libero arbitrio condizionato

Pagina 11 di 12 Precedente  1, 2, 3 ... , 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Steerpike il Mar 17 Lug - 15:37

Spica ha scritto:Non so se scriverlo qui… ma ho letto ora su qualche articolo Internet di studi di neurologia in cui si dimostrava che il cervello si attiva 8-12 decimi di secondo prima di essere coscienti di fare una scelta. È quello che mi sono sempre chiesta: prima decidiamo e poi si attivano neuroni, trasmettitori ecc oppure il contrario? Avete sentito di questi esperimenti, per altro fatti anni fa? Sono attendibili?
Questi risultati riguardano il movimento, e se ci pensi bene non sono nemmeno tanto sconcertanti: si fa fatica a restare immobili, non a muoversi. La maggioranza dei movimenti non deriva da una decisione cosciente, anche se (come notato dallo stesso Libet) è possibile inibire lo stimolo e bloccare il movimento.
Sulle decisioni non motorie bensì cognitive, non mi risulta che esistano studi analoghi.

Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da *Valerio* il Mer 26 Set - 21:40

http://www.ebonmusings.org/atheism/divineblackmail.html

Uno dei migliori articoli sul libero arbitrio che abbia mai letto, ne cito un tratto...

The doubter says:
"I could never follow Stalin. He puts people in the Gulag."

That is what doubters tell themselves to rationalize their rejection of Stalin. But the truth is that Stalin does not send anyone to the Gulag. It is those who have hardened their hearts against him who send themselves to the Gulag through their bourgoise attitudes and counterrevolutionary actions. This was not Stalin's plan at all. He truly wants everyone to go to the Worker's Paradise. And it grieves him that so many harden their hearts against him. But he will not force anyone into the Worker's Paradise against their wishes, he respects their free will.

So if you don't want to go to the Gulag, just open your heart to the love of Stalin. And stop resisting him.

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da delfi68 il Mer 26 Set - 22:06

Su quegli studi ho letto da Dennett in cui si suppone che il libero arbitrio in merito a una decisione di movimento, in realta' ci sia..ma e' cosi altamente automatizato e rapido, che siamo si in presenza di una scelta, ma talmente rapide che viene elaborata presso la coscienza con un leggero ritardo. In altre parole prendiamo decisioni cosi veloci che ce ne accorgiamo un po in ritardo.

La cosa e' un po piu' complessa eh!..ma in sintesi sembra che il cervello sia ben cosciente di cose un po prima che riusciamo ad esserne coscienti in modo cosciente...
L'elaborazione conscia richiede molte attivazioni modulari..altre elaborazioni, derivanti da scelte, avvengono a livelli cerebrali "inferiori" e ce ne rendiamo conto un po dopo..
Anche in Restak ho letto di come certe scelte siano arbitrarie, ma vengono "vissute" consciamente solo dopo qualche istante dall'averle prese.
In effetti se ci si riflette bene..anche la decisione di mangiarsi un gelato sembra soggiungere in un momento in cui si ha gia' deciso di mangiarselo..abbiamo gia' deciso di volere un gelato..e poi prendiamo tutti gli accorgimenti consci che ci inducono a prenderlo.

Piu' che altro a me capita spesso di riflettere sul fatto che sia lo scorrere degli eventi esterni alle nostre decisioni ad influenzare il corso di ogni evento, dai minuti secondi all'intera giornata a un progetto a lungo termine.

in effetti, basta solo che ci rompiamo una caviglia sulle scale a stravolgere la "scaletta" degli eventi di tutta la giornata o settimana..basta prendere un bus al volo, o prendere il successivo per innescare tutta una nuova e diversa serie di accadimenti. Sul primo bus possiamo incontrare una vecchia fiamma, o sul secondo un tizoi con l'influenza e beccarci un febbrone entro 12 ore..cosi da cambiarci intere porzioni di accadimenti sucessivi..

Su macro scala, quante volte ci si rende conto che il trovarsi al posto giusto al momento giusto ci cambia la vita. Oppure non ce la cambia..e cosi via..

Sembriamo delle palline che discendono quei vecchi giochini da bar, scorrendo giu' in un labirinto dove ci sono anche delle buche-mangiabiglie, il giocatore puo' interferire con delle manopoline laterali sul bilanciamento della tavolozza ma la pallina va un po a casaccio seguendo percorsi perloppiu' casuali..

Le nostre decisioni valgono solo su lunghissima scala e sempre salvo imprevisti al fine di concludere un progetto..

Si puo' morire in ogni istante per un aneurisma, vincere un superenalotto, o arrivare all'appuntamento di lavoro e sapere che il titolare dell'impresa e stato investito..cosi una carriera si apre o non si apre solo a causa di imprevisti. Si incontra la donna della vita o no solo se assunti o meno nella ditta xy.. Avremo il figlio xyz solo se quel giorno un certo titolare non e' stato investito, solo se un autista d'automobile non s'era distratto a cambiare cd investendo il tizio xyz..e cosi via all'infinito, in una serie mostruosa di "incastri" di eventi..

La nostra vita e' la conseguenza di un'infinita' di ingranaggi, incastri, tempi, sveglie che suonano, Cd che non si trovano, sigarette che cadono o stringhe delle scarpe che si rompono..e non solo a noi, ma a migliaia e migliaia di persone che incrociamo ogni giorno.

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Nomercy il Mer 26 Set - 23:00

Dennet secondo me ha qualche problema a capirsi!

Nomercy
-------------
-------------

Numero di messaggi : 122
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.09.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da delfi68 il Gio 27 Set - 2:04


E'cosi veloce che i suoi libri vanno in stampa prima ancora che li abbia finiti.. ahahahahahah

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da matem il Ven 23 Ott - 21:47

riprendo questo argomento perchè giorni fa una credente mi ha fatto notare che il bene e il male esistono perchè Dio ci ha dato la libertà di scelta , il famigerato nostro libero arbitrio
sembrerebbe una libertà di scelta ma poichè Dio sa tutto, sa cosa scegliamo , quindi , anche se in piena libertà noi scegliamo ciò che è già predestinato da Dio stesso che ,evidentemente, ci paragone a dei burattini che agiscono secondo i suoi disegni prestabiliti
come al solito anche queste riflessioni che portano a varie contraddizioni dimostrano l'inesistenza di un Dio manovratore , creatore e onnisciente

matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 427
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Justine il Sab 24 Ott - 4:11

Il libero arbitrio è certamente relativo; dipende anche da fattori biologici innegabili che dalle precedenti generazioni influiscono sullo sviluppo di preferenze e attitudini, oltre che di "preset" cerebrali e non che guideranno la persona verso certe scelte piuttosto che altre. E poi va detto che ci sono giorni in cui il carico ormonale decide per noi, sentiste ad esempio che manata di depressione, labilità e facilità al pianto che mi parte il giorno precedente il ciclo... ._. E senza manco fattori obiettivi scatenanti

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Paolo il Sab 24 Ott - 5:01

Hai ragione Justine il libero arbitrio così come sostenuto dalla dottrina cristiana è del tutto insostenibile e non solo perchè è incompatibile con l'onniscenza di dio, ma anche perchè non siamo noi a decidere le regole del gioco. Quasi tutte le scelte sono condizionate se non obbligate dalla circostanze.

Ma il punto per me del tutto insostenibile è quando si vuol fare ricadere sulle scelte "libere" dell'uomo l'origine del male. E qui mi rifaccio a quanto ho già espresso nell'altro topic del barbiere dove faccio presente che il male colpisce anche chi è del tutto innocente non può avere la possibilità di decidere alcun ché come nel caso dei bambini!

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8608
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da lupetta il Sab 24 Ott - 20:35

chissà perchè dio ha concesso il libero arbitrio solo al carnefice e mai alla vittima...

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Nadine il Sab 24 Ott - 20:44

matem ha scritto:riprendo questo argomento perchè giorni fa una credente mi ha fatto notare che il bene e il male esistono perchè Dio ci ha dato la libertà di scelta , il famigerato nostro libero arbitrio
sembrerebbe una libertà di scelta ma poichè Dio sa tutto, sa cosa scegliamo , quindi , anche se in piena libertà noi scegliamo ciò che è già predestinato da Dio stesso che ,evidentemente, ci paragone a dei burattini che agiscono secondo i suoi disegni prestabiliti
come al solito anche queste riflessioni che portano a varie contraddizioni dimostrano l'inesistenza di un Dio manovratore , creatore e onnisciente

La libertà di scelta della creatura non è in alcun modo frustrata dalla pre-scienza divina. Prevedere non significa predeterminare.

In che modo la prescienza di Dio pregiudica la facoltà dell'uomo di scegliere liberamente? Attenzione a non collocare Dio, che è l'Eterno, nel tempo.

Il male ha effettivamente avuto origine da un uso disordinato del libero arbitrio da parte delle creature, questa è la risposta cristiana, la si può accettare o meno, gli atei invece quale risposta danno? Perchè il male? Perchè la sofferenza?

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 295
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Justine il Sab 24 Ott - 20:54

Nadine ha scritto:La libertà di scelta (...)


"Gli atei", manco fossimo un consorzio anziché esseri umani, ti rispondono così:

http://www.neoeugenics.net/Hate.htm

Attenzione a non collocare Dio, che è l'Eterno, nel tempo

alla faccia delle contraddizioni (e anche alla schiena)

libertà di scelta della creatura non è in alcun modo frustrata dalla pre-scienza divina

a me basta il ciclo

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Minsky il Sab 24 Ott - 20:55

Nadine ha scritto:
matem ha scritto:riprendo questo argomento perchè giorni fa una credente mi ha fatto notare che il bene e il male esistono perchè Dio ci ha dato la libertà di scelta , il famigerato nostro libero arbitrio
sembrerebbe una libertà di scelta ma poichè Dio sa tutto, sa cosa scegliamo , quindi , anche se in piena libertà noi scegliamo ciò che è già predestinato da Dio stesso che ,evidentemente, ci paragone a dei burattini che agiscono secondo i suoi disegni prestabiliti
come al solito anche queste riflessioni che portano a varie contraddizioni dimostrano l'inesistenza di un Dio manovratore , creatore e onnisciente

La libertà di scelta della creatura non è in alcun modo frustrata dalla pre-scienza divina. Prevedere non significa predeterminare.

In che modo la prescienza di Dio pregiudica la facoltà dell'uomo di scegliere liberamente? Attenzione a non collocare Dio, che è l'Eterno, nel tempo.
No, certo. Va collocato "altrove", nel nulla ontologico in cui si è rifugiato dopo essere stato spodestato dalle nuvole, sopra le quali soggiornava annusando deliziato il fumo degli olocausti, appena duemila anni fa. Però lui è "fuori dal tempo", qualunque cosa voglia dire questa brillante trovata dei teologi moderni. ahahahahahah

Nadine ha scritto:Il male ha effettivamente avuto origine da un uso disordinato del libero arbitrio da parte delle creature, questa è la risposta cristiana, la si può accettare o meno, gli atei invece quale risposta danno? Perchè il male? Perchè la sofferenza?
Non c'è un perché. Il "male" è un concetto solo umano, non c'è un "male" nel cosmo, solo energia ed entropia. Che ti piaccia o no. E la sofferenza è un problema solo umano anche questo, da quella fisica, segnale nervoso utile alla sopravvivenza per avvertire di un danno biologico, a quella mentale, sprone a migliorare le proprie condizioni di vita. Sono cose naturalmente connaturate all'essere umano, nella sua realtà corporea.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13781
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da matem il Sab 24 Ott - 22:48

se Dio esiste ,bisogna capire di quale Dio si tratta, quello cristiano, quello mussulmano o altro e stabilire cosa è male e cosa è bene 
tali concetti sono relativi a religioni, ideologie, dottrine , filosofie,condizioni di vita, luoghi e tempi di vita ecc...di questo piccolo pianeta su cui viviamo
in ogni caso Dio significa essere supremo creatore di tutto , bene e male,ma i concetti di bene e male si sono evoluti in migliaia di anni e cambieranno ancora 
ciò che era un bene nell'antichità oggi è considerato un male relativamente al soggetto che lo giudica tale quindi è così relativo che non si può decidere nulla a riguardo
il  problema della  libertà di scelta fra bene e male è anche esso relativo e comunque già predeterminato e conosciuto da Dio che sa tutto
la esistenza di un Dio ci rende dei burattini che si illudono di poter scegliere convinti di essere arbitri del proprio destino
è la natura che decide  il bene e il male , noi possiamo solo condizionarne l'esito positivo o negativo  quando è possibile

matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 427
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Paolo il Dom 25 Ott - 2:00

Nadine ha scritto:
matem ha scritto:riprendo questo argomento perchè giorni fa una credente mi ha fatto notare che il bene e il male esistono perchè Dio ci ha dato la libertà di scelta , il famigerato nostro libero arbitrio
sembrerebbe una libertà di scelta ma poichè Dio sa tutto, sa cosa scegliamo , quindi , anche se in piena libertà noi scegliamo ciò che è già predestinato da Dio stesso che ,evidentemente, ci paragone a dei burattini che agiscono secondo i suoi disegni prestabiliti
come al solito anche queste riflessioni che portano a varie contraddizioni dimostrano l'inesistenza di un Dio manovratore , creatore e onnisciente

La libertà di scelta della creatura non è in alcun modo frustrata dalla pre-scienza divina. Prevedere non significa predeterminare.

In che modo la prescienza di Dio pregiudica la facoltà dell'uomo di scegliere liberamente? Attenzione a non collocare Dio, che è l'Eterno, nel tempo.

Il problema non è la onniscenza di dio ma la sua onnipotenza. Se l'uomo è libero di decidere implica il fatto che che dio nulla può contro le sue decisioni. Ma come è concepibile un dio limitato nelle sue prerogative essenziali? Un dio non onnipotente??? eeeeeeek eeeeeeek Come ho già scritto dovrebbe essere un dio "minore" e comunque un dio diversamete abile! Un assurdo logico!

Nadine ha scritto:
Il male ha effettivamente avuto origine da un uso disordinato del libero arbitrio da parte delle creature, questa è la risposta cristiana, la si può accettare o meno, gli atei invece quale risposta danno? Perchè il male? Perchè la sofferenza?

Il problema si pone nel momento in cui il male colpisce chi non ha mai avuto la possibilità di esercitare il libero arbitrio né in modo ordinato né in modo disordinato. Ne consegue che questa posizione è errata e inaccettabile in quanto darebbe una risposta parziale al problema del male, tralasciando una parte rilevantissima di casi in cui il male colpisce esseri del tutto privi di ogni colpa! Ma questo l'ho già detto fin troppe volte e nonostante questo non mi viene fornita mai una riposta che possa solo vagamente stare in piedi!

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8608
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Justine il Dom 25 Ott - 5:16

matem ha scritto:
in ogni caso Dio significa essere supremo creatore di tutto 

non è detto, quello è un preconcetto dei credenti
Potrebbe essere meno capace di quanto credano

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Nadine il Dom 25 Ott - 10:39

matem ha scritto:[...]
il  problema della  libertà di scelta fra bene e male è anche esso relativo e comunque già predeterminato e conosciuto da Dio che sa tutto
la esistenza di un Dio ci rende dei burattini che si illudono di poter scegliere convinti di essere arbitri del proprio destino
è la natura che decide  il bene e il male , noi possiamo solo condizionarne l'esito positivo o negativo  quando è possibile

« L'uomo è dotato di ragione, e in questo è simile a Dio, creato libero nel suo arbitrio e potere ». (Catechismo della Chiesa Cattolica)

Risolviamo una questione per volta.

La prescienza divina e il libero arbitrio non sono incompatibili, Dio conosce dall'eternità gli n eventi della vita di ogni uomo, ma questi non avvengono perché Egli li conosce.

Paolo si trova davanti alla bancarella incustodita di un fruttivendolo, può tornare a casa, cambiare bancarella, aspettare che il fruttivendolo ritorni e comprare una mela... e chissà cos'altro. Dio conosce dall'eternità la scelta di Paolo: rubare una mela.
Il solo fatto che Dio conosca la scelta di Paolo in quel frangente non significa che Paolo è destinato a rubare la mela.

Il termine prescienza può essere fuorviante, Dio non prevede ma vede le nostre scelte e gli n eventi dell'intera umanità nella loro attualità. La chiave è l'eternità. Dio è eterno, prova ad immaginare un osservatore collocato fuori dal tempo, Dio è contemporaneo ad ogni evento nel momento in cui accade, è contemporaneo anche a quegli eventi che per noi sono futuri.

E' più chiaro?

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 295
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Justine il Dom 25 Ott - 10:44

L'uomo è dotato di ragione

http://www.wired.it/attualita/media/2014/12/17/darwin-awards-2014/

E' più chiaro?

No
giocare ad un gioco di cui si conosce preventivamente l'esito è tedioso e privo di scopo

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Minsky il Dom 25 Ott - 21:53

Nadine ha scritto:
matem ha scritto:[...]
il  problema della  libertà di scelta fra bene e male è anche esso relativo e comunque già predeterminato e conosciuto da Dio che sa tutto
la esistenza di un Dio ci rende dei burattini che si illudono di poter scegliere convinti di essere arbitri del proprio destino
è la natura che decide  il bene e il male , noi possiamo solo condizionarne l'esito positivo o negativo  quando è possibile

« L'uomo è dotato di ragione, e in questo è simile a Dio, creato libero nel suo arbitrio e potere ». (Catechismo della Chiesa Cattolica)

Risolviamo una questione per volta.

La prescienza divina e il libero arbitrio non sono incompatibili, Dio conosce dall'eternità gli n eventi della vita di ogni uomo, ma questi non avvengono perché Egli li conosce.

Paolo si trova davanti alla bancarella incustodita di un fruttivendolo, può tornare a casa, cambiare bancarella, aspettare che il fruttivendolo ritorni e comprare una mela... e chissà cos'altro. Dio conosce dall'eternità la scelta di Paolo: rubare una mela.
Il solo fatto che Dio conosca la scelta di Paolo in quel frangente non significa che Paolo è destinato a rubare la mela.

Il termine prescienza può essere fuorviante, Dio non prevede ma vede le nostre scelte e gli n eventi dell'intera umanità nella loro attualità. La chiave è l'eternità. Dio è eterno, prova ad immaginare un osservatore collocato fuori dal tempo, Dio è contemporaneo ad ogni evento nel momento in cui accade, è contemporaneo anche a quegli eventi che per noi sono futuri.

E' più chiaro?
Lampante. moon
Ma che scempiaggini spari? ahahahahahah
Allora: secondo la tua esposizione, dio è contemporaneo ad ogni evento, nel passato e nel futuro. Tralasciamo il fatto che il concetto stesso di contemporaneità implica una correlazione con il tempo, e questo smentirebbe già il tuo assunto del dio "collocato fuori dal tempo". Perciò dio fin da quando ha avviato la creazione dell'universo sapeva già che Paolo avrebbe rubato la mela. E sapeva già che Paolo sarebbe andato all'inferno per questo (ipotesi plausibile). Dunque dio con l'atto della creazione ha mandato deliberatamente Paolo all'inferno. Avrebbe potuto cambiare di un poco la struttura del creato, in modo da evitare che Paolo si trovasse un giorno davanti alla bancarella incustodita, ma non lo ha fatto. Quindi la responsabilità di aver dannato Paolo per l'eternità è solo sua: libero arbitrio rottamato. Oppure non ha potuto evitare che finisse così: difetto di capacità. In entrambe i casi dio è maligno e inetto.
Ah, e ti sei dimenticata di dire che dio è "fuori dallo spazio". I teologi adesso dicono così: «dio è fuori dal tempo e dallo spazio». Gli idioti non si rendono conto che è esattamente come dire: «dio non esiste».

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13781
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da matem il Dom 25 Ott - 22:18

Nadine ha scritto:
matem ha scritto:[...]
il  problema della  libertà di scelta fra bene e male è anche esso relativo e comunque già predeterminato e conosciuto da Dio che sa tutto
la esistenza di un Dio ci rende dei burattini che si illudono di poter scegliere convinti di essere arbitri del proprio destino
è la natura che decide  il bene e il male , noi possiamo solo condizionarne l'esito positivo o negativo  quando è possibile

« L'uomo è dotato di ragione, e in questo è simile a Dio, creato libero nel suo arbitrio e potere ». (Catechismo della Chiesa Cattolica)

Risolviamo una questione per volta.

La prescienza divina e il libero arbitrio non sono incompatibili, Dio conosce dall'eternità gli n eventi della vita di ogni uomo, ma questi non avvengono perché Egli li conosce.

Paolo si trova davanti alla bancarella incustodita di un fruttivendolo, può tornare a casa, cambiare bancarella, aspettare che il fruttivendolo ritorni e comprare una mela... e chissà cos'altro. Dio conosce dall'eternità la scelta di Paolo: rubare una mela.
Il solo fatto che Dio conosca la scelta di Paolo in quel frangente non significa che Paolo è destinato a rubare la mela.

Il termine prescienza può essere fuorviante, Dio non prevede ma vede le nostre scelte e gli n eventi dell'intera umanità nella loro attualità. La chiave è l'eternità. Dio è eterno, prova ad immaginare un osservatore collocato fuori dal tempo, Dio è contemporaneo ad ogni evento nel momento in cui accade, è contemporaneo anche a quegli eventi che per noi sono futuri.

E' più chiaro?
minghia! ma questo Dio ha la capacità di vedere e registrare le azioni e i pensieri di miliardi di viventi contemporaneamente compresi anche eventuali miliardi di extraterrestri su altrettanti pianeti
ogni volta che si parla di Dio sembra che i credenti lo conoscano come un loro parente stretto e ne tessono le lodi e la potenza, ma è solo l'essere nel quale credono non l'essere esistente perchè esiste davvero, credono in una invenzione dell'essere umano , invenzione chiamata Dio che possa spiegare in modo accettabile i misteri della vita e della morte e sostituire il nulla del dopo morte come unica consolazione possibile

matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 427
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da matem il Dom 25 Ott - 22:20

Minsky ha scritto:
Nadine ha scritto:
matem ha scritto:[...]
il  problema della  libertà di scelta fra bene e male è anche esso relativo e comunque già predeterminato e conosciuto da Dio che sa tutto
la esistenza di un Dio ci rende dei burattini che si illudono di poter scegliere convinti di essere arbitri del proprio destino
è la natura che decide  il bene e il male , noi possiamo solo condizionarne l'esito positivo o negativo  quando è possibile

« L'uomo è dotato di ragione, e in questo è simile a Dio, creato libero nel suo arbitrio e potere ». (Catechismo della Chiesa Cattolica)

Risolviamo una questione per volta.

La prescienza divina e il libero arbitrio non sono incompatibili, Dio conosce dall'eternità gli n eventi della vita di ogni uomo, ma questi non avvengono perché Egli li conosce.

Paolo si trova davanti alla bancarella incustodita di un fruttivendolo, può tornare a casa, cambiare bancarella, aspettare che il fruttivendolo ritorni e comprare una mela... e chissà cos'altro. Dio conosce dall'eternità la scelta di Paolo: rubare una mela.
Il solo fatto che Dio conosca la scelta di Paolo in quel frangente non significa che Paolo è destinato a rubare la mela.

Il termine prescienza può essere fuorviante, Dio non prevede ma vede le nostre scelte e gli n eventi dell'intera umanità nella loro attualità. La chiave è l'eternità. Dio è eterno, prova ad immaginare un osservatore collocato fuori dal tempo, Dio è contemporaneo ad ogni evento nel momento in cui accade, è contemporaneo anche a quegli eventi che per noi sono futuri.

E' più chiaro?
Lampante.  moon
Ma che scempiaggini spari? ahahahahahah
Allora: secondo la tua esposizione, dio è contemporaneo ad ogni evento, nel passato e nel futuro. Tralasciamo il fatto che il concetto stesso di contemporaneità implica una correlazione con il tempo, e questo smentirebbe già il tuo assunto del dio "collocato fuori dal tempo". Perciò dio fin da quando ha avviato la creazione dell'universo sapeva già che Paolo avrebbe rubato la mela. E sapeva già che Paolo sarebbe andato all'inferno per questo (ipotesi plausibile). Dunque dio con l'atto della creazione ha mandato deliberatamente Paolo all'inferno. Avrebbe potuto cambiare di un poco la struttura del creato, in modo da evitare che Paolo si trovasse un giorno davanti alla bancarella incustodita, ma non lo ha fatto. Quindi la responsabilità di aver dannato Paolo per l'eternità è solo sua: libero arbitrio rottamato. Oppure non ha potuto evitare che finisse così: difetto di capacità. In entrambe i casi dio è maligno e inetto.
Ah, e ti sei dimenticata di dire che dio è "fuori dallo spazio". I teologi adesso dicono così: «dio è fuori dal tempo e dallo spazio». Gli idioti non si rendono conto che è esattamente come dire: «dio non esiste».
pienamente daccordo

matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 427
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Nadine il Dom 25 Ott - 23:32

Non so perché continuo a perdere tempo...

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 295
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da chef75 il Dom 25 Ott - 23:41

matem ha scritto:
minghia! ma questo Dio ha la capacità di vedere e registrare le azioni e i pensieri di miliardi di viventi contemporaneamente compresi anche eventuali miliardi di extraterrestri su altrettanti pianeti

ahahahahahah ahahahahahah

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante ed ineguagliabile.
Carlo M. Cipolla

E>en

chef75
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 7630
Età : 41
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : uncinetto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Justine il Lun 26 Ott - 5:05

Nadine ha scritto:Non so perché continuo a perdere tempo...

È un classico sentirsi così quando si parla di determinati "argomenti"

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Justine il Lun 26 Ott - 5:16

matem ha scritto:invenzione chiamata Dio che possa spiegare in modo accettabile i misteri della vita e della morte

in realtà non spiega proprio nulla, non si risolvono le cose affermando che i morti vengono eiettati sulle nuvole

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: libero arbitrio condizionato

Messaggio Da Minsky il Lun 26 Ott - 11:50

Nadine ha scritto:Non so perché continuo a perdere tempo...
Non so perché continui a far perdere tempo a tutti quelli che sono così gentili da prendersi la briga di darti retta...

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13781
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 11 di 12 Precedente  1, 2, 3 ... , 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum