quindi la bibbia è un'invenzione?

Pagina 9 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da francy1 il Lun 9 Dic - 14:30

domanda agli atei ,se per voi la bibbia è un'invenzione ,chi l'ha inventata,chi l'ha scritta, e perché?
cosi giusto per capire le vostre conoscenze che potrebbero aprirmi la mente in altre fonti"


La bibbia, e il popolo ebraico, non è l'unico libro antico che parla dell'inizio, anche altri popoli ne scrissero.

Leggendo la bibbia, risulta sin dall'inizio un libro che tenta di ricostruire, ovviamente utilizzando il pensiero del tempo, l'inizio del tutto. 
Un esempio è l'origine dell'uomo. Nella bibbia ci sono due episodi, scritti in periodi diversi, che narrano dell'origine umana. Nel primo, anteriore, l'uomo viene "creato" da dio col verbo al pari di tutto il resto ( genesi capitolo 1 V. 27: E Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò: maschio e femmina li creò). 
Nel secondo, posteriore, l'uomo, come tutti gli esseri viventi (Allora il Signore Dio plasmò dal suolo ogni sorta di animali selvatici e tutti gli uccelli del cielo e li condusse all'uomo) viene "costruito" con polvere (genesi capitolo 2 V. 7 Allora il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente).
Anche la creazione della donna segue lo stesso iter, nel primo episodio viene creata, nel secondo viene tratta dalla costola dell'uomo. Anche qui c'è un importante passaggio dalla condizione di parità tra uomo e donna. 
Se nel primo episodio: "E Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò: maschio e femmina li creò", la dove uomo è termine generico che viene diviso in due generi, nel secondo dio " genesi capitolo 2 V. 20 - 21 - 22 ... ma per l'uomo non trovò un aiuto che gli corrispondesse. Allora il Signore Dio fece scendere un torpore sull'uomo, che si addormentò; gli tolse una delle costole e richiuse la carne al suo posto. Il Signore Dio formò con la costola, che aveva tolta all'uomo, una donna e la condusse all'uomo" trae la donna dalla carne dell'uomo
Questo indica un'evoluzione importante nel pensiero umano che passa da una visione magica di se a una più concreta; l'uomo non è più una creazione ma è parte integrante dell'evoluzione della natura e ne deriva da essa.

Da quanto detto sopra si può dedurre che la bibbia non sia stata inventata ma semplicemente scritta per passare un certo tipo di conoscenza ai posteri e che sia un libro importante per la conoscenza umana. Quello che non va è la sua divinizzazione. Il porlo al di sopra dell'uomo che la scritto perché in certe parti usa il termine ispirazione, ha deviato l'uomo stesso dal ruolo del  primo libro.


Ultima modifica di francy1 il Lun 9 Dic - 14:54, modificato 2 volte

francy1
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 12
Età : 65
Località : Notaresco
Occupazione/Hobby : pensionato
SCALA DI DAWKINS :
6 / 706 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.13

http://ilmioblog.blogattivo.com/Blog-globale-b0.htm

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da jessica il Lun 9 Dic - 14:38

se continui a scrivere a size 1 non so quante risposte otterrai...

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da francy1 il Lun 9 Dic - 14:46

jessica ha scritto:se continui a scrivere a size 1 non so quante risposte otterrai...


Scusate, ma qualcuno mi può dire perché, pur avendo disattivato l'HTML continua a uscire il codice size?

francy1
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 12
Età : 65
Località : Notaresco
Occupazione/Hobby : pensionato
SCALA DI DAWKINS :
6 / 706 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.13

http://ilmioblog.blogattivo.com/Blog-globale-b0.htm

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da Paolo il Lun 9 Dic - 14:52

francy1 ha scritto:
jessica ha scritto:se continui a scrivere a size 1 non so quante risposte otterrai...


Scusate, ma qualcuno mi può dire perché, pur avendo disattivato l'HTML continua a uscire il codice size?

E' in automatico! Capita quando scrivi cazzate mgreen mgreen

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8608
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da francy1 il Lun 9 Dic - 15:06

Cazzate? Forse, dipende dai punti di vista. Il mio non è certo religioso.

francy1
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 12
Età : 65
Località : Notaresco
Occupazione/Hobby : pensionato
SCALA DI DAWKINS :
6 / 706 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.13

http://ilmioblog.blogattivo.com/Blog-globale-b0.htm

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da Paolo il Lun 9 Dic - 15:55

Ehhh ma stavo scherzando!!  mgreen 

Non ho nemmeno letto quello che avevi scritto. Mi riprometto di farlo e risponderti seriamente!

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8608
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da *Valerio* il Lun 9 Dic - 18:06

francy1 ha scritto:domanda agli atei ,se per voi la bibbia è un'invenzione ,chi l'ha inventata,chi l'ha scritta, e perché?
cosi giusto per capire le vostre conoscenze che potrebbero aprirmi la mente in altre fonti"


La bibbia, e il popolo ebraico, non è l'unico libro antico che parla dell'inizio, anche altri popoli ne scrissero.

Leggendo la bibbia, risulta sin dall'inizio un libro che tenta di ricostruire, ovviamente utilizzando il pensiero del tempo, l'inizio del tutto. 
Un esempio è l'origine dell'uomo. Nella bibbia ci sono due episodi, scritti in periodi diversi, che narrano dell'origine umana. Nel primo, anteriore, l'uomo viene "creato" da dio col verbo al pari di tutto il resto ( genesi capitolo 1 V. 27: E Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò: maschio e femmina li creò). 
Nel secondo, posteriore, l'uomo, come tutti gli esseri viventi (Allora il Signore Dio plasmò dal suolo ogni sorta di animali selvatici e tutti gli uccelli del cielo e li condusse all'uomo) viene "costruito" con polvere (genesi capitolo 2 V. 7 Allora il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente).
Anche la creazione della donna segue lo stesso iter, nel primo episodio viene creata, nel secondo viene tratta dalla costola dell'uomo. Anche qui c'è un importante passaggio dalla condizione di parità tra uomo e donna. 
Se nel primo episodio: "E Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò: maschio e femmina li creò", la dove uomo è termine generico che viene diviso in due generi, nel secondo dio " genesi capitolo 2 V. 20 - 21 - 22 ... ma per l'uomo non trovò un aiuto che gli corrispondesse. Allora il Signore Dio fece scendere un torpore sull'uomo, che si addormentò; gli tolse una delle costole e richiuse la carne al suo posto. Il Signore Dio formò con la costola, che aveva tolta all'uomo, una donna e la condusse all'uomo" trae la donna dalla carne dell'uomo
Questo indica un'evoluzione importante nel pensiero umano che passa da una visione magica di se a una più concreta; l'uomo non è più una creazione ma è parte integrante dell'evoluzione della natura e ne deriva da essa.

Da quanto detto sopra si può dedurre che la bibbia non sia stata inventata ma semplicemente scritta per passare un certo tipo di conoscenza ai posteri e che sia un libro importante per la conoscenza umana. Quello che non va è la sua divinizzazione. Il porlo al di sopra dell'uomo che la scritto perché in certe parti usa il termine ispirazione, ha deviato l'uomo stesso dal ruolo del  primo libro.

Le deduzioni a cui arrivi non mi convincono affatto, non tutto almeno e specialmente questo passaggio.

l'uomo non è più una creazione ma è parte integrante dell'evoluzione della natura e ne deriva da essa

Magari poi me lo spiegherai meglio.


Secondo molti storici la bibbia nasce con l'intento, tra l'altro riuscito, di dare un identità e unificare un popolo che è costituito essenzialmente da tribù nomadi spesso in contrasto tra loro.
Tribù che hanno culti politeisti e adorano idoli tribali. Essendo circondati da babilonesi, egizi e altri popoli decisamente più avanzati era necessario per la loro stessa sopravvivenza unirsi. Allora io direi questioni politiche e di convenienza.
La bibbia è come un enorme puzzle in cui molti dei suoi pezzi sono stati scopiazzati dalle culture vicine, adattati e modificati e gli esempi sono innumerevoli.
La genealogia biblica, che non ha alcun riscontro storico, archeologico e quant'altro è un perfetto esempio del tentativo di attribuire un'origine altisonante a umili pastori dell'età del bronzo.
Ciò non toglie che vi siano tratti completamente originali ma siamo sempre sul piano delle cazzate inventate di sana pianta.
Nasce anche dalla frustrazione, secoli di emarginazione danno origine ad un dio incazzato nero che ordina stragi, punisce e maledice.
Ma tornando alla "creazione" che se no ci immergiamo in un discorso infinito, cosa rende questo mito più credibile rispetto ad esempio a quello babilonese?


Ea mischia il sangue di Kingu all'argilla, creando così l'uomo

http://it.wikipedia.org/wiki/Mitologia_babilonese

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da Masada il Mar 10 Dic - 0:46

francy1 ha scritto:...

esempio di inferenze indebite...
il secondo cap di genesi è stato scritto diversi secoli prima del primo...
l'ordine dei capitoli e dei libri non è cronologico!!

Masada
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1559
Occupazione/Hobby : havanagloria e refusismo
SCALA DI DAWKINS :
36 / 7036 / 70

Data d'iscrizione : 17.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da SergioAD il Mar 10 Dic - 3:29

Si diceva quante volte viene riportato l'inizio e allora c'è il Vangelo di Giovanni che alcuni rabbini riportano.

[1]In principio era il Verbo,
il Verbo era presso Dio
e il Verbo era Dio.
[2]Egli era in principio presso Dio:
[3]tutto è stato fatto per mezzo di lui,
e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che
esiste.
[4]In lui era la vita
e la vita era la luce degli uomini;
[5]la luce splende nelle tenebre,
ma le tenebre non l'hanno accolta.


SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da francy1 il Mar 10 Dic - 13:57

*Valerio* ha scritto:
francy1 ha scritto:domanda agli atei ,se per voi la bibbia è un'invenzione ,chi l'ha inventata,chi l'ha scritta, e perché?
cosi giusto per capire le vostre conoscenze che potrebbero aprirmi la mente in altre fonti"


La bibbia, e il popolo ebraico, non è l'unico libro antico che parla dell'inizio, anche altri popoli ne scrissero.

Leggendo la bibbia, risulta sin dall'inizio un libro che tenta di ricostruire, ovviamente utilizzando il pensiero del tempo, l'inizio del tutto. 
Un esempio è l'origine dell'uomo. Nella bibbia ci sono due episodi, scritti in periodi diversi, che narrano dell'origine umana. Nel primo, anteriore, l'uomo viene "creato" da dio col verbo al pari di tutto il resto ( genesi capitolo 1 V. 27: E Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò: maschio e femmina li creò). 
Nel secondo, posteriore, l'uomo, come tutti gli esseri viventi (Allora il Signore Dio plasmò dal suolo ogni sorta di animali selvatici e tutti gli uccelli del cielo e li condusse all'uomo) viene "costruito" con polvere (genesi capitolo 2 V. 7 Allora il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente).
Anche la creazione della donna segue lo stesso iter, nel primo episodio viene creata, nel secondo viene tratta dalla costola dell'uomo. Anche qui c'è un importante passaggio dalla condizione di parità tra uomo e donna. 
Se nel primo episodio: "E Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò: maschio e femmina li creò", la dove uomo è termine generico che viene diviso in due generi, nel secondo dio " genesi capitolo 2 V. 20 - 21 - 22 ... ma per l'uomo non trovò un aiuto che gli corrispondesse. Allora il Signore Dio fece scendere un torpore sull'uomo, che si addormentò; gli tolse una delle costole e richiuse la carne al suo posto. Il Signore Dio formò con la costola, che aveva tolta all'uomo, una donna e la condusse all'uomo" trae la donna dalla carne dell'uomo
Questo indica un'evoluzione importante nel pensiero umano che passa da una visione magica di se a una più concreta; l'uomo non è più una creazione ma è parte integrante dell'evoluzione della natura e ne deriva da essa.

Da quanto detto sopra si può dedurre che la bibbia non sia stata inventata ma semplicemente scritta per passare un certo tipo di conoscenza ai posteri e che sia un libro importante per la conoscenza umana. Quello che non va è la sua divinizzazione. Il porlo al di sopra dell'uomo che la scritto perché in certe parti usa il termine ispirazione, ha deviato l'uomo stesso dal ruolo del  primo libro.

Le deduzioni a cui arrivi non mi convincono affatto, non tutto almeno e specialmente questo passaggio.

l'uomo non è più una creazione ma è parte integrante dell'evoluzione della natura e ne deriva da essa

Magari poi me lo spiegherai meglio.


Secondo molti storici la bibbia nasce con l'intento, tra l'altro riuscito, di dare un identità e unificare un popolo che è costituito essenzialmente da tribù nomadi spesso in contrasto tra loro.
Tribù che hanno culti politeisti e adorano idoli tribali. Essendo circondati da babilonesi, egizi e altri popoli decisamente più avanzati era necessario per la loro stessa sopravvivenza unirsi. Allora io direi questioni politiche e di convenienza.
La bibbia è come un enorme puzzle in cui molti dei suoi pezzi sono stati scopiazzati dalle culture vicine, adattati e modificati e gli esempi sono innumerevoli.
La genealogia biblica, che non ha alcun riscontro storico, archeologico e quant'altro è un perfetto esempio del tentativo di attribuire un'origine altisonante a umili pastori dell'età del bronzo.
Ciò non toglie che vi siano tratti completamente originali ma siamo sempre sul piano delle cazzate inventate di sana pianta.
Nasce anche dalla frustrazione, secoli di emarginazione danno origine ad un dio incazzato nero che ordina stragi, punisce e maledice.
Ma tornando alla "creazione" che se no ci immergiamo in un discorso infinito, cosa rende questo mito più credibile rispetto ad esempio a quello babilonese?


Ea mischia il sangue di Kingu all'argilla, creando così l'uomo

http://it.wikipedia.org/wiki/Mitologia_babilonese


Scusa valerio, ma non riesco a capire come si quota. Quello che scrivo viene pubblicato nel riquadro e non sotto.

francy1
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 12
Età : 65
Località : Notaresco
Occupazione/Hobby : pensionato
SCALA DI DAWKINS :
6 / 706 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.13

http://ilmioblog.blogattivo.com/Blog-globale-b0.htm

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da *Valerio* il Mar 10 Dic - 17:11

francy1 ha scritto:

Scusa valerio, ma non riesco a capire come si quota. Quello che scrivo viene pubblicato nel riquadro e non sotto.


Tranquillo, non sei il primo a cui capita.



Dopo il reply clicca su "oscillare il modo di edizione" e dovresti risolvere  wink.. 

Altra cosa:
L'uso del colore rosso in questo forum è riservato solo alla moderazione.
Ciao.

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da Rasputin il Mar 10 Dic - 18:05

*Valerio* ha scritto:[...]
Altra cosa:
L'uso del colore rosso in questo forum è riservato solo alla moderazione.
Ciao.

Mi ricorda un cartello che ho visto su un tratto di fiume balneabile, "Vietato tuffarsi dai lati"  ahahahahahah 

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

La ragione è la sola cosa che può salvare un essere umano da una vita miserabile (Armok).

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49372
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da *Valerio* il Mar 10 Dic - 18:11

ahahahahahah 


Guarda, credimi, non sai quanto odio dover fare queste precisazioni.

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da Sun Tzu il Gio 12 Dic - 15:10

francy1 ha scritto:domanda agli atei ,se per voi la bibbia è un'invenzione ,chi l'ha inventata,chi l'ha scritta, e perché?
cosi giusto per capire le vostre conoscenze che potrebbero aprirmi la mente in altre fonti"

Perchè la Bibbia  è un'invenzione?

http://it.wikipedia.org/wiki/Tropologia
http://it.wikipedia.org/wiki/Figura_retorica

Se La Bibbia non è un'invenzione allora Dante è andato all'inferno,in Purgatorio e in Paradiso, se invece non lo è allora è una poesia epica e Dante non mai stato all'inferno,o in Purgatorio o in Paradiso,ma stante al fatto che Dante non è mai andato in nessuno di questi luoghi e che la Divina commedia è un'invenzione, perchè  la Bibbia non lo sarebbe allo stesso modo?Perchè credere a Mosè o chi per lui , e non a Dante?

L'intero linguaggio della Bibbia è poetico,motivo più che sufficiente per dire che è stata inventata.

Quando non si hanno riposte ragionevoli è la fantasia umana che da la risposta.

I credenti sono infinitamente più scettici degli atei,che dire di uno che dubita della realtà stessa? "Se è Vergine non puo avere figli" dubbio:La Bibbia dice che una vergine può avere figli,possiamo dubitare che le vergini in quanto tali possono avere figli.E come no...e poi sono gli altri a essere scettici. No, è il credente che è un scettico assoluto , un sofista da prima categoria. A confronto di un teologo poi, un solipsista è un dilettante.

Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da francy1 il Gio 12 Dic - 16:45

Sun Tzu ha scritto:
francy1 ha scritto:domanda agli atei ,se per voi la bibbia è un'invenzione ,chi l'ha inventata,chi l'ha scritta, e perché?
cosi giusto per capire le vostre conoscenze che potrebbero aprirmi la mente in altre fonti"

Perchè la Bibbia  è un'invenzione?

http://it.wikipedia.org/wiki/Tropologia
http://it.wikipedia.org/wiki/Figura_retorica

Se La Bibbia non è un'invenzione allora Dante è andato all'inferno,in Purgatorio e in Paradiso, se invece non lo è allora è una poesia epica e Dante non mai stato all'inferno,o in Purgatorio o in Paradiso,ma stante al fatto che Dante non è mai andato in nessuno di questi luoghi e che la Divina commedia è un'invenzione, perchè  la Bibbia non lo sarebbe allo stesso modo?Perchè credere a Mosè o chi per lui , e non a Dante?

L'intero linguaggio della Bibbia è poetico,motivo più che sufficiente per dire che è stata inventata.

Quando non si hanno riposte ragionevoli è la fantasia umana che da la risposta.

I credenti sono infinitamente più scettici degli atei,che dire di uno che dubita della realtà stessa? "Se è Vergine non puo avere figli" dubbio:La Bibbia dice che una vergine può avere figli,possiamo dubitare che le vergini in quanto tali possono avere figli.E come no...e poi sono gli altri a essere scettici. No, è il credente che è un scettico assoluto , un sofista da prima categoria. A confronto di un teologo poi, un solipsista è un dilettante.

Scusa Sun Tzu, ma la domanda è di  remigio

Comunque condivido ciò che hai scritto.

francy1
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 12
Età : 65
Località : Notaresco
Occupazione/Hobby : pensionato
SCALA DI DAWKINS :
6 / 706 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.13

http://ilmioblog.blogattivo.com/Blog-globale-b0.htm

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da francy1 il Gio 12 Dic - 17:08

*Valerio ha scritto:
francy1 ha scritto:domanda agli atei ,se per voi la bibbia è un'invenzione ,chi l'ha inventata,chi l'ha scritta, e perché?
cosi giusto per capire le vostre conoscenze che potrebbero aprirmi la mente in altre fonti"


La bibbia, e il popolo ebraico, non è l'unico libro antico che parla dell'inizio, anche altri popoli ne scrissero.

Leggendo la bibbia, risulta sin dall'inizio un libro che tenta di ricostruire, ovviamente utilizzando il pensiero del tempo, l'inizio del tutto. 
Un esempio è l'origine dell'uomo. Nella bibbia ci sono due episodi, scritti in periodi diversi, che narrano dell'origine umana. Nel primo, anteriore, l'uomo viene "creato" da dio col verbo al pari di tutto il resto ( genesi capitolo 1 V. 27: E Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò: maschio e femmina li creò). 
Nel secondo, posteriore, l'uomo, come tutti gli esseri viventi (Allora il Signore Dio plasmò dal suolo ogni sorta di animali selvatici e tutti gli uccelli del cielo e li condusse all'uomo) viene "costruito" con polvere (genesi capitolo 2 V. 7 Allora il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente).
Anche la creazione della donna segue lo stesso iter, nel primo episodio viene creata, nel secondo viene tratta dalla costola dell'uomo. Anche qui c'è un importante passaggio dalla condizione di parità tra uomo e donna. 
Se nel primo episodio: "E Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò: maschio e femmina li creò", la dove uomo è termine generico che viene diviso in due generi, nel secondo dio " genesi capitolo 2 V. 20 - 21 - 22 ... ma per l'uomo non trovò un aiuto che gli corrispondesse. Allora il Signore Dio fece scendere un torpore sull'uomo, che si addormentò; gli tolse una delle costole e richiuse la carne al suo posto. Il Signore Dio formò con la costola, che aveva tolta all'uomo, una donna e la condusse all'uomo" trae la donna dalla carne dell'uomo
Questo indica un'evoluzione importante nel pensiero umano che passa da una visione magica di se a una più concreta; l'uomo non è più una creazione ma è parte integrante dell'evoluzione della natura e ne deriva da essa.

Da quanto detto sopra si può dedurre che la bibbia non sia stata inventata ma semplicemente scritta per passare un certo tipo di conoscenza ai posteri e che sia un libro importante per la conoscenza umana. Quello che non va è la sua divinizzazione. Il porlo al di sopra dell'uomo che la scritto perché in certe parti usa il termine ispirazione, ha deviato l'uomo stesso dal ruolo del  primo libro.

Le deduzioni a cui arrivi non mi convincono affatto, non tutto almeno e specialmente questo passaggio.

l'uomo non è più una creazione ma è parte integrante dell'evoluzione della natura e ne deriva da essa

Magari poi me lo spiegherai meglio.

Intendo l'evoluzione culturale dell'uomo nello sviluppo del suo pensiero sulla sua origine. A un certo punto intuisce che proviene dalla natura.
Questo non significa che rinuncia alla creazione, ma che si toglie dal "trono" per tornare a quello che è realmente, il frutto dell'evoluzione della natura.

francy1
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 12
Età : 65
Località : Notaresco
Occupazione/Hobby : pensionato
SCALA DI DAWKINS :
6 / 706 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.13

http://ilmioblog.blogattivo.com/Blog-globale-b0.htm

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da *Valerio* il Gio 12 Dic - 17:26

francy1 ha scritto:

Intendo l'evoluzione culturale dell'uomo nello sviluppo del suo pensiero sulla sua origine. A un certo punto intuisce che proviene dalla natura.

E fin qui ci siamo.

Questo non significa che rinuncia alla creazione, ma che si toglie dal "trono" per tornare a quello che è realmente, il frutto dell'evoluzione della natura.

E qui no, continuo a non capire cosa c'entrava la bibbia nel tuo ragionamento e le relative deduzioni.

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da Sun Tzu il Gio 12 Dic - 19:18

francy1 ha scritto:
Scusa Sun Tzu, ma la domanda è di  remigio

Comunque condivido ciò che hai scritto.

Ah pensavo che fosse anche la tua.Ma allora non ho capito o almeno ho capito cosi magari malamente,comunque se ti riferisci a genesi non so come si faccia a dedurre l'evoluzione.Il primo a porre un qualche "evoluzione" in maniera almeno ipotetica è il De Rerum natura di Lucrezio.Poi non si capisce proprio come fai a dedurre da un'asportazione di una costola l'evoluzione naturale.

1)Al contrario partendo da prima dello stesso cristianesimo la concezione era questa:

http://it.wikipedia.org/wiki/Scala_naturae

Anche se per Lucrezio non è propriamente vero,Pensa che ci sono Credenti che la pensano così ancora oggi,e che si rifanno a ogni genere di trucco linguistico per riportare la teoria dell'evoluzione alle argomentazioni d'aquinianiane,scatenando solo ilarità,poichè non fanno altro che tentare di far entrare dalla finestra ciò che è stato buttato fuori dalla porta.Infatti noterai che la maggioranza dei cristiani anche quando parlano dell'evoluzione,non ammettono la deriva genetica (mutazioni genetiche aleatorie che contraddicono frontalmente un concetto di ordine dell'evoluzione per causa finale).Ti basterebbe farli questa domanda per ascoltare il religioso silenzio:

Esiste un ordine finale nella natura,peccato che di fatto esistono le mutazioni genetiche che sono eventi aleatori.Come fa a sussistere un sistema di eventi ordinati con un sistema di eventi aleatori?Prova a chiederli: perchè non mi dici il prossimo stadio evolutivo di un qualche organismo vivente?Risposta muta,fossero ordinate sarebbero anche preditibili ,e saprebbero risponderti con quella certezza deterministica che elimina il caso,come vogliono le sterili (perfino un cristiano come Pascal le riteneva irrisorie)"argomentazioni" (virgolettata intendi i 5 paralogismi) d'aquiniane. Certamente la causa prima ha prestabilito un meteorite che colpisse la terra,e si "certamente",l'evento era ordinato e non casuale!Giustamente,in altri termini, qualora la ragione va in contraddizione con la fede tanto peggio per la ragione!Altro modo grottesco per dire se noti che 2+2 da 4 e non 5,credi che dia 5 per fede,a gloria e lode del fanatismo religioso.Colmo dei colmi è il tomismo:

Se comprendi che questo è un paralogisma allora fidati (fai prevalere la fede=fiducia) e se pensi che non sia ragionevole allora fidati comunque,ora visto che un paralogismo è un'inganno, direi :"fidati di un'inganno!" (chiedo scusa sulla divagazione non necessaria)



2)Solo negando questa concezione si è potuto sapere qualcosa dell'evoluzione e dei suoi meccanismi,esempio lampante sono i Dialoghi di Galileo dove si ribadisce la necessaria indipendenza tra lo studio della natura e le scritture.

3)Quindi non nè deduco affatto che data la premessa

 ...ma per l'uomo non trovò un aiuto che gli corrispondesse. Allora il Signore Dio fece scendere un torpore sull'uomo, che si addormentò; gli tolse una delle costole e richiuse la carne al suo posto. Il Signore Dio formò con la costola, che aveva tolta all'uomo, una donna e la condusse all'uomo" ..

allora

Questo indica un'evoluzione importante nel pensiero umano che passa da una visione magica di se a una più concreta; l'uomo non è più una creazione ma è parte integrante dell'evoluzione della natura e ne deriva da essa.Da quanto detto sopra si può dedurre che la bibbia non sia stata inventata ma semplicemente scritta per passare un certo tipo di conoscenza ai posteri e che sia un libro importante per la conoscenza umana.

Non ho capito proprio nemmeno io l'implicazione che porterebbe alla deduzione.Sottolineo che comunque esistevano pensatori, nè cristiani nè ebrei, da cui è stato ripreso il concetto di una qualche evoluzione,specialmente greci.E i greci non nè sapevano nulla di Bibbia.E infatti anche S.Agostino riprende il concetto della "germinazione seminale" dalle filosofie greche.

Che sia un passaggio ai posteri è vero come lo è per la Divina Commedia,dipende poi cosa significa "conoscenza umana",se intendi che poichè una Divinità tolse una costola se ne ricava una esegesi compiuta dell'evoluzione,penso che non sia possibile dedurlo se per deduzione ti riferisci propriamente a questo

Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da delfi68 il Gio 12 Dic - 21:17

domanda agli atei ,se per voi la bibbia è un'invenzione ,chi l'ha inventata,chi l'ha scritta, e prche?
Per noi??

..ma noooo..non e' un invenzione! la bibbia e' la parola di dio, che attraverso le cervici assolate e liofilizate di pastori seminomadi e attaccabrighe e' discesa su dei fogli di carta di papiro, pace che erano analfabeti, dio ha provveduto a donargli la scolarizzazione!

La bibbia per noi..

Dio del cielo e della terra, perdona Remigio che crede davvero che qualcuno possa pensare che la tua santa parola, avutaci per delega di puzzolentissimi abitanti del deserto palestinese, sia un invenzione!

Dio esiste e quei quattro straccioni guerrafondai sono i suoi profeti!!

Ashado Allah, in'allah, mohamed rassol allah!

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da francy1 il Gio 12 Dic - 22:49

*Valerio* ha scritto:
francy1 ha scritto:

Intendo l'evoluzione culturale dell'uomo nello sviluppo del suo pensiero sulla sua origine. A un certo punto intuisce che proviene dalla natura.

E fin qui ci siamo.

Questo non significa che rinuncia alla creazione, ma che si toglie dal "trono" per tornare a quello che è realmente, il frutto dell'evoluzione della natura.

E qui no, continuo a non capire cosa c'entrava la bibbia nel tuo ragionamento e le relative deduzioni.

Sto parlando dei due episodi che nella bibbia definiscono la creazione: nel primo è dio che crea l'uomo con la parola o verbo, nel secondo, dio, dopo aver "costruito con la polvere l'uomo si limita a soffiargli in corpo un "alito di vita genesi fine secondo capitolo ed è qui che c'è il salto di qualità. L'uomo, nel momento in cui scrive che in realtà è formato di terra intuisce che nasce da essa e, perciò, è parte integrante della natura. Si può anche dire che incomincia a intuire che tutto viene dalla terra.


francy1
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 12
Età : 65
Località : Notaresco
Occupazione/Hobby : pensionato
SCALA DI DAWKINS :
6 / 706 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.13

http://ilmioblog.blogattivo.com/Blog-globale-b0.htm

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da delfi68 il Ven 13 Dic - 8:01

..si, l'uomo non pou' negare la sua "fattura" materiale..ma insiste ad attribuirsi un entita' spirituale "distaccata" dalla materia.

E' un vincolo ineludibile del cervello del sapiens, ossia la mente intenzionale. NOn riusciamo ad accettare che non esista nessun ente spirituale nelle cose. Non solo nell'uomo, ma persino negli oggetti. Senno non sbatteremmo a terra un telefonino bloccato o nemmeno tireremmo gli accidenti e gli insulti all'auto che non parte.

..in verita' sapppiamo che nel telefono non ci sono gli spiriti, ma per istinto tendiamo a punire anche gli oggetti, usarli per rituali scaramantici eccetera..e' un segnale del nostro vincolo genetico/mentale.

Possiamo essere logicamente atei, ma siamo geneticamente spiritocreduli..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: quindi la bibbia è un'invenzione?

Messaggio Da Sun Tzu il Ven 13 Dic - 10:16

francy1 ha scritto:
Sto parlando dei due episodi che nella bibbia definiscono la creazione: nel primo è dio che crea l'uomo con la parola o verbo, nel secondo, dio, dopo aver "costruito con la polvere l'uomo si limita a soffiargli in corpo un "alito di vita genesi fine secondo capitolo ed è qui che c'è il salto di qualità. L'uomo, nel momento in cui scrive che in realtà è formato di terra intuisce che nasce da essa e, perciò, è parte integrante della natura. Si può anche dire che incomincia a intuire che tutto viene dalla terra.
Mha se la intendi come una sorta di "archè filosofico",pure su questo sbaglia la Bibbia,l'archè di tutte le cose (o meglio della vita biologica) almeno avrebbe dovuto dire che era l'acqua.In particolare non nascerebbe proprio dalla terra.Non mi risulta che qualche organismo sia esistito prima ancora che negli oceani.HA fallato pure questa.

P.S  l'induismo ha 5000 anni,l'ebraismo più o meno 3000.Direi che quindi non comincia  proprio in quell'istante a sapere che "viene dalla terra" è un po errato; culto della dea madre 10000 A.C

La Grande Madre sarebbe una divinità femminile primordiale, presente in quasi tutte le mitologie note, in cui si manifesterebbe la terra, la generatività, il femminile come mediatore tra l'umano e il divino.

Siamo 7000 anni circa prima dell'ebraismo,nel neolitico,prima ancora dei Babilonesi.

delfi68 ha scritto:
domanda agli atei ,se per voi la bibbia è un'invenzione ,chi l'ha inventata,chi l'ha scritta, e prche?
Per noi??

..ma noooo..non e' un invenzione! la bibbia e' la parola di dio, che attraverso le cervici assolate e liofilizate di pastori seminomadi e attaccabrighe e' discesa su dei fogli di carta di papiro, pace che erano analfabeti, dio ha provveduto a donargli la scolarizzazione!

La bibbia per noi..

Dio del cielo e della terra, perdona Remigio che crede davvero che qualcuno possa pensare che la tua santa parola, avutaci per delega di puzzolentissimi abitanti del deserto palestinese, sia un invenzione!

Dio esiste e quei quattro straccioni guerrafondai sono i suoi profeti!!

Ashado Allah, in'allah, mohamed rassol allah!

 ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah 




Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 9 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum