Come frenare il fanatismo islamico?

Pagina 1 di 10 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da Giurista pensatore il Mar 29 Nov 2011 - 21:29

Quest'articolo costituisce un esempio della marcata prolificità del fanatismo islamico, che pretende di corrompere i punti nevralgici della cultura e di gettarli nell'abisso coranico dell'apartheid fra uomini e donne, con evidenti ricadute sulla possibilità delle nuove generazioni di emanciparsi dal totalitarismo ideologico.

Ora, per quanto io sia fermamente contrario ad ogni ingerenza religiosa negli affari civili, la gravità e la dannosità del fondamentalismo islamico, che fa uso ed apologia della violenza e della barbarie in nome di Allah e del suo svitato profeta, sono senz'altro superiori, per qualità e quantità, agli altri casi di intromissione. Poiché, purtroppo, quest'area del mondo è rimasta estranea ai progressi culturali dell'Illuminismo e coltiva tutt'oggi una concezione giuridica precambriana, e considerata inoltre l'attitudine dei fanatici a portare seco le proprie farneticazioni anche in Occidente, quali difese efficaci e legittime possono opporsi al dilagare della ferocia e del liberticidio della mentalità islamica?

Giurista pensatore
-------------
-------------

Numero di messaggi : 374
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 22.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da loonar il Mar 29 Nov 2011 - 21:33

Lo sterminio totale dei seguaci del Corano (donne e bambini compresi) cwm23 devil2

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da Feynman il Mar 29 Nov 2011 - 21:49

Invece di esportare democrazia si dovrebbe esportare conoscenza.
avatar
Feynman
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 956
Età : 42
Località : Settore galattico ZZ9 Plurale Z Alfa
Occupazione/Hobby : Musicante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 30.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da EVO il Mar 29 Nov 2011 - 22:02

Darrow ha scritto:Lo sterminio totale dei seguaci del Corano (donne e bambini compresi) cwm23 devil2
Di certo sarebbe d'aiuto, una soluzione finale, per così dire... ma non possiamo prenderla seriamente in considerazione per ovvi motivi, dunque un ragionamento lucido e pacato sul problema dovrebbe condurci ad inquadrare seriamente la questione.
avatar
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 902
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da loonar il Mar 29 Nov 2011 - 22:03

Feynman ha scritto:Invece di esportare democrazia si dovrebbe esportare conoscenza.
E se vietano la conoscenza?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da EVO il Mar 29 Nov 2011 - 22:04

Feynman ha scritto:Invece di esportare democrazia si dovrebbe esportare conoscenza.
E' vero, ma la conoscenza è nemica dei dittatori, dunque... Royales
avatar
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 902
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da loonar il Mar 29 Nov 2011 - 22:06

EVO ha scritto:
Darrow ha scritto:Lo sterminio totale dei seguaci del Corano (donne e bambini compresi) cwm23 devil2
Di certo sarebbe d'aiuto, una soluzione finale, per così dire... ma non possiamo prenderla seriamente in considerazione per ovvi motivi, dunque un ragionamento lucido e pacato sul problema dovrebbe condurci ad inquadrare seriamente la questione.
Era un paradosso, ovvio! Ma sarei propenso a lanciare delle contro-fatwe verso tutti i mullah che si distinguano per delle decisioni particolarmente raccapriccianti. Addestrerei delle squadre appositamente per esportare morte, ma solo per i capi religiosi.
Fare il mullah dovrebbe diventare il mestiere più pericoloso del mondo.

Si oggi sono molto surreale! Scherzo ovviamente! wink..

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da EVO il Mar 29 Nov 2011 - 22:10

Darrow ha scritto:
EVO ha scritto:
Darrow ha scritto:Lo sterminio totale dei seguaci del Corano (donne e bambini compresi) cwm23 devil2
Di certo sarebbe d'aiuto, una soluzione finale, per così dire... ma non possiamo prenderla seriamente in considerazione per ovvi motivi, dunque un ragionamento lucido e pacato sul problema dovrebbe condurci ad inquadrare seriamente la questione.
Era un paradosso, ovvio! Ma sarei propenso a lanciare delle contro-fatwe verso tutti i mullah che si distinguano per delle decisioni particolarmente raccapriccianti. Addestrerei delle squadre appositamente per esportare morte, ma solo per i capi religiosi.
Fare il mullah dovrebbe diventare il mestiere più pericoloso del mondo.

Si oggi sono molto surreale! Scherzo ovviamente! wink..
Che il Tuo primo intervento fosse ironico/paradossale lo avevo dato per scontato. Se continui su quella linea non posso risponderTi, ma se in questo Tuo post c'è serietà di intenti, Ti dico che sarebbe inutile: coltivano il culto del martirio, dunque sarebbe quanto meno inutile, se non persino deleterio.
avatar
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 902
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da Minsky il Mar 29 Nov 2011 - 22:24

Giurista pensatore ha scritto:... considerata inoltre l'attitudine dei fanatici a portare seco le proprie farneticazioni anche in Occidente, quali difese efficaci e legittime possono opporsi al dilagare della ferocia e del liberticidio della mentalità islamica?
Se si pensa che la Tunisia era, fino a pochi mesi or sono, il meno integralista dei Paesi di religione mussulmana, e che Tunisi poteva sembrare quasi una città europea, questi segnali dovrebbero far suonare un allarme forte come la sirena antiaerea con luci rosse lampeggianti.

La qualità della giustizia islamica si può ben apprezzare da esempi come questo.
La funzione rieducativa della pena nel diritto islamico è ben evidente da questi esempi.

Da diversi anni stiamo assistendo ad una sempre più massiccia immigrazione di islamici in Europa. In nome dei diritti civili inviolabili che la nostra civiltà ha faticosamente conquistato, agli islamici è stato consentito di conservare tutti gli aspetti della loro religione. Perciò: costruzione di moschee, loculi di preghiera nelle aziende e nelle scuole, concessione delle pause agli orari prescritti per le preghiere, diritto per le donne di circolare mascherate come belfagor (qualcuno mi spiegherà un giorno come si fa ad essere sicuri che sotto uno di quegli scafandri ci sia una donna e non un arcturiano decatentacolare).

Tutte queste concessioni dovevano favorire, attraverso il "multiculturalismo", il processo di integrazione degli islamici nella nostra società. Invece è evidente che gli islamici non hanno la minima intenzione di integrarsi, ma anzi odiano la nostra cultura, e aver favorito la loro pratica religiosa è servito solo a conservare il loro isolamento.

A questo punto, mi sembra che l'unica posizione sensata sia quella di riconoscere, finalmente, che l'islam non è una religione, perché della religione ha solo il pretesto figurativo della credenza in una divinità, che non è neppure trascendente, dal momento che il paradiso islamico è un (supposto) luogo materiale dove si fa bisboccia e si tromba da mane a sera, e non ha nulla di spirituale.

L'islam è invece in realtà un sistema di potere ideologico totalitario, con smanie espansive violente, del tutto analogo se non identico al nazifascismo.

Le leggi contro l'apologia e la ricostituzione del nazifascismo in Europa ci sono già: basta applicarle. Niente ingresso in Europa a chi non ripudia la religione islamica, e chi è già qui può tornare a casa, oppure adeguarsi. Basta moschee, niente mascherate, cittadinanza e diritto di voto solo quando si dimostra di aver ben compreso che esistono i diritti umani. Non possiamo mica tornare al medioevo.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14655
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da Giurista pensatore il Mar 29 Nov 2011 - 22:29

L'Islam fondamentalista, vissuto alla lettera del dettato coranico, reprime i bisogni primordiali dell'uomo in una rete inestricabile di sottomissione ad una Verità Unica, perciò usare Internet per propagandare modelli alternativi di vita, fondati sulla parità e sulla libertà di essere se stessi, può, a lungo termine, smontare l'insulso apparato di credenze di questi macellai.

Sul breve e medio termine, con riferimento all'Italia, si deve condurre una pianificazione urbanistica che escluda la ghettizzazione degli immigrati, in quanto la residenza in un quartiere di fatto arabo facilita il mantenimento di approcci liberticidi alla religione. In secondo luogo, conclusione di un'Intesa con l'ente rappresentativo dell'Islam moderato, sì da riconoscere le tutele giuridiche discendenti dalla libertà religiosa senza dimenticare gli obblighi di trasparenza (sermoni in lingua italiana) e di aderenza piena ed incondizionata ai valori costituzionali della persona umana quale soggetto e fulcro del diritto. In terzo luogo, inserimento, nelle scuole, della materia di Cittadinanza, diretta a formare gli studenti sul piano civico, non già con tediose disquisizioni sulla normativa vigente, bensì mediante un'analisi in classe degli articoli di giornale e di altri casi concreti alla luce della Costituzione, sì da addestrarli al senso critico ed al dialogo pacifico.

In buona sostanza, non potendosi disconoscere, come suggerisce Minsky, la natura oggettivamente religiosa dell'Islam, la chiave vincente è dividere i musulmani, agevolando i moderati nel godimento del diritto di culto (in modo da prevenire e smontare le trite e ritrite propagande dell'Occidente che vuole distruggere l'Islam) e punendo con severità draconiana chi delinque in nome di Allah, Maometto o Zunzanzà.

Giurista pensatore
-------------
-------------

Numero di messaggi : 374
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 22.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da loonar il Mar 29 Nov 2011 - 22:38

Minsky ha scritto:
Le leggi contro l'apologia e la ricostituzione del nazifascismo in Europa ci sono già: basta applicarle. Niente ingresso in Europa a chi non ripudia la religione islamica, e chi è già qui può tornare a casa, oppure adeguarsi. Basta moschee, niente mascherate, cittadinanza e diritto di voto solo quando si dimostra di aver ben compreso che esistono i diritti umani. Non possiamo mica tornare al medioevo.
quoto..

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da loonar il Mar 29 Nov 2011 - 22:39

Giurista pensatore ha scritto:
In buona sostanza, non potendosi disconoscere, come suggerisce Minsky, la natura oggettivamente religiosa dell'Islam, la chiave vincente è dividere i musulmani, agevolando i moderati nel godimento del diritto di culto (in modo da prevenire e smontare le trite e ritrite propagande dell'Occidente che vuole distruggere l'Islam) e punendo con severità draconiana chi delinque in nome di Allah, Maometto o Zunzanzà.
E quoto.. anche questo!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da lupetta il Mar 29 Nov 2011 - 22:50

dobbiamo semplicemente aspettare che l'evoluzione del pensiero teologico arrivi anche da loro.
quando ero credente niente e nessuno mi avrebbe convinta che dio non esisteva.
avatar
lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9606
Età : 42
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da Minsky il Mar 29 Nov 2011 - 22:52

Giurista pensatore ha scritto:... la chiave vincente è dividere i musulmani, agevolando i moderati nel godimento del diritto di culto (in modo da prevenire e smontare le trite e ritrite propagande dell'Occidente che vuole distruggere l'Islam) e punendo con severità draconiana chi delinque in nome di Allah, Maometto o Zunzanzà.
Negativo. Non temono punizioni di sorta, sono votati al martirio. E non li dividerai mai all'interno del loro gruppo, a meno che non vuoi dividerli fra sciiti, sunniti, salafiti... le varie correnti islamiche che già si scannano volentieri fra di loro.

L'islam è violenza, è dottrina di violenza, questo si radica nelle loro menti. Il disprezzo per la vita è uno dei pilastri dell'islam. Leggete qui se avete qualche minuto.

Bisogna dare un taglio netto, ci deve essere un rifiuto netto, non esiste un islam moderato, non può esistere, la religione islamica è stata concepita e costruita come strumento di potere e di conquista, non come mezzo di elevazione spirituale.

Non è chiaro che si tratta di un pretesto averla definita "religione"?

Dal canto nostro (di italiani, europei ed occidentali in genere) dovremmo saper fare pulizia a casa nostra e disincrostarci dai residui fossili della nostra religione cristiana, così, tanto per l'igiene. Allora anche il trucco di aver mascherato il loro totalitarismo da religione, agli islamici non potrà più giovare!

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14655
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da Minsky il Mar 29 Nov 2011 - 22:55

lupetta ha scritto:dobbiamo semplicemente aspettare che l'evoluzione del pensiero teologico arrivi anche da loro.
quando ero credente niente e nessuno mi avrebbe convinta che dio non esisteva.
Scommetto che, anche quando eri credente, non eri però disposta ad indossare una bella cintura esplosiva e ad immolarti per sventrare un po' di infedeli e far piacere ad allah. O sì?

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14655
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da Giurista pensatore il Mar 29 Nov 2011 - 23:55

Minsky ha scritto:Negativo. Non temono punizioni di sorta, sono votati al martirio. E non li dividerai mai all'interno del loro gruppo, a meno che non vuoi dividerli fra sciiti, sunniti, salafiti... le varie correnti islamiche che già si scannano volentieri fra di loro.
E chi se ne fotte? Possono essere votati anche a Sauron l'Oscuro Signore e masturbarsi con l'Anello del Potere sul prepuzio: l'importante è che marciscano in galera, lontani dalla gente civile, a scontare l'ergastolo o la reclusione per i delitti commessi, quali il brutale uxoricidio della moglie che voleva separarsi e convertirsi al Cattolicesimo, tanto per restare alla cronaca recentissima. Dei loro pensieri forsennati me ne sbatto, purché nei fatti siano ligi alla legge o vengano isolati nel caso contrario.

Minsky ha scritto:L'islam è violenza, è dottrina di violenza, questo si radica nelle loro menti. Il disprezzo per la vita è uno dei pilastri dell'islam. Leggete qui se avete qualche minuto.

Bisogna dare un taglio netto, ci deve essere un rifiuto netto, non esiste un islam moderato, non può esistere, la religione islamica è stata concepita e costruita come strumento di potere e di conquista, non come mezzo di elevazione spirituale.

Non è chiaro che si tratta di un pretesto averla definita "religione"?

Dal canto nostro (di italiani, europei ed occidentali in genere) dovremmo saper fare pulizia a casa nostra e disincrostarci dai residui fossili della nostra religione cristiana, così, tanto per l'igiene. Allora anche il trucco di aver mascherato il loro totalitarismo da religione, agli islamici non potrà più giovare!
Ammesso e non concesso che tutti i musulmani siano kamikaze, mettere l'Islam al bando avrebbe lo stesso effetto delle repressioni di Diocleziano contro i cristiani: farli prolificare, forti della delirante convinzione di stare adempiendo i precetti di Allah contro i barbari miscredenti. Proprio perché sono disposti a tutto per il Corano, non bisogna affatto scendere sul terreno dello scontro diretto e farli giocare in casa. Piuttosto, incoraggiamo i credenti a vivere la fede in modo personale, senza sgozzamenti, lapidazioni e squartamenti, senza delitti e senza violenza: alla fine gli estremisti, vedendo che le loro fatwe di merda non attecchiscono, non aizzano alla guerra santa che non vedono l'ora di cominciare, le loro stronzate avranno sempre meno presa sulla gente comune, che troverà più utile, anche egoisticamente, rispettare la legge dello Stato ospitante e dimenticare quella summa di allucinanti bestemmie dell'umano intelletto.

Giurista pensatore
-------------
-------------

Numero di messaggi : 374
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 22.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da loonar il Mer 30 Nov 2011 - 0:01

Bisogna catturare la massa grigia, la più alta percentualmente, fra la massa nera (più ridotta percentualmente) dei fondamentalisti e la massa bianca dei quasi del tutto poco attenti alla religione(ancora più esigua della massa nera).
Come? Mostrando che chi aderisce alla massa bianca, ha una vita più agiata, comoda e serena. E al contempo punire in modo esemplare coloro, appartennenti alla massa nera, che infrangono le leggi occidentali, dandone una versione negativa anche dal loro punto di vista bacato.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da lupetta il Mer 30 Nov 2011 - 11:33

Minsky ha scritto:
lupetta ha scritto:dobbiamo semplicemente aspettare che l'evoluzione del pensiero teologico arrivi anche da loro.
quando ero credente niente e nessuno mi avrebbe convinta che dio non esisteva.
Scommetto che, anche quando eri credente, non eri però disposta ad indossare una bella cintura esplosiva e ad immolarti per sventrare un po' di infedeli e far piacere ad allah. O sì?
quello no, perchè la mia religione non me lo chiedeva, facevo altre cose che mi richiedeva la mia religione.
avatar
lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9606
Età : 42
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da Minsky il Mer 30 Nov 2011 - 16:15

Forse è opportuno inquadrare un attimo l'argomento in discussione - prometto, cerco di essere il più conciso possibile - in una cornice, che mi sembra utile a scongiurare fraintendimenti.

Maometto, nato alla Mecca in data sconosciuta ma convenzionalmente fissata all'anno 570, è ritenuto dai musulmani il "profeta" a cui è stato dettato il loro libro sacro, il corano. Bene, sorvolando sul fatto che Maometto era analfabeta, e quindi materialmente non era in grado di scrivere nulla, ma bensì a sua volta si serviva di scribi ai quali dettare il libro, in realtà non è affatto l'autore del corano e l'inventore della religione islamica.

Ricerche storiografiche succedutesi in diverse epoche, condotte da vari studiosi che peraltro hanno incontrato enormi ostacoli e fortissime opposizioni nello svolgimento del loro lavoro, indicano con indiscutibile evidenza che Maometto si è servito di tradizioni preesistenti per sviluppare la sua dottrina.

Non mi riferisco solo all'evidente modello ebreo e cristiano, ma ad elementi molto più specifici che indicano come la derivazione della dottrina islamica discenda dal giudaismo talmudico (Pertus, Lewis, Goitein). In effetti si sono trovate tracce di un corano primitivo scritto in aramaico proveniente dalla Siria (Crone, Cook).

Successivamente alla morte di Maometto, la prima rudimentale stesura del corano è stata ampiamente ripresa, espansa e rimaneggiata lungo un periodo di oltre due secoli da parte di diversi autori. Questo è stato l'autentico stadio formativo dell'islam (Humphreys, Wansbrough).

Anche gli altri testi che i musulmani considerano fonte della loro dottrina e del diritto islamico (Hadith , Sira, etc.) sono di autori posteriori, vissuti tra il 700 e il 900.

Queste brevi puntualizzazioni servono a chiarire un aspetto fondamentale: spiegano com'è possibile che l'islam sia un congegno di potere assoluto così efficace e durevole.

Dunque non è esistito un Machiavelli arabo: non è stato l'ignorantissimo Maometto a creare il mostro politico islamico, ma una casta di studiosi che hanno lavorato nell'interesse del sultanato.

Ma quali sono le caratteristiche dell'islam che lo rendono così micidiale? Vediamone una brevissima rassegna.

  • Il corano contiene le istruzioni per la propria espansione: dice che i credenti devono diffondere l'islam in tutto il mondo.
  • Il corano si auto-protegge da ogni modifica. Maometto è l'ultimo dei profeti, e ai suoi seguaci è proibito cambiare o modernizzare qualsiasi insegnamento: è perfetto com'è.
  • Il corano obbliga i fedeli a istituire un governo che sostenga l'islam. Questa è l'idea più ingegnosa, ed è quella che distingue nettamente l'islam da tutte le altre religioni. Anche molte altre religioni hanno aspirazioni politiche, ma nessuna ordina ai suoi seguaci sotto forma di dovere religioso di creare un governo che segua la propria legge.
  • Agli islamici è consentito e anzi raccomandato di diffondere la religione per mezzo della guerra. Anche se altre religioni si sono diffuse usando la forza, non avevano però una giustificazione dottrinale esplicita per poterlo fare.
  • Ogni territorio deve essere conquistato. L'impero islamico deve espandersi continuamente.
  • Agli islamici è consentita la poligamia. Questo garantisce che non rimangano donne nubili e massimizza la potenzialità riproduttiva della popolazione, specie in tempo di guerra, quando molti maschi sono impegnati nel conflitto e ci possono essere perdite ingenti. I superstiti sono inoltre incoraggiati a sposare le vedove.
  • La donna islamica ha la garanzia di guadagnarsi il paradiso solo se soddisfa il proprio marito. Questo significa che una donna deve sposarsi ed essere sessualmente disponibile: anche questo serve a massimizzare l'incremento demografico.
  • Qualunque critica rivolta all'islam è un'offesa punibile con la morte. Questo serve a sopprimere ogni possibile dissenso.
  • Nessuno può lasciare l'islam. Non è consentito né convertirsi ad un'altra fede né dichiararsi atei. Chi lo fa è colpevole di apostasia e deve essere messo a morte. Oggi questa norma ostacola fortemente anche i movimenti che vorrebbero assumere una versione moderata dell'islam, in quanto gli integralisti li considerano apostati.
  • L'islam viene prima di tutto. Un musulmano deve fedeltà solo all'islam, prima che alla sua famiglia o al suo Paese. La "nazione islamica" perciò è un'entità sovranazionale.
  • Morire per l'islam è l'unico modo per garantirsi l'ingresso in paradiso. Essere un buon musulmano è condizione necessaria ma non sufficiente: allah è troppo grande per farsi condizionare dalle azioni umane, e decide a sua discrezione chi ammettere e chi no. Questo serve a formare guerrieri entusiasti di morire in battaglia.
  • È obbligatorio leggere il corano in arabo. Questo serve a garantire l'unità linguistica e quindi la compattezza della "nazione islamica".
  • L'obbligo della preghiera ad orari precisi, in gruppo, accompagnata da litanie ossessive, e tutta la ritualità hanno lo scopo di rinforzare il condizionamento pavloviano nelle menti dei musulmani.
  • Un musulmano non può fare amicizia con un non-musulmano, ma può fingere di essergli amico se questo gli conviene e meglio ancora se questo è utile alla causa dell'islam.
  • Ogni sotterfugio e inganno è consentito nei confronti degli infedeli. In particolare anche fingere di non essere islamici è perfettamente accettabile se ciò è finalizzato alla causa islamica.
  • Creare pretesti per iniziare le ostilità è ammesso e anzi è un'ottima strategia. Una volta conquistato un territorio con qualsiasi mezzo, vi deve essere instaurato un regime islamico.
Giurista pensatore ha scritto:
L'Islam fondamentalista, vissuto alla lettera del dettato coranico, reprime i bisogni primordiali dell'uomo in una rete inestricabile di sottomissione ad una Verità Unica, perciò usare Internet per propagandare modelli alternativi di vita, fondati sulla parità e sulla libertà di essere se stessi, può, a lungo termine, smontare l'insulso apparato di credenze di questi macellai.
In teoria potrebbe anche essere così. Ma nelle teocrazie islamiche (e ci metterei anche le teocrazie prossime venture: Libia, Tunisia, Egitto, Siria...) internet è censurato. Il governo non farà mai arrivare alla popolazione contenuti che non siano assolutamente ligi all'islam.

Giurista pensatore ha scritto:
Sul breve e medio termine, con riferimento all'Italia, si deve condurre una pianificazione urbanistica che escluda la ghettizzazione degli immigrati, in quanto la residenza in un quartiere di fatto arabo facilita il mantenimento di approcci liberticidi alla religione. In secondo luogo, conclusione di un'Intesa con l'ente rappresentativo dell'Islam moderato, sì da riconoscere le tutele giuridiche discendenti dalla libertà religiosa senza dimenticare gli obblighi di trasparenza (sermoni in lingua italiana) e di aderenza piena ed incondizionata ai valori costituzionali della persona umana quale soggetto e fulcro del diritto. In terzo luogo, inserimento, nelle scuole, della materia di Cittadinanza, diretta a formare gli studenti sul piano civico, non già con tediose disquisizioni sulla normativa vigente, bensì mediante un'analisi in classe degli articoli di giornale e di altri casi concreti alla luce della Costituzione, sì da addestrarli al senso critico ed al dialogo pacifico.
Tutti bei discorsi, condivido. Ma sono gli immigrati che non vogliono mescolarsi con gli autoctoni e preferiscono creare i propri "quartieri islamici".

Giurista pensatore ha scritto:
In buona sostanza, non potendosi disconoscere, come suggerisce Minsky, la natura oggettivamente religiosa dell'Islam, la chiave vincente è dividere i musulmani, agevolando i moderati nel godimento del diritto di culto (in modo da prevenire e smontare le trite e ritrite propagande dell'Occidente che vuole distruggere l'Islam) e punendo con severità draconiana chi delinque in nome di Allah, Maometto o Zunzanzà.
Non li dividerai mai. Comunque "la natura oggettivamente religiosa dell'islam" è un falso storico, come dimostrato sopra.

Giurista pensatore ha scritto:
Minsky ha scritto:Negativo. Non temono punizioni di sorta, sono votati al martirio. E non li dividerai mai all'interno del loro gruppo, a meno che non vuoi dividerli fra sciiti, sunniti, salafiti... le varie correnti islamiche che già si scannano volentieri fra di loro.
E chi se ne fotte? Possono essere votati anche a Sauron l'Oscuro Signore e masturbarsi con l'Anello del Potere sul prepuzio: l'importante è che marciscano in galera, lontani dalla gente civile, a scontare l'ergastolo o la reclusione per i delitti commessi, quali il brutale uxoricidio della moglie che voleva separarsi e convertirsi al Cattolicesimo, tanto per restare alla cronaca recentissima. Dei loro pensieri forsennati me ne sbatto, purché nei fatti siano ligi alla legge o vengano isolati nel caso contrario.
"Ligi alla legge"? Ma certo che sono ligi alla legge! Alla legge islamica però! Infatti è la loro legge che consente e anzi incoraggia l'uccisione di un'apostata.

Giurista pensatore ha scritto:
Minsky ha scritto:L'islam è violenza, è dottrina di violenza, questo si radica nelle loro menti. Il disprezzo per la vita è uno dei pilastri dell'islam. Leggete qui se avete qualche minuto.

Bisogna dare un taglio netto, ci deve essere un rifiuto netto, non esiste un islam moderato, non può esistere, la religione islamica è stata concepita e costruita come strumento di potere e di conquista, non come mezzo di elevazione spirituale.

Non è chiaro che si tratta di un pretesto averla definita "religione"?

Dal canto nostro (di italiani, europei ed occidentali in genere) dovremmo saper fare pulizia a casa nostra e disincrostarci dai residui fossili della nostra religione cristiana, così, tanto per l'igiene. Allora anche il trucco di aver mascherato il loro totalitarismo da religione, agli islamici non potrà più giovare!
Ammesso e non concesso che tutti i musulmani siano kamikaze, mettere l'Islam al bando avrebbe lo stesso effetto delle repressioni di Diocleziano contro i cristiani: farli prolificare, forti della delirante convinzione di stare adempiendo i precetti di Allah contro i barbari miscredenti. Proprio perché sono disposti a tutto per il Corano, non bisogna affatto scendere sul terreno dello scontro diretto e farli giocare in casa. Piuttosto, incoraggiamo i credenti a vivere la fede in modo personale, senza sgozzamenti, lapidazioni e squartamenti, senza delitti e senza violenza: alla fine gli estremisti, vedendo che le loro fatwe di merda non attecchiscono, non aizzano alla guerra santa che non vedono l'ora di cominciare, le loro stronzate avranno sempre meno presa sulla gente comune, che troverà più utile, anche egoisticamente, rispettare la legge dello Stato ospitante e dimenticare quella summa di allucinanti bestemmie dell'umano intelletto.
Non esiste una "fede islamica da vivere in modo personale". È una bestemmia per loro.

L'islam deve essere messo al bando come dottrina politica totalitaria, oppressiva e imperialista, riconoscendola finalmente per quello che è, svelando la falsa maschera della religione.

Questo sarebbe enormemente più facile se non avessimo in mezzo alle scatole la nostra incrostazione di religione cristiana che ci rende grotteschi e assai poco credibili.


«summa di allucinanti bestemmie dell'umano intelletto»
Questa è la miglior definizione dell'islam che io abbia mai sentito, me la stampo e la metto in cornice! Complimenti!!!


Ultima modifica di Minsky il Mer 30 Nov 2011 - 16:22, modificato 1 volta

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14655
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da oddvod56 il Mer 30 Nov 2011 - 16:18

Darrow ha scritto:Lo sterminio totale dei seguaci del Corano (donne e bambini compresi) cwm23 devil2
vado a prendere il fucile bye evillll evillll evillll carneval
avatar
oddvod56
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1725
Età : 21
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da teto il Mer 30 Nov 2011 - 16:25

ma scusate, loro fanno parte dell'ONU, perchè non applicano le regole dell'ONU? Hanno firmato i diritti umani?
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da oddvod56 il Mer 30 Nov 2011 - 16:28

teto ha scritto:ma scusate, loro fanno parte dell'ONU, perchè non applicano le regole dell'ONU? Hanno firmato i diritti umani?
non lo so ma non credo proprio anche perché molti articoli sono contro il corano
avatar
oddvod56
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1725
Età : 21
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da Minsky il Mer 30 Nov 2011 - 16:30

teto ha scritto:ma scusate, loro fanno parte dell'ONU, perchè non applicano le regole dell'ONU? Hanno firmato i diritti umani?
La Dichiarazione islamica dei diritti dell'uomo, proclamata il 19 settembre 1981 presso l’UNESCO a Parigi, è la versione islamica della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo. Si è resa necessaria per il fatto che la Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo non è compatibile con la concezione della persona e della comunità che ha l'Islam: link

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14655
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da paolo1951 il Mer 30 Nov 2011 - 16:36

Darrow ha scritto:
Feynman ha scritto:Invece di esportare democrazia si dovrebbe esportare conoscenza.
E se vietano la conoscenza?
L'hanno già fatto... e non sono neanche né i primi né gli unici!
avatar
paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 66
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come frenare il fanatismo islamico?

Messaggio Da paolo1951 il Mer 30 Nov 2011 - 16:41

EVO ha scritto:
Feynman ha scritto:Invece di esportare democrazia si dovrebbe esportare conoscenza.
E' vero, ma la conoscenza è nemica dei dittatori, dunque... Royales
Forse nel mondo islamico, i dittatori sono la cosa migliore che può realisticamente esistere...
Come sarebbe bello se avessimo ancora Mubarak, Ben Alì, Gheddafi ... anziché questa "primavera islamica"! wall2
PS: in genere non è un muro ma solo un bel mattone quello che serve ai devoti dell'Islam per farsi venire il callo in fronte... peccato che non ci picchiano mai la capoccia così forte come dovrebbero!


Ultima modifica di paolo1951 il Mer 30 Nov 2011 - 16:48, modificato 1 volta
avatar
paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 66
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 10 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum