Siti bloccati dalla censura

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da oddvod56 il Gio 19 Gen - 21:57

ragazzi oggi controllando su facebook leggo un messaggio di un gruppo a cui sono inscritto che dice che megaupload e altri siti sono stati bloccati dalla censura e con profondo orrore ho constatato che si i siti sono tutti bloccati, megavideo, megaupload e altri siti di file hosting sono tutti bloccati
io dico che è una cosa inaccettabile , internet era fino a mo libero da queste pagliacciate delle multinazionali adesso non più dove andremo a finire?? mad.. mad..
avatar
oddvod56
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1725
Età : 22
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da teto il Gio 19 Gen - 22:25

megaupload, megavideo e molti siti di file hosting sono stati fatti chiudere non per la censura ma per le violazioni dei copyright
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 25
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da chef75 il Gio 19 Gen - 23:08

teto ha scritto:megaupload, megavideo e molti siti di file hosting sono stati fatti chiudere non per la censura ma per le violazioni dei copyright


Quando?? fino a pochi minuti fa un amico di un conoscente di un mio cuggino stava scaricando.

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante e inguaribile.
Carlo M. Cipolla

E>en
avatar
chef75
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 7690
Età : 42
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : Casalinghe italiane.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da teto il Gio 19 Gen - 23:19

chef75 ha scritto:
teto ha scritto:megaupload, megavideo e molti siti di file hosting sono stati fatti chiudere non per la censura ma per le violazioni dei copyright


Quando?? fino a pochi minuti fa un amico di un conoscente di un mio cuggino stava scaricando.

1 ora fa circa, megavideo e magupload, gli altri non so, forse a breve
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 25
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da chef75 il Gio 19 Gen - 23:27

teto ha scritto:
chef75 ha scritto:
teto ha scritto:megaupload, megavideo e molti siti di file hosting sono stati fatti chiudere non per la censura ma per le violazioni dei copyright


Quando?? fino a pochi minuti fa un amico di un conoscente di un mio cuggino stava scaricando.

1 ora fa circa, megavideo e magupload, gli altri non so, forse a breve

Controllai...robinfilm funziona,megaupload non va ma gli altri si.

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante e inguaribile.
Carlo M. Cipolla

E>en
avatar
chef75
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 7690
Età : 42
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : Casalinghe italiane.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da SergioAD il Ven 20 Gen - 3:47

La FBI chiude Megaupload e Megavideo

Offensiva degli hacker contro il governo


Arrestato il fondatore, rischia 50 anni. Si tratta dei più popolari archivi di film e musica online, spesso usati per diffondere materiale protetto da copyright. In manette Kim Schmitz e altre tre persone, gli indagati in totale sono sette. I pirati attaccano il sito della giustizia Usa, dell'Universal, della Riaa e del Mpaa.

Il "cyberlocker" che consente l'archiviazione di file grandi da condividere in via riservata con altre persone. Diviene illegale quando vengono caricati file protetti da copyright e poi diffusi i link per scaricarli su forum e blog, mettendo in piedi un giro di contenuti pirata. Megaupload guadagna vendendo pubblicità sulle sue pagine e facendosi pagare da gli utenti che vogliano scaricare più di un certo numero di file a velocità più elevata.

Il Dipartimento di Giustizia USA, che ha fatto arrestare in Nuova Zelanda il fondatore del sito Kim Schmitzlo lo accusa di aver riprodotto e distribuito illegalmente su larga scala copie illegali di materiale protetto da copyright, tra cui film - anche prima dell'arrivo in sala - musica, programmi televisivi, libri elettronici e software. Le accuse nei confronti degli indagati sono pesanti: associazione a delinquere finalizzata all'estorsione, al riciclaggio e alla violazione del diritto d'autore. Rischiano oltre 50 anni di prigione ciascuno.
________________________________________________________________________

Mi indignano gli investimenti sull'immagine, la promozione, la pubblicità che aumentano i costi di produzione e pertanto anche di vendita riducendo l'accesso al prodotto culturale e artistico relativamente a pochi.

Adesso invece di fare della pirateria bisogna regolamentare questi monopoli oppure contrastarli con degli open source come accadde con Linux e anche qui si tratta di concepire un mondo dove tutti vivono pienamente.

Siamo alle solite. Il sistema prima consentiva la pirateria perché i costi rientravano lo stesso compresi gli indici e la fama. Adesso questa severità potrebbe essere giusta ma il sistema è sbagliato, come ho detto sopra.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da Ospite il Ven 20 Gen - 9:15


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da chef75 il Ven 20 Gen - 9:26




Fux linki il disinformatico

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante e inguaribile.
Carlo M. Cipolla

E>en
avatar
chef75
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 7690
Età : 42
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : Casalinghe italiane.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da AteoCorporation il Ven 20 Gen - 9:42

No...e adesso come farò a guardare gli anime subbati dai fan che in Italia non si trovano nemmeno?

avatar
AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da oddvod56 il Ven 20 Gen - 9:44

c'è sempre rapidshare
avatar
oddvod56
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1725
Età : 22
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da AteoCorporation il Ven 20 Gen - 9:57

oddvod56 ha scritto:c'è sempre rapidshare

Si ma a parte il fatto che ci vuole più tempo per scaricare e bisogna aspettare un certo periodo di tempo se non hai un account premium, la maggioranza degli anime subbati si trovavano su Megavideo, il vero punto di riferimento era quello.

avatar
AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 28
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da SergioAD il Ven 20 Gen - 10:04

Altissimo forse distingue il cinema dalla cultura ovvero siccome il cinema segue la legge del mercato voglio dire lo fa cadere nell'ambito del prodotto di consumo usa e getta in cui i produttori investono unicamente allo scopo di lucro.

Il mercato libero è roba della globalizzazione di Thatcher/Reagan ed è iniziato quando hanno costretto Gorbaciov ad abbattere "quel muro" ma senza controllo ecco cosa è successo. Lo dicevo sopra ma Altissimo nell'articolo che del link allegato sopra sembra ragionare solo sugli investimenti sacrosanti - io immagino che le sale cinematografiche si ridurranno ancora, una volta erano teatri immensi oggi sembrano sale da essai (cineforum). Deve cambiare il sistema.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da idRon il Ven 20 Gen - 11:01

oddvod56 ha scritto:ragazzi oggi controllando su facebook leggo un messaggio di un gruppo a cui sono inscritto che dice che megaupload e altri siti sono stati bloccati dalla censura e con profondo orrore ho constatato che si i siti sono tutti bloccati, megavideo, megaupload e altri siti di file hosting sono tutti bloccati
io dico che è una cosa inaccettabile , internet era fino a mo libero da queste pagliacciate delle multinazionali adesso non più dove andremo a finire??

Bastardi!
avatar
idRon
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 222
Età : 31
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 10.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da SergioAD il Ven 20 Gen - 11:21

Io ho risposto. Non l'avevo postato qui perché l'ultima volta sembrava inutile ed ho pensato di non coinvolgervi. Comunque questa è la mail che ho ricevuto dalla solita avaaz.

Cari amici,

Oggi potrebbe essere il giorno in cui salviamo la libertà di internet. Abbiamo fatto fare sia alla Casa Bianca che al Congresso americano dietrofront. L'oscuramento di Wikipedia ha sbattuto le leggi americane censorie sulle prime pagine di tutti i giornali. Oggi ci troviamo davanti a un punto di svolta: affossiamo questa legge una volta per tutte. Clicca sotto per firmare la petizione:


Oggi potrebbe essere il giorno in cui salviamo la libertà di internet.

Il Congresso americano era sul punto di adottare una legge che avrebbe dato ai funzionari il potere di proibire l'accesso a qualunque sito internet in qualunque parte del mondo. Ma dopo che abbiamo consegnato la nostra petizione di 1 milione e 250 mila firme alla Casa Bianca, questa si è schierata contro la legge e con una pressione pubblica in ebollizione anche alcuni sostenitori della legge hanno cambiato posizione. La protesta guidata da Wikipedia ha sbattuto la protesta sulle prime pagine dei giornali.

Stiamo invertendo il corso di questa storia. Ma i poteri forti che spingono per la censura stanno facendo di tutto per mandare in porto la legge. Affondiamola oggi una volta per tutte: clicca per firmare questa petizione urgente per salvare internet e se hai già firmato manda email, telefona, usa Facebook e Twitter per farti sentire dal Congresso e dalle lobby. Poi inoltra questo messaggio a tutti:

http://www.avaaz.org/it/save_the_internet_action_center_b/?vl

Questa legge trasformerebbe gli Stati Uniti nel peggiore censore di internet al mondo, unendosi nelle classifiche a paesi come Cina e Iran. La legge per fermare la pirateria online (SOPA) e la legge per proteggere l'IP (PIPA) darebbero al governo americano il potere di bloccare chiunque di noi dall'accedere a siti come YouTube, Google o Facebook.

Siamo riusciti a far cambiare posizione alla Casa Bianca e ora la nostra campagna globale e la crescente pressione dell'opinione pubblica stanno costringendo il Congresso ad accantonare la legge. Lo scorso finesettimana il senatore Cardin, copromotore della legge, ha annunciato che voterà contro!

Solo pochi giorni fa ci dicevano che era impossibile fermare il complotto censorio delle multinazionali, ma ora siamo a un punto di svolta e potremmo portare a casa una vittoria mozzafiato! Fermiamo oggi la censura americana. Firma questa petizione urgente per salvare internet adesso e inoltrala a tutti:

http://www.avaaz.org/it/save_the_internet_action_center_b/?vl

Questa legge americana potrebbe calpestare le libertà di tutti noi. Ma se vinceremo dimostreremo che quando le persone si uniscono da tutte le parti del mondo sotto un'unica voce, insieme possiamo fermare l'abuso di potere ovunque. Siamo riusciti a portare questa legge davanti a un baratro: ora, se riusciremo ad aumentare le nostre voci oggi, potremo porre fine al più grande pericolo di censura su internet che il mondo abbia mai visto prima.

Con speranza,

Dalia, Ian, Alice, Ricken, Diego, David e il team di Avaaz

Fonti:

Limiti al web, il vicolo cieco della politica (La Stampa)
http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=9662

La dichiarazione della Casa Bianca - in inglese:
https://secure.avaaz.org/whitehouse_internet_statement

SOPA, il web fa cambiare idea ai senatori (Corriere della Sera):
http://www.corriere.it/esteri/12_gennaio_18/sopa-internet_40de3806-420f-11e1-9408-1d8705f8e70e.shtml

Web, Wikipedia e altri siti censurati contro la legge anti-pirateria (Reuters):
http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE80H05U20120118

Legge anti-pirateria, Murdoch contro Obama (TG1):
http://www.tg1.rai.it/dl/tg1/2010/articoli/ContentItem-8f4d3371-59f6-4a5a-b099-5338cafd0e20.html

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da teto il Ven 20 Gen - 14:43


allora hanno fatto bene a chiuderlo/mandarli in galera
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 25
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da idRon il Ven 20 Gen - 23:34



Testo del video:
A New Era Has Come, Anonymous is no longer playing nice, and we do not intend to ever play nice.

We
have seen you Corrupt our People, Corrupt our country and we will not
sit and watch while you allow bills such as SOPA and PIPA to be passed.

On
January 19, 2012 a popular sharing website named Megaupload was taken
down. We were not hesitant and reacted quickly. Remaining to our word,
we took down their main sources (??), MIAA and FBI are down.

Our
Power is too strong and soon they will have to listen to the people.
This is a time of action. We as a nation must come together and fight
the tyrants!

Do not sit and watch Do not sit and cheer! Use your powers.

Artists be creative, Singers be lyrical, writers spread our word! We will not be silenced!

We are Anonymous! We are legion! We do not Forgive! We do not forget! Expect Us!
avatar
idRon
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 222
Età : 31
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 10.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da idRon il Ven 20 Gen - 23:52

Mr.Webmaster ha scritto:
Anonymous vendica Megaupload: pubblicati in Rete i dati del capo dell'FBI

Oggi si apprende che la crew avrebbe alzato il tiro colpendo, di
fatto, i vertici dell'FBI. Alcuni membri di Anonymous, infatti,
avrebbero pubblicato in Rete i dati di Robert Muller, direttore
del Federal Bureau of Investigation, compresi alcuni indirizzi di casa
nonché dati personali della moglie e di altri familiari dell'alto
dirigente.

Altrettanto preoccupante è il comunicato diffuso dai ragazzi di
Anonymous, il quale lascerebbe presagire un periodo intenso per gli
esperti di sicurezza informatica. Le parole del gruppo, infatti, suonano
come una specie di dichiarazione di Guerra contro il governo USA reo, a
detta dei membri del team di hacker, di comprimere in modo
ingiustificabile la libertà dei cittadini e della Rete. Di seguito
alcuni passaggi del comunicato (tradotto in italiano):

Questo è un urgente richiamo d’allerta per tutte le persone degli
Stati Uniti. Il giorno che tutti noi stavamo aspettando è purtroppo
giunto. Gli Stati Uniti stanno censurando Internet. La nostra evidente
risposta è che non rimarremo seduti mentre ci vengono portati via i
nostri diritti da un governo al quale affidiamo la loro stessa tutela
(...) Questo è un richiamo per una protesta di grandezza mondiale sia su
internet che nella vita reale contro il potere (...) Noi siamo
Anonymous. Noi siamo una legione. Non perdoniamo la censura. Non
dimentichiamo la negazione dei nostri diritti come esseri umani liberi.
Questo è per il governo degli Stati Uniti. Dovevate aspettarvi la nostra
reazione.


Per chi fosse interessato l'intero comunicato è disponibile a questa pagina del sito del Corriere della Sera.
avatar
idRon
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 222
Età : 31
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 10.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da loonar il Ven 20 Gen - 23:58

Ma i proprietari di Megaupload sono dei mafiosi. Difenderli come "paladini della libertà" è assurdo.
Magari è solo arrivato il giorno in cui mettono in galera dei truffatori.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da SergioAD il Sab 21 Gen - 6:19

La difesa è schierata.

Avv. Ira Rothken, noto difensore nell'ambito della violazione del copyright, si appresta a difendere una delle più grandi piattaforme di hosting nel mondo che ha guai fino al collo.

Il fondatore di Megaupload, Kim Dotcom, è accusato di associazione a delinquere, riciclaggio di denaro e violazione di proprietà intellettuale.

Il governo USA contro l'impero dei cyberlocker.

Viacom Vs YouTube era una causa civile e vinse YouTube .

Quanto dissi prima e che riporto qui sotto è vero ed è la giusta osservazione di Darrow...

Mi indignano gli investimenti sull'immagine, la promozione, la pubblicità che aumentano i costi di produzione e pertanto anche di vendita riducendo l'accesso al prodotto culturale e artistico relativamente a pochi.

Adesso invece di fare della pirateria bisogna regolamentare questi monopoli oppure contrastarli con degli open source come accadde con Linux e anche qui si tratta di concepire un mondo dove tutti vivono pienamente.

Siamo alle solite. Il sistema prima consentiva la pirateria perché i costi rientravano lo stesso compresi gli indici e la fama. Adesso questa severità potrebbe essere giusta ma il sistema è sbagliato, come ho detto sopra.

E' stato costruito un impero basato sull'offerta consapevole di servizi di mediazione di materiale illegale, con costi praticamente nulli.


SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da *Valerio* il Sab 21 Gen - 8:58

Sapete come la penso su questa materia, qui avevo gia' detto la mia.

questi sono indifendibili...

http://www.hwupgrade.it/news/multimedia/megaupload-le-proprieta-del-fondatore_40356.html

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 44
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da Odis89 il Sab 21 Gen - 9:05

Sbaglio o la reazione degli Anonymous è stata alla chiusura di Megaupload, e non all'arresto del suo fondatore?
avatar
Odis89
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 727
Occupazione/Hobby : Putrefatto
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da *Valerio* il Sab 21 Gen - 9:13

Odis89 ha scritto:Sbaglio o la reazione degli Anonymous è stata alla chiusura di Megaupload, e non all'arresto del suo fondatore?

Io l'ho capita come te.

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 44
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da SergioAD il Sab 21 Gen - 9:31

Il sistema è sbagliato.

Se per sconfiggere una malattia un gruppo privato investe nella ricerca allora è normale che voglia i diritti d'autore altrimenti ha sbagliato investimento.

Questo è il principio su cui si basa la società oggi ed ho fatto un esempio importante perché anche questo è vero e così - vero per uno vero per tutti.

Se il sistema avesse previsto incentivi dello stato, sarebbe stato a favore dello stato sociale che è la bestia della libera impresa nell'ambito di alcuni precisi settori.

Un fuori tema per i pesi e le misure. Il governo ha colpito duramente milioni di lavoratori in due settimane ed ora ci sono continue mediazioni per colpire una minoranza.

Ecco.

"Faccio un illecito perché la tassazione è ingiusta".

E' opinabile ma se la dividi in 1) "Faccio un illecito" e 2) "la tassazione è ingiusta"

E' possibile combattere la tassazione ingiusta mentre, si combatte sempre l'illegalità.

Altrimenti resta la lotta all'illegalità - i poteri forti ed i regimi amano questa confusione.

Comunque il sistema è sbagliato e non so cos'è meglio relativamente ai diritti d'autore, brevetti, Nobel, etc... Sicuramente con una stato forte... mah

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da delfi68 il Sab 21 Gen - 9:54

..bypassare tramite google.ru..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Siti bloccati dalla censura

Messaggio Da loonar il Sab 21 Gen - 10:47

Ma si chiama davvero Kim Dotcom, cioè Kim.com? ahahahahahah
Ah! E' un nickname!
Si chiama Schmitz... che sia askhenazita? ahahahahahah ahahahahahah

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum