Pregiudizi verso il calcio

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Rasputin il Ven 28 Gen - 9:48

Cosworth117 ha scritto:Per l'ultima cosa che hai detto, ripeto, è il mercato e il calcio non è solo in Italia, insomma è uno sport. Nessuno si lamenta di quanto guadagna Hamilton o Alonso, nessuno si lamenta di quanto guadagna un giocatore di basket. L'ignoranza del calciatore finisce per essere un luogo comune, uno dei tanti.

Questa mi da lo spunto per puntualizzare un'altra cosa: credo sia restrittivo limitarsi a citare gli stipendi dei calciatori se si parla di giro di soldi nel calcio, e sopratutto se si cita il mercato. Anche senza citare l'enorme diffusione di questo sport a livello internazionale, che ne gonfia già di per sè il giro d'affari (E di interessi), vorrei ricordare che i calciatori (A memoria, non sono sicuro) a malapena ne arriva qualcuno nella classifica dei primi 10 "Sportivi" più pagati al mondo, che un paio di settimane fa (Adesso non so) vedeva in testa il golfista Tiger Wood (Ecco il perché dello sportivi tra virgolette, ah ah), poi tennisti, piloti di F1 ecc. Però, c'è un però; nel mondo si comprano e vendono calciatori tra le squadre per decine di milioni di euro, e non so a quanto ammonti il totale del giro di scommesse se esiste una statistica. E riguardo alle scommesse, vorrei fornire uno spunto di riflessione:

da decenni si discute se ingrandire le porte per aumentare il numero dei goal (E diminuire quindi il fattore casuale)

alla FIFA non ne vogliono sapere

Da decenni si discute se introdurre l'uso del replay per correggere eventuali (E frequenti) decisioni errate degli arbitri

alla FIFA non ne vogliono sapere

Perché?

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50329
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da holubice il Ven 28 Gen - 11:17

Loki ha scritto:Per quanto riguarda il basket lo trovo molto meno noioso ma a lungo andare mi secca pure quello. In somma non mi diverto a vedere altri giocare per troppo tempo.
E' un po' la mia filosofia. Io amo lo sport, ma per me non ha senso gioire o dannarmi per lo sport che fa qualcun'altro. Hai coperto i 100 metri in 5 secondi? La prima cosa che penso è: e a me che me ne viene? Lo sport che per me conta è quello che faccio in prima persona.
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6232
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da holubice il Ven 28 Gen - 11:20

Loki ha scritto:
Tralasciando che comunque Hamilton o Alonso diversamente da uno che gioca a calcio, praticano uno sport (se così si può chiamare) leggermente più rischioso, all'estero lo sport non viene visto come una cosa che dispensa da una buona formazione. Qui in italia invece se sei una capra ma sai giocare a calcio becchi i milioni, se invece ti sei fatto il culetto per prenderti la laurea ti ritrovi a fare il ricercatore sottopagato...o non pagato per nulla.
I non sarei sempre così esterofilo oltranzista. Da quanto mi risulta se sei un campione sportivo hai una corsia preferenziale anche nelle università americane. Una specie di CEPU/corsia preferenziale che ti porta a laurearti anche se hai una testa di noce tanganica.
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6232
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da holubice il Ven 28 Gen - 11:32

alberto ha scritto:lo sport dovrebbe unire e non dividere. invece tutti gli sport di squadra, ma il calcio uber alles, creano abissi profondi. e già che ci sono dico un'altra cosa che mi sta un po' sul kz come viviamo ogni sport: il culto del vincitore e il disprezzo per lo sconfitto.
Ho un vecchio amico inglese che in gioventù era nel Rugby. Mi dice sempre che "Rugby is a hooligan sport played by gentlemen, football is a gentlemen sport played by hooligans". Mi racconta di un certo 'terzo' tempo, ovvero quando termina la partita, indipendentemente dal risultato, le due squadre vanno tutte assieme a bere e festeggiare.
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6232
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da holubice il Ven 28 Gen - 11:36

Rasputin ha scritto:Da decenni si discute se introdurre l'uso del replay per correggere eventuali (E frequenti) decisioni errate degli arbitri
alla FIFA non ne vogliono sapere
Perché?
Parlavano della stessa cosa in un'animata discussione al Processo di Biscardi. Tutti erano d'accordo che andasse introtta la moviola istantanea. Poi, timidamente, uno di loro ha detto: "E poi noi di che cacchio parliamo tutte le settimane?"
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6232
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Rasputin il Ven 28 Gen - 11:41

holubice ha scritto:
Ho un vecchio amico inglese che in gioventù era nel Rugby. Mi dice sempre che "Rugby is a hooligan sport played by gentlemen, football is a gentlemen sport played by hooligans". Mi racconta di un certo 'terzo' tempo, ovvero quando termina la partita, indipendentemente dal risultato, le due squadre vanno tutte assieme a bere e festeggiare.

È un detto conosciuto che io condivido in pieno. Io rettificherei quanto osservato da Alberto, diciamo che potenzialmente tutti gli sport di squadra creano abissi profondi, ma alcuni sembrano fare maggior uso di questo potenziale, primo fra tutti appunto il calcio. Io ho giocato un paio d'anni a pallanuoto, il gioco è violento in sè poi quando scoppia la rissa dichiarata a volte saltano in acqua anche gli allenatori, spesso vestiti, per partecipare non per dividere, gli arbitri invece se ne guardano bene per non prenderle ecc. però a cose fatte, anche con la nostra squadra arcirivale N. 1, si andava sempre, era tradizione, a mangiare la pizza assieme...


quanto alla moviola istantanea, se tutto il problema fosse quello di avere degli argomenti di cui discutere...il fatto è a mio parere che la sua introduzione creerebbe notevoli difficoltà nell'acquisto di arbitri, giocatori, partite...non so se mi spiego.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50329
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Guin il Ven 28 Gen - 12:17

holubice ha scritto: E' un po' la mia filosofia. Io amo lo sport, ma per me non ha senso gioire o dannarmi per lo sport che fa qualcun'altro. Hai coperto i 100 metri in 5 secondi? La prima cosa che penso è: e a me che me ne viene? Lo sport che per me conta è quello che faccio in prima persona.

92 minuti di applausi!


holubice ha scritto:
I non sarei sempre così esterofilo oltranzista. Da quanto mi risulta se sei un campione sportivo hai una corsia preferenziale anche nelle università americane. Una specie di CEPU/corsia preferenziale che ti porta a laurearti anche se hai una testa di noce tanganica.
C'è la differenza che li anche se sei baravissimo ma non ti impegni almeno un poco la laurea non te la danno, anzi se non sei a posto con i voti neanche ci entri nelle università sportive, e anche se sei bravo non hai possibilità di sfondare visto che i club reclutano le nuove leve li. Oh poi non dico che non li aiutino, ma almeno sanno leggere e scrivere. In italia invece fanno molto prima e la laurea se la comprano...o anche no, visto che tanto a che gli serve se vengono strapagati per non fare nulla? vomito
avatar
Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da holubice il Ven 28 Gen - 12:42

Loki ha scritto:C'è la differenza che li anche se sei baravissimo ma non ti impegni almeno un poco la laurea non te la danno, anzi se non sei a posto con i voti neanche ci entri nelle università sportive, e anche se sei bravo non hai possibilità di sfondare visto che i club reclutano le nuove leve li. Oh poi non dico che non li aiutino, ma almeno sanno leggere e scrivere. In italia invece fanno molto prima e la laurea se la comprano...o anche no, visto che tanto a che gli serve se vengono strapagati per non fare nulla?


Ultima modifica di holubice il Ven 28 Gen - 12:46, modificato 1 volta
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6232
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Niques il Ven 28 Gen - 12:43

holubice ha scritto:
Loki ha scritto:C'è la differenza che li anche se sei baravissimo ma non ti impegni almeno un poco la laurea non te la danno, anzi se non sei a posto con i voti neanche ci entri nelle università sportive, e anche se sei bravo non hai possibilità di sfondare visto che i club reclutano le nuove leve li. Oh poi non dico che non li aiutino, ma almeno sanno leggere e scrivere. In italia invece fanno molto prima e la laurea se la comprano...o anche no, visto che tanto a che gli serve se vengono strapagati per non fare nulla?


avatar
Niques
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6786
SCALA DI DAWKINS :
12 / 7012 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Guin il Ven 28 Gen - 13:21

holubice ha scritto:
avatar
Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Bluntman il Ven 28 Gen - 13:41

Rasputin ha scritto:
1) da decenni si discute se ingrandire le porte per aumentare il numero dei goal (E diminuire quindi il fattore casuale)

alla FIFA non ne vogliono sapere

2) Da decenni si discute se introdurre l'uso del replay per correggere eventuali (E frequenti) decisioni errate degli arbitri

alla FIFA non ne vogliono sapere

Perché?

Mi permetto di risponderti, anche se partecipo poco da qualche tempo in qua e non penso cambieranno molto le cose in futuro.

1) La prima, non prendertela, è proprio una stronzata biblica, e per
fortuna che la Fifa non la prende in considerazione. Per quale motivo
bisognerebbe aumentare il nr dei gol? Allora riduciamo le misure del
pallone? Seghiamo le braccia dei portieri?
Nell'hockey il rapporto tra puck-dimensione della porta-dimensione e
possibilità di movimento del portiere, rispetto al calcio, svantaggia
gli attaccanti, eppure si segnano molte più reti che nel calcio, e se ne sbagliano ancora di più forse, ma nessuno dice "togliamo i gambali ai portieri", "raddrizziamo i bastoni degli attaccanti", "il top-scorer di ogni squadra gioca senza guanti"...
Secondo me, aumentare la dimensione delle porte, non farebbe che
aumentare proprio la casualità, tra l'altro, in quanto garantirebbe anche a chi
ha i piedi meno precisi di centrare la porta, tanto per dirne una... Che
senso ha questa democratizzazione del gol? Quella della casualità è un
po' una scusa del cazzo, sinceramente, se si vogliono più gol è solo perché si ha una visione banale di questo sport e si pensa
che questi portino più spettacolo e di conseguenza più ritorno televisivo, nonchè un'ulteriore popolarizzazione al fine di convertire al calcio anche i meno interessati allo stesso, probabilmente. Io penso che di gol nel calcio se ne segnino pure troppi, oggi come oggi.
Che poi ci sta una dose di casualità nello sport spiecie se connotabile anche come gioco e non unicamente come prova di forza e "cel'holunghismo", mi ricordo di un tizio che
vinse un oro alle olimpiadi nel pattinaggio perché gli avversari caddero
tutti (tra l'altro mi pare arrivò in finale nello stesso modo). Altro
che vincere sempre il migliore, anche negli sport con meno variabili... Migliore in cosa, poi? Federer
tecnicamente è il migliore (forse della storia del tennis, almeno
recente) eppure il nr.1 al mondo è Nadal... Multiamo le palline
scagliate con troppa potenza con l'autovelox per favorire il gioco
tecnico o abbassiamo le reti per favorire ulteriormente il gioco di
potenza? Creiamo due tipi di tennis diversi? Anzi per semplificare
mandiamo Nadal a fare tornei di braccio di ferro e Federer ha costruire modellini in bottiglia...
Torniamo al calcio: il migliore magari non vince sempre (da cui l'imputazione per il calcio di essere troppo casuale) la singola
partita, però alla lunga spesso si
afferma. In questi anni in Italia, l'Inter è la squadra migliore e
vince, qualche anno fa se la contendevano soprattutto Juve, Milan, Roma e
Lazio. Ciò non toglie che l'Inter in una partita potrebbe anche perdere
dal Cesena, indipendentemente da chi sulla carta è migliore e da chi ha
giocato meglio... (E anche qui, se io sono il Cesena e gioco contro
l'Inter e vinco giocando in difesa facendo un tiro in porta, se
permetti, ritengo di meritarmi la vittoria, creare tante occasioni e non segnare è un demerito e basta, non è sfiga e non è colpa della porta che è troppo piccola).


2) La seconda sarebbe fattibile, ma snaturerebbe assai il gioco. Per
integrare un simile dispositivo bisognerebbe probabilmente mutare da
continuato ad effettivo il tempo di gioco, perché sicuramente vi
sarebbero perdite di tempo. Senza contare che anche alla moviola, vi
sono situazioni in cui è difficile stabilire se vi è un fallo o meno, o
la cosa dall'oggettivo scivola nell'opinabile. Tanto vale che decida
l'arbitro direttamente in campo.
Considerei anche che le riprese televisive non sono indipendenti:
qualcuno che non è un funzionario federale avrà accesso alle sequenze
prima dell'arbitro e selezionerà le inquadrature che saranno rese
disponibili anche all'arbitro in campo.
Già la tv stabilisce quando si giocano le partite. A posteriori i
programmi sportivi hanno il potere di condizionare le decisioni dei
giudici sportivi (es. bestemmie, simulazioni e conseguenti squalifiche "mirate"). Vogliamo anche che facciano il lavoro
degli arbitri?
Mettere un sensore per vedere se il pallone supera una linea è una cosa, la moviola in campo ha i suoi pro e i suoi contro e non mi meraviglia (anzi mi solleva) sapere che la Fifa non abbia un approccio superficiale alla faccenda.


Scusa, come sempre non riesco a rispondere in 2 parole.
avatar
Bluntman
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 239
Età : 34
Località : Fribourg
Occupazione/Hobby : rappero
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.08

http://www.myspace.com/labatoir

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Bluntman il Ven 28 Gen - 13:44

Rasputin ha scritto:
quanto alla moviola istantanea, se tutto il problema fosse quello di avere degli argomenti di cui discutere...il fatto è a mio parere che la sua introduzione creerebbe notevoli difficoltà nell'acquisto di arbitri, giocatori, partite...non so se mi spiego.

Strano perché dopo Farsop...ehm "Calciopoli" tutti si ostinano a ripetere che "adesso il calcio è pulito".
avatar
Bluntman
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 239
Età : 34
Località : Fribourg
Occupazione/Hobby : rappero
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.08

http://www.myspace.com/labatoir

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Cosworth117 il Ven 28 Gen - 13:49

Rasputin ha scritto:Non mi pare di aver fatto di ogni erba un fascio, ho citato gli ultrà insieme ad altri fattori che personalmente considero negativi, l'onesta tifoseria non mi da fastidio pur non condividendola. Io sono abbastanza convinto che molti tra gli ultrà non sono veri tifosi, ma vanno allo stadio solo per cercare la gazzarra, sfogare frustrazioni accumulate durante la settimana, ecc.

Rasp, se ti riferisci agli scontri in precedenza ti ho già citato le tifoserie con gli ultrà più pericolosi. Ma in genere non sono quello che descrivi.

Rasputin ha scritto:Qui ho grassettato per (Spero) maggiore chiarezza. Grassetto 1, non capisco le ragioni dell'immensa gioia: personalmente posso condividere la gioia di qualcuno che conosco se vince ed è contento, o provarne per qualcosa che conquisto io.

Se la mia squadra segna, esplodo. Puoi darmi del pazzo, quello che vuoi.. ma per un tifoso è gioia.

Rasputin ha scritto:Il fatto che tu stesso dica che il Palermo ha "Gli arbitri contro", se è vero non fa che confermare quanto asserisco: il calcio non solo è uno sport che va troppo di culo, ma pure disonesto.

No, è il sistema arbitrale che è disonesto, perchè sono le grandi a venire favorite. Provo doppiamente gioia a vedere il Palermo 7° nonostante i torti arbitrali, e rabbia se penso che saremmo primi se non ci fossero. Ma come ho spiegato prima, il calcio la vedo pure come una sfida nord vs sud.

Rasputin ha scritto:Grassetto 2, ecco io nemmeno capisco quegli ingredienti però ti posso dire una cosa: assomigliano moltissimo alla tipologia dei giocatori d'azzardo, si chiama ludopatia e se ci guardi un paio di denominatori comuni ce li trovi.

I giocatori d'azzardo ci sono anche in altri sport.

Rasputin ha scritto:Per il resto, innanzitutto puntualizzo che ho parlato di persone intelligenti e non razionali, le due cose non sono sempre collegate; inoltre il comportamento da scimmioni di fronte ad uno schermo per me non è più solo irrazionale, ma poco dignitoso.

Stadio o TV, l'importante è come reagisci agli eventi della partita. Io sono contento della mia passione.

Rasputin ha scritto:da decenni si discute se ingrandire le porte per aumentare il numero dei goal (E diminuire quindi il fattore casuale)

Da decenni si discute se introdurre l'uso del replay per correggere eventuali (E frequenti) decisioni errate degli arbitri

La prima proposta non l'ho mai sentita, ma io sarei contro. La seconda invece è più popolare, e sono favorevole.

@Bluntman: Il calcio è più pulito di prima, ma la sporcizia rimane, altro chè.

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Cosworth117 il Ven 28 Gen - 13:54

alberto ha scritto:a parte e oltre il calcio: a me non piace un'idea di tifo che vada al di là di una spontanea, passeggera, infantile, e sì cavolo, mutevole simpatia. l'idea di tifo divide, esaspera, crea nemici, astio, perfino odio.
Cos, come ti senti quando i "tifosi" dicono "il Palermo è una fede", "boia chi molla", "catanesi pigli di puttana", "devi morire"... è una domanda vera, eh, non una provocazione.

Non rientro in questa categoria ovviamente. Io offendo solo gli arbitri di solito. Per le altre esclamazioni.. che ci vuoi fare? Crea odio? Tante cose lo creano, l'amore, i soldi... Io posso parlare per me, non odio nessuno. Solo alcuni ca**o di arbitri.

alberto ha scritto:lo sport dovrebbe unire e non dividere. invece tutti gli sport di squadra, ma il calcio uber alles, creano abissi profondi.
e già che ci sono dico un'altra cosa che mi sta un po' sul kz come viviamo ogni sport: il culto del vincitore e il disprezzo per lo sconfitto.

Non credo che lo sconfitto venga disprezzato nel calcio. Perde, e basta.

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Rasputin il Ven 28 Gen - 14:06

Bluntman ha scritto:
Rasputin ha scritto:
quanto alla moviola istantanea, se tutto il problema fosse quello di avere degli argomenti di cui discutere...il fatto è a mio parere che la sua introduzione creerebbe notevoli difficoltà nell'acquisto di arbitri, giocatori, partite...non so se mi spiego.

Strano perché dopo Farsop...ehm "Calciopoli" tutti si ostinano a ripetere che "adesso il calcio è pulito".

c'è anche chi si ostina a ripetere che nello sport non c'è doping, e quando c'è viene punito...argumentum ad verecundiam, vedi il thread del missionario. Al resto rispondo più tardi perché adesso vado in piscina (Non a guardare, a fare sport io)

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50329
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Bluntman il Ven 28 Gen - 14:14

Rasputin ha scritto:
Bluntman ha scritto:
Rasputin ha scritto:
quanto alla moviola istantanea, se tutto il problema fosse quello di avere degli argomenti di cui discutere...il fatto è a mio parere che la sua introduzione creerebbe notevoli difficoltà nell'acquisto di arbitri, giocatori, partite...non so se mi spiego.

Strano perché dopo Farsop...ehm "Calciopoli" tutti si ostinano a ripetere che "adesso il calcio è pulito".

c'è anche chi si ostina a ripetere che nello sport non c'è doping, e quando c'è viene punito...argumentum ad verecundiam, vedi il thread del missionario. Al resto rispondo più tardi perché adesso vado in piscina (Non a guardare, a fare sport io)

Guarda che ero ironico.
Buona nuotata.


Edit:
N.B.: sono il primo a non avere l'anello al naso riguardo al "fair-play", però dire che la Fifa non introduce la moviola in campo perché renderebbe più difficile corrompere arbitri ed avversari, mi pare eccessivo e bisognerebbe poter supportare accuse di questo genere.
avatar
Bluntman
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 239
Età : 34
Località : Fribourg
Occupazione/Hobby : rappero
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.08

http://www.myspace.com/labatoir

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da davide il Sab 29 Gen - 0:09

Cos, sinceramente nemmeno mi ricordo cosa ho scritto nella chat. Molto probabilmente però il tono voleva essere scherzoso.
Ad ogni modo, contro il GIOCO del calcio io non ho nulla. Può essere piacevole da guardare e mi diverto senz'altro a giocarci (anche se sono completamente incapace). Quello che mi da veramente la nausea, e che mi ha fatto smettere di seguire campionati e coppe (ormai guardo il calcio solo in occasione di mondiali ed europei) è l'ossessiva presenza in tv di calcio giocato, o ancora peggio, parlato. Partite, commenti alle partite, moviole, polemiche sguaiate, litigi, urla e il fondamentale gossip su chi si sbatte oggi la velina bionda. Una cosa che sto apprezzando dell'Inghilterra è la diversa importanza che qui danno alla cosa. Ah, ovviamente tra i fattori di nausea c'è anche l'aspetto giudiziario.
Guarda per motivi non troppo diversi ho smesso di seguire con attenzione anche quello che è il mio sport preferito, la pallacanestro: squadre che iniziano il campionato a mille, ma hanno i soldi per reggere solo poche partite. Emblematico il caso di Napoli dell'anno scorso.
Insomma, alla fine meglio giocare, che guardare altri che lo fanno.


Ultima modifica di davide il Sab 29 Gen - 0:16, modificato 1 volta

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Rasputin il Sab 29 Gen - 0:13

davide ha scritto:
Insomma, alla fine meglio giocare, che guardare altri che lo fanno.

Eh...inoltre una partita di basket sta ad una di calcio come un film di Ridley Scott sta a una telenovela wink..

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50329
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da davide il Sab 29 Gen - 0:15

Ah vabbè questa è una delle poche cose su cui siamo d'accordo wink..

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Rasputin il Sab 29 Gen - 12:20

Allora premetto che se tu riuscissi ad essere, ehm, più sintetico ci metterei meno io a rispondere, e procedo a dire la mia:


Bluntman ha scritto:1) La prima, non prendertela, è proprio una stronzata biblica, e per
fortuna che la Fifa non la prende in considerazione. Per quale motivo
bisognerebbe aumentare il nr dei gol? Allora riduciamo le misure del
pallone? Seghiamo le braccia dei portieri?

Allora qui mi pare che la stronzata l'hai sparata te (Con tanto di paragoni ad minchiam, non te la prendere nemmeno tu eh) ed inizio con una domanda: qualsiasi siano le caratteristiche del gioco che lo consentono, secondo te è più significativo delle reali forze in campo un risultato di 2 a 0 (200 a 0) od uno, per fare un esempio, di 10 a 8 (100 a 80)? Ecco il motivo per aumentare il numero delle reti. Per ottenere ciò occorre cambiare qualcosa, non necessariamente aumentare le dimensioni della porta, si potrebbe ad esempio eliminare la (A mio parere stupidissima) regola del fuori gioco, il che cambierebbe un sacco di cose.

Bluntman ha scritto:Nell'hockey il rapporto tra puck-dimensione della porta-dimensione e
possibilità di movimento del portiere, rispetto al calcio, svantaggia
gli attaccanti, eppure si segnano molte più reti che nel calcio, e se ne sbagliano ancora di più forse, ma nessuno dice "togliamo i gambali ai portieri", "raddrizziamo i bastoni degli attaccanti", "il top-scorer di ogni squadra gioca senza guanti"...

Uhm, non dice niente nessuno perché le caratteristiche del gioco paiono essere già sufficienti a dare un quadro significativo delle forze in campo. Il perchè si segnino più punti che nel calcio non è che la conseguenza di tali caratteristiche, ripeto, più alto il totale dei punti segnati meno conta il culo.

Bluntman ha scritto:Secondo me, aumentare la dimensione delle porte, non farebbe che
aumentare proprio la casualità, tra l'altro, in quanto garantirebbe anche a chi
ha i piedi meno precisi di centrare la porta, tanto per dirne una... Che
senso ha questa democratizzazione del gol? Quella della casualità è un
po' una scusa del cazzo, sinceramente, se si vogliono più gol è solo perché si ha una visione banale di questo sport e si pensa
che questi portino più spettacolo e di conseguenza più ritorno televisivo, nonchè un'ulteriore popolarizzazione al fine di convertire al calcio anche i meno interessati allo stesso, probabilmente. Io penso che di gol nel calcio se ne segnino pure troppi, oggi come oggi.

Se fosse vero quello che dici le regole le avrebbero già cambiate da un pezzo. Invece rimangono così per tenere in sospeso gli spettatori, e secondo me anche per permettere più margine di manovra ad arbitri (Venduti) e giocatori (Altresì venduti).

Bluntman ha scritto:Che poi ci sta una dose di casualità nello sport spiecie se connotabile anche come gioco e non unicamente come prova di forza e "cel'holunghismo", mi ricordo di un tizio che
vinse un oro alle olimpiadi nel pattinaggio perché gli avversari caddero
tutti (tra l'altro mi pare arrivò in finale nello stesso modo). Altro
che vincere sempre il migliore, anche negli sport con meno variabili... Migliore in cosa, poi?

La dose di casualità suppongo ci sia in tutti gli sport, lo scopo secondo me è ridurla il più possibile visto che quando si tratta di competizioni (Ed anche una partita di calcio lo è, o dovrebbe esserlo) lo scopo stesso pare essere proprio quello che tu definisci "Ce l'ho lunghissmo", che in realtà si pronuncia "Che vinca il migliore". Non conosco il caso del del tuo pattinatore, ma mi sembra più unico che raro e non all'ordine del giorno come appunto nel calcio. Se no tanto vale che giochiamo a tombola.

Bluntman ha scritto:Federer tecnicamente è il migliore (forse della storia del tennis, almeno
recente) eppure il nr.1 al mondo è Nadal...

E allora? Mi pare che c'entri sega, una cosa è vincere se si è più forti dell'avversario, un'altra è un sistema di classifica che tiene conto anche della quantità di partite giocate.

Bluntman ha scritto:Multiamo le palline scagliate con troppa potenza con l'autovelox per favorire il gioco tecnico o abbassiamo le reti per favorire ulteriormente il gioco di
potenza? Creiamo due tipi di tennis diversi? Anzi per semplificare
mandiamo Nadal a fare tornei di braccio di ferro e Federer ha costruire modellini in bottiglia...

A parte l'ulteriore serie di paragoni ad minchiam, e a parte che anche il tennis avrà le sua pecche, è che tecnica e forza fanno parte delle prestazioni dell'atleta, vince quello che ne possiede la migliore combinazione. Io quello che rilevo è che raramente una partita viene vinta di culo, visto che c'è a disposizione una quantità sufficiente di giochi, set ecc. per rendere significativo il risultato, inoltre nel tennis non solo si fa uso della moviola ma raramente i giudici sbagliano e la medesima di solito conferma le loro decisioni.

Bluntman ha scritto:Torniamo al calcio: il migliore magari non vince sempre (da cui l'imputazione per il calcio di essere troppo casuale) la singola
partita, però alla lunga spesso si
afferma.

Su questo concordo, ma non potrebbe che cambiare in meglio se anche i risultati di ogni singola partita fossero più significativi.

Bluntman ha scritto: [...](E anche qui, se io sono il Cesena e gioco contro
l'Inter e vinco giocando in difesa facendo un tiro in porta, se
permetti, ritengo di meritarmi la vittoria, creare tante occasioni e non segnare è un demerito e basta, non è sfiga e non è colpa della porta che è troppo piccola).

Affatto. Creare tante occasioni è il risultato di un migliore gioco di squadra, ed imbroccare la rete su una sola occasione è culo. Mezzo metro di porta in più e l'1:0 si trasforma facilmente in un 1:3 (Giocato meglio = segnato piú reti = vinto partita perché migliori).


Bluntman ha scritto:2) La seconda sarebbe fattibile, ma snaturerebbe assai il gioco. Per
integrare un simile dispositivo bisognerebbe probabilmente mutare da
continuato ad effettivo il tempo di gioco, perché sicuramente vi
sarebbero perdite di tempo.

Sicuro. Tecnicamente non posso supporre che effetti ci sarebbero sul gioco del calcio, ma vedo che in quasi tutti gli sport di squadra seri (Per citarne due già menzionati, basket e hockey ghiaccio) si gioca in tempo effettivo, e non mi pare ci siano problemi.

Bluntman ha scritto:Senza contare che anche alla moviola, vi
sono situazioni in cui è difficile stabilire se vi è un fallo o meno, o
la cosa dall'oggettivo scivola nell'opinabile. Tanto vale che decida
l'arbitro direttamente in campo.

Questo è puro delirio: tra un sistema più sicuro (Occhio, non assolutamente sicuro, solo di più), ossia la moviola, ed uno meno sicuro, ossia l'arbitro in quanto essere umano, più passibile di errori, corruttibile ecc. scegli il secondo perché "Tanto vale"? eeeeeeek

In uno sport dove ne va di milioni???

Bluntman ha scritto:Considerei anche che le riprese televisive non sono indipendenti:
qualcuno che non è un funzionario federale avrà accesso alle sequenze
prima dell'arbitro e selezionerà le inquadrature che saranno rese
disponibili anche all'arbitro in campo.

Ripeto: la sicurezza assoluta proabilmente non si può ottenere. Ma se funziona benissimo in altri sport, perché non dovrebbe farlo nel calcio?

Bluntman ha scritto:Già la tv stabilisce quando si giocano le partite. A posteriori i
programmi sportivi hanno il potere di condizionare le decisioni dei
giudici sportivi (es. bestemmie, simulazioni e conseguenti squalifiche "mirate"). Vogliamo anche che facciano il lavoro
degli arbitri?
Mettere un sensore per vedere se il pallone supera una linea è una cosa, la moviola in campo ha i suoi pro e i suoi contro e non mi meraviglia (anzi mi solleva) sapere che la Fifa non abbia un approccio superficiale alla faccenda.

Non mescoliamo le carte, una cosa sono i provvedimenti disciplinari contro degli atleti per il loro comportamento ed un'altra sono i falli in campo, nei primi si penalizza a posteriori atleta e squadra, nella seconda dirttamente il gioco, durante lo stesso. L'idea del sensore nel pallone mi pare un passo avanti; a guardare quasi tutti gli altri sport di squadra, pare che la moviola abbia più pro che contro. Come la mettiamo?

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50329
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Paolo il Sab 29 Gen - 12:48

Non ho letto tutto quello che avete scritto fin qui, ma voglio ugualmente fare una osservazione. Io, per motivi del tutto casuali, non solo non ho mai giocato a calcio (per la verità in prima media per questioni numeriche in quanto eravamo in 12 in classe e sul campetto della scuola da 6 ero obbligato !!! ma giocavo solo in porta e malissimo) ma non mi è mai interessato nulla. Non mi piacevano nemmeno le figurine (le mitiche Panini) o le palline con dentro la foto del calciatore. Inutile dire che la quasi totalità dei ragazzi allora, come adesso, erano fanatici del calcio. Io perciò ho vissuto in una società che non solo era ed è cattolica ma anche tifosa del calcio. Perciò "calcio" ovvero sport nazionale e "cristianesimo" religione di stato. Ancora oggi molta gente si meraviglia di più (e per la verità con molti passi per sfigato) quando dici che non sai chi sia quel calciatore o chi a vinto non so cosa. Preciso che per contro ho sempre praticato molti altri sport, tra cui il rugby, lo sci, la vela, il nuoto, il motocross... Però per il fatto che non mi è mai piaciuto il calcio sono sempre stato visto come un diverso. E' un po' come per la fede. Praticamente tutti danno per scontato che uno debba conoscere i vari eroi e le loro imprese calcistiche. Impensabile diversamente!!

Non che questo mi abbia mai disturbato, (infatti al liceo avevo fondato la squadra di rugby per partecipare agli studenteschi) ma vedo in questo la stessa posizione del cattolico. Per non parlare della televisione. Passate una domenica pomeriggio non avendo altri canali che non i sei canonici (e mi capita spessissimo quando sono all'estero) e odierete di sicuro il calcio ... e tutto quell'ambiente. L'invadenza del calcio è sicuramente superiore a quella della Chiesa cattolica !!!!
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8746
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Cosworth117 il Sab 29 Gen - 13:57

davide ha scritto:Cos, sinceramente nemmeno mi ricordo cosa ho scritto nella chat. Molto probabilmente però il tono voleva essere scherzoso.
Ad ogni modo, contro il GIOCO del calcio io non ho nulla. Può essere piacevole da guardare e mi diverto senz'altro a giocarci (anche se sono completamente incapace). Quello che mi da veramente la nausea, e che mi ha fatto smettere di seguire campionati e coppe (ormai guardo il calcio solo in occasione di mondiali ed europei) è l'ossessiva presenza in tv di calcio giocato, o ancora peggio, parlato. Partite, commenti alle partite, moviole, polemiche sguaiate, litigi, urla e il fondamentale gossip su chi si sbatte oggi la velina bionda. Una cosa che sto apprezzando dell'Inghilterra è la diversa importanza che qui danno alla cosa. Ah, ovviamente tra i fattori di nausea c'è anche l'aspetto giudiziario.

Ah si! Sicuramente il tono era scherzoso Per gossip e quant'altro non lo seguo neanch'io. Comunque dividi gossip e calcio parlato, che non hanno nulla in comune. Ogni tanto quest'ultimo lo seguo, se non lo faccio è per mancanza di tempo. Mi sembra ovvio. L'aspetto giudiziario purtroppo c'è anche in altri sport, tipo la F1.

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da *Valerio* il Sab 29 Gen - 14:02

Io amo il golf...sono normale? mgreen

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 44
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Cosworth117 il Sab 29 Gen - 14:05

Rasputin ha scritto:si potrebbe ad esempio eliminare la (A mio parere stupidissima) regola del fuori gioco, il che cambierebbe un sacco di cose.

Seeeeee[...] Cos'è? Calcio a 5? Rasp lasciamo stare. La bravura della difesa si vede proprio nel cercare di far scattare gli attaccanti avversari in fuorigioco, c'è anche la bravura dell'allenatore ecc.. Fa parte del calcio il fuorigioco, è parte integrante.

Per il resto non commento. Sono pigro. Ragazzi, il calcio è bellissimo così. Qualche piccola regola sarebbe giusto cambiarla, ma non è certamente quel cambiamento radicale che cita Rasp, menomale che sia un'utopia.

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pregiudizi verso il calcio

Messaggio Da Rasputin il Sab 29 Gen - 14:31

*Valerio* ha scritto:Io amo il golf...sono normale? mgreen

Beh perché no...basta considerarlo per quello che è, ossia un gioco rilassante di precisione e cervello, a mio modo di vedere certamente non uno sport.

Cosworth117 ha scritto:
Rasputin ha scritto:si potrebbe ad esempio eliminare la (A mio parere stupidissima) regola del fuori gioco, il che cambierebbe un sacco di cose.

Seeeeee[...] Cos'è? Calcio a 5? Rasp lasciamo stare. La bravura della difesa si vede proprio nel cercare di far scattare gli attaccanti avversari in fuorigioco, c'è anche la bravura dell'allenatore ecc.. Fa parte del calcio il fuorigioco, è parte integrante.

Per il resto non commento. Sono pigro. Ragazzi, il calcio è bellissimo così. Qualche piccola regola sarebbe giusto cambiarla, ma non è certamente quel cambiamento radicale che cita Rasp, menomale che sia un'utopia.

Cos, ti risparmio direttamente la lettura di tutte le pappardelle tra me e blunt, e sintetizzo: prova solo a chiederti una cosa, piú uno sport è meritocratico, ossia più sono alte le probabilità che vinca il migliore, più sono ragionevolmente prevedibili i risultati (Ad esempio, alle ultime olimpiadi nel nuoto non si scommetteva se Phelps avrebbe vinto delle medaglie d'oro, ma quante). Uno dei fattori principali, a mio parere, che rende il calcio tanto popolare, è proprio il suo altissimo fattore di imprevedibilità e non il fatto che sia uno sport spettacolare. Ridurre tale fattore sarebbe privare gli appassionati delle emozioni che essi cercano, come ho già menzionato simili a quelle che cercano i giocatori d'azzardo, il che mi riconduce alla seconda conseguenza che avrebbe, totocalci e schedine varie frutterebbero molto meno denaro a causa dell'aumento delle vincite, a meno di non cambiare radicalmente i sistemi che regolano le scommesse.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50329
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum