Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Pagina 33 di 35 Precedente  1 ... 18 ... 32, 33, 34, 35  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

L'11 settembre è stato un inside job?

46% 46% 
[ 12 ]
54% 54% 
[ 14 ]
 
Totale dei voti : 26

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da loonar il Dom 27 Mag - 22:29

Delfi ha il brevetto di pilota simulatore! Prova a leggere un suo post, sembrano le memorie del Barone Rosso!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da loonar il Dom 27 Mag - 22:30

Akka ha scritto:

e in ogni caso il punto è che ci sono delle opacità nella versione ufficiale, ma ciò non autorizza a formularne altre ancora più stamalate o no? al massiomo si possono evidenziare le opacità, ma non è possibile andare oltre...

E poi come si divertono i Sherlock Holmes de noantri?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Lun 28 Mag - 7:29

Darrow ha scritto:Delfi ha il brevetto di pilota simulatore! Prova a leggere un suo post, sembrano le memorie del Barone Rosso!

Vafann.. mgreen

La velocita' di crociera e' di circa 900 km/h..ma a 10.000 metri. Se scendi la densita' dell'aria aumenta, e quindi per non sfasciare l'aereo bisogna rallentare. Piu' scendi piu' devi rallentare. E devi sapere quanto!! ..perche' se rallenti troppo perdi portanza, troppo poco puoi strappare via pezzi d'aereo.
Poi sotto una certa velocita' bisogna aumentare la superficie alare con l'estenzione di Flap, senno' caschi. Se non vai abbastanza piano strappi via i flap..e via cosi.

Quindi determinare una velocita' di volo e' una cosa che ubbisdisce a dei parametri precisi, non a occhio o a quanto gli pare al pilota. L'aereo e' progettato per determinate velocita' a determinatre altezze.

Ora, per arrivare a una velocita' utile a manovrare a poche centinaia di metri dal suolo, devi avere una configurazione di volo e motori che non e' frutto del caso o del culo...ma di calcoli precisi.

Ad esempio, l'atterraggio nel muro del pentagono avrebbe (se fosse stato vero) dovuto rispettare tutti i parametri di un atterraggio perfetto. Ne lungo ne corto, con velocita' precisa e flappaggio corretto. Poi c'e' anche da trimmare i timoni di coda..ma lasciamo perdere, gia' basta il resto per rendere impossibile che un neofita senza una rotta e un radiofaro abia potuto fare una roba del genere. (senza contare gli allarmi automatici! che nessuno ha riportato nei dossier,e che verosimilmente non sono mai stati captati!!..chi li ha tacitati e riordinati dalla cabina??)
Purtroppo la gente crede, intuitivamente, che un aereo si possa pilotare come nei film o come nell'immaginario, tirando la cloche o picchiando la cloche..giri motore, virate come su una giostra..
Ecco perche' tutto sommato la massa crede a una cosa impossibile. Nel suo immaginario "funziona" la spiegazione data..

Per non schiantare l'aereo o strapparlo, comunque bisogna stare sui 350/400 km/h in fase di discesa sotto i 3000 e arrivare a non piu' di 250/300 al suolo..(dipende dagli aerei) e per fare cio' date un'occhiata alla conformazione dell'ala la prossima volta che atterrate da qualche parte, notate le decellerazioni e le perdite di quota coordinate e non disgiunte.

Chi vola molto si accorge di tutti cambi di configurazione e assetto dell'aereo..roba complessa che segue procedure con pochissimi margini discrezionali dei piloti..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da loonar il Lun 28 Mag - 13:13

Ma il sito di Paolo Attivissimo lo avevi già letto?
A me sembra più convincente delle tue tesi (probabilmente P.A. è ebreo al soldo della CIA... lookaround )

Pilotando un aereo che vola a 400 km/h, il pilota vede dapprima in lontananza il Pentagono come un puntino e alcuni secondi dopo se lo trova di fronte. Quindi la manovra era impossibile
Chi fa questo ragionamento non ha esperienza di pilotaggio. Ne ho discusso con un pilota di linea, che mi ha spiegato con una punta di amarezza che i moderni aerei di linea "volano praticamente da soli": basta puntarli nella direzione e nell'assetto desiderato e il computer di bordo fa il resto. Il pilota è a bordo per gestire le fasi cruciali del decollo e dell'atterraggio (decollo che i dirottatori hanno accuratamente evitato, facendole compiere appunto all'equipaggio) e le eventuali emergenze, ma il normale volo di crociera è altamente automatizzato. Per non parlare del fatto che i dirottatori avevano esperienza di volo nei simulatori ed alcuni erano piloti commerciali certificati negli USA, come indicato anche dal documentario complottista Loose Change.

Cosa ancora più importante, basta considerare che ogni giorno migliaia di aerei di linea "centrano il bersaglio", ossia individuano e "colpiscono" con estrema precisione il loro obiettivo: la pista di atterraggio, che è piatta e quindi secondo il ragionamento di chi fa quest'ipotesi è ancora meno individuabile a distanza rispetto al Pentagono. Che fra l'altro è notevolmente più largo di una pista d'atterraggio.

Avvicinandosi in volo a 400 km/h a un oggetto grande come il Pentagono lo si vede molto, molto tempo prima. Se non ci credete, la prossima volta che prendete un aereo di linea guardate fuori dal finestrino durante il decollo e l'atterraggio. Quando siete sopra una città vedete gli edifici? A che distanza li vedete? Quanto tempo ci vuole per raggiungerli?
Resta poi la solita, semplice domanda: ma le migliaia di testimoni oculari, quel giorno davanti al Pentagono in mezzo alla città, erano tutti ubriachi? Al soldo della CIA?

Durante la seconda guerra mondiale i kamikaze si lanciavano contro le portaerei, lunghe quanto una facciata del Pentagono e alte altrettanto, nonostante dovessero essere piloti addestrati e disponessero di piccoli e maneggevoli aerei, avevano una percentuale di successo molto bassa
Il paragone non è molto calzante. Gli americani a bordo delle portaerei non se ne stavano certo lì fermi a farsi centrare: usavano le armi contraeree, per cui è presumibile che molti kamikaze non centrassero l'obiettivo in quanto colpiti, mentre il Pentagono e men che meno il World Trade Center non potevano rispondere al fuoco.

Inoltre i kamikaze usavano aerei monoposto di metallo, legno e tela imbottiti di esplosivo; i terroristi dell'11 settembre hanno usato aerei di linea interamente metallici e pesanti oltre un centinaio di tonnellate ciascuno (il peso massimo di un Boeing 767 è 179 tonnellate), che avrebbero comunque prodotto un danno considerevole per pura forza cinetica.

Va inoltre notato che al World Trade Center il secondo aereo ha quasi mancato la torre, colpendola di spigolo.

Supponiamo che il formidabile pilota riesca davvero a portare l'aereo in collisione contro una facciata del Pentagono, come riesce a scansare tutti i pali dell'illuminazione stradale e non fare nemmeno un graffio al prato antistante, nonostante il carrello di atterraggio esca automaticamente a bassa quota?
La storia del mancato abbassamento automatico del carrello è stranamente una delle più ricorrenti nelle ipotesi complottiste. Ma chi ha mai detto che il carrello di atterraggio esce automaticamente a bassa quota? Chiedetelo a un pilota e guardate se riesce a non ridere. Mai sentito parlare di GPWS o GPW, Ground Proximity Warning System, il sistema di avviso in prossimità del terreno che generalmente serve per ricordare di tirare fuori il carrello?

Leggete presso Flug-revue.rotor.com questa frase (la traduco dall'inglese):

"a partire dal 1974... le autorità USA resero obbligatorio il GPWS della AlliedSignal per tutti i velivoli... Oggi il 95% degli aerei di linea di tutto il mondo è dotato di GPWS."
In altre parole, gli aerei di linea hanno di serie un sistema che avvisa il pilota di tirar giù il carrello se si avvicina troppo al terreno. Altro che "carrello a discesa automatica".

Scettici? Allora indicatemi una marca e un modello di aereo di linea che abbia il carrello a discesa automatica.

Inoltre ci sono numerose foto che mostrano chiaramente che i pali dell'illuminazione stradale sono stati colpiti eccome. La foto qui sotto è di Geoff Metcalf; la trovate sul suo sito insieme a molte altre a risoluzione maggiore:



Ed ecco altre foto di pali divelti:





Su tutte le foto scattate subito dopo l'impatto si vede bene che la facciata è intatta ad eccezione di un foro di circa 2,5 m di diametro. Se un aereo si fosse davvero impattato contro la facciata, avrebbe dovuto lasciare sulla facciata, una specie di "marchio" con il profilo della carlinga e delle ali
A mo' di sagoma di Vil Coyote che attraversa la roccia? Siamo seri. Un aereo composto in prevalenza di alluminio che si schianta ad alta velocità contro un edificio in cemento rinforzato in Kevlar, come lo è il Pentagono, difficilmente lascia una sagoma ben definita. Le ali si accartocciano e l'impennaggio verticale si disintegra; all'impatto sopravvivono soltanto le strutture più massiccie e robuste, come i carrelli e i motori. E' un ragionamento confermato, nel documentario The Meyssan Conspiracy, dall'esperto di Jane's (autorevolissima rivista di aeronautica).

Non bisogna fare il confronto con le immagini del World Trade Center perché i due edifici sono (erano) radicalmente diversi: il WTC era una struttura civile snella e ardita, quindi con requisiti strutturali molto meno esasperati rispetto a un vasto bunker militare quale è in sostanza il Pentagono. Ma nonostante questo, nessuno dei due aerei del WTC ha trapassato da parte a parte l'edificio (con l'eccezione, guarda caso, di alcune parti robuste come carrelli e motori)

Ci si può attendere quindi che il danno prodotto dall'impatto contro il Pentagono lasci un'impronta molto meno vistosa di quelle lasciate nel World Trade Center, e in effetti è così: questa foto di Geoff Metcalf permette di intuirne la sagoma. L'originale ad alta risoluzione è presso il sito di Metcalf.



Stando alla testimonianza del fotografo, Metcalf appunto, la zona di entrata della fusoliera è al di sopra della testa della persona in primo piano, al centro della foto. Notate che le colonne a destra della dichiarata zona d'entrata della fusoliera sono fortemente danneggiate. Questo sarebbe compatibile con l'impatto delle ali di un aereo.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Lun 28 Mag - 13:23

Esatto, implicitamente PA svela il punto. La velocita' dell'aereo non poteva essere assolutamente superiore a 400 KM/h (e sono pure troppi, io credo non piu' di 170/180mph) il punto infatti e': come e' stato possibile scendere da 900km/h dei 10 mila ai 350 di quota zero??? Non e' la stessa ocnfigurazione di volo possibile!

Ancora PA fa una contraddizione! ..se il pentagono e' in cemento acciaio e kevlar, e da qui assume che l'aereo si disintegra, come cazzo ha fatto a bucare 6 muri perimentrali e colonnati interni agli anelli dell'edificio terminando con un buco netto?
http://www.google.com/imgres?q=buchi+nel+pentagono&um=1&hl=en&client=ubuntu&sa=N&channel=fs&biw=1173&bih=653&tbm=isch&tbnid=uLrazmWUN3IxkM:&imgrefurl=http://xoomer.virgilio.it/911_subito/faq_pentagono.html&docid=CpgAZzDajMO35M&imgurl=http://xoomer.virgilio.it/911_subito/faq_pentagono10.jpg&w=697&h=501&ei=Z3zDT5X1M7P44QTrpozsCQ&zoom=1&iact=hc&vpx=357&vpy=157&dur=2067&hovh=190&hovw=265&tx=154&ty=75&sig=104461148311298420650&page=1&tbnh=145&tbnw=214&start=0&ndsp=15&ved=1t:429,r:1,s:0,i:75
L'aereo si disintegra oppure no? ..perche' se si disintegra allora non fa una serie contiogua di piccoli buchi da una parete all'atra come fosse un missile, ma fa una grande bucazza al primo muro a mo di cratere, in modo espando e largo, come tirare una pallina di sabbia su un muro..

PA usa al contrario la tesi: 400 km\h, ok e' una velocita' ragionevole, ma non si chiede come cazzo l'abbia raggiunta!..lui crede che e' come frenare con l'automobile?
Aereo scomparso, plausibile, contro cemento e kevlar..ma allora che cosa ha perforato tutti i muri perimetrali e abbattuto i colonnati in acciaio e cemento?

PA, fa il polemico e complottista all'incontrario..

Ripeto sempre che per capire le cose bisogna invertire sempre i fattori dei postulati e degli enunciati..e i trucchetti degli illusionisti iniziano ad intravedersi..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da loonar il Lun 28 Mag - 13:27

Te l'ha detto come fa il buco di 6 muri! Le parti più resistenti (motore), che non si sono disintegrati, con la forza cinetica hanno continuato a sfondare muri dopo aver disintegrato (con l'aiuto del muro) carlinga e parti molli dell'aereo stesso.

A me sembrano plausibilissime le sue spiegazioni. Perchè infatti dovrebbe essere impossibile diminuire la velocità di un aereo da 900 a 400 km/h?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Lun 28 Mag - 13:42

Le autorita' hanno dovuto dire che tutto l'areo s'e' fuso nell'incendio!
I motori non hanno provacato due buchi all'inizio o alla fine o durante la perforazione!
Il buco centrale corrisp-onde a quello della cabina/fusoliera, e sarebbe la carlinga fusoliera che arriva a perforare 6 muri e colonnati? ..la fusoliera e' la parte piu' molle dell'aereo, non la piu solida.

Ma ripeto..se il muro e' durissimo l'aereo si disintegra e l'aereo puo' sbriciolari.
Se il muro non e' durissimo, l'aereo perfora muri e colonnati, producendo un piccolo buco finale!

Qui abbiamo un aereo disintegrato e i muri perforati..e ripeto, perche' e' imporatante, un unico e piccolo buco residuo di uscita.

Ma cosa ha bucato l'ultimo muro!!??? dov'e'la massa che ha abbattuto l'ultimissimo muro? ..ci deve essere perforzxa, perche' se non c'e' allora dovrebbe essere disintegrata al di qua del muro senza perforarlo..se invece il buco c'e', qualcosa deve averlo attraversato. E non c'e'.

Quindi come sopra. Buco senza massa perforante e mancanza di massa ma muro perforato..uhm..


Perchè infatti dovrebbe essere impossibile diminuire la velocità di un aereo da 900 a 400 km/h?

Read more: http://atei.forumitalian.com/t3464p800-sugli-eventi-dell-11-settembre-2001#ixzz1wAhh35TH

Te l'ho spiegato qui..
Rallentare e decellerare e' un operazione diffficlissima con una ereo..non e' come con una vettura! Entra in gioco la portanza e la resistenza dell'aria.

http://atei.forumitalian.com/t3464p800-sugli-eventi-dell-11-settembre-2001#144884
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da loonar il Lun 28 Mag - 13:50

Tu e PA state dicendo la stessa cosa, cioè che gli aerei che hanno colpito il WTC andavano a circa 400 km/h!

Un oggetto in movimento non si disintegra lasciando un muro indenne. Si disintegra una parte, la meno resistente, l'altra parte quella più resistente, sfonda il muro (anche grazie all'impatto della parte disintegrata, questo in maniera via via più attenuata mano a mano che perde forza cinetica e dirompente verso l'interno del Pentagono, diminuendo la superficie distrutta ad ogni muro attraversato.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Bat il Mar 29 Mag - 8:01

Speravo di non dover leggere queste storie da "cospirazionismo" anche su questo forum... ma, a quanto pare, mi sbagliavo...

Bat
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 139
Occupazione/Hobby : Cazzeggiatore
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Mar 29 Mag - 8:10

Eh..mi spiace per te bat, ma qui ce chi non crede a babbo natale, ne a dio ne a Bush..

Sopratutto se i motori del pentagono si sono vaporizzati.

400km/h..ok, il problema, lo ripeto per la decima volta, non e' che vanno a 400, ma proprio il fatto che vanno a 400 proveniendo da 900!!!! ..e' quello il difficile, scendere di velocita' tenendo l'aereo in cielo, riconfigurandolo di continuo durante la perdita di velocita'.

Si chiama "stallo" ossia una perdita di equivalenza che risulti sufficiente per mantenere una "portanza" tra "velocita'" e "superficie alare" (ossia la modifica delle ali in volo).


Bat. La cospirazione e' quella di chi ti sta mostramndo una tesi, ufficiale, del tutto incompatibile con le evidenze fattuali. Il fatto che l'autorita' enunci un postulato non ne fa automaticamente una cosa vera! Sopratutto quando e' evidente che e' falsa.

Quindi liberissimo di scrivere un post demnigratorio come il tuo, ma almeno argomentalo!
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Mar 29 Mag - 8:13

avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da loonar il Mar 29 Mag - 8:57

delfi68 ha scritto:
400km/h..ok, il problema, lo ripeto per la decima volta, non e' che vanno a 400, ma proprio il fatto che vanno a 400 proveniendo da 900!!!! ..e' quello il difficile, scendere di velocita' tenendo l'aereo in cielo, riconfigurandolo di continuo durante la perdita di velocita'.
Come atterrano gli aerei? Non diminuiscono di velocità?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da loonar il Mar 29 Mag - 8:58

delfi68 ha scritto:Eh..mi spiace per te bat, ma qui ce chi non crede a babbo natale, ne a dio ne a Bush..
Permetti che se te mi dici che io credo a babbo natale, le tue ipotesi a me sanno di credenza nelle fatine del bosco... wink..

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Mar 29 Mag - 9:03

no, che centri tu?

E poi a me va bene se tu argomenti le mie idee..mica voglio avere ragione, ma mi pare che le argomentazioni, dello stato americano o di bat o di PA siano lacunose e contradittorie..

A me pare che la vpstra tesi sia questa:

Le tesi ufficiali sono credibili.
Domanda dello scettico: ma tu sai che nonn corrispondono a delle implicazioni tecniche degli aereomobili?
No, non lo so..ma le tesi ufficiali sono credibili.

Ecco..in sintesi e' cosi la faccenda..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da loonar il Mar 29 Mag - 9:19

delfi68 ha scritto:
A me pare che la vpstra tesi sia questa:

Le tesi ufficiali sono credibili.
Domanda dello scettico: ma tu sai che nonn corrispondono a delle implicazioni tecniche degli aereomobili?
No, non lo so..ma le tesi ufficiali sono credibili.

Ecco..in sintesi e' cosi la faccenda..
Adesso ti dico INVECE come la penso io (sempre sperando che tu accetti quello che dico, e non voglia dirmi TU coma la penso IO):
-delle tesi ufficiali non me ne fotte un cazzo
-confronto varie tesi (senza controllare se siano o meno ufficiali) e dico come la penso a proposito
Casualmente, cioè senza nessuna pregiudiziale (non a caso fino a 5 anni fa, cioè fino a quando ascoltavo solo superficialmente una sola campana, ero "cospirazionista" anche io) ho notato che se devo basarmi sulla mia razionalità (perfettamente fallibile, come quella di chiunque) propendo spesso per le tesi che non accreditano l'inside job. Sono anti americano da sempre, odio la politica estera USA, ma le tesi di chi vede complotti, non per partito preso, ripeto, non mi convincono. Mi sembrano solo piene di fronzoli da sfoltire con il rasoio di Occam o piene di pregiudizi insormontabili.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Minsky il Mar 29 Mag - 9:49

Darrow ha scritto:
delfi68 ha scritto:
A me pare che la vpstra tesi sia questa:

Le tesi ufficiali sono credibili.
Domanda dello scettico: ma tu sai che nonn corrispondono a delle implicazioni tecniche degli aereomobili?
No, non lo so..ma le tesi ufficiali sono credibili.

Ecco..in sintesi e' cosi la faccenda..
Adesso ti dico INVECE come la penso io (sempre sperando che tu accetti quello che dico, e non voglia dirmi TU coma la penso IO):
-delle tesi ufficiali non me ne fotte un cazzo
-confronto varie tesi (senza controllare se siano o meno ufficiali) e dico come la penso a proposito
Casualmente, cioè senza nessuna pregiudiziale (non a caso fino a 5 anni fa, cioè fino a quando ascoltavo solo superficialmente una sola campana, ero "cospirazionista" anche io) ho notato che se devo basarmi sulla mia razionalità (perfettamente fallibile, come quella di chiunque) propendo spesso per le tesi che non accreditano l'inside job. Sono anti americano da sempre, odio la politica estera USA, ma le tesi di chi vede complotti, non per partito preso, ripeto, non mi convincono. Mi sembrano solo piene di fronzoli da sfoltire con il rasoio di Occam o piene di pregiudizi insormontabili.
Eppure, se tu avessi una mezz'ora da spendere, potresti dare un'occhiata alla pagina linkata sopra da Delfi, che riassume molto bene la vicenda del Pentagono. Se hai solo due minuti, leggi almeno questa pagina:
http://xoomer.virgilio.it/911_subito/rottami.htm
Le rivettature del rottame "trovato" sul prato sono nel verso sbagliato. Ora, se vogliamo applicare un minimo di metodo scientifico, dovrebbe bastare una prova contraria per falsificare una teoria. La prova mostra che il rottame non è un pezzo di un Boeing 757. Dunque: o il rottame non appartiene all'aereo che si è schiantato, oppure ciò che si è schiantato non era il volo dell'A.A.; tertium non datur. Ma in entrambe i casi la versione ufficiale risulta falsa.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15981
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Mar 29 Mag - 9:52

Bene.
Io se permetti ho cercato di andare a impicciarmi di cose che l'uomo medio non sa.

Poiche' e' li che si gioca la decisione se credere alle tesi ufficiali o a quelle trapelate nell'immediatezza dei fatti da altri specialisti.

MI continui a chiedere della diminuizione di velocita'.

Allora, ancora, se ai comandi non c'erano i piloti, solo seguendo istriziuini precise di un radiofaro che interagisce con una rotta preimpostata a bordo, in parte in automatico e in parte no, si puo' presumere una decellarazione da 900 a 400 senza "stallare" o sfasciare l'aereo.
Semplicemente riducendo la potenza dei motori l'aereo cade!
Sbagliando le proporzioni tra potenza, altitudine ed estensione alare l'aereo cade.

Sbagliando di poco, l'aereo diventa ingovernabile e ben che meno preciso al fine di ottenere un centro (tre centri) perfetti!

Non e' possibile che un pilota, o un dirottatore del deserto, senza un supporto del computer di bordo e delle apparecchiature di guida automatica facessero cio' che han fatto.

Il punto e' questo.

E se e' vero che nessun pilota dice che non e' possibile, e' anche vero che nessuno dice che e' possibile!! Semplicemente ognuno tace e si fa i cazzi suoi. Le abilitazioni di pilota sono soggette all'autorita' internazionale di volo, e nessuno vuole buttare al cesso la sua vita..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da loonar il Mar 29 Mag - 9:55

Minsky ha scritto:
Eppure, se tu avessi una mezz'ora da spendere, potresti dare un'occhiata alla pagina linkata sopra da Delfi, che riassume molto bene la vicenda del Pentagono. Se hai solo due minuti, leggi almeno questa pagina:
http://xoomer.virgilio.it/911_subito/rottami.htm
Le rivettature del rottame "trovato" sul prato sono nel verso sbagliato. Ora, se vogliamo applicare un minimo di metodo scientifico, dovrebbe bastare una prova contraria per falsificare una teoria. La prova mostra che il rottame non è un pezzo di un Boeing 757. Dunque: o il rottame non appartiene all'aereo che si è schiantato, oppure ciò che si è schiantato non era il volo dell'A.A.; tertium non datur. Ma in entrambe i casi la versione ufficiale risulta falsa.
Peccato che io non abbia e NON RIVENDICHI nessuna teoria!

Come ho già detto: con la versione ufficiale mi ci posso anche pulire il culo!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da loonar il Mar 29 Mag - 9:58

delfi68 ha scritto:Bene.
Io se permetti ho cercato di andare a impicciarmi di cose che l'uomo medio non sa.

Poiche' e' li che si gioca la decisione se credere alle tesi ufficiali o a quelle trapelate nell'immediatezza dei fatti da altri specialisti.

MI continui a chiedere della diminuizione di velocita'.

Allora, ancora, se ai comandi non c'erano i piloti, solo seguendo istriziuini precise di un radiofaro che interagisce con una rotta preimpostata a bordo, in parte in automatico e in parte no, si puo' presumere una decellarazione da 900 a 400 senza "stallare" o sfasciare l'aereo.
Semplicemente riducendo la potenza dei motori l'aereo cade!
Sbagliando le proporzioni tra potenza, altitudine ed estensione alare l'aereo cade.

Sbagliando di poco, l'aereo diventa ingovernabile e ben che meno preciso al fine di ottenere un centro (tre centri) perfetti!

Non e' possibile che un pilota, o un dirottatore del deserto, senza un supporto del computer di bordo e delle apparecchiature di guida automatica facessero cio' che han fatto.

Il punto e' questo.

E se e' vero che nessun pilota dice che non e' possibile, e' anche vero che nessuno dice che e' possibile!! Semplicemente ognuno tace e si fa i cazzi suoi. Le abilitazioni di pilota sono soggette all'autorita' internazionale di volo, e nessuno vuole buttare al cesso la sua vita..

Aspetterò che queste cose (magari argomentate meglio dal punto di vista tecnico) me le dica un pilota di linea con svariate ore di guida al tavolo di un ristorante senza microfoni accesi che possano inchiodarlo davanti alle autorità internazionali.

Nel frattempo vivrò lo stesso col dubbio su chi sia il vero attentatore al WTC, ben sapendo però che gli USA hanno saputo trarne profitto e Al Qaeda idem.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Mar 29 Mag - 9:59

E non solo Misky..il Boing e' lungho 47 metri. e quindi il fotogramma doveva riprenderlo per intreo al moma=ento che toccava il muro, la coda doveva appena essere entrata nel frame!

L'oggetto che ha centrato il pentagono non e' piu' lungo di 20 metri! E il motore rinvenuto e' compatibile con un Drone.
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Mar 29 Mag - 10:01

Aspetta e spera..

Ma perche' non vai a cercarti un pilota in quclhe aereoclub della tua zona? ..sempre che abbia voglia di parlarne, ma magari ti da delle confereme..

E poi hai letto i link miei e di minsky? che ne pensi?
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da loonar il Mar 29 Mag - 10:02

Ne penso questo:
Nel frattempo vivrò lo stesso col dubbio su chi sia il vero attentatore al WTC, ben sapendo però che gli USA hanno saputo trarne profitto e Al Qaeda idem.


loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Mar 29 Mag - 10:05

be'..ragionevole..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Ospite il Mar 29 Mag - 15:15

Ancora a farvi le pippe sui complotti? yawn2 Guardate che YouPorn dà molta più soddisfazione…

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da delfi68 il Mar 29 Mag - 17:47

Ah..quoto Fux..

YouJizz e' pure meglio.

Ma qualcuno ha un sito tipo youporn da consigliare?
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sugli eventi dell'11 settembre 2001

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 33 di 35 Precedente  1 ... 18 ... 32, 33, 34, 35  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum