Bank Run

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Bank Run

Messaggio Da Minsky il Gio 28 Mar - 22:03

holubice ha scritto:Corsera: guardie armate alle filiali di Cipro

"L'incertezza politica pesa a piazza Affari. Ad un certo punto lo spread vola fino a quota 360, per poi scendere. Attualmente è a quota 349 punti. Se da una parte c'è l'assenza del governo dall'altra la situazione di Cipro. Le banche hanno riaperto dopo 12 giorni di stop. Guardie armate sono arrivate davanti agli istituti di credito dove si sono formate lunghe code. Diverse restrizioni per i clienti. Intanto la Borsa di Nicosia non riaprirà i battenti. "

A questo punto, o Cipro uscirà dall'euro, o gli euro usciranno da Cipro...

Intanto, sono entrati...
L'Huffington Post ha scritto:28/03/2013
Per i professionisti del mestiere, sarebbe stata un'occasione unica e irripetibile per mettere a segno la rapina del secolo. La scena che si è presentata ieri sera all'aeroporto Larnaca di Nicosia è stata infatti degna del miglior action movie hollywoodiano. Per garantire la liquidità necessaria alle banche cipriote, in vista della riapertura di oggi e della probabile corsa agli sportelli dei prossimi giorni, dall'Europa sono arrivati 5 miliardi di euro in contanti.
Soldi che, arrivati al principale scalo dell'isola all'interno di diversi container, sono poi stati trasportati con dei camion alla sede della Banca Centrale cipriota con una massiccia scorta composta da motociclisti della polizia e agenti armati sorvegliati a vista dall'alto da elicotteri delle forze dell'ordine.
http://www.huffingtonpost.it/2013/03/28/cipro-dalleuropa-i-container_n_2969975.html

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bank Run

Messaggio Da Minsky il Dom 31 Mar - 15:46

Eh, sì. Quando gli tocchi i soldi, tutte le chiese sono uguali. Che ne dici Holu, questo qui la famosa parabola dell'amministratore infedele non l'ha nemmeno letta...

ANSA ha scritto:31 marzo, 17:05

Chrysostomos II, via ministro finanze

per capo chiesa ortodossa, è responsabile tracollo banche Cipro



NICOSIA, 31 MAR - Il capo della potente Chiesa ortodossa di Cipro, Chrysostomos II, ha chiesto le dimissioni del ministro delle Finanze, Michalis Sarris, e del governatore della Banca centrale, Panicos Demetriades, a suo avviso responsabili del tracollo delle banche. Chrysostomos II rimprovera ai due responsabili di non aver fatto nulla per impedire la ristrutturazione del sistema bancario (voluta da Bruxelles), cosa che implica enormi perdite per i grandi risparmiatori, tra cui la Chiesa ortodossa.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bank Run

Messaggio Da Minsky il Mar 15 Ott - 19:36

Yahoo! Finanza ha scritto:lun 14 ott 2013 17:22 CEST

Fmi decide il prelievo forzoso su tutti i conti correnti europei


Angela Iannone

Prelievo forzoso sui conti correnti bancari. È successo a Cipro a marzo, attraverso un diktat della Troika imposto per evitare che l'isola precipitasse nel default. Precisando agli Stati membri della UE che il "modello Cipro" non avrebbe creato alcun precedente, contestualizzando la scelta di prelevare dai depositi sopra i 100mila euro una percentuale di circa il 38% esclusivamente a questa situazione. E invece...

Invece pare che l'idea del prelievo forzoso potrebbe diventare una norma da applicare a tutti i conti correnti dei 15 Paesi dell'area Euro. La decisione arriverebbe direttamente da un report del Fondo Monetario Internazionale dal titolo "Monitor delle finanze pubbliche":  "Per porre rimedio all’esperimento fallimentare della moneta unica - scrive il Wall Street Journal - il Fondo Monetario Internazionale ha aperto alla possibilità che le autorità europee impongano un prelievo forzoso del 10% sui conti correnti di 15 paesi dell’area euro. Tanto ci vorrebbe, secondo i calcoli degli economisti, per riportare il debito sovrano del blocco ai livelli pre-crisi". Una decisione passata inosservata, riportata però da alcuni quotidiani, tra cui il greco Imerisia, che vede nel provvedimento una manovra suicida per tutti gli Stati europei interessati, oltre a provocare una fuga di capitali dalle banche europee.

"Il concetto è semplice - ribadisce il quotidiano statunitense - piuttosto che appesantire il carico fiscale delle imprese e far scendere ancora di più le buste paga, perché non andare a toccare i capitali "dormienti"?. In questo modo, attraverso il prelievo del 10% su tutti i conti correnti, sarebbero ancora una volta i cittadini a pagare la crisi del debito sovrano provocata da politiche monetarie europee sbagliate. Poco importa al FMI di inasprire ancora di più i rapporti con Bruxelles e Bce, andando ad innescare nuove e violente rivolte sociali in tutta Europa. Anzi, consapevole "che le misure drastiche non hanno avuto i risultati attesi e che non hanno portato ad una riduzione del debito pubblico", (come si legge nel rapporto) provocando una fuga di capitali all'estero e un'elevata inflazione per via del ritardo nell'attuazione delle stesse misure, il prelievo forzoso diventa la misura necessaria per "riportare il livello del debito pubblico a livelli pre-crisi". Come? Attraverso "un tasso di prelievo alto (10%) dei risparmi netti positivi dei nuclei familiari di 15 paesi della zona euro".

La missione è difficile, ma non impossibile, conclude il report del Fondo, perciò fa appello all'Unione e alla Bce di prendere in considerazione l'idea che messa a confronto "con i rischi e le alternative per ridurre il debito pubblico", come ad esempio una moratoria delle passività o l'inflazione, "è anche una sorta di tassa sul patrimonio". Una proposta inquietante, che però per molti potrebbe essere fattibile, come afferma l'economista belga Etienne de Callatay che la considera sì "perturbante, persino scioccante e scandalosa", ma non nega di vederla come "una alternativa alle altre misure preconizzate per uscire dalla crisi, come il ricorso all'inflazione". Staremo a vedere.
eeeeeeek
http://it.finance.yahoo.com/notizie/fmi-decide-prelievo-forzoso-su-tutti-conti-correnti-europei-152202162.html

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bank Run

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mar 15 Ott - 20:22

Azz... devo trovare qualche posto dove trasferire i miei soldi...
triste 

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bank Run

Messaggio Da delfi68 il Mer 16 Ott - 7:15

Avevo letto pure io..

Già con l'obbligo dell'assegno o bonifico per importi superiori a 1000 euro si era realizzato un primo colpo si stato monetario..

Ma nessuno s'è ribellato.
Quindi mi pare ovvio e coerente che si impadroniscano ancora di più dei soldi sui conti\c ..d'altronde nessuno ha rivendicato lamentele per il primo esproprio della titolarietà di quei soldi..

Osservando la massa gelatinosa e bovina mi stupisco che i padroni non infieriscano ancor più duramente.

La compassione dei potenti sembra essere più forte della loro 'avidità e la ferocia. Le masse sono troppo beote e inermi per infierire più di tanto...Fortunelli!! non ci sono più i sovrani impalatori di un tempo..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bank Run

Messaggio Da The Pilot il Gio 17 Ott - 13:13

Minsky ha scritto:
Yahoo! Finanza ha scritto:lun 14 ott 2013 17:22 CEST

Fmi decide il prelievo forzoso su tutti i conti correnti europei


Angela Iannone

Prelievo forzoso sui conti correnti bancari. È successo a Cipro a marzo, attraverso un diktat della Troika imposto per evitare che l'isola precipitasse nel default. Precisando agli Stati membri della UE che il "modello Cipro" non avrebbe creato alcun precedente, contestualizzando la scelta di prelevare dai depositi sopra i 100mila euro una percentuale di circa il 38% esclusivamente a questa situazione. E invece...

Invece pare che l'idea del prelievo forzoso potrebbe diventare una norma da applicare a tutti i conti correnti dei 15 Paesi dell'area Euro. La decisione arriverebbe direttamente da un report del Fondo Monetario Internazionale dal titolo "Monitor delle finanze pubbliche":  "Per porre rimedio all’esperimento fallimentare della moneta unica - scrive il Wall Street Journal - il Fondo Monetario Internazionale ha aperto alla possibilità che le autorità europee impongano un prelievo forzoso del 10% sui conti correnti di 15 paesi dell’area euro. Tanto ci vorrebbe, secondo i calcoli degli economisti, per riportare il debito sovrano del blocco ai livelli pre-crisi". Una decisione passata inosservata, riportata però da alcuni quotidiani, tra cui il greco Imerisia, che vede nel provvedimento una manovra suicida per tutti gli Stati europei interessati, oltre a provocare una fuga di capitali dalle banche europee.

"Il concetto è semplice - ribadisce il quotidiano statunitense - piuttosto che appesantire il carico fiscale delle imprese e far scendere ancora di più le buste paga, perché non andare a toccare i capitali "dormienti"?. In questo modo, attraverso il prelievo del 10% su tutti i conti correnti, sarebbero ancora una volta i cittadini a pagare la crisi del debito sovrano provocata da politiche monetarie europee sbagliate. Poco importa al FMI di inasprire ancora di più i rapporti con Bruxelles e Bce, andando ad innescare nuove e violente rivolte sociali in tutta Europa. Anzi, consapevole "che le misure drastiche non hanno avuto i risultati attesi e che non hanno portato ad una riduzione del debito pubblico", (come si legge nel rapporto) provocando una fuga di capitali all'estero e un'elevata inflazione per via del ritardo nell'attuazione delle stesse misure, il prelievo forzoso diventa la misura necessaria per "riportare il livello del debito pubblico a livelli pre-crisi". Come? Attraverso "un tasso di prelievo alto (10%) dei risparmi netti positivi dei nuclei familiari di 15 paesi della zona euro".

La missione è difficile, ma non impossibile, conclude il report del Fondo, perciò fa appello all'Unione e alla Bce di prendere in considerazione l'idea che messa a confronto "con i rischi e le alternative per ridurre il debito pubblico", come ad esempio una moratoria delle passività o l'inflazione, "è anche una sorta di tassa sul patrimonio". Una proposta inquietante, che però per molti potrebbe essere fattibile, come afferma l'economista belga Etienne de Callatay che la considera sì "perturbante, persino scioccante e scandalosa", ma non nega di vederla come "una alternativa alle altre misure preconizzate per uscire dalla crisi, come il ricorso all'inflazione". Staremo a vedere.
eeeeeeek
http://it.finance.yahoo.com/notizie/fmi-decide-prelievo-forzoso-su-tutti-conti-correnti-europei-152202162.html
Questa è la classica presa per buona di una bufala complottistica. C'è pure su Straker Enemy - Le cagate dei complottisti in versione "commenti abilitati": http://strakerenemy.blogspot.it/2013/10/prelievo-forzoso-sui-conti-correnti.html

The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bank Run

Messaggio Da Minsky il Gio 17 Ott - 13:25

The Pilot ha scritto:Questa è la classica presa per buona di una bufala complottistica. C'è pure su Straker Enemy - Le cagate dei complottisti in versione "commenti abilitati": http://strakerenemy.blogspot.it/2013/10/prelievo-forzoso-sui-conti-correnti.html
Chissà, può darsi che sia conveniente farla passare per bufala, per smentirla così a priori e tenere tranquilli i manzi, che se si agitano poi è più difficile abbatterli al primo colpo.
Io mi ricordo di quando Amato prima e Prodi poi, mi hanno scippato i soldi dal conto (nel caso di Amato, gli è arrivata un'arraffata di lusso: avevo appena ricevuto un pagamento che aspettavo da dieci mesi, quasi un anno di lavoro! Bastardo lui e bastarda la Legge di Murphy!).

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bank Run

Messaggio Da Rasputin il Gio 17 Ott - 13:32


_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49123
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bank Run

Messaggio Da Ludwig von Drake il Gio 17 Ott - 14:04

Ho letto, forse in fretta, ma non mi pare chi il aito dica che la news sia una bufala.

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bank Run

Messaggio Da holubice il Dom 27 Ott - 18:29

Minsky ha scritto:
The Pilot ha scritto:Questa è la classica presa per buona di una bufala complottistica. C'è pure su Straker Enemy - Le cagate dei complottisti in versione "commenti abilitati": http://strakerenemy.blogspot.it/2013/10/prelievo-forzoso-sui-conti-correnti.html
Chissà, può darsi che sia conveniente farla passare per bufala, per smentirla così a priori e tenere tranquilli i manzi, che se si agitano poi è più difficile abbatterli al primo colpo.
Io mi ricordo di quando Amato prima e Prodi poi, mi hanno scippato i soldi dal conto (nel caso di Amato, gli è arrivata un'arraffata di lusso: avevo appena ricevuto un pagamento che aspettavo da dieci mesi, quasi un anno di lavoro! Bastardo lui e bastarda la Legge di Murphy!).
E tieni conto che quanto questo accadde...



...noi avevamo un rapporto debito/Pil del 121%, non del 133,3% come oggi e una economia che, sebbene infestata di corruzione e ladri (quella è sempre stata una costante di questa penisola su cui siamo accampati), era tirante e trainante, o quanto meno riusciva a ripagare gli interessi dei Btp Cct che stampavamo a nastro.  

Repubblica: Italia, il debito più alto dopo la Grecia. Il rapporto col Pil sale al 133,3%

Questo, almeno, stando alle statistiche ufficiali. Di cui io mi fido poco. Come, solo l'altro ieri, mi fidavo poco quando, al sollevarsi dei primi scandali della Leaman Brothers, sentivo dire che le nostre banche non erano spregiudicate come quelle anglosassoni, e che il nostro sistema creditizio era incentrato sulla prudenza...



holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bank Run

Messaggio Da holubice il Dom 27 Ott - 18:33

E comunque il mai abbastanza rimpianto ministro Tremonti ci aveva avvertito per tempo...




holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bank Run

Messaggio Da holubice il Lun 28 Ott - 19:10

Sembra ieri...

Il Fatto: Gli istituti italiani sono solidi e per questo in grado di resistere agli eventi sfavorevoli del mercato.

"La notizia era ampiamente nell’aria ma adesso è arrivata anche la conferma ufficiale. Le banche italiane evidenziano la propria solidità patrimoniale superando l’esame degli stress test, le prove teoriche di “resistenza” alle avversità della crisi imposte anche quest’anno dalla European Banking Authority. Disco verde, dunque, per le italiane Unicredit, Intesa Sanpaolo, Ubi, Banco Popolare e Monte dei Paschi, promosse all’esame al termine di una settimana che i loro azionisti faticheranno a dimenticare. Un risultato, come detto, che non stupisce visto che ad anticipare l’esito degli esami era stato niente meno che il governatore uscente di Bankitalia e futuro numero uno della Bce Mario Draghi che, già qualche giorno fa, aveva sottolineato il rassicurante stato patrimoniale degli istituti italiani."


Io, quando sento in giro dello scandalo dei tassi sui mutui nella City, della Leaman Brothers con la tripla AAA e fallita il mese successivo, il primo pensiero che mi assale è:

"Se là hanno combinato questo, i nostri... ma che ca$$o avranno fatto... ? "



holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum