La libertà di religione è un diritto umano?

Pagina 31 di 34 Precedente  1 ... 17 ... 30, 31, 32, 33, 34  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da Rasputin il Ven 2 Mar - 20:13

jessica ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Ossia tu. Io, mai parlato di stupro fisico come hai lasciato ad intendere tu.
per cortesia. dovresti ormai aver capito che i giochini con le paroline per non discutere del merito della questione non attaccano. staresti arrampicandoti sugli specchi se fosse vero quanto dici, la realtà, comunque, a volerla dire tutta, ed essere onesti e non viscidamente attaccati a cavilli formali è che io ho citato proprio queste parole:
"abuso di minorenne e stupro della dignità umana" (mio primo intervento a p.34 di questa discussione)
che hai scritto testualmente qua: http://atei.forumitalian.com/t2784-arresto-della-puberta-ai-bambini#70050
quindi non dire cazzate. forse a volere che ci sia la malafede nelle parole dell'interlocutore si finisce per vedercela davvero.

Allora dimmi qual'è il merito della questione. Io confermo quella frase (Grassetto) fino alle virgole, riferita al battesimo ed all'indottrinamento.

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49534
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da jessica il Lun 5 Mar - 9:12

Rasputin ha scritto:
Allora dimmi qual'è il merito della questione. Io confermo quella frase (Grassetto) fino alle virgole, riferita al battesimo ed all'indottrinamento.
ancora?
lei mi chiede perchè mai dovrei cercare di "convertire" uno che crede, io rispondo che se in effetti considerassi che basandosi sulla sua fede uno compisse stupri della dignità umana e abuso di buso la ragione ce l'avrei eccome.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da Rasputin il Lun 5 Mar - 9:25

jessica ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Allora dimmi qual'è il merito della questione. Io confermo quella frase (Grassetto) fino alle virgole, riferita al battesimo ed all'indottrinamento.
ancora?
lei mi chiede perchè mai dovrei cercare di "convertire" uno che crede, io rispondo che se in effetti considerassi che basandosi sulla sua fede uno compisse stupri della dignità umana e abuso di buso la ragione ce l'avrei eccome.

'Mbè?

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49534
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da jessica il Lun 5 Mar - 10:44

mbè dovrei dirlo io. tu hai tirato su tutto sto casino, io ho solo risposto a lei.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da lupetta il Lun 5 Mar - 10:49

secondo me deve esserci la libertà di credere quello che si vuole, quando però la si vuole imporre ad altre persone, o ritenere che sia giusta per tutti, non va bene, perchè a questo punto limiti la libertà dell'altro.
e poi un conto è credere in dio, un altro è credere nelle istituzioni religiose.
inoltre trovo discutibile la diversità di trattamento nei confronti dei deliranti rispetto ai religiosi.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da Rasputin il Lun 5 Mar - 11:27

jessica ha scritto:mbè dovrei dirlo io. tu hai tirato su tutto sto casino, io ho solo risposto a lei.

Io non so chi qui gioca a far perdere il filo all'altro, comunque potresti indicarmi da dove avrei io tirato su tutto sto casino e a leichí avevi risposto

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49534
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da jessica il Lun 5 Mar - 11:50

sabryxDxD ha scritto:
Io non so chi qui gioca a far perdere il filo all'altro, comunque potresti indicarmi da dove avrei io tirato su tutto sto casino e a leichí avevi risposto

tu.

p.34 secondo intervento di bestbeast che risponde a sabryxdxd:

Facciamo conto tu tifi l'inter e il tuo amico la juve. Per quale motivo dovresti convincerlo a tutti i costi a tifare inter? A te cosa cambierebbe?

mia risposta: perchè consideri lo juventismo un "abuso di minorenne e stupro della dignità umana"


forse non avevi seguito bene e da qui mi hai accusato di omini di paglia e quell'altre cose che vanno di moda oggi.

quindi io mi rispiego: se invece ti riferivi al cercare di convertire, non mi pare di aver attribuito a te l'affermazione, ho detto che pensarla come te mi pare un buon motivo per cercare di convertirli (cosa che cercherei di fare anche io se pensassi che il battesimo fosse equivalente allo stupro di minore)

e da qui partono le varie accuse di viscidità, disonestà, balblablà.

questo è quanto.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da Rasputin il Lun 5 Mar - 12:23

jessica ha scritto:
sabryxDxD ha scritto:
Io non so chi qui gioca a far perdere il filo all'altro, comunque potresti indicarmi da dove avrei io tirato su tutto sto casino e a leichí avevi risposto

tu.

p.34 secondo intervento di bestbeast che risponde a sabryxdxd:

Facciamo conto tu tifi l'inter e il tuo amico la juve. Per quale motivo dovresti convincerlo a tutti i costi a tifare inter? A te cosa cambierebbe?

mia risposta: perchè consideri lo juventismo un "abuso di minorenne e stupro della dignità umana"


forse non avevi seguito bene e da qui mi hai accusato di omini di paglia e quell'altre cose che vanno di moda oggi.

quindi io mi rispiego: se invece ti riferivi al cercare di convertire, non mi pare di aver attribuito a te l'affermazione, ho detto che pensarla come te mi pare un buon motivo per cercare di convertirli (cosa che cercherei di fare anche io se pensassi che il battesimo fosse equivalente allo stupro di minore)

e da qui partono le varie accuse di viscidità, disonestà, balblablà.

questo è quanto.

Immortaliamo questa cannata pazzesca (Quote) per cominciare.

Il paragone tra l'amministrare cerimonie sciamaniche a minori e tifare o meno per una squadra è la solita minchiata.

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49534
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da jessica il Lun 5 Mar - 12:43

Rasputin ha scritto:Il paragone tra l'amministrare cerimonie sciamaniche a minori e tifare o meno per una squadra è la solita minchiata.
dillo a bestbeast non a me, è lui che ha fatto il paragone, io ho solo risposto motivando.
btw, vista la risposta che hai dato, se non capisci il senso non letterale delle affermazioni mi sa che hai un pesante problema di comprensione. sarà deformazione professionale.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da BestBeast il Lun 5 Mar - 13:23

Jessica, non estrapolare frasi a caso dal cilindro, per poi decontestualizzarle e usarle per invalidare scritti altrui, per favore.

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da jessica il Lun 5 Mar - 13:30

io non ho invalidato proprio nulla e neppure decontestualizzato. ho solo detto di aver risposto a te, e che il paragone calcistico era tuo. è forse falso?
che poi rasp consideri il tuo paragone una minchiata non è colpa mia.
io avevo capito cosa volevi dire e ti ho anche risposto.

ecco il tuo intervento completo:

BestBeast ha scritto:
sabryxDxD ha scritto:
jessica ha scritto:
interessante però: quando fa comodo si spiattellano frasi del tipo "la maggioranza degli scienziati è atea, il 73% dei ricercatori si dichiara non credente, ..." se si cambia topic allora cambia tutto e l'ateo diventa un martire cacciato e sterminato dai credenti di turno.
FIFTY\FIFTY!!
è anche vero che nessuno può convertire nessuno(ammettiamolo che a volte anche noi ci proviamo...un pò di sana autoannalisi!)

Evidenziare le pazzie di qualcuno non significa convertirlo, ma fargli notare che fondando le sue convinzioni su idee folli, assurde e irrazionali, non può semplicemente ergersi ad esempio di moralità ed umanità collettiva. E nemmeno arrogarsi il diritto -di ispirazione divina, di imporre il suo insano credo ed azioni derivate agli altri.
Semplicemente, deve continuare a praticare i propri riti magici senza rompere i coglioni. (oggi sono scontroso).

Nessuno può convertire nessuno? Certo è molto difficile usando le sole parole, ma usando massacri, roghi, guerre e terrorismo, è stato tutto molto più facile.
Credo di parlare a nome degli atei quando dico che nessuno di noi vuol fare proselitismo. Piacerebbe a tutti un mondo governato dalla ragione, ma come vedi nessuno è mai stato ucciso in nome dell'ateismo.
Facciamo conto tu tifi l'inter e il tuo amico la juve. Per quale motivo dovresti convincerlo a tutti i costi a tifare inter? A te cosa cambierebbe?

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da BestBeast il Lun 5 Mar - 13:42

Il tuo ridicolo modo per mettere zizzania non funziona neanche all'asilo delle suore ove credo tu ti sia formata.
Per la cronaca, all'affermazione di SabryxDxD, la quale asseriva che anche noi a volte proviamo a fare proselitismo, consigliando di fare autoanalisi a tal proposito, le rispondevo invece che per i razionalisti, l'idea di convertire un pazzo credente equivale all'insana velleità di far cambiare squadra ad un tifoso avversario. Era chiarissimo, solo tu potevi travisare. Forse mi sbaglio sul tuo conto, non lo fai di proposito, è proprio che non le capisci, è un altro limite.

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da jessica il Lun 5 Mar - 13:57

BestBeast ha scritto:Il tuo ridicolo modo per mettere zizzania non funziona neanche all'asilo delle suore ove credo tu ti sia formata.
Per la cronaca, all'affermazione di SabryxDxD, la quale asseriva che anche noi a volte proviamo a fare proselitismo, consigliando di fare autoanalisi a tal proposito, le rispondevo invece che per i razionalisti, l'idea di convertire un pazzo credente equivale all'insana velleità di far cambiare squadra ad un tifoso avversario. Era chiarissimo, solo tu potevi travisare. Forse mi sbaglio sul tuo conto, non lo fai di proposito, è proprio che non le capisci, è un altro limite.
e via di mondi paralleli!
chi è che non capisce??? forse non ti avrebbe fatto male imparare a leggere, anche se dalle suore. non ho travisato proprio nulla. è esattamente a quella affermazione che ho risposto, intendendola esattamente così come l'hai spiegata.
se poi raspa la considera una minchiata (ma tranquillo, non è un giudizio di merito, probabilmente lo ha fatto solo perchè ha pensato che il paragone l'avessi fatto io) che colpa ne ho? semino zizzania perchè gli dico di venire a dire a te che il paragone è una minchiata, visto che l'hai fatto tu?

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da BestBeast il Lun 5 Mar - 14:07

Credi in entità sovrannaturali che ti osservano moltiplicando pesci e facendo miracoli e parli di mondi paralleli a me? ahahah ahahahahahah
Ripeto, credo di parlare a nome degli atei quando dico che l'idea di poter convertire un credente equivale all'idea di riuscire a convertire un tifoso della squadra opposta. Di fatto impossibile, poichè la fede calcistica non si basa su razionalità, è appunto fede. Continua ad essere chiarissimo.

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da jessica il Lun 5 Mar - 14:14

BestBeast ha scritto:Credi in entità sovrannaturali che ti osservano moltiplicando pesci e facendo miracoli e parli di mondi paralleli a me? ahahah
se parli di cose che non esistono, in effetti non vedo molta differenza tra quello che stai dicendo e divinità moltiplicatrici di pesci.


Ripeto, credo di parlare a nome degli atei quando dico che l'idea di poter convertire un credente equivale all'idea di riuscire a convertire un tifoso della squadra opposta. Di fatto impossibile, poichè la fede calcistica non si basa su razionalità, è appunto fede. Continua ad essere chiarissimo.
è chiarissimo infatti, e fin dalla prima volta che l'hai scritto. forse a te non è ancora chiarissimo che ho capito quello che intendevi dire.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da BestBeast il Lun 5 Mar - 14:30

C'è differenza tra parlare di cose che non esistono e credere in cose che non esistono. E' netta, esattamente divisa da una inferriata, gli uni stanno dentro, gli altri stanno fuori. E' chiaro che hai ed avevi capito, chiunque abbia un qi misurabile ne sarebbe convenuto, il fatto è che hai subdolamente usato l'apparente incomprensione di rasputin (ammesso che di incomprensione si tratti) per invalidare di riflesso quel mio esempio, liquidandolo con un rapido "Si, è una cazzata e mi dissocio, vai a chiedere spiegazioni all'autore se ti interessano le pazzie", mentre invece potevi spiegargli il senso tu, visto che lo avevi già capito.
Ti risparmio la digitazione: persone o cose ivi elencate fanno parte del "mondo parallelo".

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da jessica il Lun 5 Mar - 14:51

BestBeast ha scritto:C'è differenza tra parlare di cose che non esistono e credere in cose che non esistono. E' netta, esattamente divisa da una inferriata, gli uni stanno dentro, gli altri stanno fuori. E' chiaro che hai ed avevi capito, chiunque abbia un qi misurabile ne sarebbe convenuto, il fatto è che hai subdolamente usato l'apparente incomprensione di rasputin (ammesso che di incomprensione si tratti) per invalidare di riflesso quel mio esempio, liquidandolo con un rapido "Si, è una cazzata e mi dissocio, vai a chiedere spiegazioni all'autore se ti interessano le pazzie", mentre invece potevi spiegargli il senso tu, visto che lo avevi già capito.
Ti risparmio la digitazione: persone o cose ivi elencate fanno parte del "mondo parallelo".
come ho già provato a dirti, io non ho cercato di invalidare un accidente. era una tua opinione e io ho risposto con la mia opinione: secondo me, il ritenere che l'azione di un credente corrisponda ad abusi vari è una motivazione sufficiente a cercare di convertirlo.

io infatti, se ritenessi il battesimo "quello che ha scritto rasputin", cercherei di convincere chiunque a non battezzare i suoi figli.
invece lo ritengo un po'd'acqua versata sul culetto, pertanto per me possono continuare a fare quello che credono.

per quel che riguarda le spiegazioni al rusp di cui parli, mi pare di avergliene fornite fin troppe. evidentemente non è interessato a capire quello che volevo dire. avendo bollato come minchiata il paragone io ho risposto nell'unico modo sensato: non so che dirti, pigliatela con chi l'ha fatto.

probabilmente, se ti degnassi di leggere quello che scrivo senza attribuire significati diversi da quello che le parole dicono, solo perchè nel mio profilo non vedi spiccare un 70/70, avresti potuto evitare tutta questa sterile polemica.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da SergioAD il Lun 5 Mar - 16:08

Approfitto di questo momento per intromettermi un po' sul merito, citando una mia risposta ad un creazionista che probabilmente non ha voluto rispondermi, in quel caso evidentemente la sua era una provocazione mentre io che vivo in tanti posti diversi mi sento forse più libero di accettare i "diversi" (brutta parola ma non ne trovo una migliore).

SergioAD ha scritto:
ConfidoinTe ha scritto:
Rasputin ha scritto:Come da titolo.

Io penso di no, perché mi sembra assurdo fondare diritti umani su cose inesistenti e dannose.

ahahahahh.. scusa ma questa è davvero buffa!
non so a che punto è arrivata la discussione, io ho letto solo la prima domanda..
Solo per il fatto che tu inserisci nella domanda la parola "libertà" la risposta viene da sola..
Che disturbo ne deriva nella tua vita dal fatto che io credo in Dio? se non un bene.. visto che ogni giorno prego anche per te..??
lol!

Ferma un attimo.

I primi tre sacramenti battesimo, confirmazione e comunione vengono imposti ai bambini. Sono degli esorcismi, in caso potresti approfondire se ti va. Con un piccolo sforzo potremmo vedere le differenze e le comunalità con la circoncisione e l'infibulazione.

Non si tratta di negare la libertà ma di essere coscienti e di poter scegliere. Gli antiabortisti si muovono sulla base degli stessi principi di libera scelta sull'embrione che è una speranza di nascita. Il condizionamento ambientale in tenera età è molto potente.

Allora ci sarà un momento dove l'uomo vorrà essere certo di vivere in un vero secolarismo occidentale.

Sono contento se c'è qualcuno che prega per gli altri purché si dica che è alla loro insaputa oppure senza la loro approvazione. Quello che per te appare una grazia per altri potrebbe essere una provocazione.

A me invece fa piacere davvero e sono contento se lo fai. Se mi dici quando lo fai proverò ad avere un pensiero positivo nei tuoi confronti!
afro

Si tratta delle famose radici, quelle del condizionamento ambientale... in Etiopia mi ricordo che si tatuavano la croce sulla fronte oppure sul mento.

Sono usi e costumi, ritualità che ai figli di creazionisti probabilmente si crede giusto sia fatto sulla base della tradizione ma ai figli di una nazione secolare anche con radici cristiane o di qualunque altra religione dovrebbe avvenire con la maggiore età - per evitare che si sentano "esorcizzati" ingiustamente o forzatamente.

Esagero per cambiare il punto di vista.

La mutilazione genitale femminile era praticata dai musulmani ma anche dai cristiani, animisti, atei ed ebrei (anche se solo dai Fellashas che abitano in prossimità del Gondar in Etiopia). Vi assicuro che da qui le mamme cristiane se vanno via DEVONO lasciare i loro figli ai padri perché le leggi dello stato e della religione coincidono. Le religioni abramitiche sono patriarcali.

Finisco. Io mi ricordo lo schiaffo della confermazione (la cresima) in cui il vescovo Mechitarista ordinava al diavolo di andare via e chiedeva a me se rinunciavo a lui, il diavolo... io avevo creduto a quello che diceva quel vecchio ed oggi i papi ogni tanto dicono ai fedeli che il demonio esiste... ricorderete che alcuni anni fa i film così erano vietati ai minori di 14 anni - il battesimo non è una festa normale è un esorcismo, di un peccato che ci ha fatto essere quello che siamo e che per nessuna ragione al mondo rinunceremo. Nessuno tornerebbe in quel paradiso dopo aver conquistato il nostro mondo anche se abbiamo una lunga strada da fare per migliorarlo.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da Rasputin il Mar 6 Mar - 8:24

jessica ha scritto:
Rasputin ha scritto:Il paragone tra l'amministrare cerimonie sciamaniche a minori e tifare o meno per una squadra è la solita minchiata.
dillo a bestbeast non a me, è lui che ha fatto il paragone, io ho solo risposto motivando.
btw, vista la risposta che hai dato, se non capisci il senso non letterale delle affermazioni mi sa che hai un pesante problema di comprensione. sarà deformazione professionale.

Jessi io mi astengo dal fare esegesi su quello che leggo. Senso letterale o no, ci si può spiegare chiaramante o meno, allora dimmi di quali affermazioni io non avrei capito il senso letterale e quale sarebbe quest'ultimo.

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49534
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da Stany il Mar 6 Mar - 9:14

Rasputin ha scritto:Come da titolo.

Io penso di no, perché mi sembra assurdo fondare diritti umani su cose inesistenti e dannose.

La religione, per quanto possano dire e predicare i preti, che nel mantenere il loro stato e condizione hanno i loro interessi, non solo "spirituali, è un bisogno indotto. Insomma, se appena nato, i miei genitori mi rinchiudono in una stanza dalle pareti color rosa, ed io, durante tutta la mia vita non ne esco, come posso io non finire per concludere - ammesso che di quel mio modo di esistere io abbia coscienza - che quella in cui vivo, cioè la stanza rosa, è tutta la realtà che io posso vedere, in cui possono vivere e anche morire? Purtroppo, è ciò che accade ai cosiddetti credenti, essi non riescono ad accorgersi che la realtà, quella in cui vivono (la stanza rosa) e che è da essi percepita, è quella che alla fine li opprime, che causa loro condizionamenti e disagi inconsci, perché le religioni non favoriscono la razionalità, ma questa è ostinatamente bandita (vedi processi inquisitivi, condanne al rogo, scomuniche ed altre corbellerie della stessa specie e sostanza!), dopo essere stata battezzata come peccato d'orgoglio, peccato che, dopo morto, in un fantastio (in quanto creato dalla fantasia umana) aldilà, iddio ti farà pagare, magari buttandoti a testa in giù nel fuoco della Geena! Siate razionali, abituatevi a chiedere a chiunque vi si presenti e vi esponga tesi o anche merce da comprare, le prove della bontà di queste e dell'esistenza di eventuali dei o demoni, di cui loro, gli imbonitori, vi parlano! Basta leggere la storia, per capire che la chiesa ha sempre proibito o ostacolato in ogni modo, una cultura che non fosse stata immersa e cotta nell'olio della dogmatica che da duemila anni professa, senza mai fornirci le prove; d'altronde, come potrebbe fare, se non si possono in alcun modo addurre prove di ciò che non esiste? Uno dei motivi della rivolta di Lutero era che la gente potesse avere la facoltà di leggere la bibbia senza l'intermediazione del prete e che potesse capirci ciò che il suo sentimento le suggeriva, poiché iddio l'avrebbe ispirata nel modo giusto, contrariamente a quanto era usa fare la chiesa, che proibiva severamente che ognuno potesse leggere la bibbia, senza che un prete non si fosse posto come giusto intemediario fra essa e la giusta intepretazione di quella, in accordo con dogmi, stabiliti per l'eternità, pur sapendo che la realtà è un affare che è sempre in un continuo divenire, come dicevano, già alcuni millenni fa, gli antichi filosofi greci, con buona pace dell"intellighentzia" cristiano-cattolica! Mes saluations à tous!







che questa loro condizione è quella degli schiavi insipienti che non sanno di esserlo e che riesocno enanche da imamignare cje òaò rp òvota può esser amche qualc0saltro, al do uforipuà diarre per tutta la vita e in taek tat pococnio mriennorirre? onesco da quella stain queya sdtanz ci vio ermenetemete, alalviorn mi convinecero: 1) xche 'unica realtà è auella eelal mai stazna rosa, ") che non

Stany

Maschile Numero di messaggi : 2
Età : 79
Località : Veneto
Occupazione/Hobby : Rentner/pensionato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.03.12

http://www-giornalismotelevisvo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da Rasputin il Mar 6 Mar - 9:20

Stany ha scritto:
che questa loro condizione è quella degli schiavi insipienti che non sanno di esserlo e che riesocno enanche da imamignare cje òaò rp òvota può esser amche qualc0saltro, al do uforipuà diarre per tutta la vita e in taek tat pococnio mriennorirre? onesco da quella stain queya sdtanz ci vio ermenetemete, alalviorn mi convinecero: 1) xche 'unica realtà è auella eelal mai stazna rosa, ") che non

Benvenuta/o!

Ehm, hai dato dell'LSD alla tastiera? boxed

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49534
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da jessica il Mar 6 Mar - 9:52

Rasputin ha scritto:Jessi io mi astengo dal fare esegesi su quello che leggo. Senso letterale o no, ci si può spiegare chiaramante o meno, allora dimmi di quali affermazioni io non avrei capito il senso letterale e quale sarebbe quest'ultimo.
guarda, secondo me i paragoni, nei limiti dell'esempio disponibile, sono un ottimo metodo per spiegare il concetto che sta alla base del ragionamento, ma comunque, anche a te non piacessero, ti ripeto che in questo caso il paragone non l'ho fatto io.
qui nessuno accomuna il calcio alla messa, lui semplicemente dice che, come per un tifoso ha poco senso cercare di convertirne un altro, così un ateo non ha interesse a rompere il cazzo con proselitismi di sorta. (tra l'altro ho detto che hai capito solo il senso letterale e non quello che si sosteneva, non viceversa).
ma lasciamo perdere il pallone, la discussione mi sembra di una semplicità incredibile:
best dice che per lui un ateo non ha motivi di convertire un credente.
io ho risposto che se credessi che il credente abusasse o circonvienisse i bambini durante il battesimo, questo sarebbe da solo un buonissimo motivo per cercare di convertirlo.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da Rasputin il Mar 6 Mar - 10:00

jessica ha scritto:
Rasputin ha scritto:Jessi io mi astengo dal fare esegesi su quello che leggo. Senso letterale o no, ci si può spiegare chiaramante o meno, allora dimmi di quali affermazioni io non avrei capito il senso letterale e quale sarebbe quest'ultimo.
guarda, secondo me i paragoni, nei limiti dell'esempio disponibile, sono un ottimo metodo per spiegare il concetto che sta alla base del ragionamento, ma comunque, anche a te non piacessero, ti ripeto che in questo caso il paragone non l'ho fatto io.
qui nessuno accomuna il calcio alla messa, lui semplicemente dice che, come per un tifoso ha poco senso cercare di convertirne un altro, così un ateo non ha interesse a rompere il cazzo con proselitismi di sorta. (tra l'altro ho detto che hai capito solo il senso letterale e non quello che si sosteneva, non viceversa).
ma lasciamo perdere il pallone, la discussione mi sembra di una semplicità incredibile:
best dice che per lui un ateo non ha motivi di convertire un credente.
io ho risposto che se credessi che il credente abusasse o circonvienisse i bambini durante il battesimo, questo sarebbe da solo un buonissimo motivo per cercare di convertirlo.

Ok adesso ho capito e forse stiamo trovando un punto d'incontro anche se io non userei il verbo "Convertire", che presuppone a mio parere un passaggio da una fede a un'altra e non da uno stato di disturbo cognitivo indotto a quello di normalità.

Al grassettato trovo ottima questa risposta, che non mi stancherò mai di citare:

"Mi sono sempre considerato un ateo tranquillo, perché l’ateismo come militanza pubblica mi sembrava qualcosa di inutile, ma ora sto cambiando idea. Alle insolenze reazionarie della Chiesa Cattolica bisogna rispondere con l’insolenza dell’intelligenza viva, del buon senso, della parola responsabile. Non possiamo permettere che la verità venga offesa ogni giorno dai presunti rappresentanti di Dio in Terra ai quali, in realtà, interessa solo il potere".

Josè Saramago, Premio Nobel per la Letteratura 1998.

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49534
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da jessica il Mar 6 Mar - 10:30

si, ma il punto di incontro l'avresti trovato 3 secondi dopo aver letto il primo intervento se non fossi partito con castelli in aria sulle motivazioni missionaristiche della sottoscritta e avessi letto quello che avevo scritto e non quello che pensavi che avrei potuto dire.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La libertà di religione è un diritto umano?

Messaggio Da Rasputin il Mar 6 Mar - 13:07

jessica ha scritto:si, ma il punto di incontro l'avresti trovato 3 secondi dopo aver letto il primo intervento se non fossi partito con castelli in aria sulle motivazioni missionaristiche della sottoscritta e avessi letto quello che avevo scritto e non quello che pensavi che avrei potuto dire.

È possibile che la tua, ehm, poca chiarezza e capacitá di sintesi, unite ai pregiudizi (Miei, lo ammetto) dovuti all'esperienza fatta in passate discussioni (Con te) siano quantomeno parzialmente le cause?

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49534
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 31 di 34 Precedente  1 ... 17 ... 30, 31, 32, 33, 34  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum