Estinzione della chiesa cattolica

Pagina 9 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Minsky il Mer 27 Apr - 18:19

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:The World's Newest Major Religion: No Religion

wall2

the world's newest major hobby: No hobby wall2
mgreen Già, ma il titolo dell'articolo sfrutta l'antinomia per fare impatto. Comunque mi sembra una buona notizia.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Justine il Gio 12 Mag - 8:58

Ultimamente pensavo a quanta gente vive di superstizioni e stronzate effimere, in ultima istanza dell'inutilità, giusto per illudersi di campare meglio. Come si estingue questa propensione, di cui il culto organizzato mi sembra una semplice propaggine di un albero pieno di frutti marci?

La storia e l'attitudine psicologica della gente dimostra che se non è lo spettro alpha, è lo spettro beta a fingere consolazione e pseudorisposte.

Occorrerebbe agire in questo modo:

http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-3272289/Could-views-God-immigration-changed-using-MAGNETS-Brain-stimulation-alter-beliefs-study-claims.html

O riprogrammare le basi biologiche del cervello affinché la gente persegua valori più degni.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15337
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Minsky il Lun 16 Mag - 7:15

IL SECOLO XIX ha scritto:LA CRISI DELLE VOCAZIONI 14 maggio 2016

Preti, zero ordinazioni nel 2016: allarme in Curia

Bruno Viani

Genova - Domani a San Lorenzo, nel giorno della Pentecoste che la Chiesa dedica all’ordinazione dei nuovi sacerdoti, ci sarà un solo seminarista all’altare che verrà consacrato diacono transeunte (“in transito”, prima del sacerdozio) in vista della definitiva consacrazione che avverrà solo tra un anno: si chiama Andrea Carcasole, ha 29 anni ed è diplomato odontotecnico all’Ipsia, poi ha frequentato per qualche anno il corso di laurea in Scienze infermieristiche, prima di entrare in seminario nel 2011.

Preti, zero. E allora si spiega perché la Chiesa di Papa Francesco sta iniziando a riflettere su quelli che non sono dogmi, ma consuetudini e regole nate nel corso dei secoli, dalla questione femminile alle modalità di accesso al sacerdozio, fino al celibato dei preti.

Nei saloni immensi del seminario del Righi oggi vivono dieci seminaristi, compreso il prossimo diacono, distribuiti tra i sei diversi anni di formazione: come dire classi da uno oppure due alunni.

È una media che (vista con occhio laico) non sembra portare molto lontano, a fronte di una media di funerali di sacerdoti. Se la Curia fosse una comunità profana e la curva dei preti italiani seguisse la logica della matematica, andrebbe a esaurimento nel giorno di pochi decenni.

Sono poco più di trecento i sacerdoti diocesani genovesi, con un’età media superiore ai 65 anni, molti di loro hanno più impegni o più parrocchie, in massima parte sono stati ordinati dal cardinale Giuseppe Siri, guida dell’Arcidiocesi per più di quarant’anni, dal 1946 al giorno della morte, nel 1987. E un anno senza preti è un anno di carestia.

Significa che nel futuro la Chiesa potrebbe essere obbligata a fare scelte drastiche? «Il Signore ha promesso di non far mancare operai alla sua messe», dice evangelicamente don Michele De Santi, cancelliere della Curia, che ammette: «La decisione del papa è stata una cosa inaspettata».

http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2016/05/13/ASZxB5iC-preti_allarme_ordinazioni.shtml

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Minsky il Gio 26 Mag - 20:57

adnkronos ha scritto:È boom di 'sbattezzati', in 50mila hanno già detto addio alla Chiesa

Pubblicato il: 25/05/2016 13:56

È boom di sbattezzati. Non si ferma la tendenza a chiedere lo sbattezzo anzi, stando ai dati forniti dall'Uaar (Unione degli atei e agnostici razionalisti) sono in costante aumento quanti si rivolgono al sacerdote della parrocchia presso la quale si sono battezzati per dare l'addio alla Chiesa. "Le statistiche parlano chiaro - afferma all'Adnkronos Adele Orioli, portavoce dell'Uaar - e, in base ai moduli che continuano ad arrivare, non è un azzardo parlare di vero e proprio record di richieste di 'sbattezzo'. Si registrano picchi in corrispondenza di determinati scandali: ad esempio con la vicenda di Eluana Englaro furono davvero in tanti a dare l'addio alla Chiesa cattolica". Colpa della "secolarizzazione galoppante", denuncia il teologo Paolo Ricca.

Un trend "in costante crescita", per dirla con l'Unione che raggruppa atei e agnostici che consente anche di fare un identikit di chi dà l'addio alla Chiesa. "Si registra una disaffezione soprattutto tra le giovani generazioni - sottolinea Orioli - il che è soprattutto indice di una presa di distanza da imposizioni che avvengono in un'età inconsapevole".

I moduli per fare la richiesta di sbattezzo al parroco sono scaricabili dal sito dell'Unione degli atei e degli agnostici razionalisti e sul sito sbattezzati.it nel quale c'è una mappa che dà l'idea della disaffezione che si registra. La Lombardia in questi anni ha registrato 515 richieste di sbattezzo; 370 nel Lazio, in Calabria ce ne sono state 88; duecento in Campania. Sono arrivate anche undici richieste di battezzo da persone che erano state battezzate all'interno dello Stato vaticano.

"I singoli avvenimenti, penso ad esempio a Vatileaks o agli scandali legati alla pedofilia - osserva la portavoce dello Uaar - hanno contribuito a determinare dei picchi ma il trend che denota la disaffezione alla Chiesa è dato anche da una voglia di recuperare un'identità senza imposizioni. Ecco che dagli esordi con 10-15 mila richieste di sbattezzo si è arrivati oggi a sfiorare la soglia dei 50 mila". Colpa della "galoppante secolarizzazione", afferma Paolo Ricca, teologo già docente di Storia della Chiesa alla Facoltà valdese di teologia, autore di tantissime pubblicazione tra cui 'Dal battesimo allo 'sbattezzo': la storia tormentata del battesimo cristiano'.

Il teologo Ricca analizza il fenomeno dello 'sbattezzo' con la grande popolarità di papa Francesco. Un controsenso? "La tendenza allo 'sbattezzo' e la popolarità del Papa sono fenomeni paralleli anche se non collegati - osserva - Chi si sbattezza esprime una volontà di autonomia che può anche allinearsi con una stima nei confronti del Papa. Il fatto è che la tendenza si spiega con la secolarizzazione delle coscienze per cui se da un lato una decisione tanto importante sull'orientamento religioso può disturbare, dall'altro c'è da denunciare un deficit di informazione sul battesimo. Lo si interpreta come una sorta di 'arruolamento' nella Chiesa e allora si dice 'prendo le distanze'".

Il teologo auspica un arresto della tendenza, ma ci sarà molto da lavorare. "L'Europa deve tornare a riscoprire le sue radici cristiane. Il Cristianesimo ha avuto un ruolo decisivo. Tutto ciò è nulla? Il rapporto tra Europa e Cristianesimo andrebbe rifondato sulle basi di un cristianesimo integrato nei sistemi di potere. Così si potrebbe riconquistare la sua funzione dall'essere 'cappellano del potere'".

Il IX Rapporto sulla secolarizzazione in Italia, curato dalla Fondazione Critica Liberale e dalla Cgil-Nuovi Diritti, aveva evidenziato, accanto al crollo di vocazioni, anche una riduzione del numero di battesimi. Il dossier era basato sugli ultimi dati completi del 2011 ed elaborato incrociando le statistiche di Istat, Cei, Miur, e dell’Annuario Statistico della Chiesa Cattolica.

Ebbene, in base ai dati della Fondazione Critica Liberale e Cgil, sono diminuiti anche i battesimi: passati dagli oltre 515mila del 1991 ai 420.553 del 2011. In base ai dati è sceso anche il numero di prime comunioni e cresime.

http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2016/05/25/boom-sbattezzati-mila-hanno-gia-detto-addio-alla-chiesa_4VblaiJaeafu4IkzWe2vrL.html

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Rasputin il Gio 26 Mag - 21:00

[...]Il teologo Ricca analizza il fenomeno dello 'sbattezzo' con la grande popolarità di papa Francesco. Un controsenso? "La tendenza allo 'sbattezzo' e la popolarità del Papa sono fenomeni paralleli anche se non collegati - osserva - Chi si sbattezza esprime una volontà di autonomia che può anche allinearsi con una stima nei confronti del Papa. Il fatto è che la tendenza si spiega con la secolarizzazione delle coscienze per cui se da un lato una decisione tanto importante sull'orientamento religioso può disturbare, dall'altro c'è da denunciare un deficit di informazione sul battesimo. Lo si interpreta come una sorta di 'arruolamento' nella Chiesa e allora si dice 'prendo le distanze'".[...]

Penoso

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49123
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Minsky il Gio 26 Mag - 21:05

Rasputin ha scritto:
[...]Il teologo Ricca analizza il fenomeno dello 'sbattezzo' con la grande popolarità di papa Francesco. Un controsenso? "La tendenza allo 'sbattezzo' e la popolarità del Papa sono fenomeni paralleli anche se non collegati - osserva - Chi si sbattezza esprime una volontà di autonomia che può anche allinearsi con una stima nei confronti del Papa. Il fatto è che la tendenza si spiega con la secolarizzazione delle coscienze per cui se da un lato una decisione tanto importante sull'orientamento religioso può disturbare, dall'altro c'è da denunciare un deficit di informazione sul battesimo. Lo si interpreta come una sorta di 'arruolamento' nella Chiesa e allora si dice 'prendo le distanze'".[...]

Penoso

Sì, ma anche pericoloso. Quando l'emerito coglione dice: «L'Europa deve tornare a riscoprire le sue radici cristiane. Il Cristianesimo ha avuto un ruolo decisivo. Tutto ciò è nulla? Il rapporto tra Europa e Cristianesimo andrebbe rifondato sulle basi di un cristianesimo integrato nei sistemi di potere. Così si potrebbe riconquistare la sua funzione dall'essere 'cappellano del potere'.» Cosa ti fa venire in mente?

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Rasputin il Gio 26 Mag - 21:18

Minsky ha scritto:

Sì, ma anche pericoloso. Quando l'emerito coglione dice: «L'Europa deve tornare a riscoprire le sue radici cristiane. Il Cristianesimo ha avuto un ruolo decisivo. Tutto ciò è nulla? Il rapporto tra Europa e Cristianesimo andrebbe rifondato sulle basi di un cristianesimo integrato nei sistemi di potere. Così si potrebbe riconquistare la sua funzione dall'essere 'cappellano del potere'.» Cosa ti fa venire in mente?

Beh l'inquisizione, che peraltro non è mai morta, si è solo adeguata ai tempi.

D'altro canto se temporaneamente servisse ad arginare gli scimmioni islamici non sarebbe male, ma mi sa che la CCAR quelli se li tiene buoni

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49123
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Minsky il Gio 26 Mag - 21:22

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:

Sì, ma anche pericoloso. Quando l'emerito coglione dice: «L'Europa deve tornare a riscoprire le sue radici cristiane. Il Cristianesimo ha avuto un ruolo decisivo. Tutto ciò è nulla? Il rapporto tra Europa e Cristianesimo andrebbe rifondato sulle basi di un cristianesimo integrato nei sistemi di potere. Così si potrebbe riconquistare la sua funzione dall'essere 'cappellano del potere'.» Cosa ti fa venire in mente?

Beh l'inquisizione, che peraltro non è mai morta, si è solo adeguata ai tempi.

D'altro canto se temporaneamente servisse ad arginare gli scimmioni islamici non sarebbe male, ma mi sa che la CCAR quelli se li tiene buoni
No, quello che secondo me con ogni evidenza sta perseguendo il vaticano, è l'alleanza con gli scimmioni islamici.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Rasputin il Gio 26 Mag - 21:32

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:

Sì, ma anche pericoloso. Quando l'emerito coglione dice: «L'Europa deve tornare a riscoprire le sue radici cristiane. Il Cristianesimo ha avuto un ruolo decisivo. Tutto ciò è nulla? Il rapporto tra Europa e Cristianesimo andrebbe rifondato sulle basi di un cristianesimo integrato nei sistemi di potere. Così si potrebbe riconquistare la sua funzione dall'essere 'cappellano del potere'.» Cosa ti fa venire in mente?

Beh l'inquisizione, che peraltro non è mai morta, si è solo adeguata ai tempi.

D'altro canto se temporaneamente servisse ad arginare gli scimmioni islamici non sarebbe male, ma mi sa che la CCAR quelli se li tiene buoni
No, quello che secondo me con ogni evidenza sta perseguendo il vaticano, è l'alleanza con gli scimmioni islamici.

Appunto wall2

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49123
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Justine il Ven 27 Mag - 6:43

Chi si sbattezza esprime una volontà di autonomia che può anche allinearsi con una stima nei confronti del Papa.

*derails*

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15337
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Minsky il Lun 22 Ago - 8:25

LA STAMPA ha scritto:Cattolici ma non troppo, l’Italia dei giovani non crede più

Una ricerca di Franco Garelli sulla religiosità tra i 18 e i 29 anni. Il fenomeno è più diffuso al Nord e tra quanti hanno frequentato l’università

ANDREA TORNIELLI 31/07/2016

Nel nostro paese Piccoli atei crescono. S’intitola così la ricerca curata dal sociologo Franco Garelli sulla religiosità degli italiani con età compresa tra i 18 e i 29 anni (Il Mulino, pp. 231, € 16). I risultati attestano che, in effetti, la secolarizzazione avanza tra i giovani del Belpaese, pur avendo ricevuto questi ultimi, per oltre il 90%, battesimo e prima comunione, e per il 77%, la cresima. L’Italia, un tempo «cattolicissima», è dunque ancora densamente popolata di battezzati sempre meno evangelizzati.

La ricerca, realizzata da Eurisko su un campione di circa 1500 giovani, è interessante sotto vari aspetti. Il 72% degli intervistati dichiara di credere in Dio (anche se ormai la fede intermittente prevale su quella certa); oltre il 70% si definisce in qualche modo «cattolico»; circa un giovane su quattro (27%) afferma di pregare alcune volte la settimana o più. Il dato sulla frequenza settimanale ai riti è decisamente più basso, coinvolgendo il 13% dei giovani (a cui segue un 12% che vi partecipa almeno una volta al mese), pur risultando il migliore nel panorama europeo. Siamo di fronte a una generazione ancora complessivamente «cattolica», osserva Garelli. Non si può pertanto parlare di un tracollo religioso, quanto piuttosto di una prosecuzione della «secolarizzazione dolce».

Perché allora quel titolo? Lo spiega il dato dei giovani non credenti, cresciuto di ben cinque punti percentuali in pochi anni: sono passati dal 23% del 2007 al 28% del 2015. I non credenti sono ormai uno dei gruppi più numerosi che si ottengono distinguendo i giovani a seconda del loro rapporto con la religione. Sono più dei «credenti convinti e attivi», ormai ridotti a una piccola minoranza del 10,5%. E sono più numerosi anche dei «credenti non sempre o poco praticanti», che rappresentano uno degli stili religiosi più diffusi nella nazione. I «piccoli atei» risultano secondi soltanto a un altro stile religioso in voga tra gli adulti ma anche tra i giovani: quello dei «credenti per tradizione e educazione» (36,3%), quanti cioè credono più per ragioni ambientali o anagrafiche o familiari che per motivi religiosi o spirituali. Vale inoltre la pena sottolineare che ben il 22% di questi «cattolici per tradizione e educazione» afferma in realtà di non credere in Dio, rientrando quindi in quella singolare forma religiosa che va sotto il nome di «appartenenza senza credenza». Se si sommano i non credenti dichiarati ai credenti per tradizione che però ammettono di non credere in Dio, si può concludere che i non credenti a livello giovanile siano oltre un terzo del totale.

Questi giovani non credenti sembrano rappresentare, osserva Garelli, «l’avanguardia moderna dell’Italia giovane, essendo maggiormente presenti nelle zone geografiche più dinamiche e produttive, tra quanti hanno un’istruzione elevata e nelle famiglie di medio-buona condizione socioculturale». Ad esempio, l’ateismo o l’indifferenza religiosa coinvolgono il 37% dei giovani del Nord, rispetto al 21% dei giovani del Mezzogiorno; e il 37% dei giovani che ancora studiano o hanno frequentato l’università, rispetto al 27% di quanti già lavorano e al 20% di chi non lavora.

La ricerca fa anche emergere una significativa difficoltà nel trasmettere ai figli la propria fede, specialmente quando è convinta e praticata. Al contrario, ateismo o religiosità soft si trasmettono più facilmente. Più della metà delle famiglie i cui genitori sono non credenti, infatti, hanno figli non credenti. E più della metà delle famiglie caratterizzate da un cattolicesimo culturale e poco religioso hanno figli che si riconoscono in questa stessa matrice religiosa.

Diversa è invece la situazione delle famiglie che si identificano in un cattolicesimo convinto e attivo. Solo il 22% di queste ha figli che si dichiarano «cattolici convinti e attivi». Tendenze, spiega Garelli, dalle quali si potrebbe concludere che le famiglie distanti da una prospettiva di fede hanno più probabilità delle famiglie religiosamente impegnate di trasmettere ai figli il proprio orientamento culturale. Sembra dunque più facile trasmettere da una generazione all’altra la «non credenza» o una «credenza debole» che un orientamento religioso più impegnato.

http://www.lastampa.it/2016/07/31/vaticaninsider/ita/recensioni/cattolici-ma-non-troppo-litalia-dei-giovani-non-crede-pi-1TpHGCjbLRCosdeRbvPrrO/pagina.html

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Rasputin il Lun 22 Ago - 8:43

[...]quello dei «credenti per tradizione e educazione» (36,3%), quanti cioè credono più per ragioni ambientali o anagrafiche o familiari che per motivi religiosi o spirituali. Vale inoltre la pena sottolineare che ben il 22% di questi «cattolici per tradizione e educazione» afferma in realtà di non credere in Dio, rientrando quindi in quella singolare forma religiosa che va sotto il nome di «appartenenza senza credenza».[...]


Eh...raddrizzare quel dato lí sarebbe mica male, come sono solito ripetere, i lestofanti delle chiese vivono parecchio anche dell'inerzia...


[...]La ricerca fa anche emergere una significativa difficoltà nel trasmettere ai figli la propria fede, specialmente quando è convinta e praticata. Al contrario, ateismo o religiosità soft si trasmettono più facilmente.[...]

Questa uscita invece mi da fastidio, più o meno velatamente siamo al livello "Anche l'ateismo è una forma di religione".

Come se non trasmettere nulla equivalesse a trasmettere qualcosa wall2

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49123
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Minsky il Lun 22 Ago - 12:37

Rasputin ha scritto:
[...]La ricerca fa anche emergere una significativa difficoltà nel trasmettere ai figli la propria fede, specialmente quando è convinta e praticata. Al contrario, ateismo o religiosità soft si trasmettono più facilmente.[...]

Questa uscita invece mi da fastidio, più o meno velatamente siamo al livello "Anche l'ateismo è una forma di religione".

Come se non trasmettere nulla equivalesse a trasmettere qualcosa wall2
Sì, è un'osservazione discutibile. Ci sono troppe variabili per poter inferire da questo dato anche solo che esista un fenomeno qualificabile come "trasmissione" della religiosità o fede in senso genetico. Ammesso comunque che esista (sicuramente esiste il fenomeno dell'indottrinamento, che è ben altro e cioè storpiatura della mente dei minori), l'unica risultanza valida è che nonostante l'essere cresciuti in famiglie contaminate dalla credenza, molti giovani tendono a non esserne influenzati. Banalmente, se quelli di famiglia credula non sono particolarmente influenzati, quelli di famiglia non credula o persino atea lo saranno ancora meno. Dire che "la religiosità soft e l'ateismo si trasmettono più facilmente" è una sciocchezza, un nonsenso.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Minsky il Mer 7 Set - 18:19

In Norvegia la Chiesa è in crisi: in quattro giorni perde 15mila fedeli

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Nessuno il Gio 8 Set - 19:38

Sì! Dove si firma? fuma

Nessuno
-------------
-------------

Numero di messaggi : 82
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 11.07.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Minsky il Gio 8 Set - 22:02

Nessuno ha scritto:Sì! Dove si firma? fuma
Perché, vuoi iscriverti? ahahahahahah

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Nessuno il Ven 9 Set - 1:30

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:
[...]Il teologo Ricca analizza il fenomeno dello 'sbattezzo' con la grande popolarità di papa Francesco. Un controsenso? "La tendenza allo 'sbattezzo' e la popolarità del Papa sono fenomeni paralleli anche se non collegati - osserva - Chi si sbattezza esprime una volontà di autonomia che può anche allinearsi con una stima nei confronti del Papa. Il fatto è che la tendenza si spiega con la secolarizzazione delle coscienze per cui se da un lato una decisione tanto importante sull'orientamento religioso può disturbare, dall'altro c'è da denunciare un deficit di informazione sul battesimo. Lo si interpreta come una sorta di 'arruolamento' nella Chiesa e allora si dice 'prendo le distanze'".[...]

Penoso

Sì, ma anche pericoloso. Quando l'emerito coglione dice: «L'Europa deve tornare a riscoprire le sue radici cristiane. Il Cristianesimo ha avuto un ruolo decisivo. Tutto ciò è nulla? Il rapporto tra Europa e Cristianesimo andrebbe rifondato sulle basi di un cristianesimo integrato nei sistemi di potere. Così si potrebbe riconquistare la sua funzione dall'essere 'cappellano del potere'.» Cosa ti fa venire in mente?


Oh già!

Nessuno
-------------
-------------

Numero di messaggi : 82
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 11.07.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Nessuno il Ven 9 Set - 1:33

Minsky ha scritto:
Nessuno ha scritto:Sì! Dove si firma? fuma
Perché, vuoi iscriverti? ahahahahahah

Son ventisette anni che cerco di disiscrivermi, ma qui quando mi frequento con una ragazza i parenti son li ad ammiccare al matrimonio insistemente. Dopo un po' due balle boxed

Nessuno
-------------
-------------

Numero di messaggi : 82
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 11.07.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Minsky il Ven 9 Set - 6:52

Nessuno ha scritto:
Minsky ha scritto:
Nessuno ha scritto:Sì! Dove si firma? fuma
Perché, vuoi iscriverti? ahahahahahah

Son ventisette anni che cerco di disiscrivermi, ma qui quando mi frequento con una ragazza i parenti son li ad ammiccare al matrimonio insistemente. Dopo un po' due balle boxed
Ma perché, vivi in Norvegia? eeeeeeek E disiscrivendoti dalla chiesa nordica pensi che i genitori delle manze non ti assillino più con le tirate sul matrimonio? Non esiste il matrimonio civile in Norvegia? thinkthank

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da marisella il Ven 9 Set - 9:17

Minsky ha scritto:
Nessuno ha scritto:
Minsky ha scritto:
Nessuno ha scritto:Sì! Dove si firma? fuma
Perché, vuoi iscriverti? ahahahahahah

Son ventisette anni che cerco di disiscrivermi, ma qui quando mi frequento con una ragazza i parenti son li ad ammiccare al matrimonio insistemente. Dopo un po' due balle boxed
Ma perché, vivi in Norvegia? eeeeeeek  E disiscrivendoti dalla chiesa nordica pensi che i genitori delle manze non ti assillino più con le tirate sul matrimonio? Non esiste il matrimonio civile in Norvegia? thinkthank
No, non ti sbattezzare dalla chiesa cattolica, una rete di protezione serve.C'era un brav'uomo che doveva essere operato per by- aorto-coronarico, era protestante, la moglie, i figli, i parenti tutti non potevano andarlo a trovare, essendo lontano l'ospedale, e tutti i cardiochirurghi e infermieri protestanti si sono dati il cambio vicino a lui. Se non fosse stato protestante sarebbe morto.

marisella
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 729
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Minsky il Ven 9 Set - 9:44

marisella ha scritto:
No, non ti sbattezzare dalla chiesa cattolica, una rete di protezione serve.C'era un brav'uomo che doveva essere operato per by- aorto-coronarico, era protestante, la moglie, i figli, i parenti tutti non potevano andarlo a trovare, essendo lontano l'ospedale, e tutti i cardiochirurghi e infermieri protestanti si sono dati il cambio vicino a lui. Se non fosse stato protestante sarebbe morto.
Ma le studi apposta le cazzate da scrivere di tanto in tanto sul forum?

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Nessuno il Sab 10 Set - 20:08

Minsky ha scritto:
Nessuno ha scritto:
Minsky ha scritto:
Nessuno ha scritto:Sì! Dove si firma? fuma
Perché, vuoi iscriverti? ahahahahahah

Son ventisette anni che cerco di disiscrivermi, ma qui quando mi frequento con una ragazza i parenti son li ad ammiccare al matrimonio insistemente. Dopo un po' due balle boxed
Ma perché, vivi in Norvegia? eeeeeeek  E disiscrivendoti dalla chiesa nordica pensi che i genitori delle manze non ti assillino più con le tirate sul matrimonio? Non esiste il matrimonio civile in Norvegia? thinkthank

Ma và, figurati se mi frega qualcosa del battesimo. La penso come te. Parlavo di una disiscrizione mentale di massa in Italia, che ancora va un po' a rilento. bacio

Nessuno
-------------
-------------

Numero di messaggi : 82
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 11.07.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Nessuno il Sab 10 Set - 20:12

marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
Nessuno ha scritto:
Minsky ha scritto:
Nessuno ha scritto:Sì! Dove si firma? fuma
Perché, vuoi iscriverti? ahahahahahah

Son ventisette anni che cerco di disiscrivermi, ma qui quando mi frequento con una ragazza i parenti son li ad ammiccare al matrimonio insistemente. Dopo un po' due balle boxed
Ma perché, vivi in Norvegia? eeeeeeek  E disiscrivendoti dalla chiesa nordica pensi che i genitori delle manze non ti assillino più con le tirate sul matrimonio? Non esiste il matrimonio civile in Norvegia? thinkthank
No, non ti sbattezzare dalla chiesa cattolica, una rete di protezione serve.C'era un brav'uomo che doveva essere operato per by- aorto-coronarico, era protestante, la moglie, i figli, i parenti tutti non potevano andarlo a trovare, essendo lontano l'ospedale, e tutti i cardiochirurghi e infermieri protestanti si sono dati il cambio vicino a lui. Se non fosse stato protestante sarebbe morto

Marisella, con tutto l'affetto, questa è la logica della mafia. Allora che volemo fa, continuamo così o ci evolviamo?

Nessuno
-------------
-------------

Numero di messaggi : 82
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 11.07.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da marisella il Dom 11 Set - 5:55

Nessuno ha scritto:
marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
Nessuno ha scritto:
Minsky ha scritto:
Nessuno ha scritto:Sì! Dove si firma? fuma
Perché, vuoi iscriverti? ahahahahahah

Son ventisette anni che cerco di disiscrivermi, ma qui quando mi frequento con una ragazza i parenti son li ad ammiccare al matrimonio insistemente. Dopo un po' due balle boxed
Ma perché, vivi in Norvegia? eeeeeeek  E disiscrivendoti dalla chiesa nordica pensi che i genitori delle manze non ti assillino più con le tirate sul matrimonio? Non esiste il matrimonio civile in Norvegia? thinkthank
No, non ti sbattezzare dalla chiesa cattolica, una rete di protezione serve.C'era un brav'uomo che doveva essere operato per by- aorto-coronarico, era protestante, la moglie, i figli, i parenti tutti non potevano andarlo a trovare, essendo lontano l'ospedale, e tutti i cardiochirurghi e infermieri protestanti si sono dati il cambio vicino a lui. Se non fosse stato protestante sarebbe morto

Marisella, con tutto l'affetto, questa è la logica della mafia. Allora che volemo fa, continuamo così o ci evolviamo?
Embè, poi mi evolverò, dobbiamo pensare ai figli, al lavoro, Marx ha perso due figlie sulle barricate della Comune. Questo tipo di evoluzione è sanguinosa. wink.. Royales

marisella
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 729
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Estinzione della chiesa cattolica

Messaggio Da Minsky il Dom 11 Set - 16:13

Nessuno ha scritto:
Ma và, figurati se mi frega qualcosa del battesimo. La penso come te. Parlavo di una disiscrizione mentale di massa in Italia, che ancora va un po' a rilento. bacio
Ah, avevo completamente frainteso. ok

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13464
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 9 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum