Nazismo e cattolicesimo

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da Paolo il Sab 12 Ott - 19:00

Silvio non capisco cosa tu intenda nel dire che Pribke fosse in buona fede. Quale fede quella nazista? E se anche così fosse cosa cambia? Mi sembra una argomentazione del tutto inadatta per dirlo con un eufemismo!
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8664
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da silvio il Sab 12 Ott - 19:09

Paolo ha scritto:Silvio non capisco cosa tu intenda nel dire che Pribke fosse in buona fede. Quale fede quella nazista? E se anche così fosse cosa cambia? Mi sembra una argomentazione del tutto inadatta per dirlo con un eufemismo!
Bisogna vedere le cose da un punto di vista storico, se no facciamo i benpensanti e i conformisti, Priebke è stato uno dei tanti infatuati dal Nazionalsocialismo, ci ha creduto fino alla fine, è un prodotto del 900, dove purtroppo si è compiuta una strage agli occhi di oggi incomprensibile, ma frutto di quel periodo storico.
Ora oggi che tu vieni, come lo fate in tanti a fare di un vecchio un simbolo del male, a me fa un certo senso.
Cioè se non arriviamo a comprendere pur non essendo d'accordo delle situazioni storiche, non so,  mi sembra una posizione non tanto distante dai fedeli cattolici.
avatar
silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da Paolo il Sab 12 Ott - 19:50

Ehh no Silvio!!! Non è così. Questa è una posizione del tutto inaccettabile. Tralascerei la questione circa la realtà dei campi di concentramento. Mi sembra del tutto marginale il fatto se abbiano gasato qualche milione in meno di quanto la storia ufficiale ci dice. Poco importa se i campi non erano tutti di sterminio ma c'erano anche "semplici" campi di concentramento dove si moriva solo per fame o malattie. La vera questione è che il nazismo si fondava su principi ben precisi che ben conosciamo. Ti ricordo che l'ideologia nazista non è nata mille anni fa quando i valori umani erano del tutto diversi. Il nazismo è nato adesso, ovvero quando i nostri genitori (ovvio per chi ha la mia età) erano giovani. Il mondo allora era già civile, e determinate atrocità erano incettabili anche allora.

Giustificare tali nefandezze solo per il fatto che gli alleati poi ne hanno fatto altre è assurdo. Non dimentichiamo che l'ultima guerra mondiale, in particolare sul fronte orientale, è stata una guerra di sterminio non di conquista. Ora se tu vai in casa di una persona armato di un coltello per tagliargli la gola non credo che tu ti possa lamentare se lui poi ti spara con una pistola. Non dimenticare che gli americani erano pronti ad un bombardamento atomico sistematico sul Giappone. Intendo dire che se non interveniva l'imperatore in persona a porre fine alla guerra, i giapponesi non si sarebbero mai arresi.

Per non dire cosa hanno fatto i russi ai tedeschi quando, a seguito della controffensiva sono arrivati fino a Berlino. Li hanno ripagati per tutto quello che loro avevano fatto durante l'avanzata, e con tanto di interessi. Una vera tragedia del tutto trascurata dalla storiografia ufficiale. Ma se tu prendi a calci nel culo un leone non puoi certo lamentarti che poi ti sbrana e magari sbrana anche tuo figlio che è li con te!!

Ora dirmi che Pribke abbia agito in buona fede è a dir poco ridicolo. Sapevano benissimo che stavano facendo delle porcate ma nella loro stupida arroganza si credevano invincibili. Te lo ripeto assurda e stupida arroganza. Solo questo è quello che ha spinto i nazisti a fare quello che hanno fatto. Ma a causa della loro stupidità hanno fatto i conti male. E hanno poi pagato il conto!
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8664
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da loonar il Sab 12 Ott - 20:10

E infatti la bomba atomica viene accettata come un male necessario dalla nostra "civiltà".

Se avessero vinto i nazisti l'olocausto sarebbe stato visto come un male necessario per la loro "civiltà".

Come fai a non vedere l'assoluta parità di orrore, se scremato di 70 anni di propaganda cinematografica e massmediatica anti nazista?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da delfi68 il Sab 12 Ott - 20:30

I nazisti hanno ecceduto in omicidi del tutto inutili..

Gli omicidi nelle faccende umane sono un cosa del tutto naturale..poi dipende dall'etica del tempo in cui si compiono..

Priebke, secondo me era un esagerazione anche nel 1940..ma capite voi, tu metti una situazione del genere a quei tempi e metti quanti maniaci perversi e omicidi latenti e repressi ci sono in circolazione che a quel tempo hanno potuto dare sfogo alle loro psicosi..

Anche oggi, se crollasse il sistema o si instaurasse uno stato di violenza spunterebbero fuori i mostri..corerrebbero a mettersi la divisa e darebbero sfogo alle loro patologie mentali.

Io comprendo benissimo lo spirito nazista..e in molte cose lo condividerei pure oggi. Purtroppo quelle forme politiche offrono il fianco al peggio che l'uomo nasconde in se..non si può adottare un regime militare e dittatoriale..siamo animali troppo violenti per ricorrere alle dispute in modo violento..

Gli ebrei hanno scoperto la reazione animalesca avverso il loro metodo e il loro abito mentale..

Gli ebrei hanno da sempre cercato di dominare e sottomettere con la forza del denaro, hanno incontrato un hitler nel momento sbagliato e nel posto sbagliato il quale ha reagito a fucilate allo strisciante superpotere della finanza e delle banche..poi i gregari pazzi e maniaci che hanno invaso le fila militari hanno fatto il resto..

Ma guardate che a parte il delirio, nel nazismo pensiero c'è la nazione al primo posto, il popolo..
Le banche e i finanzieri del plusvalore monetario li avevano relegati a schiavi di bottega o uccisi..

Una federal o una banca europea, una Morgan o una corporazione parrassitaria e devastarice con il nazismo politico non potrebbero sopravvivere..

Porco dio..però non si può sterminare cosi la gente..

Non si può proprio sterminare!!
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da loonar il Sab 12 Ott - 20:48

Esatto, concordo con Delfi.
Ma se non ci mettiamo proni al volere della propaganda attuale, si capiscono cose che all'apparenza sembrano inspiegabili riguardo il nazismo. E come non sia affatto un'anomalia.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da Paolo il Sab 12 Ott - 21:01

Ma siete normali? State cercando di dare una giustificazione logica, anche se perversa, alla ideologia nazista !! Al di la delle solite critiche, che direi quasi retoriche anche se del tutto lecite, l'ideologia nazista così come quella fascista, sarebbe ridicola se non avesse generato la più grande tragedia della storia dell'umanità. Stiamo parlando di gente che pensava di conquistare il mondo!! Dico conquistare il mondo e non sapevano nemmeno cosa era!!!! Hitler penso non abbia nemmeno guardato la cartina geografica per vedere l'estensione della Russia prima di pensare di invaderla. Non avevano nemmeno aerei per arrivare fino a Mosca !! Di fatto l'unica nazione per così dire importante che la Germania ha conquistato è stata la Francia. Poi ha perso su tutti i fronti. Dei pagliacci armati fino ai denti.

Come ho già detto erano degli ignorantoni arroganti che non meritano nemmeno di essere presi in considerazione se non per le stragi che sono stati capaci di fare contro povera gente del tutto incapace a difendersi. Ma appena il mondo civile si è riorganizzato li hanno spazzati via. La dottrina nazista non ha alcuna dignità per essere presa solo in considerazione!! E' il trionfo della ignorante arroganza di persone del tutto incapaci a fare qualunque altra cosa se non quella di voler dominare le altre perone. Il niente del niente!!
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8664
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da loonar il Sab 12 Ott - 21:05

vabbe' ti sei sfogato!
ora respira forte!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da silvio il Sab 12 Ott - 21:39

Paolo ha scritto:
Giustificare tali nefandezze solo per il fatto che gli alleati poi ne hanno fatto altre è assurdo. Non dimentichiamo che l'ultima guerra mondiale, in particolare sul fronte orientale, è stata una guerra di sterminio non di conquista. Ora se tu vai in casa di una persona armato di un coltello per tagliargli la gola non credo che tu ti possa lamentare se lui poi ti spara con una pistola. Non dimenticare che gli americani erano pronti ad un bombardamento atomico sistematico sul Giappone. Intendo dire che se non interveniva l'imperatore in persona a porre fine alla guerra, i giapponesi non si sarebbero mai arresi.

Per non dire cosa hanno fatto i russi ai tedeschi quando, a seguito della controffensiva sono arrivati fino a Berlino. Li hanno ripagati per tutto quello che loro avevano fatto durante l'avanzata, e con tanto di interessi. Una vera tragedia del tutto trascurata dalla storiografia ufficiale. Ma se tu prendi a calci nel culo un leone non puoi certo lamentarti che poi ti sbrana e magari sbrana anche tuo figlio che è li con te!!

Ora dirmi che Pribke abbia agito in buona fede è a dir poco ridicolo. Sapevano benissimo che stavano facendo delle porcate ma nella loro stupida arroganza si credevano invincibili. Te lo ripeto assurda e stupida arroganza. Solo questo è quello che ha spinto i nazisti a fare quello che hanno fatto. Ma a causa della loro stupidità hanno fatto i conti male. E hanno poi pagato il conto!
In quanto agli alleati, gli inglesi erano un paese colonialista, che aveva sottomesso con la forza, stermini inclusi, milioni di persone, gli Stati Uniti erano nati dall'olocausto della gente indiana.
Hanno fatto una guerra di sterminio sistematico delle popolazioni civili con bombardamenti disumani, di cui nessuno di loro ha mai detto mi dispiace.
Il bombardamento atomico lasciamo perdere.
Certo Russi e Tedeschi si sono combattuti con ferocia, i tedeschi hanno perso e l'hanno pagata cara, 2.000.000 di civili tedeschi sono stati eliminati a guerra finita.
Lasciamo perdere Stalin.
Ma il punto è che nessuna delle nostre civiltà non si basa su una caterva di cattiverie, Italiani compresi.
Priebke a parte l'antipatia che suscita il personaggio, era un soldato ed ha dovuto obbedire, che faceva ? diceva di no ad Hitler ? 
Poi c'è la questione del rapporto tra Italia e Germania, non dimentichiamolo, l'attentato di via Rasella è stato chiaramente fatto per scatenare una terribile reazione da parte tedesca che già ci consideravano traditori dell'alleanza.
Mi ricordo di aver sentito dire dal collonello Tompkins, che abitava nel mio quartiere, il mitico americano dei servizi segreti  infiltrato a Roma, che aveva esortato la resistenza romana a non compiere questo tipo di attentati perché inutili, visto che gli alleati erano ad Anzio.
E' ovvio che si voleva la strage per buttare benzina sul fuoco.
Io credo che le cose vadano inquadrate in un contesto drammatico che in qualche modo abbia travolto anche le coscienze.
Sono d'accordo che i russi la fecero pagare ai tedeschi, chi li vuole condannare, ma anche lì sono state fatte cose allucinanti tipo lo stupro di massa e sistematico, l'eliminazione sistematica dei tutte le popolazioni di origine tedesca dell'Est.
In ultimo, voi lo sapete quanti morti sono stati fatti nelle varie operazioni umanitarie ?
Solo in Somalia sono stati uccisi dai nostri più di 15.000,00 persone cifra stimata in difetto da ONU e sapete che fine facevano i prigionieri, i miliziani, anche da parte della benemerita ? Immaginatelo.
avatar
silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da loonar il Sab 12 Ott - 21:49

Ecco! adesso Silvio sarà preso per un estimatore dell'olocausto da Paolo!
ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da silvio il Sab 12 Ott - 21:53

loonar ha scritto:Ecco! adesso Silvio sarà preso per un estimatore dell'olocausto da Paolo!
ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah
Dici ?
avatar
silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da Paolo il Sab 12 Ott - 22:12

No Silvio, non è questo il problema. E' che tu non ti rendi conto della pochezza di quelle ideologie. Come ti ho detto erano patetici paranoici che credevano veramente di dominare il mondo.

E poi Prebke era una SS e non un militare di leva!! E sai benissimo cosa vuol dire. Poi la responsabilità delle proprie azioni è solo ed esclusivamente personale.

Circa l'attentato sono d'accordo con te. Fu una porcata perché chi l'ha fatto sapeva benissimo le conseguenze!! Io ho sempre considerato la resistenza una mezza porcata.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8664
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da silvio il Sab 12 Ott - 22:19

Paolo ha scritto:No Silvio, non è questo il problema. E' che tu non ti rendi conto della pochezza di quelle ideologie. Come ti ho detto erano patetici paranoici che credevano veramente di dominare il mondo.

E poi Prebke era una SS e non un militare di leva!! E sai benissimo cosa vuol dire. Poi la responsabilità delle proprie azioni è solo ed esclusivamente personale.  

Circa l'attentato sono d'accordo con te. Fu una porcata perché chi l'ha fatto sapeva benissimo le conseguenze!! Io ho sempre considerato la resistenza una mezza porcata.
Chiarisco che non voglio entrare nel merito delle ideologie, è chiaro che non si può approvare una ideologia aggressiva e razzista come il nazionalsocialismo.
avatar
silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da loonar il Sab 12 Ott - 22:35

Principalmente qua si parla della forza della propaganda, non di giustificare il nazismo.
Cambia prospettiva su questo thread Paolo.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da Rasputin il Dom 13 Ott - 17:39

delfi68 ha scritto:Tuttavia, pur tenendo presente che la storia scritta dai vincitori spesso è falsata, le testimonianze oculari e documentali sono troppe per negare l'olocausto..forse, anzi sicuramente ci sono state delle falsità e delle esagerazioni..ma la sostanza mi pare innegabile..fu una strage senza pari.
Beh senza pari non direi eh...su che lo sai anche tu wink.. 

loonar ha scritto:Quoto Silvio su tutto
Un anarchico che quota un ex missino!
Ditelo a chi vede il mondo in bianco e nero!
Non mi pare affatto contraddittorio, anzi. wink.. 

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49866
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da delfi68 il Dom 13 Ott - 20:12

Oh..in america e in russia non sono stati da meno..si fa per dire rasp..
Paolo, non ti incazzare si sostiene solo che il nazional socialismo, è una politica di protezione di un area e di un popolo.
Poi..ahh..fermo, respira!..il nazionalsocialismo è una struttura-pensiero inapplicabile proprio perchè i sapiens sono bestiacce..e il nazionalsocialismo decilna subito in barbarie strategiste!

I nazisti dell'origine intendevano proteggersi da un invasione strisciante..ma anzichè combatterla ocn astuzia, mimetismo e strategie del pensiero economico..si sono messi ad accopparli..

Un po come della discussione tra delfi e jessica, io sarei il nazista e lei l'ebrea.
Più furba, più subdola, più preparata lingiusticamente..ma convintamente decisa ad abbattermi. ..io anzichè cercare di stenderla usando le sue armi, e che sono quelle gradite al sistema anche di quasto forum..cosa faccio, la piglio a vaffanculi e parlo chiaro.
Sembro cattivo. Nell'azione lo sono..ma di fatto è solo un modo, non condiviso e non condivisibile di strapazzarle i capelli facendogliene saltare qualche ciocca qua e la..mentre mi difendo..

Lei mena di nascosto, e sembra una vittima quando prende calci sui denti alla luce del sole..

ecco..una metafora..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da Ludwig von Drake il Dom 13 Ott - 20:17

I nazisti erano dei bigotti violenti e razzisti.
Il loro programma era conforme a quanto sopra fin dall'inizio.
Hanno sfruttato la rabbia della gente causata dal maltrattamento della Germania alla fine della prima Guerra Mondiale da cui scaturì una tremenda crisi economica e il fatto che la democrazia non avesse ancora una radice profonda nel popolo stesso.
Mi sembra fuori luogo tentare di accendere anche qui flame sulla tua personalissima polenmica con jessica.
avatar
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da jessica il Dom 13 Ott - 20:28

delfi68 ha scritto:Oh..in america e in russia non sono stati da meno..si fa per dire rasp..
Paolo, non ti incazzare si sostiene solo che il nazional socialismo, è una politica di protezione di un area e di un popolo.
Poi..ahh..fermo, respira!..il nazionalsocialismo è una struttura-pensiero inapplicabile proprio perchè i sapiens sono bestiacce..e il nazionalsocialismo decilna subito in barbarie strategiste!

I nazisti dell'origine intendevano proteggersi da un invasione strisciante..ma anzichè combatterla ocn astuzia, mimetismo e strategie del pensiero economico..si sono messi ad accopparli..

Un po come della discussione tra delfi e jessica, io sarei il nazista e lei l'ebrea.
Più furba, più subdola, più preparata lingiusticamente..ma convintamente decisa ad abbattermi. ..io anzichè cercare di stenderla usando le sue armi, e che sono quelle gradite al sistema anche di quasto forum..cosa faccio, la piglio a vaffanculi e parlo chiaro.
Sembro cattivo. Nell'azione lo sono..ma di fatto è solo un modo, non condiviso e non condivisibile di strapazzarle i capelli facendogliene saltare qualche ciocca qua e la..mentre mi difendo..

Lei mena di nascosto, e sembra una vittima quando prende calci sui denti alla luce del sole..

ecco..una metafora..
thinkthank più che altro mi rimane un po' oscuro il senso della metafora...
servirebbe a dire che i nazi furono un po' impulsivi e rudi ma che in fondo in fondo c'avevano ragione?
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6698
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da Fux89 il Dom 13 Ott - 20:40

jessica ha scritto:servirebbe a dire che i nazi furono un po' impulsivi e rudi ma che in fondo in fondo c'avevano ragione?
Mi auguro di no.

In ogni caso, l'invito a evitare certe polemiche che ho fatto nell'altro thread non vale solo per l'altro thread...

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da delfi68 il Dom 13 Ott - 20:47

no.lo vedi diocane che sei in malafede? (Jessica, tanto per cambiare.)

I nazi non sono nazi in ogni momento del nazismo allo stesso modo.
Il nazional socialismo nasce per una cosa e ne combina un'altra. Semplice.
Il nazismo è una porcata sotto gli occhi del cielo..
Ma gli ebrei, in un periodo di recessione economica (tipo adesso o un po di più) facevano soldi a palate con sistemi arguti di politica monetaria, e con un forte protezionismo e associazionismo commerciale.

Erano gli ebrei ad aggredire la germania prima del nazismo..ma non con armate e fucili..ma incastrando il sistema in vincoli finanziari e di capitale..Oggi l'ebreo fa la stessa cosa su scala planetaria, ma la sua efficacia non è più cosi determinante..non danno nell'occhio più di tanto..apparte quando schiacciano con il buldozer una pacifista in palestina..ehh..

I tedeschi di allora non ebbero altre risorse se non quella populista dei nazi. Una volta intrappresa la strada della violenza, ossia fuori dai coglioni gli ebrei e azzeramento del debito usuraio, anziche limitarsi a poca violenza ne usci un inferno di merda..

Il nazismo nel suo complesso fu un orrore, nello specifico della sua forma ideologica iniziale pur essendo un deterrente di difesa si tramuta subito in un sistema di violenza incontrollabile..

Ma jessica..lascia stare le domandine del cazzo..sputa il tuo veleno e falla corta..tanto so che questo mio post non serve a un cazzo con te.è tempo perso..


Ultima modifica di delfi68 il Dom 13 Ott - 20:52, modificato 1 volta
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da delfi68 il Dom 13 Ott - 20:52

La metafora tra io nazi e tu ebrea è semplice.

Tu picchi da infame, io picchio da strada..e sembro io il cattivo, fa nulla se hai iniziato tu..
Tu dietro le tue capacità dialettiche sei un serpente..io dietro la mia tamarragine sono incline alla pace.
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da Paolo il Dom 13 Ott - 20:58

Penso che abbia capito che accetto qualunque tipo di autoritarismo, che sia di destra o di sinistra. Per me sono l'equivalente di un credo religioso ovvero posizioni del tutto assurde e irrazionali.

Nel caso specifico, ovvero del nazismo, quello che maggiormente mi indispettisce non è tanto le tragiche conseguenze che ha creato. In effetti anche altre ideologie hanno creato disastri se non così enormi (i tedeschi esagerano sempre su tutto!!) ma ugualmente esecrabili. Però il nazismo, e forse ancora di più il fascismo, erano grotteschi. Basta ascoltare i discorsi che facevano i due dittatori per rendersene conto. La cosa che li rende indegni è la loro profonda ignoranza e arroganza. Due cose che messe insieme hanno portato a quello sfascio che ben sappiamo. Ma ti rendi conto che i nazisti pensavano di dominare il mondo e di creare il riech millenario!!! Alla fine quello che hanno fatto è stao conquistare la Francia e poco più. E il nostro duce che ha fondato l'impero quando il periodo imperialista era già finito. Spezzeremo le reni alla Grecia ...e se non c'erano i tedeschi perdevamo anche li. Un milione di baionette!!! Che pagliaccio.

Che Silvio affermi che Priebke sarebbe stato in buona fede è un inulto alla ragione. Quello era un pagliaccio dotato di autorità, quello che oggi definiremmo un gasato esaltato che a causa delle sua arrogante ignoranza ha fatto quello che ha fatto, sapendo benissimo che era una porcata. Però convinto di essere imbattibile se ne fregava delle conseguenze. Delirio di onnipotenza, altro che buona fede!!
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8664
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da delfi68 il Dom 13 Ott - 21:11

Penso che abbia capito che accetto qualunque tipo di autoritarismo, che sia di destra o di sinistra. Per me sono l'equivalente di un credo religioso ovvero posizioni del tutto assurde e irrazionali. 
Sono d'accordo che siano irrazionali!!
Ma in un certo sistema di riferimento sono sembrate logiche! ..il che non significa che una cosa logica sia razionale!

                                   =

E' logico difendersi da un'aggressione, è irrazionale farlo in un dato modo.
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da jessica il Dom 13 Ott - 21:13

delfi68 ha scritto:no.lo vedi diocane che sei in malafede? (Jessica, tanto per cambiare.)

I nazi non sono nazi in ogni momento del nazismo allo stesso modo.
Il nazional socialismo nasce per una cosa e ne combina un'altra. Semplice.
Il nazismo è una porcata sotto gli occhi del cielo..
Ma gli ebrei, in un periodo di recessione economica (tipo adesso o un po di più) facevano soldi a palate con sistemi arguti di politica monetaria, e con un forte protezionismo e associazionismo commerciale.

Erano gli ebrei ad aggredire la germania prima del nazismo..ma non con armate e fucili..ma incastrando il sistema in vincoli finanziari e di capitale..Oggi l'ebreo fa la stessa cosa su scala planetaria, ma la sua efficacia non è più cosi determinante..non danno nell'occhio più di tanto..apparte quando schiacciano con il buldozer una pacifista in palestina..ehh..

I tedeschi di allora non ebbero altre risorse se non quella populista dei nazi. Una volta intrappresa la strada della violenza, ossia fuori dai coglioni gli ebrei e azzeramento del debito usuraio, anziche limitarsi a poca violenza ne usci un inferno di merda..

Il nazismo nel suo complesso fu un orrore, nello specifico della sua forma ideologica iniziale pur essendo un deterrente di difesa si tramuta subito in un sistema di violenza incontrollabile..

Ma jessica..lascia stare le domandine del cazzo..sputa il tuo veleno e falla corta..tanto so che questo mio post non serve a un cazzo con te.è tempo perso..
scusa eh, ma tu hai tirato in ballo me in questa discussione, non viceversa.
se vuoi discutere fallo senza sfracellare le palle e cercando opportuni esempi, se invece vuoi far polemica ad oltranza allora non nascondere il sasso dopo aver lancoato il braccio...
e anche in questo post confermi la sensazione che avevo avuto nel precedente, i nazi erano tanto cattivi, si, ma...
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6698
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazismo e cattolicesimo

Messaggio Da delfi68 il Dom 13 Ott - 21:17

si ma, si ma....come al solito ti ritrovi a mungere il toro..

DELFIIIII NAZISTAAAAAA!!!!!


Maffalla finita che orami t'è rimasto un solo fan..anzi due. E mi sa che lo stai imbarazzando pure, dato il lavoro che fa..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum