mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Pagina 5 di 12 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Hara2 il Gio 9 Giu - 7:18

Minsky ha scritto: Inoltre, non avertene a male, però dovresti proprio spiegare che cosa ne viene, una volta che per esempio si fosse stabilito oltre ogni ombra di dubbio che elohim sia singolare oppure plurale.



Guarda Minsky che di  elohim singolare plurale non me ne frega una mazza. Ma l'affermazione che nella maggior parte dei casi vada letto plurale  ha la stessa validità dell'affermare che la terra sia piatta. A me cosa cambia se qualcuno afferma che il pianeta sia tale o se anche lo fosse? Niente, eppure sistematicamente mi viene da ridicolizzare  questa affermazione.



Una cosa che può interessare davvero a dieci persone in tutto il mondo (te compreso).


No, non pochi sono interessati, vedi ad esempio come i rappresentanti del new atheism se ne interessino, (in definitiva anche tu), vedi come la produzione in materia vada aumentando anche grazie o per colpa dei miscredenti. Ed è pure giusto, piaccia o non piaccia è un, forse il, fondamento della civiltà per come la conosciamo,  il peso storico (e letterario, anche molta della nostra letteratura senza la bibbia dietro perderebbe senso, e artistico e filosofico) dei testi non credo sia in discussione e non conoscerla significa rinunciare a degli strumenti di critica e di contrapposizione.
[Inoltre come tutto ciò che è antico sa essere affascinante]




Sono convinto che, se la bibbia e tutti gli altri libri "sacri" andassero dimenticati, cancellati, dissolti nel nulla come se non fossero mai esistiti, l'umanità non ne avrebbe il benché minimo detrimento, non la più piccola perdita, ma anzi forse un grandissimo guadagno. Quindi, per me, ribadisco, avanti i biglini. A orde. Che seppelliscano la merda religiosa sotto altra merda, è una soluzione di compromesso, non è elegante, ma in questa guerra non si può rinunciare ad alcun mezzo.

Occhio però alle nuove e alle pseudo e alle quasi religioni, le fedi, il pensiero magico, l'irrazionalità si ripropongono indipendentemente dalle vecchie tradizioni. I creduloni, coloro che si bevono qualunque cazzata, andrebbero rieducati e non incoraggiati.
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Minsky il Gio 9 Giu - 8:23

Hara2 ha scritto:
Minsky ha scritto: Inoltre, non avertene a male, però dovresti proprio spiegare che cosa ne viene, una volta che per esempio si fosse stabilito oltre ogni ombra di dubbio che elohim sia singolare oppure plurale.



Guarda Minsky che di  elohim singolare plurale non me ne frega una mazza. Ma l'affermazione che nella maggior parte dei casi vada letto plurale  ha la stessa validità dell'affermare che la terra sia piatta. A me cosa cambia se qualcuno afferma che il pianeta sia tale o se anche lo fosse? Niente, eppure sistematicamente mi viene da ridicolizzare  questa affermazione.
Ero solo un esempio. Comunque che la Terra non sia piatta è un fatto dimostrabile. La numerosità degli elohim è una questione di opinioni, o nel caso migliore una questione di analisi linguistica di una lingua morta. Non molto appassionante, direi.


Hara2 ha scritto:
Una cosa che può interessare davvero a dieci persone in tutto il mondo (te compreso).


No, non pochi sono interessati, vedi ad esempio come i rappresentanti del new atheism se ne interessino, (in definitiva anche tu), vedi come la produzione in materia vada aumentando anche grazie o per colpa dei miscredenti. Ed è pure giusto, piaccia o non piaccia è un, forse il, fondamento della civiltà per come la conosciamo,  il peso storico (e letterario, anche molta della nostra letteratura senza la bibbia dietro perderebbe senso, e artistico e filosofico) dei testi non credo sia in discussione e non conoscerla significa rinunciare a degli strumenti di critica e di contrapposizione.
[Inoltre come tutto ciò che è antico sa essere affascinante]
Sì, sì, io capisco benissimo, a me piace la montagna, a Tizio piace il mare. A te piace la storia degli ebrei, niente da obiettare; ed è del tutto irrilevante che l'argomento interessi a dieci persone o a dieci milioni, su questo mi correggo. Non ha importanza a quanti interessa. A me, come ho avuto occasione di dire altre volte ma è sempre bene ribadirlo, interessa meno di zero. Sono costretto a mangiare di questa merda perché fa parte della missione di cui mi sono fatto carico: combattere la religione. Zoppo, mezzo orbo, con l'arma scarica, alla fine lancerò la stampella contro il nemico. E fanculo tutti.




Hara2 ha scritto:
Sono convinto che, se la bibbia e tutti gli altri libri "sacri" andassero dimenticati, cancellati, dissolti nel nulla come se non fossero mai esistiti, l'umanità non ne avrebbe il benché minimo detrimento, non la più piccola perdita, ma anzi forse un grandissimo guadagno. Quindi, per me, ribadisco, avanti i biglini. A orde. Che seppelliscano la merda religiosa sotto altra merda, è una soluzione di compromesso, non è elegante, ma in questa guerra non si può rinunciare ad alcun mezzo.

Occhio però alle nuove e alle pseudo e alle quasi religioni, le fedi, il pensiero magico, l'irrazionalità si ripropongono indipendentemente dalle vecchie tradizioni. I creduloni, coloro che si bevono qualunque cazzata, andrebbero rieducati e non incoraggiati.
Hai detto niente... rieducare i creduloni. Temo che, una volta che un individuo ha la mente deformata, sia estremamente difficile rimetterla in forma. Vedi gli islamici: "educano" (sarebbe più appropriato "addestrano") i bambini con metodi che ne fanno dei perfetti idioti. Lo sviluppo mentale procede secondo l'età in maniera irreversibile, è per questo che tutte le religioni vogliono indottrinare la gente sin dalla prima infanzia. Solo pochi individui di eccezionale lucidità e acutezza, per facoltà congenite, riescono con i soli propri mezzi o con un modesto aiuto esterno a liberarsi dal condizionamento.

Le nuove-pseudo-quasi-religioni non mi sembrano francamente un grande male. Sono, per lo più, abbastanza innocue. Credere che gli alieni abbiano creato l'umanità è un pensiero bislacco e sicuramente falso, ma non cambia niente nella vita di una persona, visto che non si venerano gli alieni, non ci sono sacerdoti che gesticolano davanti a finte astronavi, nessuno predica che gli alieni piangono se qualcuno si masturba, e nessuno viene indotto dai padri domenicani dell'astronave ad evitare di masturbarsi fino a farsi venire un'ipertrofia prostatica, con i costi per la salute pubblica oltre che per la qualità di vita del tapino (è solo un esempio).

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15686
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Hara2 il Gio 9 Giu - 10:34

Minsky ha scritto:
Hara2 ha scritto:
Minsky ha scritto: Inoltre, non avertene a male, però dovresti proprio spiegare che cosa ne viene, una volta che per esempio si fosse stabilito oltre ogni ombra di dubbio che elohim sia singolare oppure plurale.



Guarda Minsky che di  elohim singolare plurale non me ne frega una mazza. Ma l'affermazione che nella maggior parte dei casi vada letto plurale  ha la stessa validità dell'affermare che la terra sia piatta. A me cosa cambia se qualcuno afferma che il pianeta sia tale o se anche lo fosse? Niente, eppure sistematicamente mi viene da ridicolizzare  questa affermazione.
Ero solo un esempio. Comunque che la Terra non sia piatta è un fatto dimostrabile. La numerosità degli elohim è una questione di opinioni, o nel caso migliore una questione di analisi linguistica di una lingua morta. Non molto appassionante, direi.


Non ho azzeccato l'esempio, meglio sarebbe stata l'evoluzione o i vari complotti, comunque essi le dimostrazioni le ignorano, la cecità cognitiva da I want to believe è la medesima. Tutti considerano la "scienza ufficiale" falsa, corrotta, collusa con i poteri forti ecc, lo slogan comune, anche di Biglino, è "queste cose loro le sanno ma  vogliono nascondercele, SVEGLIA!11!"
Idem col tormentone  di Elohim e guarda che non servirebbe improvvisare grammatiche per trovare echi politeisti (oltretutto episodi che irritarono assai il legislatore sono raccontati nel testo stesso), vi sono biblioteche che trattano del "concilio degli dei".





Le nuove-pseudo-quasi-religioni non mi sembrano francamente un grande male. Sono, per lo più, abbastanza innocue. Credere che gli alieni abbiano creato l'umanità è un pensiero bislacco e sicuramente falso, ma non cambia niente nella vita di una persona, visto che non si venerano gli alieni, non ci sono sacerdoti che gesticolano davanti a finte astronavi, nessuno predica che gli alieni piangono se qualcuno si masturba, e nessuno viene indotto dai padri domenicani dell'astronave ad evitare di masturbarsi fino a farsi venire un'ipertrofia prostatica, con i costi per la salute pubblica oltre che per la qualità di vita del tapino (è solo un esempio).



Finchè non arriva  Scientology o Aum Shinrikyo o il People's Temple ecc a farci rimpiangere i nostri paciocconi...O)cco9r4r4e3 mi8 fe3r4mi8 che3 la tasti8e3r4a mi8 si8 è i8mp0azzi8ta  boxed
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Rasputin il Gio 9 Giu - 11:06

Minsky ha scritto:Le nuove-pseudo-quasi-religioni non mi sembrano francamente un grande male. Sono, per lo più, abbastanza innocue. Credere che gli alieni abbiano creato l'umanità è un pensiero bislacco e sicuramente falso, ma non cambia niente nella vita di una persona, visto che non si venerano gli alieni, non ci sono sacerdoti che gesticolano davanti a finte astronavi, nessuno predica che gli alieni piangono se qualcuno si masturba, e nessuno viene indotto dai padri domenicani dell'astronave ad evitare di masturbarsi fino a farsi venire un'ipertrofia prostatica, con i costi per la salute pubblica oltre che per la qualità di vita del tapino (è solo un esempio).

Uhmmm...se "Postuliamo" (Per cosí dire) che funzionano secondo un principio quantomeno analogo a quello delle religioni affermate/istituzionalizzate, forse l'unica differenza sta nel trascorso storico culturale, col tempo non potrebbe darsi che anche loro *grassettato*?

Non potrebbe darsi che il potenziale nocivo, sebbene non proprio lo stesso, sia comunque in qualche misura presente?

L'ignoranza non è sempre stata pericolosa ed ottimo fulcro di leva per esercitare controllo sulla gente?

Io ci rifletterei

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50766
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Minsky il Gio 9 Giu - 11:10

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:Le nuove-pseudo-quasi-religioni non mi sembrano francamente un grande male. Sono, per lo più, abbastanza innocue. Credere che gli alieni abbiano creato l'umanità è un pensiero bislacco e sicuramente falso, ma non cambia niente nella vita di una persona, visto che non si venerano gli alieni, non ci sono sacerdoti che gesticolano davanti a finte astronavi, nessuno predica che gli alieni piangono se qualcuno si masturba, e nessuno viene indotto dai padri domenicani dell'astronave ad evitare di masturbarsi fino a farsi venire un'ipertrofia prostatica, con i costi per la salute pubblica oltre che per la qualità di vita del tapino (è solo un esempio).

Uhmmm...se "Postuliamo" (Per cosí dire) che funzionano secondo un principio quantomeno analogo a quello delle religioni affermate/istituzionalizzate, forse l'unica differenza sta nel trascorso storico culturale, col tempo non potrebbe darsi che anche loro *grassettato*?

Non potrebbe darsi che il potenziale nocivo, sebbene non proprio lo stesso, sia comunque in qualche misura presente?

L'ignoranza non è sempre stata pericolosa ed ottimo fulcro di leva per esercitare controllo sulla gente?

Io ci rifletterei
Finché non ci sarà un clero che le sfrutta per arricchirsi e opprimere il popolo no. E con questo rispondo anche ad Hara. Ma ve li immaginate i preti con la tuta spaziale? Dài, è troppo anche per loro.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15686
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Rasputin il Gio 9 Giu - 11:12

Minsky ha scritto:
Finché non ci sarà un clero che le sfrutta per arricchirsi e opprimere il popolo no. E con questo rispondo anche ad Hara. Ma ve li immaginate i preti con la tuta spaziale? Dài, è troppo anche per loro.

Ah perché come son messi adesso invece??? ahahahahahah

Ti vedo parecchio ottimista, speriamo tu abbia ragione wink..

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50766
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Hara2 il Gio 9 Giu - 12:57

Hara2 ha scritto:  cecità cognitiva da I want to believe :

http://amagicast.com/200-prove-che-la-terra-non-e-una-palla-che-gira/
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Minsky il Gio 9 Giu - 17:58

Hara2 ha scritto:
Hara2 ha scritto:  cecità cognitiva da I want to believe :

http://amagicast.com/200-prove-che-la-terra-non-e-una-palla-che-gira/
Massì, dài. È un trollone. Fa apposta a mettere le misure in miglia inglesi, piedi piatti e pollici schiacciati così la gente non ci capisce una mazza.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15686
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Armok il Ven 10 Giu - 10:19

Guarda Minsky che di  elohim singolare plurale non me ne frega una mazza. Ma l'affermazione che nella maggior parte dei casi vada letto plurale  ha la stessa validità dell'affermare che la terra sia piatta. A me cosa cambia se qualcuno afferma che il pianeta sia tale o se anche lo fosse? Niente, eppure sistematicamente mi viene da ridicolizzare  questa affermazione.



Guarda che non hai ridicolizzato nulla. Ti sei limitato ad affermare che elhoim è singolare, per poi procedere a schernire le tesi di Biglino. In questo modo ridicolizzi solo te stesso e chiunque legga non può che accorgersene. A parte chi ha abbracciato a più becera petitio principii e deciso a priori che la lettura letterale non vada fatta.


Occhio però alle nuove e alle pseudo e alle quasi religioni, le fedi, il pensiero magico, l'irrazionalità si ripropongono indipendentemente dalle vecchie tradizioni. I creduloni, coloro che si bevono qualunque cazzata, andrebbero rieducati e non incoraggiati.


Biglino ha ripetutamente sconsigliato, sia nelle conferenze che in via personale, l'aderenza a religioni aliene e simili assurdità. Se poi la gente, in via del tutto autonoma, vuole costruire una mitologia attorno a trattazioni filologiche e storiche che di soprannaturale non hanno niente, è una questione loro. Non attribuibile a Biglino e neppure a ciò che lui scrive.
avatar
Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 610
Età : 31
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Hara2 il Ven 10 Giu - 12:33

Ué pallino, calmati.

Non serve dimostrare che la terra è rotonda. Soprattutto qui che non gliene frega un cazzo a nessuno. Se interessa basta studiare.

E le tesi di Biglino si scherniscono da sole. Ingegneria genetica prediluviana per creare schiavi che servono ad aggiustare l'atmosfera di nibiru e scheletri di giganti, elohim che cavalcano kavod e Mosè che gli telefona con l'efod ecc ecc.
Ma stiamo scherzando?


[E mi sembra di aver già detto e ripetuto che la questione principale, quella importante, è la pseudoscienza, le montagne di merda su genetica, archeologia, storia, paleobotanica, antropologia, astronomia e chi più ne ha più ne metta]
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Armok il Ven 10 Giu - 14:43

Io sono calmissimo.

Quello che tu fai... 
distorcere le argomentazioni, storpiarle, presentarle parzialmente...
dimostra, in maniera chiarissima, che non sei nella posizione di poterle confutare correttamente.

Direi che, se volevi portare supporto al lavoro di Biglino, ci sei riuscito perfettamente.
avatar
Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 610
Età : 31
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Hara2 il Ven 10 Giu - 16:43

Armok ha scritto:Io sono calmissimo.

Quello che tu fai... 
distorcere le argomentazioni, storpiarle, presentarle parzialmente...






E' un cazzaro, stai difendendo l'indifendibile.






dimostra, in maniera chiarissima, che non sei nella posizione di poterle confutare correttamente.

Direi che, se volevi portare supporto al lavoro di Biglino, ci sei riuscito perfettamente.


Famo così, cita UN solo lavoro serio, UN solo studio credibile, UNA grammatica, quello che vuoi, che non riporti l'uso sistematicamente singolare* a di elohim (e non solo in ebraico ma nelle lingue semitiche in genere)

*...namely nouns in the plural form which denote a singular referent of particular importance or to which particular honor is due (Waltke and O’Connor 1990:122–123, §7.4.3a–d; Joüon and Muraoka 2006:469–470, §136d–e). Most cases of this biblical usage refer to the God of Israel, primarily the form Elòhìm ‘God’ (2,603 occurrences in the Bible) but also ‘the Holy One’ (e.g., Prov. 9.10), Adònìm ‘Lord’ (e.g., Deut. 10.17), and Adònay ‘my Lord’ (425 occurrences in the Bible). Forms referring to humans include Adònìm ‘lord’ (e.g., 1 Kgs 1.43) and Ba'alim ‘master’ (e.g., Isa. 1.3), mostly in the suffixed forms. Also worthy of mention in this context are the names of two great monsters, bëhèmò (Job 40.15) and tannìnìm (Ps. 74.13), (Ps. 74.13), certain participle forms (e.g, ‹òsåy ‘my creator [lit. “creators”]’ [Job 35.10]), and a few other isolated items.
Forms in the pluralis majestatis take singular agreement, as in - Bereshit bara Elohim ‘in the beginning God created’(Gen. 1.1). When the same nouns serve as ordinary plurals, they take plural agreement, as in elohim acherim ‘(various) other gods’ (multiple occurrences).
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Armok il Ven 10 Giu - 16:47

Famo così, cita UN solo lavoro serio, UN solo studio credibile


Implicazione logica: qualsiasi fonte non concordi con me è non può considerarsi seria o credibile.

Non mi sembra il caso di perdere tempo discutendo con qualcuno che parte da queste premesse. Scrivi e credi quello che ti pare, io sono fuori.
avatar
Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 610
Età : 31
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Hara2 il Ven 10 Giu - 16:57

Armok ha scritto:
Famo così, cita UN solo lavoro serio, UN solo studio credibile


Implicazione logica: qualsiasi fonte non concordi con me è non può considerarsi seria o credibile.

Non mi sembra il caso di perdere tempo discutendo con qualcuno che parte da queste premesse. Scrivi e credi quello che ti pare, io sono fuori.

Un classico, UN CLASSICO:

"Chi lo dice?"
"Guarda tutti, tutti gli istituti, tutte le grammatiche, tutti i lavori accademici"
"Tipo?"
":1000 pagine  di bibliografia:"
"Ah, la scienza ufficiale, sveglia!"
":facepalm:"
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Hara2 il Ven 10 Giu - 18:20

"Implicazione logica: qualsiasi fonte non concordi con me è non può considerarsi seria o credibile"

Poi non funziona  che un lavoro è autorevole perché concorda con me, sono io che non posso che prendere atto che vi è unanimità. E che solo dei signor nessuno, degli scrittori di fantascienza, sostengano diversamente. Cosa si dovrebbe fare? Mettere sullo stesso piano, se non preferire, qualunque bislaccheria del primo che passa con un consolidato  consenso accademico?
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da marisella il Ven 10 Giu - 18:42

delfi68 ha scritto:aaahhh..la traduzione della bibbia.

Primo la bibbia non esiste.

La bibbia è una raccolta di atti ritrascritti dagli ammanuensi, che contiene più variazioni letterali delle lettere ivi contenute.
Il pentateuco è un collage di tale Esdra che riassume racconti del tutto inventati e precedenti mitologie mesopotamiche. E' provato che non esistono prove storiche o archeologiche del regno di Davide o di Salomone e il suo tempio. Non esiste nessuna prova storica o archeologica di mosè, della diaspora egiziana e dell'esodo. La stessa gerico era scomparsa 900 anni prima dei presunti fatti e assedio.
I testi greci sono comunque copie di copie e spesso traduzioni addiirttura di testi latini (vedi erasmo da rotterdam)

Quindi la bibbia è scientificamente un falso totale e generale.

Solo gli scritti di paolo, e non tutti sono abbastanza fedeli alle lettere autografe di quel Saulo, un invasato visionario che traspose a se il mito di gesù.

Quindi chiunque si rifà ai pseudo testi bibblici è un truffatore.

Sì, solo da Salomone in poi abbiamo dati storici sicuri.
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1207
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Minsky il Ven 10 Giu - 19:51

marisella ha scritto:
delfi68 ha scritto:aaahhh..la traduzione della bibbia.

Primo la bibbia non esiste.

La bibbia è una raccolta di atti ritrascritti dagli ammanuensi, che contiene più variazioni letterali delle lettere ivi contenute.
Il pentateuco è un collage di tale Esdra che riassume racconti del tutto inventati e precedenti mitologie mesopotamiche. E' provato che non esistono prove storiche o archeologiche del regno di Davide o di Salomone e il suo tempio. Non esiste nessuna prova storica o archeologica di mosè, della diaspora egiziana e dell'esodo. La stessa gerico era scomparsa 900 anni prima dei presunti fatti e assedio.
I testi greci sono comunque copie di copie e spesso traduzioni addiirttura di testi latini (vedi erasmo da rotterdam)

Quindi la bibbia è scientificamente un falso totale e generale.

Solo gli scritti di paolo, e non tutti sono abbastanza fedeli alle lettere autografe di quel Saulo, un invasato visionario che traspose a se il mito di gesù.

Quindi chiunque si rifà ai pseudo testi bibblici è un truffatore.

Sì, solo da Salomone in poi abbiamo dati storici sicuri.
Ottimo, ti ringrazio di aver riesumato questo post. In buona sostanza, i dottoroni di storia antica e gli esegeti bibliofili linguisti si consumano su un compendio di cazzate.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15686
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Hara2 il Ven 10 Giu - 20:05

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
delfi68 ha scritto:aaahhh..la traduzione della bibbia.

Primo la bibbia non esiste.

La bibbia è una raccolta di atti ritrascritti dagli ammanuensi, che contiene più variazioni letterali delle lettere ivi contenute.
Il pentateuco è un collage di tale Esdra che riassume racconti del tutto inventati e precedenti mitologie mesopotamiche. E' provato che non esistono prove storiche o archeologiche del regno di Davide o di Salomone e il suo tempio. Non esiste nessuna prova storica o archeologica di mosè, della diaspora egiziana e dell'esodo. La stessa gerico era scomparsa 900 anni prima dei presunti fatti e assedio.
I testi greci sono comunque copie di copie e spesso traduzioni addiirttura di testi latini (vedi erasmo da rotterdam)

Quindi la bibbia è scientificamente un falso totale e generale.

Solo gli scritti di paolo, e non tutti sono abbastanza fedeli alle lettere autografe di quel Saulo, un invasato visionario che traspose a se il mito di gesù.

Quindi chiunque si rifà ai pseudo testi bibblici è un truffatore.

Sì, solo da Salomone in poi abbiamo dati storici sicuri.
Ottimo, ti ringrazio di aver riesumato questo post. In buona sostanza, i dottoroni di storia antica e gli esegeti bibliofili linguisti si consumano su un compendio di cazzate.

Pensa come è messo chi, da ateo, crede che ciò che vi è scritto sia vero. Tutto vero, argilla compresa.
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da marisella il Ven 10 Giu - 20:31

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
delfi68 ha scritto:aaahhh..la traduzione della bibbia.

Primo la bibbia non esiste.

La bibbia è una raccolta di atti ritrascritti dagli ammanuensi, che contiene più variazioni letterali delle lettere ivi contenute.
Il pentateuco è un collage di tale Esdra che riassume racconti del tutto inventati e precedenti mitologie mesopotamiche. E' provato che non esistono prove storiche o archeologiche del regno di Davide o di Salomone e il suo tempio. Non esiste nessuna prova storica o archeologica di mosè, della diaspora egiziana e dell'esodo. La stessa gerico era scomparsa 900 anni prima dei presunti fatti e assedio.
I testi greci sono comunque copie di copie e spesso traduzioni addiirttura di testi latini (vedi erasmo da rotterdam)

Quindi la bibbia è scientificamente un falso totale e generale.

Solo gli scritti di paolo, e non tutti sono abbastanza fedeli alle lettere autografe di quel Saulo, un invasato visionario che traspose a se il mito di gesù.

Quindi chiunque si rifà ai pseudo testi bibblici è un truffatore.

Sì, solo da Salomone in poi abbiamo dati storici sicuri.
Ottimo, ti ringrazio di aver riesumato questo post. In buona sostanza, i dottoroni di storia antica e gli esegeti bibliofili linguisti si consumano su un compendio di cazzate.
La cosa non è cosi' semplice, innanzi tutto la Bibbia non è un testo storico, contiene leggi, allegorie, pero' molti archeologi hanno scavato seguendo le istruzioni bibliche e hanno trovato, Ninive, Babel, Akkad, Erech, un po' come Schliemann che scavo' seguendo le istruzioni di Omero e trovo' i ruderi della Troia omerica, il tesoro di Priamo, la maschera di Agamennone, etc.Ho detto che la certezza storica si ha solo da Salomone in poi, certamente sulla Guerra Gallica vi sono altrettante incertezze ma nessuno si è mai spaccato la testa su cio'.A me non interessa sapere quante cavallette giunsero a devastare i campi di Faraone, ma certamente qualche castigo biblico vi fu, in sostanza la Bibbia li' ci vuol dire che Dio ha aiutato il suo popolo uscire dalla terra d'Egitto.Le leggende e i miti nascono sempre dalla realta', anche se trasfigurata dall'arte di aedi, rapsodi, poeti.
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1207
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Rasputin il Ven 10 Giu - 21:31

Guarda che a scavare i ruderi di qualche troia si trovano sempre. A volte anche senza scavare mgreen

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50766
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Minsky il Sab 11 Giu - 6:23

Hara2 ha scritto:

Pensa come è messo chi, da ateo, crede che ciò che vi è scritto sia vero. Tutto vero, argilla compresa.
Tranquillo, io da ateo penso che non ci sia neanche una riga.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15686
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da marisella il Sab 11 Giu - 16:10

Minsky ha scritto:
Hara2 ha scritto:

Pensa come è messo chi, da ateo, crede che ciò che vi è scritto sia vero. Tutto vero, argilla compresa.
Tranquillo, io da ateo penso che non ci sia neanche una riga.
Al credente, invece, la Bibbia è di molto aiuto, soprattutto quando narra la storia della creta. Non sappiamo cosa sia l'anima e ce lo spiega, quando Dio soffia nelle narici del primo uomo, quella è l'anima. Poi dobbiamo tenere conto di tutti i poeti che la Bibbia ha ispirato, uno per tutti Milton, che, senza la Bibbia, non avrebbe potuto scrivere un verso stupendo come "Chi ti ha chiesto, o Creatore, di trarmi dalla creta e di farmi uomo?" [dal Paradiso Perduto].
Purtroppo Milton divenne cieco, ma scrisse quel famoso sonetto, conosciuto in ogni latitudine e longitudine, che solo la fede in Dio pote' ispirargli "On His Blindness".
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1207
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Minsky il Sab 11 Giu - 16:32

marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
Hara2 ha scritto:

Pensa come è messo chi, da ateo, crede che ciò che vi è scritto sia vero. Tutto vero, argilla compresa.
Tranquillo, io da ateo penso che non ci sia neanche una riga.
Al credente, invece, la Bibbia è di molto aiuto, soprattutto quando narra la storia della creta. Non sappiamo cosa sia l'anima e ce lo spiega, quando Dio soffia nelle narici del primo uomo, quella è l'anima. Poi dobbiamo tenere conto di tutti i poeti che la Bibbia ha ispirato, uno per tutti Milton, che, senza la Bibbia, non avrebbe potuto scrivere un verso stupendo come "Chi ti ha chiesto, o Creatore, di trarmi dalla creta e di farmi uomo?" [dal Paradiso Perduto].
Purtroppo Milton divenne cieco, ma scrisse quel famoso sonetto, conosciuto in ogni latitudine e longitudine, che solo la fede in Dio pote' ispirargli "On His Blindness".
Il credente medio non ha mai letto una sola pagina della bibbia, e anche se fosse non vedo come potrebbe essere d'aiuto, in qualsiasi contesto, una serqua di cazzate. Non sappiamo cosa sia l'anima perché nessuno ha mai chiarito cosa dovrebbe essere, infatti questo non è possibile dal momento che non esiste. Milton senza la bibbia avrebbe trovato sicuramente altra e migliore ispirazione, poi se vogliamo discorrere di poesia allora siamo nel regno della fantasia assoluta, non c'è collegamento con la realtà. In ogni modo, la faccenda della creta di cui parla Biglino non è sbagliata, ma dedurre che allora nella bibbia si trovi l'eco di conoscenze scientifiche pari a quelle attuali, solo perché si nomina la creta, è tal quale come sostenere che Democrito avesse scoperto la Teoria Atomica.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15686
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da marisella il Sab 11 Giu - 17:43

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
Hara2 ha scritto:

Pensa come è messo chi, da ateo, crede che ciò che vi è scritto sia vero. Tutto vero, argilla compresa.
Tranquillo, io da ateo penso che non ci sia neanche una riga.
Al credente, invece, la Bibbia è di molto aiuto, soprattutto quando narra la storia della creta. Non sappiamo cosa sia l'anima e ce lo spiega, quando Dio soffia nelle narici del primo uomo, quella è l'anima. Poi dobbiamo tenere conto di tutti i poeti che la Bibbia ha ispirato, uno per tutti Milton, che, senza la Bibbia, non avrebbe potuto scrivere un verso stupendo come "Chi ti ha chiesto, o Creatore, di trarmi dalla creta e di farmi uomo?" [dal Paradiso Perduto].
Purtroppo Milton divenne cieco, ma scrisse quel famoso sonetto, conosciuto in ogni latitudine e longitudine, che solo la fede in Dio pote' ispirargli "On His Blindness".
Il credente medio non ha mai letto una sola pagina della bibbia, e anche se fosse non vedo come potrebbe essere d'aiuto, in qualsiasi contesto, una serqua di cazzate. Non sappiamo cosa sia l'anima perché nessuno ha mai chiarito cosa dovrebbe essere, infatti questo non è possibile dal momento che non esiste. Milton senza la bibbia avrebbe trovato sicuramente altra e migliore ispirazione, poi se vogliamo discorrere di poesia allora siamo nel regno della fantasia assoluta, non c'è collegamento con la realtà. In ogni modo, la faccenda della creta di cui parla Biglino non è sbagliata, ma dedurre che allora nella bibbia si trovi l'eco di conoscenze scientifiche pari a quelle attuali, solo perché si nomina la creta, è tal quale come sostenere che Democrito avesse scoperto la Teoria Atomica.

A taluni credenti la Bibbia puo' essere di conforto perchè se non si sa cosa sia l'anima, legge la Genesi e c'è una spiegazione e se ha bisogno di crederci ci crede.Ognuno crede a cio' cui ha bisogno di credere.Cmq di creta parlano tutte le bibbie e non solo Biglino.Pero' è piu' letta di quanto si pensi, molte persone l'aprono , leggono e si sentono consolate, c'è sempre una parola di conforto per il giusto, il misero, lo sventurato..Certo che John Milton avrebbe trovato altre fonti di ispirazione, un poeta immenso come lui, si sarebbe ispirato anche al suo amico Galileo Galilei che spesso veniva a trovare. Democrito, colui che il mondo a caso pone, non è certo Marie Curie, ma si era avvicinato con la logica alla realta'.Il piu' grande , tra i presocratici, resta Parmenide.
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1207
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Messaggio Da Hara2 il Sab 11 Giu - 18:39

Quale spiegazione ci sarebbe in Genesi sull'anima?
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 12 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum