipocrisia che li contraddistingue.
Già, loro liberi di fare quello che vogliono e noi liberi di trarre le conclusioni.


Gli hai sottovalutati,dai codroipo censored non era cosi' difficile da anagrammare ahahahahahah cattivaccio!

Dai stavolta ti aiuto io:
Se ti va di essere bannato in pochi post fatti un giro qua sotto
http://www.evangelici.net/forum.html

Ti assicuro che non hanno niente da invidiare ai cattolici romani :wall:

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 44
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da guitargeo il Mar 23 Dic - 13:29

*Valerio* ha scritto:
guitargeo ha scritto:
Chiaramente non sto qui a confutare le motivazioni inerenti al nick codroipo, ma solo per dire che quando hanno elementi certi ti bannano ufficialmente, mentre quando le motivazioni sono più sottili lo fanno con l'ipocrisia che li contraddistingue.
Già, loro liberi di fare quello che vogliono e noi liberi di trarre le conclusioni.


Gli hai sottovalutati,dai codroipo censored non era cosi' difficile da anagrammare ahahahahahah cattivaccio!

Dai stavolta ti aiuto io:
Se ti va di essere bannato in pochi post fatti un giro qua sotto
http://www.evangelici.net/forum.html

Ti assicuro che non hanno niente da invidiare ai cattolici romani :wall:


quote Hai perfettamente ragione...questi sono il top.......i TdG avranno un forum?? Vado a controllare... :wall:

guitargeo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 64
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da carletto il Gio 10 Mar - 15:53

guitargeo ha scritto:L'altro ieri mi ero iscritto a quel sito con lo scopo di divertirmi un po' e magari far riflettere qualcuno...ma sono stato bannato 2 minuti dopo aver postato il seguente scritto.
Sono proprio degli intolleranti, anche quando si forniscono elementi per discutere tratti dalla bibbia stessa. Il post era il seguente (tutto tratto e riferito dalla bibbia):


[...]

Perdonate la mia scarsa conoscenza nell'interpretazione biblica. Vorrei fare un paio di domande.
Un giorno il Signore, nella sua magnanimità, ordina a Mose di appendere al palo tutti i capi colpevoli. Poi, nella Sua infinita bontà e saggezza, si congratula con Pincas per il suo zelo nello aver scatenato una guerra di religione che ha generato 24.000 morti, e lo nomina sacerdote perenne. Dopodichè, repentino, sempre nella sua infinita bontà e saggezza, ordina a Mosè, giacchè ci si trovava, di sterminare anche i Madianiti.
La mia domanda era la seguente: sarebbe lecito oggi adottare gli stessi metodi con i Testimoni di Geova? E come mai Dio oggi non da più questi ordini? Oppure li da ancora, ma solo a chi di dovere?
Ringrazio infinitamente



Saluti a tutti, grazie per avermi invitato a questo forum

Ciao a te.
Girando per internet mi è capitato di cadere su questo forum e su questa particolare domanda. Ti rispondo con più punti, sperando di essere chiaro.

1) Quando una fede religiosa (o politica) diventa ideologia è facile chiudere le porte in faccia alla persona che pone domande "ingenue" ma in grado di fare tremare l'edificio ideologico. Non è questione di cattolici, evangelici o altro. E' questione che un animo ideologizzato avrà solo e sempre determinati comportamenti. Il dialogo è roba da forti, non da fragili, tanto meno da ideologizzati!

2) L'immagine di Dio nella Bibbia non è quello che siamo stati abituati ad avere oggi. Per questo la Bibbia tradizionalmente era custodita, non divulgata, per non "scandalizzare" i pusilli. In realtà si può ben ipotizzare che nell'antico testamento l'idea di Dio sia formata pian piano. All'inizio Dio ci appare con queste venature umane, "passionali", direi di sapore vendicativo. Poi Dio diviene sempre più spiritualizzato, staccato dalla logica umana e dall' "occhio per occhio e dente per dente". Ovvio che chi parla e chi scrive non è Dio ma un uomo e il sentimento religioso viene filtrato dall'uomo lungo la storia. Un sentimento religioso "primitivo" ha indubbiamente molti antropomorfismi, a differenza di un sentimento religioso "evoluto". In questo senso la Bibbia è la storia di come l'uomo VEDE Dio, oltre ad essere quella che, con linguaggio tradizionale si definisce come Rivelazione.

3) Che i cattolici romani non siano in grado di dare una risposta a tutto questo, risposta banale come vedi, mi sembra testimonianza dell'infimo livello culturale al quale essi hanno voluto adagiarsi. Evidentemente è "meglio" per loro fare la rassegna dei paramenti papali e sbavarci di piacere sopra... Che tristezza!

4) Quando si parla di Dio - per chi ci crede - non si deve mai disgiungerlo da chi ne parla. E' una cosa analoga all'osservazione del sole, fatte tutte le differenze del caso.
Il sole e la maniera di percepirlo non deve essere mai disgiunta da chi lo osserva. Se lo si guarda con lenti colorate sarà colorato, senza lenti sarà accecante. Per un cieco, invece, il sole sarà solo calore sulla sua pelle.
Un cuore buono (per fortuna ci sono anche questi nella storia dell'umanità), umile, pacifico, non potrà che vedere Dio in questa maniera: somma bontà, pacificità, umiltà.
Un crociato medioevale, viceversa, non potrà che vederlo come vendicativo, assetato di giustizia, sterminatore...

5) Oggi non è tanto la coscienza religiosa a dettare il comportamento sociale, quanto le norme civili, maturate lungo i secoli, per le quali è criminale lo sterminio delle persone (TdG compresi). La stessa coscienza religiosa, spinta dall'evoluzione della cultura, ha fatto emergere gli aspetti più spirituali di Dio (come amore, bontà, condivisione, vita) lasciando in ombra quelli "passionali" antropomorfi (vendetta, ira, ecc.).
Gli "ordini" biblici di Dio, spesso sono mediati dalla coscienza dell'uomo. Una coscienza umana e amorevole rifuggirà da "ordini" che paiono odiosi. Una coscienza fanatica e ideologizzata riterrà giusto fare i "legionari di Cristo" con la spada della lingua (se non una spada vera) per infilzare i cattivi e i nemici. Personalmente ritengo Dio al di fuori di tutti questi casini umani.

Sono credente e come tale ritengo Dio esistere. Tuttavia ammetto che ognuno cerca di tirarlo o "costruirlo" come lo vorrebbe. Ed è precisamente questo fenomeno spinto sovente all'abuso che, a lungo andare, ha creato il rigetto di Dio nella coscienza dell'uomo moderno.

Un abbraccio.

carletto
------------
------------

Numero di messaggi : 16
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da maxsar il Gio 10 Mar - 15:55

Sono credente e come tale ritengo Dio esistere. Tuttavia ammetto che ognuno cerca di tirarlo o "costruirlo" come lo vorrebbe. Ed è precisamente questo fenomeno spinto sovente all'abuso che, a lungo andare, ha creato il rigetto di Dio nella coscienza dell'uomo moderno.

Un abbraccio.
Benvenuto,
Che dici hai voglia di passare a presentarti?
avatar
maxsar
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1342
Età : 32
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da oddvod56 il Gio 10 Mar - 16:34

haha io ho 20 account bannati su quel sito e ancora devono beccarmi l' ultimo ahahahahahah ahahahahahah
avatar
oddvod56
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1725
Età : 22
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da Rasputin il Gio 10 Mar - 16:41

oddvod56 ha scritto:haha io ho 20 account bannati su quel sito e ancora devono beccarmi l' ultimo ahahahahahah ahahahahahah

ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah

Meno male che non stavo prendendo il caffè se no mi dovevi una tastiera

cazzo se ho riso quote

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da oddvod56 il Gio 10 Mar - 16:43

hahhaa ho scoperto un modo per non farmi bloccare al primo, un piccolo exploit che anche il più scemo lamer del mondo sa fare
l' ultimo me lo hanno bannato perché ho scritto una poesia "un po provocatoria"

ahahahahahah
avatar
oddvod56
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1725
Età : 22
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da carletto il Gio 10 Mar - 19:19

maxsar ha scritto:
Sono credente e come tale ritengo Dio esistere. Tuttavia ammetto che ognuno cerca di tirarlo o "costruirlo" come lo vorrebbe. Ed è precisamente questo fenomeno spinto sovente all'abuso che, a lungo andare, ha creato il rigetto di Dio nella coscienza dell'uomo moderno.

Un abbraccio.
Benvenuto,
Che dici hai voglia di passare a presentarti?

Caro moderatore,

sono un credente cristiano con una certa cultura di tipo storico e religioso. Per una sorta di coerenza personale ho dovuto allontanarmi dal mondo cattolico che ritengo avere eccessivi problemi di ordine istituzionale. Non nego, tuttavia, che al suo interno non vi siano elementi di buon cuore, come in ogni realtà d'altronde.

In parte posso capire l'atteggiamento dei nostri amici che cercano spesso contatto con questi forum e il sottile piacere che hanno nel cercare di smontarli. Tutto questo ha rappresentato anche una mia tentazione ma, molto sinceramente, la ritengo assolutamente improduttiva.
In questo tornante storico, poi, il mondo cattolico dopo un periodo in cui tentava una certa apertura, si è chiuso nuovamente ed è divenuto strettamente autoreferenziale. Non sopporterebbe essere messo in contraddizione con se stesso!

Invece, di contraddizioni non è solo piena la storia religiosa, ma pure la storia umana. La contraddizione è insita nell'umano! Il problema, a mio avviso, non è questo ma nella chiusura ostinata che impedisce chiunque (laico o credente che sia) di avere un minimo di dialogo, di stima reciproca.
Il continuo bannare esperimentato dai nostri amici deriva anche da questo: i più grandi proclamatori del dialogo ne sono altamente refrattari!

Purtroppo i nostri non sono tempi molto illuminati, in tal senso...

carletto
------------
------------

Numero di messaggi : 16
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da Werewolf il Gio 10 Mar - 19:30

Welcome!

C'è una sezione per le presentazioni, se vuoi.

Comunque, sarebbe interessante capire da dove deriva tale incapacità a dialogare da parte dei cattolici. Da non credente, è una cosa che diagnostico in tutti i gruppi religiosi, ma mentre valdesi o luterani, ma anche ebrei o evangelici, tanto per fare qualche esempio, non alzano le barricate in questo modo, i cattolici invece sono completamente refrattari a qualsiasi proposta di dialogo, anche se sono magari loro a farne le regole.
avatar
Werewolf
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 3357
Età : 28
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Studente a vita.. c'è sempre da imparare no?
SCALA DI DAWKINS :
68 / 7068 / 70

Data d'iscrizione : 24.03.10

http://werewolf-wolfsden.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da oddvod56 il Gio 10 Mar - 19:30


sono un credente cristiano con una certa cultura di tipo storico e religioso
mi divertirò un mondo a smontare i tuoi argomenti evillll evillll evillll evillll
oggi sono da comportamento bastardo
avatar
oddvod56
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1725
Età : 22
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da carletto il Gio 10 Mar - 19:41

oddvod56 ha scritto:

sono un credente cristiano con una certa cultura di tipo storico e religioso
mi divertirò un mondo a smontare i tuoi argomenti
oggi sono da comportamento bastardo

Non ho conti in banca da difendere, alleanze politiche da preservare, palazzi extraterritoriali a cui attaccarmi, accademie teologiche da custodire.
Non mi interessa perciò alcuna battaglia.
Il nostro mondo si è svenato con le battaglie, soprattutto religiose, e non sono servite che a renderci peggiori.
Non scendo, quindi, nell'arena delle difese teoriche, in cui le parole divengono giavellotti per infilzare e stendere supposti "avversari". Non ne ho nemmeno più l'età, per credere di trarne una soddisfazione, per quanto effimera essa possa essere.
Rimani dunque in pace.

carletto
------------
------------

Numero di messaggi : 16
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da Rasputin il Gio 10 Mar - 19:55

carletto ha scritto:
Non ho conti in banca da difendere, alleanze politiche da preservare, palazzi extraterritoriali a cui attaccarmi, accademie teologiche da custodire.
Non mi interessa perciò alcuna battaglia.
Il nostro mondo si è svenato con le battaglie, soprattutto religiose, e non sono servite che a renderci peggiori.
Non scendo, quindi, nell'arena delle difese teoriche, in cui le parole divengono giavellotti per infilzare e stendere supposti "avversari". Non ne ho nemmeno più l'età, per credere di trarne una soddisfazione, per quanto effimera essa possa essere.
Rimani dunque in pace.

Ciao carletto. e benvenuto anche da me. A parte che sei già intervenuto portando i tuoi argomenti, qui

http://atei.forumitalian.com/t169p20-bannato-da-cattolici-romani#56761

questo è un forum di discussione, per amor della quale a volte si scaldano un po' gli animi ma lo scopo, in genere, dovrebbe essere di uscirne arricchiti, a prescindere da chi "Vince" o "Perde", anzi lo scopo spesso è anche quello di trovare dei punti condivisi. Imparare, ed insegnare, qualcosa, si può per quanto mi consta a qualsiasi età. Se non è quello che desideri, mi spieghi di grazia che cavolo ci sei venuto a fare qui?

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da carletto il Gio 10 Mar - 20:02

Rasputin ha scritto:
Ciao carletto. e benvenuto anche da me. A parte che sei già intervenuto portando i tuoi argomenti, qui

http://atei.forumitalian.com/t169p20-bannato-da-cattolici-romani#56761

questo è un forum di discussione, per amor della quale a volte si scaldano un po' gli animi ma lo scopo, in genere, dovrebbe essere di uscirne arricchiti, a prescindere da chi "Vince" o "Perde", anzi lo scopo spesso è anche quello di trovare dei punti condivisi. Imparare, ed insegnare, qualcosa, si può per quanto mi consta a qualsiasi età. Se non è quello che desideri, mi spieghi di grazia che cavolo ci sei venuto a fare qui?

Grazie per il benvenuto.
Il ragazzo che parlava della sua esperienza su "cattolici romani" mi ha riportato alla mente la mia e non solo su internet. Quella "strana" intolleranza, quell'atmosfera "particolare" che si respira in certi circoli cattolici, quasi di "paura" per ogni cosa che possa disarticolare il sistema, mi ha sempre fatto molto riflettere. Ecco perché ho scritto.

carletto
------------
------------

Numero di messaggi : 16
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da *Valerio* il Gio 10 Mar - 20:04

carletto ha scritto:
guitargeo ha scritto:L'altro ieri mi ero iscritto a quel sito con lo scopo di divertirmi un po' e magari far riflettere qualcuno...ma sono stato bannato 2 minuti dopo aver postato il seguente scritto.
Sono proprio degli intolleranti, anche quando si forniscono elementi per discutere tratti dalla bibbia stessa. Il post era il seguente (tutto tratto e riferito dalla bibbia):


[...]

Perdonate la mia scarsa conoscenza nell'interpretazione biblica. Vorrei fare un paio di domande.
Un giorno il Signore, nella sua magnanimità, ordina a Mose di appendere al palo tutti i capi colpevoli. Poi, nella Sua infinita bontà e saggezza, si congratula con Pincas per il suo zelo nello aver scatenato una guerra di religione che ha generato 24.000 morti, e lo nomina sacerdote perenne. Dopodichè, repentino, sempre nella sua infinita bontà e saggezza, ordina a Mosè, giacchè ci si trovava, di sterminare anche i Madianiti.
La mia domanda era la seguente: sarebbe lecito oggi adottare gli stessi metodi con i Testimoni di Geova? E come mai Dio oggi non da più questi ordini? Oppure li da ancora, ma solo a chi di dovere?
Ringrazio infinitamente



Saluti a tutti, grazie per avermi invitato a questo forum

Ciao a te.
Girando per internet mi è capitato di cadere su questo forum e su questa particolare domanda. Ti rispondo con più punti, sperando di essere chiaro.

1) Quando una fede religiosa (o politica) diventa ideologia è facile chiudere le porte in faccia alla persona che pone domande "ingenue" ma in grado di fare tremare l'edificio ideologico. Non è questione di cattolici, evangelici o altro. E' questione che un animo ideologizzato avrà solo e sempre determinati comportamenti. Il dialogo è roba da forti, non da fragili, tanto meno da ideologizzati!

2) L'immagine di Dio nella Bibbia non è quello che siamo stati abituati ad avere oggi. Per questo la Bibbia tradizionalmente era custodita, non divulgata, per non "scandalizzare" i pusilli. In realtà si può ben ipotizzare che nell'antico testamento l'idea di Dio sia formata pian piano. All'inizio Dio ci appare con queste venature umane, "passionali", direi di sapore vendicativo. Poi Dio diviene sempre più spiritualizzato, staccato dalla logica umana e dall' "occhio per occhio e dente per dente". Ovvio che chi parla e chi scrive non è Dio ma un uomo e il sentimento religioso viene filtrato dall'uomo lungo la storia. Un sentimento religioso "primitivo" ha indubbiamente molti antropomorfismi, a differenza di un sentimento religioso "evoluto". In questo senso la Bibbia è la storia di come l'uomo VEDE Dio, oltre ad essere quella che, con linguaggio tradizionale si definisce come Rivelazione.

3) Che i cattolici romani non siano in grado di dare una risposta a tutto questo, risposta banale come vedi, mi sembra testimonianza dell'infimo livello culturale al quale essi hanno voluto adagiarsi. Evidentemente è "meglio" per loro fare la rassegna dei paramenti papali e sbavarci di piacere sopra... Che tristezza!

4) Quando si parla di Dio - per chi ci crede - non si deve mai disgiungerlo da chi ne parla. E' una cosa analoga all'osservazione del sole, fatte tutte le differenze del caso.
Il sole e la maniera di percepirlo non deve essere mai disgiunta da chi lo osserva. Se lo si guarda con lenti colorate sarà colorato, senza lenti sarà accecante. Per un cieco, invece, il sole sarà solo calore sulla sua pelle.
Un cuore buono (per fortuna ci sono anche questi nella storia dell'umanità), umile, pacifico, non potrà che vedere Dio in questa maniera: somma bontà, pacificità, umiltà.
Un crociato medioevale, viceversa, non potrà che vederlo come vendicativo, assetato di giustizia, sterminatore...

5) Oggi non è tanto la coscienza religiosa a dettare il comportamento sociale, quanto le norme civili, maturate lungo i secoli, per le quali è criminale lo sterminio delle persone (TdG compresi). La stessa coscienza religiosa, spinta dall'evoluzione della cultura, ha fatto emergere gli aspetti più spirituali di Dio (come amore, bontà, condivisione, vita) lasciando in ombra quelli "passionali" antropomorfi (vendetta, ira, ecc.).
Gli "ordini" biblici di Dio, spesso sono mediati dalla coscienza dell'uomo. Una coscienza umana e amorevole rifuggirà da "ordini" che paiono odiosi. Una coscienza fanatica e ideologizzata riterrà giusto fare i "legionari di Cristo" con la spada della lingua (se non una spada vera) per infilzare i cattivi e i nemici. Personalmente ritengo Dio al di fuori di tutti questi casini umani.

Sono credente e come tale ritengo Dio esistere. Tuttavia ammetto che ognuno cerca di tirarlo o "costruirlo" come lo vorrebbe. Ed è precisamente questo fenomeno spinto sovente all'abuso che, a lungo andare, ha creato il rigetto di Dio nella coscienza dell'uomo moderno.

Un abbraccio.

A pelle, devo dire che questo Carletto mi ha fatto davvero un' ottima impressione, rarita' se considero i credenti fin qui' conosciuti.

Ben arrivato Carletto! ok

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 44
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da carletto il Gio 10 Mar - 20:10

Grazie Valerio,
penso che nessuno può prendere in giro se stesso, neppure se pensa di fare il miglior servizio alla religione o al partito. E' sempre la realtà quello che conta, non le nostre idee su di essa.

carletto
------------
------------

Numero di messaggi : 16
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da Rasputin il Gio 10 Mar - 20:13

carletto ha scritto:Grazie Valerio,
penso che nessuno può prendere in giro se stesso, neppure se pensa di fare il miglior servizio alla religione o al partito. E' sempre la realtà quello che conta, non le nostre idee su di essa.

Mi riferisco al grassetto: io sono invece del parere che è proprio quello che fanno moltissimi cattolici, ed anche molti credenti in generale. Rinunciare alla propria ragione è per me proprio questo: prendere in giro se stessi.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da carletto il Gio 10 Mar - 20:16

Da dove deriva una certa intolleranza nel mondo cattolico?

E' una domanda molto intelligente che spinge veramente in profondità.
In sintesi posso dire che nasce da una paura per la storia, dal momento che in essa sono stati prodotti molti scempi. E' dunque necessario dimenticare e fare dimenticare e si ha paura davanti a chi cerca di frugare nelle carte del passato mostrando quelle contraddizioni che caratterizzano OGNI regime umano, papato incluso. Il tentativo di mostrare il papato come qualcosa di assolutamente puro e senza errore umano puo' portare a vere e proprie rigidità ideologiche con annesse e connesse incapacità dialogiche.

carletto
------------
------------

Numero di messaggi : 16
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da carletto il Gio 10 Mar - 20:20

Rasputin ha scritto:
carletto ha scritto:Grazie Valerio,
penso che nessuno può prendere in giro se stesso, neppure se pensa di fare il miglior servizio alla religione o al partito. E' sempre la realtà quello che conta, non le nostre idee su di essa.

Mi riferisco al grassetto: io sono invece del parere che è proprio quello che fanno moltissimi cattolici, ed anche molti credenti in generale. Rinunciare alla propria ragione è per me proprio questo: prendere in giro se stessi.

Tocchi il famoso tema "fede-ragione" sul quale sono stati spesi fiumi d'inchiostro.
Ti posso solo dire che io mi pongo al di là di questa diatriba squisitamente e svenevolmente occidentale.
Quando vidi nelle librerie una pubblicità sull'enciclica papale riguardo a "fede e ragione" istintivamente dissi: "Ma siamo fermi ancora lì? Non ci si accorge che la percezione del reale è molto cambiata?". Non va bene fermarsi all'epoca dei lumi e tanto meno all'epoca del fideismo.
Per questo dico che, al di là delle nostre idee, è la realtà che conta e spesso supera i nostri schemini razionali. Noi con la nostra ragione possiamo spiegare solo una minima parte della realtà anche perché... non potremo mai arrivare ovunque.

carletto
------------
------------

Numero di messaggi : 16
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da Rasputin il Gio 10 Mar - 20:27

carletto ha scritto:
Tocchi il famoso tema "fede-ragione" sul quale sono stati spesi fiumi d'inchiostro.

Già. Il fatto è che l'una fa a cazzotti con l'altra...

carletto ha scritto:Ti posso solo dire che io mi pongo al di là di questa diatriba squisitamente e svenevolmente occidentale.

In che senso "Al di là"? Poi a me non pare sia una diatriba ma una cosa assodata...per avere fede, occorre buttare nel cesso la ragione.

carletto ha scritto:Quando vidi nelle librerie una pubblicità sull'enciclica papale riguardo a "fede e ragione" istintivamente dissi: "Ma siamo fermi ancora lì? Non ci si accorge che la percezione del reale è molto cambiata?". Non va bene fermarsi all'epoca dei lumi e tanto meno all'epoca del fideismo.
Per questo dico che, al di là delle nostre idee, è la realtà che conta e spesso supera i nostri schemini razionali. Noi con la nostra ragione possiamo spiegare solo una minima parte della realtà anche perché... non potremo mai arrivare ovunque.

Mi faresti un esempio di realtà che "Supera i nostri schemini razionali"? Quanto segue mi pare non abbia molto senso: qualunque sia la parte della realtà che possiamo spiegare, per il resto le domande si lasciano onestamente in sospeso, senza inventarsi le risposte wink..

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da SergioAD il Gio 10 Mar - 20:32

carletto ha scritto:Grazie Valerio,
penso che nessuno può prendere in giro se stesso, neppure se pensa di fare il miglior servizio alla religione o al partito. E' sempre la realtà quello che conta, non le nostre idee su di essa.
Ciao Carletto e benvenuto,

Se parli di osservazione della realtà le nostre idee (mie) devono corrispondere a come essa è come risultato analitico e tangibile. Se parli di fede allora probabilmente la realtà è come viene presentata dalla fede.

Infine, sospetto che non esistano umani che dicono di avere idee distorte sulla realtà note a priori ovvero uno potrebbe affermare, "E' sempre la realtà quello che conta, non le vostre idee su di essa" in quanto la prima parte della frase implica uno stato di consapevolezza della realtà stessa mentre la seconda parte dire "nostre" è un gesto di cortesia ironica.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da carletto il Gio 10 Mar - 20:36

Più semplicemente penso che la realtà non è solo il contenitore dell'umano, ma diventa essa stessa "attore" e l'umano alla fine non è così importante come da secoli è stato detto.
La consapevolezza della natura e l'armonia con essa dell'arborigeno australiano è, sotto questo punto di vista, molto più avanzata rispetto ai nostri sillogismi e forse ai nostri tentativi di razionalizzarla (con il solito fine di sfruttarla e rovinarla).
Certamente la consapevolezza della natura da parte di un arborigeno è meglio di certi sistemi ideologici che vogliono a tutti i costi pontificare su cosa sia naturale e cosa non lo sia.

carletto
------------
------------

Numero di messaggi : 16
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da Werewolf il Gio 10 Mar - 20:39

carletto ha scritto:Da dove deriva una certa intolleranza nel mondo cattolico?

E' una domanda molto intelligente che spinge veramente in profondità.
In sintesi posso dire che nasce da una paura per la storia, dal momento che in essa sono stati prodotti molti scempi. E' dunque necessario dimenticare e fare dimenticare e si ha paura davanti a chi cerca di frugare nelle carte del passato mostrando quelle contraddizioni che caratterizzano OGNI regime umano, papato incluso. Il tentativo di mostrare il papato come qualcosa di assolutamente puro e senza errore umano puo' portare a vere e proprie rigidità ideologiche con annesse e connesse incapacità dialogiche.
A questo punto, avrei però altre due domande:
1)Non sarebbe meglio, per la chiesa, buttare tutta la sua storia a mare, fare una bella cesura col passato e ripartire da 0?
2)Te, da ex-cattolico, cosa desidereresti/riterresti meglio che facesse la chiesa?
avatar
Werewolf
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 3357
Età : 28
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Studente a vita.. c'è sempre da imparare no?
SCALA DI DAWKINS :
68 / 7068 / 70

Data d'iscrizione : 24.03.10

http://werewolf-wolfsden.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da carletto il Gio 10 Mar - 20:56

Werewolf ha scritto:A questo punto, avrei però altre due domande:
1)Non sarebbe meglio, per la chiesa, buttare tutta la sua storia a mare, fare una bella cesura col passato e ripartire da 0?
2)Te, da ex-cattolico, cosa desidereresti/riterresti meglio che facesse la chiesa?

Quando parliamo di "chiesa" dobbiamo precisare. Il termine ha molti più significati di quello al quale ci riferiamo di primo acchito. La Chiesa, intesa come istituzione ordinata gerarchicamente, ha un certo funzionamento e una determinata identità (almeno in ambito occidentale o "latino"). Questo funzionamento e identità non sono il prodotto di un giorno ma di un lungo e travagliato cammino lungo il quale sono state perse forze eversive ma anche molto costruttive. Poi, se osservi le testimonianze sulla chiesa antica, troverai una identità diversa da quella medioevale e da quella moderna. Non sempre c'è evoluzione, non sempre c'è coerenza.

Ciononostante, la chiesa in quanto istituzione, si presenta come infallibile e lega la infallibilità non solo al suo credo ma al suo stesso regime, alla sua stessa identità.
E qui possono nascere perplessità, evidentemente.

Ripartire da zero per un'istituzione così non è possibile. Ripartire da ciò che ha di autentico, invece, sì. Ma l'autentico, che corrisponde a ciò che disse e fece Gesù Cristo, imporrebbe l'abbandono della sua mondanizzazione, del suo credere di più a mammona che alla provvidenza divina.
Capisci bene che, a questo punto, le cose non sono per nulla facili e io, personalmente, non ho nessuna intenzione di dare una soluzione ai mille pasticci secolari che preti vanitosi hanno creato nel Cristianesimo.
Personalmente mi sembra già tanto preservare in me stesso un'immagine pura di Dio e stare lontano da chi lo inquina mescolandolo con denaro e appoggi politici.

carletto
------------
------------

Numero di messaggi : 16
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da Werewolf il Gio 10 Mar - 21:08

Che dire? Concordo praticamente su tutto, ma sarei sinceramente ben felice di vedere questa chiesa collassare definitivamente, tanto più che non farà mai quei passi che auspichi, anzi. Quanto a Dio, se ne potrebbe discutere fin troppo a lungo sulla purezza della sua immagine.
avatar
Werewolf
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 3357
Età : 28
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Studente a vita.. c'è sempre da imparare no?
SCALA DI DAWKINS :
68 / 7068 / 70

Data d'iscrizione : 24.03.10

http://werewolf-wolfsden.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bannato da Cattolici Romani

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 13 Precedente  1, 2, 3, ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum