Matriarcato - Ginecocrazia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Matriarcato - Ginecocrazia

Messaggio Da SergioAD il Sab 20 Ago - 14:25

Matriarcato o Ginecocrazia, secondo voi c'è mai stata qualche comunità che lo ha praticato?

Cos'è?

Quando c'è stato?

Com'era?

Perché?

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matriarcato - Ginecocrazia

Messaggio Da AteoCorporation il Sab 20 Ago - 14:38





Se non sbaglio il Matriarcato è esistito circa 4000 anni fa.

La donna era considerata superiore all'uomo a causa della procreazione, infatti, prima della scoperta della funzionalità dello sperma, l'uomo era considerato inutile per procreare, i bambini era il dono di Dio (per chi credeva) o della Natura.

Le cose cambiarono proprio quando si scoprì che l'uomo aveva invece un ruolo fondamentare per la procreazione, anzi, per un certo periodo si era diffusa la convinzione che la donna era solo un involucro e che il vero merito era solo dell'uomo.

Prima non esisteva Dio, ma la Dea, quando ci fu il periodo di mediazione tra Matriarcato e Patriarcato esistevano sia divinità maschili che femminili, con i rispettivi ordini sacerdotali femminili e maschili, un esempio sono le divinità Greche.

Invece adesso siamo in totale Patriarcato, infatti le donne hanno pochi poteri in campo religioso (nessuna donna può diventare prete, sacerdote, papa o altro), perfino la Vergine Maria è una figura compensativa, infatti non è una Dea.

Vi consiglio i libri di Serafino Massoni ed Eva Cantarella, parlano proprio del passaggio dal Matriarcato al patriarcato.
avatar
AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matriarcato - Ginecocrazia

Messaggio Da teto il Sab 20 Ago - 15:24

da un punto di vista logico il matriarcato molto probabilmente è esistino, nel senso che prima l'uomo non sapeva che lo sperma servisse per fare i bambini quindi oltre a non esserci la figura del padre non esisteva la proprietà privata, con la scoperta dello sperma l'uomo ha conosciuto la proprietà privata e tutto quello che ne deriva (la società attuale)


alla domanda com'era ti posso rispondere:

- non esisteva la proprietà privata
- non esisteva la famiglia o il concetto di famiglia
- non esisteva l'amore romantico
- non esisteva il "furor amoris"
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matriarcato - Ginecocrazia

Messaggio Da SergioAD il Sab 20 Ago - 15:29

Ok, bravo!

Il quadro che viene fuori e solo di scambi di potere?

Dal momento della consapevolezza della capacità riproduttiva emerge anche il senso del possesso allora sarà cambiato qualcos'altro? (lo dice Teto)

La società poteva essere diversa, forse più protettiva ed anche meno bellicosa. Tu parli di Lilith ma nella gnosi Sofia è LA Dea madre del Dio aberrante ebreo.

Poi sospetto che la datazione sia antecedente a quella indicata da te perché nell'epopea di Gilgamesh Ishtar (Lilith) la dea babilonese della fecondità, dell'amore e delle meretrici, innamorata di Orione ma uccideva tutti i suoi amanti. Ma non importa perché serviva per indicare la "non consapevolezza del seme" e pertanto di comunità molto antiche dell'umanità.

Ma se una società era vincente sarà possibile tornare indietro?

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matriarcato - Ginecocrazia

Messaggio Da teto il Sab 20 Ago - 15:41

SergioAD ha scritto:Ok, bravo!

Il quadro che viene fuori e solo di scambi di potere?

Dal momento della consapevolezza della capacità riproduttiva emerge anche il senso del possesso allora sarà cambiato qualcos'altro? (lo dice Teto)

La società poteva essere diversa, forse più protettiva ed anche meno bellicosa. Tu parli di Lilith ma nella gnosi Sofia è LA Dea madre del Dio aberrante ebreo.

Poi sospetto che la datazione sia antecedente a quella indicata da te perché nell'epopea di Giglamesh Ishtar (Lilith) la dea babilonese della fecondità, dell'amore e delle meretrici, innamorata di Orione ma uccideva tutti i suoi amanti. Ma non importa perché serviva per indicare la "non consapevolezza del seme" e pertanto di comunità molto antiche dell'umanità.

Ma se una società era vincente sarà possibile tornare indietro?


Noi sappiamo a cosa serve lo sperma quindi è difficle tornare indietro, è come dimenticarsi dell'energia atomica, è impossibile ora l'abbiamo scoperta e non possiamo tornare indietro (forse).


Oggi viviamo in una società patriarcale, secondo me possiamo ritornare ad una società matriarcale solo se riusciamo ad eliminare il Dio Yawhe, il Dio Cristo, il Dio Allah, il Dio Denaro e il collante che unisce tutti questi dei ovvero la famiglia monogamica patriarcale. Le 3 religioni abramitiche sono quelle che diffondono la proprietà privata infatti nei comadamenti mosaici c'è scritto "non rubare" "non desiderare la roba/donna ad altri" e lo stesso Gesù ha detto "date a dio quel che è di dio, date a Cesare quel che è di Cesare"
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matriarcato - Ginecocrazia

Messaggio Da AteoCorporation il Sab 20 Ago - 15:53

SergioAD ha scritto:
Poi sospetto che la datazione sia antecedente a quella indicata da te.

Ma se una società era vincente sarà possibile tornare indietro?

Hai ragione, infatti ho sbagliato a scrivere, intendevo dire che è stato il Patriarcato a cominciare a diffondersi da circa 4000 anni, il Matriarcato era diffuso soprattutto prima.

Riguardo la società, credo che la società possa migliorare solo eliminando la figura divina e mettendo in primo piano l'essere umano, promuovendo la parità tra l'uomo e la donna.

Tuttavia potremmo anche tornare indietro veramente, perché tra poco l'uomo non sarà più indispensabile per procreare, infatti la donna può rimanere incinta anche con spermatozoi artificiali prodotti con le cellule staminali.

http://www.sdamy.com/spermatozoi-artificiali-e-luomo-diventa-inutile-10654.html
avatar
AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matriarcato - Ginecocrazia

Messaggio Da SergioAD il Sab 20 Ago - 16:47

Non si torna indietro, a meno di regressioni, quello che si acquisisce con l'evoluzione nel bene e nel male fa parte del nostro bagaglio.

Ma chi tornerebbe in paradiso? Ormai ci siamo presi la conoscenza e siamo qui a pagare quello che ci costa starci. Ma restiamo qui.

Tuttavia potremmo anche tornare indietro veramente, perché tra poco l'uomo non sarà più indispensabile per procreare, infatti la donna può rimanere incinta anche con spermatozoi artificiali prodotti con le cellule staminali.

Questi possono essere passi falsi ma anche no e comunque non è importante relativamente alla ricerca di una società migliore.

In fondo non siamo alla ricerca di una società perfetta ma di una società migliore, solo per questo vogliamo che la società sia atea.

Allora se la cultura umanista e quella scientifica si incontrano il mondo sarà diverso ma è solo il nostro bagaglio che aumenta cos'altro?

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum