E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da davide il Ven 9 Lug - 16:23

giulio76 ha scritto:
b-> dubito che sei stato un credente. Il credente è colui che mette Dio al primo posto, prima della vita dei suoi cari, prima della vita dei suoi figli e di sua moglie, prima della sua stessa vita. Hai fatto questo? se non è così, allora non sei stato credente e Dio non lo hai sentito neanche che ti sfiorava. Non si diventa credenti con lo studio o ci vuole un corso particolare, prima si deve riuscire ad annientare il proprio io, poi puoi incominciare a conoscere Dio.
Questa non è religiosità, questo è fanatismo, lo stesso dei talebani che si fanno saltare per aria in un mercato a Kabul, o in un hotel a Sharm el Sheikh. E non lo dico per provocarti o per insultarti, lo dico perchè questi sono gli stessi discorsi che fanno quei fanatici esaltati.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Fux89 il Ven 9 Lug - 16:36

giulio76 ha scritto:
Fux89 ha scritto:
giulio76 ha scritto:Non si diventa credenti con lo studio o ci vuole un corso particolare, prima si deve riuscire ad annientare il proprio io, poi puoi incominciare a conoscere Dio.
Che tristezza.

Per te sarà triste, per me è la gioia piena, invidioso?
Invidioso di chi per avere la "gioia piena" è costretto ad annientare il proprio io per sottomettersi ad un essere immaginario? Ma nemmeno per idea. Anzi, più leggo quello che gente come te scrive, più sono contento di aver aperto gli occhi riguardo alle favolette cristiane.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da teto il Ven 9 Lug - 16:40

giulio76 ha scritto:
b-> dubito che sei stato un credente. Il credente è colui che mette Dio al primo posto, prima della vita dei suoi cari, prima della vita dei suoi figli e di sua moglie, prima della sua stessa vita. Hai fatto questo? se non è così, allora non sei stato credente e Dio non lo hai sentito neanche che ti sfiorava. Non si diventa credenti con lo studio o ci vuole un corso particolare, prima si deve riuscire ad annientare il proprio io, poi puoi incominciare a conoscere Dio.
Se non esistesse il Paradiso io dopo la morte non sentirei nulla, se quello che faccio oggi lo faccio, è perchè amo un persona che si chiama Gesù (per te morta per me viva al 100%). Non lo faccio come ti straripeto per l'ennesima volta, per la vita perpetua ma perchè la mia gioia che provo in questa terra (che non ha l'ateo) diventi perfetta dopo la morte. San Paolo vuole sottolineare che se non lo fai con questo spirito, ciò che fai è inutile e fine a se stesso

ma dio non è dentro di noi? Cosa vuol dire che dio è più importante della famiglia, degli amici cari e della propria persona?
Gesù stesso diceva che Dio è dentro di noi, inoltre se tutto è stato creato da dio ogni sua emanazione è un pezzo di lui, per i cristiani dio non dovrebbe essere davanti a nulla, dovrebbe avere lo stesso valore degli esseri umani perchè Dio è in ogni cosa ed è dentro gli esseri umani
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da *Valerio* il Ven 9 Lug - 16:45

Baalzefon ha scritto:
(...)e Werewolf cosa vuoi che ti dimostri e quanto ancora lo dovrò ripetere? Non si possono spiegare queste cose, anzi vi invito ad andare da un prete a farvele spiegare, c'è stato lo stesso discorso con Blush tempo fa.

Gia',
la fede e' l'eutanasia della ragione e con l'aiuto del prete il suicidio e' assistito.

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da giulio76 il Ven 9 Lug - 16:55

davide ha scritto:
giulio76 ha scritto:
b-> dubito che sei stato un credente. Il credente è colui che mette Dio al primo posto, prima della vita dei suoi cari, prima della vita dei suoi figli e di sua moglie, prima della sua stessa vita. Hai fatto questo? se non è così, allora non sei stato credente e Dio non lo hai sentito neanche che ti sfiorava. Non si diventa credenti con lo studio o ci vuole un corso particolare, prima si deve riuscire ad annientare il proprio io, poi puoi incominciare a conoscere Dio.
Questa non è religiosità, questo è fanatismo, lo stesso dei talebani che si fanno saltare per aria in un mercato a Kabul, o in un hotel a Sharm el Sheikh. E non lo dico per provocarti o per insultarti, lo dico perchè questi sono gli stessi discorsi che fanno quei fanatici esaltati.


Si però i cristiani non si fanno saltare in aria, il fanatismo come lo chiami tu, porta solo ad un eccesso di amore per gli altri, non alla morte del prossimo.
avatar
giulio76
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1440
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Fux89 il Ven 9 Lug - 16:59

giulio76 ha scritto:Si però i cristiani non si fanno saltare in aria, il fanatismo come lo chiami tu, porta solo ad un eccesso di amore per gli altri, non alla morte del prossimo.
Come quando vengono ammazzati i medici che praticano aborti?

EDIT: Che poi, questo "eccesso di amore per gli altri" ( ) ha conseguenze estremamente nefaste sulla società e il suo progresso.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da *Valerio* il Ven 9 Lug - 17:06

giulio76 ha scritto:
davide ha scritto:
giulio76 ha scritto:
b-> dubito che sei stato un credente. Il credente è colui che mette Dio al primo posto, prima della vita dei suoi cari, prima della vita dei suoi figli e di sua moglie, prima della sua stessa vita. Hai fatto questo? se non è così, allora non sei stato credente e Dio non lo hai sentito neanche che ti sfiorava. Non si diventa credenti con lo studio o ci vuole un corso particolare, prima si deve riuscire ad annientare il proprio io, poi puoi incominciare a conoscere Dio.
Questa non è religiosità, questo è fanatismo, lo stesso dei talebani che si fanno saltare per aria in un mercato a Kabul, o in un hotel a Sharm el Sheikh. E non lo dico per provocarti o per insultarti, lo dico perchè questi sono gli stessi discorsi che fanno quei fanatici esaltati.


Si però i cristiani non si fanno saltare in aria, il fanatismo come lo chiami tu, porta solo ad un eccesso di amore per gli altri, non alla morte del prossimo.

Gia' loro lo sanno bene quanto e' importante la vita terrena a differenza dei cugini!

Si,talmente tanto amore che quando salgono al potere o riescono a influenzare la politica, (per il mio bene) mi impongono e applicano la loro etica e leggi morali.
Senza contare gli invasati cani sciolti,come detto da Fux.

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Rasputin il Ven 9 Lug - 17:41

Chi crede di possedere la verità assoluta può diventare molto pericoloso.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49894
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Werewolf il Ven 9 Lug - 19:06

Si però i cristiani non si fanno saltare in aria, il fanatismo come lo chiami tu, porta solo ad un eccesso di amore per gli altri, non alla morte del prossimo.
Questo grazie ad un alta dose di laicità(sebbene non sufficiente) della società. Non che voglia essere lo 'storico' del forum, pignolo e rompiscatole, ma devo ricordare ora e ancora i massacri di albigesi ed 'eretici', l'uccisione di donne credute streghe, o addirittura di altre persone che si credeva si trasformassero in bestie feroci(vd. nick) da fanatici cristiane, da '200 al '700, o dalle guerre di religione intracristiane fra cattolici e protestanti nel '600? Non parliamo poi dell'amore dei regni cattolici, quali quello spagnolo, che cacciarono dalle loro case ebrei e musulmani fra '400 e '500. Ah, l'eccesso di amore...
avatar
Werewolf
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 3357
Età : 27
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Studente a vita.. c'è sempre da imparare no?
SCALA DI DAWKINS :
68 / 7068 / 70

Data d'iscrizione : 24.03.10

http://werewolf-wolfsden.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da davide il Ven 9 Lug - 21:36

giulio76 ha scritto:
davide ha scritto:
giulio76 ha scritto:
b-> dubito che sei stato un credente. Il credente è colui che mette Dio al primo posto, prima della vita dei suoi cari, prima della vita dei suoi figli e di sua moglie, prima della sua stessa vita. Hai fatto questo? se non è così, allora non sei stato credente e Dio non lo hai sentito neanche che ti sfiorava. Non si diventa credenti con lo studio o ci vuole un corso particolare, prima si deve riuscire ad annientare il proprio io, poi puoi incominciare a conoscere Dio.
Questa non è religiosità, questo è fanatismo, lo stesso dei talebani che si fanno saltare per aria in un mercato a Kabul, o in un hotel a Sharm el Sheikh. E non lo dico per provocarti o per insultarti, lo dico perchè questi sono gli stessi discorsi che fanno quei fanatici esaltati.


Si però i cristiani non si fanno saltare in aria, il fanatismo come lo chiami tu, porta solo ad un eccesso di amore per gli altri, non alla morte del prossimo.
I cristiani non si fanno saltare in aria ora, ma magari i cattolici sterrminavano, che so, intere famiglie di protestanti in Irlanda del Nord non molto tempo fa (ed i protestanti a loro volta non erano da meno).
Se davvero amaste il prossimo, non cerchereste di imporre la vostra assurda morale anche al prossimo: non siete voi i fautori del libero arbitrio? Ed invece no, volete sempre imporre le vostre regole al resto della società.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Baalzefon il Sab 10 Lug - 11:55

Dio è fautore del libero arbitrio io no e penso nemmeno la corte di strasburgo e uaar :)
avatar
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 527
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Fux89 il Sab 10 Lug - 11:58

Baalzefon ha scritto:Dio è fautore del libero arbitrio io no
Quindi tu pretendi di negare agli altri ciò che è il tuo stesso Dio a concedere?

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Filippo Albanese il Sab 10 Lug - 13:32

Loki ha scritto:Secondo un giovane teologo svedese non c’è assolutamente alcuna prova storica che Cristo fu crocifisso. “Nella versione originale in greco della Bibbia, non c’è nemmeno un accenno alla croce”.
Gunnar Samuelsson, un giovane teologo svedese sostiene che “La leggenda sulla condanna a morte di Gesu Cristo per crocifissione, è basata essenzialmente sulla tradizione perpetuata all’interno della chiesa cristiana e sulle illustrazioni artistiche, piuttosto che sui i testi antichi“. Per Samuelsson, la stessa Bibbia sarebbe stata interpretata erroneamente, tanto che nelle “Sacre scritture” non ci sarebbero richiami espliciti all’uso dei chiodi e alla stessa croce. “L’unico riferimento – sostiene il teologo - nell’originale greco è che “Gesù portò uno ’staurus’ verso il Calvario, che non è necessariamente una croce, ma può significare anche un semplice palo“. Insomma, alla base di quello che è diventato, nel corso di questi due millenni, uno dei principi fondamentali del Credo cristiano, ci sarebbe uno storico “misunderstanding”, o se volete un banale errore di traduzione.
TESTA O CROCE - Per il dottor Samuelsson, che ha scritto una tesi di circa 400 pagine, dopo aver studiato i testi originali, “Il problema è che la descrizione delle crocifissioni sono praticamente assenti nella letteratura antica; le fonti sono scarne e comunque molto limitate e per niente dettagliate“. I dubbi sulla crocifissione o quantomeno sulle sue modalità di esecuzione, almeno così come raffigurata dalla tradizione e dalle rappresentazioni artistiche, sono del resto tanti. La rappresentazione di un uomo “inchiodato” alla croce per il palmo delle mani è francamente incredibile. La perforazione per opera di un grosso chiodo e poi lo stesso peso del condannato, di fatto, rendono impossibile questa operazione che provocherebbe, all’istante, l’immediato maciullarsi delle mani e quindi il distacco del corpo dalla croce. Molti altri, infatti, sostengono che i chiosi siano stati “fissati” ai polsi. Anche in questo caso, la crocifissione di Gesù Cristo sarebbe stata, quantomeno, “speciale”. Poiché, secondo alcune fonti storiche, comunque di epoca successiva al I secolo dC, i condannati alla crocifissione sembra venissero per lo più legati alla loro croce con robuste corde di canapa passanti per le ascelle, i polsi e per le caviglie.
MANCANO LE PROVE – “Il greco antico, il latino e letteratura ebraica, da Omero al I secolo dC – spiega il teologo svedese - descrive tutta una serie di metodi di esecuzione capitale, ma nessuna menziona croci o crocifissioni“. Samuelsson, ricercatore presso l’Università di Göteborg, conferma che di conseguenza, “non esiste alcuna prova che Gesù fu crocifisso, almeno così come lo descrive la tradizione liturgica cristiana e lo raffigurano quadri ed opere d’arte. Nemmeno il Nuovo Testamento dice quanto ci piacerebbe credere“. E ancora, secondo quanto il teologo ha dichiarato al quotidiano londinese Telegraph: ”Le prove che Gesù sia stato lasciato morire dopo essere stato inchiodato ad una croce sono sorprendentemente scarse, sia nella letteratura antica pre-cristiana ed extra-biblica, così come nella stessa Bibbia“.
LOGICA VERSUS FEDE – Il dottor Samuelsson, peraltro è un cristiano impegnato, ha ammesso che le sue affermazioni toccano il cuore della sua fede e comprende chi magari reagirà alla sua ricerca in modo emotivo, anziché con il rigore della logica. Ma la logica, a detta dello studioso scandinavo, non ammette deroghe. E ad oggi non c’è alcuna fonte storica che descriva nel dettaglio e con chiarezza come sia stata eseguita la condanna a morte di Gesù. “Questo è il cuore del problema – sostiene Samuelsson – nessun testo che rappresenta la Passione di Cristo presenta una descrizione precisa ed esaustiva di come sia avvenuta quella esecuzione. Le informazioni che troviamo sono solo quelle che noi cristiani vogliamo che ci siano. Se, però, siete alla ricerca di testi che rappresentano l’atto di inchiodare ad una croce un essere umano non ne troverete alcuno, a parte il Vangelo“. Un sacco di letteratura contemporanea usa tutta la stessa terminologia vaga – compresi molti testi latini. Per esempio, spiega il teologo dell’Università di Göteborg - “in diversi testi latini si parla di “patibulum”, ossia si fa riferiscono ad una traversa, in altri si parla di croce“. La prima può essere un’estensione della seconda, ma non viceversa. Sta di fatto che nessuno descrive in modo credibile le modalità dell’esecuzione. Samuelsson conferma che effettivamente: “Un uomo di nome Gesù sia esistito in quella parte del mondo e in quel periodo. Questo è ben documentato. Lasciò una impronta profonda nella letteratura del tempo. Io credo che quel uomo sia il figlio di Dio. Ma questo è un atto di fede. Come lo è credere nel testo biblico. Io suggerisco, tuttavia, è che dobbiamo leggere il testo così com’è, non come pensiamo che sia - chiosa lo studioso. Dovremmo leggere sulle linee, non tra le righe. Il testo della Bibbia è sufficiente. Non abbiamo bisogno di aggiungere nulla di nostro”.

Fonte

Voglio chiarire un paio di punti!!!
1 Ammesso che la crocifissione esistesse(all'epoca)i "condannati" portavano solo il pezzo si sopra la croce(Qello dove venivano legate le mani)!!!Ma il cristo allora perchè doveva soffrire porto' solo lui tutta la croce???Possibile ma insensato!!!!
2 Ammettiamo che sia esistito un cristo se non l'hanno crocifisso,che fine ha fatto??? Si è sposato con la maddalena??? Possibile,ma cosi' il best seller il vangelo avrebbe un lieto fine e forse un sequel!!!!
3 Sono d'accordo con te,sul fatto che nei secoli,durante la trasposizione da una linqua all'altra,ci hanno cucito sopra una marea di stronzate con la scusa che era realmente scritto cosi'!!!
avatar
Filippo Albanese
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 20
Età : 29
Località : Martina Franca(Ta)
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 09.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Baalzefon il Sab 10 Lug - 15:25

Fux tu lo sai che sono un pessimo Cristiano :)

Filippo di insensato c'è solo questo post. All'epoca la crocifissione esisteva, c'era anche da molto prima, ma te te le sei studiate su Mel Gibson ste cose?
E allora tanto meglio imparare il greco così puoi studiare il testo antico

avatar
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 527
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Fux89 il Sab 10 Lug - 15:29

Baalzefon ha scritto:Fux tu lo sai che sono un pessimo Cristiano :)
Non ne dubito, considerando che simpatizzi per Militia Christi :)

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Baalzefon il Sab 10 Lug - 15:38

E per chi dovrei simpatizzare per l'uaar o per democrazia atea? Ho per quei 4 intelligentoni che hanno scelto di togliere il crocifisso dalle scuole?
Sai vorrei essere con qualche difensore della cultura e dell'identità nazionale ma sai quanto è difficile trovarne? e soprattutto grazie alle pagliacciate che i vostri rappresentanti fanno.
avatar
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 527
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Fux89 il Sab 10 Lug - 15:39

Il fatto di simpatizzare per un'associazione di fascisti fondamentalisti ti qualifica per quello che sei. Non ho altro da aggiungere. Ora basta che siamo OT.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Filippo Albanese il Sab 10 Lug - 15:46

Baalzefon ha scritto:Fux tu lo sai che sono un pessimo Cristiano :)

Filippo di insensato c'è solo questo post. All'epoca la crocifissione esisteva, c'era anche da molto prima, ma te te le sei studiate su Mel Gibson ste cose?
E allora tanto meglio imparare il greco così puoi studiare il testo antico

Se hai letto il primo post di questa discussione,dice che non ci sono testimonianze sulla crocifissione nei testi antichi ,io mi sono attenuto semplicemente a cio' che c'era scritto,facendo le mie(se pur insensate per alcuni)considerazioni!!!!
avatar
Filippo Albanese
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 20
Età : 29
Località : Martina Franca(Ta)
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 09.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Baalzefon il Sab 10 Lug - 15:51

Infatti i fascisti impongono, proprio come l'imposizione di eliminare il crocifisso dalle scuole in nome di una stupida ripicca e falso senso di multiculturalità italiana, così multiculturale che sono stati i musulmani a volerlo togliere....ah no, una furbona dell'uaar.
Non pensare di essere tra i buoni solo perchè vi spacciate per liberi pensatori critici, quando i primi con i paraocchi e che non riuscite a stare al vostro posto senza infrangere i confini altrui siete voi. Fine OT ***** ** *****
avatar
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 527
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Multiverso il Sab 10 Lug - 16:44

Baalzefon ha scritto:Infatti i fascisti impongono, proprio come l'imposizione di eliminare il crocifisso dalle scuole in nome di una stupida ripicca e falso senso di multiculturalità italiana, così multiculturale che sono stati i musulmani a volerlo togliere....ah no, una furbona dell'uaar.
Non pensare di essere tra i buoni solo perchè vi spacciate per liberi pensatori critici, quando i primi con i paraocchi e che non riuscite a stare al vostro posto senza infrangere i confini altrui siete voi. Fine OT ***** ** *****

La prima regola per non infrangere gli altrui confini è quella di non imporre nulla al prossimo, e mi pare che gli atei lottino per evitare tali imposizioni limitandosi a difendere la laicità dello Stato. Ognuno è libero di credere in ciò che vuole, basta che non cerca di imporre agli altri le proprie verità. Esempio: se sei cattolico puoi tappezzare casa tua di crocifissi, appendendoli pure in bagno, ma non puoi pretendere che pure gli edifici pubblici espongano i simboli della tua religione, anche se rispecchia la maggioranza del credo collettivo, proprio in nome di quella sacrosanta laicità dello Stato che in Italia esiste ancora solo sulla carta.
avatar
Multiverso
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1413
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Fux89 il Sab 10 Lug - 17:44

Baalzefon ha scritto:Infatti i fascisti impongono, proprio come l'imposizione di eliminare il crocifisso dalle scuole in nome di una stupida ripicca e falso senso di multiculturalità italiana, così multiculturale che sono stati i musulmani a volerlo togliere....ah no, una furbona dell'uaar.
Non pensare di essere tra i buoni solo perchè vi spacciate per liberi pensatori critici, quando i primi con i paraocchi e che non riuscite a stare al vostro posto senza infrangere i confini altrui siete voi. Fine OT ***** ** *****
Tu hai dei seri problemi, se non ti rendi conto che ad essere un'imposizione è la presenza del crocifisso, non la pretesa che uno stato laico non esponga nei luoghi istituzionali il simbolo di una specifica religione.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Baalzefon il Dom 11 Lug - 10:59

Il crocifisso non andava tolto. punto.
C'era e stava bene dove stava.punto.
Gli atei lottano non per uno stato laico ma per uno stato senza religione e anticlericale. La cultura europea si basa su una cultura Cristiana, altrimenti non ci sarebbero tutte quelle belle chiese e tutte quelle opere d'arte che sono ISPIRAZIONI DI FEDE. punto.
Voi siete contro la cultura e l'identità nazionale. punto.
E volete imporre la vostra idea di non cultura e di non identità nazionale, per questo togliete i simboli che hanno rappresentato questi concetti per millenni. Punto.
In democrazia e non in dittatura vota la maggioranza, scelta che non avete dato a nessuno, questa se non è dittatura è oligarchia. punto.
Ora ******** di un fux se non le riesci a vedere o ad accettare queste cose non venirmi a parlare assai...perchè tu parli di fascismo ma qui non hai visto niente. avete osato troppo. qui è la guerra.
avatar
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 527
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Fux89 il Dom 11 Lug - 11:03

Baalzefon ha scritto:Il crocifisso non andava tolto. punto.
C'era e stava bene dove stava.punto.
Finiscila di dire puttanate, ******** di un Baalzefon. Uno stato laico non espone nei luoghi istituzionali il simbolo di una particolare religione. Punto. Tutto il resto sono vaccate e non c'entrano un cazzo con il discorso.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Baalzefon il Dom 11 Lug - 11:10

Uno stato fux vai a creartelo altrove, dove non vi sia segno di insediamenti Crsitiani che per millenni hanno dominato. ma mi raccomando di eliminare la democrazia e i referendum perchè qualcuno protrebbe non pensarla come te **********.
e allora rileggitele le vaccate così magari capisci qualcosa
avatar
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 527
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: E se Gesù non fosse morto sulla croce?

Messaggio Da Admin il Dom 11 Lug - 11:20

ragazzi, cerchiamo di evitare le offese personali, altrimenti chiudiamo l'argomento.
avatar
Admin
----------
----------

Numero di messaggi : 2635
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.08

http://atei.forumitalian.com

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum