Desertec & solare vs nucleare

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da EVO il Ven 26 Ott - 22:19

Cerco di sintetizzare perché avrei da scrivere molto (e non Vi voglio tediare): la questione non è rimpiazzare ciò che c'è -tale e quale- oggi togliendo il petrolio e mettendo Desertec o ilcazzochenonso. Il discorso è quello di cambiare filosofia energetica in toto, cioè filosofia di produzione e filosofia di utilizzo. La chiave è investire sul risparmio (una vecchia lampadina ad incandescenza da 60 watt viene sostituita da una moderna a led che, a parità di rendimento, consuma un decimo), una macchina industriale anni '80 consuma 10 volte tanto una macchina odierna (senza contare tutto il complesso degli altri plus di una apparecchiatura moderna). Dunque prima un piano di risparmio: abbiamo fabbriche obsolete che consumano quantità di energia assurda, quando potrebbero consumare un decimo mantenendo lo stesso livello produttivo ed anzi aumentandolo. Idem per il pubblico. Con una adeguata politica di ridimensionamento energetico si risparmierebbero percentuali molto importanti. Poi la produzione: passare dalla produzione centralizzata alla microproduzione distribuita, investire sul rinnovabile (serio), etc.
Se rimane qualcosa da produrre, ben vangano i Desertec e simili, che, a questo punto, non dovranno più trasportare quantità così enormi di energia, per cui probabilmente non siamo ancora pronti, ma serviranno solo per colmare il deficit di produzione derivante da quanto anzidetto.
avatar
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 902
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Ven 26 Ott - 22:32

EVO ha scritto:Cerco di sintetizzare perché avrei da scrivere molto (e non Vi voglio tediare): la questione non è rimpiazzare ciò che c'è -tale e quale- oggi togliendo il petrolio e mettendo Desertec o ilcazzochenonso. Il discorso è quello di cambiare filosofia energetica in toto, cioè filosofia di produzione e filosofia di utilizzo. La chiave è investire sul risparmio (una vecchia lampadina ad incandescenza da 60 watt viene sostituita da una moderna a led che, a parità di rendimento, consuma un decimo), una macchina industriale anni '80 consuma 10 volte tanto una macchina odierna (senza contare tutto il complesso degli altri plus di una apparecchiatura moderna). Dunque prima un piano di risparmio: abbiamo fabbriche obsolete che consumano quantità di energia assurda, quando potrebbero consumare un decimo mantenendo lo stesso livello produttivo ed anzi aumentandolo. Idem per il pubblico. Con una adeguata politica di ridimensionamento energetico si risparmierebbero percentuali molto importanti. Poi la produzione: passare dalla produzione centralizzata alla microproduzione distribuita, investire sul rinnovabile (serio), etc.
Se rimane qualcosa da produrre, ben vangano i Desertec e simili, che, a questo punto, non dovranno più trasportare quantità così enormi di energia, per cui probabilmente non siamo ancora pronti, ma serviranno solo per colmare il deficit di produzione derivante da quanto anzidetto.

Dici bene tu....

Legge stabilità, stop all'operazione Cieli bui



"Nuova bocciatura di una norma della legge di stabilità; questa volta è quella sull'abbassamento dell'illuminazione pubblica al fine di risparmiare, i cosiddetti «cieli bui». La commissione Ambiente ha votato per la soppressione dei commi in questione. Rimane il comma che prevede di puntare alle tecnologie di risparmio energetico.

Cieli bui. La legge di stabilità prevede che entro 120 giorni dall'approvazione da parte del Parlamento, il Presidente del Consiglio emani un decreto per ridurre i costi dell'illuminazione pubblica. Questo decreto dovrà indicare quattro elementi: a) spegnimento dell'illuminazione ovvero suo affievolimento, anche automatico, attraverso appositi dispositivi, durante tutte o parte delle ore notturne; b) l' individuazione della strade o delle aree in cui adottare lo spegnimento o l'affievolimento della luce; c) l'individuazione delle strade e delle aree dove invece non sono applicate le misure; d) L'indicazione «delle modalità di ammodernamento degli impianti o dispositivi di illuminazione» in modo da raggiungere «con sostituzioni tecnologiche» gli «obiettivi di maggiore efficienza energetica».

I no della commissione. La commissione ha dato parere positivo alla legge a «condizione» che vengano cancellate le prime tre indicazioni che il decreto dovrà elencare (lettere a,b e c del comma incriminato, il numero 25 dell'articolo 7). Rimane perciò solo la quarta indicazione, cioè quella di individuare le tecnologie da adottare per raggiungere gli obiettivi di efficienza energetica. La commissione Ambiente, nelle sue condizioni, ha pure chiesto di rendere «permanente» le detrazioni del 55% per le spese di efficienza energetica, da estendere al consolidamento antisismico degli edifici. Inoltre si chiede di ripristinare le risorse per la bonifica dei siti inquinati e per la prevenzione del dissesto idrogeologico, utilizzate per coprire il decreto su Taranto."



Se non altro, questa crisi sarebbe servita a qualcosa...


avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6214
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da EVO il Ven 26 Ott - 22:51

No, francamente non sono favorevole a questo tipo di scelte, perché quello non è progresso. Il progresso, per come lo vedo io, mi deve mettere in condizione di mantenere la stessa qualità della vita (o migliore), ad un costo (economico, energetico, etc.) inferiore. Questo non può voler dire "spegni la luce". L'illuminazione pubblica e privata influisce pesantemente sulla sicurezza dei cittadini, pertanto non vedo come soluzione intelligente quella di affievolirla o, peggio, spegnerla. Ma soprattutto perché fare ciò quando abbiamo la possibilità di convertire gli attuali apparati con altri di pari prestazioni ma con costi energetici ed economici assai inferiori? E producendo quell'energia in maniera meno impattante e meno costosa?
avatar
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 902
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Sab 27 Ott - 7:17

EVO ha scritto:No, francamente non sono favorevole a questo tipo di scelte, perché quello non è progresso. Il progresso, per come lo vedo io, mi deve mettere in condizione di mantenere la stessa qualità della vita (o migliore), ad un costo (economico, energetico, etc.) inferiore. Questo non può voler dire "spegni la luce". L'illuminazione pubblica e privata influisce pesantemente sulla sicurezza dei cittadini, pertanto non vedo come soluzione intelligente quella di affievolirla o, peggio, spegnerla. Ma soprattutto perché fare ciò quando abbiamo la possibilità di convertire gli attuali apparati con altri di pari prestazioni ma con costi energetici ed economici assai inferiori? E producendo quell'energia in maniera meno impattante e meno costosa?

Mi sa che chiedi un po' troppo...

Un Americano rilascia in un anno 1 tonnellata di CO2.

Un Africano ne immette 0.1.

Questo grazie ad accorte politiche di risparmio energetico, tipo questa:



I cinesi ci stanno riducendo alla fame, e quest'hanno abbiamo consumato il 15% in meno di carburante (15%!!!!!). Questo significa che quel 15% del tempo la macchina poteva rimanere in garage anche prima. E che l'unico sistema efficace è di fare necessità virtù...







avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6214
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da teto il Sab 27 Ott - 8:45

Il fatto di spegnere le luci è una gran cosa, esiste l'inquinamento luminoso e come tutti i tipi di inquinamento non si può trascurare, nella via in cui abito ci sono dei lampioni che non illuminano nulla, il fascio di luce non raggiunge la terra, serve solo per attirare gli insetti, immaginando che in tutta Italia esistano casi del genere questo è semplicemente disastro ambientale e spreco economico, inoltre la mia zona è tranquilla quindi meglio lasciare quei lampioni spenti che mettere lampadine efficienti

EDIT:
come sempre i tedeschi sono una spanna sopra gli altri

http://www.corriere.it/cronache/09_giugno_23/paese_germania_luci_telefonata_francesco_tortora_57fbecae-5ff4-11de-bd53-00144f02aabc.shtml
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Dom 28 Ott - 6:23

teto ha scritto:Il fatto di spegnere le luci è una gran cosa, esiste l'inquinamento luminoso e come tutti i tipi di inquinamento non si può trascurare, nella via in cui abito ci sono dei lampioni che non illuminano nulla, il fascio di luce non raggiunge la terra, serve solo per attirare gli insetti, immaginando che in tutta Italia esistano casi del genere questo è semplicemente disastro ambientale e spreco economico, inoltre la mia zona è tranquilla quindi meglio lasciare quei lampioni spenti che mettere lampadine efficienti

EDIT:
come sempre i tedeschi sono una spanna sopra gli altri
http://www.corriere.it/cronache/09_giugno_23/paese_germania_luci_telefonata_francesco_tortora_57fbecae-5ff4-11de-bd53-00144f02aabc.shtml
Onestamente mi sembra una puttanata...

Se vogliamo salvare capra e cavoli, la soluzione (economica e pronta all'uso) è questa:



Ovvero un sensore crepuscolare. Lo piazzi su ogni lampione orientato su entrambe le direzioni, quando ti vede arrivare ti accende il lampione, non appena sei passato lo spegne. Consumeremmo un millesimo di quanto facciamo oggi, e nessuno inciamperebbe.


avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6214
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da teto il Dom 28 Ott - 10:14

holubice ha scritto:
Onestamente mi sembra una puttanata...

Se vogliamo salvare capra e cavoli, la soluzione (economica e pronta all'uso) è questa:



Ovvero un sensore crepuscolare. Lo piazzi su ogni lampione orientato su entrambe le direzioni, quando ti vede arrivare ti accende il lampione, non appena sei passato lo spegne. Consumeremmo un millesimo di quanto facciamo oggi, e nessuno inciamperebbe.



sicuro che sia economico? Il continuo accendersi-spegnersi non diminuisce la "vita" della lampadina? Dal punto di vista ambientale è la soluzione migliore, economicamente non saprei
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Dom 28 Ott - 12:37

teto ha scritto:
holubice ha scritto:
Onestamente mi sembra una puttanata...

Se vogliamo salvare capra e cavoli, la soluzione (economica e pronta all'uso) è questa:



Ovvero un sensore crepuscolare. Lo piazzi su ogni lampione orientato su entrambe le direzioni, quando ti vede arrivare ti accende il lampione, non appena sei passato lo spegne. Consumeremmo un millesimo di quanto facciamo oggi, e nessuno inciamperebbe.



sicuro che sia economico? Il continuo accendersi-spegnersi non diminuisce la "vita" della lampadina? Dal punto di vista ambientale è la soluzione migliore, economicamente non saprei
Guarda, me lo hanno installato nella rampa che va ai garages interrati del condominio, ed e' una vera mano santa.

Basterebbe idearne uno con un'impanatura maschio/femmina da mettere tra la lampadina e la presa,poi fare col trapano un foro,con una garnizione,con cui collegare il crepuscolare.
Cerca 'rilevatore crepuscolare' su ebay.Vedrai che oggi hanno un prezzo irrisorio.
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6214
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Dom 28 Ott - 12:49

Ho guardato su ebay: una lampadina di cortesia del genere, che si accende solo di notte,non appena ti intravede che stai andando a pisciare,costa 5,90 euro.

Secondo voi converrebbe mettere una cosa del genere su tutti i nostri lampioni?

In ditta dove lavoro i nuovi padroni l'hanno messo in tutti i corridoi e in tutti i bagni. Non l'han fatto nelle stanze, per non sembrare troppo sparagnini con i clienti,sebbene i sensori siano ovunque.
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6214
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da EVO il Dom 28 Ott - 17:57

Non la vedo una soluzione percorribile per una via pubblica: sono troppi i punti di accesso ad una via pubblica (ogni portone, ogni cancello e ogni via traversa), quindi ci vorrebbe un mare di sensori. Anche la soluzione di spegnere l'illuminazione da una certa ora in poi creerebbe problemi di ordine pubblico non indifferenti, quindi non la ritengo auspicabile. Continuo ad essere convinto che la soluzione sia usare lampade a risparmio energetico e produrre in modo più intelligente quell'energia che ci occorre.
avatar
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 902
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da teto il Dom 28 Ott - 20:25

EVO ha scritto:Non la vedo una soluzione percorribile per una via pubblica: sono troppi i punti di accesso ad una via pubblica (ogni portone, ogni cancello e ogni via traversa), quindi ci vorrebbe un mare di sensori. Anche la soluzione di spegnere l'illuminazione da una certa ora in poi creerebbe problemi di ordine pubblico non indifferenti, quindi non la ritengo auspicabile. Continuo ad essere convinto che la soluzione sia usare lampade a risparmio energetico e produrre in modo più intelligente quell'energia che ci occorre.

e l'inquinamento luminoso dove lo mettiamo?
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Lun 29 Ott - 4:11

EVO ha scritto:Non la vedo una soluzione percorribile per una via pubblica: sono troppi i punti di accesso ad una via pubblica (ogni portone, ogni cancello e ogni via traversa), quindi ci vorrebbe un mare di sensori. Anche la soluzione di spegnere l'illuminazione da una certa ora in poi creerebbe problemi di ordine pubblico non indifferenti, quindi non la ritengo auspicabile. Continuo ad essere convinto che la soluzione sia usare lampade a risparmio energetico e produrre in modo più intelligente quell'energia che ci occorre.

Evo, potrei scodellarti l'adagio scontato della botte piena e della moglie ubriaca...

Sì, qualcosa che sia più efficiente si può trovare, ma se non siamo disposti a rinunciare a nulla, beh, non si va tanto lontani.

Mi sovviene l'uscita del capo di Ryanair a chi gli diceva che doveva sostituire i motori dei suoi aerei con altri nuovi, più efficienti e più ecologici...



"Conosco solo un tipo di aereo ecologico. Quello che sta chiuso nell'hangar"


Miglior sintesi penso non poteva esser trovata...





avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6214
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Lun 29 Ott - 4:13

teto ha scritto:
EVO ha scritto:Non la vedo una soluzione percorribile per una via pubblica: sono troppi i punti di accesso ad una via pubblica (ogni portone, ogni cancello e ogni via traversa), quindi ci vorrebbe un mare di sensori. Anche la soluzione di spegnere l'illuminazione da una certa ora in poi creerebbe problemi di ordine pubblico non indifferenti, quindi non la ritengo auspicabile. Continuo ad essere convinto che la soluzione sia usare lampade a risparmio energetico e produrre in modo più intelligente quell'energia che ci occorre.
e l'inquinamento luminoso dove lo mettiamo?

All'ultimo posto...

Senza dubbio.


avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6214
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da EVO il Lun 29 Ott - 8:04

holubice ha scritto:
EVO ha scritto:Non la vedo una soluzione percorribile per una via pubblica: sono troppi i punti di accesso ad una via pubblica (ogni portone, ogni cancello e ogni via traversa), quindi ci vorrebbe un mare di sensori. Anche la soluzione di spegnere l'illuminazione da una certa ora in poi creerebbe problemi di ordine pubblico non indifferenti, quindi non la ritengo auspicabile. Continuo ad essere convinto che la soluzione sia usare lampade a risparmio energetico e produrre in modo più intelligente quell'energia che ci occorre.

Evo, potrei scodellarti l'adagio scontato della botte piena e della moglie ubriaca...

Sì, qualcosa che sia più efficiente si può trovare, ma se non siamo disposti a rinunciare a nulla, beh, non si va tanto lontani.
No guarda, la tecnologia moderna ci mette in condizione di fare ciò che dico senza problemi, l'unico problema è che non c'è la volontà di farlo. Io a casa mia ho necessità di avere delle luci accese tutta la notte, quindi a suo tempo ho sostituito tutte le lampade con lampade di ultima generazione, a fluorescenza ed a led, poi mi sono messo un fotovoltaico sul tetto e una serie di pompe di calore e sto aspettando che venga prodotto in serie un microeolico adatto a dove sto io per affiancarlo a quanto già ho. Ho speso un bel po' di soldi che ritengo siano investiti, non buttati. Non ho rinunciato a nulla, eppure consumo molto meno e produco una parte di energia di quella che mi serve. Se la cosa pubblica fosse gestita con la stessa cura e la stessa serietà con cui ci gestiamo i cazzi nostri, l'obiettivo sarebbe raggiunto da tempo.
avatar
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 902
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da EVO il Lun 29 Ott - 8:06

holubice ha scritto:
teto ha scritto:
EVO ha scritto:Non la vedo una soluzione percorribile per una via pubblica: sono troppi i punti di accesso ad una via pubblica (ogni portone, ogni cancello e ogni via traversa), quindi ci vorrebbe un mare di sensori. Anche la soluzione di spegnere l'illuminazione da una certa ora in poi creerebbe problemi di ordine pubblico non indifferenti, quindi non la ritengo auspicabile. Continuo ad essere convinto che la soluzione sia usare lampade a risparmio energetico e produrre in modo più intelligente quell'energia che ci occorre.
e l'inquinamento luminoso dove lo mettiamo?

All'ultimo posto...

Senza dubbio.
Sì, senz'altro all'ultimo posto: la sicurezza dei cittadini viene prima.
avatar
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 902
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da teto il Lun 29 Ott - 8:08

EVO ha scritto:
No guarda, la tecnologia moderna ci mette in condizione di fare ciò che dico senza problemi, l'unico problema è che non c'è la volontà di farlo. Io a casa mia ho necessità di avere delle luci accese tutta la notte, quindi a suo tempo ho sostituito tutte le lampade con lampade di ultima generazione, a fluorescenza ed a led, poi mi sono messo un fotovoltaico sul tetto e una serie di pompe di calore e sto aspettando che venga prodotto in serie un microeolico adatto a dove sto io per affiancarlo a quanto già ho. Ho speso un bel po' di soldi che ritengo siano investiti, non buttati. Non ho rinunciato a nulla, eppure consumo molto meno e produco una parte di energia di quella che mi serve. Se la cosa pubblica fosse gestita con la stessa cura e la stessa serietà con cui ci gestiamo i cazzi nostri, l'obiettivo sarebbe raggiunto da tempo.

Il punto è che anche tenere le luci accese tutta la notte porta inquinamento luminoso, posso capire se ci sono esigenze, in questo caso lo si può fare, in moltissimi casi invece conviene la luce che si accende/spegne quando passi
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da EVO il Lun 29 Ott - 8:18

teto ha scritto:Il punto è che anche tenere le luci accese tutta la notte porta inquinamento luminoso, posso capire se ci sono esigenze, in questo caso lo si può fare, in moltissimi casi invece conviene la luce che si accende/spegne quando passi
La luce che si accende quando passi non è tecnicamente praticabile su una via pubblica per i motivi che dicevo prima, e fra l'inquinamento luminoso e rompersi una gamba o picchiare contro un palo o essere accoltellato perché è tutto buio, preferisco l'inquinamento luminoso.
avatar
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 902
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da teto il Lun 29 Ott - 8:49

EVO ha scritto:
teto ha scritto:Il punto è che anche tenere le luci accese tutta la notte porta inquinamento luminoso, posso capire se ci sono esigenze, in questo caso lo si può fare, in moltissimi casi invece conviene la luce che si accende/spegne quando passi
La luce che si accende quando passi non è tecnicamente praticabile su una via pubblica per i motivi che dicevo prima, e fra l'inquinamento luminoso e rompersi una gamba o picchiare contro un palo o essere accoltellato perché è tutto buio, preferisco l'inquinamento luminoso.

Mi sembra che i cieli degli alti paesi siano meno luminosi dei nostri però non si fanno problemi del genere

http://cielobuio.org/images/stories/fotoarticoli/italiaspazio1.jpg

avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da EVO il Lun 29 Ott - 8:54

teto ha scritto:
EVO ha scritto:
teto ha scritto:Il punto è che anche tenere le luci accese tutta la notte porta inquinamento luminoso, posso capire se ci sono esigenze, in questo caso lo si può fare, in moltissimi casi invece conviene la luce che si accende/spegne quando passi
La luce che si accende quando passi non è tecnicamente praticabile su una via pubblica per i motivi che dicevo prima, e fra l'inquinamento luminoso e rompersi una gamba o picchiare contro un palo o essere accoltellato perché è tutto buio, preferisco l'inquinamento luminoso.

Mi sembra che i cieli degli alti paesi siano meno luminosi dei nostri però non si fanno problemi del genere

http://cielobuio.org/images/stories/fotoarticoli/italiaspazio1.jpg

L'Italia è più densamente popolata, in compenso in altri paesi europei c'è uno spreco di luce molto maggiore, un esempio su tutti la Francia, che illumina qualsiasi cosa ed ha molti fari dell'illuminazione pubblica che puntano il cielo, è proprio un loro "stile" di fare "illuminazione artistica", che io non condivido.
avatar
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 902
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da teto il Lun 29 Ott - 9:22

EVO ha scritto:

L'Italia è più densamente popolata, in compenso in altri paesi europei c'è uno spreco di luce molto maggiore, un esempio su tutti la Francia, che illumina qualsiasi cosa ed ha molti fari dell'illuminazione pubblica che puntano il cielo, è proprio un loro "stile" di fare "illuminazione artistica", che io non condivido.[/quote]

Si però in Germania ci sono cittadine che tengono i lampioni accesi fino alle 11 oppure a Dörentrup mandano un SMS e accendono per 15 minuti i lampioni della via interessata, comunque tu poni il problema che se si mettessero lampioni con sensori si dovrebbero mettere ovunque (davanti cancelli ecc...), in questo caso ci penserebbe il privato a comprare questi sensori, mi sembra di aver capito che costino poco

avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da EVO il Lun 29 Ott - 10:41

teto ha scritto:Si però in Germania ci sono cittadine che tengono i lampioni accesi fino alle 11 oppure a Dörentrup mandano un SMS e accendono per 15 minuti i lampioni della via interessata, comunque tu poni il problema che se si mettessero lampioni con sensori si dovrebbero mettere ovunque (davanti cancelli ecc...), in questo caso ci penserebbe il privato a comprare questi sensori, mi sembra di aver capito che costino poco
Qui abbiamo altri ritmi ed altre necessità; chi mai spenderebbe 15 centesimi per mandare un sms ogni volta che deve uscire di casa o tornare a casa la notte? E poi i turisti? I mezzi d'emergenza? E' un sistema troppo allambiccoso, secondo me, che inoltre esclude la protezione dell'illuminazione necessaria per ragioni di ordine pubblico, a meno che non si vogliano dotare tutte le strade di potenti telecamere ad infrarossi.
avatar
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 902
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da The Pilot il Mar 30 Ott - 11:21

Qui c'è stata anche una gran volontà di sprecare per far lavorare amici degli amici.
Quando hanno sostituito le vecchie lampade a filamento (impianti in genere costruiti dagli anni Trenta a Cinquanta del Novecente), hanno montato lampade più potenti ma anche in numero molto superiore. Ho visto una strada tutt'altro che principale in cui dove c'erano due lampade a filamento ne sono state messe tre o anche quattro a sodio: lì si potrebbe guidare a luci spente. Se quelle nuove fossero state distanziate come le vecchie, la situazione sarebbe migliorata lo stesso e consumando meno.
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Gio 10 Apr - 19:16

I Crucchi sono passati dalla parole ai fatti. Presto verrà consegnato in Tunisia il primo parco Solare a Concentrazione con una capacità pari 2 centrali atomiche:



...poi, una volta creato il primo parco, e steso il primo filo sottomarino con super coduttore a corrente continua, si tratterà solo di far crescere via, via, nuovi rametti a questa pianta.

 ok 
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6214
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da Rasputin il Gio 10 Apr - 19:34

holubice ha scritto:I Crucchi sono passati dalla parole ai fatti. Presto verrà consegnato in Tunisia il primo parco Solare a Concentrazione con una capacità pari 2 centrali atomiche:



...poi, una volta creato il primo parco, e steso il primo filo sottomarino con super coduttore a corrente continua, si tratterà solo di far crescere via, via, nuovi rametti a questa pianta.

 ok 

Qua paghiamo le bollette come sempre, sempre più care.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49876
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Desertec & solare vs nucleare

Messaggio Da holubice il Gio 10 Apr - 19:48

Un piccolo chiarimento da parte di chi ha più lavorato su questo progetto, prima in Italia, poi in Spagna:



 doh 
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6214
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum