Evoluzione.

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Evoluzione.

Messaggio Da Costantino il Ven 25 Feb - 16:49

In biologia, con il termine evoluzione, si intende il progressivo ed ininterrotto accumularsi di modificazioni successive, fino a manifestare, in un arco di tempo sufficientemente ampio, significativi cambiamenti negli organismi viventi. Vangelo secondo Wiki.

Vorrei cominciare una discussione sull'evoluzione per togliermi alcuni dubbi. Magari ho delle lacune sulla teoria e quindi vorrei parlarne un pò su con voi.


1:10 - 2:09

Logicamente non la nego e la ritengo importante come ho detto in principio, ma vi trovo più lacune che non nell'universo formatosi per caso. Che per me già risulta difficile da credere.
Ma non si sa mai cosa si può scoprire. Al massimo messo alle strette ripiego sull'agnosticismo, scherzo wink.. (anche se non mi piacciono così tanto, se ci sono usiamoli questi emoticon).

Qualcuno può parlarmene? Com'è nata la vita secondo voi?
avatar
Costantino
-------------
-------------

Numero di messaggi : 155
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da alberto il Ven 25 Feb - 17:04

dalla tua ultima domanda ho il timore che le tue lacune evoluzionistiche siano un po' troppo ampie per poter intavolare una discussione seria. meglio restare su Vulvia.
dai costantino, non offendere la nostra intelligenza con metodi furbetti... facciamo così: tu leggiti "the greatest show on earth" di dawkins è poi ripassi di qui. io intanto mi rileggo la storia dell'arca di noè, che mi è sempre piaciuta un sacco. oppure la teoria religiosa sui dinosauri.
nel frattempo entrambi ci guardiamo un piccolo filmatino.

alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2604
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 26.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Costantino il Ven 25 Feb - 18:03

Non mi fa ridere. Anche perchè le risposte che gli atei mettono in bocca ai credenti sono stranamente cose che io non ho mai sentito da un credente. E comprendo anche mia madre e mia nonna.

Allora ti aggiungo una domanda che prima mi sono dimenticato. Cosa vi fa credere così tanto nella teoria dell'evoluzione? Quale elemento la rende così veritiera. Non è una provocazione è curiosità.

"the greatest show on earth" di dawkins ora non posso proprio leggerlo, devo finire ancora delle cose. Troppe cose. Mi fai un riassunto?

La tua firma mi ha fatto ricordare una cosa buffa. Sai che ateo deriva dal greco atheos, composto da α-, «senza», e θεός, «dio», cioè letteralmente «senzadio»? E sai chi sono stati i primi atei? I cristiani perchè non seguivano gli dei romani.
avatar
Costantino
-------------
-------------

Numero di messaggi : 155
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Paolo il Ven 25 Feb - 18:31

Ti voglio rispondere in modo sintetico anche se l'argomento è assai vasto e complesso. L'evoluzione è una scoperta scientifica che nasce dalla semplice constatazione di quello che Darwin per primo ha visto e ha logicamente collegato. E' logica semplice e spiega perfettamente quello che si propone di spiegare. Basandosi sullo studio degli animali delle piante e dei reperti fossili ha una sua concretezza che le conferisce un valore scientifico così come tutte le altre scienze, ovvero si limita a quello che vede e studiare pur ammettendo tutti i suoi limiti. E non vuole andare oltre.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8745
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Ludwig von Drake il Ven 25 Feb - 18:38

Interessante, tre cose molto interessanti.

Innanzitutto, tu, Costantino, comprendi la teoria della singolarità ed hai anche dei dubbi su di essa? Me la spiegheresti (la teoria), poichè per me è piuttosto complicata da capire (ovviamente non la spiegazione da scuole elementari di wiki, ma quella tanto approfondita da essere in grado di mettere in risalto i difetti della stessa, così te la traduco e la inviamo a Hawking che sarà molto lieto di apprendere qualcosa sull'astrofisica che ignora)?

In secondo luogo, i cristiani sarebbero stati i primi atei perchè non credevano nelle divinità romane. La cosa non mi pare plausibile già a prima vista, se il motivo fosse stato quello detto da te, gli ebrei sarebbero stati atei prima dei cristiani. In secondo luogo il termine è greco (come giustamente detto), allora perchè sarebbero stati i romani i primi ad utilizzarlo? Facciamo così, prima di volere insegnare strane storielle, perchè non approfondisci le cose di cui parli (cominciando dal buon Diagora l'ateo)?

Infine, l'evoluzione ha due caratteristiche, è una teoria e un fatto. E' una teoria valida e non è stata falsificata. Questo basta per ritenerla correntemente corretta. Non c'è bisogno di crederci.

Le persone prive di una minima preparazione in campo biologico che credono di essere in grado di falsificare la teoria evolutiva sono simili a quelle senza preparazione in campo astrofisico che tentano di smontare le idee di Hawking sul cosmo.

Dico tutto ciò con il massimo rispetto, sperando che tu possa avere rispetto per la nostra maturità intellettuale.
avatar
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Cosworth117 il Ven 25 Feb - 18:50

Costantino il libro che ti hanno consigliato è molto bello, leggilo quando puoi. Quando hai tempo guarda questo documentario diviso in 15 parti, sempre di Dawkins.

http://www.youtube.com/watch?v=8NgtEh01Q3M

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Ates il Ven 25 Feb - 19:11

L'evoluzione per selezione naturale per me è la cosa più bella che un uomo possa aver intuito.
A posteriori risulta così banale che ci si chiede come mai ci fosse voluto così tanto tempo per arrivarci. Appunto, però arrivarci non è stato banale.
Vediamo un po' perché. Innanzitutto l'impossibilità di assistere in tempo reale all'evoluzione, anche se come racconta Dawkins in quel vange...cioè in quel libro che cita alberto si può facilmente osservare come la selezione artificiale possa agire sui cani, nell'arco di poche decine di anni. Inoltre la difficoltà nel ragionare su scale temporali che vadano oltre le 2-3 generazioni umane.
Tralasciamo i guard-rail religiosi.

Io ti faccio una semplice domanda: come ti spieghi che alcuni animali (limitiamoci agli animali) sia assomiglino fra loro più di quanto si assomiglino con altri? E come ti spieghi che procedendo sempre più a ritroso, spostando il punto di vista più indietro, quegli animali assomiglino vagamente più ad alcuni che ad altri?

Guarda QUA

Uomo e scimmia si assomigliano molto, hanno molto in comune.
I primati assomigliano agli altri mammiferi più di quanto assomiglino ai rettili.
I tetrapodi (animali con quattro arti) si assomigliano fra loro più di quanto assomiglino ai pesci.
E così via fino alle amebe e ai cianobatteri.

Come te lo spieghi, se non immaginando un antenato comune ad ogni animale? E come giustifichi questi rapporti di parentela se non alla luce dell'evoluzione?
Cosa fondamentale è non pensare all'evoluzione come a un processo lineare, ma come un grande albero ramificato. Ovvero se ti dico che i nostri parenti più prossimi sono gli scimpanzé non ti devi chiedere il perché allora esistono ancora. E soprattutto non pensare che secondo Darwin una scimmia possa partorire un umano. wink..

Qui trovi un corso di base sull'evoluzione, leggilo. Leggiti bene la parte sulle prove empiriche.

Poi dimmi quali sono le lacune che ci trovi.


Rap evoluzionistico
Rap volumistico
Zap teoluristico
All'evoluzione tutti ci credono
Tranne te, tranne te, tranne te!

mgreen
avatar
Ates
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1374
Località : Laurasia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 31.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da oddvod56 il Ven 25 Feb - 19:14

quoto in pieno ates
l' evoluzione è la risposta a tutto, ci sono prove, è sensata, che vuoi di più?
avatar
oddvod56
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1725
Età : 22
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Ates il Ven 25 Feb - 19:17

oddvod56 ha scritto:quoto in pieno ates

Sto facendo il pieno di quote mgreen
avatar
Ates
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1374
Località : Laurasia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 31.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Costantino il Ven 25 Feb - 19:50

Ludwig il tuo tono in questo intervento non mi è piaciuto neanche un pò. Per quanto riguarda cristiani "atei" era una battuta, ma è anche come i romani chiamavano i cristiani all'epoca.

Ates infatti non ho detto che non esiste. Appena entrato ho detto:

Qui non si sta mettendo in dubbio l'evoluzione, almeno il concetto generale dell'evoluzione come mutazione: ovvero niente di più e niente di meno di quegli allevatori che selezionano una razza particolare e attraverso incroci ripetuti ottengono una linea particolare e diversa dall'originale. Anche perchè prima di parlare di trasformazione della vita, si dovrebbe parlare di come faccia la vita a formarsi. Senza contare che delle ultime scoperte sull'universo, sul DNA, sul codice genetico, ecc...Darwin come Mendel, padre della genetica, ne erano all'oscuro.

Va bene per i cani, va bene per i becchi degli uccelli e anche per l'uomo.
Gli scimpanzè ci assomigliano, ma basta questa somiglianza per dire che deriviamo dalle scimmie? Perchè in confronto queste qui sotto mi sembrano sfumature, varianti.


Ma il problema è: come è nata la vita.
Poi si può parlare di mutazione.
avatar
Costantino
-------------
-------------

Numero di messaggi : 155
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Cosworth117 il Ven 25 Feb - 20:08

Allora, credo che tu nutra dubbi si nell'evoluzione, sia nell'abiogenesi. Quest'ultima studia l'origine della vita, che è un capitolo a parte rispetto all'evoluzione, capisci? Quindi, chiarisciti i dubbi sull'evoluzione seguendo i consigli che ti abbiamo dato. Per quanto riguarda l'abiogenesi leggiti un pò il link sopra.

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da maxsar il Ven 25 Feb - 20:15

Gardati i geni che si accendono nel codificare la formazioni in un buon numero di persone del tubercolo di Darwin.
E' un piccolo tubercolo che si trova sull'elice (piega dell'orecchio) in un 20% di persone, è l'articolazione usata dai primati per muovere il padiglione con i relativi muscoli, che seppur atrofici nell'uomo sono gli stessi con i relativi geni.
Se vuoi ti posso postare le mappe geniche e li confrontiamo assieme.
Come ti ha già risposto ottimamente Cos, l'abiogenesi è un'altra branca della biologia.
avatar
maxsar
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1342
Età : 32
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Rasputin il Ven 25 Feb - 20:33

Costantino ha scritto:
Ma il problema è: come è nata la vita.

Non è affatto un problema, si tratta di una cosa appurata. Il tono di Ludwig è perfettamente corretto, che a te piaccia o no sta scritto in un altro, lontanissimo, libro.


Ultima modifica di Rasputin il Ven 25 Feb - 20:57, modificato 1 volta

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50317
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Ates il Ven 25 Feb - 20:53

Costantino ha scritto:
Gli scimpanzè ci assomigliano, ma basta questa somiglianza per dire che deriviamo dalle scimmie?

Costa te lo dico spassionatamente, non te la prendere, ma tu non ci hai capito niente né di evoluzione né di quello che ho tentanto di spiegarti. L'uomo non deriva dalla scimmia, ha un antenato in comune con essa.
Non si tratta di un banale errore di espressione, perché chiunque abbia capito cosa sia l'evoluzione non l'avrebbe mai commesso, parlando di evoluzione il verbo derivare va tenuto fuori.
Derivare: avere/prendere origine da; essere causato/prodotto da
E meno male che te l'ho ripetuto e sottolineato, uffa.
Per cui il fatto che ci somigliamo non ci dice che deriviamo da esse ( tra l'altro non potrebbero essere loro a derivare da noi? ), il fatto che siamo molto simili ci suggerisce chiaramente che il processo di separazione tra noi e loro è avvenuto più recentemente di quanto sia avvenuto tra noi e i pesci.


Quando mi sottoponi l'immagine dei fringuelli di Darwin hai chiaro il concetto di specie? Esistono varie definizioni, ma quella che credo sia più immediata da capire è: animali o piante della stessa specie sono interfecondi e generano prole fertile.

Conosci il concetto di speciazione?
Alcuni fringuelli giunsero su una delle isole Galapagos e crearono una popolazione di fringuelli. Alcuni di questi si spostarono su un'altra isola dove si trovarono sottoposti a pressioni ambientali leggermente differenti rispetto alla prima. Solo quelli che sopravvissero poterono tramandare quei geni che meglio si adattavano alla vita su quell'isola. Così avvenne la prima speciazione. Poco alla volta vennero colonizzate le altre isole e così ora abbiamo una decina di specie di fringuelli. Le piccole differenze morfologiche che tu puoi osservare sembrano minime e insignificanti, ma sufficienti a determinare isolamento riproduttivo.
Il concetto di specie è fondamentale in evoluzione, è grazie alla speciazione se un animale può separarsi definitivamente dal suo antenato e dare origine ad una nuova linea filetica.


Se sei davvero interessato all'argomento dovresti leggere almeno quel link che ti ho consigliato, altrimenti rischi solo di accumulare errori su errori.

A me farebbe davvero piacere che tu imparassi cos'è l'evoluzione, ma bisogna partire dalle basi. Non pensare a come è nata la vita, quello è un passo successivo, anche perché non esistono teorie definitive*. Per ora concentrati su fatti assodati come l'evoluzione.

*esistono? domanda.. a grandi linee conosco le ipotesi, ma non mi sembra siano provate.
avatar
Ates
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1374
Località : Laurasia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 31.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da *Valerio* il Ven 25 Feb - 22:14

Costantino ha scritto:
(...)Logicamente non la nego e la ritengo importante come ho detto in principio, ma vi trovo più lacune che non nell'universo formatosi per caso. Che per me già risulta difficile da credere.
Ma non si sa mai cosa si può scoprire. Al massimo messo alle strette ripiego sull'agnosticismo, scherzo wink.. (anche se non mi piacciono così tanto, se ci sono usiamoli questi emoticon).

Qualcuno può parlarmene? Com'è nata la vita secondo voi?

Comunque il copione e' sempre il medesimo eh, mai si e' visto un credente che avesse un minimo di competenza sulla teoria dell'evoluzione che (se capita) mette in croce le convinzioni creazioniste, almenoche' tu sia gia' uno di quelli che ha messo le mani avanti, inglobando appunto l'evoluzione all'interno del grandiso intelligent design....in tal caso dovresti specificarlo.


*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 44
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Fux89 il Sab 26 Feb - 12:29

Costantino ha scritto:Allora ti aggiungo una domanda che prima mi sono
dimenticato. Cosa vi fa credere così tanto nella teoria dell'evoluzione?
Quale elemento la rende così veritiera. Non è una provocazione è
curiosità.
Non si crede alla teoria dell'evoluzione. Si prende atto che l'evoluzione è un fatto e che la teoria dell'evoluzione è un modello che spiega molto bene tale fatto.
oddvod56 ha scritto:l' evoluzione è la risposta a tutto
Esagerato. Diciamo che è la risposta al fatto che esistano così tante specie viventi diverse.
Costantino ha scritto:Gli scimpanzè ci assomigliano, ma basta questa somiglianza per dire che deriviamo dalle scimmie?
Come già spiegato ampiamente da Ates, noi non deriviamo dalle scimmie (di fatto, l'uomo è una scimmia). Quanto alla "somiglianza", va chiarito che con tale termine non si intende semplicemente una somiglianza superficiale ("toh, guarda, anche le scimmie hanno due braccia e due gambe"), ma ad un livello molto più profondo, che può essere visualizzato attraverso dettagliati studi di anatomia. (Un'apparente somiglianza superficiale non è di per sé sufficiente a stabilire uno stretto legame tra due specie, perché tale somiglianza potrebbe derivare da fenomeni di convergenza evolutiva). Tutto questo senza contare le prove derivanti dal DNA, che confermano in maniera indipendente quanto si può ricavare attraverso altri elementi.
Ma il problema è: come è nata la vita.
Se l'argomento è l'evoluzione, come è nata la vita è del tutto irrilevante. Che l'abbia creata Gesù, il Flying Spaghetti Monster o una razza aliena proveniente da Andromeda, o che si sia generata da sola attraverso qualche meccanismo derivante dalle leggi della biochimica, l'evoluzione continua ad essere perfettamente valida.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Ludwig von Drake il Sab 26 Feb - 12:35

Costantino ha scritto:Ludwig il tuo tono in questo intervento non mi è piaciuto neanche un pò.
A me non piace chi, privo di competenze scientifico in campo biologico e fisico crede di essere in grado di smontare teorie e ipotesi che non comprende fino in fondo.

Aspetto ancora le tue osservazioni sulla singolarità che potrebbero farci vincere il premio Nobel.
Costantino ha scritto:Per quanto riguarda cristiani "atei" era una battuta, ma è anche come i romani chiamavano i cristiani all'epoca.
Che battuta sarebbe dire che i cristiani furono i primi ad essere chiamati atei?

(...) Qui non si sta mettendo in dubbio l'evoluzione, almeno il concetto generale dell'evoluzione come mutazione: ovvero niente di più e niente di meno di quegli allevatori che selezionano una razza particolare e attraverso incroci ripetuti ottengono una linea particolare e diversa dall'originale. Anche perchè prima di parlare di trasformazione della vita, si dovrebbe parlare di come faccia la vita a formarsi. Senza contare che delle ultime scoperte sull'universo, sul DNA, sul codice genetico, ecc...Darwin come Mendel, padre della genetica, ne erano all'oscuro.
Ecco, quanto scritto dimostra la mancanza totale di conoscenze adeguate per discutere in ambito scientifico.

Il primo elemento che denota la grossolanità delle affermazioni è la tipica confusione tra evoluzione e abiogenesi. Il secondo è fermarsi a Darwin, che è come criticare la scienza della psiche fermandosi a Freud. Il terzo è la confusione tra evoluzione e allevamento.

(...) Ma il problema è: come è nata la vita.
Poi si può parlare di mutazione.
Ripeto, tu parlavi di evoluzione, pretendi che spieghi anche le strutture linguistiche a pettine o il paradosso EPR o il sorgere dell'universo?
avatar
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Cosworth117 il Sab 26 Feb - 13:39

Ludwig von Drake ha scritto:Il terzo è la confusione tra evoluzione e allevamento.

O meglio, rispettivamente fra selezione naturale e selezione artificiale.

Costa dai, il documentario che ti ho consigliato prima è pure piacevole, guardatelo.

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Costantino il Sab 26 Feb - 13:54

Ciao Maxsar finalmente qualcuno comincia a parlare. Di abiogenesi, biogenesi, di evoluzione, di selezione naturale. Va bene tutto.

Ci credo anche senza confrontarli. Avevo sentito tempo fa che la sequenza del DNA delle due specie è molto simile, impressionantemente simile. Ma alla fine anche quello dei topi è qualcosa come quattro/quinti simile al nostro. Mi ricordo che quando un gruppo di scienziati cercò di scoprire le differenze di DNA tra vari animali e l'uomo rimasero fortemente sorpresi del fatto che fossero tutti molto simili. Volevano scoprire il segreto dell' "intelligenza" umana mi sembra.

Poi Ludwig sembra di parlare con un muro, con la differenza che i muri non sono puntigliosi. L'evoluzione non comincia forse con l'origine della vita? Perchè per me è strettamente collegato (Anzi dovendo parlare dell'origine dell'uomo io comincerei con il Big Bang). E non esistono forse due grandi gruppi rivali, creazionisti ed evoluzionisti?

Ma ti vorrei fare una domanda: ritieni fondata la teoria evolutiva dell'uomo o sei un creazionista?

E già che ci siamo: come è potuto nascere il codige genetico? quali sono le proprietà della materia che spiegano il fatto che la stessa si organizzi in modo intelligente. Perchè ditemi voi cos'è un codice se non un linguaggio intelligente. Cos'è un codice se non un linguaggio cifrato convenzionale. Il DNA per esempio



come hanno potuto tutte quelle "sferette" unirsi in modo spontaneo, e non solo, unirsi in modo organizzato per dare un messaggio?



Domanda a parte: Maxsar, ti risulta che il DNA è fortemente conservativo?
avatar
Costantino
-------------
-------------

Numero di messaggi : 155
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Ates il Sab 26 Feb - 14:12

Vuoi parlare dell'uomo partendo dal Big Bang? Lo sai che ci sono di mezzo 13 miliardi di anni? E lo sai che la Vita è comparsa sulla Terra appena 4,5 mld di anni fa?
Nemmeno nonno Simpson la farebbe così lunga!

I topi sono mammiferi, è normale che siano molto simili all'uomo...

Qua mi pare che se c'è un muro sei tu, ho tentato di partire dai concetti basilari per introdurti nel meraviglioso mondo dell'evoluzione, ma tu fai orecchie da mercante.
Sai a me che importa di spiegare l'evoluzione a te? Non cercare di farmi credere che le cose che ho scritto le sapevi già e che quindi ti senti pronto per passare oltre. wink..


Dai Costa, ho capito...è stato Dio, anzi Dio, ok?


EDIT:
Costantino ha scritto:quali sono le proprietà della materia che spiegano il fatto che la stessa si organizzi in modo intelligente.
Almeno un po' di chimica l'avrai studiata? Sai cos'è un legame covalente, legame ionico...?
Io non sono affatto un genio, non dico di essere il non plus ultra né della scienza né dell'evoluzione, ma almeno le basi...anzi, almeno l'umiltà di ammettere di non avere certe conoscenze, dai su.

Lo disse Socrate,
Lo ripeto io:
So di non sapere,
Ma non solo io.


Ultima modifica di Ates il Sab 26 Feb - 14:27, modificato 2 volte
avatar
Ates
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1374
Località : Laurasia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 31.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Cosworth117 il Sab 26 Feb - 14:16

Non hai risposto alla domanda però. Sei creazionista o evoluzionista? Ti sei messo a parlare di una cosa completamente a parte, che comunque comprenderesti se avessi un minimo di conoscienza in campo scientifico. Per me parli senza cognizione, non è un'offesa, è un'osservazione.

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Ludwig von Drake il Sab 26 Feb - 14:35

Costantino ha scritto:(...) Poi Ludwig sembra di parlare con un muro, con la differenza che i muri non sono puntigliosi. L'evoluzione non comincia forse con l'origine della vita? Perchè per me è strettamente collegato (Anzi dovendo parlare dell'origine dell'uomo io comincerei con il Big Bang). E non esistono forse due grandi gruppi rivali, creazionisti ed evoluzionisti? (...)
... e certo, per poter discutere di evoluzione si dovrebbero formulare teorie conclusive sul sorgere dell'universo, come, del resto, per formulare la caduta dei gravi sarebbe stato necessario prima conoscere la teoria dei quanti, no? Difatti, si è anche scoperto che l'attrazione gravitazionale newtoniana ha alcuni limiti, dunque come spiegare la caduta degli oggetti senza un'intelligenza che li attira di volta in volta verso il suolo?

Torno a ripetere: singolarità gravitazione, abiogenesi e teoria evolutiva sono cose tra loro completamente diverse e riguardano campi scientifici distanti tra loro.

Non esistono due gruppi rivali. Esistono gli scienziati che cercano di comprendere come funziona l'evoluzione, le persone normodotate che cercano di capire qualcosa di quanto gli scienziati stanno comprendendo, i fanatici, gli indifferenti e altri. L'evoluzione non è contrapposta alla creazione, la prima è una teoria scientifica oltre ad un fatto, la seconda non è né un'ipotesi né scientifica.
avatar
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Paolo il Sab 26 Feb - 14:42

Ho visto un interessante programma in cui si voleva dare una spiegazione alla origine di quella che oggi noi chiamiamo intelligenza. La possiamo definire come l'arma che ha l'uomo per difendersi e per offendere, e che gli ha permesso di prevalere su tutte le altre specie viventi.

I dinosauri hanno dominato la terra per milioni di anni. In quel periodo sono comparsi i primi mammiferi. Erano assai piccoli più o meno delle dimensioni tra un topolino e il gatto. Date le loro piccole dimensioni avevano poche possibilità di sopravvivenza contro i vari predatori di quel periodo, mentre i grossi dinosauri non si dovevano preoccupare troppo data le loro mole. Così per sopravvivere i primi mammiferi hanno dovuto mettere in atto una serie di espedienti, come muoversi di notte, affinare tutti i sensi, e per così dire ingegnarsi al massimo. La forte pressione e la selezione naturale esercitata da questa situazione ha fatto si che col tempo solo i più attenti potessero sopravvivere creando così una specie sempre più avveduta e attenta al mondo, cosa non certo necessaria ai grandi dinosauri che allora dominavano il mondo. Poi per motivi ancora non ben chiari, forse a causa dell' impatto di una meteorite, ma comunque per un fattore esterno al normale processo evolutivo, i dinosauri si sono estinti quasi di colpo, lasciando così spazio ai mammiferi che hanno iniziato a popolare il mondo. La competizione e la pressione evolutiva ha fatto si che tra i mammiferi, che avevano già sviluppato quella caratteristica sicuramente vincente che oggi definiamo intelligenza, si selezionassero sempre più, fino ad arrivare a quello che è l'uomo di oggi che è di fatto riuscito a prevalere su tutte le altre forme viventi e dominare il mondo.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8745
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Costantino il Sab 26 Feb - 19:09

Ottimo Paolo e l'uomo?

Holubice tu che ne pensi?
avatar
Costantino
-------------
-------------

Numero di messaggi : 155
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Evoluzione.

Messaggio Da Cosworth117 il Sab 26 Feb - 19:37

http://it.wikipedia.org/wiki/Evoluzione_umana

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum