Religione per sempre?

Pagina 6 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Elima il Gio 21 Feb - 11:01

Rasputin ha scritto:
Boccadorata ha scritto:
Rasputin ha scritto:

Non mi interessa! Possono esserci in giro tutti i culi da gara che vuoi, io penso solo al suo!

Non ho, e non devo avere, bisogno di frenarmi.
Si chiama "innamoramento" . Dura dai 6 mesi ad un anno ( feniletilamina, dopamina, ossitocina), poi ,con le endorfine, viene l'amore .
Il suo culo sarà sempre il più importante, ma anche quello delle altre comincerà a non essere così male...
E a quel punto bisogna decidere come mettersi col partner. Ti invito a rileggerti tutto quello che hai scritto sempre qui..
http://atei.forumitalian.com/t4374-la-famiglia-naturale

Sono perfettamente consapevole di tutto ciò. Ho anche scritto che - per esperienze fatte finora - tendo a rimanere fedele (Ma forse il termine più adatto è "Leale") nella misura in cui rimango sessualmente soddisfatto.

Lo standard è già piuttosto alto ed al momento in vista ci sono solo miglioramenti carneval
Se vi fate l'esame del sangue vedrai che i livelli di feniletilamina sono uguali: al momento siete "sincronizzati". Se lei dovesse rimanere incinta tu avresti le nausee e le voglie...
Quando il rapporto si stabilizzerà comincerete a produrre endorfine e la libido calerà.
Nonostante il e il mio partner non siamo una coppia monogama, le endorfine fanno miracoli: quando sta male corro da lui, gli basta sdraiarsi sul divano appoggiando la testa al mio petto che si calma l'asma, cala la febbre e riesce a dormire quasi tutta la notte. Sono meglio del cortisone !! Ah, l'amour....

@ Jillo, discussione già fatta con Diva. Per me tutto, ma non la menzogna.
Lei dice "puoi tradirmi, ma io ho bisogno di te, se mi tradisci non dirmelo"
No, Jillo, non sono parole di una persona innamorata: Bisogno e amore non vanno d'accordo. Il bisogno è possesso e il possesso non è amore. In cuor suo lei pensa che se vai con un'altra lei rimane sola, quindi vai pure con chi vuoi, ma non mi lasciare sola e non spaventarmi con l'idea che possa rimanere sola.
Io sono innamorata, ma non ho "bisogno" del mio uomo. Certo se mi lasciasse ci starei malissimo, probabilmente sarei uno zombi per diversi mesi, ma non crollerebbe il mio mondo. Amore è voler il bene dell'altro, non del proprio.
Tu non tradisci per non farle male, lei non vuole essere tradita per non stare male.
Tu ami, Jillo, non lei.

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da lupetta il Gio 21 Feb - 11:16

jillo ha scritto:

Io amo mia moglie ma non la obbligo ad essermi fedele.
Se mi dicesse "vado con un altro" non la rinchiuderei in una stanza.
Io le ho liberamente promesso fedeltà. A mia volta ho ricevuto la sua libera promessa.
Nessuna pretesa di fedeltà imposta.
La nostra libertà è quella di poter decidere di esserci liberamente e reciprocamente fedeli, per amore, per fede, per cultura, per il nostro vissuto...
Come dice poi Raputin, più correttamente, non è che la fedeltà te la imponi a priori, come fosse un vacuo principio fine a sè stesso. La fedeltà è conseguente e subordinata agli affetti (e a mio avviso anche da altro)... senza i quali essa non potrebbe nemmeno esistere.
Ma non vedo in essa alcuna traccia di imposizione, nè esplicita, nè implicita, nè conscia , nè inconscia.

cosi come Rasputin ha messo in chiaro che non può promettere fedeltà, perchè non è un tipo fedele, c'è chi invece la può promettere perchè lo è.
e se mai dovesse invece avere voglia di andare con un'altro/a la porta è aperta.
ma gli si chiude dietro.
caspita come vi accontentate voi altri...

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Paolo il Gio 21 Feb - 11:17

Ma si possono amare due persone contemporaneamente?

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8608
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Niques il Gio 21 Feb - 11:20

Sì, la mamma e il papà


Ultima modifica di Niques il Gio 21 Feb - 11:21, modificato 1 volta (Ragione : errore)

Niques
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6786
SCALA DI DAWKINS :
12 / 7012 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Elima il Gio 21 Feb - 11:32

Niques ha scritto:Sì, la mamma e il papà
hysterical
Ma purtroppo siamo sempre là ... non è amore, ma bisogno.
Invece i figli si amano davvero. E' vero che i livelli di ossitocina diminuiscono col crescere dei figli, ma non scompaiono.

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da jillo il Gio 21 Feb - 11:42

Boccadorata ha scritto:
Rasputin ha scritto:

Non mi interessa! Possono esserci in giro tutti i culi da gara che vuoi, io penso solo al suo!

Non ho, e non devo avere, bisogno di frenarmi.
Si chiama "innamoramento" . Dura dai 6 mesi ad un anno ( feniletilamina, dopamina, ossitocina), poi ,con le endorfine, viene l'amore .
Il suo culo sarà sempre il più importante, ma anche quello delle altre comincerà a non essere così male...
E a quel punto bisogna decidere come mettersi col partner. Ti invito a rileggerti tutto quello che hai scritto sempre qui..
[url=http://atei.forumitalian.com/t4374-la-famiglia-naturale
http://atei.forumitalian.com/t4374-la-famiglia-naturale[/quote[/url]]

E qualcuono parla anche di crisi del settimo anno.
Non penso rientri nel discorso "innamoramento", fase circoscritto ad un lasso temporale più ristretti. Ma credo c'entrino anche qui le implicazioni chimiche.
Ero fidanzato da 7 anni con mia moglie. (siamo stati insieme ad intermittenza, in un rapporto un po a singhiozzo). Ma quel settimo anno le cose cambiarono.
Mi innamorai del corpo di un'altra ragazza. Una botta improvvisa!
Progressivamente cominciai a provare solo un immenso affetto fraterno per la ragazza che poi avrei sposato. La mia sessualità era tutta rivolta a questa nuova ragazza.
Non lasciai la mia futura moglie, non lo feci solo perchè volevo convincermi fosse una sbandata passeggera. E poi ero troppo affezionato a lei. Ma non riuscivo più a fare l'amore e nemmeno a baciarla... pazzesco.
Con quell'altra invece vivevo praticamente in uno stato di eccitazione continua. Non riuscivo a trascorrere una serata con lei senza buttarmi sul suo corpo. Nàbbestia!
Il giorno della ricorrenza dell'anniversario dell'incontro tra me e la mia futura moglie (eravamo ormai in rotta), ci incontrammo in una sala da thè di Milano, chieccherammo per un po come fossimo amici da sempre, quando ecco che con una dolcezza e tenerezza senza misura mi si porse un anellino d'argento.
Il mio cervello fu resettato e riprogrammato in pochi secondi. seconda botta!
Da quel giorno la mia libido per l'altra si azzerò. Non riuscivo più nemmeno a sostenerne l'odore senza provare fastidio.
Trascorsi meno di due anni da quel giorno la sposai, promettendomi di non abbassare mai più la guardia. Quel matrimonio fu, ed è, la botta! più bella della mia vita.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da jillo il Gio 21 Feb - 11:47

Diva ha scritto:

Io penso che il tuo errore fondamentale (ma speravo che stessi inizando a capirlo!) e' proprio quello di considerare la richiesta di esclusiva e di fedelta' come una dimostrazione d'amore.

Abbiamo solo posizioni differenti.
Tutti e due siamo naturalmente convinti di essere nel giusto.
Ma credo che nessuno dei due sia in errore, e pensavo che nessuno dei due sperasse di voler convincere l'altro.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Sally il Gio 21 Feb - 12:16

jillo ha scritto:
Diva ha scritto:

Io penso che il tuo errore fondamentale (ma speravo che stessi inizando a capirlo!) e' proprio quello di considerare la richiesta di esclusiva e di fedelta' come una dimostrazione d'amore.

Abbiamo solo posizioni differenti.
Tutti e due siamo naturalmente convinti di essere nel giusto.
Ma credo che nessuno dei due sia in errore, e pensavo che nessuno dei due sperasse di voler convincere l'altro.

Certo, scusa se ti e' parso che volessi imporre su di te la mia opinipne. Figurati se potrei mai tenere un comportamento simile dopo aver predicato il diritto di ciascuno di autodeterminarsi! Il mio e' semplice trasporto, amore per la discussione... essendo una persona passionale tendo a poratre avanti con veemenza le mie idee. Se poi i miei interlocutori sono persone che reputo intelligenti, la cosa si accentua ancora maggiormente!

Aggiungo comunque che non ci sarebbe nulla di male in un eventuale "riposizionamento" delle proprie idee. In fin dei conti noi ci confrontiamo con gli altri anche per questo, o sbaglio? Come disse J. R. Lowell "solo i morti e gli stupidi non cambiano mai opinione". Io proprio in questi giorni ho avuto modo di riflettere grazie ad un confronto con Boccadorata e di rendermi conto dell'irragionevolezza di alcune mie posizioni, che ho prontamente rivisto... Se questo accade non e' un segno di debolezza, ma di intelligenza! ok

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da jillo il Gio 21 Feb - 13:01

Boccadorata ha scritto:
@ Jillo, discussione già fatta con Diva. Per me tutto, ma non la menzogna.
Lei dice "puoi tradirmi, ma io ho bisogno di te, se mi tradisci non dirmelo"

Solo per precisare non mi ha detto "puoi tradirmi" mi ha setto "se tu mi tradissi..."

Boccadorata ha scritto:

No, Jillo, non sono parole di una persona innamorata: Bisogno e amore non vanno d'accordo. Il bisogno è possesso e il possesso non è amore. In cuor suo lei pensa che se vai con un'altra lei rimane sola, quindi vai pure con chi vuoi, ma non mi lasciare sola e non spaventarmi con l'idea che possa rimanere sola.
Io sono innamorata, ma non ho "bisogno" del mio uomo. Certo se mi lasciasse ci starei malissimo, probabilmente sarei uno zombi per diversi mesi, ma non crollerebbe il mio mondo. Amore è voler il bene dell'altro, non del proprio.
Tu non tradisci per non farle male, lei non vuole essere tradita per non stare male.
Tu ami, Jillo, non lei.

"Amore è volere il bene dell'altro non il proprio".
Allora fare del male alla persona che amiamo, per soddisfare con altri la nostra libido, questo è amore?


Se amo mia moglie ho bisogno di lei. Ma chi lo dice che il bisgno esprime volontà di possesso.
Il possesso (mutuo la definizione dal codice civile) si esplicita in un potere di fatto su una cosa corrispondente all'esercizio del diritto di proprietà. Insomma fai di quella cosa o persona quello che ti pare.
Se dico ho bisogno di te, non sto chiudendo sottochiave quella persona. Sto dicendo che per me sei preziosa e sono felice se mi stai accanto. Se poi te ne vuoi andare, sei libera di farlo (ai tempi della schiavitù, gli schiavi, proprietà del padrone, non godevano di questa libertà).
Certo che il suo starmi accanto soddisfa un mio bisogno. Ma come fai a dire con coerenza
"amo il mio uomo", "non ho bisogno di lui", "se mi lasciasse starei male".
Certo che staresti male, la sua presenza accanto a te è condizione per il tuo stare bene. Hai bisogno di lui per non stare male... (indipendentemente dal fatto che se uno viene mollato, prima o poi se ne farà una ragione, cercherà di difendersi dagli assalti dello sconforto e troverà altri motivi per tornare a in pace con sè e il mondo!!!).
Io non possiedo nulla.
Ho semmai un obbiettivo a lungo termine che è quello di vivere ed invecchiare accanto mia moglie. E' un obbiettivo condiviso con mia moglie.
Stiamo bene e siamo felici di stare insieme.
Crediamo nel nostro rapporto e cerchiamo di sostenerci e difenderlo da tutto quanto possa distruggerlo e allontanarci l'uno dall'altra. Per questo tradire significa non solo andare a letto con altre, ma anche litigare, perdere desiderio per l'altro, perdere la voglia di dialogo di raccontardi, di condivisione.
Come puoi leggere, l'unica cosa che entrambi abbiamo paura di perdere è l'altro.
Al centro del nostro rapporto c'è l'altro, non i valori e nemmeno l'istituto del matrimonio.
(nè i valori nè il matrimonio avrebbero più anima se perdessimo l'altro).
Mi viene da ridere, o piangere, quando sento mariti dire "non le faccio mancare nulla, accompagno i bambini a scuola ogni mattina, le ho comprato questo e quello..."
Quando si arriva a fare l'elenco dei doveri assolti si è arrivati alla frutta, si sta facendo del rapporto un totem senza anima e senza vita, è lui al centro del rapporto, è la relazione fine a sè o un matrimonio ormai spento... si è persa la complicità con l'altro.
Per mantenere vivo il rapporto, in questa prospettiva, occorre alimentarlo ogni giorno... e come scrissi, senza abbassare mai la guardia nella riciporca fedeltà.
Se rinunciare a qualcosa significa poter stare insieme a te oggi e ancora domani, io preferisco stare con te oggi domani e dopodomani.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Lyallii il Gio 21 Feb - 13:27

Anche io rinunzierei a fare sesso con un altra persona per stare con mio marito, perche lo amo ma credo che il suo modo di pensare sia un limite se devo essere onesta... Perche devo rinunciare a qualcosa se questo qualcosa che farei alla fine riguarda solo me, il mio corpo e non ha niente a che vedere con lui?? Io alla fine accetto mio marito che è possessivo e geloso, ma non credo che sia una cosa giusta!

Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Minsky il Gio 21 Feb - 13:55

jillo ha scritto:Sono sicuro che una stupenda suite è da sempre stata allestita anche per te, mio caro.
Dovresti solo cercare la strada giusta per arrivarci.
Orpo! Guarda che ci conto, eh. Però, dovresti essere un pochino più preciso riguardo alla "stupenda suite"... vorrei valutare attentamente se il paradiso che mi offre il tuo dio è davvero il migliore. Mi sarebbe piaciuto, per esempio, saperne di più su quello di Maometto, ma appena ho scritto su un forum islamico che avrei voluto qualche informazione sul loro paradiso, perché mi sembrava più convincente di quello cristiano, mi hanno bannato immediatamente e senza spiegazioni. Sono davvero dei villani, ma non c'era da aspettarsi nient'altro.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14052
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da jillo il Gio 21 Feb - 14:07

Maylea83 ha scritto:Anche io rinunzierei a fare sesso con un altra persona per stare con mio marito, perche lo amo ma credo che il suo modo di pensare sia un limite se devo essere onesta... Perche devo rinunciare a qualcosa se questo qualcosa che farei alla fine riguarda solo me, il mio corpo e non ha niente a che vedere con lui?? Io alla fine accetto mio marito che è possessivo e geloso, ma non credo che sia una cosa giusta!

Non sindaco su quello in cui credi.
Ma non penso che il tuo corpo non abbia nulla a che fare con tuo marito.
Corpo, idee, valori sono condivisi col conuige. Ciascuno mantiene la sua individualità. Ciascuno la sua unicità. Ciascuno resta sè stesso nella reciproca condivisione di sè.
Io sto assieme a mia moglie anche col corpo.
Dare il mio corpo a lei è anche un dovere. Ci siamo sposati anche per costruire un'intesa fatta di fisicità.
Potrei non aver "voglia" una volta, due, alla terza mia moglie mi direbbe "ooooeeeh ecche è, non ti piaccio più?". Se la voglia passa, ce la si fa tornare. Se la voglia c'è sempre occorre contemperarla anche con le esigenze dell'altro. Come avviene in qualsiasi forma si voglia imbastire un dialogo con qualcuno.

Ma il referente per questo tipo di dialogo, a parer mio, può essere solo il conigue.
Penso all'intimità dell'atto sessuale. Io personalmente non leggo nella sessualità un canale ordinario di comunicazione. Non è come parlare o scrivere, chiaccherare al telefono, digitare su una tastiera... questo puoi farlo con chiunque. Su questo piano, potresti spingerti anche a svelare la parte più intima del tuo animo. Ma fare l'amore con una persona, è per me un'altra cosa.

Come canta Ligabue: ci siamo scambiati la pelle, le anime. le ossa...

E' così. Tutto metti a disposizione dell'altro e tutto ti prendi dell'altro, senza riserve. Dalla quella pelle superficiale che mostri a tutti, al quelle tue ossa che ti sostengono, all'anima che ora non puoi più nascondere. Tutto condividi, in un nuda e totale esposizione di te (anche in senso lato).
E' molto più facile innamorarsi di qualcuno andandoci a letto che non parlandoci per telefono. E poi la linea divisoria tra sesso e amore può essere impercettibile. Un passo e ti trovi nei casini.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da jillo il Gio 21 Feb - 14:15

Minsky ha scritto:
jillo ha scritto:Sono sicuro che una stupenda suite è da sempre stata allestita anche per te, mio caro.
Dovresti solo cercare la strada giusta per arrivarci.
Orpo! Guarda che ci conto, eh. Però, dovresti essere un pochino più preciso riguardo alla "stupenda suite"... vorrei valutare attentamente se il paradiso che mi offre il tuo dio è davvero il migliore. Mi sarebbe piaciuto, per esempio, saperne di più su quello di Maometto, ma appena ho scritto su un forum islamico che avrei voluto qualche informazione sul loro paradiso, perché mi sembrava più convincente di quello cristiano, mi hanno bannato immediatamente e senza spiegazioni. Sono davvero dei villani, ma non c'era da aspettarsi nient'altro.

Guarda bel Minsky, qualche riflesso di questo paradiso ti è di certo passato di fronte agli occhi molte volte.
E un pezzetto della bellezza di questo paradiso è già dentro di te. Quel pezzetto io te l'ho visto.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Rasputin il Gio 21 Feb - 14:19

Boccadorata ha scritto:
Se vi fate l'esame del sangue vedrai che i livelli di feniletilamina sono uguali: al momento siete "sincronizzati". Se lei dovesse rimanere incinta tu avresti le nausee e le voglie...

Ehm, riguardo i livelli ti posso credere sulla parola, sul resto visto che ne ho fatta esperienza ti pregherei di credere alla mia: no.

Boccadorata ha scritto:Quando il rapporto si stabilizzerà comincerete a produrre endorfine e la libido calerà.

Attenzione alle circostanze, al momento abbiamo poche occasioni e poco tempo, quindi il livello attuale di libido non viene soddisfatto; inoltre ci sono altri problemi, lei è - sempre dovuto alle circostanze, imminente separazione, genitori che non la appoggiano ecc. - sotto stress quindi la poca attività sessuale risente oltretutto anche di quello.

Con l'ultima donna con cui ho convissuto (2 anni) l'attività è rimasta pressoché costante, da 1 a 2 volte/24 ore.

Boccadorata ha scritto:Nonostante il e il mio partner non siamo una coppia monogama, le endorfine fanno miracoli: quando sta male corro da lui, gli basta sdraiarsi sul divano appoggiando la testa al mio petto che si calma l'asma, cala la febbre e riesce a dormire quasi tutta la notte. Sono meglio del cortisone !! Ah, l'amour...

Ah beh, non c'è bisogno che mi spieghi che le endorfine hanno un influsso sul sistema immunitario wink..

EDIT scusate tutti l'OT mostruoso

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49552
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Paolo il Gio 21 Feb - 14:25

Provo a riformulare la domanda che ho posto prima.
Secondo voi è possibile per un uomo amare due donne, con le quali non ha alcun vincolo di parente, nello stesso tempo? E per una donna? Intendo due uomini con cui non ha vincoli di parentela?

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8608
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Lyallii il Gio 21 Feb - 14:29

@jill tu la pensi come mio marito, mi sembra di parlare con lui! Solo che lui non mi perdonerebbe... Beh spiegami questa cosa perche io non la capisco e parlarne con mio marito è difficile perche per lui parlare di eventuali tradimenti vuol dire che ho pensato di tradirlo e comincia ad essere sospettoso perciò evito.
Quando ero incinta, praticamente dal primo giorno all ultimo cioè per otto mesi, non ho mai avuto voglia, lo facevo solo per amore suo perche sapevo che non mi avrebbe mai tradito, e per un tipo come lui che se due giorni non fa niente diventa nervoso e scontroso era difficile astenersi... Io piu volte gli dissi che se ogni tanto si concedeva qualche scappatella per me non era un problema... E lui non solo rifiutava l idea ma si offendeva pure! Ora io praticamente vomitavo ad ogni odore e credimi l odore del sesso mi faceva proprio nauseare e quindi io ero scontenta e lui pure... Perche lui non mi forzava anche se aveva voglia, a me dispiaceva per lui... Ora visto che questo è un caso limite, perche per forza resistere??? Voglio dire per te non ci sono casi e casi???

Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Niques il Gio 21 Feb - 14:32

Scusa, non volevo eclissare la tua domanda con una facezia.
Intendi contemporaneamente?
Mai successo nulla di simile, ma penso di sì.
Alcuni affermano di amare due persone contemporaneamente, ma prima o poi scelgono...
Dipende se concepisci l'amore come dare tutto stesso/a oppure volere sopra ogni cosa il benessere e felicità dell'altro/a.


Ultima modifica di Niques il Gio 21 Feb - 14:36, modificato 2 volte

Niques
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6786
SCALA DI DAWKINS :
12 / 7012 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da lupetta il Gio 21 Feb - 14:34

Paolo ha scritto:Provo a riformulare la domanda che ho posto prima.
Secondo voi è possibile per un uomo amare due donne, con le quali non ha alcun vincolo di parente, nello stesso tempo? E per una donna? Intendo due uomini con cui non ha vincoli di parentela?
secondo me si.
si possono amare due partner contemporaneamente.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Lyallii il Gio 21 Feb - 14:35

Secondo me no, o meglio a me non è mai capitato.

Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Paolo il Gio 21 Feb - 14:36

Si anche io sono di questo avviso. Ma allora che senso ha parlare di fedeltà? O meglio, la fedeltà come la intende Jillo !

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8608
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Niques il Gio 21 Feb - 14:38

Ma che è sta storia di sforzarsi di fare l'amore con il proprio compagno?

Niques
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6786
SCALA DI DAWKINS :
12 / 7012 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Paolo il Gio 21 Feb - 14:40

Maylea83 ha scritto:@jill tu la pensi come mio marito, mi sembra di parlare con lui! Solo che lui non mi perdonerebbe... Beh spiegami questa cosa perche io non la capisco e parlarne con mio marito è difficile perche per lui parlare di eventuali tradimenti vuol dire che ho pensato di tradirlo e comincia ad essere sospettoso perciò evito.
Quando ero incinta, praticamente dal primo giorno all ultimo cioè per otto mesi, non ho mai avuto voglia, lo facevo solo per amore suo perche sapevo che non mi avrebbe mai tradito, e per un tipo come lui che se due giorni non fa niente diventa nervoso e scontroso era difficile astenersi... Io piu volte gli dissi che se ogni tanto si concedeva qualche scappatella per me non era un problema... E lui non solo rifiutava l idea ma si offendeva pure! Ora io praticamente vomitavo ad ogni odore e credimi l odore del sesso mi faceva proprio nauseare e quindi io ero scontenta e lui pure... Perche lui non mi forzava anche se aveva voglia, a me dispiaceva per lui... Ora visto che questo è un caso limite, perche per forza resistere??? Voglio dire per te non ci sono casi e casi???

Guarda che il tuo caso, che caso non è, è del tutto naturale. Durante la gravidanza vi è l'aumento della prolattina, che è un ormone che, come dice il nome, fa venire il latte alla donna. Però ha anche l'effetto di abbassare la libido, proprio per far si che la donna non abbia altri rapporti. Poi l'abbassamento penso vari da donna a donna. Nel tuo caso si vede che ha agito in modo deciso!!

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8608
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Niques il Gio 21 Feb - 14:41

Paolo ha scritto:Si anche io sono di questo avviso. Ma allora che senso ha parlare di fedeltà? O meglio, la fedeltà come la intende Jillo !

Una cosa è amare due persone, un'altra stabilire un rapporto d'amore con due persone (un po' complicato, specialmente se le due altre persone in questione non si amano a loro volta! E ce ne vuole!)
Per questo, dicevo, arriva comunque il momento della scelta...

Niques
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6786
SCALA DI DAWKINS :
12 / 7012 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da Elima il Gio 21 Feb - 14:47

lupetta ha scritto:
Paolo ha scritto:Provo a riformulare la domanda che ho posto prima.
Secondo voi è possibile per un uomo amare due donne, con le quali non ha alcun vincolo di parente, nello stesso tempo? E per una donna? Intendo due uomini con cui non ha vincoli di parentela?
secondo me si.
si possono amare due partner contemporaneamente.
Palma d'oro alla contraddizione !!!
Cmq: a me non è mai successo, ma non sono una che si innamora facilmente. Una mia amica ha vissuto per vent'anni una relazione bigama confessandomi che non avrebbe mai potuto scegliere e quando uno dei due l'ha mollata anche la relazione con l'altro ha cominciato a vacillare e a diventare difficile.

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Religione per sempre?

Messaggio Da lupetta il Gio 21 Feb - 14:49

Paolo ha scritto:Si anche io sono di questo avviso. Ma allora che senso ha parlare di fedeltà? O meglio, la fedeltà come la intende Jillo !
ha senso nel momento in cui ti impegni in un rapporto volutamente univoco.
esempio:
- ho voglia di vivere una relazione aperta e libera, senza vincoli, scelgo Rasputin, poichè ha dichiarato che non può promettere fedeltà
-ho voglia di un rapporto univoco, di costruire qualcosa di esclusivo con una persona, scelgo jillo, perchè promette fedeltà ed è quello che cerco.
se Rasputin va anche con altre donne non me ne può fregare di meno e me lo aspetto, se lo fa jillo non va bene, perchè sono diversi i presupposti della relazione.
-non obbligo Rasputin alla fedeltà, non obbligo jillo ad una relazione aperta.
-mi innamoro di Rasputin? ne parliamo e gli spiego che vorrei che lui stesse solo con me, lui mi dice che non può garantirmelo.io lo mollo e mi faccio passare la cotta.
-Rasputin mi confessa che ama me ed un' altra donna insieme. va bene.
-jillo mi confessa che ama me ed un'altra donna insieme.lo mollo.
chiaro no?
non capisco perchè non capite le differenze.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum