Nazionale di calcio

Pagina 23 di 26 Precedente  1 ... 13 ... 22, 23, 24, 25, 26  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Rasputin il Lun 2 Lug 2012 - 21:41

Darrow ha scritto:
EDIT: ho notato che però voi "amanti" del calcio, tendete a scaldarvi un po' troppo, come se qualcuno vi volesse rompere il giocattolo. Questo come atteggiamento è poco razionale. Almeno penso.

Fideistico. A loro non interessa altro che strafarsi di emozioni di plastica, similmente ai credenti ai quali non interessa sapere se esista oggettivamente un dio o meno tutto quello che vogliono è strafarsi della loro relidroga.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50330
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da BestBeast il Lun 2 Lug 2012 - 21:47

Avalon ha scritto:I cinesi musulmani ci sono, gli Hui. Storicamente hanno un po' più di senso di un napoletano milanista

Anche i napoletani milanisti! Il senso era che la similitudine squadra = città, il motivo principale (credo) per cui si tifi una squadra piuttosto che un'altra, decade dal momento che ognuno può scegliere (e sceglie) di tifare la squadra che vuole, e può anche cambiare tale scelta nel corso della sua vita. Questo è l'aspetto, insieme al fatto che statisticamente si tifa la squadra del padre, che l'accomuna ad una dottrina.

Questo purtroppo (non me ne vogliano gli sportivi tifosi) influisce irrimediabilmente sul mio giudizio complessivo.

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da alec il Lun 2 Lug 2012 - 23:40

Bat ha scritto:
Alle olimpiadi non ti fa piacere che un atleta italiano vinca?

io delle olimpiadi guardo quasi solo la ginnastica artistica ed il nuoto sincronizzato ed il curling ovviamente carneval ; che vinca un'italiano o un malgascio non mi cambia assolutamente nulla, basta che sia bello da vedere.

Bat ha scritto:Se si, perchà un atleta si e la nazionale di calcio no?

infatti no, già solo la cosa degli inni suonati prima delle maifestazioni sportive mi fa cadere i coglioni

Bat ha scritto:

Tifavate Germania e, poi,l Spagna.

Loro, secondo voi, sono migliori degli azzurri?

Perchè?

Personalmente non ho tifato per nessuno, mi sono però sempre augurato quello che è successo, ovvero che l'italia arrivasse in finale (maggior numero di serate senza gente in giro causa partite) e poi perdesse (non perché li reputi peggiori od altro) che così non mi ritrovo mongoli urlanti per strada che pensano di aver vinto loro in prima persona il mondiale o gli europei (n.b. sti tizi dicono abbiamo vinto, abbiamo perso)
poi anche perché sono stronzo e trovo diletto nel vedere gente soffrire per cazzate quando il giorno prima gli hanno praticamente abolito la costituzione del loro bel paese senza che nessuno facesse un fiato.

Bat ha scritto:
Io sono felice di essere italiano (nonostante i mille difetti che il ns. popolo ha) e non mi sognerei mai di rinnegare miei connazionali che cercano di superare, in un gioco, degli stranieri.

Sono imbecille?

E' probabile, ma chi la pensa così a me fa pena...

a me invece non fai assolutamente pena, magari fastidio.

io non possiedo un popolo sono semplicemente nato all'interno di uno spazio geografico amministrato da un agenzia chiamata stato italiano che esiste da circa 150 anni.
avatar
alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 20.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Paolo il Lun 2 Lug 2012 - 23:47

alec! mi trovi assolutamente d'accordo tu tutto ! ok ok
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8746
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Rasputin il Lun 2 Lug 2012 - 23:53

Paolo ha scritto:alec! mi trovi assolutamente d'accordo tu tutto ! ok ok

Beh cosí sono capaci tutti mgreen

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50330
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da teto il Mar 3 Lug 2012 - 0:03

quoto alec brutalmente

Il nazionalismo come il tifare una squadra secondo me non ha senso, che senso ha tifare una squadra che tanto in 10 anni cambia tutto, cambiano i giocatori, cambia l'allenatore, cambiamo i dirigenti, forse resta solo il presidente, alla fine si tifa una squadra solo per i coloro e lo stemma, che senso ha?
Stessa cosa per le nazioni, che senso ha dire "la cultura italiana, abbiamo avuto i migliori scienziati, abbiamo avuto Galileo, Colombo ecc...", mi fa incazzare Benigni quando dice che l'Italia è un paese meraviglioso per la cultura o quando dice che si deve festeggiare la festa della repubblica, ma che andasse a quel paese, (a parte che tutti i partigiani hanno dato la vita per la libertà, non per una stupida nazione) Galileo è nato nella Repubblica di Firenze e parlava fiorentino, non parlava italiano, stessa cosa per Colombo, di italiano non ha niente, fino al 1861 l'Italia non era che un insieme di staterelli con lingue e culture diverse, stessa cosa per tutti gli altri stati del mondo, un francese di ora è totalmente diverso da un francese del 1300 o del 1800, praticamente si è "nazionalisti" solo per il movimento delle placche tettoniche, Colombo, Galileo, Napoleone, Churchill non erano italiani, francesi o inglesi, erano Homo sapiens sapiens nati in contesti socio-culturali diversi
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Tomhet il Mar 3 Lug 2012 - 0:38

"Tradition, heritage, it's dead people baggage...quit carrying it..."

Tomhet
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2672
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da davide il Mar 3 Lug 2012 - 1:46

Rasputin ha scritto:
Il primo non lo conosco, gli altri sí: fattore casuale notevolmente inferiore al calcio.
Posso parlare solo del basket, ed in un certo senso ti devo dare ragione.
Nel calcio puoi dominare una partita per poi perderla alla fine (come successe agli olandesi contro l'Italia agli europei del 2000, e come successe all'Italia nella partita successiva -la finale- contro la Francia).
Nel basket no. Perchè giocare meglio significa, in poche parole, tirare con percentuali migliori, prendere più rimbalzi, recuperare più palloni, distribuire più assist. Beh non necessariamente tutte queste cose insieme, ma una parte di loro sì. Ad esempio, può capitare che una squadra vinca tirando peggio dell'altra. Poi però magari scopri che ha preso una quantità di rimbalzi in più, magari offensivi (cosa che le ha permesso di costruirisi secondi e terzi tiri, ad esempio), ed ha magari recuperato più palloni in difesa, o ne ha persi meno in attacco. Non credo si possa trovare una squadra che vince una partita tirando peggio, prendendo meno rimbalzi, perdendo più palloni e così via. Anche per questo lo preferisco di gran lunga al calcio. Se giochi meglio, vinci, punto.
Non è caso che nel basket ci siano statistiche praticamente su tutto.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Sabre03 il Mar 3 Lug 2012 - 9:40

alec ha scritto:
io non possiedo un popolo sono semplicemente nato all'interno di uno spazio geografico amministrato da un agenzia chiamata stato italiano che esiste da circa 150 anni.


Prendo spunto da questa frase di Alec.

La società è un mezzo che l’uomo si da per riuscire a soddisfare i suoi bisogni e non l’uomo un mezzo per esaltare la società. Ne viene che la spesa della società “Italia” doveva essere indirizzata alla scuola affinchè tutti riuscissero ad usufruire di attrezzature sportive adeguate.

E lo stato/società, invece, cosa ha fatto? Ha dato due soldi agli oratori affinchè l’educazione sportiva fosse da traino a quella religiosa ed ha speso tanto su dei centri sportivi d’élite per ragazzi talentuosi affinchè, con le vittorie, si avesse una “maggior gloria per la patria”. Piuttosto che alzare il livello sportivo di tutti ha puntato su quello di pochi…. Il godimento sportivo non era “il fare” ma “il guardare” alla tv le gesta di pochi privilegiati.

E noi lì come coglioni davanti al televisore ad esaltarci per la Calligaris quando, nelle province italiane, non solo la piscina era una chimera ma finanche un buco di palestra ben attrezzata…..A meno che non si passasse per l’oratorio. Sti cazzi…. Piuttosto che darci ai preti (eravamo una buona quindicina) giocavamo in cortile o per strada con un super tele sgonfio.

Le cose son cambiate? Non credo..... IO pago di tasca mia gli sfizi sportivi di mia figlia. La scuola elementare di mio figlio non ha i soldi per pagare la sistemazione del campetto di calcio. Il comune ha risposto picche ed i genitori piuttosto che tassarsi hanno preferito che il comune realizzasse a sue spese (per quello i soldi si trovano) una chiesetta alla Madonna di non so che... con annesso oratorio.



e il cerchio di un certo modo di concepire lo stato italiano "uno e trino" si chiude.


avatar
Sabre03
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 683
Età : 55
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Bat il Mar 3 Lug 2012 - 9:42

Rasputin ha scritto:
Bat ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Darrow ha scritto:
Invece il football americano? E il basket? E la pallamano?
Ma che cazzo di discorsi fai? Ho visto incontri di Mohammed Ali che incassava per 11 round e tre quarti e poi sganciava una mina e fotteva l'avversario di turno!

Il primo non lo conosco, gli altri sí: fattore casuale notevolmente inferiore al calcio.





Hai finito con sta storia del "caso"?

Ti ripeto.

Fammi degli esempi in cui il caso fa la differenza nel calcio.

Sto aspettando da Venerdì.

Ho inserito dei link su studi ben precisi, se non li hai aperti/letti non posso farci nulla





Li ho letti e ti ho già risposto.

Ripeto fammi qualche esempio di caso.

Se non lo fai devo intendere che la tua è solo semplice disonestà intellettuale.

Non ti interessa dibattere e spiegare ma solo condannare senza nessuna voglia di sentire l'altra "campana".

Se ti interessa il dibattito per me va bene, se continuerai a ribadire che non ho letto l'articolo (che ho letto e non approvo per niente) vorrà dire che sei solo interessato al trollaggio e non continuerò a perdere tempo a risponderti.

Bat
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 139
Occupazione/Hobby : Cazzeggiatore
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Bat il Mar 3 Lug 2012 - 10:07

davide ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Il primo non lo conosco, gli altri sí: fattore casuale notevolmente inferiore al calcio.
Posso parlare solo del basket, ed in un certo senso ti devo dare ragione.
Nel calcio puoi dominare una partita per poi perderla alla fine (come successe agli olandesi contro l'Italia agli europei del 2000, e come successe all'Italia nella partita successiva -la finale- contro la Francia).
Nel basket no. Perchè giocare meglio significa, in poche parole, tirare con percentuali migliori, prendere più rimbalzi, recuperare più palloni, distribuire più assist. Beh non necessariamente tutte queste cose insieme, ma una parte di loro sì. Ad esempio, può capitare che una squadra vinca tirando peggio dell'altra. Poi però magari scopri che ha preso una quantità di rimbalzi in più, magari offensivi (cosa che le ha permesso di costruirisi secondi e terzi tiri, ad esempio), ed ha magari recuperato più palloni in difesa, o ne ha persi meno in attacco. Non credo si possa trovare una squadra che vince una partita tirando peggio, prendendo meno rimbalzi, perdendo più palloni e così via. Anche per questo lo preferisco di gran lunga al calcio. Se giochi meglio, vinci, punto.
Non è caso che nel basket ci siano statistiche praticamente su tutto.





Guarda che nel calcio è la stessa cosa.

Nel basket si tengono statistiche su tutto.

Se si facesse nel calcio i risultati vi sorprenderebbero.

Voi, per definire se una squadra ha giocato meglio (nel calcio), prendete come punto di riferimento le occasioni avute ed il possesso palla.

Secondo me, invece, questi sono solo due fattori di cui è possibile tener conto.

Voi dite che tra una squadra che ha tirato in porta 10 volte ed una che ha tirato 3 volte, la prima ha meritato di vincere. Io, invece, vi dico che non conta il numero di tiri ma la qualità dei tiri stessi.

Se tiro 10 volte e non riesco a segnare può essere per la bravura del portiere avversario o per una mia mancanza di precisione.

Secondo me, oltre a questi due indici si dovrebbe alnalizzare le palle recuperate, i takle vinti, i passaggi "decisivi" andati a buon fine, i dribbling riusciti, le superiorità numeriche create, i "duelli personali vinti", le rispettive tattiche meglio interpretate ed altre centinaia di cose...

Altro esempio:

La squadra x utilizza la tattica che catenaccio

La squadra y utilizza la tattica del possesso palla prolungato.

La squadra y tira 30 volte ma la maggior parte dei tentativi è costretta a farla dalla lunga distanza e non riesce mai a centrare la rete.

La squadra x, invece, parte solo 3 volte in contropiede in tutta la partita ed in una di queste occasioni riesce a realizzare un gol.

Alla fine la squadra y non è stata in grado di far fruttare la sua tattica, per diversi motivi, mentre la squadra x ha sfruttato appieno la propria, limitando gli avversari e non mettendoli in condizione di calciare a rete liberamente.

Dal punto di vista dello spettacolo, quasi certamente, la squadra x ha offerto di meno ma, nello specifico, ha meritato la vittoria.

Tu fai l'esempio del basket.

Se una squadra tira 100 volte e realizza 10 canestri perderà contro una squadra che ha tirato 20 volte ma ha realizzatto 15 canestri.

E' esattamente come nel calcio!

Bat
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 139
Occupazione/Hobby : Cazzeggiatore
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da BestBeast il Mar 3 Lug 2012 - 10:25

Bat, intende che nel calcio, la squadra che riesce a fare in gol di culo è molto facile che vinca 1-0, anche contro una molto più forte.
Nel basket (e in molti altri sport), è quasi certo invece che persa 1-30.
E' la distribuzione del punteggio, che rende molto volatile il risultato.

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Bat il Mar 3 Lug 2012 - 10:38

BestBeast ha scritto:Bat, intende che nel calcio, la squadra che riesce a fare in gol di culo è molto facile che vinca 1-0, anche contro una molto più forte.
Nel basket (e in molti altri sport), è quasi certo invece che persa 1-30.
E' la distribuzione del punteggio, che rende molto volatile il risultato.





Cosa intendi per gol di culo?

Bat
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 139
Occupazione/Hobby : Cazzeggiatore
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Rasputin il Mar 3 Lug 2012 - 11:07

davide ha scritto:
Posso parlare solo del basket, ed in un certo senso ti devo dare ragione.
Nel calcio puoi dominare una partita per poi perderla alla fine (come successe agli olandesi contro l'Italia agli europei del 2000, e come successe all'Italia nella partita successiva -la finale- contro la Francia).
Nel basket no. Perchè giocare meglio significa, in poche parole, tirare con percentuali migliori, prendere più rimbalzi, recuperare più palloni, distribuire più assist. Beh non necessariamente tutte queste cose insieme, ma una parte di loro sì. Ad esempio, può capitare che una squadra vinca tirando peggio dell'altra. Poi però magari scopri che ha preso una quantità di rimbalzi in più, magari offensivi (cosa che le ha permesso di costruirisi secondi e terzi tiri, ad esempio), ed ha magari recuperato più palloni in difesa, o ne ha persi meno in attacco. Non credo si possa trovare una squadra che vince una partita tirando peggio, prendendo meno rimbalzi, perdendo più palloni e così via. Anche per questo lo preferisco di gran lunga al calcio. Se giochi meglio, vinci, punto.
Non è caso che nel basket ci siano statistiche praticamente su tutto.

È perché ci sono i numeri per farlo. Si fanno, a quanto mi consta, anche un sacco di statistiche nel calcio, ma se il punteggio di una partita è 3:2 con un totale di tiri a rete delle due squadre di 7 od 8 direi che tali statistiche sono poco significative.

Ottima analisi comunque, io sintetizzerei dicendo che grosso modo più è alto il numero dei punti più si riduce il fattore casuale. Grosso modo: l'unico sport di squadra che conosco bene per averlo giocato è la pallanuoto, e lí a prescindere dai punti (Relativamente pochi ma sempre più che nel calcio, la media è di una decina per partita) il fattore casuale viene ridotto anche da altre circostanze; sono rare le vittorie a sorpresa, quando andavamo a giocare sapevamo sempre con buona approssimazione se avremmo perso, vinto o se l'incontro sarebbe stato equilibrato.

Bat ha scritto:

Hai finito con sta storia del "caso"?

Ti ripeto.

Fammi degli esempi in cui il caso fa la differenza nel calcio.

Sto aspettando da Venerdì.

Gli "Esempi" sono contenuti proprio in quegli studi a cui l'articolo si riferisce e dei quali riassume le conclusioni; tali studi sono stati condotti su intere stagioni calcistiche (Adesso non mi ricordo le cifre) e dimostrano come il fattore casuale nel calcio sia altissimo nelle singole partite, e si riduca solo nell'arco degli interi campionati, al termine dei quali effettivamente tendono a prevalere le squadre migliori.

Quindi...

Bat ha scritto:Li ho letti e ti ho già risposto.

Ripeto fammi qualche esempio di caso.

Se non lo fai devo intendere che la tua è solo semplice disonestà intellettuale.

...la disonestà intellettuale sta nel negare l'evidenza che tali studi provvedono, liquidandoli con un "Non sono d'accordo", vedi grassetto sotto,

Bat ha scritto:Non ti interessa dibattere e spiegare ma solo condannare senza nessuna voglia di sentire l'altra "campana".

continuare a sostenere il proprio punto di vista con delle colossali specchio anziché presentare dati di pari plausibilità per sostenerlo,

Bat ha scritto:Se ti interessa il dibattito per me va bene, se continuerai a ribadire che non ho letto l'articolo (che ho letto e non approvo per niente) vorrà dire che sei solo interessato al trollaggio e non continuerò a perdere tempo a risponderti.

ed infine concludere con un sonoro

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50330
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Bat il Mar 3 Lug 2012 - 11:11

Rasputin ha scritto:
davide ha scritto:
Posso parlare solo del basket, ed in un certo senso ti devo dare ragione.
Nel calcio puoi dominare una partita per poi perderla alla fine (come successe agli olandesi contro l'Italia agli europei del 2000, e come successe all'Italia nella partita successiva -la finale- contro la Francia).
Nel basket no. Perchè giocare meglio significa, in poche parole, tirare con percentuali migliori, prendere più rimbalzi, recuperare più palloni, distribuire più assist. Beh non necessariamente tutte queste cose insieme, ma una parte di loro sì. Ad esempio, può capitare che una squadra vinca tirando peggio dell'altra. Poi però magari scopri che ha preso una quantità di rimbalzi in più, magari offensivi (cosa che le ha permesso di costruirisi secondi e terzi tiri, ad esempio), ed ha magari recuperato più palloni in difesa, o ne ha persi meno in attacco. Non credo si possa trovare una squadra che vince una partita tirando peggio, prendendo meno rimbalzi, perdendo più palloni e così via. Anche per questo lo preferisco di gran lunga al calcio. Se giochi meglio, vinci, punto.
Non è caso che nel basket ci siano statistiche praticamente su tutto.

È perché ci sono i numeri per farlo. Si fanno, a quanto mi consta, anche un sacco di statistiche nel calcio, ma se il punteggio di una partita è 3:2 con un totale di tiri a rete delle due squadre di 7 od 8 direi che tali statistiche sono poco significative.

Ottima analisi comunque, io sintetizzerei dicendo che grosso modo più è alto il numero dei punti più si riduce il fattore casuale. Grosso modo: l'unico sport di squadra che conosco bene per averlo giocato è la pallanuoto, e lí a prescindere dai punti (Relativamente pochi ma sempre più che nel calcio, la media è di una decina per partita) il fattore casuale viene ridotto anche da altre circostanze; sono rare le vittorie a sorpresa, quando andavamo a giocare sapevamo sempre con buona approssimazione se avremmo perso, vinto o se l'incontro sarebbe stato equilibrato.

Bat ha scritto:

Hai finito con sta storia del "caso"?

Ti ripeto.

Fammi degli esempi in cui il caso fa la differenza nel calcio.

Sto aspettando da Venerdì.

Gli "Esempi" sono contenuti proprio in quegli studi a cui l'articolo si riferisce e dei quali riassume le conclusioni; tali studi sono stati condotti su intere stagioni calcistiche (Adesso non mi ricordo le cifre) e dimostrano come il fattore casuale nel calcio sia altissimo nelle singole partite, e si riduca solo nell'arco degli interi campionati, al termine dei quali effettivamente tendono a prevalere le squadre migliori.

Quindi...

Bat ha scritto:Li ho letti e ti ho già risposto.

Ripeto fammi qualche esempio di caso.

Se non lo fai devo intendere che la tua è solo semplice disonestà intellettuale.

...la disonestà intellettuale sta nel negare l'evidenza che tali studi provvedono, liquidandoli con un "Non sono d'accordo", vedi grassetto sotto,

Bat ha scritto:Non ti interessa dibattere e spiegare ma solo condannare senza nessuna voglia di sentire l'altra "campana".

continuare a sostenere il proprio punto di vista con delle colossali anziché presentare dati di pari plausibilità per sostenerlo,

Bat ha scritto:Se ti interessa il dibattito per me va bene, se continuerai a ribadire che non ho letto l'articolo (che ho letto e non approvo per niente) vorrà dire che sei solo interessato al trollaggio e non continuerò a perdere tempo a risponderti.

ed infine concludere con un sonoro










Ho capito, non ti interessa discutere.... hai una fondamentale malafede intellettuale.

Non ti risponderò più.

Bat
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 139
Occupazione/Hobby : Cazzeggiatore
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da loonar il Mar 3 Lug 2012 - 11:28

Bat ha scritto:
Ho capito, non ti interessa discutere.... hai una fondamentale malafede intellettuale.

Non ti risponderò più.
Chiunque discute con Rasputin giunge alle suddette conclusioni... chissà perchè? ???
ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da BestBeast il Mar 3 Lug 2012 - 11:31

Bat ha scritto:
BestBeast ha scritto:Bat, intende che nel calcio, la squadra che riesce a fare in gol di culo è molto facile che vinca 1-0, anche contro una molto più forte.
Nel basket (e in molti altri sport), è quasi certo invece che persa 1-30.
E' la distribuzione del punteggio, che rende molto volatile il risultato.





Cosa intendi per gol di culo?

Un gol di culo, un autogol, una papera del portiere, un rimpallo favorevole.
Questo genere di occasioni, può facilmente decretare la vittoria uno a zero della squadra più debole, mentre è veramente molto difficile che la stessa cosa possa avvenire ad esempio nel tennis, dove un punto fatto di culo magari decreta il soltanto un set vinto sui 6 totali.
Sia chiaro che non sto usando questo argomento "contro" il gioco del calcio, ci sono giochi più o meno volatili e i gusti son gusti, però questo resta difficilmente negabile.

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Rasputin il Mar 3 Lug 2012 - 11:32

Bat ha scritto:
Ho capito, non ti interessa discutere.... hai una fondamentale malafede intellettuale.

Non ti risponderò più.

Va bene, allora notifico per la platea: sono andato a rileggermi gli interventi di Bat fino ad oltre 15 pagine indietro, e non ho trovato da parte sua nessuna argomentazione sostenuta da dei dati oggettivi, bensí negazioni dell'evidenza

http://atei.forumitalian.com/t4168p450-nazionale-di-calcio#154317

da me presentata qui

http://www.ditadifulmine.com/2010/03/calcio-matematica-e-previsione-dei.html

e qui

http://resources.metapress.com/pdf-preview.axd?code=x3938l0213512122&size=largest

Continua altresí a chiedermi degli esempi quando ne ha uno recentissimo sotto il naso

http://atei.forumitalian.com/t4168p450-nazionale-di-calcio#154317

qualcuno se vuole mi spieghi che congruenza hanno queste statistiche con un risultato finale di 4-0.


Ultima modifica di Rasputin il Mar 3 Lug 2012 - 11:41, modificato 1 volta

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50330
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Bat il Mar 3 Lug 2012 - 11:37

BestBeast ha scritto:
Bat ha scritto:
BestBeast ha scritto:Bat, intende che nel calcio, la squadra che riesce a fare in gol di culo è molto facile che vinca 1-0, anche contro una molto più forte.
Nel basket (e in molti altri sport), è quasi certo invece che persa 1-30.
E' la distribuzione del punteggio, che rende molto volatile il risultato.





Cosa intendi per gol di culo?

Un gol di culo, un autogol, una papera del portiere, un rimpallo favorevole.
Questo genere di occasioni, può facilmente decretare la vittoria uno a zero della squadra più debole, mentre è veramente molto difficile che la stessa cosa possa avvenire ad esempio nel tennis, dove un punto fatto di culo magari decreta il soltanto un set vinto sui 6 totali.
Sia chiaro che non sto usando questo argomento "contro" il gioco del calcio, ci sono giochi più o meno volatili e i gusti son gusti, però questo resta difficilmente negabile.



Autogol o papera del portiere non sono gol di "culo" , a mio parere.

Soono errori umani che, per me, voglio dire che chi li ha commessi è stato meno bravo dell'avversario.

La fortuna non c'entra.

Il rimpallo favorevole è già più difficile da analizzare. Ma, fondamentalmente, ti do ragione che sia una delle cose in cui la "fortuna" può intervenire.



Comunque, che palle uno sport in cui in partenza si sa già, con buona approssimazione, se "avremmo perso, vinto o se l'incontro sarebbe stato equilibrato" ...

Bat
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 139
Occupazione/Hobby : Cazzeggiatore
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Bat il Mar 3 Lug 2012 - 11:38

Bat ha scritto:
BestBeast ha scritto:
Bat ha scritto:
BestBeast ha scritto:Bat, intende che nel calcio, la squadra che riesce a fare in gol di culo è molto facile che vinca 1-0, anche contro una molto più forte.
Nel basket (e in molti altri sport), è quasi certo invece che persa 1-30.
E' la distribuzione del punteggio, che rende molto volatile il risultato.





Cosa intendi per gol di culo?

Un gol di culo, un autogol, una papera del portiere, un rimpallo favorevole.
Questo genere di occasioni, può facilmente decretare la vittoria uno a zero della squadra più debole, mentre è veramente molto difficile che la stessa cosa possa avvenire ad esempio nel tennis, dove un punto fatto di culo magari decreta il soltanto un set vinto sui 6 totali.
Sia chiaro che non sto usando questo argomento "contro" il gioco del calcio, ci sono giochi più o meno volatili e i gusti son gusti, però questo resta difficilmente negabile.



Autogol o papera del portiere non sono gol di "culo" , a mio parere.

Sono errori umani che, per me, vogliono dire che chi li ha commessi è stato meno bravo dell'avversario.

La fortuna non c'entra.

Il rimpallo favorevole è già più difficile da analizzare. Ma, fondamentalmente, ti do ragione che sia una delle cose in cui la "fortuna" può intervenire.



Comunque, che palle uno sport in cui in partenza si sa già, con buona approssimazione, se "avremmo perso, vinto o se l'incontro sarebbe stato equilibrato" ...

Bat
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 139
Occupazione/Hobby : Cazzeggiatore
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da loonar il Mar 3 Lug 2012 - 11:40

Se il portiere fa una papera, o il difensore corre poco, frega un cazzo se si chiama Buffon o Chiellini, in quel momento sono più deboli dell'avversario che magari si chiama Pink O'Pall.
Come dice lo studio linkato da Rasputin, il fattore caso (presente in tutti gli avvenimenti sportivi) nel calcio sul lungo periodo si annulla. Infatti i campionati sono vinti sempre dagli stessi team.
Altrimenti spiegatemi perchè i mondiali non li ha mai vinti per caso le Isole Vanuatu.
Poi è anche vero che i punti segnati minori sono e minore è la possibilità di riequilibrare gli squilibri casuali, ma su questo, vengono impostate le tattiche e le strategie di gioco, e la bravura della squadra più forte dev'essere anche quella di cercare di annullare il "culo" su cui fanno affidamento gli avversari!
Se il calcio ha così presa a livello mondiale è proprio per tutta questa quantità di elementi in campo: caso, tattiche, atletismo, strategie, psicologia, ecc... che bisogna saper gestire in modo sopraffino per poter primeggiare.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Bat il Mar 3 Lug 2012 - 11:41

Darrow ha scritto:Se il portiere fa una papera, o il difensore corre poco, frega un cazzo se si chiama Buffon o Chiellini, in quel momento sono più deboli dell'avversario che magari si chiama Pink O'Pall.
Come dice lo studio linkato da Rasputin, il fattore caso (presente in tutti gli avvenimenti sportivi) nel calcio sul lungo periodo si annulla. Infatti i campionati sono vinti sempre dagli stessi team.
Altrimenti spiegatemi perchè i mondiali non li ha mai vinti per caso le Isole Vanuatu.
Poi è anche vero che i punti segnati minori sono e minore è la possibilità di riequilibrare gli squilibri casuali, ma su questo, vengono impostate le tattiche e le strategie di gioco, e la bravura della squadra più forte dev'essere anche quella di cercare di annullare il "culo" su cui fanno affidamento gli avversari!
Se il calcio ha così presa a livello mondiale è proprio per tutta questa quantità di elementi in campo: caso, tattiche, atletismo, strategie, psicologia, ecc... che bisogna saper gestire in modo sopraffino per poter primeggiare.




Bat
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 139
Occupazione/Hobby : Cazzeggiatore
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da Rasputin il Mar 3 Lug 2012 - 11:45

Bat ha scritto:
Comunque, che palle uno sport in cui in partenza si sa già, con buona approssimazione, se "avremmo perso, vinto o se l'incontro sarebbe stato equilibrato" ...

Qui hai centrato il punto: quello che fa la fortuna del calcio è la sua imprevedibilità.

Non sono però d'accordo col "Che palle": uno sport può essere piacevole ed interessante da guardare anche se si sa chi va a vincere.

A mio parere occorre separare imprevedibilità e fattore spettacolo.

E comunque ci sono sport nei quali le previsioni sono difficilissime pur essendo il fattore casuale molto ridotto, ad es. il mio.

@Darrow: ottima analisi, dissento però su 2 punti: 1. la sfiga di un momento non fa uno più debole, 2. io ho sempre parlato di singole partite (Che sono quelle che la gente va a vedere allo stadio e per le quali si eccita), sull'arco di un campionato sono sempre stato d'accordo.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50330
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da gedeone il Mar 3 Lug 2012 - 13:46

Rasputin ha scritto:
gedeone ha scritto:la rappresentazione geografica è anche storia e cultura. naturalmente ci se ne può fregare, ma non per questo la posizione " apolide " è più intelligente o migliore.
altrettanto degna, si, migliore , no.
Se gli europei ( o i mondiali ) , scatenano tanto interesse, un motivo c'è

Mangiate merda, miliardi di mosche non possono sbagliarsi.

questo vale anche per il sesso : tutti lo fanno , quindi equivarrebbe al mangiar merda delle mosche.
l'identificarsi in una nazione, in un insieme storico culturale, è tipico degli esseri umani.
Ciò non deve dare adito a nazionalismi e razzismi, che sono degenerazioni.
Può non essere sentito da tutti ed è legittimo, ma non significa che sia di per se negativo.
A maggior ragione per noi italiani che tiriamo fuori le bandiere e l'inno nazionale solo in caso di eventi sportivi, specialmente riferiti al calcio.
Il fatto che, come dicevo, l'appartenenza a un gruppo sia ubiquitaria, deve far pensare che essa è importante
avatar
gedeone
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1353
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nazionale di calcio

Messaggio Da gedeone il Mar 3 Lug 2012 - 13:48

Darrow ha scritto:Se il portiere fa una papera, o il difensore corre poco, frega un cazzo se si chiama Buffon o Chiellini, in quel momento sono più deboli dell'avversario che magari si chiama Pink O'Pall.
Come dice lo studio linkato da Rasputin, il fattore caso (presente in tutti gli avvenimenti sportivi) nel calcio sul lungo periodo si annulla. Infatti i campionati sono vinti sempre dagli stessi team.
Altrimenti spiegatemi perchè i mondiali non li ha mai vinti per caso le Isole Vanuatu.
Poi è anche vero che i punti segnati minori sono e minore è la possibilità di riequilibrare gli squilibri casuali, ma su questo, vengono impostate le tattiche e le strategie di gioco, e la bravura della squadra più forte dev'essere anche quella di cercare di annullare il "culo" su cui fanno affidamento gli avversari!
Se il calcio ha così presa a livello mondiale è proprio per tutta questa quantità di elementi in campo: caso, tattiche, atletismo, strategie, psicologia, ecc... che bisogna saper gestire in modo sopraffino per poter primeggiare.

guarda te : ti devo quotare al 100% e darti anche un verde
avatar
gedeone
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1353
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 23 di 26 Precedente  1 ... 13 ... 22, 23, 24, 25, 26  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum