Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Pagina 5 di 31 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 18 ... 31  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da teto il Lun 28 Nov - 21:05

ma tu seriamente credi di poter distruggere le religioni? Hai detto che con le prove che mostrerai a gennaio le religioni soccomberanno, in teoria avremmo già le prove e le evidenze che dovrebbero distruggere le religioni, in primis la natura dell'universo, nelle religioni l'uomo viene visto come una creatura creata da dio quando invece l'uomo e la Terra sono solo un granello di sabbia nell'universo che non contano niente, noi siamo solo un prodotto di 500 milioni di anni di evoluzione biologica e di 13.7 miliardi di anni di "evoluzione cosmica", già questi elementi dovrebbero abbattare l'antropocentrismo e la credenza secondo la quale l'uomo sia una creazione divina....eppure nonostante ciò molta gente crede veramente che l'uomo sia l'essere perfetto creato da dio. Su questo pianeta esistono migliaia di religioni, moltissime delle quali nate prima dell'ebraismo/islam/cristianesimo e già questo dovrebbe far pensare i credenti riguardo all'unicità della loro religione, nella bibbia sono presenti migliaia di contraddizioni, inesattezze scientifiche e molte altre puttanate eppure la gente continua a crederci...tu pensi veramente che portando le prove della non esistenza di Gesù e degli apostoli i cristiani di tutto il mondo diventeranno atei?


Ultima modifica di teto il Lun 28 Nov - 21:39, modificato 1 volta
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 25
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da Ospite il Lun 28 Nov - 21:11

Bel post, teto, ti ho dato un verde.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da AlessandroDA il Lun 28 Nov - 21:20

teto ha scritto:ma tu seriamente credi di poter distruggere le religioni? Hai detto che con le prove che mostrerai a gennaio le religioni soccomberanno, in teoria avremmo già le prove e le evidenze che dovrebbero distruggere le religioni, in primis la natura dell'universo, nelle religioni l'uomo viene visto come una creatura creata da dio quando invece l'uomo e la Terra sono solo un granello di sabbia nell'universo che non contano niente, noi siamo solo un prodotto di 500 milioni di anni di evoluzione biologica e di 13.7 miliardi di anni di "evoluzione cosmica", già questi elementi dovrebbero abbattare l'antropocentrismo e la credenza secondo la quale l'uomo sia unacreazione divina....eppure nonostante ciò molta gente crede veramente che l'uomo sia l'essere perfetto creato da dio. Su questo pianeta esistono migliaia di religioni, moltissime delle quali nate prima dell'ebraismo/islam/cristianesimo e già questo dovrebbe far pensare i credenti riguardo all'unicità della loro religione, nella bibbia sono presenti migliaia di contraddizioni, inesattezze scientifiche e molte altre puttanate eppure la gente continua a crederci...tu pensi veramente che portando le prove della non esistenza di Gesù e degli apostoli i cristiani di tutto il mondo diventeranno atei?

assolutamente sì, ti scordi le confessioni di un grande esegeta e sacerdote di livello internazionale, inoltre cosa penserà la gente quando vedra un 17enne produrre prove schiaccianti e nessun ministro di dio che accetta il confronto su come costruirono dio gesù ed apostoli? e quando leggeremo le e mail di sacerdoti docenti di cristologia che ci dicono a chiare lettere di non partecipare al confronto con un 17enne dopo aver vagliato le prove di cui sopra perche non in grado di confutarci?sarà solo l'inizio della fine e poi abbiamo altri appoggi all'estero di grande spessore mediatico, quindi non essere cosi scettico finché crediamo che questo sia utopia non facciamo altro che il loro gioco


Ultima modifica di AlessandroDA il Mar 29 Nov - 0:50, modificato 1 volta

AlessandroDA
-------------
-------------

Numero di messaggi : 118
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da AteoCorporation il Lun 28 Nov - 21:27

teto ha scritto:tu pensi veramente che portando le prove della non esistenza di Gesù e degli apostoli i cristiani di tutto il mondo diventeranno atei?

Il punto è che non cambierà mai nulla se nessuno cercherà di trovare nuove strade, hai detto bene, ci sono molte altre religioni e credenze, ma se ci sono ancora è proprio perché quelli come noi non hanno mai potuto parlare, fino a pochi secoli fa ci avrebbero mandati tutti al rogo, invece oggi possiamo dire la nostra e dobbiamo dirla, altrimenti non cambierà mai nulla.

Non cambierà mai nulla se non faremo sentire la nostra voce, per cui considero lo sforzo di Alessandro importante, anche se alla fine porterà a poco, perché è sempre meglio avere scarsi risultati che non tentare nemmeno di averli.
avatar
AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da BestBeast il Lun 28 Nov - 21:31

Non abbiamo prove che non esista dio, ma soprattutto non ci servono. Non abbiamo neanche prove che non esista Dylan Dog, perché nessuno se ne preoccupa? Perché non servono.
Forse, nella foga della ricerca e del dibattito, dimentichiamo che l'onere della prova spetta a chi afferma, come nel diritto. E' chi afferma che deve presentare le prove dell'esistenza, non gli altri del contrario. In secondo luogo, affermazioni senza prove possono essere smentite senza prove e infine, una spiegazione incredibile deve essere supportata da una prova incredibile.
Le persone credono pur conoscendo questi 3 principi, è fede, diranno.

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da teto il Lun 28 Nov - 21:38

Fux89 ha scritto:Bel post, teto, ti ho dato un verde.

grazie ok

x AlessandroDA

anche se dubito spero che sia così e spero che le prove che porterete siano valide
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 25
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da AteoCorporation il Lun 28 Nov - 21:40

BestBeast ha scritto:Non abbiamo prove che non esista dio, ma soprattutto non ci servono. Non abbiamo neanche prove che non esista Dylan Dog, perché nessuno se ne preoccupa? Perché non servono.

Le prove non servono a noi, ma ancora oggi milioni di persone vengono uccise in nome di Dio, se vorrei che cambiasse qualcosa è perché mi preoccupo per quelle persone che per caso sono nate in un luogo in cui la religione è legge, se io fossi nato in Islam mi avrebbero già ucciso da tempo, se non cerchiamo di cambiare qualcosa noi ci saranno ancora molti secoli e forse millenni di stragi.
avatar
AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da AlessandroDA il Lun 28 Nov - 21:40

BestBeast ha scritto:Non abbiamo prove che non esista dio, ma soprattutto non ci servono. Non abbiamo neanche prove che non esista Dylan Dog, perché nessuno se ne preoccupa? Perché non servono.
Forse, nella foga della ricerca e del dibattito, dimentichiamo che l'onere della prova spetta a chi afferma, come nel diritto. E' chi afferma che deve presentare le prove dell'esistenza, non gli altri del contrario. In secondo luogo, affermazioni senza prove possono essere smentite senza prove e infine, una spiegazione incredibile deve essere supportata da una prova incredibile.
Le persone credono pur conoscendo questi 3 principi, è fede, diranno.

ed invece se dimostriamo attraverso prove archeologiche come costruirono dio per di piu con tanto di confessione di sacerdoti ed esegeti internazionali?l'archeologia non si può smentire le prove sono esposte nei musei alla vista di tutti e comparate con la bibbia sveleranno la verita inconfutabilmente

AlessandroDA
-------------
-------------

Numero di messaggi : 118
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da Ospite il Lun 28 Nov - 21:51

AteoCorporation ha scritto:Le prove non servono a noi
Il problema è che non servono nemmeno a coloro di cui parli (i fondamentalisti), perché loro sanno che Allah (YHWH, Poseidone, Salcazzo...) esiste e vuole che vengano sterminati gli infedeli...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da AteoCorporation il Lun 28 Nov - 22:02

Fux89 ha scritto:
AteoCorporation ha scritto:Le prove non servono a noi
Il problema è che non servono nemmeno a coloro di cui parli (i fondamentalisti), perché loro sanno che Allah (YHWH, Poseidone, Salcazzo...) esiste e vuole che vengano sterminati gli infedeli...

Hai ragione, ma ci sono molti che, se non sono ancora fondamentalisti, lo diventeranno presto se nessuno cercherà di diffondere il dubbio, se molti sanno che Allah esiste è anche perché non hanno avuto modo di confrontarsi con realtà diverse, ed è questo il punto: possiamo cercare di creare queste realtà diverse in modo da evitare la nascita di nuovi fondamentalisti, e credo che dovremmo almeno tentarci, perché ripeto che in gioco ci sono vite umane.

Se c'è anche una minima possibilità di limitare il fondamentalismo sul nascere dovremmo farlo, se aspettiamo che lo facciano i credenti non cambierà mai nulla.
avatar
AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da Minsky il Lun 28 Nov - 22:32

AteoCorporation ha scritto:
Hai ragione, ma ci sono molti che, se non sono ancora fondamentalisti, lo diventeranno presto se nessuno cercherà di diffondere il dubbio, se molti sanno che Allah esiste è anche perché non hanno avuto modo di confrontarsi con realtà diverse, ed è questo il punto: possiamo cercare di creare queste realtà diverse in modo da evitare la nascita di nuovi fondamentalisti, e credo che dovremmo almeno tentarci, perché ripeto che in gioco ci sono vite umane.

Se c'è anche una minima possibilità di limitare il fondamentalismo sul nascere dovremmo farlo, se aspettiamo che lo facciano i credenti non cambierà mai nulla.
Guarda Frank, se c'è qualcuno a cui sta davvero a cuore il problema dei musulmani sono io, sono stato in mezzo a loro e non come turista, e ti posso dire che gli arabi sarebbero davvero brava gente, persone degnissime, se solo non avessero quella porcata di religione che li rovina.

Purtroppo, non c'è alcuna possibilità di discutere di religione con loro, è come se a te qualcuno volesse convincerti che puoi fare a meno di respirare: non gli daresti retta.
La religione gli viene inculcata sin da piccolissimi, è un marchio a fuoco nelle loro circonvoluzioni cerebrali. Il loro dio ce l'hanno stampato nei neuroni, penso che forse uno su un milione, per puro caso, possa essere esente dalla contaminazione.

Questi che mantengono un minimo di sanità mentale, non scampano: per loro sono scarti, e li uccidono. Lo chiamano "reato di apostasia", ed è contemporaneamente un peccato (nell'islam non c'è distinzione fra "reato" e "peccato"), punibile con la pena di morte.

A quelli puoi fare centomila discorsi, dimostrazioni e trasmissioni televisive: gli farai solo venir voglia di ucciderti. Scherza su maometto, e ti uccidono. Figurati se tenti di demolirgli la religione... Alessandro forse non si rende conto che rischia grosso se parlerà anche dell'islam nei suoi programmi. È per questo che lo sfidavo a impegnarsi sull'islam... nessuno può farlo, neppure qui in Europa.

L'unico modo che abbiamo di contrastare la loro religione da pervertiti, è di rendergli difficile praticarla almeno qui in Europa. Per questo io sono ferocemente contrario alla costruzione delle moschee, alla concessione dei loculi da preghiera nelle aziende, pause lavoro per consentirgli di fare le devozioni, etc. Una progressiva perdita di abitudine ai gesti compulsivi della devozione potrebbe favorire la disintossicazione, magari parziale e graduale, dal veleno che li ammorba.

Per questo sono molto scettico sui toni drastici di Alessandro. Tanto rumore, ma poca sostanza. Soprattutto se poi tira fuori gli ologrammi...

Ci vogliono piccoli passi e dialogo. Abbiamo poco tempo? Lo so. Ma l'alternativa è l'olocausto. Preferirei farne a meno.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15686
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da AlessandroDA il Lun 28 Nov - 22:39

Minsky ha scritto:
AteoCorporation ha scritto:
Hai ragione, ma ci sono molti che, se non sono ancora fondamentalisti, lo diventeranno presto se nessuno cercherà di diffondere il dubbio, se molti sanno che Allah esiste è anche perché non hanno avuto modo di confrontarsi con realtà diverse, ed è questo il punto: possiamo cercare di creare queste realtà diverse in modo da evitare la nascita di nuovi fondamentalisti, e credo che dovremmo almeno tentarci, perché ripeto che in gioco ci sono vite umane.

Se c'è anche una minima possibilità di limitare il fondamentalismo sul nascere dovremmo farlo, se aspettiamo che lo facciano i credenti non cambierà mai nulla.
Guarda Frank, se c'è qualcuno a cui sta davvero a cuore il problema dei musulmani sono io, sono stato in mezzo a loro e non come turista, e ti posso dire che gli arabi sarebbero davvero brava gente, persone degnissime, se solo non avessero quella porcata di religione che li rovina.

Purtroppo, non c'è alcuna possibilità di discutere di religione con loro, è come se a te qualcuno volesse convincerti che puoi fare a meno di respirare: non gli daresti retta.
La religione gli viene inculcata sin da piccolissimi, è un marchio a fuoco nelle loro circonvoluzioni cerebrali. Il loro dio ce l'hanno stampato nei neuroni, penso che forse uno su un milione, per puro caso, possa essere esente dalla contaminazione.

Questi che mantengono un minimo di sanità mentale, non scampano: per loro sono scarti, e li uccidono. Lo chiamano "reato di apostasia", ed è contemporaneamente un peccato (nell'islam non c'è distinzione fra "reato" e "peccato"), punibile con la pena di morte.

A quelli puoi fare centomila discorsi, dimostrazioni e trasmissioni televisive: gli farai solo venir voglia di ucciderti. Scherza su maometto, e ti uccidono. Figurati se tenti di demolirgli la religione... Alessandro forse non si rende conto che rischia grosso se parlerà anche dell'islam nei suoi programmi. È per questo che lo sfidavo a impegnarsi sull'islam... nessuno può farlo, neppure qui in Europa.

L'unico modo che abbiamo di contrastare la loro religione da pervertiti, è di rendergli difficile praticarla almeno qui in Europa. Per questo io sono ferocemente contrario alla costruzione delle moschee, alla concessione dei loculi da preghiera nelle aziende, pause lavoro per consentirgli di fare le devozioni, etc. Una progressiva perdita di abitudine ai gesti compulsivi della devozione potrebbe favorire la disintossicazione, magari parziale e graduale, dal veleno che li ammorba.

Per questo sono molto scettico sui toni drastici di Alessandro. Tanto rumore, ma poca sostanza. Soprattutto se poi tira fuori gli ologrammi...

Ci vogliono piccoli passi e dialogo. Abbiamo poco tempo? Lo so. Ma l'alternativa è l'olocausto. Preferirei farne a meno.

d'accordo con te ma forse potrebbe servire prendere il discorso alla larga facendo loro capire come sono nate le religioni attraverso l'antropologia e la loro forza coercitiva nei confronti dei popoli a favore del potere, internet oggi può fare miracoli nella divulgazione della verita senza prendere grossi rischi


Ultima modifica di AlessandroDA il Mar 29 Nov - 0:54, modificato 1 volta

AlessandroDA
-------------
-------------

Numero di messaggi : 118
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da BestBeast il Lun 28 Nov - 22:49

Mi sono spiegato male: Se guardi bene, vedrai che ho aperto questo 3d con: "Sto vedendo con interesse le pubblicazioni di Alessandro De Angelis", perciò, pur non condividendo alcune tue altre posizioni, a scanso di equivoci, ti rinnovo i miei complimenti per l'impegno che profondi in queste preziose attività di ricerca. Il concetto che volevo evidenziare è questo: Ben vengano prove storiche, ben venga la ricerca, ma ogni tanto, dovremmo secondo me prendere atto che tutto ciò serva più per una nostra crescita interiore che per quella di uno che vuole credere per forza. Figurati, ma lo sai meglio di me, che anche i musulmani e gli ebrei riescono a giustificare con facilità, errori grammaticali, evidenti incongruenze, nozioni errate, inesattezze, ecc.. ecc.. su un libri che sono stati dettati da dio, le cui essenze (dei libri) li rendono i soli e unici elementi fondanti della religione, da cui sono scaturiti tutti i dogmi e la legge. Riescono a trovare appigli fantastici ovunque, figurati sulla bibbia, che non è neppure il centro del cristianesimo, i cui dogmi e dottrine esistevano centinaia di anni prima che fosse (solo) "ispirata da dio". E volevo precisare che non sono per niente tollerante, ma veramente zero, nei confronti dei credenti e dei superstiziosi in genere. Un esempio? (storia vera) Domanda: "Se il mondo ha 6000 anni, perché ci sono fossili di dinosauri e pietre molto più vecchie, datate al radiocarbonio 14 che scientificamente non sbaglia mai? Risposta: Li ha messi li Dio, per testare la nostra fede. (Ovviamente ha anche falsato la prova al c-14, per lo stesso motivo). A persone così, quali prove, migliori del c-14, le potrebbero convincere? Meglio di questa c'è solo una: Che scenda dio e gli dica chiaramente che non esiste.

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da AlessandroDA il Lun 28 Nov - 22:59

BestBeast ha scritto:Mi sono spiegato male: Se guardi bene, vedrai che ho aperto questo 3d con: "Sto vedendo con interesse le pubblicazioni di Alessandro De Angelis", perciò, pur non condividendo alcune tue altre posizioni, a scanso di equivoci, ti rinnovo i miei complimenti per l'impegno che profondi in queste preziose attività di ricerca. Il concetto che volevo evidenziare è questo: Ben vengano prove storiche, ben venga la ricerca, ma ogni tanto, dovremmo secondo me prendere atto che tutto ciò serva più per una nostra crescita interiore che per quella di uno che vuole credere per forza. Figurati, ma lo sai meglio di me, che anche i musulmani e gli ebrei riescono a giustificare con facilità, errori grammaticali, evidenti incongruenze, nozioni errate, inesattezze, ecc.. ecc.. su un libri che sono stati dettati da dio, le cui essenze (dei libri) li rendono i soli e unici elementi fondanti della religione, da cui sono scaturiti tutti i dogmi e la legge. Riescono a trovare appigli fantastici ovunque, figurati sulla bibbia, che non è neppure il centro del cristianesimo, i cui dogmi e dottrine esistevano centinaia di anni prima che fosse (solo) "ispirata da dio". E volevo precisare che non sono per niente tollerante, ma veramente zero, nei confronti dei credenti e dei superstiziosi in genere. Un esempio? (storia vera) Domanda: "Se il mondo ha 6000 anni, perché ci sono fossili di dinosauri e pietre molto più vecchie, datate al radiocarbonio 14 che scientificamente non sbaglia mai? Risposta: Li ha messi li Dio, per testare la nostra fede. (Ovviamente ha anche falsato la prova al c-14, per lo stesso motivo). A persone così, quali prove, migliori del c-14, le potrebbero convincere? Meglio di questa c'è solo una: Che scenda dio e gli dica chiaramente che non esiste.

prova invece a far loro questa domanda: perche un dio perfetto sente l'esigenza di creare? se è perfetto ha tutto quindi la creazione è la palese mancanza di qualcosa, si può creare ciò che gia si ha? la loro risposta è perche dio è amore e crea per amore ma questa è la dimostrazione di una mancanza ancora di piu, inoltre se questa esigenza di creare per dare amore è intrinseca in lui allora la nostra esistenza coinciderebbe con la sua e noi stessi saremmo dio e sono fregati, troppo complicato da capire?

AlessandroDA
-------------
-------------

Numero di messaggi : 118
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da teto il Lun 28 Nov - 23:06

BestBeast ha scritto: "Se il mondo ha 6000 anni, perché ci sono fossili di dinosauri e pietre molto più vecchie, datate al radiocarbonio 14 che scientificamente non sbaglia mai? Risposta: Li ha messi li Dio, per testare la nostra fede. (Ovviamente ha anche falsato la prova al c-14, per lo stesso motivo). A persone così, quali prove, migliori del c-14, le potrebbero convincere? Meglio di questa c'è solo una: Che scenda dio e gli dica chiaramente che non esiste.

In teoria dovrebbe rispondere "l'età dei fossili non si misura attraverso il radiocarbonio c-14 perchè l'emitività di esso è di circa 5000 anni quindi non si può usare per fossili di milioni di anni mgreen "

Comunque hai ragione ma la maggior parte dei credenti attuali sono credenti "per moda", se le teorie di Alessandro fossero vere questi ci penserebbero su a proposito del loro credo ma per i fondamentalisti come dici te dovrebbe scendere dio stesso a dire che non esiste.
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 25
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da AlessandroDA il Lun 28 Nov - 23:10

teto ha scritto:
BestBeast ha scritto: "Se il mondo ha 6000 anni, perché ci sono fossili di dinosauri e pietre molto più vecchie, datate al radiocarbonio 14 che scientificamente non sbaglia mai? Risposta: Li ha messi li Dio, per testare la nostra fede. (Ovviamente ha anche falsato la prova al c-14, per lo stesso motivo). A persone così, quali prove, migliori del c-14, le potrebbero convincere? Meglio di questa c'è solo una: Che scenda dio e gli dica chiaramente che non esiste.

In teoria dovrebbe rispondere "l'età dei fossili non si misura attraverso il radiocarbonio c-14 perchè l'emitività di esso è di circa 5000 anni quindi non si può usare per fossili di milioni di anni "

Comunque hai ragione ma la maggior parte dei credenti attuali sono credenti "per moda", se le teorie di Alessandro fossero vere questi ci penserebbero su a proposito del loro credo ma per i fondamentalisti come dici te dovrebbe scendere dio stesso a dire che non esiste.

è la paura che genera il fondamentalismo non scordarlo, lo stesso che successe durante l'inquisizione o la caccia alle streghe, distruggi il potere che li governa e si libereranno in un attimo e per i fondamentalisti saranno cazzi

AlessandroDA
-------------
-------------

Numero di messaggi : 118
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da AlessioDa il Mar 29 Nov - 1:32

Buongiorno a tutti,
sono Alessio De Angelis, figlio di Alessandro. Dal momento che la nostra posizione è stata molto equivocata, mi vedo purtoppo costretto a fare chiarezza rispetto a quelle che sono le nostre ricerche e i nostri scopi.
Innanzitutto per dare un'idea del nostro scopo e delle nostre ricerche vi posto l'incipit del prossimo libro - che uscirà a Gennaio - tratto da un pezzo del testamento di Meslier:

«È così chiaramente dimostrato, attraverso gli argomenti finora da me addotti, che tutte le religioni del mondo sono niente altro che invenzioni umane, e che tutto ciò che esse ci insegnano, e ci obbligano
a credere, è soltanto errore, illusione, menzogna, impostura […]. E poiché tali errori, illusioni e imposture sono la fonte e l’origine di infiniti mali, abusi e nefandezze, e la stessa tirannide, sotto cui gemono tanti popoli della terra, osa ammantarsi del bello quanto falso e odioso pretesto della religione, allora ha avuto ragione nel dire che tutto questo ammasso di religioni e di leggi politiche non era che un cumulo di misteri di iniquità. Sì, cari amici, non sono che misteri di
iniquità, anzi, odiosi misteri di iniquità […]. Infatti è proprio con quel mezzo che i vostri preti vi tengono miseramente schiavi sotto il
giogo odioso e intollerabile delle loro sciocche e vane superstizioni, con la scusa di volervi guidare felicemente a Dio; ed è con quello stesso mezzo che i prìncipi e i potenti della terra vi derubano, vi calpestano, vi opprimono, vi distruggono, vi tiranneggiano col pretesto di governarvi e di mantenere il bene pubblico. Vorrei che la mia voce potesse essere ascoltata da un’estremità all’altra del regno, o meglio ancora da un capo all’altro della terra; griderei con tutte le mie forze: siete pazzi uomini! Siete pazzi a lasciarvi guidare in tal modo, e a credere
così ciecamente tante sciocchezze! Io farei loro capire che sono nell’errore, e che coloro che li governano li ingannano. Svelerei loro questo mistero di iniquità che li rende dovunque così miserabili e infelici, e che sarà indubbiamente nei secoli futuri l’obbrobrio e la vergogna dei nostri giorni [...]. Rimprovererei loro la vigliaccheria di lasciar vivere per tanto tempo dei tiranni e di non scuotere definitivamente il giogo odioso del loro tirannico governo. Dove sono finiti i generosi tirannicidi dei secoli passati? Dove sono i Bruto e i Cassio? […] Dove sono i generosi difensori della libertà che cacciarono i re e i tiranni dando licenza a chiunque di ucciderli? […]. Perché non vivono
ancora questi degni e generosi tutori della libertà comune? Perché non vivono ancor oggi per cacciare tutti i re della terra, opprimere tutti gli oppressori e restituire la libertà agli uomini? […].

No, non esistono più uomini così grandi, spiriti così
nobili e generosi, che si esporrebbero alla morte per salvare la patria,
preferendo la gloria di una morte generosa alla vita disonorata dalla viltà. E bisogna dire che, vergogna degli ultimi secoli e del nostro, non si vedono più nel mondo se non vili e miserabili schiavi della grandezza e della potenza esorbitante dei tiranni. Non si vedono più ormai, fra coloro che detengono le più alte cariche dello Stato, se non meschini adulatori pronti ad approvare i loro turpi disegni, ad eseguirne gli ingiusti ordini e le ancor più ingiuste ordinanze. Tali sono nella nostra Francia i giudici e i magistrati del regno, come quelli di tutte le più grandi ed importanti città, i quali sono capaci solo di giudicare le cause private e di sottoscrivere ciecamente tutte le ordinanze dei loro re, che non oserebbero contrastare. Tali sono gli intendenti delle province ed i governatori delle varie città, che servono solo a far eseguire ovunque quelle stesse ordinanze, tali sono i comandanti militari, gli
ufficiali e i soldati che non servono se non a sostenere l’autorità del tiranno e ad eseguirne rigidamente gli ordini, a spese di un popolo miseramente oppresso, che metterebbero anche a ferro e fuoco la loro patria se, per capriccio o ricorrendo a qualche assurdo pretesto, il tiranno glielo ordinasse; d’altra parte sono tanto pazzi e ciechi da considerare un onore consacrarsi interamente al suo servizio come miserabili schiavi, costretti in tempo di guerra a rischiare per
lui ogni giorno, anzi ogni momento, la propria vita, in cambio di una vile
mercede quotidiana, senza parlare poi delle infinite altre canaglie, impiegati, controllori, gabellieri, sbirri, guardie, cancellieri, sergenti, ufficiali giudiziari, che come tanti lupi affamati mirano soltanto a divorare la preda, saccheggiando e tiranneggiando il popolo oppresso, avvalendosi del nome e dell’autorità del re, eseguendone rigidamente le ordinanze più ingiuste, ora sequestrando, ora tassando o confiscando i loro beni, e talvolta, cosa ancora più odiosa, colpendo le persone stesse imprigionandole, ricorrendo ad ogni sorta di violenze e sevizie, frustandole infine e condannandole alle galere, o persino ad una morte vergognosa. Ecco, miei cari amici, in che modo i vostri
governanti impongono a voi ed ai vostri simili, con la forza e l’autorità, un detestabile mistero di orrori […]. Voi sarete miserabili e infelici, voi ed i vostri discendenti, finché sopporterete il potere dei principi e dei re, sarete miserabili e infelici finché accetterete gli errori della religione e vi assoggetterete alle sue superstizioni […]. La vostra salvezza è nelle vostre mani, la vostra liberazione dipenderebbe solo da voi, se riusciste a mettervi d’accordo; avete tutti i mezzi e le forze necessarie per liberarvi e per rendere schiavi i vostri stessi tiranni. I vostri tiranni, infatti, per quanto potenti e terribili possano essere, non avrebbero alcun potere su di voi senza voi stessi; tutta la loro potenza, tutte le loro ricchezze, tutta la loro forza, viene solo da voi: sono i vostri figli, i vostri congiunti, i vostri alleati, i vostri amici che li servono, sia in guerra sia nei vari incarichi che essi assegnano loro: essi non saprebbero far niente senza di loro e senza di voi. Essi utilizzano la vostra stessa forza contro voi stessi, per ridurvi tutti quanti in schiavitù. Ciò non succederebbe davvero se tutti i popoli,
tutte le città e tutte le province si coalizzassero e cospirassero insieme per liberarsi dalla comune schiavitù. I tiranni sarebbero subito schiacciati e annientati. Unitevi dunque uomini, se siete saggi, unitevi tutti se avete coraggio, per liberarvi dalle vostre comuni miserie. Incoraggiatevi tutti l’un l’altro ad intraprendere una così nobile, generosa e vitale azione.

Cominciate intanto a comunicarvi in segreto i vostri
pensieri e i vostri desideri, diffondete ovunque con tutta l’abilità possibile scritti simili a questo, ad esempio, che facciano conoscere a tutti l’inconsistenza degli errori e delle superstizioni religiose e che suscitino ovunque odio contro il governo tirannico dei principi e dei re. Aiutatevi tutti l’un l’altro per una causa tanto giusta e necessaria, e che coinvolge il comune interesse di tutti gli uomini […]. Nei vostri presunti libri sacri è scritto che Dio butterà giù dai loro troni i prìncipi orgogliosi e farà sedere al loro posto uomini miti e pacifici […]. È detto anche che farà seccare le radici delle genti superbe e pianterà gli umili al loro posto […]. Quali sono le genti orgogliose di cui è detto, negli stessi libri, che Dio farà seccare le radici? Non sono altro che i nobili fieri e orgogliosi che vivono fra voi calpestandovi e opprimendovi; non sono altro che gli orgogliosi funzionari che sono legati ai vostri principi e ai vostri re, tutti gli intendenti e governatori delle varie città e province, tutti gli esattori di taglie e imposte, tutti i vari gabellieri e impiegati, e infine tutti gli alti prelati e la gente di Chiesa in genere, vescovi, abati, monaci, grossi detentori di benefici, e tutti gli altri ricchi signori, dame e damigelle che non fanno altro che divertirsi e darsi alla pazza gioia in mille modi, mentre voi, poveretti, siete costretti a lavorare giorno e notte, ad affrontare tutta voi la fatica e a caricarvi di tutto il peso della società […]. Il succo che nutre queste genti superbe consiste nelle grandi ricchezze e nelle ingenti rendite che traggono ogni giorno dal faticoso lavoro delle vostre mani; è da voi, dalla vostra laboriosità, dal vostro lavoro che nasce l’abbondanza dei beni e delle ricchezze della terra. È questo succo abbondante, che essi prendono dalle vostre mani, a mantenerli, a nutrirli, a ingrassarli, a renderli forti, potenti,
superbi e orgogliosi come sono. Volete far seccare completamente le loro radici? Basta che li priviate di questo succo abbondante che essi traggono per mano vostra dalla vostra fatica e dal vostro lavoro. Trattenete con le vostre mani tutte queste ricchezze e tutti i beni che producete in abbondanza col sudore del corpo, teneteveli per voi e per i vostri simili, non date niente a questi superbi e inutili fannulloni, che non fanno nulla di utile, e non date niente di tutto ciò a tutti questi monaci e questi ecclesiastici che vivono inutilmente sulla terra, non date niente a questi nobili fieri e orgogliosi che vi disprezzano e vi calpestano […]. Unitevi tutti nella stessa volontà di liberarvi da questo odioso e detestabile giogo del loro tirannico dominio,
nonché dalle vane e superstiziose pratiche delle loro false religioni. E così non vi sia tra di voi religione diversa da quella della saggezza e della moralità, da quella dell’onestà e della decenza, della franchezza e della generosità d’animo; non ci sia religione diversa da quella che consiste nell’abolire completamente la tirannide e il culto superstizioso degli dèi e dei loro idoli, nel mantenere viva la giustizia e l’equità ovunque, nel lavorare in pace e nel vivere tutti in una società ordinata, nel mantenere la libertà e, infine, nell’amarvi l’un l’altro e nel salvaguardare da ogni pericolo la pace e la concordia tra di voi […]. Dichiaro infine, miei cari amici, che in tutto ciò che ho scritto e detto fin qui io non ho preteso che di attenermi ai soli lumi naturali della ragione e non ho avuto altra intenzione né altro scopo che quello di tentare di rivelarvi francamente e sinceramente la verità.

Noi siamo per l'abolizione di qualsiasi forma di religione e di potere dittatoriale e tirranico, per un rinnovamento della nostra mente e del nostro pensiero.
Non crediamo nell'utopia: dobbiamo almeno cercare di attirare a noi le persone che sono religiose "per moda", lasciando perdere i fondamentalisti: la selezione naturale farà il suo corso.
Quando diciamo di voler abbattere la Chiesa siamo consapevoli delle difficoltà in cui obbligatoriamente andiamo incontro; per cui vi assicuro che dietro di noi abbiamo un progetto ben più grande delle vostre più illustri aspettative. Abbiamo dietro un progetto internazione che non solo ci permetterà di distruggere le religioni (in particolare la Chiesa) dal punto di vista ideologico, ma anche e sopratutto dal punto di vista economico. Vi prego perciò di non prendere tutto ciò come una bazzecola, perché i nostri scopi sono tra i più alti e nobili che a mio parere possono muovere un uomo. Purtoppo non possiamo svelare niente in anticipo prima di un anno, altrimenti rischiamo di fallire.
Intanto cerchiamo di diffondere le nostre idee e opinioni non ai fondamentalisti, ma alla gente comune, che nella nostra eterna battaglia contro le istituzioni fraudolente e tiranniche sarà necessario che sia dalla nostra parte per la migliore realizzazione del nostro progetto.
Riguardo Gesù vorrei chiarire la nostra posizione. Sosteniamo - come voi - la non esistenza del Gesù neotestamentario (il Cristo della fede) estendendo la nostra ricerca al Cristo storico, tentando di dimostrare come, perché e da chi furono scritti i vangeli; i principali libri che sono alla base della - a nostro parere fraudolenta - ideologia cristiana.
Tentiamo anche di dimostrare come è stata costruita la Bibbia e l'assurdità e l'amoralità contenute in questo libro sacro (a questo fine abbiamo riportato l'elenco degli omicidi del dio della Bibbia, per dare una idea della crudeltà del dio della Chiesa; ma in realtà non è poi così differente dallo stilare l'elenco degli omicidi di Zeus e compararli con quelli di Ade).
Un'ultima parola sull'universo olografico. Non si tratta di nessuna strana religione new age, ma di una delle tante teorie che oggi fanno parte della meccanica quantistica e con la quale si cerca di spiegare l'universo. Nulla di anormale o scandaloso. Ovviamente questa teoria non è fondata sul nulla, ma vanta (come come anche altre teorie della MQ) diverse constatazioni fatte in laboratorio (tuttavia non è mio scopo né mio interesse parlarne).
Spero che - uniti dal nostro fine comune - possiamo da oggi procedere con più serenità uniti nello scopo che ci accomuna e ci rende liberi.

Un caro saluto
Alessio De Angelis

AlessioDa
------------
------------

Numero di messaggi : 11
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da BestBeast il Mar 29 Nov - 8:28

teto ha scritto:
BestBeast ha scritto: "Se il mondo ha 6000 anni, perché ci sono fossili di dinosauri e pietre molto più vecchie, datate al radiocarbonio 14 che scientificamente non sbaglia mai? Risposta: Li ha messi li Dio, per testare la nostra fede. (Ovviamente ha anche falsato la prova al c-14, per lo stesso motivo). A persone così, quali prove, migliori del c-14, le potrebbero convincere? Meglio di questa c'è solo una: Che scenda dio e gli dica chiaramente che non esiste.

In teoria dovrebbe rispondere "l'età dei fossili non si misura attraverso il radiocarbonio c-14 perchè l'emitività di esso è di circa 5000 anni quindi non si può usare per fossili di milioni di anni mgreen "

Comunque hai ragione ma la maggior parte dei credenti attuali sono credenti "per moda", se le teorie di Alessandro fossero vere questi ci penserebbero su a proposito del loro credo ma per i fondamentalisti come dici te dovrebbe scendere dio stesso a dire che non esiste.

State facendo un po' di confusione. Il carbonio c-14 è attestato come sacrosanto fino a 50.000 anni, non 5000, pertanto si può usare per datare fossili fino a quell'età. Dopo quell'età, c'è il rischio che non sia più attendibile. Se vuoi datare roba con solo 5000 anni fai prima a chidere ad Andreotti, lui era giù presente all'epoca.
E ti ribadisco, credo che non ci penseranno su, come non ci pensano su davanti alla sacra sindone, datata come medievale sempre dal carbonio. Più prova di quella?

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da alec il Mar 29 Nov - 8:30


« che tutte le religioni del mondo sono niente altro che invenzioni umane,

welcome capitain ovvio!!!


basta conoscere un pochetto la storia per capirlo

http://atei.forumitalian.com/t3486p3-perche-l-antisemitismo-e-una-grande-ingiustizia#91207
avatar
alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 20.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da Minsky il Mar 29 Nov - 9:33

AlessioDa ha scritto:Noi siamo per l'abolizione di qualsiasi forma di religione e di potere dittatoriale e tirranico, per un rinnovamento della nostra mente e del nostro pensiero.
Non crediamo nell'utopia: dobbiamo almeno cercare di attirare a noi le persone che sono religiose "per moda", lasciando perdere i fondamentalisti: la selezione naturale farà il suo corso.
Quando diciamo di voler abbattere la Chiesa siamo consapevoli delle difficoltà in cui obbligatoriamente andiamo incontro; per cui vi assicuro che dietro di noi abbiamo un progetto ben più grande delle vostre più illustri aspettative. Abbiamo dietro un progetto internazione che non solo ci permetterà di distruggere le religioni (in particolare la Chiesa) dal punto di vista ideologico, ma anche e sopratutto dal punto di vista economico. Vi prego perciò di non prendere tutto ciò come una bazzecola, perché i nostri scopi sono tra i più alti e nobili che a mio parere possono muovere un uomo. Purtoppo non possiamo svelare niente in anticipo prima di un anno, altrimenti rischiamo di fallire.
Intanto cerchiamo di diffondere le nostre idee e opinioni non ai fondamentalisti, ma alla gente comune, che nella nostra eterna battaglia contro le istituzioni fraudolente e tiranniche sarà necessario che sia dalla nostra parte per la migliore realizzazione del nostro progetto.
Riguardo Gesù vorrei chiarire la nostra posizione. Sosteniamo - come voi - la non esistenza del Gesù neotestamentario (il Cristo della fede) estendendo la nostra ricerca al Cristo storico, tentando di dimostrare come, perché e da chi furono scritti i vangeli; i principali libri che sono alla base della - a nostro parere fraudolenta - ideologia cristiana.
Tentiamo anche di dimostrare come è stata costruita la Bibbia e l'assurdità e l'amoralità contenute in questo libro sacro (a questo fine abbiamo riportato l'elenco degli omicidi del dio della Bibbia, per dare una idea della crudeltà del dio della Chiesa; ma in realtà non è poi così differente dallo stilare l'elenco degli omicidi di Zeus e compararli con quelli di Ade).
Un'ultima parola sull'universo olografico. Non si tratta di nessuna strana religione new age, ma di una delle tante teorie che oggi fanno parte della meccanica quantistica e con la quale si cerca di spiegare l'universo. Nulla di anormale o scandaloso. Ovviamente questa teoria non è fondata sul nulla, ma vanta (come come anche altre teorie della MQ) diverse constatazioni fatte in laboratorio (tuttavia non è mio scopo né mio interesse parlarne).
Spero che - uniti dal nostro fine comune - possiamo da oggi procedere con più serenità uniti nello scopo che ci accomuna e ci rende liberi.

Un caro saluto
Alessio De Angelis
Hai parlato con lingua dritta, giovane De Angelis, e ti ho ascoltato.
Bella la citazione di Jean Meslier, per quanto pleonastica e ridondante nel contesto.
Ora che hai gettato un raggio di luce sulla questione, potresti gentilmente - accantonando se vuoi i toni epici della "eterna battaglia contro la tirannide", che mi sembrano un po' esagerati - chiarire brevemente alcuni punti?

  1. Che cosa vi aspettate esattamente dalla "gente comune"? In che modo dovrebbero mettersi "dalla vostra parte"?
  2. A che fine vi accanite a dimostrare l'amoralità della bibbia - evidente ma irrilevante - quando dovreste sapere benissimo che non c'è terreno di confronto lì sopra con il clero, pronto a sostenere qualunque interpretazione delle scritture che volga a proprio vantaggio?
  3. Davvero pensate che presentando - anche con argomenti nuovi e originali, immagino - le prove, già ampiamente disponibili, della frode religiosa, susciterete un moto di popolo tale da rovesciare un potere consolidato da secoli?
  4. In che modo teorie della fisica - in parte già superate - che sono difficili da trattare per gli specialisti e praticamente incomprensibili per la "gente comune", entrano nel quadro della vostra proposta?
Con tutta calma, quando vuoi rendici edotti.

Ciao!

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15686
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da AlessioDa il Mar 29 Nov - 12:55

[size=12]
Minsky ha scritto:
AlessioDa ha scritto:Noi siamo per l'abolizione di qualsiasi forma di religione e di potere dittatoriale e tirranico, per un rinnovamento della nostra mente e del nostro pensiero.
Non crediamo nell'utopia: dobbiamo almeno cercare di attirare a noi le persone che sono religiose "per moda", lasciando perdere i fondamentalisti: la selezione naturale farà il suo corso.
Quando diciamo di voler abbattere la Chiesa siamo consapevoli delle difficoltà in cui obbligatoriamente andiamo incontro; per cui vi assicuro che dietro di noi abbiamo un progetto ben più grande delle vostre più illustri aspettative. Abbiamo dietro un progetto internazione che non solo ci permetterà di distruggere le religioni (in particolare la Chiesa) dal punto di vista ideologico, ma anche e sopratutto dal punto di vista economico. Vi prego perciò di non prendere tutto ciò come una bazzecola, perché i nostri scopi sono tra i più alti e nobili che a mio parere possono muovere un uomo. Purtoppo non possiamo svelare niente in anticipo prima di un anno, altrimenti rischiamo di fallire.
Intanto cerchiamo di diffondere le nostre idee e opinioni non ai fondamentalisti, ma alla gente comune, che nella nostra eterna battaglia contro le istituzioni fraudolente e tiranniche sarà necessario che sia dalla nostra parte per la migliore realizzazione del nostro progetto.
Riguardo Gesù vorrei chiarire la nostra posizione. Sosteniamo - come voi - la non esistenza del Gesù neotestamentario (il Cristo della fede) estendendo la nostra ricerca al Cristo storico, tentando di dimostrare come, perché e da chi furono scritti i vangeli; i principali libri che sono alla base della - a nostro parere fraudolenta - ideologia cristiana.
Tentiamo anche di dimostrare come è stata costruita la Bibbia e l'assurdità e l'amoralità contenute in questo libro sacro (a questo fine abbiamo riportato l'elenco degli omicidi del dio della Bibbia, per dare una idea della crudeltà del dio della Chiesa; ma in realtà non è poi così differente dallo stilare l'elenco degli omicidi di Zeus e compararli con quelli di Ade).
Un'ultima parola sull'universo olografico. Non si tratta di nessuna strana religione new age, ma di una delle tante teorie che oggi fanno parte della meccanica quantistica e con la quale si cerca di spiegare l'universo. Nulla di anormale o scandaloso. Ovviamente questa teoria non è fondata sul nulla, ma vanta (come come anche altre teorie della MQ) diverse constatazioni fatte in laboratorio (tuttavia non è mio scopo né mio interesse parlarne).
Spero che - uniti dal nostro fine comune - possiamo da oggi procedere con più serenità uniti nello scopo che ci accomuna e ci rende liberi.

Un caro saluto

Alessio De Angelis
Hai parlato con lingua dritta, giovane De Angelis, e ti ho ascoltato.
Bella la citazione di Jean Meslier, per quanto pleonastica e ridondante nel contesto.
Ora che hai gettato un raggio di luce sulla questione, potresti gentilmente - accantonando se vuoi i toni epici della "eterna battaglia contro la tirannide", che mi sembrano un po' esagerati - chiarire brevemente alcuni punti?

  1. Che cosa vi aspettate esattamente dalla "gente comune"? In che modo dovrebbero mettersi "dalla vostra parte"?
  2. A che fine vi accanite a dimostrare l'amoralità della bibbia - evidente ma irrilevante - quando dovreste sapere benissimo che non c'è terreno di confronto lì sopra con il clero, pronto a sostenere qualunque interpretazione delle scritture che volga a proprio vantaggio?
  3. Davvero pensate che presentando - anche con argomenti nuovi e originali, immagino - le prove, già ampiamente disponibili, della frode religiosa, susciterete un moto di popolo tale da rovesciare un potere consolidato da secoli?
  4. In che modo teorie della fisica - in parte già superate - che sono difficili da trattare per gli specialisti e praticamente incomprensibili per la "gente comune", entrano nel quadro della vostra proposta?
Con tutta calma, quando vuoi rendici edotti.

Ciao!

1. Sapere è potere. Abbiamo un progetto politico-economico internazionale alle spalle, sarà la soluzione per chi vuole uscire dal sistema. I vantaggi offerti faranno confluire enormi masse di persone, chi vorrà avrà la soluzione.
2-3. Le ricerche sono mosse dalla passione per lo studio e per la ricerca. Più in particolare, per la verità. Di sicuro se la gente venisse a sapere certe cose, sarebbe un forte scossone per la Chiesa, ma di certo questo da solo non basterebbe per mettere fine alle religioni. Tuttavia questo non è il fine in sé, ma la conseguenza - più o meno voluta - della ricerca storica. Se la tattica è giusta, col nostro progetto riusciremo a mettere in crisi la Chiesa sopratutto dal punto di vista economico. Ma anche questa sarà solo la conseguenza di quello che verrà.
4. Le teoria della MQ non c'entra nulla con questo progetto.

Mi rendo conto che così detto sembra una utopia, ma se le cose andranno come speriamo andremo incontro verso un nuovo tipo di sistema. Ormai il sistema attuale è finito. Dai un'occhiata a questi link:

http://es.finance.yahoo.com/echarts?s=C#symbol=c;range=5y;compare=;indicator=volume;charttype=area;crosshair=on;ohlcvalues=0;logscale=off;source=;

http://www.borsaitaliana.it/borsa/azioni/grafico.html?isin=IT0004231566&lang=it;

Come si vede dal grafico, questa non è una crisi, ma una fine di sistema. Le banche italiane, come quelle europee e americane, in cinque anni hanno perso tra l'80 e il 95% del loro valore. Sono cadaveri che camminano. I giornalisti di regime incompetenti pensano che se lunedì la borsa fa -50% e martedì +50% si torna al pareggio, ma
...

se il valore iniziale è 100 e si fa -50% = 50
se da 50 si fa +50% = 75


Le banche per recuperare - non dico guadagnare, ma solo pareggiare nominalmente - (senza tenere conto degli interessi/profitti mancati sull'investimento nell'arco temporale di cinque anni) dovrebbe salire di +1000%; sostanzialmente dovrebbero trovare cave di oro e di platino sotto ogni filiale, pochi metri sotto la superficie.
Se avete parenti che lavorano in banca, vi consiglio di avvertirli con la massima cautela.

Ovviamente ciò vale anche per le religioni, guardate questi dati:


per la Svezia:

According to the most recent Eurobarometer Poll 2005:

* 23% of Swedish citizens responded that "they believe there is a god"
* 53% answered that "they believe there is some sort of spirit or life force".
* 23% anwered that "they do non believe there is any sort of spirit, god, or life force".

Per la Repubblica Ceca:

1. In Repubblica Ceca solo 1/10 delle persone va in chiesa.
2. 1/4 dei Cechi crede non meglio specificatamente in Dio, ma - come detto - solo 1/10 va in Chiesa.
3. I libri cristiani riescono ad andare editati solo grazie agli aiuti statali.

... e la Repubblica Ceca è considerata uno stato ultra cattolico...fate vobis!


Solo col tempo vedremo come realmente andrà a finire. Nel frattemoi nulla ci vieta di pubblicare libri e ricerche per amore della giustizia e della verità storica.
Se i fondamentalisti una volta informati vorranno continuare a seguire la fede, affari loro. Intanto io - avendo solo 17 anni e nessuna prospettiva futura nell'attuale sistema schiavista - cerco di costruirmi un futuro migliore, il loro sarà solamente nelle loro mani. O nelle mani di chi glielo gestisce.

Un caro saluto

Alessio De Angelis

AlessioDa
------------
------------

Numero di messaggi : 11
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da teto il Mar 29 Nov - 13:09

BestBeast ha scritto:
teto ha scritto:
BestBeast ha scritto: "Se il mondo ha 6000 anni, perché ci sono fossili di dinosauri e pietre molto più vecchie, datate al radiocarbonio 14 che scientificamente non sbaglia mai? Risposta: Li ha messi li Dio, per testare la nostra fede. (Ovviamente ha anche falsato la prova al c-14, per lo stesso motivo). A persone così, quali prove, migliori del c-14, le potrebbero convincere? Meglio di questa c'è solo una: Che scenda dio e gli dica chiaramente che non esiste.

In teoria dovrebbe rispondere "l'età dei fossili non si misura attraverso il radiocarbonio c-14 perchè l'emitività di esso è di circa 5000 anni quindi non si può usare per fossili di milioni di anni mgreen "

Comunque hai ragione ma la maggior parte dei credenti attuali sono credenti "per moda", se le teorie di Alessandro fossero vere questi ci penserebbero su a proposito del loro credo ma per i fondamentalisti come dici te dovrebbe scendere dio stesso a dire che non esiste.

State facendo un po' di confusione. Il carbonio c-14 è attestato come sacrosanto fino a 50.000 anni, non 5000, pertanto si può usare per datare fossili fino a quell'età. Dopo quell'età, c'è il rischio che non sia più attendibile. Se vuoi datare roba con solo 5000 anni fai prima a chidere ad Andreotti, lui era giù presente all'epoca.
E ti ribadisco, credo che non ci penseranno su, come non ci pensano su davanti alla sacra sindone, datata come medievale sempre dal carbonio. Più prova di quella?

Ah scusa, comunque tu hai parlato di fossili di dinosauri che hanno più di 65 milioni di anni quindi con quelli non usi il radiocarbonio c-14 che ha un'emitività di 50000 anni


avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 25
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da teto il Mar 29 Nov - 13:14

AlessioDa ha scritto:Come si vede dal grafico, questa non è una crisi, ma una fine di sistema. Le banche italiane, come quelle europee e americane, in cinque anni hanno perso tra l'80 e il 95% del loro valore. Sono cadaveri che camminano.

Per salvare il liberal-capitalismo quelli faranno di tutto, anche una guerra atomica
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 25
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da BestBeast il Mar 29 Nov - 13:27

teto ha scritto:
BestBeast ha scritto:
teto ha scritto:
BestBeast ha scritto: "Se il mondo ha 6000 anni, perché ci sono fossili di dinosauri e pietre molto più vecchie, datate al radiocarbonio 14 che scientificamente non sbaglia mai? Risposta: Li ha messi li Dio, per testare la nostra fede. (Ovviamente ha anche falsato la prova al c-14, per lo stesso motivo). A persone così, quali prove, migliori del c-14, le potrebbero convincere? Meglio di questa c'è solo una: Che scenda dio e gli dica chiaramente che non esiste.

In teoria dovrebbe rispondere "l'età dei fossili non si misura attraverso il radiocarbonio c-14 perchè l'emitività di esso è di circa 5000 anni quindi non si può usare per fossili di milioni di anni mgreen "

Comunque hai ragione ma la maggior parte dei credenti attuali sono credenti "per moda", se le teorie di Alessandro fossero vere questi ci penserebbero su a proposito del loro credo ma per i fondamentalisti come dici te dovrebbe scendere dio stesso a dire che non esiste.

State facendo un po' di confusione. Il carbonio c-14 è attestato come sacrosanto fino a 50.000 anni, non 5000, pertanto si può usare per datare fossili fino a quell'età. Dopo quell'età, c'è il rischio che non sia più attendibile. Se vuoi datare roba con solo 5000 anni fai prima a chidere ad Andreotti, lui era giù presente all'epoca.
E ti ribadisco, credo che non ci penseranno su, come non ci pensano su davanti alla sacra sindone, datata come medievale sempre dal carbonio. Più prova di quella?

Ah scusa, comunque tu hai parlato di fossili di dinosauri che hanno più di 65 milioni di anni quindi con quelli non usi il radiocarbonio c-14 che ha un'emitività di 50000 anni



Si, li ho sbagliato io, mi è corsa la tastiera su fossili->dinosauro. I fossili +50K non ne hanno più di c14. Per tutti gli altri, il discorso resta valido.

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Luigi Cascioli e Alessandro De Angelis

Messaggio Da loonar il Mar 29 Nov - 13:51

AlessioDa ha scritto:Intanto io - avendo solo 17 anni e nessuna prospettiva futura nell'attuale sistema schiavista - cerco di costruirmi un futuro migliore, il loro sarà solamente nelle loro mani. O nelle mani di chi glielo gestisce.
Be' a 17 anni si capisce bene il tuo entusiasmo e la tua partecipazione.
Ti auguro di vivere il più a lungo possibile, peccato che però, così facendo ti sto anche condannando alla più cocente delle disillusioni, che col tempo, prima o poi arriverà.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 31 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 18 ... 31  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum