Astrofilia

Pagina 5 di 27 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 16 ... 27  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Avalon il Mar 18 Gen - 14:44

Improvvisamente i miei piatti da lavare hanno assunto tutt'un'altra prospettiva

Bellissimo Sergio, grazie!

Eris (la dea della discordia) è un pianeta nano della fascia di Kuiper, e ha titolo di essere parte del sistema solare... come secondo cugino, magari

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 43
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da cec il Mar 18 Gen - 15:30

Tutto nasce lassù e quando in antichità si parlava di paradiso si riferivano proprio a questo. E' provato.

Belle immagini Sergio

cec
-------------
-------------

Numero di messaggi : 67
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 09.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da oddvod56 il Mar 18 Gen - 15:33

belle immagini
avatar
oddvod56
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1725
Età : 21
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Ates il Mar 18 Gen - 16:07

Avalon ha scritto:Improvvisamente i miei piatti da lavare hanno assunto tutt'un'altra prospettiva

Vero Ava, lo stesso vale per i calzini sporchi lasciati in giro...però quelli se non li levi potrebbero causare delle ripercussioni a catena inimmaginabili sull'intero universo!!! ahahahahahah
avatar
Ates
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1374
Località : Laurasia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 31.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Avalon il Mar 18 Gen - 16:11

Motivo per cui IO non lascio calzini sporchi in giro ...generano materia oscura e potrebbero innescare il collasso della galassia

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 43
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da SergioAD il Mar 18 Gen - 20:19

Eris è il nano ghiacciato del sistema solare che ruota attorno al Sole oltre l'orbita di Nettuno. La NASA lo chiamava il Decimo Pianeta poi divenne Eris, per indicare discordia secondo la mitologia greca. Prima era noto col nome 2003 UB313 e anche Xena, in onore della principessa guerriera di una nota serie televisiva statunitense. Ma quella X di Xena è anche riferita al pianeta X (decimo) raffigurato su una tavola Sumera del 2540 a.C.



Già in precedenza gli stessi scopritori di Eris avevano scoperto Sedna, il pianeta rossiccio che non ruota su se stesso. Ma hanno fatto di tutto per dimostrare che si tratta di scoperte già avvenute dai Sumeri. Bisogna ammettere che molta gente ha iniziato ad interessarsi stelle dopo l'intervento dei cospirazionisti e la fantastica storia di Zecharia Sitchin sugli Annunaki. Sembrava crederci ma è morto due mesi fa e non saprà più come andrà a finire.

Ecco 4 metodi per "vedere" pianeti extrasolari e stelle.

Astronometria - Le stelle durante il proprio moto sono sottoposte alle forze gravitazionali di altre stelle che vengono scoperte proprio con l'osservazione delle variazioni di moto che producono. Osservando le maree si rivelerebbero sia la luna che il sole anche se fossero invisibili.

Velocità radiale – Si intercetta l'effetto doppler, le variazioni della lunghezza d'onda della luce emessa dovute all'allontanano e successivo avvicinamento della stella. Ascoltando la sirena in moto si comprende se il veicolo in cui è installata è in avvicinamento oppure allontanamento.

Transito – Si osserva la variazione di luce dovuta al passagio del pianeta orbitante che si interpone tra il punto di osservazione e la fonte della luce.

Lente gravitazionale – Microlensing, osservazione della deformazione della luce a causa del transito sul pozzo gravitazionale intorno al pianeta.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Feynman il Mar 18 Gen - 20:49

SergioAD ha scritto:
Già in precedenza gli stessi scopritori di Eris avevano scoperto Sedna, il pianeta rossiccio che non ruota su se stesso. Ma hanno fatto di tutto per dimostrare che si tratta di scoperte già avvenute dai Sumeri. Bisogna ammettere che molta gente ha iniziato ad interessarsi stelle dopo l'intervento dei cospirazionisti e la fantastica storia di Zecharia Sitchin sugli Annunaki. Sembrava crederci ma è morto due mesi fa e non saprà più come andrà a finire.

Era anche ora che se ne andasse.
Non avrei retto l'uscita del suo prossimo libro.

Scusate il cinismo, ho le mie buone ragioni.
I credenti cospirazionisti non sono molto diversi da quelli religiosi, la differenza sta nell'oggetto della venerazione.
"Gli Anunnaki sono grandi e Sitchin è il loro profeta!"
avatar
Feynman
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 956
Età : 42
Località : Settore galattico ZZ9 Plurale Z Alfa
Occupazione/Hobby : Musicante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 30.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da SergioAD il Mar 18 Gen - 21:08

Ma non lo so. Non mi piace privarmi dell'alcol perché ci sono gli alcolisti. Sono storie, verosimili come gli Urania.

Quello faceva soldi come li fanno tutti quelli che scrivono - fai conto ci fossimo divertiti col thread del fulmine carrefour e fosse uscita una forma di "coscismo" la "religione coscienza" (che poi tra cosce e tacchinelle sarebbero uscite le più belle preghiere) - ma sai quanti fortunati fanno quel che fanno per la panza e per la ah ah basta così.

Blues in Mi magiore! Te possino caricarti con l'effetto doppler!

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Ates il Mar 18 Gen - 21:43

Ieri e oggi. E domani?

Nel II secolo d.C. Tolomeo elabora la Teoria Geocentrica. Egli "prova" l'immobilità e la centralità della Terra nell'universo ed espone i modelli geometrici planetari con cui gli astronomi si confronteranno fino al XVI secolo. Racchiusi nella sfera delle stelle fisse, i modelli planetari sono impacchettati sopra la Terra uno sull'altro in un ordine canonico: Luna, Mercurio, Venere, Sole, Marte, Giove e Saturno.

Nel XVI secolo Niccolò Copernico recuperò l'ipotesi eliocentrica di Aristarco di Samo (III secolo a.C.): tutti i pianeti e la Terra compiono le loro rivoluzioni intorno al Sole, immobile al centro dell'universo. Georg Joachim Rheticus si assunse l'incarico di curare la stampa dell'opera De revolutionibus orbium coelestium che Copernico stava preparando da anni. Rheticus non potè mantenere l'impegno; la cura dell’opera passò al teologo luterano Andreas Osiander. Questi si preoccupò di smussare le implicazioni religiose dell'opera, contrarie alle concezioni astronomiche delle Sacre Scritture, e stilò una premessa al De revolutionibus che presentava l'ipotesi eliocentrica come un mero artificio matematico volto solo a calcolare con maggior precisione i moti dei corpi celesti. Copernico non poté intervenire contro questo stravolgimento del suo pensiero. La leggenda vuole che nel 1543 egli ricevesse una copia del De revolutionibus sul letto di morte.

Galileo Galilei nel 1609 mise a punto il cannocchiale col quale compì le osservazioni che lo portarono alla scoperta dei satelliti di Giove. Nel 1612 iniziarono le opposizioni alle teorie copernicane, teorie sostenute da Galileo. Nel 1614, il Padre Tommaso Caccini denunciò, dal pulpito di Santa Maria Novella, le opinioni di Galileo sul moto della Terra giudicandole pericolose e in odore di eresia. Galileo si recò quindi a Roma per difendersi dalle accuse mosse, ma nel 1616 ricevette un'ammonizione dalle mani del Cardinale Bellarmino che lo diffidò dal tenere e insegnare l'astronomia copernicana perché contraria alle affermazioni delle Sacre Scritture. Nel 1630 si recò ancora a Roma per sollecitare la licenza di stampa del Dialogo dei Massimi sistemi, stampato a Firenze nel 1632. Nell'ottobre del 1632 fu intimato a Galileo di presentarsi al Sant'Uffizio a Roma. Il tribunale emise una sentenza di condanna e costrinse Galileo all'abiura. Fu relegato in isolamento a Siena e finalmente, nel dicembre del 1633, gli fu concesso di ritirarsi nella sua villa di Arcetri. Morì ad Arcetri l'8 gennaio del 1642.

Oggi sappiamo che la Terra è uno dei molti pianti che orbitano attorno al Sole e che il nostro sistema solare è uno dei tanti sistemi stellari dell'Universo.
avatar
Ates
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1374
Località : Laurasia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 31.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Feynman il Mar 18 Gen - 21:46

SergioAD ha scritto:Ma non lo so. Non mi piace privarmi dell'alcol perché ci sono gli alcolisti. Sono storie, verosimili come gli Urania.

Quello faceva soldi come li fanno tutti quelli che scrivono - fai conto ci fossimo divertiti col thread del fulmine carrefour e fosse uscita una forma di "coscismo" la "religione coscienza" (che poi tra cosce e tacchinelle sarebbero uscite le più belle preghiere) - ma sai quanti fortunati fanno quel che fanno per la panza e per la ah ah basta così.

Blues in Mi magiore! Te possino caricarti con l'effetto doppler!

In linea di principio sono d'accordo con te. D'altra parte i suoi libri sono godibilissimi, il problema è che l'autore nelle sue esposizioni non chiarisce che si tratta solo di sue teorie, le fa passare per vere, lo stesso dicasi per le sue traduzioni dal sumero.
Ho conosciuto di persona e tramite la rete tante di quelle persone che hanno cominciato a credere alle sue panzane da fine del mondo, poi in concomitanza con l'arrivo del fantomatico 2012, sempre codesti individui, hanno cominciato a vaneggiare a proposito di costruirsi un bunker. Alcuni, in effetti, l'hanno già fatto. Altri si sono uniti in comunità per fronteggiare la fine del mondo.
Credo che la religione faccia già abbastanza danni.

Comunque la canzone fa un giro blues in Mi.
Prima strofa in Mi, seconda in La, ritornello in Si, La, Mi... poi non ricordo, l'ho ascoltata un paio di volte.
avatar
Feynman
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 956
Età : 42
Località : Settore galattico ZZ9 Plurale Z Alfa
Occupazione/Hobby : Musicante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 30.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da SergioAD il Mar 18 Gen - 22:04

Non l'ho messo in dubbio, mi stavo riferendo all'orecchio fino... effetto doppler.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Feynman il Mar 18 Gen - 22:26

Chiedo venia. E' evidente come io abbia travisato il senso della battuta.

avatar
Feynman
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 956
Età : 42
Località : Settore galattico ZZ9 Plurale Z Alfa
Occupazione/Hobby : Musicante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 30.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da SergioAD il Lun 24 Gen - 17:28

Nel 2012 due Soli nel cielo?
Noi qui ne abbiamo già parlato un paio di volte, visto che nel 2012, come nel 1975 o nel 2000 qualcosa di apocalittico doveva accadere (infatti almeno i TdG hanno smesso di fare previsioni bibliche visto che non è mai accaduto nulla!).

Il Dr. Brad Carter, esimio professore di fisica all’università del South Queensland, chissà se come al solito è il giornalista di turno che cerca notorietà ma almeno in rete la notizia impazza.
Insomma il tizio ha notato la progressiva perdita di massa di Betelgeuse, una delle stelle più luminose del nostro firmamento, situata nella Nebulosa di Orione, chiaro indice del suo prossimo collasso. Orione senza spalla destra sarà comunque triste per tanti di noi. Guardate qui sotto la costellazione.
L’evento, dato ormai per certo dagli astronomi, potrebbe impiegare un po’ di tempo prima di verificarsi (anche milioni di anni), ma è probabile che Betelgeuse diventi una supernova nel 2012, illuminando il cielo notturno per due settimane e, di fatto, apparendo di giorno come un…secondo Sole.

Inoltre, successivamente la supernova provocherà la formazione di una stella di neutroni oppure di un buco nero, che sarebbe distante “appena” 1300 anni luce dalla Terra.

Nel momento in cui Betelgeuse diventerà una Supernova, essa rilascerà il 99% dell’energia prodotta sotto forma di particelle che, senza far danno, attraverseranno il nostro pianeta; questa “doccia di neutrini”, secondo Carter, porterà dei benefici alla Terra, in quanto queste particelle formano tutto ciò che è nell’Universo, inclusi materiali preziosi, quindi la supernova dovrebbe “rifocillare” il nostro suolo.

Prima di chiudere vi devo dire un paio di cose che non vado a verificare per pigrizia: la distanza attuale di betelgeuse che mi sembra sia intorno a 600 anni luce ma ora il buco nero sarà a 1300 anni luce; queste effetti benevoli degli illuminanti mi pare siano da sommarsi ai soliti effetti dei raggi cosmici che provocano il cancro, mettici poi che "papala" nel 2012 la gaia si sarà fatta lo striptease della suo vestito magnetico.

Invece di comportarsi come fa adesso, guarda la foto sotto la protezione del campo magnetico.


Sarà come ragnaccio con le gambe per aria, guarda che schifo! Non ci proteggerà e dovremmo correre per due settimane dentro il Gran Sasso oppure, andremo tutti al mare a farci la tintarella di betelgeuse.

Per due settimane o più diremo addio alla notte in qualsiasi momento, l'affascinante ipotesi (da molti smentita) legata alla nascita della supernova da oggi al milione di anni.

Sappiate che è altrettanto strano dire non accadrà nulla...


SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Cosworth117 il Lun 24 Gen - 17:38

Che figata! Magari! Anche se non capisco, Betelgeuse sta a 640 anni luce distante, come fa il buco nero a stare circa 700 anni luce più in là?

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da SergioAD il Lun 24 Gen - 17:46

Cosworth117 ha scritto:Che figata! Magari! Anche se non capisco, Betelgeuse sta a 640 anni luce distante, come fa il buco nero a stare circa 700 anni luce più in là?
Ho detto 600 ah ah ma 640 va bene, circa più o meno e che sono pigro. Questi ci faranno impazzire... dico gli scienziati e se poi sono fisici teorici allora siamo fritti (attento che io mi reputo scienziato e se li critico va ancora bene eh... non me li trattare come tratti le divinità).

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Ates il Lun 24 Gen - 17:49

Sergio mi hai fatto ricordare una cosa che pensavo qualche tempo fa...pensavo che sarebbe molto affascinante avere due/n Soli e più di un satellite. Poi appena il tempo di iniziare a fantasticare che mi rendo conto che le cose sulla Terra andrebbero molto diversamente! Ad esempio con 2 Soli potrebbe non esserci mai la notte, con molti satelliti tipo Luna avremmo qualche problemino di maree, però avremmo più eclissi!

Qualcuno ha mai provato a fare questo tipo di previsioni? Cioè cosa cambierebbe effettivamente se avessimo anche solo un satellite uguale alla Luna in più?
avatar
Ates
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1374
Località : Laurasia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 31.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Cosworth117 il Lun 24 Gen - 17:51

SergioAD ha scritto:Ho detto 600 ah ah ma 640 va bene

Wikipedia ha scritto:La sua distanza dalla Terra era stimata sino a pochi anni fa sui 427 anni luce (a.l.), ma recenti ri-misurazioni della parallasse hanno suggerito un valore maggiore, pari a circa 600-640 a.l


_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da SergioAD il Lun 24 Gen - 18:02

Ti ho anche detto che va bene, evidentemente lo sapevo e ti ci ho messo circa e pure più o meno... però apprezzò la vostra voglia di cercare (dico vostra perché lo vedo in questi giovani qui dentro).

Allora Ates, non mi occupo di nulla oltre l'orbita geostazionaria e non mi occupo di astri... però abbiamo delle meraviglie noi umani, ma delle meraviglie davvero.

Anche questo l'ho postato, ma non vedi che i dischi che rappresentano il sole e la luna visti da casa nostra hanno la stessa dimensione? Ed il numero che li mette in relazione è 108 e questo numero è citato in molte religioni orientali come se l'avessero calcolato in qualche maniera questi gran figli di puttana, quasi ti fanno credere che siamo già passati più volte nelle caselle del monopoli (ovvio che sto fantasticando) ma sembra anche che abbiano trovato (sembra) delle orme umane del cretaceo ed allora ci possono stare tante storie strane da sognare...

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Avalon il Lun 24 Gen - 18:14

Sergio wrote:
Nel momento in cui Betelgeuse diventerà una Supernova, essa rilascerà il 99% dell’energia prodotta sotto forma di particelle che, senza far danno, attraverseranno il nostro pianeta; questa “doccia di neutrini”, secondo Carter, porterà dei benefici alla Terra, in quanto queste particelle formano tutto ciò che è nell’Universo, inclusi materiali preziosi, quindi la supernova dovrebbe “rifocillare” il nostro suolo.

Non l'ho proprio capita questa, è una citazione dell'articolo? Perché non ha senso...


Ates, un pianeta orbitante in un sistema binario non ha probabilità di sviluppare la vita, perché le perturbazioni gravitazionali sarebbero eccessive, quand'anche la radiazione fosse nei parametri.
I satelliti sono più tranquilli mgreen incasinerebbero le maree ma non farebbero così tanti danni.

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 43
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da SergioAD il Lun 24 Gen - 18:21

http://www.alternativasostenibile.it/articolo/nel-2012-due-soli-nel-cielo-2101.html

Articolo di Vesna TOMAŠEVIĆ, in procinto di laurearsi in economia aziendale... ma l'articolo è dappertutto in rete... ho detto che sono pigro, ho anche detto che mi sembra strano... io non mi farò la tintarella di betelgeuse perché mi sto spellando già abastanza ad abu dhabi afro

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Ates il Lun 24 Gen - 18:21

Wow...ma perché non faccio l'astrofisico?

Ah già, faccio già fatica a calcolare l'area con gli integrali...
avatar
Ates
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1374
Località : Laurasia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 31.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Avalon il Lun 24 Gen - 18:23

Ah, ecco, e un economista aziendale in procinto di laurearsi scrive sfondoni fisici simili e li pubblica pure... wall2

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 43
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da Ates il Lun 24 Gen - 18:27

Avalon ha scritto:Ah, ecco, e un economista aziendale in procinto di laurearsi scrive sfondoni fisici simili e li pubblica pure...

Chi, Giacobbo?
avatar
Ates
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1374
Località : Laurasia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 31.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da SergioAD il Lun 24 Gen - 18:57

Avalon tu vuoi sembrare più dura rispetto a come sei per davvero, eh eh in questo caso forse non è colpa sua, avevo detto che ero pigro mo vado e trono...

Comunque in un altro thread avevo tentato di parlare delle catastrofi, non come eventi ma come opportunità di discutere tutto quello che c'è introno per esempio il 2012 come numero anche senza riferimenti ha arricchito un sacco di gente ma poi un giovine è entrato dicendo "non accadrà un bel niente" ah ah e dato che così era impossibile continuare ed io perdo interesse presto e faccio prima a dare ragione ho lasciato perdere...

Tra le cose che avrei voluto affrontare è la cosa da fare in caso di imminente catastrofe. Secondo me nulla di nulla, nessuno dove sapere... io non direi nulla insomma.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Astrofilia

Messaggio Da SergioAD il Lun 24 Gen - 19:01

Claudio Tamburrino scrive in
http://punto-informatico.it/3075566/PI/News/betelgeuse-una-fine-che-vale-due-soli.aspx
...
Gli astronomi hanno spiegato che non vi è la possibilità che, a tale distanza (più di 600 anni luce), l'esplosione della supergigante rossa possa causare effetti sul pianeta Terra, a parte una fioca luce non paragonabile ad un secondo Sole. E ricalcando l'articolo scientifico originario dell'australiano Carter, sembra che i particolari più coloriti siano sono stati montati dal tam tam mediatico sulla vicenda.

Direi che non è colpa della laureanda va... ah ah come mi cito addosso io!

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 27 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 16 ... 27  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum