domande sulla materia

Pagina 5 di 12 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da Rasputin il Lun 30 Apr - 6:43

SauroClaudio ha scritto:Proviamo:

http://www.scienzagiovane.unibo.it/darkmatter/6-dark-ricerche.html

E cosa cambia?
Volete che commenti il testo?
Lo faccio con calma, ma domani.

Allora Sauro, scusa non è per essere pedante ma

1. canni clamorosamente l'inserimento di un link titolato sbagliando a copincollare l'URL

2. ti si dice prova a cliccarci sopra perché tu ti renda conto dell'errore da te commesso e rispondi "Non capisco perchèé mi venga fuori il Forum di Atei Italiani"

3. ti si indica il manualetto per l'uso del forum, qui, e rispondi "Proviamo" inserendo il link senza titolarlo, chiedendo "Cosa cambia" e se qualcuno vuole che tu commenti il testo (Che c'entra?)

Quella funzione, oltre a quanto spiegato nel manualetto, ha lo scopo di accorciare le URL eccessivamente lunghe; non era questo il caso, comunque toh

supersimmetrici

com'è che adesso funziona?

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49543
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da SauroClaudio il Lun 30 Apr - 7:59

SauroClaudio ha scritto:Proviamo:

http://www.scienzagiovane.unibo.it/darkmatter/6-dark-ricerche.html

E cosa cambia?
Volete che commenti il testo?
Lo faccio con calma, ma domani.



Allora abbiamo già postulato che l’universo non è solo
costituito da materia visibile (stelle o pianeti), ma soprattutto da materia
invisibile che secondo alcuni ricercatori (vedi Carlo Rubbia) costituirebbe
addirittura il 95 % della materia visibile. La materia oscura va distinta
dall’energia oscura che pure riempie tutto l’universo, ma in questa possiamo
includere ad esempio la forza di gravità e le forze magnetiche. In sostanza
l’energia oscura non sarebbe costituita da particelle, la materia oscura si.



Ma quali sarebbero i componenti principali della
materia oscura? Secondo Carlo Rubbia (che si avvale degli esperimenti del Gran
Sasso) ma anche secondo Istituti di Ricerca sparsi in tutto il mondo sarebbero
due: delle particelle che hanno un minimo di massa e che sono numerosissime
(miliardi per cm3).



I neutrini ed i neutralini non sono un ipotesi, ma
ormai la loro esistenza è ben consolidata, essendo stati isolati con
particolari macchinari in numerosi laboratori, sia negli USA a grande
profondità, che negli esperimenti del Gran Sasso.



I neutrini sono considerate particelle calde, perche
quando interagiscono (ad esempio con una lastra di piombo) generano calore, i
neutra lini al contrario vengono considerato particelle fredde, perché quando
interagisco non generano calore, ma la loro presenza è testificata dal fatto
che una piccola parte resta intrappolata al centro dell’atomo e questo si
deduce con particolari strumenti, di cui personalmente non conosco la
struttura.



Quindi i neutralini avrebbero un interazione con la
materia molto superiore dei neutrini, infatti questi ultimi riescono a passare
tutta la terra quasi senza accorgersene.



Vorrei farvi presente un osservazione astronomica
molto interessante:






“Una delle prove più importanti della presenza di
materia oscura nelle galassie a spirale ci viene dalle curve che descrivono la
velocità di rotazione di materiale galattico in funzione della distanza dal
centro della galassia stessa (vedi
moto
delle stelle in una galassia
). Le curve
vengono ottenute da osservazioni di righe spettrali emesse da gas ionizzati
(riga Halpha), da gas d'idrogeno neutro (riga a 21 cm) e da gas molecolare
(CO), misurando lo spostamento della frequenza della riga”






Questo cosa significa, che la materia oscura non è
ferma, ma segue il moto a spirale delle nebulose e delle galassie,
concordemente alla velocità di queste.



Secondo alcuni ricercatori sarebbe proprio la materia
oscura che genera il moto a spirale, cioè essa avrebbe un ruolo attivo nel
movimento dei corpi astronomici.






Per quanto riguarda l’inerzia, sarebbe proprio la
densità di queste particelle che ne darebbe spiegazione. Infatti, un corpo (es
un pianeta) è costituito da un reticolo atomico più o meno denso a secondo
della massa.



Tale reticolo atomico va a scontrarsi con queste micro
particelle che hanno un minimo di massa.



Ora provate a mettere un setaccio sotto un flusso
d’acqua, sentirete che viene spinto verso il basso, e questo a seconda
dell’intensità del reticolo del setaccio.



Questo, mi direte dovrebbe rallentare progressivamente
la velocità del corpo che viene spinto nello spazio, sempre che vada contro il
flusso di materia oscura.



Ed in effetti questo si verifica in misura quasi
impercettibile per i satelliti che hanno massa quasi irrisoria, per i pianeti
il problema non si pone perché seguono le linee della spirale creata dalla
materia oscura.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da SauroClaudio il Lun 30 Apr - 8:06

Rasputin ha scritto:
SauroClaudio ha scritto:Proviamo:

http://www.scienzagiovane.unibo.it/darkmatter/6-dark-ricerche.html

E cosa cambia?
Volete che commenti il testo?
Lo faccio con calma, ma domani.

Allora Sauro, scusa non è per essere pedante ma

1. canni clamorosamente l'inserimento di un link titolato sbagliando a copincollare l'URL

2. ti si dice prova a cliccarci sopra perché tu ti renda conto dell'errore da te commesso e rispondi "Non capisco perchèé mi venga fuori il Forum di Atei Italiani"

3. ti si indica il manualetto per l'uso del forum, qui, e rispondi "Proviamo" inserendo il link senza titolarlo, chiedendo "Cosa cambia" e se qualcuno vuole che tu commenti il testo (Che c'entra?)

Quella funzione, oltre a quanto spiegato nel manualetto, ha lo scopo di accorciare le URL eccessivamente lunghe; non era questo il caso, comunque toh

supersimmetrici

com'è che adesso funziona?

Scusami della mia ignoranza in materia, ma devo ancora prenderci la mano. Finche tu mi indicavi gli errori, io ho scritto il commento.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da Rasputin il Lun 30 Apr - 8:18

Non c'è bisogno né di scuse, né che tu mi risponda, l'ho scritto per tua conoscenza (Anche se, ammetto, in tono un po' ironico prrrrr )

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49543
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da Fux89 il Lun 30 Apr - 9:48

SauroClaudio ha scritto:
Falso. L'esistenza dei neutralini è solamente un'ipotesi, non è affatto "ben consolidata", a differenza di quella dei neutrini.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da SauroClaudio il Lun 30 Apr - 10:17

Fux89 ha scritto:
SauroClaudio ha scritto:
Falso. L'esistenza dei neutralini è solamente un'ipotesi, non è affatto "ben consolidata", a differenza di quella dei neutrini.

Ma secondo Carlo Rubbia no, perchè ha visto che in lastre molto pesanti di piombo, sotto il Gran Sasso si generano Pioni; e questi da cosa salterebbero fuori. Non certo dai neutrini perchè non ne avrebbero la forza, allora è vero che è un ipotesi, ma è un ipotesi che trova alcune convalide, comunque staremo a vedere.
Ma quanto la scienza viaggi ancora in alto mare te lo convalida questo sito (un attimo che vado a cercarlo)

http://daily.wired.it/news/scienza/2012/04/19/elettroni-quasiparticella-236767.html

Se anche l'elettrone si può frantumare a temperatura di zero assoluto, generando una nube di Orbitoni, io non riesco a capire come possano dire che lo spin resta costante.
E poi solo l'ipotesi dell'elettrone che si frantuma mi pare assai spinta.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da Assenzio il Mar 1 Mag - 17:38

SauroClaudio ha scritto:Fux 89 , si da il caso che lo spazio, che tu ritieni vuoto, possa essere
sostanziato da quel quid che io chiamo convenzionalmente etere, ma che
giustifica molto meglio il perche della propagazione delle onde di un
campo elettromagnetico, le quali possono assumere qualsiasi lunghezza
d'onda. Dici che non c'è perchè non lo vedi? L'aria in una stanza
potresti dire che non c'è, se tu non avessi i polmoni
ehhhhhhh?? questa mi era sfuggita! roba da matti! quì siamo ai massimi vertici mai raggiunti dall'oscurantismo e dal negazionismo scientifico! Dopo i creazionisti, i partigiani del geocentrismo e i partigiani della terra piatta, ci mancavano anche quelli che si aggrappano ancora alla teoria dell'etere ???

Assenzio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 543
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da Steerpike il Mer 2 Mag - 13:04

Non credevo che ce ne fossero.

Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da SauroClaudio il Gio 3 Mag - 10:07

Steerpike ha scritto:Non credevo che ce ne fossero.

Ei, guarda che non ho detto che esiste Dio e tutti i santi, ma semplicemente che nello spazio si muovono in gran numero delle particelle che sono studiate sotto il Gran Sasso.
Io non vedo dove ci stia l'oscurantismo.
Sembra che dei neutrini e dei neutalini abbiate paura come se si parlasse di Gesù Cristo.
Niente di più sbagliato perchè restiamo sempre nel capo della materia.
Io mi preoccuperei di più delle 11 dimensioni della teoria delle stringhe, perchè in qualcuna di queste dimensioni potrebbe annidarsi il paradiso (e magari anche l'inferno)

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da delfi68 il Gio 3 Mag - 10:16

mah..personalmente il paradiso mi inquieta.
Meno l'inferno, li è più o meno chiaro come si passa il tempo..in paradiso invece mi sembra si prospettino delle alternative altrettanto tormentose..

Ma comunque sia, nessuno teme ne i neutrini ne i neutralini di Rubbia, la scienza, per fortuna, viceversa della teologia, non ha fretta e assumere un postulato con celerità non conferisce nessuna validazione del postulato stesso..

Ma le dimensioni aggiuntive sembrano davvero un'opzione irrinunciabile per far fluire con eleganza le teorie basate sull'osservazione.
Certo che non è facile visualizzarle, e tutto ciò che è controintuitivo, di solito resta di competenza dei fisici.

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da jessica il Gio 3 Mag - 13:09

mamma che casino.

la mia opinione è che siamo ben lontani dal capire come stanno davvero le cose... come si chiamava quel grafico semiserio sul numero di teorie in funzione del numero di osservazioni a disposizione?

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da Fux89 il Gio 3 Mag - 13:25

SauroClaudio ha scritto:Sembra che dei neutrini e dei neutalini abbiate paura come se si parlasse di Gesù Cristo.
A me più che altro pare assurdo mettere sullo stesso piano neutrini e neutralini. I primi sono particelle la cui esistenza è stata prevista teoricamente per precise ragioni fisiche (conservazione dell'energia relativamente al decadimento beta) e sono rilevabili (e rilevati) sperimentalmente; i secondi, stando a Wikipedia, sono particelle ipotizzate nell'ambito di alcune teorie e la loro esistenza non è, almeno per il momento, confermata sperimentalmente.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da SauroClaudio il Gio 3 Mag - 13:41

jessica ha scritto:mamma che casino.

la mia opinione è che siamo ben lontani dal capire come stanno davvero le cose... come si chiamava quel grafico semiserio sul numero di teorie in funzione del numero di osservazioni a disposizione?

Jessica ti quoto in pieno.
Simo ancora ben lontani dal capire come stanno veramente le cose.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da Fux89 il Gio 3 Mag - 13:52

Qualcuno più di altri.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da Cosworth117 il Gio 3 Mag - 14:45

Ragazzi ma se volessi una lezione di fisica dell'inizio dell'Universo in 2 righe? Io fisica non l'ho mai fatta nella mia vita.

Posso dire che in fisica non esiste il nulla che concepiamo noi. Quindi la materia può sorgere spontaneamente dall'energia (che è eterna) attraverso... ehm, cosa? Variazioni di che?

Se rispondete, non dilungatevi, vi prego. 'Na cosa semplicissima detta terra terra.

_________________
There's always a plane B!

Meglio due mani operose, che cento bocche che pregano.

Chi conosce, sceglie. Chi crede di conoscere, crede di scegliere.

Cosworth117
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 9087
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da jessica il Gio 3 Mag - 16:49

praticamente come chiedere "in due righe mi speighi tutta la trama di beautiful???"

(si... c'è un bel video che lo fa in 5 minuti!)

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da Cosworth117 il Gio 3 Mag - 16:59

jessica ha scritto: praticamente come chiedere "in due righe mi speighi tutta la trama di beautiful???"

(si... c'è un bel video che lo fa in 5 minuti!)

Ti ricordi quale?

_________________
There's always a plane B!

Meglio due mani operose, che cento bocche che pregano.

Chi conosce, sceglie. Chi crede di conoscere, crede di scegliere.

Cosworth117
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 9087
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da delfi68 il Gio 3 Mag - 17:09

Cosworth117 ha scritto:Ragazzi ma se volessi una lezione di fisica dell'inizio dell'Universo in 2 righe? Io fisica non l'ho mai fatta nella mia vita.

Posso dire che in fisica non esiste il nulla che concepiamo noi. Quindi la materia può sorgere spontaneamente dall'energia (che è eterna) attraverso... ehm, cosa? Variazioni di che?

Se rispondete, non dilungatevi, vi prego. 'Na cosa semplicissima detta terra terra.

Si chiama simmetria e ordine.

Immagina l'energia in uno stato totalmente caotico come se fossero scatoloni da imballaggio nuovi, come quelli del supermercato, quindi appiattiti e impilati come dei fogli l'uno sull'altro.

La stessa energia invece può trasformarsi, cosi come il cartone viene "montato". A quel punto diventa un cubo. Un parallelepipedo.
Immagina anche che ogni cartone da appiattiti posa assumere delle forme diverse: Cubo, parallelepipedo rettangolo, trapezioidale, a piramide e altri forme di solido geometrico.

A questo punto gli scatoloni dalle diverse forme non si disporrebbero più come una pila di fogli, ma inizierebbero a occupare lo spazio dovendosi adattare tra loro secondo le loro forme.
Una pila di fogli di 1000 cartoni occuperebbe un piccolo spazio in un angolo di un magazzino, ma gli stessi cartoni, dotati di una simmetria, occuperebbero tutto il magazzino e non solo, potrebbero incastonarsi tra loro in un numero finito di incastri e comunque nessuno scatolone potrebbe violare la disposizione minima consentita dall'insieme degli scatoloni..ci sarebbero delle regole spaziali inviolabili.

Il postulato di Pauli ad esempio, che prevede che due masse non possono occupare lo stesso spazio. (motivo per il quale non attraversiamo i muri, o del perchè talvolta un neutrino viene rilevato)


Questo è un esempio visibile di una trasformazione di un energia, serve solo a crearsi un'immagine mentale eh!

Poi invece in fisica, pur rimanendo valido il concetto, le cose sono molto più complesse, includono il moto, la statistica e la probabilità, i concetti entropici eccetera..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da Cosworth117 il Gio 3 Mag - 18:45

Ottimo. Ma cosa ha permesso a quei fogli di diventare parallelepipedi? C'è un fenomeno con un nome che si può applicare a quel particolare evento (trasformazione dell'energia in materia)?

Fux l'altro giorno parlava di particelle virtuali, per esempio.

_________________
There's always a plane B!

Meglio due mani operose, che cento bocche che pregano.

Chi conosce, sceglie. Chi crede di conoscere, crede di scegliere.

Cosworth117
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 9087
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da delfi68 il Gio 3 Mag - 19:29

Un nobel per la fisica, 2004 mi pare, tale wiczeck..ma più indietro trovi il link, iniziò a postulare che il nulla non è nulla, ma è totale entropia, ossia CAOS totale, assenza di simmetria.

A noi appare come nulla, poichè uno stato completamente entropico non contiene e non "consegna" nessuna informazione.

E poi aggiunge che il nulla, ossia un energia entropica, non è statica ma mutevole.

Ossia immagina che i fogli di cartone siano sparpagliati e il magazzino sia una specie Shaker che sbatte di qua e di la i fogli di cartone o un tale gira per il magazzino prendendoli a calci, i quali sbattono e si spiegazzano un po..

A questo punto in un caos in movimento, è statisticamente possibile che si creino delle simmetrie.

Ossia immagina che i cartoni a furia di assume re forme varie, ma decisamente non simmetriche, nel tempo arrivino anche a raggiungere una forma simmetrica, questione di probabilità statistica.

Per facilitare la visualizzazione, fai conto che i fogli di cartone, mutano di continuo, e talvolta raggiungono anche la forma di solido (cubo, piramide ecc..) in quel preciso momento si dispongono seguendo appunto la conformazione simmetrica della loro forma. E si dispongono assieme agli altri con una forma simmetrica..immagina che "sorgono" dal pavimento del magazzino, dove potevano invece restare quando erano fogli o costruiti caotici, e si innestano con gli altri cartoni "sorti" secondo le loro simmetrie..

Il punto difficile dov'è'?

Ci risulta controintuitivo accettare che ciò che per noi è nulla, invece sia caos.

Il nulla è assenza di informazione (luminosa, massiva, gravitazionale, odore o sapore..ecc..) Un buco nero è un "nulla" ma esiste! Solo che non conserva e no cede informazioni, la simmetria cessa e l'energia si ridispone in stato di massima entropia. Buio, silenzio, senza tempo...ma non è una non esistenza! L'energia c'è. Vi è entrata. Ma è mutata..gli atomi e tutto il mondo sub atomico e le sue regole, vengono rischiacciate e cessano di essere in vigore le forze nucleari e di struttura fine..

Il fenomeno di trasformazione di energia in materia è un fenomeno ordinario.
(la famosa equazione di Einstein, in realtà dice proprio quello)

Qui si tratta di trasformazione di energia entropica in energia simmetrica, dopo di ciò l'energia simmetrica si può trasformare in materia:

ossia immagina che ogni scatolone, incastrandosi secondo la sua simmetria con altri scatoloni compatibili, formano le particelle sub nucleari..(muoni, gluono, quark..ecc..)
Questi "raccordi" di simmetrie energetiche iniziano ad avere proprietà della massa (ma la massa è e resta sempre energia eh!) e la chiamiamo appunto massa..sono le proprietà dell'energia, che infatti sono duali, particella e onda contemporaneamente che ci viene descritto dal fenomeno di "collasso della funzione d'onda".

Quindi uno scatolone è energia con la sua simmetria (cubo), più scatoloni acquisiscono una diversa e più complessa simmetria, che è la somma delle loro simmetrie (cubo, più parallelepipedo rettangolo e magari una piramide) e questo aglomerato di scatoloni ha una sua nuova e diversa e più complessa simmetria!

(immagina una scultura di scatoloni di diversa forma)

Questi agglomerati sono simmetrico compatibili con altri aglomerati, e non con altri (cubi e piramidi non sono compatibili con sfere e cunei..ad esempio) Come avviene tra i singoli scatoloni (sfera e piramide non si legano a d esempio)

Queste compatibilità sono le LEGGI di struttura fine, le leggi fondamentali della fisica sub atomica!

Infine, diversi agglomerati di scatoloni, riuniti secondo le loro compatibilità (LEGGI) acquisiscono proprietà sempre più complesse e diciamo che passano da stati più semplici a più complessi: da energia a materia! (che è la stessa cosa ma con proprietà diverse)


Quindi, marciando a ritroso, se cerchiamo di smontare sempre di più la materia arriviamo all'energia (che alle volte salta per aria come una bomba atomica!) e nel momento che la complessità viene sempre più scomposta accade il fenomeno di "collasso della funzione d'onda" ossia la materia si comporta come particella e come onda!! ma li ci fermiamo poichè il principio di indeterminazione ci dice che non si può misurare una cosa più piccola dello strumento osservante, senza che l'osservatore influisca sulll'osservato.
(ossia o ti accontenti di sapere dov'è una particella, o quanto va veloce, ma mai tutte e due le cose!)

Un esempio utile per farti capire cos'è il principio di osservatore che disturba l'osservato è l'esempio del radar della polizia stradale!

Le onde del radar colpiscono la macchina e rimbalzano indietro, e lo sbirro sa dove si trova l'auto e a quanto procede.
Ma se invece di una macchina, usiamo una particella sub atomica, scopri che l'onda del radar fa schizzare via la particella come un cane la sua pulce! sai che c'era ma non è più dove sarebbe stata senza l'osservazione..

..ma adesso stiamo divagando..scusa!!

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da teto il Gio 3 Mag - 19:48

A proposito di particelle virtuali, mi sembra che queste siano responsabili dell'evaporazione dei buchi neri

Comunque non riesco a concepire una cosa: se in questo momento ci sono universi che trapassano il nostro questi dove sono? È difficile da concepire come cosa, le particelle degli altri universi sono in altre dimensioni? In altri spazio-tempi? In che modo? Mah

teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da delfi68 il Gio 3 Mag - 20:04

se in questo momento ci sono universi che trapassano il nostro questi dove sono? È difficile da concepire

Read more: http://atei.forumitalian.com/t3860p120-domande-sulla-materia#ixzz1tq1pAFFP

L'atto della frequenza dell'energia è il suo sollevamento da una dimensione diversa ove essa risiedeva in assenza di quell'atto di frequenza.

Ho usato la parola frequenza in luogo di simmetria, poichè mi pare che non vi dica molto..

In questo senso un'altra dimensione non è altrove, ma è al disotto della misura di plank ad esempio. L'altra dimensione può essere solo nel micro cosmo piccolo almeno come la misura di plank, quindi in questo senso dovresti a furia di tentare, di scoprire e visualizzare come delle dimensioni compartecipino tra loro, assieme, ora e nello stesso punto, ma in un'altra lunghezza di misura.

tra gli atomi del tuo corpo, tra le sub particelle dei tuoi atomi, c'è una misura in cui l'energia cessa di avere la sua frequenza udibile, percepibile, misurabile. Ma c'è. Ed è in quell'ambiente che può riemergere una nuova frequenza, udibile..ossia che entra in un mondo che la inserisce e codifica tra le altre frequenze, fino a che la somma di tante frequenza muta la proprietà e assume quella di materia!

le dimensioni (ne vengono utilizzate\postulate 11 per trarre teorie eleganti e semplici) non sono altrove ma sono qui, sono lo stato in cui l'energia, in diversa forma (entropica che sia) non deve sottostare al principio di esclusione di Pauli.

Questo articolo è in parte attinente e comunque di un fascino incantevole..riuscire a visualizzare anche per pochi secondi ciò che spiega è un regalo che ci dobbiamo concedere, almeno provare.
(io appena ci riesco poi ve lo racconto!)

http://it.wikipedia.org/wiki/Spin

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da Cosworth117 il Gio 3 Mag - 21:39

Sei stato chiarissimo Delfi!

Praticamente il nulla non esiste in fisica. Abbiamo il caos, o energia entropica. Attraverso il caos, statisticamente, si verrà a creare prima o poi un'altro tipo di energia, detta simmetrica. Dall'enegia simmetrica si forma la materia.

Fantastico. pianto2

E scusa, il Big Bang che fase è? È la fase dove l'energia simmetrica si trasforma in materia?

lookaround

_________________
There's always a plane B!

Meglio due mani operose, che cento bocche che pregano.

Chi conosce, sceglie. Chi crede di conoscere, crede di scegliere.

Cosworth117
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 9087
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da SauroClaudio il Ven 4 Mag - 6:56

Cosworth117 ha scritto:Sei stato chiarissimo Delfi!

Praticamente il nulla non esiste in fisica. Abbiamo il caos, o energia entropica. Attraverso il caos, statisticamente, si verrà a creare prima o poi un'altro tipo di energia, detta simmetrica. Dall'enegia simmetrica si forma la materia.

Fantastico.

E scusa, il Big Bang che fase è? È la fase dove l'energia simmetrica si trasforma in materia?


Ma io al caos o caso non ci credo. Penso che ci siano sempre in ogni sistema un insieme di concause. Quando il sistema tende all'infinito puoi parlare di caso, ma è un nostro limite. Se io ti chiedo che tempo farà il tal giorno dell'anno prossimo, entrano in gioco talmenti tanti fattori che puoi dirmi che il tempo è soggetto al caos o al caso.
Ma come ho già detto questo è un nostro limite. Perchè anche il tempo che ci sarà fra un anno è soggetto ad un insieme di concause che tendono all'infinito.
Ma questa è una caratteristica di tutti i sistemi complessi.
I tuoi pensieri fra un anno non puoi sapere quali siano perchè il pensiero rientra nei sistemi complessi.
Ed anche nel mondo subatomico rientriamo nei sistemi complessi. E come dice giustamente delfi68 è da li che può partire la multidimensionalità, dall'infinitamente piccolo, perchè è quello che oppone la minor resistenza al cambiamento.
Dice delfi68 "tra gli atomi del tuo corpo, tra le sub particelle dei tuoi atomi, c'è
una misura in cui l'energia cessa di avere la sua frequenza udibile,
percepibile, misurabile. Ma c'è. Ed è in quell'ambiente che può
riemergere una nuova frequenza, udibile..ossia che entra in un mondo che
la inserisce e codifica tra le altre frequenze, fino a che la somma di
tante frequenza muta la proprietà e assume quella di materia!"

E questa frase è bellissima!
Pertanto l'universo, anche se partimo dall'inizio , dal Big-Beng, si è originato ed in lui si sono configurate le cause, le leggi, ed è anche in base a questo che esiste la scienza.
Senza laggi che regolano i fenomeni non avremmo neppure la scienza, perchè la scienza deduce le leggi e le esprime in formule matematiche.
E' difficile se non impossibile uscire dal principio di infinito.


Ultima modifica di SauroClaudio il Ven 4 Mag - 7:44, modificato 1 volta

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: domande sulla materia

Messaggio Da SauroClaudio il Ven 4 Mag - 7:06

Fux89 ha scritto:Qualcuno più di altri.

Certo Fux89, qualcuno più di altri ed io non ho alcuna pretesa di sapere più di te di fisica.
Sono una frana in matematica, te lo assicuro, e per la fisica riferisco quello che ho letto senza alcuna pretesa che sia la verità. Del resto la fisica si muove ancora come una barca in un mare mosso, e chissà mai che le nostre convinzioni di oggi, fara un anno o fra dieci anni non siano completamente diverse.
Pertanto mi piace tenermi aggiornato sulle nuove scoperte e trovarne le contaddizioni con quello che prima si sapeva.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 12 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum