Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Pagina 3 di 35 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 19 ... 35  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

L'11 settembre è stato un inside job?

46% 46% 
[ 12 ]
54% 54% 
[ 14 ]
 
Totale dei voti : 26

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Ospite il Sab 22 Ott - 15:12

delfi68 ha scritto:Nel caso in questione, l'aereo è penetrato a 900 km\h trasformandosi in una palla di fuoco, e poi in un "incendio" immobiliare che deve aver raggiunto gli 800 gradi (cit.)
Falso, il passaporto è stato ritrovato prima del crollo, sbalzato fuori dall'edificio a causa dell'impatto, così come pezzi dell'aereo e dei corpi dei passeggeri.
Nessun altro documento cartaceo dell'aereo è sopravvissuto, ovviamente..nessun passeggiero è stato riscostruibile (che termine orrendo ma rende l'idea).
Falso, vedi il link che ho postato prima.
delfi68 ha scritto:Non mi citare wiki..ti prego..se vuoi scrivo io un articolo su wiki e poi te lo linko..dai...
Non ho citato Wikipedia.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Ospite il Sab 22 Ott - 15:17

Qui un articolo in italiano, che mostra quanto avevo affermato io, cioè che non è vero che il passaporto di un dirottatore fosse l'unico oggetto rinvenuto, e che spiega quanto da me affermato, e cioè che gli oggetti in questione non hanno affatto dovuto resistere agli incendi, dato che sono caduti al suolo sbalzati fuori dall'impatto, e quindi prima che il carburante dell'aereo si incendiasse.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Ospite il Sab 22 Ott - 15:18

Darrow ha scritto:Precisazione: ho copiaincollato l'articolo linkato da Teto solo per fare l'avvocato del diavolo. Ho votato NO.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da loonar il Sab 22 Ott - 15:21

delfi68 ha scritto:

Nulla sembra logico o intuitivo, però la versione ufficiale dice cosi, e quindi è cosi..

Bene..credo che non ci siano altri spazi di ragionamento..vado a vedermi un film..
Come mai quest'animosità? Io ritengo che sia meglio trovare qualcuno che risponda razionalmente, se non ti sembra razionale glielo si fa notare e si riparte da lì. A leggerti sembra quasi che se una cosa è valid per te lo debba essere automaticamente per tutti, e chi non lo sia passi da allocco e irrazionale con cui è inutile discutere.
Sindrome da accerchiamento da complottista? wink..

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Sab 22 Ott - 15:24

mah..io non sarei mai disposto a credere che un passaporto sia uscito da li..





..mi spiace..limite mio..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Ospite il Sab 22 Ott - 15:26

delfi68 ha scritto:mah..io non sarei mai disposto a credere che un passaporto sia uscito da li..



Fux89 ha scritto:gli oggetti in questione non hanno affatto dovuto resistere agli incendi, dato che sono caduti al suolo sbalzati fuori dall'impatto, e quindi prima che il carburante dell'aereo si incendiasse.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Sab 22 Ott - 15:30

..si può far credere qualsiasi cosa..

avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Ospite il Sab 22 Ott - 15:35

Correggo un'affermazione che è stata fatta e che anche io ho preso inizialmente per buona: il passaporto ritrovato non era quello di Mohammed Atta, ma di Satam al-Suqami.

Giusto per dimostrare che non vado a verificare le affermazioni...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Ospite il Sab 22 Ott - 15:37

delfi68 ha scritto:..si può far credere qualsiasi cosa..

Questo cosa porta di utile alla discussione? Rolling Eyes

P.S. Ti ho eliminato il doppione.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Sab 22 Ott - 15:49

..si..giusto, ho scritto io per primo male..scusa, stavo leggendo altro.

Fux, ora voglio dirti una cosa:

Io mi gioco i coglioni che tu sei un ragazzo onesto!

Facciamo questo gioco..Fux è il capo dell'FBI, o NSA..o nonschicazzochi comandava sulla faccenda.

Fux non ha nulla da nascondere, e non vuole che nessuno possa dubitare di lui..

Fux, avresti dimostrato nello steso modo le cose con cui le ha dimostrate l'autorità americana?

Vediamo:

Delfi cagacazzo, dice a fux: Signor Fux come è possibile che quel passaporto, bla,bla, bla..
Fux: Signor delfi, guardi qui..ci sono 90 passaporti integri su questo tavolo, 30 semiintegri e una decina irriconoscibili..poi ci sono circa 400 documenti di identità di abitanti nei piani coinvolti..

..delfi che può fare?..starebbe muto..

Cosa voglio dire? ..perchè quei signori non si sono impegnati a dimostrare oltre ogni ragionevole dubbio le circostanze?

Un'altro esempio, e passiamo ad un altro argomento:

L'aereo che ceentra il Pentagono.

Delficagacazzo a fux: signor fux, mi fa vedere le registrazioni del benzinaio e dell'hotel in cui si vede passare l'aereo che da li a poco avrebbe colpito il pentagono?
Fux: certamente..eccole..
Delfi: senta..mi fa vedere i due motori rolls royce da 10.000 kili d'acciao che sono stato ripescati dai muri del pentagono?
Fux..perbacco!! ..eccoli!!

Fux..tu avresti fatto cosi!..sono certo..

Perchè invece non hanno fornito tutte le prove possibili per rassicurare i moti mondiali di dubbiosi e scettici???
Se avessero avuto tutte le carte in regola perchè non mostrare le immagini del boing che sorvola l'autostrada. NESSUN TESTIMONE OCULARE MI RISULTA! ..o erano passati prima o dopo...sennò sarebbero stati sbalzati dalle turbolenze .

..e ancora, sai che è impossibile centrare u corridoio di discesa con target a 30 metri d'altezza con una discesa manuale da 10.000 metri??
Sai che per arrivare in testa alla pista d'atterraggio, l'aereo procede da circa 20 km di distanza una discesa millimetrica che lo conduce nell'imbuto di discesa di poche decine di metri utili ad imbocacre la pista stessa??

Centrare un muro alto 20 metri da una discesa a vista da 10.000 metri è impossibile, anche perchè senza scendere sotto i 220 nodi, si forma un cuscino d'aria sotto l'aereo che lo spara a punta in su..non avrebbero dovuto centrare nemmeno le torri se è per questo..

Ma parliamo del pentagono ti va?

Fux, come te lo spieghi un atterraggio perfetto nel giardino del pentagono, appena sopra l'erba e appena sotto la grondaia del tetto, a 700 km\h senza assistenza del ILS..??
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Ospite il Sab 22 Ott - 18:08

delfi68 ha scritto:..si..giusto, ho scritto io per primo male..scusa, stavo leggendo altro.
Nessun problema, non era una critica nei tuoi confronti. Capita di sbagliare un dettaglio, soprattutto quando non è fondamentale.
Delfi cagacazzo, dice a fux: Signor Fux come è possibile che quel passaporto, bla,bla, bla..
Fux: Signor delfi, guardi qui..ci sono 90 passaporti integri su questo tavolo, 30 semiintegri e una decina irriconoscibili..poi ci sono circa 400 documenti di identità di abitanti nei piani coinvolti..

..delfi che può fare?..starebbe muto..
Ma magari non ci sono 90 passaporti integri e 30 semiintegri. C'è quel passaporto, che è stato trovato ed è stato mostrato. Parliamo di questo. Quel passaporto apparteneva a Satam al-Suqami, uno dei dirottatori del volo AA11, il primo aereo, quello che colpisce la Torre Nord (WTC 1). Quando l'aereo si schianta, non rimane bello integro, chiaramente, ma si frammenta e parti dello stesso, così come parti dei bagagli, degli stessi passeggeri e dei loro effetti personali, vengono riversati fuori (ci sono foto e testimonianze). Il passaporto viene ritrovato, prima del crollo del WTC 2 (la seconda torre ad essere colpita, ma la prima a crollare), da Yuk H. Chin, detective del NYPD, che lo consegna poi all'FBI (Fonte, vedere nota 109 in fondo al documento). Questi sono i fatti.

Ora, tu sostieni che il passaporto non avrebbe potuto conservarsi all'impatto. Proviamo a ragionare partendo da questo presupposto. Se il passaporto di uno dei dirottatori non viene dall'aereo che si è schiantato contro il WTC 1, significa che qualcun altro ce l'ha messo lì vicino, dove è poi stato rinvenuto. Se è così ovvio che un documento cartaceo non può essere ritrovato integro dopo un impatto del genere, per quale motivo chi ha organizzato il complotto avrebbe finto un ritrovamento che smentirebbe la "versione ufficiale"? Magari, non è così ovvio che quel passaporto avrebbe dovuto essere distrutto dall'impatto, altrimenti chi è stato in grado di organizzare un complotto così enorme ne avrebbe tenuto conto. Però è legittimo avere dei dubbi. Per cui ci si va a documentare. E si scopre che non è una cosa tanto insolita che, in seguito a disastri come uno schianto di un aeroplano, alcuni oggetti fragili si conservino intatti. È già accaduto altre volte. Ho citato la tragedia di Superga qualche post fa.

A questo punto, si valutano le alternative:
-quel passaporto poteva tranquillamente conservarsi in buone condizioni in seguito all'impatto del volo AA11, considerando che non è insolito ritrovare documenti e oggetti fragili più o meno intatti in seguito a disastri della portata dello schianto di un aeroplano, come dimostra il fatto che ciò è avvenuto in altre occasioni non sospette. Si hanno allora due possibilità:

  • il passaporto viene proprio dal volo AA11, schiantatosi contro il WTC 1, dato che abbiamo stabilito nella premessa che ciò è plausibile e che è coerente con il resto dei fatti;
  • il passaporto è stato messo lì per "creare una prova", ma intanto non si capisce che bisogno c'era di rischiare di essere scoperti (come se non ci fossero già abbastanza cose che possono andare storte in un complotto di tale dimensione), dato che non era affatto necessario il documento di un dirottatore (si conoscono le identità anche di tutti gli altri 18 dirottatori pur senza aver ritrovato i loro passaporti), poi, il documento ritrovato di per sé non prova nemmeno che al-Suqami fosse sull'aereo (e quindi diventa ancora più difficile giustificare la creazione di tale "prova che non è una prova"), e infine l'affermazione andrebbe dimostrata, dato che l'unica prova a suo sostegno sarebbe che il documento non poteva resistere all'impatto, ma abbiamo stabilito nella premessa che ciò è falso.
-quel passaporto effettivamente sarebbe dovuto andare distrutto, e non c'era alcuna possibilità che si conservasse. In questo caso, ovviamente, c'è una sola possibilità:

  • il passaporto è stato messo lì apposta, ma questo comporta diversi problemi: oltre alle questioni considerate nel punto precedente (la non necessità della creazione di una tale prova e il rischio di essere scoperti a falsificarla), è proprio illogico pensare che venga creata una "prova impossibile", un'ingenuità che è evidentemente in contrasto con l'abilità che avrebbero invece dimostrato coloro che hanno organizzato un complotto così enorme.
Concludendo, mi sembra evidente qual è l'alternativa migliore, più coerente con i fatti e che crea meno difficoltà dal punto di vista meramente logico.

Detto questo, non è vero che il passaporto in questione sia l'unico oggetto ritrovato e che tutto il resto (aereo, passeggeri, effetti personali) sia andato completamente distrutto. Se così fosse, pur essendo possibile, sarebbe effettivamente curioso. Ma, appunto, non è così. Ad esempio, nel rapporto della FEMA (Federal Emergency Management Agency), pag. 16 del PDF) si dice:
FEMA ha scritto:It is known that some debris from the aircraft travelled completely
through the structure. For example, life jackets and portions of seats
from the aircraft were found on the roof of the Bankers Trust building,
located to the south of WTC2.
Inoltre, come ho detto prima, ci sono foto e testimonianze che lo confermano. Riporto alcune ulteriori fonti:
http://www.nytimes.com/2001/09/12/nyregion/12VIGN.html?ex=1192766400&en=990f09a40f324af3&ei=5070
http://www.iskandar.com/waleed911/atmcard.html
http://www.post-gazette.com/headlines/20011230flight931230p3.asp

E così via.

Infine, c'è da aggiungere che i passeggeri dei voli sono stati identificati, molti attraverso l'analisi del DNA, il che significa che parti di essi sono state recuperate per poterle analizzare.
Delficagacazzo a fux: signor fux, mi fa vedere le registrazioni del benzinaio e dell'hotel in cui si vede passare l'aereo che da li a poco avrebbe colpito il pentagono?
Fux: certamente..eccole..
Certo, se ci fossero queste registrazioni. Ma, molto semplicemente, non ci sono, quindi non è possibile inventarsele. Tuttavia, le prove dell'impatto aereo sono numerose: ci sono diversi testimoni oculari (questo, ad esempio), ci sono i rottami dell'aereo ritrovati (in uno di questi si legge anche il numero di serie e il marchio dell'American Airlines), c'è una delle scatole nere del volo AA77, che è stata analizzata e i cui dati sono pubblicamente disponibili (Fonte).
Delfi: senta..mi fa vedere i due motori rolls royce da 10.000 kili d'acciao che sono stato ripescati dai muri del pentagono?
Fux..perbacco!! ..eccoli!!
Tra i rottami ci sono anche parti proprio dei motori (qui), e ci sono altre foto di rottami ritrovati al Pentagono, oltre a quello che ho già linkato prima (qui, oppure qui).

Ma di nuovo, ragioniamo. Ammettiamo che l'aereo che ha colpito il Pentagono non esista, che sia un fake. Ti sembra plausibile che chi ha organizzato il complotto abbia finto di colpire il Pentagono con un aereo di linea ma si sia dimenticato di mettere i rottami? È semplicemente illogico!
NESSUN TESTIMONE OCULARE MI RISULTA!
Ti risulta male, vedi la testimonianza (che non è l'unica) che ho linkato più sopra.
..e ancora, sai che è impossibile centrare u corridoio di discesa con target a 30 metri d'altezza con una discesa manuale da 10.000 metri??
Sai che per arrivare in testa alla pista d'atterraggio, l'aereo procede da circa 20 km di distanza una discesa millimetrica che lo conduce nell'imbuto di discesa di poche decine di metri utili ad imbocacre la pista stessa??
Mi sembra un pretestuoso voler paragonare un atterraggio (il cui scopo è portare l'aereo a terra sano e salvo) e un attentato suicida in cui si vuole far schiantare un aereo, non ti pare? Inoltre, pensare che l'obiettivo fosse centrare un punto preciso del Pentagono è fuorviante, l'importante era centrare l'edificio, che è piuttosto grande, il che è tutt'altro che impossibile, come dimostrano le simulazioni fatte da piloti dilettanti che hanno ripetuto la manovra senza problemi utilizzando un simulatore (non quello della Microsoft, un simulatore vero con cui i piloti si addestrano e ottengono il brevetto per poi poter pilotare un aereo vero).
non avrebbero dovuto centrare nemmeno le torri se è per questo..
Eppure le Torri le hanno centrate, come è ovvio, dato che l'abbiamo visto tutti. Questo non ti fa riflettere?
Fux, come te lo spieghi un atterraggio perfetto nel giardino del pentagono, appena sopra l'erba e appena sotto la grondaia del tetto, a 700 km\h senza assistenza del ILS..??
Uno schianto contro un edificio faccio fatica a definirlo un "atterraggio perfetto". A parte questo, che l'aereo si sia schiantato lo dimostrano tutte le prove che riportato, in particolare l'analisi della scatola nera (i cui dati, come ho detto, sono pubblicamente disponibili). Per cui, chi afferma che non fosse possibile semplicemente si sbaglia, perché i fatti dimostrano che è avvenuto. Poi può essere interessante chiedersi perché le argomentazioni di chi nega la realtà sono sbagliate, ma quello lo lascerei fare agli ingegneri e ai piloti professionisti.

Credo di aver risposto in maniera abbastanza esauriente.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Ospite il Sab 22 Ott - 18:25

P.S. Credo che il mio ultimo post dimostri chiaramente perché bisogna discutere di un argomento alla volta. Già solo mettendo insieme due o tre questioni diverse è venuta fuori una risposta chilometrica che ha richiesto più di un'ora e mezza per essere scritta. E non sempre avrò il tempo e/o la voglia di sforzarmi così tanto.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Rasputin il Sab 22 Ott - 18:50

So che è un po' tardi ma ci tengo a specificare un paio di cose:

delfi68 ha scritto:
Rasp..se io attibuisco a una tua ragione il termine MINCHIATA, tu pensi che ti stia facendo un complimento?..pensi che stia argomentando in modo civle le tue e mie posizioni?

..tut.tut..non facciamo anche qui come di la per favore..avresti scritto lo stesso post qui sopra se anzichè fux fosse stato darrow??


Sí, credimi. Inoltre, e penso tu mi conosca abbastanza per saperlo, certamente non mi agito se qualcuno mi dice che ho scritto una minchiata, se mai mi adopero per smentirlo, per quanto posso. Mi sembri un po' prevenuto, ma te lo ripeto: questo non è il forum UAAR, qui vigono altre regole, un'altra politica e dinamiche diverse.

delfi68 ha scritto:@ ware..sorry and edit, ho letto dopo..


E ancora, non è possibile, che al secondo post, si bollino come sciocchezze le ragioni di qualcuno, sopratutto se l'enunciante è un moderatore, e se ci sono già statio scazzi tra il mod e l'utente in un altro 3D, che ho dovuto lasciare per tranquillità..
da qui in poi..

Una di tali dinamiche è l'assoluta separazione tra il ruolo di utente e quello di moderatore, tanto che io stesso sono stato ripreso (Giustamente) informalmente da uno dei miei mod, per quanto avevo scritto in nero quindi da semplice utente. Qui:

http://atei.forumitalian.com/t3398p40-la-pena-di-morte-nei-forum#87393
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51064
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Sab 22 Ott - 19:04

Il tuo sforzo è eccellente, ed è per questo che non voglio farti venire il mal di pancia..ma devo, scusami, dire qualcosa..

passaporto ritrovato:
Mi chiedi una versione alternativa?

La versione alternativa è che lo stato sapeva dell'attentato e non lo ha impedito, al fine di legittimare l'invasione dell'afghanistan, e procedere con l'approvigionamento delle risorse anche in iraq.
Siccome la giustificazione che fai, è, con grandi forzature e condizionamenti passabile, è su queste possibilità che hanno deciso di presentare un passaporto integro..
La spiegazione che tu adduci non regge, ma non è assolutamente inconfutabile ad un colosso statale come quello americano e alla potenza di persuasione dei suoi media.

Quindi si son detti..facciamoli fare (come a pearl arbor) cosi abbiamo un decennio di respiro sulle forniture di petrolio.
Si sono detti: con un forte dispiegamento mediatico, possiamo rendere credibile l'incredibile, bolleremo come pazzi complottisti tutti quelli che dubiteranno, e le nostre relazioni ufficiali saranno assunti come testi sacri!

Le relazioni della commissione sono ridicolmente false. Bush e Cheney non hannno mai deposto separatamente cosi da contraddirsi e sotto giuramento.
Il passaporto è un falso clamoroso..e ci vuole tutta la buona fede di un francescano per presumere solo nei sogni che un passaporto di cartoncino potesse essere recuperato. Se fosse successo in un film, l'avremmo bollato come un incredibile americanata...


Pentagono.

Non è vero che non ci sono filmati, i filmati sono stati sequestrati..
"Questo è tutto ciò che abbiamo, non c'è altro", hanno affermato portavoce militari, spiegando che non ci sono altre telecamere che quel giorno abbiano registrato immagini. Nella zona erano presenti nel 2001 altre telecamere installate allo Sheraton Hotel, a un distributore di benzina e su strutture del Dipartimento dei trasporti della Virginia. Ma nessuna risulta aver catturato immagini, anche perchè nella maggioranza dei casi erano telecamere che trasmettevano in diretta e non registravano.
Questa dichiarazione è una panzana..a chi dovevano trasmettere, in diretta, le camere di un benzinaio, che sono li per antirapina...non per un reportage di diretta..

Tutte le dichiarazioni ufficiali sono delle panzane clamorose..come sono assurde le immagini da te postate..
Ma ti rendi conto cosa stai\stanno mostrando di un boing 757??? ..pezzetti grandi meno di 50 cm..

..un aereo s'è schiantato a linate nel 2001..io c'ero! era praticamente intero, solo spezzato in due e ficcato dentro una palazzina di ferro e cemento.

Nessun aereo può letteralmente sparire in un buco di pochi metri di diametro, senza peraltro i buchi in prossimità dei motori: unica parte solida dell'aereo!
Come minimo ci dovevano essere tre buchi..uno piccolo centrale, e due netti all'altezza dei motori..
ma vedi da te..che non c'è nulla..

Perchè?
Perchè non era certamente un boing..era probabilmente un caccia o un aereo più piccolo, o qualche tipo di missile terra-terra..
Era comunque qualcosa che avrebbe messo in imbarazzo lo stato.

Dov'è l'aereo?..non so..non certamente dove dicono che sarebbe stato.

Simulatori..
Io sono un esperto di plane 7.

Se ti metti in quota a 12.000 metri a 900 km orari ed esci dalla rotta tracciata dal gps..e nessuno ti da una coordinata di navigazione..non trovi nemmeno washington.. sei nell'azzurro più assoluto, e per trovare la città devi fare molti tentativi e variazioni di rotta seguendo la tua posizione rilevata dal satellite..
Poi arrivi nei pressi della città..e per cercare il pentagono, per vederlo dall'alto devi fare diversi sorvoli della zona della città dove presumi che sia il pentagono.

Dopodichè quando lo hai avvistato, non puoi semplicemente dirigerti la come con un auto.
Sotto i 3-4 mila, devi scendere di velocità..a causa dell'attrito dell'aria, quindi devi modificare con cura le superfici alari, troppo flap ti sfracella le ali, troppo pochi stalli e caschi..
Ma non solo, ho provato a picchiare sopra e solo cosi l'ho centrato, ma dopo molti tentativi..ma da sopra.
Altre volte s'è spaccata la struttura per le accelerazioni fuori specifica.
In virata è IMPOSSIBILE..poichè la velocità non ti consente di prendere la mira dai 2\5 kilometri di distanza necessari..sotto i quali le correzioni al timone non hanno nessun effetto pratico per centrare il piccolo bersaglio..
Un volo radente, in virata, sotto i 250 kn con il giusto flappeggio..è una cosa che non è possibile senza i dati del computer e della torre..(ils)

Chi dovrebbe dire a gran voce che non si può fare? ,,la cnn e un pilota della delta?
..l'istruttore alitalia dei 747, ricordo benissimo lo disse in tv e in italia..è noto, ma se serve cerchiamo un link..poi tutto cadde sotto silenzio.

Chi ha voglia di mettersi contro un sistema cosi grande, per essere tacciato di complottismo, pazzia e idiozia?? per dimostrare cosa? ..che l'america sta mentendo??

Fux..prova anche con FSX, metti al massimo il realismo e prova!!

E' Impossibile...

I Fatti:

Un testimone oculare.
Nessun filmato che riprende l'installazione più protetta del mondo da una visuale decente!
Telecamere antirapina che non registrano (benzinaio e sheraton hotel!!!)
Rateo di discesa possibile solo con guida assistita e con esperto al comando.
Nessun resto decente, di un aereo grande come una balena bianca obesa..
Niente carrelli (fatti d'acciao compatto) qualche foto senza sfondo e luogo, che riprende un rotore accartocciato..
Quando i motori di aerei che cadono sulle rocce da 10.000 metri stanno li in bella vista!

..a confutazione di questi fatti solo dichiarazioni e pochissime foto, du dubbia provenienza.

Ma dico io..Mr. Fux, generale del Pentagono, non avrebbe scattato una sola foto decente di un sedile, di un carrello, di un motore, in sede di disastro, infilzati tra i muri da sbattere in faccia al complottista Delfi?

Fux..io capisco che tu mi spiattelli sotto al naso le dichiarazioni ufficiali..ma io non ti chiedo di ragionare su quelle, sennò a che serve ragionare, prendiamo la bibbia e la leggiamo..
Per cui, chi afferma che non fosse possibile semplicemente si sbaglia, perché i fatti dimostrano che è avvenuto.
doh
I fatti sono molto dubbi, e le dichiarazioni non possono essere prove..
Io voglio capire se quello che dichiarano è compatibile con quello che hanno potuto\voluto mostrare dei luoghi dei disastri..

Fux. In buona fede..secondo te..qui è caduto un aereo?



Ultima modifica di delfi68 il Sab 22 Ott - 19:19, modificato 1 volta
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Rasputin il Sab 22 Ott - 19:14

delfi68 ha scritto:
La versione alternativa è che lo stato sapeva dell'attentato e non lo ha impedito, al fine di legittimare l'invasione dell'afghanistan, e procedere con l'approvigionamento delle risorse anche in iraq.

Procediamo a piccoli passi. In effetti, nel primo (E finora unico link) questo c'era:

http://en.wikipedia.org/wiki/Economic_effects_arising_from_the_September_11_attacks#Indirect_effects

Se qualcuno si fosse degnato di leggerlo.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51064
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Sab 22 Ott - 19:15

@ rasputin.

L'ultimo post di Fux, argomentato e paziente, parla da se..chiedo scusa per essere stato brusco e prevenuto, mi sembrava che mi stesse attaccando e basta..

Io pure cercherò di darmi una calmata..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Rasputin il Sab 22 Ott - 19:21

delfi68 ha scritto:@ rasputin.

L'ultimo post di Fux, argomentato e paziente, parla da se..chiedo scusa per essere stato brusco e prevenuto, mi sembrava che mi stesse attaccando e basta..

Io pure cercherò di darmi una calmata..

Perfetto. Se posso permettermi di darti un ulteriore suggerimento, cerca di sostenere le tue argomentazioni con qualcosa di più di foto e video; sono esattamente falsificabili come quelli ufficiali wink..

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51064
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Sab 22 Ott - 19:26

oohh...più che invitare chiunque a provare con FSX o Xplane7 ..che posso fare??

Quel video, comunque, c'è poco da falsificare..il pentagono è quello, l'immage caughting è quella ufficiale..i missili pure..che falsificano? ..la musica di Immage che sta in sottofondo..?? Ma vieni...

A sto punto un o doveva essere presente sul fatto..

No, sentite, ragioniamo sulla possibilità tecnica della manovra ok?
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Rasputin il Sab 22 Ott - 19:31

delfi68 ha scritto:

No, sentite, ragioniamo sulla possibilità tecnica della manovra ok?

È quello che volevo proporre io. Esiste un'intervista ad un comandante dll'aviazione civile italiana (Su YouTube, vabbe', ma è una registrazione mi pare addirittura dalla RAI) nella quale lui spiega bene le difficoltà tecniche. Ma non la trovo, ci sto provando da un'ora wall2

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51064
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Sab 22 Ott - 19:35

Ras è quella che ho citato io, è l'istruttore alitalia..che parlò subito dopo l'incidente..

Qui i riferimenti generali..

http://www.attivissimo.net/11settembre/recensioni/ig-dvd-03pent.htm


Il parere dei piloti interpellati dalla RAI
Inganno globale mostra uno spezzone tratto da uno speciale del TG1, condotto da Roberto Olla, nel quale vengono interpellati il comandante Giancarlo Tedeschi (pilota della Blue Panorama), Claudio Garavotti (comandante, pilota Alitalia), il generale Marco Arpino, l'esperto di balistica Enrico Manieri e Francesco Persi (controllore di volo per il centro radar di Ciampino).

00:17:19. Sottotitolo: "P come Pentagono M come mistero" RAI1 - 19.02.06
OLLA: Quest'aereo arriva alla velocità di 530 miglia all'ora. Come si fa a pilotare un aereo a 530 miglia all'ora a rasoterra? E' possibile?
TEDESCHI: Come diceva il collega, è estremamente difficile e complesso, anche perché un piccolissimo intervento sul piano verticale fa salire o scendere l'aeroplano, per cui anche un pilota abbastanza allenato ha... avrebbe delle grosse difficoltà...
OLLA: Se lei dovesse simulare il volo di uno che vuol colpire il Pentagono, la mossa quale sarebbe?
TEDESCHI: Esatto. Se volessi essere sicuro, lo colpirei sicuramente da questa parte qui... [indica una traiettoria in picchiata dall'alto sul Pentagono]
OLLA: Cioè per essere sicuro arriverebbe dall'alto così.
TEDESCHI: ... arrivando qui, perché o si colpiscono questi edifici [indica gli anelli interni del Pentagono sul lato colpito], diciamo i primi che vengono, o si colpiscono gli edifici che sono subito dopo [indica gli anelli interni della zona opposta a quella colpita] e quindi si crea comunque un elevato danno.
00:18:09. TITOLO: IL SEGRETO DEL PENTAGONO -- Vortici e turbolenze
OLLA: Se lei dovesse pilotare un aereo -- passo l'aereo a lei [a Galavotti] -- rasoterra, come invece è arrivato questo aereo a 800 e passa chilometri all'ora, di fronte a quali difficoltà si troverebbe? Qui c'è una strada, glielo ricordo.
GALAVOTTI: Beh, la prima difficoltà sarebbe quella di volare attaccato a terra, lo so per esperienza diretta, avendo fatto volo militare a bassa quota, quindi si deve vincere la reazione istintiva di alzarsi, primo; secondo...
OLLA: Perché il terreno corre via... a una velocità...
GALAVOTTI: ...certo, corre a una velocità incredibile, quindi la reazione è quella di alzarsi; secondo, ci sono tutta una serie di turbolenze che fanno sì che sia molto difficile stare veramente appiccicati per terra. Credo che chi ha fatto questa attività possa capire cosa vuol dire stare a 10 metri da terra, 5 metri da terra con un aeroplano che pesa 110-120 tonnellate lanciato a 900 chilometri all'ora. Basta toccare la cloche e schizza via, ma schizza facendo variazioni di 100 metri, non di 10 metri...
OLLA: Ah, di cento metri...
GALAVOTTI: Esatto.
OLLA: Quindi finirebbe addirittura fuori... [Olla indica lo spazio aereo sopra e ai lati del Pentagono]
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Rasputin il Sab 22 Ott - 19:42

Bravo Delfi proprio a quella mi riferivo (Quando sono arrivato a casa mi sono trovato 5 pagine di interventi e non mi è restato altro che scorrerli)

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51064
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Sab 22 Ott - 19:44

Le ipotesi possibiliste su una conduzione di aerei di linea in quel modo, sottoindendono che non ci sia un marocchino disoccupato ai comandi, ma gente che maneggia di software, di compensazione e una mano da astronauta..un millimetro alla cloche, a 800 km significa un salto di 100 metri in un secondo..

(apparte che 757 è quasi il doppio di 737 o un fokker70)
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Minsky il Sab 22 Ott - 20:40

Sulla tragedia dell'11 settembre 2001 forse non sarà mai tolto il velo di infiniti dubbi e sospetti.

Da parte mia ricordo che, la prima volta che vidi il filmato dei crolli, provai un senso di sconcerto perché la dinamica della caduta mi sembrò innaturale, e questo, ovviamente, prima che si diffondessero le prime voci scettiche, quindi con giudizio non condizionato.

Questa cosa ha continuato a darmi un certo cruccio, finché sono arrivato, almeno su questo dettaglio, ad una conclusione abbastanza sicura.

Io sono esperto di sistemi di automazione e di strumentazione industriale, e alla luce delle mie competenze posso argomentare questo.

I fatti che sono disposto ad accettare per indiscutibilmente veri, pur non essendone stato testimone oculare, sono i seguenti:

  1. Le torri sono state colpite dagli aerei.
  2. Le torri sono crollate.
Ora, la spiegazione ufficiale è che le torri sono crollate in seguito alle lesioni strutturali e agli incendi causati dall'impatto degli aerei.
Tra le tesi divergenti, ricorre spesso l'ipotesi che i crolli siano stati in realtà "demolizioni controllate", ossia provocate con cariche esplosive precedentemente collocate negli edifici. In assenza di questo sabotaggio, si deve presumere che le torri sarebbero rimaste in piedi, nonostante i danni.

Io non sono esperto di demolizioni né di esplosivi, ma su questo aspetto ho potuto avvalermi della consulenza di un caro amico che invece conosce bene il settore, anche se non ha mai demolito niente di così grosso.

Per prima cosa, una demolizione controllata richiede un attento studio sul posizionamento delle cariche e la calibrazione dell'esplosivo. Se devi semplicemente buttar giù un campanile in laterizio - dice il mio amico - bastano tre giri di miccia detonante intorno alla base. Ma comunque non puoi semplicemente buttare la carica dove capita e farla esplodere. O il campanile non va giù, oppure crolla in modo disordinato, e i detriti finiscono chissà dove.

Nel caso delle torri, le cariche avrebbero dovuto essere piazzate in molti punti diversi. Anche ammettendo che i demolitori abbiano sfruttato i piani sfitti per lavorare indisturbati alla preparazione delle cariche, con questo non avrebbero risolto che la minima parte del lavoro. Avrebbero dovuto anche cablare tutti i singoli detonatori - cablare significa collegare con dei cavi elettrici, dei fili - ad una singola centralina di temporizzazione. Infatti, le esplosioni devono essere anche temporizzate al millisecondo per ottenere un crollo "guidato" in modo affidabile. Qui posso mettere in gioco le mie competenze e affermare che in effetti l'unico modo per gestire una manovra così critica è quello di avere dei cablaggi fisici. Un sistema a radiofrequenza non sarebbe applicabile, sia per il rischio di avere detonazioni accidentali a causa di possibili disturbi elettromagnetici, sia per il rischio di mancato azionamento per perdite di segnale.
Cablare centinaia di detonatori in giro per le torri avrebbe richiesto svariati km di cavi elettrici, tutti confluenti in un punto. È impensabile che nessuna delle migliaia di persone che popolavano il WTC, inciampando nei fili posati per terra, non si sia chiesta chi diavolo li aveva messi là e perché. Inoltre nessuno dei superstiti ha riferito di aver notato cavi elettrici in eccedenza in giro per le torri.

Quando si esegue una demolizione, ad un certo momento tutta l'area viene sgomberata e le persone si portano in zona sicura. Un solo uomo fa il giro d'ispezione finale e va ad armare le cariche, una per una. Lo stesso uomo tiene in tasca l'unica chiave necessaria ad azionare l'interruttore della centralina di comando delle cariche. Solo quando lui ha finito il giro e si è messo al riparo, allora si può procedere alla detonazione. Questa procedura è tipica di ogni situazione in cui un addetto debba per esempio eseguire un'operazione di manutenzione in una zona d'impianto rischiosa. Metterà prima personalmente in "red tag" tutti i cassetti di comando delle utenze relative al settore di impianto su cui deve lavorare, poi andrà a svolgere il lavoro. Solo lui potrà riattivare le utenze, una volta completato il lavoro.

Bene, chi avrebbe potuto mai andare ad armare le cariche esplosive nelle torri? A parte che è agghiacciante pensare che una o più persone, consapevoli di quello che stavano facendo, siano andati a piazzare e poi ad armare delle cariche esplosive in un edificio abitato, non era certamente un lavoro di cinque minuti. Ma anche ammesso che tutto questo fosse effettivamente successo, quando l'apparecchio ha centrato la torre, non avrebbe dovuto anche compromettere l'impianto di demolizione? Distruggendo alcuni piani dell'edificio, sicuramente avrebbe fatto saltare subito qualcuna delle cariche (ed è possibile, nel botto dell'impatto non si sarebbe notata una piccola esplosione in più), ma avrebbe anche danneggiato i cablaggi delle altre cariche, pregiudicando l'efficacia dell'impianto di demolizione.

In conclusione, personalmente mi sento ragionevolmente sicuro di poter escludere l'ipotesi della demolizione intenzionale. Di dettagli strani e poco chiari ce ne sono a iosa intorno a questa atroce vicenda, ma almeno questo particolare sospetto a mio parere si può escludere.

Tschüss!

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15981
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Rasputin il Sab 22 Ott - 20:57

Manca la controparte. Due aerei avrebbero per caso ottenuto un risultato più preciso di quello che si sarebbe potuto ottenere compiendo con i requisiti da te descritti richiesti per una demolizione controllata?

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51064
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Sab 22 Ott - 21:28

..sulle torri, in effetti è difficilissimo trovare la quadra..

Io pure che sono certo che l'attentato abbia fatto un gran favore all'america, non saprei spiegarmi come cavolo abbiano potuto metterlo in pratica!

Che sapessero dei dirottamenti già mesi prima è ovvio...un esercitazione norad prorprio quel giorno, nessuna intercettazione..Bush che resta a cielo aperto anche dopo il secondo impatto..mah..

Ma la cosa inaccettabile è l'attacco al pentagono.

Nessuno, nessuno può davvero pensare che un 757 sia entrato in quel palazzo senza lasciare tracce.

In rete ci sono centinaia di foto di disastri aerei di ogni tipo..non è mai successo che un aereo si disintegrasse a quel modo, nemmeno dopo una caduta verticale da 10.000 metri..

Oggettivamente, osservando tutte le foto, non c'è traccia di coda, di sedili e di parti indistruttibili..sembra esplosa una bomba, non atterrato un aereo sul fianco del pentagono..

Se mettiamo tutte le cose improbabili: wtc 7, passaporti, cadute perfette quasi in caduta libera di palazzi da centinaia di piani..se mettiamo un aereo scomparso nel pentagono, la mancanza di video del palazzo più protetto del mondo..e altre e altre incongruenze..
Allora..diventa lecito iniziare a sospettare che ci sia stata una megaoperazione di depistaggio..

In fin dei conti chi ha veicolato le dichiarazioni e le testimonianze ufficiali?
Cnn, BBC..periti e funzionari collusi e in rapporto subordinato con lo stato..

..vi sembra davvero impossibile che un'operazione di convincimento delle masse non sia stata possibile?

Se hanno mentito sul pentagono, e hanno evidentemente mentito...allora possono aver mentito su tutto..

A chi ha giovato tutto ciò?

..quante migliaia di tonnellate di petrolio l'america ha ottenuto, praticamente a gratis grazie all'occupazione dell'iraq e dell'afghanistan? ..miliardi di dollari...non milioni.

Se l'america avesse dovuto pagare tutto quel petrolio, o peggio: non ottenerlo in ogni caso..quale sarebbe stato lo scenario alternativo? Dove sarebbe oggi l'america senza la svolta economica derivata dalle operazione iraq e afghanistan?

3000 morti sembrano tanti? ..evidentemente ne hanno preventivati di più in caso di default energetico..

Non è la prima volta che l'america sacrifica suoi cittadini per motivazioni economiche..Pearl Arbor, poteva essere evitato, ma prima di pearl arbor nessuno in america appoggiava l'entrata degli usa nel conflitto, dopo di quel massacro, l'america guidò la liberazione e la conquista d'europa.
Senza pearl arbor, l'america non avrebbe avuto nessuna predominanza mondiale nei successivi 60 anni!

Gli arabi hanno ideato gli attentati, e l'intelligence glieli ha lasciati fare..con un piccolo aiutino.

Pentagono.
..e se l'aereo diretto al pentagono, non ce l'avrebbe mai fatta..perchè assolutamente impossibile, forse, un colpetto, senza troppi danni..se lo sono tirato da soli...
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 35 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 19 ... 35  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum