Pirati indiani

Pagina 6 di 20 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 13 ... 20  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da loonar il Mer 7 Mar - 23:04

gedeone ha scritto:
silvio ha scritto:Intanto una cosa mi sembra chiara, non contiamo un cazzo, non facciamo paura a nessuno.

L'unica è ricorrere alla Nato, agli alleati e coinvolgerli in qualche modo.

Interessante però è l'evoluzione di queste nazioni emergenti, sono sempre più coscienti della loro forza, industriale, militare, storicoculturale, nochè demografica, tanto da renderli antagonisti, senza troppi complessi.

potremmo farci prestare un esercito
E poi andare a invadere l'Afghanistan!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da silvio il Mer 7 Mar - 23:13

Io rivoglio l'abissinia e tripoli bel sol d'amore, se c'era Crispi vedevate !

http://www.trentoincina.it/mostrapost.php?id=315

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da gedeone il Mer 7 Mar - 23:40

Darrow ha scritto:
gedeone ha scritto:
silvio ha scritto:Intanto una cosa mi sembra chiara, non contiamo un cazzo, non facciamo paura a nessuno.

L'unica è ricorrere alla Nato, agli alleati e coinvolgerli in qualche modo.

Interessante però è l'evoluzione di queste nazioni emergenti, sono sempre più coscienti della loro forza, industriale, militare, storicoculturale, nochè demografica, tanto da renderli antagonisti, senza troppi complessi.

potremmo farci prestare un esercito
E poi andare a invadere l'Afghanistan!

ma no. attacchiamo direttamente l'India.
avremo il thè a basso prezzo

gedeone
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1353
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da paolo1951 il Gio 8 Mar - 15:56

gedeone ha scritto:
Darrow ha scritto:
gedeone ha scritto:
silvio ha scritto:Intanto una cosa mi sembra chiara, non contiamo un cazzo, non facciamo paura a nessuno.

L'unica è ricorrere alla Nato, agli alleati e coinvolgerli in qualche modo.

Interessante però è l'evoluzione di queste nazioni emergenti, sono sempre più coscienti della loro forza, industriale, militare, storicoculturale, nochè demografica, tanto da renderli antagonisti, senza troppi complessi.

potremmo farci prestare un esercito
E poi andare a invadere l'Afghanistan!

ma no. attacchiamo direttamente l'India.
avremo il thè a basso prezzo
Appunto coinvolgere la NATO... è vero la nato non è coinvolta, perché la cosa avviene fuori della sua zona di competenza... ma, nemmeno Afganistan e Iraq sono in zone di competenza Nato!
Quello che oggi capita all'Italia, può domani capitare a qualcun altro...
E' vero che l'India è già per l'Italia economicamente più importante del "prestigio nazionale", e quindi a maggior ragione lo è per i nostri alleati non coinvolti nella vicenda... ma alla lunga, una simile politica potrebbe essere ben miope anche sotto il profilo degli "interessi economici"!!!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da paolo1951 il Gio 8 Mar - 16:06

silvio ha scritto:Intanto una cosa mi sembra chiara, non contiamo un cazzo, non facciamo paura a nessuno.

L'unica è ricorrere alla Nato, agli alleati e coinvolgerli in qualche modo.

Interessante però è l'evoluzione di queste nazioni emergenti, sono sempre più coscienti della loro forza, industriale, militare, storicoculturale, nochè demografica, tanto da renderli antagonisti, senza troppi complessi.
quoto..
... ma proprio per questo vale quanto detto prima!
Noi Europei, o se preferisci noi occidentali, dobbiamo finalmente deciderci a liberarci dei "sensi di colpa" che ci ha lasciato in eredità il colonialismo.
Questi sensi di colpa non ci rendono "migliori" ma solo più deboli e incapaci di agire.
E' come nel calcio, un arbitro che ha dato un rigore inesistente ad una squadra, tende inevitabilmente a regalarne uno anche all'altra... ma il secondo errore non compensa anzi si somma al primo!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da loonar il Gio 8 Mar - 18:07

paolo1951 ha scritto:
silvio ha scritto:Intanto una cosa mi sembra chiara, non contiamo un cazzo, non facciamo paura a nessuno.

L'unica è ricorrere alla Nato, agli alleati e coinvolgerli in qualche modo.

Interessante però è l'evoluzione di queste nazioni emergenti, sono sempre più coscienti della loro forza, industriale, militare, storicoculturale, nochè demografica, tanto da renderli antagonisti, senza troppi complessi.
quoto..
... ma proprio per questo vale quanto detto prima!
Noi Europei, o se preferisci noi occidentali, dobbiamo finalmente deciderci a liberarci dei "sensi di colpa" che ci ha lasciato in eredità il colonialismo.
Questi sensi di colpa non ci rendono "migliori" ma solo più deboli e incapaci di agire.
E' come nel calcio, un arbitro che ha dato un rigore inesistente ad una squadra, tende inevitabilmente a regalarne uno anche all'altra... ma il secondo errore non compensa anzi si somma al primo!
Quindi che tipo di politica estera proponi?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da alec il Gio 8 Mar - 18:38

come quella casalinga:

(ilfattoquotidiano) di Stefano Corradino

Qualcuno ricorda il video de “le Iene” di qualche mese fa sul caso di Giuseppe Uva, il giovane di Varese morto in ospedale dopo essere stato fermato dai carabinieri, caricato a forza su una camionetta e portato in caserma?

Era la notte tra il 14 e il 15 giugno 2008. Insieme a lui c’era un suo amico, Alberto Biggiogero.“Avevamo bevuto”, racconta alla trasmissione su Italia1. “Mettemmo le transenne in mezzo alla strada. Una bravata”. Li portano via, li mettono in due stanze diverse. Alberto sente le grida di Giuseppe nell’altra stanza. Chiama il 118. La telefonata viene registrata. Chiede aiuto. Poi sono gli stessi carabinieri a chiamare i sanitari e richiedono il trattamento sanitario obbligatorio per Uva.

Giuseppe muore in ospedale dopo essere rimasto oltre tre ore in caserma. Sotto processo è un medico accusato di avergli somministrato un farmaco che avrebbe fatto reazione con l’alcool che aveva in corpo.La sorella Lucia non è affatto convinta di questa ricostruzione. Tutt’altro. “Era pieno di lividi”, afferma. “Aveva bruciature di sigaretta dietro il collo e i testicoli tumefatti”. “Mi hanno spiegato che Pino ha dato in escandescenze, che è andato a sbattere contro i muri, ma quelle ferite non si spiegano così”. “Giuseppe – rivela la sorella – aveva anche sangue nell’ano”.

Polizia e carabinieri di Varese denunciano sia la sorella Lucia che il giornalista de “Le Iene”. L’accusa è diffamazione, per aver affermato che il fratello era stato violentato in caserma.

Ieri, dopo quasi quattro anni, nel palazzo di Giustizia di Varese, nel corso del dibattimento sulla morte di Giuseppe Uva, è stato ascoltato il perito del tribunale. Secondo la sua deposizione, all’altezza del cavallo dei pantaloni indossati da Uva c’era una grossa macchia di sangue, composta da cellule di origine anale. A renderlo noto è Luigi Manconi, presidente di “A Buon Diritto”, associazione nata nel 2001 per difendere alcuni diritti riconosciuti dalla Costituzione ma non adeguatamente tutelati.

Sorgono spontanee alcune domande:- Ora anche il perito del tribunale verrà denunciato?- Cosa è accaduto realmente quella notte nella caserma di via Saffi?- Chi ha cercato di ostacolare la ricerca della verità?- A quale altra prova di forza deve essere sottoposta una famiglia che dopo aver visto il corpo senza vita, livido e tumefatto del proprio figlio o fratello, deve far fronte ad un’ipotesi altrettanto straziante, ovvero la violenza sessuale?- Perchè ci sono voluti quattro anni per ascoltare la testimonianza dell’esperto di medicina legale?- “Vittime di Stato” hanno dichiarato i familiari di Cucchi, Aldrovandi e Bianzino che come Uva hanno visto morire i loro cari in circostanze non così diverse. Perchè lo Stato non li smentisce?- Perchè non si adopera con tutti i mezzi alla ricerca della verità?- Perchè neanche un plastico per raccontare la loro storia?- Perché siamo il Paese delle stragi e dei delitti impuniti e qualcuno continua a chiamarle tragiche fatalità o a coprire i responsabili?

Perchè?

alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 20.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da gedeone il Gio 8 Mar - 18:45

Spezziamo le reni all'India.
Con una manovra a tenaglia ( Annibale insegna ) invadiamo l'India passando dal Tibet a nord e dal bangladesh a est.
nel frattempo, una imponente flotta bloccherà Calcutta e Bombay .
Un ultimo contingente scenderà lungo la valle dell'Indo , raggiungendo rapidamente New Dheli.
A quel punto , dovrebbe essere fatta

gedeone
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1353
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da alec il Gio 8 Mar - 18:57

no, a quel punto dovresti ancora arrivare in kerala

alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 20.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da paolo1951 il Gio 8 Mar - 19:14

Darrow ha scritto:... Quindi che tipo di politica estera proponi?
Mah ... per cominciare facciamo contenti i "pacifisti nostrani"... diciamo a mister Obama che in base alla nostra Santissima Costituzione non ce la sentiamo più di rimanere in Afghanistan... e in tanti altri "tranquilli" posticini dove la presenza di truppe italiane fa molto comodo agli USA e alla Nato!
Idem comportiamoci anche con i nostri partner europei... e facciamo sapere che certi sacrifici in nome del bene comune... non ce la sentiamo più di imporli al nostro "popolo"...
E quando avremo le spalle ben coperte... allora iniziamo pure ad andarci giù molto "duro"... con l'India!
Che so qualche manovra navale nell'Oceano indiano, qualche controllo a navi indiane "sospette"... ma soprattutto minacce economiche, noi abbiamo certo bisogno delle commesse che ci arrivano dall'India, ma anche e ancor più l'india ha bisogno di vendere all'Italia.
Certo che finché l'India può ragionevolmente pensare che l'Italia sia isolata... che quello che non compriamo o vendiamo noi, glielo compreranno o venderanno altri stati europei... abbiamo ben poche cartucce nei nostri fucili.

PS: in realtà nessuno di noi sa come si stia effettivamente muovendo il nostro governo... certe cosa quando si fanno non si dicono... quello che mi preoccupa è la posizione della nostra "opinione pubblica", dei media... che voi mi dite asserviti al governo, ma invece a me sembrano svolgere il ruolo di "quinta colonna" all'interno del paese.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da paolo1951 il Gio 8 Mar - 19:23

alec ha scritto:no, a quel punto dovresti ancora arrivare in kerala
Ma chi ci vuole andare a Kerala!
Siamo mica scemi... spero!
Semmai iniziamo a dire che i tour in India sono vivamente sconsigliati, che la Farnesina invita tutti gli Italiani in India ad lasciare il paese... a far chiudere i call-center che telefonano dall'India, spostiamoli in Pakistan!
... giusto rivediamo i nostri legami, i nostri interessi con il governo di Islamabad... fa un po' schifo, lo so .... ma a guardare bene, forse... e anche la Cina, non mi sembra poi così amica dell'India!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da loonar il Gio 8 Mar - 19:29

paolo1951 ha scritto:
Darrow ha scritto:... Quindi che tipo di politica estera proponi?
Mah ... per cominciare facciamo contenti i "pacifisti nostrani"... diciamo a mister Obama che in base alla nostra Santissima Costituzione non ce la sentiamo più di rimanere in Afghanistan... e in tanti altri "tranquilli" posticini dove la presenza di truppe italiane fa molto comodo agli USA e alla Nato!
Idem comportiamoci anche con i nostri partner europei... e facciamo sapere che certi sacrifici in nome del bene comune... non ce la sentiamo più di imporli al nostro "popolo"...
E quando avremo le spalle ben coperte... allora iniziamo pure ad andarci giù molto "duro"... con l'India!
Che so qualche manovra navale nell'Oceano indiano, qualche controllo a navi indiane "sospette"... ma soprattutto minacce economiche, noi abbiamo certo bisogno delle commesse che ci arrivano dall'India, ma anche e ancor più l'india ha bisogno di vendere all'Italia.
Certo che finché l'India può ragionevolmente pensare che l'Italia sia isolata... che quello che non compriamo o vendiamo noi, glielo compreranno o venderanno altri stati europei... abbiamo ben poche cartucce nei nostri fucili.

PS: in realtà nessuno di noi sa come si stia effettivamente muovendo il nostro governo... certe cosa quando si fanno non si dicono... quello che mi preoccupa è la posizione della nostra "opinione pubblica", dei media... che voi mi dite asserviti al governo, ma invece a me sembrano svolgere il ruolo di "quinta colonna" all'interno del paese.
Il modo in cui ragioni mi da il voltastomaco.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da SergioAD il Gio 8 Mar - 19:49

http://www.globalfirepower.com/

Guardate il rango del belpaese.

01 United States
02 Russia
03 China
04 India
05 United Kingdom
06 Turkey
07 South Korea
08 France
09 Japan
10 Israel
11 Brazil
12 Iran
13 Germany
14 Taiwan
15 Pakistan
16 Egypt
17 Italy
18 Indonesia
19 Thailand
20 Ukraine
21 Poland
22 North Korea
23 Philippines
24 Australia
25 Canada
26 Saudi Arabia
27 Malaysia
28 Sweden
29 Spain
30 Mexico

Mando vai!

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da paolo1951 il Gio 8 Mar - 19:54

Darrow ha scritto:...
Il modo in cui ragioni mi da il voltastomaco.
Queste sono considerazioni "soggettive" che non dicono esattamente "nulla"...
Tra l'altro la cosa potrebbe benissimo (anzi lo è) reciproca!
Io non ce l'ho infatti con te personalmente... però vedo in te lo spirito di un Beria... o di un san Bellarmino.

Anzi di un Jorge da Burgos...
tum podex carmen extulit horridulum

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da gedeone il Gio 8 Mar - 20:02

alec ha scritto:no, a quel punto dovresti ancora arrivare in kerala

che sfiga. pensavo già di cenare a New Dhwli gustandomi uno spettacolo con un incantatore di serpenti.
le reni dell'India sono salve

gedeone
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1353
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da loonar il Gio 8 Mar - 20:10

paolo1951 ha scritto:
Darrow ha scritto:...
Il modo in cui ragioni mi da il voltastomaco.
Queste sono considerazioni "soggettive" che non dicono esattamente "nulla"...
Tra l'altro la cosa potrebbe benissimo (anzi lo è) reciproca!
Io non ce l'ho infatti con te personalmente... però vedo in te lo spirito di un Beria... o di un san Bellarmino.

Anzi di un Jorge da Burgos...
tum podex carmen extulit horridulum
Pensa che io vedo in te lo spirito di un Goebbels, di un Andreotti, di un Luciano Liggio.
Anzi di un Pacciani.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da alec il Ven 9 Mar - 0:45

ogni tanto quando leggo certi suoi post mi preoccupo per le coronarie di paolo1951, razionalmente non dovrei ma poi prevale la mia troppa empatia.

comunque da quello che scrive si capisce perfettamente che non ha assolutamente la minima idea di che cosa sia l'india, SergioAD che mi pare la conosca penso potrà confermare questa mia impressione.
i tempi dei sahib sono finiti da un bel pezzo.

alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 20.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da SergioAD il Ven 9 Mar - 5:55

Si,

Gli indiani sono la 4 potenza militare mondiale, nel sito che ho allegato ci sono i numeri a confronto da cui risulta che non c'è confronto con noi.

Le previsioni sono tutte a loro favore, economia, stato sociale, esportazioni. Fare affari con loro è estremamente importante e loro sono occidentali.

Stanno smettendo di migrare qui perché vengono pagati meglio a casa loro. Si chiama sub continente malgrado le separazioni del Pakistan e Bangladesh.

Ho lavorato con loro negli anni 85/86, allora noi si usava il processore 80186 e loro il 80386! La Marina ha tradizioni inglesi e a bordo usano l'inglese arcaico.

Ah ah in quei tempi c'erano anche i Sovietici - voglio dire che si godeva per chi ama vedere soluzioni tecniche.

Noi si doveva pensare di più al nostro paese per essere Italiani invece di essere orgogliosi dell'arte di arrangiarsi.

Perché Alitalia è AZ? Ma perché già c'era AI con Air India! Nemmanco si può fare i razzisti perché sono Indoeuropei.

Pure la scatola nera non c'è! Facciamo prima le cose fatte bene e poi mostriamo sti muscoli - io dico che se avessimo pagato tutti le tasse sarebbe stato meglio.

In quel del TAV, se era compreso, dicevo del peso relativo all'opinione di chi non è a posto col fisco dal punto di vista del fisco, almeno pari all'inferiorità dell'Italia.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da gedeone il Ven 9 Mar - 11:01

cosa c'entra il fisco con l'India, veramente non capisco. Piuttosto, pare che anche con monti non sia cresciuto il peso dell'Italia.
la Libia ( c'era il B ), poi India e ora raid in Nigeria.
Mi sa che come spezzareni non siamo più temuti da nessuno

gedeone
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1353
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da SergioAD il Ven 9 Mar - 13:09

gedeone ha scritto:cosa c'entra il fisco con l'India, veramente non capisco...

io ha scritto:... io dico che se avessimo pagato tutti le tasse sarebbe stato meglio.

In quel del TAV, se era compreso, dicevo del peso relativo all'opinione di chi non è a posto col fisco dal punto di vista del fisco, almeno pari all'inferiorità dell'Italia.

Il collegamento al fisco non è per la singola lettura del suddetto messaggio ed era rivolto a chi l'avesse saputo, per questo non comprendi. Sostanzialmente sto provocando i miei interlocutori che supporterebbero il "fai da te" nel far mancare le entrate relative alle imposte dirette.

Esiste una relazione di correlazione tra i problemi finanziari del nostro paese ed ogni singola aspettativa di introito mancata che si traduce in inferiorità, di qualunque entità essa sia. La mia provocazione vorrebbe penalizzare la libertà d'opinione a quelli che avessero evaso o eluso le tasse.

Si TAV, no TAV, i tagli alla difesa, sanità, stato sociale, etc... penso che non ci sia da spiegare oltre, le cose che si possono fare coi soldi altrui sono proprio tante. Non è una questione politica, saprei essere un perfetto nazista pur di raggiungere l'equità fiscale più che quella sociale suppongo.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da gedeone il Ven 9 Mar - 13:34

ho capito. bisogna però guardare anche l'altro versante, quello delle uscite.
altrimenti è come fare una trasfusione a uno che ha una emorragia in corso . l'emorragia va fermata

gedeone
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1353
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da loonar il Ven 9 Mar - 13:37

gedeone ha scritto:
Mi sa che come spezzareni non siamo più temuti da nessuno
Quel più presuppone che una volta fossimo temuti. A meno che non ti riferisca a 1800 anni fa, noi da allora non siamo stati più temuti da nessuno, né come spezzareni, né come qualsiasi altra cosa che abbia un sentore di bellicismo.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da gedeone il Ven 9 Mar - 13:41

Darrow ha scritto:
gedeone ha scritto:
Mi sa che come spezzareni non siamo più temuti da nessuno
Quel più presuppone che una volta fossimo temuti. A meno che non ti riferisca a 1800 anni fa, noi da allora non siamo stati più temuti da nessuno, né come spezzareni, né come qualsiasi altra cosa che abbia un sentore di bellicismo.

perlomeno, sapevamo accorrere in aiuto dei vincitori

gedeone
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1353
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da SergioAD il Ven 9 Mar - 14:07

gedeone ha scritto:ho capito. bisogna però guardare anche l'altro versante, quello delle uscite.
altrimenti è come fare una trasfusione a uno che ha una emorragia in corso . l'emorragia va fermata
o è come trovare una ragione per penalizzare quelli che non possono "fare da se" ma è lo stereotipo delle tre emme!


SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pirati indiani

Messaggio Da paolo1951 il Ven 9 Mar - 15:57

Darrow ha scritto:
gedeone ha scritto:
Mi sa che come spezzareni non siamo più temuti da nessuno
Quel più presuppone che una volta fossimo temuti. A meno che non ti riferisca a 1800 anni fa, noi da allora non siamo stati più temuti da nessuno, né come spezzareni, né come qualsiasi altra cosa che abbia un sentore di bellicismo.
Non mi hai mai risposto quando te l'ho domandato... ma io mi son fatto la convinzione che tu sia un insegnante.
Se lo fossi davvero, ti consiglierei di rileggerti la storia d'Italia e in particolare quella della serenissima repubblica di Venezia... che ancora quanto era ormai prossima al tramonto seppe spezzare le reni ai Turchi!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 20 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 13 ... 20  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum