I limiti del multiculturalismo.

Pagina 5 di 15 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10 ... 15  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da loonar il Dom 1 Gen - 19:49

Paolo ha scritto:
Darrow ha scritto:
Paolo ha scritto:Lascia perdere la Lega. Il vero problema è il fatto che l' Italia il problema immigrazione e in particolare verso l'islamici è quella messa peggio rispetto alle altre nazioni europee. Un motivo ci sarà!
Io son partito con le mie considerazioni pensando alla situazione di quelle nazioni che tu dici essere messe meglio, in Italia l'Islam non è ancora prepotente come nelle nazioni scandinave, ad esempio.

Per quanto riguarda l’Italia, definita uno degli Stati con “la più piccola popolazione di musulmani in Europa, con meno dell’1% di abitanti musulmani”, i ricercatori americani ammettono che ci sono dati contrastanti e che il numero di abitanti di fede islamica oscilla fra i 30mila e 1,5 milioni.
La cifra, comunque, è inferiore ad altri Stati europei come Francia, con tre milioni e mezzo di musulmani, o Germania, che ospita tanti islamici quanti Nord e Sud America insieme, 4 milioni. L’Europa, i cui dati sono in continuo cambiamento a causa dell’arrivo di nuovi immigrati, ospita in totale solo il 2,4 per cento della popolazione mondiale di fede islamica.

http://spiritualseeds.wordpress.com/2009/10/12/islam-secondo-uno-studio-uno-su-4-nel-mondo-e-musulmano-e-il-60-di-essi-vive-in-asia/

E' l'Italia che non va !! Gestiamo il problema immigrazione come tutte le altre cose. Con il moon
Sei mai stato in un quartiere islamico in una città del Nord Europa?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Paolo il Dom 1 Gen - 19:53

No perchè la si sono integrati. E anche la non mancano. La ghettizzazione è classica di paesi come il nostro!!

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da loonar il Dom 1 Gen - 19:54

Paolo ha scritto:No perchè la si sono integrati. E anche la non mancano. La ghettizzazione è classica di paesi come il nostro!!
Ho capito, non ci sei stato!
Si sono integrati? Povero illuso! Chi erano gli attentatori di Madrid e Londra? Dei giovani "integrati" di seconda generazione!
Malmo ha continue rivolte delle periferie e dei ghetti islamici, come quelle delle banlieuses parigine. Amsterdam, Londra e Copenhagen hanno delle zone in cui vige la sharia.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Rasputin il Dom 1 Gen - 19:59

Paolo confondi "Integrati" con "Integralisti" mgreen

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Fux89 il Dom 1 Gen - 20:04

Darrow ha scritto:Allora non hai letto il post di Minsky in cui esemplifica esaurientemente quanto l'Islam sia assimilabile al nazismo.
L'ho letto. Si potrebbe tranquillamente fare lo stesso parallelo con la Bibbia, per cui, stando al ragionamento, bisognerebbe vietare il professarsi cristiani o ebrei, il che, se permetti, è assurdo.
Cos'è una religione, definiamo! Il fatto che gli islamici abbiano preso la scusa di un dio che li guida 1400 anni fa non cambia il fatto che il meccanismo alla base della loro cultura espansionista ha anche e soprattutto intenti politici e sociali.
E quindi?
se invento una religione che adora un Dio Supremo e adotto come vangelo il Mein Kampf cambiandogli titolo e parole chiave. In nome del diritto a professare la mia religione trovi giusto che io faccia proseliti, e professi delle cerimonie pubbliche in cui aizzo i miei proseliti a scagliarsi contro coloro che ci ostacolano e alla fine sempre professando la mia religione (che prevede che la politica si conformi alla religione)mi candido alle elezioni in modo da sovvertire l'ordinamento democratico?
Mi risulta che sovvertire l'ordinamento democratico non sia in linea con i principi e le regole della democrazia, per cui, come ho già scritto, per chi non rispetta le regole calci in culo.

Detto questo, un conto è vietare quei comportamenti ed atti che violano le regole democratiche, un altro è rendere illegale professare una determinata religione perché alcuni (fossero anche una percentuale consistente) non sono in grado di conciliarla con le leggi dello Stato. Molto più semplicemente, ognuno professa la religione che vuole, se non rispetta le regole della società lo si punisce indipendentemente dal fatto che tale comportamento derivi dalla sua religione (al limite, come diceva Davide, a seconda dei casi ci può essere l'aggravante per futili motivi).

@Rasputin
Mi pare di essere stato abbastanza chiaro: se la tua religione ti impone dei comportamenti che sono contrari alle leggi dello Stato, la religione non può in nessun caso essere una scusa valida.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Paolo il Dom 1 Gen - 20:05

Beh in Finlandia ci sono stato e conosco la situazione. E ne ho conosciuti molti di vari immigrati di tute le razze. E quando dico integrati intendo socialmente e non culturalmente. Ovvero non vivono ai margini della società, anche perchè la non tollerano l'arrangiarsi e il sopravvivere come da noi. Chi sporca con le bombolette i muri la va dentro per un mese. E la ci va veramente e il mese se lo fa tutto. Non un ora di meno!! Poi in prigione hanno anche la sauna. Questa è civiltà. E poi, non certo per difendere gli islamici (ti ricordo che sono un mezzo leghista!!) ma un conto sono i mussulmani un conto i terroristi. Anche noi abbiamo avuto le brigate rosse o nere che siano. Ne hanno messe di bombe! Però non per questo tutti i comunisti o fascisti che siano sono terroristi.

Ribadisco il concetto: il problema italiano è a causa dei nostri governi. L'immigrazione si può benissimo gestire. Ma da noi non sono capaci nemmeno di gestire i rifiuti!!

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Fux89 il Dom 1 Gen - 20:07

Paolo ha scritto:un conto sono i mussulmani un conto i terroristi.
Esatto.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da loonar il Dom 1 Gen - 20:07

Fux89 ha scritto:
Mi risulta che sovvertire l'ordinamento democratico non sia in linea con i principi e le regole della democrazia, per cui, come ho già scritto, per chi non rispetta le regole calci in culo.
Eh già, ma io lo sovverto dopo che mi tu mi hai dato la possibilità di entrare in parlamento democraticamente.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da loonar il Dom 1 Gen - 20:08

Fux89 ha scritto:
Paolo ha scritto:un conto sono i mussulmani un conto i terroristi.
Esatto.
Infatti! Meglio i terroristi! ahahahahahah

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Minsky il Dom 1 Gen - 20:10

Bluntman ha scritto:
Minsky ha scritto:
Perché non leggi con un poco più di attenzione? Nessuno ha parlato di "abiurare la fede".

Minsky ha scritto:

Ritengo che l'ideologia islamica dovrebbe essere posta fuorilegge - esattamente come l'ideologia nazifascista - e dichiarata illegale. Chi la diffonde dovrebbe essere incriminato per apologia. Lungi dal consentire agli immigrati islamici di costruire moschee e scuole islamiche, dovrebbe essere loro richiesto di abiurare la fede islamica, prima di entrare in un Paese europeo o per continuare a soggiornarvi.
No comment.
Allora dillo che ci metti di proposito l'ambiguità per fare confusione! Ho dissertato per dimostrare che l'islam non è una religione... argomento già ampiamente dibattuto in altri thread, oltre che qui. La libertà di culto religioso fa parte dei diritti umani inalienabili, la libertà di propugnare una ideologia di violenza e intolleranza, no!

Bluntman ha scritto:
Minsky ha scritto:
Perché non guardi il video che ho postato? Istruzione islamica: ti
suggerisco di guardarlo sino alla fine, sono poco più di tre minuti.

Ho difeso l'Islam fin qui? No. Ho bisogno di ulteriori video sensazionalistici per capire che il mondo è pieno di teste di cazzo? Neppure. Per cui non ne vedo l'utilità, grazie comunque.
Il mondo non è "pieno di teste di cazzo", il mondo islamico sì! E quelle "teste di cazzo", purtroppo, sono esseri umani come me e (penso) te, soltanto che sono malati!

Lo sai che ci sono malati di mente pericolosi, per i quali è previsto il trattamento psichiatrico obbligatorio? Se occorre vengono sedati, anche contro la loro volontà, per evitare che facciano danno a sé e agli altri.. e se non basta, vengono legati con la camicia di forza! È una violazione dei diritti umani? Non è abbastanza evidente che ci sono limiti di applicabilità dei diritti umani, nei confronti dei violenti e dei pericolosi?

Quel miliardo e oltre di esseri umani le cui menti sono devastate dall'islam, forse sono perduti ormai, ma non dovremmo averne umanamente compassione? E non dovremmo avere ancora più pietà per tutte le donne e i bambini le cui esistenze sono rovinate essendo nati in una società islamica?

Davvero sei del tutto insensibile alla misera sorte di un miliardo di esseri umani, per la gran parte innocenti? Hanno forse ragione i credenti, che accusano noi atei di essere senza morale, duri di cuore, egoisti e privi di compassione?

Non senti un fremito, un palpito, una fitta di dolore al pensiero che i tuoi figli, o nipoti, potrebbero un giorno trovarsi a vivere in un incubo islamico? Forse pensi che l'islamizzazione dell'Europa sia una frottola, oppure stai provando ad auto-convincerti che una società islamizzata non sarebbe poi tanto male? In fin dei conti, una società disciplinata, ben regolata, è quello che andrà bene in un mondo futuro gravemente depauperato di risorse a causa della sovrappopolazione... rinunciare in cambio al libero pensiero, non è poi una gran tragedia, no? È così che la pensi?

Se la risposta è no, non pensi allora che dovremmo almeno cercare di salvare quelli che vengono in Europa, anziché lasciarli cuocere nel loro brodo?

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Fux89 il Dom 1 Gen - 20:16

Darrow ha scritto:
Fux89 ha scritto:
Mi risulta che sovvertire l'ordinamento democratico non sia in linea con i principi e le regole della democrazia, per cui, come ho già scritto, per chi non rispetta le regole calci in culo.
Eh già, ma io lo sovverto dopo che mi tu mi hai dato la possibilità di entrare in parlamento democraticamente.
Non è che se uno viene democraticamente eletto in parlamento poi può sovvertire l'ordinamento democratico. Ma sinceramente mi pare che questo discorso non c'entri nulla con il multiculturalismo o l'Islam, è una questione più generale che riguarda il funzionamento e la tutela della democrazia stessa.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da airava il Dom 1 Gen - 20:21

Minsky ha scritto:
Eccolo là, l'errore ontologico. Ti rispondo con un video:

http://www.ajuaa.com/lookme/play.php?vid=153
sono costretto a risponderti subito, senza continuare a leggere perché
non ho un cervello multitasking se non colgo l'attimo mi va in merda il "ragionamento" mgreen

Ho avuto occasione di interagire con "ragazzi" africani sia cristiani che mussulmani di un'età compresa tra i 15 e i 30 anni.
Non ho notato differenze sostanzaiali tra i due gruppi religiosi.
Cresciuti con il kalashnikov tra le mani entrambi i gruppi erano e sono (qualcuno non ci crede e son cazzi suoi) capaci di spaziare dal sentimentalismo mieloso al più bieco razionalismo tribale.
La facilità con cui sono in grado di passare dall'abbraccio fraterno al pugnale è sconcertante.....credo che sia l'ambiente a forgiare l'individuo e non viceversa.

airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Fux89 il Dom 1 Gen - 20:24

Minsky ha scritto:Ho dissertato per dimostrare che l'islam non è una religione...
L'Islam (in arabo: إسلام‎),
da pronunciare "Islàm" - sostantivo verbale traducibile con
"assoggettamento, dare o donare il proprio viso [a Dio]", che deriva
dalla radice "S-L-M", ovvero "essere salvato" - è una religione monoteista, osservata dai musulmani.
http://it.wikipedia.org/wiki/Islam.
Il mondo non è "pieno di teste di cazzo",
http://it.wikipedia.org/wiki/Anders_Behring_Breivik
il mondo islamico sì!
Sicuramente.

Il resto evito di commentarlo, si tratta evidentemente di una generalizzazione indebita. Tempo fa qui scriveva un utente musulmano con cui si poteva tranquillamente discutere in maniera civile (e con cui si poteva anche essere d'accordo su molti argomenti).

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Rasputin il Dom 1 Gen - 20:24

Fux89 ha scritto:
L'ho letto. Si potrebbe tranquillamente fare lo stesso parallelo con la Bibbia, per cui, stando al ragionamento, bisognerebbe vietare il professarsi cristiani o ebrei, il che, se permetti, è assurdo.

Non mi pare affatto, nella misura in cui è vietato professarsi nazisti e (Dovrebbe essere) vietato professarsi omofobi, razzisti, ecc.

Sta tutto nei DU...


Fux89 ha scritto:@Rasputin
Mi pare di essere stato abbastanza chiaro: se la tua religione ti impone dei comportamenti che sono contrari alle leggi dello Stato, la religione non può in nessun caso essere una scusa valida.

Mi sa che quello che qui molti non capiscono è che le religioni, in particolare quella islamica, per definizione sono contrarie non solo alle leggi dello Stato (Nella misura in cui si tratti di uno Stato civile) ma anche alla succitata dichiarazione dei DU.

Le due cose sono indissolubili, ci vuole tanto a capirlo? Il musulmano che si integra (Leggi fa finta) lo fa per convenienza, ipocrisia pari a quella del "Cattolico" che non va a messa, ma appena può, fa valere le sue, di leggi.

Ecco perché ho parlato di "Rischio della democrazia". Appena in numero sufficiente, questi pitecantropi avrebbero peso elettorale, e tu sai bene da che parte tirano i politici...la stessa da dove tira il vento.

Avaria, la facilità di cui parli ha un nome, schizofrenia indotta.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Paolo il Dom 1 Gen - 20:25

«Mi hanno dato della svergognata, della spudorata... Mi hanno perfino sputato addosso». Adesso la magrolina Naamà Margulis, otto anni non ancora compiuti, protetta da occhialetti da miope, davanti alle telecamere confessa di avere paura anche a percorrere i 300 metri che separano la sua abitazione a Beit Shemesh (a ovest di Gerusalemme) dalla scuola. Perchè lungo il percorso la attendono al varco i temibili 'Sikarikim': gli autoproclamati 'guardiani della modestià che hanno stabilito che la famiglia Margulis - che pure mantiene uno stile di vita religioso - rappresenta un affronto al pubblico pudore. Due minuti al telegiornale della tv commerciale Canale 2 sono bastati alla piccola Naamà a fare da fiammifero per la 'polverierà Beit Shemesh: una sonnolenta città popolata in passato da proletari sefarditi, poi abbandonata al suo destino ai margini della superstrada Tel Aviv-Gerusalemme, trasformatosi infine nell'ultimo decennio in un ribollente sobborgo ultra-ortodosso.
http://www.contropiano.org/it/news-politica/item/5727-israele-ebrei-ortodossi-scatenati-contro-bambina-immodesta

Penso che sia una notizia che avete visto tutti ai vari telegiornali.
Come vedi l'imbecillità non ha limiti. Purtroppo non si limita agli islamici. Mi sa che sia più geografico che culturale. Mi riferisco al dramma culturale.

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da davide il Dom 1 Gen - 20:26

Darrow ha scritto:
Fux89 ha scritto:
Mi risulta che sovvertire l'ordinamento democratico non sia in linea con i principi e le regole della democrazia, per cui, come ho già scritto, per chi non rispetta le regole calci in culo.
Eh già, ma io lo sovverto dopo che mi tu mi hai dato la possibilità di entrare in parlamento democraticamente.
Va detto che non e' una cosa cosi' semplice da fare.
Peraltro, sarebbe necessario che i musulmani fossero in numero adeguato a sostenere una battaglia politica di tali proporzioni, quindi stiamo parlando di decine di milioni di loro qui in italia.
Potrebbe anche succedere, ma a quel punto questa sarebbe diventata casa loro e non piu' casa nostra. Secondo me, prima che si arrivi ad una situazione del genere, che per ovvi motivi dovrebbe essere estesa all'intera Europa, e non solo all'Italia, scoppia una guerra. Mondiale, ovviamente.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Rasputin il Dom 1 Gen - 20:28

Minsky ha scritto:
Il mondo non è "pieno di teste di cazzo", il mondo islamico sì! E quelle "teste di cazzo", purtroppo, sono esseri umani come me e (penso) te, soltanto che sono malati!

Lo sai che ci sono malati di mente pericolosi, per i quali è previsto il trattamento psichiatrico obbligatorio? Se occorre vengono sedati, anche contro la loro volontà, per evitare che facciano danno a sé e agli altri.. e se non basta, vengono legati con la camicia di forza! È una violazione dei diritti umani? Non è abbastanza evidente che ci sono limiti di applicabilità dei diritti umani, nei confronti dei violenti e dei pericolosi?

Quel miliardo e oltre di esseri umani le cui menti sono devastate dall'islam, forse sono perduti ormai, ma non dovremmo averne umanamente compassione? E non dovremmo avere ancora più pietà per tutte le donne e i bambini le cui esistenze sono rovinate essendo nati in una società islamica?

Davvero sei del tutto insensibile alla misera sorte di un miliardo di esseri umani, per la gran parte innocenti? Hanno forse ragione i credenti, che accusano noi atei di essere senza morale, duri di cuore, egoisti e privi di compassione?

Non senti un fremito, un palpito, una fitta di dolore al pensiero che i tuoi figli, o nipoti, potrebbero un giorno trovarsi a vivere in un incubo islamico? Forse pensi che l'islamizzazione dell'Europa sia una frottola, oppure stai provando ad auto-convincerti che una società islamizzata non sarebbe poi tanto male? In fin dei conti, una società disciplinata, ben regolata, è quello che andrà bene in un mondo futuro gravemente depauperato di risorse a causa della sovrappopolazione... rinunciare in cambio al libero pensiero, non è poi una gran tragedia, no? È così che la pensi?

Se la risposta è no, non pensi allora che dovremmo almeno cercare di salvare quelli che vengono in Europa, anziché lasciarli cuocere nel loro brodo?

grazieeee e verde.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Minsky il Dom 1 Gen - 20:29

Paolo ha scritto:
http://www.contropiano.org/it/news-politica/item/5727-israele-ebrei-ortodossi-scatenati-contro-bambina-immodesta

Penso che sia una notizia che avete visto tutti ai vari telegiornali.
Come vedi l'imbecillità non ha limiti. Purtroppo non si limita agli islamici. Mi sa che sia più geografico che culturale. Mi riferisco al dramma culturale.
Okkio che gli islamici l'avrebbero molto probabilmente lapidata.

Lo ripeto con le parole più semplici che mi riesce di usare, ad usum delphini.

L'islam nella sua versione generale, salvo trascurabili differenze tra le varie correnti sciite / sunnite / salfite etc., è un sistema di potere assoluto ideato per asservire le masse. Un tipo di società compatibile con il medioevo, incompatibile con la società occidentale attuale, per quanti difetti quest'ultima possa avere.

Si può concedere alle persone di religione islamica di esercitare il loro culto in privato, limitatamente agli aspetti innocui della loro credenza, come per esempio le preghiere a sedere alto o il loro ridicolo paradiso con le vergini da trombare da mane a sera.

Rivelo un aspetto curioso se non comico, anzi decisamente comico. Non provate ad interrogare un islamico riguardo al loro paradiso. Sono perfettamente consapevoli che quello descritto da Maometto è una vaccata astronomica, e se ne vergognano moltissimo. La loro reazione tipica, quando si chiedono loro informazioni riguardo a qualcosa di cui si vergognano, è che si incazzano come fiere. Non hanno il senso dell'umorismo, e tanto meno riguardo a se stessi.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da nellolo il Dom 1 Gen - 20:32

sono in pieno accordo con Minsky

nellolo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1290
Età : 54
Località : Ragusa
Occupazione/Hobby : geologo
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.10

http://nellolomonaco.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Rasputin il Dom 1 Gen - 20:33

Fux89 ha scritto:Tempo fa qui scriveva un utente musulmano con cui si poteva tranquillamente discutere in maniera civile (e con cui si poteva anche essere d'accordo su molti argomenti).

Ne conosco tanti anch'io, e personalmente.

E non mi fido.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Fux89 il Dom 1 Gen - 20:36

Rasputin ha scritto:Non mi pare affatto, nella misura in cui è vietato professarsi nazisti e (Dovrebbe essere) vietato professarsi omofobi, razzisti, ecc.

Sta tutto nei DU...
Non mi risulta sia vietato definirsi nazisti, omofobi o razzisti.
Mi sa che quello che qui molti non capiscono è che le religioni, in particolare quella islamica, per definizione sono contrarie non solo alle leggi dello Stato (Nella misura in cui si tratti di uno Stato civile) ma anche alla succitata dichiarazione dei DU.
Che le religioni spesso esprimano idee che sono in contrasto con la Dichiarazione dei DU è lapalissiano, basta sentire un qualunque vescovo cattolico parlare di omosessualità. Ma non è rinunciando ad applicare i DU (come la libertà religiosa) che si combatte chi non riconosce tali diritti.
Le due cose sono indissolubili, ci vuole tanto a capirlo? Il musulmano che si integra (Leggi fa finta) lo fa per convenienza, ipocrisia pari a quella del "Cattolico" che non va a messa, ma appena può, fa valere le sue, di leggi.
E a me dell'ipocrisia altrui non me ne frega nulla. Il punto è impedire che musulmani, cattolici o salcazzo impongano le proprie leggi.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da airava il Dom 1 Gen - 20:38

Minsky ha scritto:Forse è opportuna una puntualizzazione.
...................
per cui dire che tutto l'islam si riconosce in quella visione integralista sarebbe come dire dire che tutto l'occidente si riconosce nella logica nazista...
ohh...potrebbe anche essere...io non mi ci ritrovo, ma io sono io wink..

airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Minsky il Dom 1 Gen - 20:39

airava ha scritto:
Minsky ha scritto:
Eccolo là, l'errore ontologico. Ti rispondo con un video:

http://www.ajuaa.com/lookme/play.php?vid=153
sono costretto a risponderti subito, senza continuare a leggere perché
non ho un cervello multitasking se non colgo l'attimo mi va in merda il "ragionamento"

Ho avuto occasione di interagire con "ragazzi" africani sia cristiani che mussulmani di un'età compresa tra i 15 e i 30 anni.
Non ho notato differenze sostanzaiali tra i due gruppi religiosi.
Cresciuti con il kalashnikov tra le mani entrambi i gruppi erano e sono (qualcuno non ci crede e son cazzi suoi) capaci di spaziare dal sentimentalismo mieloso al più bieco razionalismo tribale.
La facilità con cui sono in grado di passare dall'abbraccio fraterno al pugnale è sconcertante.....credo che sia l'ambiente a forgiare l'individuo e non viceversa.
Hai detto una verità del tutto ben nota. Perciò? Va bene che gli islamici si auto-ghettizzino per mantenere la propria identità e allevare la prole nel loro ambiente sociale da profondo medioevo, anche qui in Europa?
È questo che vuoi dire?

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Paolo il Dom 1 Gen - 20:42

Dal punto di vista culturale non c'è via d'uscita. L'islamismo è fondato su principi che eufemisticamente possiamo definire inaccettabili, per non dire ripugnanti. Dal punto di vista sociale l'integrazione è inevitabile. Nessuno può fermare, nemmeno con muri o guerre, la migrazione dei popoli. E' compito dei governi gestire in modo positivo o comunque accettabile questo fenomeno.

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da airava il Dom 1 Gen - 20:44

Darrow ha scritto:
Fux89 ha scritto:
Minsky ha scritto:Perciò, la faccenda è molto semplice: l'apologia dell'islam deve essere vietata. Niente moschee, niente scuole islamiche, niente sharia; se a casa loro vogliono mettersi a pecoroni sul pavimento per pregare, facciano pure, nessuno si sogna di negarglielo.
Non sono d'accordo. La libertà di culto fa parte dei diritti umani ed è uno dei principi fondamentali della nostra Costituzione.
Per cui se fondo una religione in cui Dio è Hitler e il Mein Kampf è il Vangelo mi garantisci il diritto di fare proseliti e celebrare le mie cerimonie-comizi sulla pubblica piazza e in tv, giusto?
Negli USA avviene regolarmente wink..
ma loro non hanno sentito in prima persona il tallone nazista,
forse dipende da ciò.

airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 15 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10 ... 15  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum