I limiti del multiculturalismo.

Pagina 3 di 15 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 9 ... 15  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Paolo il Dom 1 Gen - 17:38

Io però penso che il problema sia principalmente italiano. La Germania ha il maggior numero di immigrati e primi tra tutti i turchi. Però si sono integrati e non hanno certo modificato la loro cultura.

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Minsky il Dom 1 Gen - 17:40

teto ha scritto:... prima abolite la vostra religione, poi lo faremo con la nostra".
Fantascienza, Teto. A loro sta benissimo che "noi" si abbia la "nostra" religione idiota, ci rende un po' più simili a loro.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da davide il Dom 1 Gen - 17:42

Darrow ha scritto:Airava, quanti picciotti italiani si sono fatti esplodere nella Metro di New York per difendere il Grande Dio e la Sua Nazione?
Esatto.
Non tutte le immigrazioni sono uguali, e per quanto primitivi e "selvatici" potessimo sembrare noi cento e passa anni fa, non eravamo portatori di un'ideologia assolutista ed oscurantista.
Airava, questo parallelo lo potresti fare se stessimo parlando degli immigrati albanesi o rumeni, non con i musulmani. Tutt'altra storia.

Be' ma se poi arriva qualcuno e ti dice che dare calci in culo è antidemocratico e oscurantista?
(Che mi sembra è l'accusa che state facendo alle mie ipotesi)
Beh mi par di aver chiaramente previsto buone quantita' di randellate e calci in culo nelle mie ipotesi....

Paolo: i turchi sono decisamente diversi dai pachistani, afghani, egiziani e maghrebini.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Paolo il Dom 1 Gen - 17:46

Hai ragione davide. Però non è che ci siano solo turchi. C'è un po' di tutto. E non solo in Germania, ma anche in altri stati, come Olanda, Danimarca ecc... E perfino la Spagna che da Gibilterra vede l'Africa non ha i nostri problemi.

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Minsky il Dom 1 Gen - 17:46

Darrow ha scritto:
Dipende dal tipo di ignoranza.
L'ignoranza islamica (così come quella neonazista) è un tipo di ignoranza impermeabile a qualsiasi informazione che non sia approvata dai loro sistemi di rifiuto automatico di ogni possibile grimaldello che possa far saltare la loro cupola di fandonie deliranti e invereconde. Il loro sistema di pensiero è dotato di anticorpi contro gli antigeni culturali diversi dalla loro cultura.
Sono un virus assai potente e letale. Accettarli vuol dire decreta la nostra morte.

Mi rendo conto che questa deriva di muro contro muro forse sia auspicata anche da loro, per questo mi sembra che l'accerchiamento non sia così remoto.

Mi spiace parlare così. Esagero i toni anche e soprattutto perchè vorrei delle risposte chiare che mi evitino di arrivare ad odiare delle persone, generalizzando la loro appartenenza cultural/religiosa. Per ora ancora sono immune a questo contagio. Ma non mi sento più sicuro come un tempo. Sad
Assolutamente corretto. Ma teniamo presente che ci sono molti modi di far crollare un muro. E solo per chiarire: non ho argomentato che il culto islamico, in privato, debba essere proibito. Se a casa loro vogliono appecorarsi col culo in aria facciano pure. Devono solo essere informati che propagandare e diffondere le ideologie fasciste, naziste, islamiche e ogni altra "cultura" di violenza è reato di apologia. Non una cosa difficile o complicata: c'è già nell'ordinamento legislativo. La democrazia non è compromessa, caso mai rafforzata.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da loonar il Dom 1 Gen - 17:47

Fux89 ha scritto:
Darrow ha scritto:Be' ma se poi arriva qualcuno e ti dice che dare calci in culo è antidemocratico e oscurantista?
E perché? Chi sbaglia paga, non ci vedo nulla di antidemocratico. Democrazia non significa anarchia.

P.S. È chiaro che intendevo "dare calci in culo" in senso metaforico.
Quindi anche quanto ho detto non è riconducibile a concetti antidemocratici e oscurantisti, perchè altrimenti non vedo perchè il mio dare calci in culo metaforico debba esserlo e il tuo no.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da airava il Dom 1 Gen - 17:49

Vero.... i "picciotti" non si sono fatti esplodere in America ma massacrare davanti a Gerusalemme si.
Il "problema Turco" è i leggermente differente, nonostante la fiammata islamica a cui stiamo assistendo negli ultimissimi anni, i turchi sono dei "laici" il loro nazionalismo li ha in parte protetti.
Credo che "bazzicando i democratici" molti abbiano preso un gusto alla democrazia che i loro compatrioti in Turchia neon sembrano mostrare.


airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da loonar il Dom 1 Gen - 17:50

Paolo ha scritto:Hai ragione davide. Però non è che ci siano solo turchi. C'è un po' di tutto. E non solo in Germania, ma anche in altri stati, come Olanda, Danimarca ecc... E perfino la Spagna che da Gibilterra vede l'Africa non ha i nostri problemi.
Olanda, Danimarca, Svezia e Norvegia stanno facendo affondare l'ideale di cultura tollerante e multiculturale sommersa dagli Islamici prepotenti e intolleranti e dai conseguenti rigurgiti neonazisti altrettanto intolleranti, della seria: merda chiama merda!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Minsky il Dom 1 Gen - 17:51

*Valerio* ha scritto:Approfitto di questo 3d, dato che si parla soprattutto di islam che si insidia nel mondo occidentale, per augurare un sonoro vaffanculo agli ipocriti che ci raccontano che si integreranno, ai buonisti che ci dicono che dobbiamo essere solidali, agli economisti che ci dicono che portano ricchezza lavorando, come se la ricchezza fosse un qualcosa legato esclusivamente al denaro.
Tolleranza zero per le ideologie del cazzo, abbiamo impiegato anni e anni per disfarci parzialmente di quelle che avevamo in casa ed ora dovremmo rispettare quelle d'importazione che forse sono anche peggiori!?!
Vaffanculo e buon anno.

interamente. Non c'è da aggiungere una virgola, mi associo solo negli auguri per il nuovo anno...

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da loonar il Dom 1 Gen - 17:53

Minsky ha scritto:Devono solo essere informati che propagandare e diffondere le ideologie fasciste, naziste, islamiche e ogni altra "cultura" di violenza è reato di apologia. Non una cosa difficile o complicata: c'è già nell'ordinamento legislativo. La democrazia non è compromessa, caso mai rafforzata.
Gli apologeti del multiculturalismo pretendono che tutti debbano esprimere liberamente le proprie opinioni, per cui sono a favore dei cortei neonazi o della propaganda fascista, figurarsi se sono contrari alle nenie di un muezzin!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da loonar il Dom 1 Gen - 17:57

Provo a riassumere un concetto; il multiculturalismo considera ogni cultura sullo stesso livello e vuole che si offra ad ognuna di esse la possibilità di esprimersi.

Io ritengo che non tutte le culture sono uguali, il metro di giudizio per giudicarle ho già detto qual è: il rispetto dei Diritti Umani.
Chi lo rispetta ha pari diritti, chi non lo rispetta va perseguito per legge e non ha diritto a esprimere le sue idee intolleranti. Senza remore o sensi di colpa.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Minsky il Dom 1 Gen - 17:58

Darrow ha scritto:
Minsky ha scritto:Devono solo essere informati che propagandare e diffondere le ideologie fasciste, naziste, islamiche e ogni altra "cultura" di violenza è reato di apologia. Non una cosa difficile o complicata: c'è già nell'ordinamento legislativo. La democrazia non è compromessa, caso mai rafforzata.
Gli apologeti del multiculturalismo pretendono che tutti debbano esprimere liberamente le proprie opinioni, per cui sono a favore dei cortei neonazi o della propaganda fascista, figurarsi se sono contrari alle nenie di un muezzin!
Anders Behring Breivik

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Minsky il Dom 1 Gen - 17:59

Darrow ha scritto:Provo a riassumere un concetto; il multiculturalismo considera ogni cultura sullo stesso livello e vuole che si offra ad ognuna di esse la possibilità di esprimersi.

Io ritengo che non tutte le culture sono uguali, il metro di giudizio per giudicarle ho già detto qual è: il rispetto dei Diritti Umani.
Chi lo rispetta ha pari diritti, chi non lo rispetta va perseguito per legge e non ha diritto a esprimere le sue idee intolleranti. Senza remore o sensi di colpa.
al 120%.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da davide il Dom 1 Gen - 18:00

airava ha scritto:Vero.... i "picciotti" non si sono fatti esplodere in America ma massacrare davanti a Gerusalemme si.


Certo, mille anni prima. Dai Airava su, e' proprio tirata per i capelli questa eh....

Darrow, non capisco, in un altro post ho scritto:
davide ha scritto:Non si puo' essere tolleranti con gli intolleranti

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da loonar il Dom 1 Gen - 18:01

davide ha scritto:

Darrow, non capisco, in un altro post ho scritto:
davide ha scritto:Non si puo' essere tolleranti con gli intolleranti
Cosa c'è da capire? Io sono d'accordo con te! ok

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Paolo il Dom 1 Gen - 18:03

Dar ti faccio notare che la Lega è da anni che lo sostiene ma è sempre stata tacciata da tutti di razzismo. Io rimango della idea è che c'è qualcosa che non va qui in Italia. Inutile dire perchè l'ho già detto tante volte, io sono un convinto anti comunista. E per me i problemi italiani nascono la li!!

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da nellolo il Dom 1 Gen - 18:03

Darrow ha scritto:Provo a riassumere un concetto; il multiculturalismo considera ogni cultura sullo stesso livello e vuole che si offra ad ognuna di esse la possibilità di esprimersi.

Io ritengo che non tutte le culture sono uguali, il metro di giudizio per giudicarle ho già detto qual è: il rispetto dei Diritti Umani.
Chi lo rispetta ha pari diritti, chi non lo rispetta va perseguito per legge e non ha diritto a esprimere le sue idee intolleranti. Senza remore o sensi di colpa.

quoto anche gli spazi

nellolo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1290
Età : 54
Località : Ragusa
Occupazione/Hobby : geologo
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.10

http://nellolomonaco.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Bluntman il Dom 1 Gen - 18:05

Darrow ha scritto:
Non è un lapsus! Leggi bene e tutto. Mi sembra di aver messo in risalto il perchè quella cultura mi faccia schifo (Vedi: morte, violenza e ignoranza)

Intendevo "a me fa schifo quindi (...)"
Se ho capito male mi scuso.
Morte e violenza sono materie in cui anche gli italiani non scherzano se consideriamo mafie, stupri in cui la ragazza passa ancora per puttana, casi di cronaca nera quotidiani per futili motivi, una barbarie del linguaggio che trasuda anche ad alti livelli istituzionali, e per l'ignoranza niente di meglio di un sistema mediatico che rincoglionisce tramite giornalisti corrotti, programmi idioti e grandi fratelli vari. Cosa è sistematico e cosa non lo è, in tutto questo?
Dobbiamo condannare egualmente la cultura italica? Noi di altri paesi, europei o meno, cosa dovremmo dire? Italiani rauss? Non è che siate usciti proprio a testa alta dall'ultimo secolo eh.
Certo io delimito la cultura italica con la stessa superficialità con cui qui si parla di cultura islamica, qualcuno mi dirà che i problemi stanno al sud, che li portano gli immigrati, che ci sono italiani che non sono italiani, così come ci sono musulmani che si accusano vicendevolmente di non essere tali.
Cos'è una cultura, alla fin fine?
Davvero la nostra società occidentale è multiculturale? A me pare che il valore reale che è in gioco è la neutralità del potere di fronte a determinate scelte individuali. Punto.
Purtroppo questo fattore non riesce a fare identità quanto altri modi di vedersi più appariscenti, come l'essere cristiano, l'essere di destra o di sinistra, ecc. ecc.

Darrow ha scritto:
Se un domani dei seguaci della musica pop iniziassero a costringere le loro fidanzate a girare con minigonne rosa e capelli cotonati pena sfregiamento del viso con acido di batteria, o a pretendere che tutti gli altri amanti di musiche diverse ascoltino solo la musica pop,allora potremmo parlare di musica pop portatrice di morte e violenza REALI, non sto parlando di valori di morte e violenza, ma di effettiva morte ed effettiva violenza perpetrati in nome della loro cultura.

Non credo si possa scindere tanto facilmente tra valori ed azioni, il mio esempio era in senso figurato, comunque. Anche se poi la musica l'hanno uccisa davvero a colpi di danza kuduro eh. Ovviamente l'industria musicale non dice "non puoi ascoltare altra musica all'infuori di me", semplicemente l'altra musica la lascia alle nicchie finché non crescono abbastanza per essere scimmiottate e depredate della loro personalità.
Attraverso poi tutte le ideologie e i fenomeni di massa, vi sono modi di "uccidere socialmente" qualcuno anche senza mettergli le mani addosso.
Vabbeh hai risposto alla parte ironica del mio post, che forse non era così azzeccata, d'accordo. Riprendiamo con le cose serie:

Darrow ha scritto:
Poniamo che una religione/cultura abbia fra le sue usanze quella di
offrire una vergine ogni solstizio d'inverno ai propri antenati morti e
lo facciano mediante squartamento rituale, dovremmo accettare questo
tipo di cultura, qualora i rappresentanti di questa si spostassero in
Europa per lavorare?

La risposta ovviamente è no. E penso che nemmeno il più radicale dei figli dei fiori risponderebbe altrimenti.
Ora, ce ne passa dall'impedire a un musulmano fanatico di picchiare la moglie o squartare gli agnelli secondo il suo rituale di fiducia (contravvenendo alla legge) all'impedirgli di costruirsi privatamente un luogo di culto o al costringerlo ad abiurare le proprie credenze (che conformemente alla legge ha invece il diritto di esprimere), poiché "è musulmano".
Ti rigiro la domanda, non trovi paradossale che, per paura del fatto che i musulmani potrebbero minacciare i nostri valori, siamo noi a minacciarli per primi? Un po' come Keyser Soze che ammazza la famiglia piuttosto che vederla ammazzata dai suoi nemici. Prova di determinazione o indole reazionaria?
Per stare al tuo esempio, è come se per impedire al gruppo religioso tal dei tali di sacrificare delle vergini, te ti metti a stuprare tutte le ragazze che sono tali.
Se posso dirlo, degli islamici francamente non me ne fotte un cazzo, mi fotte del fatto che noi abbiamo dei valori, di tradizione liberale, che non possono venire a mancare, pena la caduta di tutti i vincoli sociali e morali con una qualsiasi autorità al di fuori della propria volontà individuale.

"Qui chi non terrorizza si ammala di terrore" (cit.)

Bluntman
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 239
Età : 33
Località : Fribourg
Occupazione/Hobby : rappero
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.08

http://www.myspace.com/labatoir

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da airava il Dom 1 Gen - 18:06

Minsky ha scritto:
Assolutamente corretto. Ma teniamo presente che ci sono molti modi di far crollare un muro. E solo per chiarire: non ho argomentato che il culto islamico, in privato, debba essere proibito. Se a casa loro vogliono appecorarsi col culo in aria facciano pure. Devono solo essere informati che propagandare e diffondere le ideologie fasciste, naziste, islamiche e ogni altra "cultura" di violenza è reato di apologia. Non una cosa difficile o complicata: c'è già nell'ordinamento legislativo. La democrazia non è compromessa, caso mai rafforzata.
Non prendere la vacca per le palle, non esistono parallelismi tra fascismo, nazismo e religione.
Nell'ordinamento Italiano la legge punisce l'apologia alle prime due ...troppo blandamente a mio avviso....ma in molte altre nazioni "democratiche" non accade neppure quello.
Non vedo tanta differenza, come credo neppure la veda tu, tra quanto affermano i "nostri" di Pontifex con quello che affermano alcuni jadisti importati.

airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da davide il Dom 1 Gen - 18:07

Paolo ha scritto:Dar ti faccio notare che la Lega è da anni che lo sostiene ma è sempre stata tacciata da tutti di razzismo. Io rimango della idea è che c'è qualcosa che non va qui in Italia. Inutile dire perchè l'ho già detto tante volte, io sono un convinto anti comunista. E per me i problemi italiani nascono la li!!
La lega agli inizi se la prendeva coi meridionali, poi con gli immigrati.
La lega E' razzista.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Paolo il Dom 1 Gen - 18:09

Non è la Lega che è razzista. Sono loro che sono terroni !! mgreen

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da airava il Dom 1 Gen - 18:13

davide ha scritto:
Certo, mille anni prima. Dai Airava su, e' proprio tirata per i capelli questa eh....

Hai ragione, ma non si sono tirati indietro neppure 500 anni fa quando c'era da sterminare i popoli precolombiani e ci scommetto le palle che certi leghisti potendo non si tirerebbero indietro neppure oggi mgreen

airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da loonar il Dom 1 Gen - 18:14

Bluntman ha scritto:
Per stare al tuo esempio, è come se per impedire al gruppo religioso tal dei tali di sacrificare delle vergini, te ti metti a stuprare tutte le ragazze che sono tali.
Se posso dirlo, degli islamici francamente non me ne fotte un cazzo, mi fotte del fatto che noi abbiamo dei valori, di tradizione liberale, che non possono venire a mancare, pena la caduta di tutti i vincoli sociali e morali con una qualsiasi autorità al di fuori della propria volontà individuale.

"Qui chi non terrorizza si ammala di terrore" (cit.)
Ho aperto il thread proprio per cercare qualcuno che mi spieghi se sono malato e se lo sono come posso guarire.

Riguardo il tuo esempio, mi sembra che sbagli ancora esempio, quello giusto sarebbe così: "è come se per impedire al gruppo religioso tal dei tali di sacrificare delle vergini, te ti metti a impedire a chiunque propugni l'idea che ammazzare vergini è una cosa giusta la possibilità di dirlo e farlo."

Riguardo qualsiasi cultura io la passerei al vaglio dei DU, se la cultura mafiosa italica non passa l'esame ( e non lo passa) io sono favorevole a che qualsiasi mafioso vada in galera e sia vietato diffondere in pubblico concetti relativi alla bontà dell'essere mafioso.
Idem per la cultura italica tout court. E qualsiasi altra cultura.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da loonar il Dom 1 Gen - 18:16

davide ha scritto:
Paolo ha scritto:Dar ti faccio notare che la Lega è da anni che lo sostiene ma è sempre stata tacciata da tutti di razzismo. Io rimango della idea è che c'è qualcosa che non va qui in Italia. Inutile dire perchè l'ho già detto tante volte, io sono un convinto anti comunista. E per me i problemi italiani nascono la li!!
La lega agli inizi se la prendeva coi meridionali, poi con gli immigrati.
La lega E' razzista.
quoto..
I discorsi anti multiculturalismo dei leghisti (come dei tipi di CasaPound o di Forza Nuova) sono solo il grimaldello per far irrompere il loro razzismo.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da airava il Dom 1 Gen - 18:20

beccatevi quest'altra
http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/9979-incendi-in-liguria-crozza-ricordi-limitazione-blasfema-del-papa-medita
carneval

airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 15 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 9 ... 15  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum