Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Pagina 6 di 40 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 23 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da paolo1951 il Mar 18 Set - 19:12

Darrow ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
Raskol`nikov ha scritto: ... Eggià: politica e religione portano alla guerra.
Dici?
Effettivamente, sia Mosè, sia Maometto si inventarono una religione e un Dio proprio a fini bellici...
Ma la politica non direi, la politica cerca di ottenere gli stessi vantaggi senza ricorrere (se possibile) alla guerra... semmai utilizzando il furto.
E se fossero gli uomini?
Infatti sia la politica, che la religione sono create dagli uomini.
Certo che sono gli uomini!
Visto che dio non esiste non può essere colpa sua...

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da loonar il Mar 18 Set - 19:20

paolo1951 ha scritto:
Darrow ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
Raskol`nikov ha scritto: ... Eggià: politica e religione portano alla guerra.
Dici?
Effettivamente, sia Mosè, sia Maometto si inventarono una religione e un Dio proprio a fini bellici...
Ma la politica non direi, la politica cerca di ottenere gli stessi vantaggi senza ricorrere (se possibile) alla guerra... semmai utilizzando il furto.
E se fossero gli uomini?
Infatti sia la politica, che la religione sono create dagli uomini.
Certo che sono gli uomini!
Visto che dio non esiste non può essere colpa sua...
Non pensavo a dio, ma al dare la colpa ai costrutti mentali umani e non al fatto che sono gli uomini a crearli. Nel senso che non è l'uomo che viene "corrotto" da religione e politica ( e mattiamoci anche la filosofia a questo punto), ma il contrario.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da delfi68 il Mar 18 Set - 19:33


Un po come il nazionalsocialismo di Hitler..bastava assogettarsi.

Come fai, pure tu, a non pervenire alla logica evidenza che nessun assolutismo può essere pace?
Grazie ar cazzo..tutti islamici tutti d'accordo, ma non è pace, è costrizione!
La pace è quando nessuno rompe il belino agli altri imponendogli un ideologia.

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da delfi68 il Mar 18 Set - 19:34

paolo1951 ha scritto:
Raskol`nikov ha scritto:... Io invece rispetto le persone non solo per le loro azioni, ma anche e sopratutto per le loro idee.
Quindi massimo rispetto anche per le idee naziste?.

A me suonava che rispetto o NON rispetto gli uomini, non solo per le proprie azioni ma anche per le proprie idee..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da Sally il Mar 18 Set - 20:23

Io intendevo dire che il rispetto si deve agli individui portatori di idee (anche quelle che non ci piacciono), ma non alle idee in se' che secondo me sono passibili di critica e di discussione. Infatti io rispetto l'essere umano a prescindere anche se la sua opinione e il suo modo di vivere differiscono dai miei e risconosco ad esso la liberta' e il diritto di esporre le proprie idee e portare avanti le proprie azioni ( finche' ci si mantiene nell'ambito del lecito e della legalita', ovvio).

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da Rasputin il Mar 18 Set - 20:36

Diva ha scritto:Io intendevo dire che il rispetto si deve agli individui portatori di idee (anche quelle che non ci piacciono), ma non alle idee in se' che secondo me sono passibili di critica e di discussione. Infatti io rispetto l'essere umano a prescindere anche se la sua opinione e il suo modo di vivere differiscono dai miei e risconosco ad esso la liberta' e il diritto di esporre le proprie idee e portare avanti le proprie azioni ( finche' ci si mantiene nell'ambito del lecito e della legalita', ovvio).

x

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

La ragione è la sola cosa che può salvare un essere umano da una vita miserabile (Armok).

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49384
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da paolo1951 il Mar 18 Set - 20:38

Diva ha scritto:Io intendevo dire che il rispetto si deve agli individui portatori di idee (anche quelle che non ci piacciono), ma non alle idee in se' che secondo me sono passibili di critica e di discussione. Infatti io rispetto l'essere umano a prescindere anche se la sua opinione e il suo modo di vivere differiscono dai miei e risconosco ad esso la liberta' e il diritto di esporre le proprie idee e portare avanti le proprie azioni ( finche' ci si mantiene nell'ambito del lecito e della legalita', ovvio).
No Diva, non confondiamo rispetto con libertà!
Ognuno deve essere libero di esprimere le proprie idee, ma gli altri non hanno nessun dovere di rispettare quelle idee!
Io personalmente non ho nessun rispetto né per l'Islam, né per gli Islamici.
E metto la "I" maiuscola solo perché così prescrive la grammatica italiana.
Per il resto rispetto un Islamico quanto un pedofilo.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da Akka il Mar 18 Set - 20:40

paolo questo tuo atteggiamento pure mi sembra integralismo

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 117
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da paolo1951 il Mar 18 Set - 20:50

Akka ha scritto:paolo questo tuo atteggiamento pure mi sembra integralismo
Può darsi, ma per lo meno cerca di motivare la tua affermazione.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da Akka il Mar 18 Set - 20:55

quando dici che rispetto gli islamici come i pedofili, non vuol dire semplicemente che non hai rispetto per gli islamici, ma che li cnsideri alla stregua di criminali pericolosi, come appunto sono i pedofili

a me pare un atteggiamento xenofobo, ma a te poi che t'hanno fatto sti islamici?

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 117
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da Sally il Mar 18 Set - 21:05

paolo1951 ha scritto:
Diva ha scritto:Io intendevo dire che il rispetto si deve agli individui portatori di idee (anche quelle che non ci piacciono), ma non alle idee in se' che secondo me sono passibili di critica e di discussione. Infatti io rispetto l'essere umano a prescindere anche se la sua opinione e il suo modo di vivere differiscono dai miei e risconosco ad esso la liberta' e il diritto di esporre le proprie idee e portare avanti le proprie azioni ( finche' ci si mantiene nell'ambito del lecito e della legalita', ovvio).
No Diva, non confondiamo rispetto con libertà!
Ognuno deve essere libero di esprimere le proprie idee, ma gli altri non hanno nessun dovere di rispettare quelle idee!
Io personalmente non ho nessun rispetto né per l'Islam, né per gli Islamici.
E metto la "I" maiuscola solo perché così prescrive la grammatica italiana.
Per il resto rispetto un Islamico quanto un pedofilo.

Scusa Paolo, ma non sono d'accordo. Un pedofilo merita di essere punito in quanto le sue azioni sono illegali e ledono l'incolumita' di un minore. Io mi riferivo, come specificato nel mio post precedente, a persone che si mantengono nella legalita'. Tanto un musulmano, quanto un cristiano, un fascista o un comunista meritano il rispetto che si deve a qualsiasi essere umano. Poi l'islam, il cristianesimo, il fascismo o il comunismo, in quanto idee, si possono anche criticare. Il confondere le persone con le loro idee e' molto pericoloso perche' se si perde il rispetto nei confronti dell'individuo e sulla base di idee per noi sbagliate, si legittimano comportamenti violenti nei suoi confronti. Questo atteggiamento per me e' sempre da condannare. Poi capisco che ci siano casi limite in cui le idee promulgate sono cosi aberranti che anche gli individui che le portano avanti ci paiono esseri abbietti, ma negando il rispetto ci si abbassa al loro livello.

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da Elima il Mar 18 Set - 21:07

Akka ha scritto:quando dici che rispetto gli islamici come i pedofili, non vuol dire semplicemente che non hai rispetto per gli islamici, ma che li cnsideri alla stregua di criminali pericolosi, come appunto sono i pedofili

a me pare un atteggiamento xenofobo, ma a te poi che t'hanno fatto sti islamici?
A me, gli islamici mi adorano !!! mgreen
Appena dico che non mangio carne cambiano faccia e si inchinano inchino ahahahahahah ahahahahahah

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da paolo1951 il Mar 18 Set - 21:22

Diva ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
Diva ha scritto:Io intendevo dire che il rispetto si deve agli individui portatori di idee (anche quelle che non ci piacciono), ma non alle idee in se' che secondo me sono passibili di critica e di discussione. Infatti io rispetto l'essere umano a prescindere anche se la sua opinione e il suo modo di vivere differiscono dai miei e risconosco ad esso la liberta' e il diritto di esporre le proprie idee e portare avanti le proprie azioni ( finche' ci si mantiene nell'ambito del lecito e della legalita', ovvio).
No Diva, non confondiamo rispetto con libertà!
Ognuno deve essere libero di esprimere le proprie idee, ma gli altri non hanno nessun dovere di rispettare quelle idee!
Io personalmente non ho nessun rispetto né per l'Islam, né per gli Islamici.
E metto la "I" maiuscola solo perché così prescrive la grammatica italiana.
Per il resto rispetto un Islamico quanto un pedofilo.

Scusa Paolo, ma non sono d'accordo. Un pedofilo merita di essere punito in quanto le sue azioni sono illegali e ledono l'incolumita' di un minore. Io mi riferivo, come specificato nel mio post precedente, a persone che si mantengono nella legalita'. Tanto un musulmano, quanto un cristiano, un fascista o un comunista meritano il rispetto che si deve a qualsiasi essere umano. Poi l'islam, il cristianesimo, il fascismo o il comunismo, in quanto idee, si possono anche criticare. Il confondere le persone con le loro idee e' molto pericoloso perche' se si perde il rispetto nei confronti dell'individuo e sulla base di idee per noi sbagliate, si legittimano comportamenti violenti nei suoi confronti. Questo atteggiamento per me e' sempre da condannare. Poi capisco che ci siano casi limite in cui le idee promulgate sono cosi aberranti che anche gli individui che le portano avanti ci paiono esseri abbietti, ma negando il rispetto ci si abbassa al loro livello.
Certo le azioni di un pedofilo in Italia "sono illegali" perché, come dici tu, la legge le proibisce e le punisce.
In Nigeria invece la legge impone di lapidare una donna adultera (che poi può essere anche solo la vittima di uno stupro) quindi chi scaglia le pietre, agisce in perfetta legalità.
Che l'Islamico che lapida una "peccatrice" sia migliore (eticamente parlando) del pedofilo attratto sessualmente da una bambina/o... non so, può essere, ma io non riesco ad apprezzare la cosa.
Circa poi il legittimare "comportamenti violenti" nei confronti degli Islamici... sì io sono dell'idea che si debba rispondere alla violenza islamica con la violenza, e questo per 2 motivi:
1. per il momento noi siamo più forti di loro, e non vedo motivo di non sfruttare questo vantaggio.
2. gli Islamici a differenza di noi occidentali apprezzano molto la "forza", loro non hanno le nostre remore morali, per loro chi è più forte è anche colui che gode del "favore di Dio". Loro rispettano il più forte, mentre non capiscono proprio altri ragionamenti basati sul diritto, sulla libertà, ... su categorie che sono completamente estranee alla loro cultura.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da paolo1951 il Mar 18 Set - 21:33

Akka ha scritto:quando dici che rispetto gli islamici come i pedofili, non vuol dire semplicemente che non hai rispetto per gli islamici, ma che li cnsideri alla stregua di criminali pericolosi, come appunto sono i pedofili

a me pare un atteggiamento xenofobo, ma a te poi che t'hanno fatto sti islamici?
Non li considero né criminali, né "innocenti"... li considero islamici punto e basta, e come tali molto pericolosi per tutte quelle "convenzioni" su cui si basa la nostra "civiltà".
Non li considero in realtà come i pedofili (anche se alcuni di loro lo sono e lo era probabilmente pure Maometto), perché li considero molto più pericolosi e socialmente nocivi dei pedofili.
Non sono xenofobo verso tutti gli stranieri, per esempio non lo sono nei confronti di Cinesi e Indiani, ma non lo sono neppure nei confronti di Arabi e Turchi... lo sono invece nei confronti degli Islamici, questo però indipendentemente dalla loro razza & nazionalità, lo sono infatti anche nei riguardi di Italiani convertiti all'Islam, e di chi mi sembra troppo "comprensivo" nei loro riguardi!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da loonar il Mar 18 Set - 21:56

paolo1951 ha scritto:
Akka ha scritto:quando dici che rispetto gli islamici come i pedofili, non vuol dire semplicemente che non hai rispetto per gli islamici, ma che li cnsideri alla stregua di criminali pericolosi, come appunto sono i pedofili

a me pare un atteggiamento xenofobo, ma a te poi che t'hanno fatto sti islamici?
Non li considero né criminali, né "innocenti"... li considero islamici punto e basta, e come tali molto pericolosi per tutte quelle "convenzioni" su cui si basa la nostra "civiltà".
Non li considero in realtà come i pedofili (anche se alcuni di loro lo sono e lo era probabilmente pure Maometto), perché li considero molto più pericolosi e socialmente nocivi dei pedofili.
Non sono xenofobo verso tutti gli stranieri, per esempio non lo sono nei confronti di Cinesi e Indiani, ma non lo sono neppure nei confronti di Arabi e Turchi... lo sono invece nei confronti degli Islamici, questo però indipendentemente dalla loro razza & nazionalità, lo sono infatti anche nei riguardi di Italiani convertiti all'Islam, e di chi mi sembra troppo "comprensivo" nei loro riguardi!
quoto.. Paolo Numero...
Evento! mgreen

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da Minsky il Mar 18 Set - 22:30

paolo1951 ha scritto:Non li considero né criminali, né "innocenti"... li considero islamici punto e basta, e come tali molto pericolosi per tutte quelle "convenzioni" su cui si basa la nostra "civiltà".
Non li considero in realtà come i pedofili (anche se alcuni di loro lo sono e lo era probabilmente pure Maometto), perché li considero molto più pericolosi e socialmente nocivi dei pedofili.
Non sono xenofobo verso tutti gli stranieri, per esempio non lo sono nei confronti di Cinesi e Indiani, ma non lo sono neppure nei confronti di Arabi e Turchi... lo sono invece nei confronti degli Islamici, questo però indipendentemente dalla loro razza & nazionalità, lo sono infatti anche nei riguardi di Italiani convertiti all'Islam, e di chi mi sembra troppo "comprensivo" nei loro riguardi!
Assolutamente...

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13782
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da Minsky il Mar 18 Set - 22:46

ANSA ha scritto:18 settembre, 20:47

Islam: Fabius, blasfemia sia reato


Secondo agenzia egiziana, ministro d'accordo con iman Cairo

IL CAIRO, 18 SET - Il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius, è pronto a dare sostegno alla proposta del grande imam egiziano di Al Azhar, Ahmad el Tayyeb, di rivolgersi all'Onu affinché la blasfemia diventi un crimine a livello internazionale. Lo sostiene l'agenzia Mena, a margine di una visita al Cairo di Fabius, nelle ore in cui la pubblicazione su un settimanale francese di vignette contro Maometto minaccia di riaccendere le proteste scatenate dalla diffusione negli Usa d'un film anti-Islam.
Appunto. C.V.D.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13782
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da loonar il Mar 18 Set - 22:49

Sono solo io a vedere l'inizio dell'involuzione sociale?
Non solo in campo religioso, ma dappertutto assisto a fenomeni di sgretolamento delle conquiste guadagnate con secoli di lotta razionalista e anti-oscurantista.
E' proprio vero che la povertà è regresso.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da delfi68 il Mer 19 Set - 5:57

Darrow ha scritto:Sono solo io a vedere l'inizio dell'involuzione sociale?
Non solo in campo religioso, ma dappertutto assisto a fenomeni di sgretolamento delle conquiste guadagnate con secoli di lotta razionalista e anti-oscurantista.
E' proprio vero che la povertà è regresso.

No..infatti c'era un 3D: crollo dell'impero.
..credo e temo io pure..che la festa sia finita.

A Paolo1951: sofismo e retorica.

L'islam non è una religione in senso stretto, ma uno stratagemma ideato per organizzare piccole e grandi masse al fine di invadere territori e sottometterne i popoli con la violenza. Dio, accenti religiosi e scenografie ecclesiali sono del tutto strumentali e incidentali..

Il corano prevede un paio di cosette: conquista, omicidio, omologazione e sottomissione. A chi?..a chi comanda, al re locale, al politico o al commerciante..a un autorità qualsiasi. Il meme virale dell'islam serve a chiunque stia sul ponte di un comando qualsiasi..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da Sally il Mer 19 Set - 6:56

paolo1951 ha scritto:
Certo le azioni di un pedofilo in Italia "sono illegali" perché, come dici tu, la legge le proibisce e le punisce.
In Nigeria invece la legge impone di lapidare una donna adultera (che poi può essere anche solo la vittima di uno stupro) quindi chi scaglia le pietre, agisce in perfetta legalità.
Che l'Islamico che lapida una "peccatrice" sia migliore (eticamente parlando) del pedofilo attratto sessualmente da una bambina/o... non so, può essere, ma io non riesco ad apprezzare la cosa.
Circa poi il legittimare "comportamenti violenti" nei confronti degli Islamici... sì io sono dell'idea che si debba rispondere alla violenza islamica con la violenza, e questo per 2 motivi:
1. per il momento noi siamo più forti di loro, e non vedo motivo di non sfruttare questo vantaggio.
2. gli Islamici a differenza di noi occidentali apprezzano molto la "forza", loro non hanno le nostre remore morali, per loro chi è più forte è anche colui che gode del "favore di Dio". Loro rispettano il più forte, mentre non capiscono proprio altri ragionamenti basati sul diritto, sulla libertà, ... su categorie che sono completamente estranee alla loro cultura.

Quindi il tuo discorso verte sulla relativita' di cio' che e' giusto e cio' che non lo e'... okay, prendo il tuo esempio: in Italia e' illegale lapidare le adultere, mentre non lo e' nei paesi islamici. Questo dovrebbe dimostrare come le leggi siano un prodotto dell'uomo sociale e su questo siamo d'accordo. Ma proprio in virtu' di questa ragione io non posso permettermi di mancare di rispetto nei confronti di un essere umano... perche' se io cesso di rispettare un uomo per le sue idee che reputo indegne di rispetto (passo dall'idea al portatore dell'idea), faccio lo stesso gioco di chi, considerandomi un' infedele, si sente in diritto di disporre della mia vita. Il rispetto infatti non e' una parola vuota, ma garantendo il rispetto alla vita dell'uomo, indipendentemente dalle sue qualita', io mi "obbligo" a non usare violenza verso di lui (tranne i casi di legittima difesa). Qui ovviamente si tratta di casi limite, nella nostra societa' occidentale, dove per lo meno un minimo di dignita' ci e' garantita dalle leggi (e' vietato lapidare la gente o abusare dei bambini) la cosa diviene piu' semplice.

Sul fatto che si debba usare la forza sono d'accordo solo in parte, nel senso che se un paese viene attaccato e' ovvio che reagisca anche con azioni militari. Il fatto che "noi occidentali" possediamo un esercito piu' equipaggiato e preparato pero' non ci da il diritto di usarlo per uccidere dei civili innocenti, per esempio... esiste la convenzione di Ginevra che ci vieta atti di "pura dimostrazione di forza"... la NATO infatti avrebbe la capacita' militare di bombardare a tappeto un intero paese che ci attaccasse, ma non mi sembra che questa opzione venga presa in considerazione e anche gli attacchi militari sono solitamente concepiti, almeno in teoria, per portare il minor numero possibile di morti tra i civili (per i terroristi il discorso non e' affatto semplice). Questo nonostante molto spesso i target di chi ci attacca sono proprio civili innocenti. Gli standard morali devono essere unici e non "adattabili" a quelli del nemico.

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da Elima il Mer 19 Set - 9:02

Darrow ha scritto:Sono solo io a vedere l'inizio dell'involuzione sociale?
Non solo in campo religioso, ma dappertutto assisto a fenomeni di sgretolamento delle conquiste guadagnate con secoli di lotta razionalista e anti-oscurantista.
E' proprio vero che la povertà è regresso.
Verde anche per me.
Non riesco a non pensare a quando l'Islam era un faro di luce nell'oscurantismo cristiano, agli arabi dobbiamo la matematica, la medicina e la ricerca scientifica scevra dalle superstizioni. La Sicilia, come la Spagna, sotto la dominazione araba era terra di libertà dove cristiani ebrei e arabi convivevano pacificamente, finché Isabella non li cacciò e fece degli ebrei un popolo senza patria e diritti, carne da rogo (semplifico molto, non me ne vogliano i puristi).
Gli arabi che ho conosciuto io e di cui mi raccontava mia madre erano così , prima del 67 e ancor di più prima del 78.
La domanda sorge spontanea: Cui prodest? Ieri sera su RAI2 passava la tesi che le dittature erano funzionali ad arginare l'estremismo islamico e sappiamo bene di chi erano figli quei dittatori...
Non definirei i paesi arabi "poveri", guarda caso quelli più poveri sono anche quelli meno oltranzisti...

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da loonar il Mer 19 Set - 9:07

Boccadorata ha scritto:
Darrow ha scritto:Sono solo io a vedere l'inizio dell'involuzione sociale?
Non solo in campo religioso, ma dappertutto assisto a fenomeni di sgretolamento delle conquiste guadagnate con secoli di lotta razionalista e anti-oscurantista.
E' proprio vero che la povertà è regresso.
Verde anche per me.
Non riesco a non pensare a quando l'Islam era un faro di luce nell'oscurantismo cristiano, agli arabi dobbiamo la matematica, la medicina e la ricerca scientifica scevra dalle superstizioni. La Sicilia, come la Spagna, sotto la dominazione araba era terra di libertà dove cristiani ebrei e arabi convivevano pacificamente, finché Isabella non li cacciò e fece degli ebrei un popolo senza patria e diritti, carne da rogo (semplifico molto, non me ne vogliano i puristi).
Gli arabi che ho conosciuto io e di cui mi raccontava mia madre erano così , prima del 67 e ancor di più prima del 78.
La domanda sorge spontanea: Cui prodest? Ieri sera su RAI2 passava la tesi che le dittature erano funzionali ad arginare l'estremismo islamico e sappiamo bene di chi erano figli quei dittatori...
Non definirei i paesi arabi "poveri", guarda caso quelli più poveri sono anche quelli meno oltranzisti...
La povertà è mondiale. Anche se abbiamo punte di ricchezze mai raggiunte in passato, a livello medio ci si sta impoverendo, soprattutto a livello di risorse da cui attingere energia (l'energia è ricchezza). Sì, magari ora non si nota tantissimo, siamo sul picco della curva, ma la discesa sarà rapida, temo.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da paolo1951 il Mer 19 Set - 10:05

Boccadorata ha scritto:
Darrow ha scritto:Sono solo io a vedere l'inizio dell'involuzione sociale?
Non solo in campo religioso, ma dappertutto assisto a fenomeni di sgretolamento delle conquiste guadagnate con secoli di lotta razionalista e anti-oscurantista.
E' proprio vero che la povertà è regresso.
Verde anche per me.
Non riesco a non pensare a quando l'Islam era un faro di luce nell'oscurantismo cristiano, agli arabi dobbiamo la matematica, la medicina e la ricerca scientifica scevra dalle superstizioni. La Sicilia, come la Spagna, sotto la dominazione araba era terra di libertà dove cristiani ebrei e arabi convivevano pacificamente, finché Isabella non li cacciò e fece degli ebrei un popolo senza patria e diritti, carne da rogo (semplifico molto, non me ne vogliano i puristi).
Gli arabi che ho conosciuto io e di cui mi raccontava mia madre erano così , prima del 67 e ancor di più prima del 78.
La domanda sorge spontanea: Cui prodest? Ieri sera su RAI2 passava la tesi che le dittature erano funzionali ad arginare l'estremismo islamico e sappiamo bene di chi erano figli quei dittatori...
Non definirei i paesi arabi "poveri", guarda caso quelli più poveri sono anche quelli meno oltranzisti...
Cara Boccadorata, tu stai confondendo pericolosamente cultura, civiltà arabo-magrebina con "cultura", "civiltà" islamica !!!
La prima è esistita ed esiste tutt'oggi sia pur molto decaduta, la seconda no! Non è mai esistita e non esisterà mai!
Non so se l'Islam sia o meno una religione, Delfi dice di no, a me invece sembra la religione per antonomasia... di certo l'Islam è un cancro per la civiltà in cui non è possibile trovare proprio nulla di buono, un cancro da eliminare appena possibile, questo soprattutto nell'interesse delle persone islamiche, cioè dei malati... il problema, come nel cancro, è come farlo senza distruggere anche le cellule sane insieme a quelle cancerogene.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da loonar il Mer 19 Set - 10:08

Sull'Islam io e PaoloNumero andiamo d'accordissimo!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi Maometto di traverso. Notizie dall'islam

Messaggio Da Minsky il Mer 19 Set - 10:14

paolo1951 ha scritto:Cara Boccadorata, tu stai confondendo pericolosamente cultura, civiltà arabo-magrebina con "cultura", "civiltà" islamica !!!
La prima è esistita ed esiste tutt'oggi sia pur molto decaduta, la seconda no! Non è mai esistita e non esisterà mai!
Non so se l'Islam sia o meno una religione, Delfi dice di no, a me invece sembra la religione per antonomasia... di certo l'Islam è un cancro per la civiltà in cui non è possibile trovare proprio nulla di buono, un cancro da eliminare appena possibile, questo soprattutto nell'interesse delle persone islamiche, cioè dei malati... il problema, come nel cancro, è come farlo senza distruggere anche le cellule sane insieme a quelle cancerogene.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13782
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 40 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 23 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum