Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da Phoenix il Mar 26 Lug - 9:27

Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia
Una ricerca condotta tra ricercatori italiani e francesi ha confermato che l’acqua capta le onde di bassa frequenza del DNA e le memorizza per poi ritrasmetterle in modo amplificato.

“DNA, waves and water”, questo è il titolo dello studio pubblicato nel Journal of Physics e ha, come firmatari del progetto fisici, matematici e medici che, parallelamente, hanno lavorato sullo stesso progetto per arrivare a una soluzione condivisa. Si tratta del premio Nobel per la medicina, Luc Montagnier, i biologi Lavallè e Aissa, il fisico International Institute for Biophotonics, di Neuss in Germania Emilio Del Giudice, il fisico teorico del Dipartimento di matematica ed informatica dell' Università di Salerno Giuseppe Vitello e il fisico del White Hb di Milano Alberto Tedeschi.
La tesi esposta, in realtà, non è nuova ma tale teoria, che circola dalla fine degli anni ’80 non aveva ancora un fondamento scientifico.

Campi di applicazione della ricerca
I vantaggi dello studio sono innumerevoli e applicabili in diversi campi da quello macroscopico dell’astrofisica a quello microscopico del corpo umano. Basta pensare, infatti, che il solo corpo umano è composto dall’80% di acqua nei bambini fino a scendere al 65% negli anziani e nel cervello, comunque, la percentuale rimane sempre alta dato che la materia cerebrale letteralmente galleggia nel liquido.
L’acqua, inoltre, è presente in grande abbondanza nel pianeta terra e, addirittura, nell’universo.

Quanti misteri ancora ignoti potranno essere decifrati?
La raccolta di un campione di acqua successivamente analizzato può trasmettere innumerevoli informazioni sul “viaggio” intrapreso e su cosa quella materia ha incontrato nel suo percorso.
Dal punto di vista medico, invece, sarà possibile analizzare l’acqua biologica presente nel nostro corpo e sfruttarla per rendere le cure più efficaci. Una biopsia, infatti, consentirebbe di individuare malattie quali Alzheimer, Parkinson, sclerosi multipla, artrite reumatoide, Hiv-Aids, influenza A o epatite C e, successivamente, i farmaci diluiti nel liquido potranno diminuire la quantità del principio attivo immesso nel corso riducendone anche gli eventuali effetti collaterali.
Le conclusioni della ricerca e la rivista che ha deciso di pubblicare lo studio comporta un altro risultato sorprendente sottolineata da uno dei ricercatori, il Prof. Giuseppe Vitello: “Il dato molto importante da sottolineare è che una rivista ufficiale di fisica come il Journal of Physics ha pubblicato per la prima volta una ricerca che normalmente sarebbe di competenza di un Journal di biologia o medicina. Un passo ulteriore a dimostrazione che la moderna fisica quantistica può dare un contributo fondamentale alle ricerche mediche di frontiera”.

Omeopatia
La lettura dello scritto scientifico potrebbe generare un’analogia con i principi sui quali si basa l’omeopatia, vale a dire l’assorbimento di sostanze o principi attivi tramite l’acqua. Un fondamento potrebbe esserci anche se non tutti i dettami di questa scienza officinale sono automaticamente confermati dalla presenza e trasmissione di onde tramite l’acqua.
Ed è per questo che i medici, nonostante questa scoperta, sconsigliano ai malati di affidarsi esclusivamente a questa cura ma, al contrario, di farsi seguire da un professionista che possa individuare la diagnosi e la terapia più idonea.

Marcella Sardo
http://www.corriereinformazione.it/2011072612204/formazione-e-universita/mondo-accademico/dna-onde-e-acqua-una-scoperta-che-poggia-su-fisica-medicina-e-omeopatia.html
avatar
Phoenix
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2058
Età : 46
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.10

https://twitter.com/PhoenixEclipse1

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da alberto il Mar 26 Lug - 9:35

premesso che mi interessa e vorrei saperne di più, io questa la chiamo disinformazione.
mi sembra un articolo pretestuoso nel titolo, sibillino nella affermazione iniziale e totalmente inutile e fumoso nel resto.
(naturalmente la critica non è rivolta a mavalà che invece ringrazio per il link! ok )

alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2604
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 26.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da jessica il Mar 26 Lug - 10:59

secondo me montagnier si è comprato pure il jop...
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6698
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da maxsar il Mar 26 Lug - 11:07

http://www.nature.com/news/2004/041004/full/news041004-19.html

Un po' di anni fa; dovevo inserirlo nel topic dell'omeopatia, ma leggendo il ritorno della memoria dell'acqua posto qui.
avatar
maxsar
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1342
Età : 32
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da oddvod56 il Mar 26 Lug - 12:33

finalmente i soldi dati a questi ricercatori hanno dato i suoi frutti, incredibile
concordo con alberto ci vuole piu informazione ma comunque è gia un inizio ora devono solo fare in modo che queste cure possano essere usate se no facciamo a fine di quella nuova cura della sclerosi multipla che in italia ci è volto un secolo per essere accettata dal ministero della salute
avatar
oddvod56
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1725
Età : 22
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da Phoenix il Mar 26 Lug - 12:39

alberto ha scritto:premesso che mi interessa e vorrei saperne di più, io questa la chiamo disinformazione.
mi sembra un articolo pretestuoso nel titolo, sibillino nella affermazione iniziale e totalmente inutile e fumoso nel resto.
(naturalmente la critica non è rivolta a mavalà che invece ringrazio per il link! ok )
heheh di niente. Anche io stavo cercando qualcosa di più chiaro, ma al momento non ce ancora gran che in rete..in ogni caso sapiamo che successo qualcosa..forse già domani ci saranno più informazioni specifiche.
avatar
Phoenix
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2058
Età : 46
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.10

https://twitter.com/PhoenixEclipse1

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da oddvod56 il Mar 26 Lug - 12:46

evidentemente devono ancora fare l' annuncio ufficiale ufficiale, per domani dovrebbe esserci qualcosa (visione ottimistica)
avatar
oddvod56
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1725
Età : 22
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da maxsar il Mar 26 Lug - 12:50

è gia un inizio ora devono solo fare in modo che queste cure possano essere usate

Me ne frega poco sul fatto di come potrebbe funzionare (voglio essere buono, parlo in uno stadio iniziale); ma se tutti i trials clinici di derivazione omeopatica hanno un andamento che segue quello del placebo c'è ben poco da parlare o da prendere in considerazione...

Se poi leggi l'articolo (faccio affidamento su quello postato) non parla minimamente del fatto che un determinato composto X è stata provata su due corti x1 e x2 con un miglioramento statisticamente significativo e riproducibile e che l'acqua usata in tali sperimentazioni ha avuto modificazioni omogenee (ovviamente con un certo range) rispetto a quella di fonte (che nel gruppo di controllo avrebbe potuto avere un effetto compatibile con il placebo).

E' anche vero che è un rivista fisica ed adotta modelli tipici della propria disciplina, ma non capisco questa generalizzazione sul possibile meccanismo dell'omeopatia (di cui prima di parlare del meccanismo sarebbe da trovare l'esistenza).

La parte sull'acqua corporea e dna è veramente fumosa, può essere benissimo che per far sensazionalismo si siano presi un paio di principi dall'abstract, generalizzandoli al mondo per poi lanciarsi in collegamenti fisico-quantico-medici; vedremo.
avatar
maxsar
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1342
Età : 32
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da jessica il Mar 26 Lug - 13:40

maxsar ha scritto:Me ne frega poco sul fatto di come potrebbe funzionare (voglio essere buono, parlo in uno stadio iniziale); ma se tutti i trials clinici di derivazione omeopatica hanno un andamento che segue quello del placebo c'è ben poco da parlare o da prendere in considerazione...

Se poi leggi l'articolo (faccio affidamento su quello postato) non parla minimamente del fatto che un determinato composto X è stata provata su due corti x1 e x2 con un miglioramento statisticamente significativo e riproducibile e che l'acqua usata in tali sperimentazioni ha avuto modificazioni omogenee (ovviamente con un certo range) rispetto a quella di fonte (che nel gruppo di controllo avrebbe potuto avere un effetto compatibile con il placebo).

E' anche vero che è un rivista fisica ed adotta modelli tipici della propria disciplina, ma non capisco questa generalizzazione sul possibile meccanismo dell'omeopatia (di cui prima di parlare del meccanismo sarebbe da trovare l'esistenza).

La parte sull'acqua corporea e dna è veramente fumosa, può essere benissimo che per far sensazionalismo si siano presi un paio di principi dall'abstract, generalizzandoli al mondo per poi lanciarsi in collegamenti fisico-quantico-medici; vedremo.
al solito, di omeopatia l'articolo non ne parla. al di là delle polemiche omeopatice\magiche, mi pare indicativo che a pubblicarlo sia stata una rivista di fisica...
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6698
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da doctor Faust il Ven 29 Lug - 10:07

ho letto l'rticolo e non mi dice nulla di comprensibile.

Evidentemente non sono all'altezza.

doctor Faust
-------------
-------------

Numero di messaggi : 157
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 22.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da Rasputin il Ven 29 Lug - 10:41

doctor Faust ha scritto:ho letto l'rticolo e non mi dice nulla di comprensibile.

Evidentemente non sono all'altezza.

Dissento. Quando non si capisce qualcosa, in genere è colpa di chi spiega (Male) wink..

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50328
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da Giampy il Ven 29 Lug - 16:33

Rasputin ha scritto:
doctor Faust ha scritto:ho letto l'rticolo e non mi dice nulla di comprensibile.

Evidentemente non sono all'altezza.

Dissento. Quando non si capisce qualcosa, in genere è colpa di chi spiega (Male)

avatar
Giampy
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 393
Età : 34
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Ex paleoantropologo
SCALA DI DAWKINS :
68 / 7068 / 70

Data d'iscrizione : 04.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da jessica il Ven 29 Lug - 18:32

Rasputin ha scritto:Dissento. Quando non si capisce qualcosa, in genere è colpa di chi spiega (Male)

beh insomma, è impossibile pensare che tu ti metta a leggere un articolo specialistico in una rivista di dinamica del volo spaziale e ci capisca qualcosa se hai studiato legge...

ma questa non è mica colpa dell'autore, lui non sta scrivendo per te.
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6698
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da maxsar il Ven 29 Lug - 19:14

beh insomma, è impossibile pensare che tu ti metta a leggere un articolo specialistico in una rivista di dinamica del volo spaziale e ci capisca qualcosa se hai studiato legge...

ma questa non è mica colpa dell'autore, lui non sta scrivendo per te.

Vero, ma penso che il Rasp si riferisse allo specifico articolo (postato all'inizio del topic) che non dovrebbe avere velleità specialistiche, ma di comunicazione per un pubblico più ampio e meno skillato.
La comunicazione dovrebbe avere un po' il ruolo di volano senza cadere nell'iperspecialistico, ma mantendo un certo rigore e senza promettere oceani quando si sta lavorando a una piscina (i famosi aspirapolvere nucleari degli anni '70 carneval ).
Purtroppo il panorama non è bellissimo.
avatar
maxsar
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1342
Età : 32
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da jessica il Ven 29 Lug - 19:48

ahhhh...avevo capito che si riferisse all'articolo originale
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6698
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da Rasputin il Ven 29 Lug - 20:40

jessica ha scritto:ahhhh...avevo capito che si riferisse all'articolo originale

Ne capisci di cose tu eh

specie di quelle che non ci sono carneval

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50328
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da doctor Faust il Sab 30 Lug - 10:04

mavalà ha scritto:Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia
Una ricerca condotta tra ricercatori italiani e francesi ha confermato che l’acqua capta le onde di bassa frequenza del DNA e le memorizza per poi ritrasmetterle in modo amplificato.

A me pareva che l'acqua captasse tutte le onde, di alta e bassa frequenza, per cui la cosa non mi pare strana.

“DNA, waves and water”, questo è il titolo dello studio pubblicato nel Journal of Physics e ha, come firmatari del progetto fisici, matematici e medici che, parallelamente, hanno lavorato sullo stesso progetto per arrivare a una soluzione condivisa. Si tratta del premio Nobel per la medicina, Luc Montagnier, i biologi Lavallè e Aissa, il fisico International Institute for Biophotonics, di Neuss in Germania Emilio Del Giudice, il fisico teorico del Dipartimento di matematica ed informatica dell' Università di Salerno Giuseppe Vitello e il fisico del White Hb di Milano Alberto Tedeschi.
La tesi esposta, in realtà, non è nuova ma tale teoria, che circola dalla fine degli anni ’80 non aveva ancora un fondamento scientifico.

Presuno sia la storia delle memoria dell'acqua.

Campi di applicazione della ricerca
I vantaggi dello studio sono innumerevoli e applicabili in diversi campi da quello macroscopico dell’astrofisica a quello microscopico del corpo umano. Basta pensare, infatti, che il solo corpo umano è composto dall’80% di acqua nei bambini fino a scendere al 65% negli anziani e nel cervello, comunque, la percentuale rimane sempre alta dato che la materia cerebrale letteralmente galleggia nel liquido.
L’acqua, inoltre, è presente in grande abbondanza nel pianeta terra e, addirittura, nell’universo.

Niente di nuovo, visto che siamo usciti dal mare e ci portiamo appresso una soluzione salina in cui continuare a galleggiare. Come tutti gli esseri viventi, del resto.

Quanti misteri ancora ignoti potranno essere decifrati?
La raccolta di un campione di acqua successivamente analizzato può trasmettere innumerevoli informazioni sul “viaggio” intrapreso e su cosa quella materia ha incontrato nel suo percorso.

Penso che una goccia di acqua piovana abbia in se tutte le memorie del mondo, visto che non fa altro che riciclarsi attraverso i quattro elementi in un ciclo continuo.

Dal punto di vista medico, invece, sarà possibile analizzare l’acqua biologica presente nel nostro corpo e sfruttarla per rendere le cure più efficaci. Una biopsia, infatti, consentirebbe di individuare malattie quali Alzheimer, Parkinson, sclerosi multipla, artrite reumatoide, Hiv-Aids, influenza A o epatite C e, successivamente, i farmaci diluiti nel liquido potranno diminuire la quantità del principio attivo immesso nel corso riducendone anche gli eventuali effetti collaterali.

Ma perche, adesso i farmaci introdotti per via sitemica, dove vanno? Non si diluiscono nei liquidi corporei, dove la componente maggiore e' l'acqua? Dal sangue, alla linfa, a secreti ed escreti, a essudati e trasudati?
I farmaci non vengono eliminati attraveso la bile? l'urina? il sudore? gli essudati?cioe' l'acqua?

Le conclusioni della ricerca e la rivista che ha deciso di pubblicare lo studio comporta un altro risultato sorprendente sottolineata da uno dei ricercatori, il Prof. Giuseppe Vitello: “Il dato molto importante da sottolineare è che una rivista ufficiale di fisica come il Journal of Physics ha pubblicato per la prima volta una ricerca che normalmente sarebbe di competenza di un Journal di biologia o medicina. Un passo ulteriore a dimostrazione che la moderna fisica quantistica può dare un contributo fondamentale alle ricerche mediche di frontiera”.

Ben venga la collaborazione fra discipline, ma in questo caso dove sta? Per ora e' solo un articolo di biologia su una rivista di fisica.

Omeopatia
La lettura dello scritto scientifico potrebbe generare un’analogia con i principi sui quali si basa l’omeopatia, vale a dire l’assorbimento di sostanze o principi attivi tramite l’acqua.

Ma l'omeopatia non si basa sull'assorbimento di sostanze e principi attivi, ma sulla ricezione e trasmissione di un gradiente energetico non meglio precisato.

Un fondamento potrebbe esserci anche se non tutti i dettami di questa scienza officinale sono automaticamente confermati dalla presenza e trasmissione di onde tramite l’acqua.

Ma io direi proprio nessuno. Un'onda e' un'onda. Metterla in relazione con qualcosa di specifico come una quadro clinico è semplicemente una fantasia.

Ed è per questo che i medici, nonostante questa scoperta, sconsigliano ai malati di affidarsi esclusivamente a questa cura ma, al contrario, di farsi seguire da un professionista che possa individuare la diagnosi e la terapia più idonea.

Ma nessun malato che sia nel possesso delle sue facolta mentali si affiderebbe completamente all'omeopatia, perche' sarebbe da internare.

Marcella Sardo
http://www.corriereinformazione.it/2011072612204/formazione-e-universita/mondo-accademico/dna-onde-e-acqua-una-scoperta-che-poggia-su-fisica-medicina-e-omeopatia.html

Questa Marcella ha le idee più confuse delle mie.

doctor Faust
-------------
-------------

Numero di messaggi : 157
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 22.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da jessica il Lun 1 Ago - 8:47

doctor Faust ha scritto:Ben venga la collaborazione fra discipline, ma in questo caso dove sta? Per ora e' solo un articolo di biologia su una rivista di fisica.

non direi, tutta la sezione 3 è dedicata al quadro teorico.
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6698
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da Giampy il Ven 12 Ago - 13:52

http://www.scienzainrete.it/contenuto/articolo/tornano-le-illusioni-della-memoria-dellacqua
avatar
Giampy
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 393
Età : 34
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Ex paleoantropologo
SCALA DI DAWKINS :
68 / 7068 / 70

Data d'iscrizione : 04.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da franco il Mar 23 Ago - 10:39

Contribuisco anche io nel mio piccolo:
Non credo all'omeopatia... a proprietà nascoste (e non dimostrabili) dell'acqua.
D'altro canto l'acqua ha proprietà eccezionali, dovute al fatto che la molecola di H2-O, per una questione di angoli fra orbitali elettronici e edi rapporti dimensionali fra gli atomi di idrogeno ed ossigeno, presenta una conformazione a 105° che la rendono elettrostaticamente bipolare e la fanno funzionare come un cuneo per scomporre e ionizzare le sostanze (solvente universale).
Se l'angolo molecolare fosse stato di 180° non sarebbe stato possibile l'insorgere della vita.
(Qui non è il caso di riproporre le questioni inerenti il principio antropico)
Nulla di magico o attribuibile ad un disegno divino: dipende solo dal rapporto dimensionale fra gli atomi di idrogeno ed ossigeno e dalla configurazione degli orbitali (solo una questione geometrica!).
E non c'è altro...l'omeopatia è acqua fresca! e come capacità curative ha la stessa efficacia di un pellegrinaggio a Lourdes: un trecentesimo rispetto alle probabilità di guarigione spontanea.
avatar
franco
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 94
Località : pe
Occupazione/Hobby : tiro a segno-pesca
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 21.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da Rasputin il Mar 23 Ago - 11:13

franco ha scritto:Contribuisco anche io nel mio piccolo:
Non credo all'omeopatia... a proprietà nascoste (e non dimostrabili) dell'acqua.
D'altro canto l'acqua ha proprietà eccezionali, dovute al fatto che la molecola di H2-O, per una questione di angoli fra orbitali elettronici e edi rapporti dimensionali fra gli atomi di idrogeno ed ossigeno, presenta una conformazione a 105° che la rendono elettrostaticamente bipolare e la fanno funzionare come un cuneo per scomporre e ionizzare le sostanze (solvente universale).
Se l'angolo molecolare fosse stato di 180° non sarebbe stato possibile l'insorgere della vita.
(Qui non è il caso di riproporre le questioni inerenti il principio antropico)
Nulla di magico o attribuibile ad un disegno divino: dipende solo dal rapporto dimensionale fra gli atomi di idrogeno ed ossigeno e dalla configurazione degli orbitali (solo una questione geometrica!).
E non c'è altro...l'omeopatia è acqua fresca! e come capacità curative ha la stessa efficacia di un pellegrinaggio a Lourdes: un trecentesimo rispetto alle probabilità di guarigione spontanea.

quoto..

Sono contento che qui ci siano utenti come te ok

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50328
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da gianni3 il Sab 24 Set - 15:08

Rasputin ha scritto:
franco ha scritto:
E non c'è altro...l'omeopatia è acqua fresca! e come capacità curative ha la stessa efficacia di un pellegrinaggio a Lourdes: un trecentesimo rispetto alle probabilità di guarigione spontanea.
quoto..
Sono contento che qui ci siano utenti come te ok

Per chi crede nella omeopatia consiglio di tornare in chiesa a pregare e fare la comunione; è più probabile che ci sia dio nell'ostia che attività curativa nell'acqua fresca che si bevono i seguaci di Hanemann. In ogni caso possono sostituire l'acua omeopatica con l'acqua santa; costa meno, anzi la possono prelevare gratis dalla acquasantiera... wink..

gianni3

Numero di messaggi : 2
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 24.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dna, onde e acqua: una scoperta che poggia su fisica, medicina e omeopatia

Messaggio Da Fux89 il Sab 24 Set - 15:16

Benvenuto Gianni! Se vuoi, qui c'è una sezione per le presentazioni.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum