10 Domande per Atei (e non)

Pagina 1 di 12 1, 2, 3 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da AteoCorporation il Mar 16 Ago - 14:58



Su Youtube ho pubblicato questo simpatico video dove chiedo agli utenti di rispondere a 10 domande, quindi ho pensato di riproporle anche qui.

Ecco le domande alle quali rispondere (le mie risposte sono nel video).

1) Quanti anni hai?
2) Verso che età hai capito di essere Ateo?
3) Quanto ha influito la cultura dominante sulla tua posizione?
4) Credi che un giorno potresti credere in Dio?
5) Credi nell'oroscopo e nelle altre credenze più comuni?
6) Pensi che un Ateo possa essere anche superstizioso?
7) Se alla tua morte incontrerai Dio, lo accetterai?
8) Fai tranquillamente amicizia con chi crede molto in Dio?
9) L'Ateismo può diventare una corrente filosofica?
10) Immagina di essere al cospetto di Dio, cosa gli diresti?



A voi la parola.

AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da Rasputin il Mar 16 Ago - 15:07

Va bene, mi cimento io:

AteoCorporation ha scritto:
1) Quanti anni hai?

Sta qui al lato

2) Verso che età hai capito di essere Ateo?

12 anni

3) Quanto ha influito la cultura dominante sulla tua posizione?

Poco (Per fortuna, ah ah)

4) Credi che un giorno potresti credere in Dio?

No

5) Credi nell'oroscopo e nelle altre credenze più comuni?

No

6) Pensi che un Ateo possa essere anche superstizioso?

Se si prende etimologicamente alla lettera il termine "Ateo", chiaro che sì.

7) Se alla tua morte incontrerai Dio, lo accetterai?

No

8) Fai tranquillamente amicizia con chi crede molto in Dio?

Non proprio. Faccio amicizia con tutti ma dei credenti mi fido meno.

9) L'Ateismo può diventare una corrente filosofica?

Non mi pare che sussistano i presupposti.

10) Immagina di essere al cospetto di Dio, cosa gli diresti?

Vaffanculo.



A voi la parola.

mgreen


_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49511
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da Paolo il Mar 16 Ago - 15:22



1) Quanti anni hai?
56
2) Verso che età hai capito di essere Ateo?
0 anni
3) Quanto ha influito la cultura dominante sulla tua posizione?
per nulla
4) Credi che un giorno potresti credere in Dio?
no
5) Credi nell'oroscopo e nelle altre credenze più comuni?
no
6) Pensi che un Ateo possa essere anche superstizioso?
domanda posta in modo troppo semplicistico
7) Se alla tua morte incontrerai Dio, lo accetterai?
domanda senza senso
8) Fai tranquillamente amicizia con chi crede molto in Dio?
si
9) L'Ateismo può diventare una corrente filosofica?
no
10) Immagina di essere al cospetto di Dio, cosa gli diresti?
domanda senza senso



Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8608
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da Phoenix il Mar 16 Ago - 15:31

1) Quanti anni hai?
40
2) Verso che età hai capito di essere Ateo?
da subito
3) Quanto ha influito la cultura dominante sulla tua posizione?
0
4) Credi che un giorno potresti credere in Dio?
no
5) Credi nell'oroscopo e nelle altre credenze più comuni?
no
6) Pensi che un Ateo possa essere anche superstizioso?
no
7) Se alla tua morte incontrerai Dio, lo accetterai?
sono certa che quel mostro descritto nel vecchio testamento non esiste...se invece dovessi sbagliarmi cercherò di evitarlo
8) Fai tranquillamente amicizia con chi crede molto in Dio?
non faccio amicizie facilmente ...tanto meno con credenti
9) L'Ateismo può diventare una corrente filosofica?
no
10) Immagina di essere al cospetto di Dio, cosa gli diresti?
chiudi gli occhi e fai finta di non vedermi


]

Phoenix
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2058
Età : 45
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.10

https://twitter.com/PhoenixEclipse1

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da AteoCorporation il Mar 16 Ago - 15:33

Rasputin ha scritto:
9) L'Ateismo può diventare una corrente filosofica?

Non mi pare che sussistano i presupposti.



A mio avviso ci sono, infatti esiste l'Ateologia che è una vera e propria filosofia basata sull'Ateismo.

Come ho detto altre volte, dipende da quanta importanza diamo alla non credenza, ci sono Atei che ci prenderebbero in giro per il tempo che perdiamo a parlare di Dio, eppure noi lo facciamo, perché diamo alla nostra non credenza una certa importanza.

Si può essere razionali e basta, senza seguire una filosofia basata sulla razionalità (come l'Illuminismo ad esempio), proprio come si può essere Atei e basta, ma dando importanza al proprio Ateismo si può seguire l'Ateologia, una vera e propria filosofia che esiste già.

AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da Feynman il Mar 16 Ago - 15:38

1) Quanti anni hai?
36
2) Verso che età hai capito di essere Ateo?
Nel momento in cui ho cominciato a mettere in dubbio i testi sacri, 14 anni.
3) Quanto ha influito la cultura dominante sulla tua posizione?
La cultura dominante ha ritardato un po' la mia presa di coscienza.
4) Credi che un giorno potresti credere in Dio?
Se mi si presentasse di persona prenderei atto della sua esistenza.
5) Credi nell'oroscopo e nelle altre credenze più comuni?
Affatto
6) Pensi che un Ateo possa essere anche superstizioso?
Mi rifaccio alla risposta di Rasp
7) Se alla tua morte incontrerai Dio, lo accetterai?
Se la domanda intende dire "in punto di morte", lo dubito molto. Se invece sta a significare "dopo morto", non avrebbe senso.
8) Fai tranquillamente amicizia con chi crede molto in Dio?
Solo se non fa il missionario.
9) L'Ateismo può diventare una corrente filosofica?
Lo dubito molto.
10) Immagina di essere al cospetto di Dio, cosa gli diresti?
Wawawiwowa!


Feynman
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 956
Età : 42
Località : Settore galattico ZZ9 Plurale Z Alfa
Occupazione/Hobby : Musicante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 30.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da AteoCorporation il Mar 16 Ago - 15:43

Feynman ha scritto:
Wawawiwowa!

Immagino sia ebraico antico.


AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da Rasputin il Mar 16 Ago - 15:47

@AC, l'ateismo in sè non avrebbe nemmeno ragione di esistere se non ci fosse la necessità di contrapporsi alle religioni.

Per questo (Tra gli altri motivi) non ritengo che si possa considerare, né (Almeno in sè) che abbia i presupposti per diventare una corrente filosofica.

Ritengo che sia una semplice condizione di normalità.


Ultima modifica di Rasputin il Mar 16 Ago - 15:48, modificato 1 volta

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49511
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da SergioAD il Mar 16 Ago - 15:48

Ateo Corporation... tanto ti ci ho già mandato.
1) Quanti anni hai?
57
2) Verso che età hai capito di essere Ateo?
20
3) Quanto ha influito la cultura dominante sulla tua posizione?
molto (tutto è multiplo)
4) Credi che un giorno potresti credere in Dio?
no
5) Credi nell'oroscopo e nelle altre credenze più comuni?
no
6) Pensi che un Ateo possa essere anche superstizioso?
no
7) Se alla tua morte incontrerai Dio, lo accetterai?
no perché non è possibile
8) Fai tranquillamente amicizia con chi crede molto in Dio?
no (la domanda è precisa, la risposta altrettanto)
9) L'Ateismo può diventare una corrente filosofica?
no (altrimenti associato al materialismo, all'umanesimo si)
10) Immagina di essere al cospetto di Dio, cosa gli diresti?
immagino che sei frutto dell'immaginazione di Ateo Corporation e per fortuna che prevede una risposta articolata invece del SI/NO.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da AteoCorporation il Mar 16 Ago - 16:05

Rasputin ha scritto:@AC, l'ateismo in sè non avrebbe nemmeno ragione di esistere se non ci fosse la necessità di contrapporsi alle religioni.




Appunto, proprio perché c'è questa necessità di contrapporsi alle religioni l'Ateismo può diventare qualcosa di più, se c'è questo bisogno significa che ci sono ideali che si vogliono portare avanti, quindi perché non farlo?

Una filosofia Atea sarebbe inutile se non ci fosse la necessità di opporsi alle religioni, invece hai appena detto che questa necessità esiste.

L'Illuminismo è nato per diffondere il lume della ragione, c'era la necessità di opporsi a certi schemi mentali che sminuivano l'intelletto, dunque non vedo alcun motivo per non portare avanti una filosofia come l'Ateologia che si basa su obiettivi simili.

AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da oddvod56 il Mar 16 Ago - 16:14

1) 16 anni
2) 12-13 anni
3) poco sono uno ribelle
4) solo con le prove
5)no sono allergico a quelle cazzate
6)no ma ognuno è libero di pensarla in modo diverso
7)vorrei prima una spiegazione sui suoi comportamenti ma non accadrà
8)si a meno che non rompano le TU-SAI-COSA mgreen
9)non ve ne è motivo
10) "li mortacci tua!!"

oddvod56
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1725
Età : 21
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da Rasputin il Mar 16 Ago - 16:16

AteoCorporation ha scritto:
Rasputin ha scritto:@AC, l'ateismo in sè non avrebbe nemmeno ragione di esistere se non ci fosse la necessità di contrapporsi alle religioni.




Appunto, proprio perché c'è questa necessità di contrapporsi alle religioni l'Ateismo può diventare qualcosa di più, se c'è questo bisogno significa che ci sono ideali che si vogliono portare avanti, quindi perché non farlo?

Una filosofia Atea sarebbe inutile se non ci fosse la necessità di opporsi alle religioni, invece hai appena detto che questa necessità esiste.


L'Illuminismo è nato per diffondere il lume della ragione, c'era la necessità di opporsi a certi schemi mentali che sminuivano l'intelletto, dunque non vedo alcun motivo per non portare avanti una filosofia come l'Ateologia che si basa su obiettivi simili.

Ti ho cancellato il doppione, ci dev'essere un'epidemia di Parkinson tra i topi da scrivania ah ah

Il fatto è che non mi piace il termine "Corrente filosofica". Vogliamo chiamarla ideologia?

EDIT ciao Odd!

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49511
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da Paolo il Mar 16 Ago - 16:19

Ateo, non è corretto come dici che qui si parli di dio. Qui si parla del perchè e come miliardi di persone credano ad un amico invisibile che si sforzano a chiamare dio!! C'è una bella differenza.

Io concordo al 100% con Rasp. Già la parola ateismo è priva di significato. Esiste il credente e poi esiste l'uomo. Lo abbiamo detto mille volte. Non c'è l'azeus, l'adiabolik o l'apaperino perché pensano che questi personaggi non esitano. Non vedo che senso abbia parlare di una filosofia atea. Tutt'al più puoi pensare a una corrente filosofica che fonda le sue ragioni su altre cose che non hanno radici nel sovrannaturale. Ma niente di più. L'ateismo non si contrappone al credo religioso. E' solo lo stato naturale dell'essere umano. Poi, come già varie volte discusso, ci può essere un credente.

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8608
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da SergioAD il Mar 16 Ago - 16:35

La domanda di AC era se l'ateismo avrebbe potuto essere associato ad una corrente filosofica, riformulandola a giro di frittata...

Ecco uno può dire sono ateo e basta oppure dire di essere un umanista, marxista, etc... di fatto viene chiesto alle persone se ricordate il mio incontro nella sala d'aspetto, ma poi ho notato che per alcune correnti filosofiche è quasi indispensabile essere atei.

Per questo motivo avevo scherzato con AC.

Bentornato! Odd!

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da AteoCorporation il Mar 16 Ago - 16:49

Il fatto è che non mi piace il termine "Corrente filosofica". Vogliamo chiamarla ideologia?


Paolo ha scritto: E' solo lo stato naturale dell'essere umano.



Anche il desiderio di libertà fa parte dello stato naturale dell'essere umano, eppure molte filosofie si basano proprio su questo bisogno intrinseco dell'uomo, lo stesso si potrebbe dire della razionalità.

Puoi essere razionale e basta, oppure puoi dare talmente peso alla razionalità o al bisogno di libertà da creare ideologie e filosofie, se non si fosse dato peso alla razionalità (che fa parte dell'essere umano) probabilmente l'Illumisimo non sarebbe mai nato.

Molte filosofie sono nate proprio dando peso a "stati naturali dell'essere umano", sembra quasi che dall'Atesimo non possa nascere nulla solo perché comincia con "A", ma se non sbaglio esiste anche un Anarchismo filosofico.



Infine, ribadisco che una filosofia Atea esiste già, si chiama Ateologia.

http://it.wikipedia.org/wiki/Ateologia

AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da SergioAD il Mar 16 Ago - 17:27

AC, adesso ti dico dov'è un errore (per me).

L'Ateismo può diventare una corrente filosofica.

Ah ah, così sembrerebbe che una volta che l'ateismo sia divenuto una corrente filosofica, questa corrente filosofica possa sostituire l'ateismo.

No! In questo caso no.

L'Ateismo può dare vita a correnti filosofiche.

Si! Già ci sono ed una di queste è l'Ateologia.

Altrimenti non sarà possibile essere un ateo qualunquista di fatto senza saperlo ed in Italia purtroppo ce ne sono di figli di puttana così.

Posso aver fatto un errore ma il senso dovrebbe andare.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da teto il Mar 16 Ago - 17:39

1) 18
2) 14-15
3) un po, nel senso che tutte ste credenze e questi riti stupidi (la messa,comunione) hanno contribuito al mio ateismo
4) No
5) No
6) Possono esistere, esistono gli atei non razionalisti
7) Penserei di essere sotto l'effetto di una tecnologia militare o aliena (poi magari dopo un po lo accetterò)
8) Basta che non si mette a fare il missionario
9) No
10) Porcodddddio


anche secondo me non può esistere una filosofia atea, su cosa dovrebbe trattare questa filosofia? Sulla morale? L'ateismo ha poco a che vedere con la morale


Ultima modifica di teto il Mar 16 Ago - 17:46, modificato 1 volta

teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da AteoCorporation il Mar 16 Ago - 17:41

SergioAD ha scritto:

L'Ateismo può dare vita a correnti filosofiche.




Stavo giusto per spiegarlo meglio, mi hai preceduto.

Se la razionalità può essere la base dell'Illuminismo, allora anche la non credenza può fare da base per una filosofia, ma questa è a parte, proprio come l'Illuminismo è una filosofia fondata sulla razionalità, ma è a parte rispetto la stessa.

AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da Werewolf il Mar 16 Ago - 17:43

1) Quanti anni hai?
22
2) Verso che età hai capito di essere Ateo?
16
3) Quanto ha influito la cultura dominante sulla tua posizione?
Praticamente nessuna. Ma bisogna dire che che la religione non mi p mai stata imposta.
4) Credi che un giorno potresti credere in Dio?
Non si sa mai nella vita. Il cervello può sempre finire tostato.
5) Credi nell'oroscopo e nelle altre credenze più comuni?
Credenze più comuni è ambiguo. In ogni caso, non 'credo' a nulla. Constato, semmai.
6) Pensi che un Ateo possa essere anche superstizioso?
Può capitare. Essere atei ed essere razionalisti son due cose diverse.
7) Se alla tua morte incontrerai Dio, lo accetterai?
In base alle principali religioni, sarebbe comunque un po' tardi per usufruire dei vantaggi. Sicuramente prenderei atto della sua esistenza, ma se la descrizione corrisponde a quella tipica dei monoteismi, preferirei essere mandato all'inferno da un Dio così.
8) Fai tranquillamente amicizia con chi crede molto in Dio?
Direi di sì. Anche se di solito la mia amicizia porta tali persone a ripensare alla loro fede.
9) L'Ateismo può diventare una corrente filosofica?
L'ateismo, di per sé, è una presa di posizione riguardo ad una credenza. Da questa presa di posizione scaturiscono solitamente ma non necessariamente delle conseguenze sul ruolo delle persone e sullo scopo della vita. Quindi sì, ma in linea di massima ogni ateo 'fa per sé', ergo più che corrente filosofica, parlerei di pensieri filosofici.
10) Immagina di essere al cospetto di Dio, cosa gli diresti?
Dipende: se il colloquio è breve e fugace, credo che semplicemente gli bestemmierei in faccia, e poi l'accuserei di tutto il male del mondo, dato che non fa nulla per risolverlo. Se invece è un colloquio lungo e approfondito, starei ad ascoltare le sue ragioni e poi comincerei a chiedergli, dato che ha creato l'universo, come ha fatto e soprattutto come funzionano le cose, in senso ampio. In ogni caso, da un punto di vista morale, mi dovrebbe un sacco di spiegazioni, che pretenderei.

Werewolf
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 3357
Età : 27
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Studente a vita.. c'è sempre da imparare no?
SCALA DI DAWKINS :
68 / 7068 / 70

Data d'iscrizione : 24.03.10

http://werewolf-wolfsden.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da AteoCorporation il Mar 16 Ago - 17:49

teto ha scritto:anche secondo me non può esistere una filosofia atea, su cosa dovrebbe trattare questa filosofia? Sulla morale? L'ateismo ha poco a che vedere con la morale



Tratto da Wikipedia - Ateologia.

http://it.wikipedia.org/wiki/Ateologia

"Occorre cioè cambiare episteme, spostare la morale e la politica su una base diversa, per costruire qualcosa di alternativo alle Chiese, che si muova sul terreno della pura immanenza e che si fondi sulla filosofia, la ragione, l'utilità, il pragmatismo, l'edonismo individuale e sociale, avendo a fine esclusivo il bene degli uomini."

AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da SergioAD il Mar 16 Ago - 17:51

A teto! quel porcodddddio a Roma sembra tanto "l'avessi saputo prima!", ah ah!

Prova a dividere queste due parole "esistenzialismo ateo" e perdi Sartre e Marx - comunque non ho risposto per dire questo, della serie non è importante, mi piaceva la tua bestemmia ambigua...

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da teto il Mar 16 Ago - 17:55

AteoCorporation ha scritto:
teto ha scritto:anche secondo me non può esistere una filosofia atea, su cosa dovrebbe trattare questa filosofia? Sulla morale? L'ateismo ha poco a che vedere con la morale



Tratto da Wikipedia - Ateologia.

http://it.wikipedia.org/wiki/Ateologia

"Occorre cioè cambiare episteme, spostare la morale e la politica su una base diversa, per costruire qualcosa di alternativo alle Chiese, che si muova sul terreno della pura immanenza e che si fondi sulla filosofia, la ragione, l'utilità, il pragmatismo, l'edonismo individuale e sociale, avendo a fine esclusivo il bene degli uomini."


Può essere possibile ma alla fine ci sarebbero 200000 filosofie atee, una cosa bella sarebbe costruire una specie di democrazia "atea"

mi vedo già:

Ateologia Comunista
Ateologia Anarchica
Ateologia Vegana
Ateologia Liberale
Ateologia Transumanista

teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da AteoCorporation il Mar 16 Ago - 18:00

teto ha scritto:una cosa bella sarebbe costruire una specie di democrazia "atea"





http://www.democrazia-atea.it/

AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da teto il Mar 16 Ago - 18:14

AteoCorporation ha scritto:
teto ha scritto:una cosa bella sarebbe costruire una specie di democrazia "atea"





http://www.democrazia-atea.it/

si ma già nessun cattolico voterà questo partito poi so che anche gli atei non lo votano (neppure io), alla fine non andrà nessuno di "democrazia atea" al governo

teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 Domande per Atei (e non)

Messaggio Da AteoCorporation il Mar 16 Ago - 18:18

teto ha scritto:
si ma già nessun cattolico voterà questo partito poi so che anche gli atei non lo votano (neppure io), alla fine non andrà nessuno di "democrazia atea" al governo



In realtà anche alcuni cattolici che vogliono la separazione tra Stato e Chiesa hanno approvato il partito e si sono tesserato, poi che abbia poco successo è molto probabile.

Ma le cose non cambieranno mai se non si faranno questi piccoli passi, e il primo passo da fare è proprio dare importanza all'Ateismo, altrimenti la società non cambierà mai e l'Italia continuerà ad essere uno Stato Laico solo sulla carta.

AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 12 1, 2, 3 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum