Desertec & solare vs nucleare

Pagina 5 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Gio 10 Apr - 20:02

Rasputin ha scritto:Qua paghiamo le bollette come sempre, sempre più care.
Quello che dici è vero. Ma se ci si mette a mente libera a fare il conto della serva, si capisce che con un po' di tempo ci si guadagana:


La Danimarca vuole il 100% di energia da rinnovabili



"Quanto costerà questo piano ambizioso e da dove verranno i soldi? Come avviene da noi per il supporto alle rinnovabili (e per parte degli interventi di efficienza energetica) le risorse verranno dalle bollette energetiche, ma il Governo di Copenhagen compenserà in parte il caro energia riducendo la pressione fiscale sulle stesse. Il prezzo resterà comunque caro per i consumatori danesi: il calcolo governativo prevede che al 2020 la bolletta rincari in media di 173 euro per famiglia e per le aziende aumenti di circa 27 euro per ogni impiegato.
Un costo che però, secondo il Governo danese, è un investimento: la transizione energetica, si spiega, non penalizzerà il Paese, anzi, “rafforzerà la competitività delle aziende danesi e metterà al riparo i cittadini da esorbitanti rincari dei combustibili fossili”. Solo con il miglioramento dell'efficienza energetica infatti, ci si aspetta che la Danimarca risparmi 242 milioni di euro l'anno per il 2020, ed è quasi certo che il prezzo delle fonti fossili lieviterà negli anni a venire.
A Copenhagen si ragiona di energia guardando al lungo periodo."



 ok2 
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6287
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Rasputin il Gio 10 Apr - 20:10

holubice ha scritto:
Quello che dici è vero. Ma se ci si mette a mente libera a fare il conto della serva, si capisce che con un po' di tempo ci si guadagana

Sto cazzo. Qua da anni la ricerca/investimento sulle energie alternative rinnovbili eccec salcazzo è solo la scusa per aumentare le tariffe, quasi esattamente 1 volta all'anno.

Vuoi le prove o mi credi?

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Gio 10 Apr - 20:23

Rasputin ha scritto:
holubice ha scritto:
Quello che dici è vero. Ma se ci si mette a mente libera a fare il conto della serva, si capisce che con un po' di tempo ci si guadagana
Sto cazzo. Qua da anni la ricerca/investimento sulle energie alternative rinnovbili eccec salcazzo è solo la scusa per aumentare le tariffe, quasi esattamente 1 volta all'anno.
Vuoi le prove o mi credi?
Ci credo, ci credo...

So anche che il governo tedesco ha deciso di sforbiciare gli aiuti alle rinnovabili per abbassare il costo dell'energia.

E' solo che quando mi capita di atterrare in Germania, quando l'aereo si abbassa per atterrare, immancabilmente conto svariate decine di moderni 'mulini a vento' e divento sognatore come Don Chisciotte.

avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6287
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Rasputin il Gio 10 Apr - 20:27

holubice ha scritto:
Ci credo, ci credo...

So anche che il governo tedesco ha deciso di sforbiciare gli aiuti alle rinnovabili per abbassare continuare ad alzare il costo dell'energia.

E' solo che quando mi capita di atterrare in Germania, quando l'aereo si abbassa per atterrare, immancabilmente conto svariate decine di moderni 'mulini a vento' e divento sognatore come Don Chisciotte.

Corretto. I mulini a vento sono specchietti per le allodole

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Ven 11 Apr - 3:06

Vedi Rusp,
non è tanto un desiderio da fricchettone quello di passare tutto alle rinnovabili, quanto un conto freddo e razionalissimo di quanto ci aspetterà a brevissimo nel mercato dei combustibili fossili:

La Danimarca al 100% ad energie rinnovabili entro il 2050 con l'accordo di destra e sinistra



"La Danimarca ha annunciato che entro il 2050 tutta la sua energia sarà prodotta da fonti rinnovabili. Il progetto del governo di sinistra danese è condiviso anche da Lykke Friis, la portavoce del  Partito liberale danese, e da tutta l'opposizione di centro-destra, che hanno  detto per quel che riguarda il loro appoggio incondizionato alle energie alternative: «Non siamo solo hippies. Se non stiamo attenti a quel che facciamo, avremo un aumento del prezzo dell'energia, semplicemente perché la gente in India e Cina vuole  avere una macchina, vuole viaggiare. Ecco perché siamo venuti fuori con la chiara ambizione di voler essere indipendente dai combustibili fossili: quindi non saremo esposti alle grandi fluttuazioni dei prezzi dell'energia»."

Ci sono miliardi di culi che smaniano l'andare in giro su di una 4 ruote, di avere una casa riscaldata col metano come la mia e la tua. Miliardi. E, come sta avvenendo con il mercato del lavoro, quando a riscaldarsi saranno i loro culi, a rimanere al freddo sarà il tuo. E' anche questo che intendo col guardare oltre il proprio naso.

E' stato fatto un conto della serva che se la sola Cina decidesse, per l'intera popolazione, di vivere, non dico come gli Americani, che fanno gli Americani, ma come i più parchi Italiani, ebbene da sola si papperebbe tutto il petrolio, tutto il ferro, tutto, il rame, e quasi tutto il resto a disposizione sulla Terra.

Barak Obama ha deciso di mandare alle stelle (relativamente parlando) il prezzo della benzina al gallone. Negli USA sono tutti inca$$ati. Ma c'è una ragione molto più sottile che la cronica e prenne accisa succhia soldi: gli americani hanno acquisito, ad esempio, l'altissima tecnologia ( mgreen ) Fiat in materia di propulsori ecologici di mini cilindrata, e con essa manda avanti le loro macchine, fino ad ieri con un 6.000/7.000 di cilindrata. Solo ritoccando all'insù il prezzo alla pompa, già ora, prima di cominciare a pompare il gas di scisto, gli Usa sono diventati esportatori netti di petrolio.  Il ragionamento è semplice: finché il petrolio lo andiamo a rubare a Gheddafi o a Saddam, la cosa è fattibile, se da qui in poi dobbiamo togliere il boccone dai denti di Pechino, ci facciamo male. E allora:




Multiair made in Termoli



avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6287
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Rasputin il Ven 11 Apr - 9:10

Holu, tutto ciò e cosa buona e giusta ma io rimango sui miei valori empirici: alla media di 1 volta ogni 2 anni ricevo una comunicazione dall'ente erogatore di energia elettrica locale più o meno su questo tono: "Dovuto ai crescenti investimenti per le ricerche sull'energia rinnovabile/alternativa a basso costo, siamo costretti ad incrementare il prezzo per kWh di xy"

Io lo leggo cosí: "Stiamo facendo progressi nell'ottenimento di energia rinnovabile/alternativa a basso costo, ma i benefici ce li teniamo noi ed i nostri azionisti, a te non solo non ne viene in tasca niente ma ti mungiamo ancora di più".

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da jessica il Ven 11 Apr - 10:05

beh ma che le bollette aumentino se si passa al rinnovabile mi pare abbastanza ovvio...
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6705
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Rasputin il Ven 11 Apr - 10:19

jessica ha scritto:beh ma che le bollette aumentino se si passa al rinnovabile mi pare abbastanza ovvio...

Può darsi anche che lo sia, ma allora

- perché spacciare gli aumenti per investimenti a scopo di riduzione costi

- perché investire in (Coi soldi dell'utenza, quindi già chiamarli investimenti mi pare ridicolo) qualcosa che risulta in ulteriori aggravi per la stessa?

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da jessica il Ven 11 Apr - 10:26

ma perchè secondo te il senso delle energie rinnovabili dovrebbe essere quello di avere bollette più basse?
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6705
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Rasputin il Ven 11 Apr - 10:40

jessica ha scritto:ma perchè secondo te il senso delle energie rinnovabili dovrebbe essere quello di avere bollette più basse?

Beh a parte che mi pare lo dica la parola stessa (In linea di massima, se qualcosa è rinnovabile dovrebbe anche valerne la pena), che altro senso ci vedi? Ridurre l'impatto ambientale? io potrei anche essere d'accordo, a patto però che nessuno ci mangi sopra.

Comunque per tornare a bomba, qui

http://www.desertec.org/

dice

"[...]Solar-thermal technology is a feasible alternative to traditional energy sources. It is not only faster and easier to implement, but are also exceptionally useful to the people living in arid- and desert regions.[...]"

Non ti pare che i grassettati implichino anche una riduzione dei costi? Oh, poi mi posso sbagliare eh

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da jessica il Ven 11 Apr - 11:04

raspa, rinnovabile non vuol affatto dire economico. il punto è che nella bolletta non è conteggiata tutta una serie di altri costi, non necessariamente tutti monetarizzabili, ma molti si, che però "paghi" abitualmente con la produzione energetica "non rinnovabile"
ad oggi, ad esempio, il costo di un kwattora nucleare o solare è ben diverso, se si considerano solo le spese per produrlo, siamo intorno a 1:7, dipende un po' da chi fa i conti... naturalmente considerares olo questo numero significa chiudere gli occhi e non guardare oltre a dopodomani.
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6705
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Rasputin il Ven 11 Apr - 13:40

jessica ha scritto:raspa, rinnovabile non vuol affatto dire economico. il punto è che nella bolletta non è conteggiata tutta una serie di altri costi, non necessariamente tutti monetarizzabili, ma molti si, che però "paghi" abitualmente con la produzione energetica "non rinnovabile"
ad oggi, ad esempio, il costo di un kwattora nucleare o solare è ben diverso, se si considerano solo le spese per produrlo, siamo intorno a 1:7, dipende un po' da chi fa i conti... naturalmente considerares olo questo numero significa chiudere gli occhi e non guardare oltre a dopodomani.

Capito. Allora sbaglio a considerare termini come "feasible, faster and easier to implement" un tantino fuorvianti nonché poco compatibili con "more expensive" (Che, meraviglia delle meraviglie, non viene menzionato)? Per tacere del "exceptionally useful to the people living in arid- and desert regions" (Alla quale sospetto che di corrente in casa interesserebbe più avere l'acqua, invece di doversi fare - in molti casi - 10km a piedi per andare a prendersela).

Continua a sapermi un po' di truffa

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da primaverino il Ven 11 Apr - 14:00

Dove ci stanno business miliardari la fregatura c'è sempre.
E con questa frase ho vinto l'Oscar della Banalità, per questo mese...  mgreen 

Però vi è anche da dire che alcune cose fatico a comprenderle.
Un amico (mio ex-dipendente che ha trovato lavoro in Svizzera) mi diceva che ora lavora in una cucina industriale il cui consumo di kWh è paragonabile a quello del mio locale, eppure lassù (ha sbirciato una bolletta) pagano circa 600 Euro al mese (già tradotto dai Frs.). Io duemilaerotti...
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Rasputin il Ven 11 Apr - 19:19

primaverino ha scritto:Dove ci stanno business miliardari la fregatura c'è sempre.
E con questa frase ho vinto l'Oscar della Banalità, per questo mese...  mgreen 

Però vi è anche da dire che alcune cose fatico a comprenderle.
Un amico (mio ex-dipendente che ha trovato lavoro in Svizzera) mi diceva che ora lavora in una cucina industriale il cui consumo di kWh è paragonabile a quello del mio locale, eppure lassù (ha sbirciato una bolletta) pagano circa 600 Euro al mese (già tradotto dai Frs.). Io duemilaerotti...

Traduco: io ipotizzo la truffa, tu ne riconosci i sintomi  wink.. 

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Minsky il Sab 12 Apr - 17:53

Rasputin ha scritto:Capito. Allora sbaglio a considerare termini come "feasible, faster and easier to implement" un tantino fuorvianti nonché poco compatibili con "more expensive" (Che, meraviglia delle meraviglie, non viene menzionato)? Per tacere del "exceptionally useful to the people living in arid- and desert regions" (Alla quale sospetto che di corrente in casa interesserebbe più avere l'acqua, invece di doversi fare - in molti casi - 10km a piedi per andare a prendersela).

Continua a sapermi un po' di truffa
Energia elettrica anche = acqua, visto che l'unico modo di approvvigionarla in mezzo al deserto è desalinizzare l'acqua di mare e pomparla negli acquedotti.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Rasputin il Sab 12 Apr - 18:23

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:Capito. Allora sbaglio a considerare termini come "feasible, faster and easier to implement" un tantino fuorvianti nonché poco compatibili con "more expensive" (Che, meraviglia delle meraviglie, non viene menzionato)? Per tacere del "exceptionally useful to the people living in arid- and desert regions" (Alla quale sospetto che di corrente in casa interesserebbe più avere l'acqua, invece di doversi fare - in molti casi - 10km a piedi per andare a prendersela).

Continua a sapermi un po' di truffa
Energia elettrica anche = acqua, visto che l'unico modo di approvvigionarla in mezzo al deserto è desalinizzare l'acqua di mare e pomparla negli acquedotti.

Ottima considerazione. Però il progetto non pare decollare, perché?  Royales 

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Minsky il Sab 12 Apr - 20:02

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:Capito. Allora sbaglio a considerare termini come "feasible, faster and easier to implement" un tantino fuorvianti nonché poco compatibili con "more expensive" (Che, meraviglia delle meraviglie, non viene menzionato)? Per tacere del "exceptionally useful to the people living in arid- and desert regions" (Alla quale sospetto che di corrente in casa interesserebbe più avere l'acqua, invece di doversi fare - in molti casi - 10km a piedi per andare a prendersela).

Continua a sapermi un po' di truffa
Energia elettrica anche = acqua, visto che l'unico modo di approvvigionarla in mezzo al deserto è desalinizzare l'acqua di mare e pomparla negli acquedotti.

Ottima considerazione. Però il progetto non pare decollare, perché?  Royales 
La ragione principale è che i combustibili fossili sono ancora "troppo" a buon mercato. Per dissalare l'acqua bisogna scaldarla, e questo si ottiene facilmente con una caldaia e un bruciatore. È l'impianto più economico che si possa costruire. Per generare energia elettrica invece oggi la soluzione migliore (più economica e redditizia) è la centrale a turbogas a ciclo combinato. Con il calore di scarto ci può venire anche il dissalatore. Produrre energia elettrica con una centrale solare a concentrazione potrebbe essere conveniente perché la sorgente di energia non costa nulla, però è una struttura delicata e bisognosa di manutenzione, ed ha un basso rendimento. Ma il problema principale è il trasporto. Le linee a corrente continua da posare in cavi sottomarini per far arrivare in Europa dall'Africa l'energia prodotta rappresentano una sfida tecnologica e costano molto. Insomma c'è un forte investimento da mettere in gioco, e questo investimento dovrebbe essere una scommessa sul fatto che i combustibili fossili siano destinati a diventare presto molto costosi perché in via di esaurimento, il che non è, sicuramente almeno per il metano.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Gio 20 Nov - 19:23

E' un peccato non usarlo più ...

The Ivanpah project is on track to become the world’s largest solar thermal power plant.



"The Ivanpah project is on track to become the world’s largest solar thermal power plant. The 377-megawatt net solar thermal facility consists of three separate solar power plants. It is located near Ivanpah Dry Lake in San Bernardino County on about 3,500 acres of federal land in California’s Mojave Desert managed by the U.S. Bureau of Land Management. The project owners are NRG Solar, Google, and BrightSource Energy.

The California Energy Commission licensed the Ivanpah project in 2010 as part of the Commission’s commitment to support clean renewable energy, reinvigorate the state’s economy and bring jobs to California. The project received a loan guarantee from the U.S. Department of Energy as part of the American Recovery and Reinvestment Act. "
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6287
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Minsky il Gio 20 Nov - 20:46

holubice ha scritto:E' un peccato non usarlo più ...

Eh? Chi ha detto che non lo useranno più?

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Sab 31 Ott - 11:24

Ritiro su. Non è solare a concentrazione, ma può far parte della rete di Desertec.

LA TURBINA EOLICA-DIRIGIBILE CHE VOLA PER PORTARE L'ENERGIA DEL VENTO OVUNQUE



"Non è un uccello, non è un areoplano, ma una turbina eolica. Non tutte le turbine eoliche sono fissate su grandi torri d'acciaio fissate a terra: alcune si ispirano ad alianti, aquiloni e dirigibili, per librarsi e generare energia pulita nel cielo, proprio sopra le nostre teste. Come Bat, Buoyant Airborne Turbine, dell'azienda del Massachusetts Altaeros Energy, che galleggia a un'altezza di circa 300 metri dal suolo.
Una volta in volo, riesce a spedire l'energia del vento - che soffia 2-3 volte più forte lassù – sulla terra attraverso fili." (continua nel link)




Mi pare l'uovo di colombo. Un palloncino, una girandola, e un filo di rame fino al terreno. O ci sarà qualcuno che avrà da ridire anche su questo ...?
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6287
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Sab 6 Feb - 19:53

Intanto in mezzo alle dune ...

IL MAROCCO AVRÀ L'IMPIANTO A CONCENTRAZIONE SOLARE PIÙ GRANDE DEL MONDO



"Vicino a Ouarzazate, una città del Marocco alle porte del deserto del Sahara, verrà costruito il più grande complesso di impianti a concentrazione solare del mondo.
Nel mese di novembre verrà ultimata la prima parte del progetto, che si chiama Noor 1, che comprende la costruzione di 800 file di specchi parabolici, uno dei quattro mega-impianti solari che comporrà l’intero complesso.
Secondo il ministro dell’Ambiente del Marocco, Hakima el-Haite, lo sfruttamento dell’energia solare prodotta nel deserto del Sahara potrebbe avere, in questo secolo, lo stesso impatto che il petrolio ha avuto nel Ventesimo secolo.
Il progetto, finanziato principalmente dalla Commissione europea, dalla Banca europea degli investimenti e dall’African Development Bank costerà complessivamente otto miliardi di euro e si pone come obiettivo quello di creare un impianto esteso quanto la capitale marocchina di Rabat che dovrebbe fornire energia elettrica almeno a metà del Paese entro il 2020. ...."


Ricordate, un impianto grande 200 km x 200 km fornirebbe l'energia necessaria all'intero pianeta. Ripeto: l'intero pianeta. E i nuovi cavi super conduttori a corrente continua disperdono il 3% dell'elettricità ogni 1000 km. Tradotto, possono benissimo sostituire gli attuali oleodotti e trasportare elettricità al posto del petrolio in ogni angolo del pianeta.



ok
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6287
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Minsky il Sab 6 Feb - 20:09

holubice ha scritto:Intanto in mezzo alle dune ...

IL MAROCCO AVRÀ L'IMPIANTO A CONCENTRAZIONE SOLARE PIÙ GRANDE DEL MONDO



"Vicino a Ouarzazate, una città del Marocco alle porte del deserto del Sahara, verrà costruito il più grande complesso di impianti a concentrazione solare del mondo.
Nel mese di novembre verrà ultimata la prima parte del progetto, che si chiama Noor 1, che comprende la costruzione di 800 file di specchi parabolici, uno dei quattro mega-impianti solari che comporrà l’intero complesso.
Secondo il ministro dell’Ambiente del Marocco, Hakima el-Haite, lo sfruttamento dell’energia solare prodotta nel deserto del Sahara potrebbe avere, in questo secolo, lo stesso impatto che il petrolio ha avuto nel Ventesimo secolo.
Il progetto, finanziato principalmente dalla Commissione europea, dalla Banca europea degli investimenti e dall’African Development Bank costerà complessivamente otto miliardi di euro e si pone come obiettivo quello di creare un impianto esteso quanto la capitale marocchina di Rabat che dovrebbe fornire energia elettrica almeno a metà del Paese entro il 2020. ...."


Ricordate, un impianto grande 200 km x 200 km fornirebbe l'energia necessaria all'intero pianeta. Ripeto: l'intero pianeta. E i nuovi cavi super conduttori a corrente continua disperdono il 3% dell'elettricità ogni 1000 km. Tradotto, possono benissimo sostituire gli attuali oleodotti e trasportare elettricità al posto del petrolio in ogni angolo del pianeta.



ok
È tutto esatto salvo un piccolo dettaglio: gli elettrodotti a corrente continua non sono superconduttori, sono di comunissimo rame. Il motivo per cui la corrente continua permette di distribuire l'energia elettrica a grande distanza con perdite molto più basse della corrente alternata è dovuto al fatto che le linee elettriche a corrente alternata si comportano come antenne e irraddiano una parte non trascurabile dell'energia che trasportano, tanta di più quanto maggiore è la lunghezza. Al di sopra di una certa distanza, il trasporto in corrente alternata di fatto non è conveniente.

Questo mi fa tornare alla memoria un aneddoto molto interessante. Sapevate che, agli albori dell'elettrificazione, c'è stato un acceso dibattito sull'opportunità di adottare la distribuzione dell'energia elettrica in corrente continua anziché in corrente alternata? Edison proponeva la corrente continua, mentre Tesla era fautore della corrente alternata. Vinse Tesla perché con la tecnologia dell'epoca trasformare la corrente alternata tra diversi livelli di tensione era molto più semplice ed efficiente che non per la corrente continua, e inoltre il nuovo motore a induzione inventato da Tesla utilizzava la corrente alternata ed era più economico dei motori in corrente continua. Con la tecnologia odierna le ragioni della scelta sarebbero ribaltate, ma ormai è complicato tornare indietro. In futuro, forse.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Ven 18 Mar - 17:13

Qualcosa si muove, anzi, galleggia ...

Eolico galleggiante: la Francia lancia il nuovo bando



"Mentre l’Italia è riuscita solo in questi mesi a sbloccare il primo degli oltre 15 progetti di eolico offshore richiusi da anni nei cassetti della burocrazia nazionale, la Francia ingrana la marcia nel settore dell’energia del vento, in tutto e per tutto disposta a rincorrere i grandi progetti marini di Paesi come il Regno Unito e la Germania. Il Governo di Parigi ha infatti lanciato proprio in questi giorni un nuovo bando di gara espressamente dedicato al settore dell’eolico galleggiante. Dopo l’esperimento marino portato avanti da un consorzio Giapponese a largo delle coste di Fukushima, quello della Francia potrebbe divenire uno dei più grandi tentativi per testare questa nuova tecnologia su scala industriale. In realtà, in questi ultimi anni anche Portogallo e Norvegia si sono cimentati con la nuova tecnologia, ma ad oggi possono contare solo una turbina galleggiante." (continua nel link)

L'idea che una fabbrica possa costruire questa specie di ...



... galleggianti e poi disseminarli un po' ovunque potrebbe essere risolutiva.

;-)
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6287
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Rasputin il Ven 18 Mar - 17:50

Uhm...se realizzabile ed economicamente (E tecnicamente) sostenibile, può aprire un sacco di possibilità interessanti

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Minsky il Ven 18 Mar - 20:57

holubice ha scritto:Qualcosa si muove, anzi, galleggia ...

Eolico galleggiante: la Francia lancia il nuovo bando




Uhmmm... con il mare in burrasca non le vedo bene quelle ventoline.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum