Visione in treno...

Pagina 3 di 11 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da Akka il Dom 17 Giu - 0:41

giusto, ti do ragione su tutta linea! anche io la penso così

però, molti qui, inveiscono contro le religioni, e pensano che l' umantà dovrebbe cercare di tendere verso il razionalismo, verso la scienza, verso ciò che ''libera l' umantà dai retaggi spirituali di cui è ancora vittima''

questo per me costituisce proprio un esempio dell' atteggiamento che descrivi tu, cioè pensano di sapere cosa sia meglio per l' umanità
avatar
Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 117
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da alec il Dom 17 Giu - 0:54

Akka ha scritto:molti qui, inveiscono contro le religioni, e pensano che l' umantà dovrebbe cercare di tendere verso il razionalismo, verso la scienza, verso ciò che ''libera l' umantà dai retaggi spirituali di cui è ancora vittima''

questo grosso modo lo penso anch'io mgreen

se non altro perché molto spesso è la religione per prima a pretendere di decidere cosa sia giusto anche per altri, inoltre stupidità, malvagità ed ottusità trascendono il semplice religione sì religione no.

ed in ogni caso pensare ciò ed adoperarsi perché ciò avvenga è diverso da operare un lavaggio del cervello coatto.
avatar
alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 20.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da Lotus il Dom 17 Giu - 1:51

Akka ha scritto:

giusto, ti do ragione su tutta linea! anche io la penso così

però, molti qui, inveiscono contro le religioni, e pensano che l' umantà dovrebbe cercare di tendere verso il razionalismo, verso la scienza, verso ciò che ''libera l' umantà dai retaggi spirituali di cui è ancora vittima''

questo per me costituisce proprio un esempio dell' atteggiamento che descrivi tu, cioè pensano di sapere cosa sia meglio per l' umanità

eccomi qua! ehm... notare l'ora... @,@ adesso scusami, ma la stessa cosa non la pensano i religiosi in linea di massima? non pensano forse che l'ateismo sia un male? non siamo forse stati bruciati vivi nell'antichità? TUTTI pensano di sapere cosa sia meglio per l'umanità, e ognuno si batte a modo suo per far sentire la sua voce...

poi che è sto paragone del vaccino contro un virus, che danneggia l'organismo umano, con un vaccino che guarisce dalla stupidità... siamo d'accordo che il male è soggettivo, infatti chi non vuole vaccinarsi contro una malattia è libero di non farlo, aumentando così le probabilità di ammalarsi, magari vuole soffrire un po' e gli piace... ma il discorso sulla stupidità verte troppo sul soggettivo. per i credini, le persone normali (i non credenti) sono stupide... come fanno a non accorgersi dell'esistenza di *inserire divinità a piacimento*!?!?! Perciò prima bisogna dare il significato all'aggettivo :D cioè possiamo essere tutti d'accordo e tu alla fine dirai... AAAHHH!!! CHE BELLO!!! ^_^ così saremmo tutti AGNOSTICI!!!... mentre invece magari, chi sarebbe favorevole a questa tua fantasia, si aspettava che diventassero tutti credenti, oppure atei, oppure pastafariani... ok forse è meglio che io vada.............

Lotus
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 28.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da Paolo il Dom 17 Giu - 7:53

Akka ha scritto:per me nellolo ha centrato il punto, cioè se veramente ci si prospettasse la fantasiosa ipotesi del vaccino anti stupidità, ottusità, cattiveria ecc allora non si potrebbero addurre motivizioni concrete per opprsi, però, fin da subito ho notato che i più si sono opposti all idea di accettare il vaccino, perchè? è questo che non capisco

cioè, se la personalità e l' individualità che abbiamo non sono altro che il frutto di impulsi elettrici, sinapsi, neuroni, insomma se non fosse altro che una particolare disposizione di particelle, e per guinta disposte in modo difettoso( da qui le stupidità, le cattiverie, la bramosia prevaricatrice eccc), allora perchè non migliorarle se vi fosse la possibilità??

insomma, secondo la visione materialista meccanicista dell uomo, noi siamo solo delle macchine, pensanti, deambulanti, digerenti, ecc, se, quindi una o più di queste funzioni potessero funzionare meglio, allora perchè opporsi?

Akka, il fatto di non capirlo denota che tu ragioni da credente! La tua è la classica posizione di chi ritenendo di avere la verità la vuole imporre a tutti nel nome di un bene superiore. Parlando fuor di metafora, il vaccino che tu ipotizzi altro non è che la dottrina cristiana, giusto per fare un esempio. Poi il ragionamento che fai è esattamente lo stesso dei cristiani, dei mussulmani... e di tutti gli altri che convinti della validità delle loro posizioni la vogliono imporre in nome di un essere superiore che avrebbe stabilito lui cosa sia il bene e cosa sia il male.

Come ti ho detto qui non si tratta di opporsi a qualcosa di positivo, come potrebbe essere nel caso di un vaccino antivirale. Il paragone non ha alcun senso!! Il vaccino antivirale serve e combattere una malattia ed a evitarne la sua diffusione. In tal caso è giusto che la società lo imponga. Ma la tua ipotesi si basa su di un presupposto errato, ovvero che vi sia un modo assoluto, universalmente riconosciuto per decidere cosa sia giusto e cosa no. Ma non è così. E questo è il classico atteggiamento del credente. Lui sa quello che è giusto e come tale lo impone con la forza o anche con la violenza. E questo è inaccettabile perchè quello che per te è logicamente giusto non vuol dire che lo sia realmente. Basta guardare la storia, ma anche il presente, quante violenze e quante ingiustizie sono state compiute, e si compiono, in nome di una "giusta causa" su cui si fondano le varie fedi.

Perciò Akka non c'è nulla da capire. Il fatto che il non credente sia materialista e non creda all'esistenza di valori assoluti che ci vengono proposti/imposti da fantasiosi esseri superiori non sposta il problema. La questione è che i valori che tu ipotizzi esistere nel vaccino valori non sono !!! E questo è l'errore principale delle varie fedi!!!!!!
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8772
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da nellolo il Dom 17 Giu - 8:25

Akka il non essere vegani non ha ripercussioni nocive sulla nostra specie quindi non vi è alcuna necessità di intervenire socialmente su questo tema
avatar
nellolo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1290
Età : 55
Località : Ragusa
Occupazione/Hobby : geologo
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.10

http://nellolomonaco.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da holubice il Dom 17 Giu - 8:33

Akka ha scritto:mi è capitato, mentre tornavo da roma in treno, di pensare a una cosa curiosa, cioè almeno io non ho subito saputo dare una risposta, la fantasticheria in questione è la seguente:

se a un certo punto la scienza ci offrisse un vaccino per eliminare il lato stupido e ottuso dell uomo, che aiuti a rischiarare le coscienze, e che quindi se somministrato a tutti permettesse agli uomini di vivere più armoniosamente, di non desiderare di arricchirsi a scapito degli altri, o comunue non più di quanto sia davvero necessario per vivere dignitosamente, e che quindi riducesse considerevolmente le guerre, i conflitti sociali, la delinquenza, la xenofobia, l' invidia ingiustificata, il desiderio di comandare gli altri e tutto ciò di sbagliato che c'è nell' uomo, allora lo stato sarebbe legittimato a somministrare a tutti, anche con la forza se necessario, questo vaccino?

e voi sareste daccordo alla somministrazione del vaccino o vi opporreste?
All'ingrosso, e' quello che sto' vivendoio in questo momento.

Ma e' una cosa che ho messo nel novero delle beghe che dovro' affrontare.
Non esiste pasto gratis. Nemmeno Lassu'.
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6234
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da alec il Dom 17 Giu - 11:10

nellolo ha scritto:Akka il non essere vegani non ha ripercussioni nocive sulla nostra specie quindi non vi è alcuna necessità di intervenire socialmente su questo tema

questo l'hai deciso tu, se non vegnizza il vaccino non funziona. a te va bene essere veganizzato non fosse altro, tanto per fare un' esempio, per far in modo che l'umanità consumi meno risorse ed inquini meno??

Ho usato questo come primo esempio su tanti, non serve ora che ci apriamo un dibattito su questo; giusto per farti capire quante versioni di vaccino ci potrebbero essere.
avatar
alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 20.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da loonar il Dom 17 Giu - 12:14

Paolo ha scritto:
Akka ha scritto:per me nellolo ha centrato il punto, cioè se veramente ci si prospettasse la fantasiosa ipotesi del vaccino anti stupidità, ottusità, cattiveria ecc allora non si potrebbero addurre motivizioni concrete per opprsi, però, fin da subito ho notato che i più si sono opposti all idea di accettare il vaccino, perchè? è questo che non capisco

cioè, se la personalità e l' individualità che abbiamo non sono altro che il frutto di impulsi elettrici, sinapsi, neuroni, insomma se non fosse altro che una particolare disposizione di particelle, e per guinta disposte in modo difettoso( da qui le stupidità, le cattiverie, la bramosia prevaricatrice eccc), allora perchè non migliorarle se vi fosse la possibilità??

insomma, secondo la visione materialista meccanicista dell uomo, noi siamo solo delle macchine, pensanti, deambulanti, digerenti, ecc, se, quindi una o più di queste funzioni potessero funzionare meglio, allora perchè opporsi?

Akka, il fatto di non capirlo denota che tu ragioni da credente! La tua è la classica posizione di chi ritenendo di avere la verità la vuole imporre a tutti nel nome di un bene superiore. Parlando fuor di metafora, il vaccino che tu ipotizzi altro non è che la dottrina cristiana, giusto per fare un esempio. Poi il ragionamento che fai è esattamente lo stesso dei cristiani, dei mussulmani... e di tutti gli altri che convinti della validità delle loro posizioni la vogliono imporre in nome di un essere superiore che avrebbe stabilito lui cosa sia il bene e cosa sia il male.

Come ti ho detto qui non si tratta di opporsi a qualcosa di positivo, come potrebbe essere nel caso di un vaccino antivirale. Il paragone non ha alcun senso!! Il vaccino antivirale serve e combattere una malattia ed a evitarne la sua diffusione. In tal caso è giusto che la società lo imponga. Ma la tua ipotesi si basa su di un presupposto errato, ovvero che vi sia un modo assoluto, universalmente riconosciuto per decidere cosa sia giusto e cosa no. Ma non è così. E questo è il classico atteggiamento del credente. Lui sa quello che è giusto e come tale lo impone con la forza o anche con la violenza. E questo è inaccettabile perchè quello che per te è logicamente giusto non vuol dire che lo sia realmente. Basta guardare la storia, ma anche il presente, quante violenze e quante ingiustizie sono state compiute, e si compiono, in nome di una "giusta causa" su cui si fondano le varie fedi.

Perciò Akka non c'è nulla da capire. Il fatto che il non credente sia materialista e non creda all'esistenza di valori assoluti che ci vengono proposti/imposti da fantasiosi esseri superiori non sposta il problema. La questione è che i valori che tu ipotizzi esistere nel vaccino valori non sono !!! E questo è l'errore principale delle varie fedi!!!!!!

Mi sembra che si parlasse di un vaccino che tolga di mezzo il pensiero religioso.
Io ero e sono d'accordo ad un vaccino di tal genere, perchè ritengo il pensiero religioso una delle cause dei malanni della società. Se no di che stiamo a scrivere qua per post e post senza finirla mai? Non siamo giunti a questa conclusione? A me sembra assodato che le religioni dove sono fanno danno e il beneficio che apportano è minimo e attualmente facilmente sostituibile con surrogati di diverso tipo e dagli effetti collaterali meno devastanti.
Per cui cosa sono tutti questi sofismi su "male" e "bene"?
Il pensiero religioso è un prodotto dell'evoluzione vestigiale, e come tale se possibile andrebbe eradicato, anche con un vaccino!

Le vostre remore sono dovute al fatto che andare attorno alla "mente" vi mette soggezione, sarà un residuo cartesiano, e non riuscite ancora a vederla come un qualsiasi altro organo del nostro corpo. Infatti, penso che se la visione avesse riguardato un vaccino per rimuovere l'appendice alla nascita, sarebbe stato un plebiscito di "favorevoli"! mgreen

p.s.: ho riletto il primo post e mi sono accorto che Akka non parla di pensiero religioso, ma di ottusità, stupidità e malvagità... be' che volete... per me sono sinonimo di "religione" ahahahahahah
Il mio discorso comunque resta valido! wink..

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da Akka il Dom 17 Giu - 12:27

Paolo ha scritto:
Akka ha scritto:per me nellolo ha centrato il punto, cioè se veramente ci si prospettasse la fantasiosa ipotesi del vaccino anti stupidità, ottusità, cattiveria ecc allora non si potrebbero addurre motivizioni concrete per opprsi, però, fin da subito ho notato che i più si sono opposti all idea di accettare il vaccino, perchè? è questo che non capisco

cioè, se la personalità e l' individualità che abbiamo non sono altro che il frutto di impulsi elettrici, sinapsi, neuroni, insomma se non fosse altro che una particolare disposizione di particelle, e per guinta disposte in modo difettoso( da qui le stupidità, le cattiverie, la bramosia prevaricatrice eccc), allora perchè non migliorarle se vi fosse la possibilità??

insomma, secondo la visione materialista meccanicista dell uomo, noi siamo solo delle macchine, pensanti, deambulanti, digerenti, ecc, se, quindi una o più di queste funzioni potessero funzionare meglio, allora perchè opporsi?

Akka, il fatto di non capirlo denota che tu ragioni da credente! La tua è la classica posizione di chi ritenendo di avere la verità la vuole imporre a tutti nel nome di un bene superiore. Parlando fuor di metafora, il vaccino che tu ipotizzi altro non è che la dottrina cristiana, giusto per fare un esempio. Poi il ragionamento che fai è esattamente lo stesso dei cristiani, dei mussulmani... e di tutti gli altri che convinti della validità delle loro posizioni la vogliono imporre in nome di un essere superiore che avrebbe stabilito lui cosa sia il bene e cosa sia il male.

Come ti ho detto qui non si tratta di opporsi a qualcosa di positivo, come potrebbe essere nel caso di un vaccino antivirale. Il paragone non ha alcun senso!! Il vaccino antivirale serve e combattere una malattia ed a evitarne la sua diffusione. In tal caso è giusto che la società lo imponga. Ma la tua ipotesi si basa su di un presupposto errato, ovvero che vi sia un modo assoluto, universalmente riconosciuto per decidere cosa sia giusto e cosa no. Ma non è così. E questo è il classico atteggiamento del credente. Lui sa quello che è giusto e come tale lo impone con la forza o anche con la violenza. E questo è inaccettabile perchè quello che per te è logicamente giusto non vuol dire che lo sia realmente. Basta guardare la storia, ma anche il presente, quante violenze e quante ingiustizie sono state compiute, e si compiono, in nome di una "giusta causa" su cui si fondano le varie fedi.

Perciò Akka non c'è nulla da capire. Il fatto che il non credente sia materialista e non creda all'esistenza di valori assoluti che ci vengono proposti/imposti da fantasiosi esseri superiori non sposta il problema. La questione è che i valori che tu ipotizzi esistere nel vaccino valori non sono !!! E questo è l'errore principale delle varie fedi!!!!!!

ma di cosa mi accusi?guarda che non penso minimamente di possedere alcun tipo di verità!!! tutta questa discussione ne è la prova, anzi il contrario, ho deciso di porre il mio DUBBIO anche a voi, quindi non potresti essere più in errore se mi accusi di questo

comunque non ci siamo capiti, io non parlo di valori assoluti, mai fatto in questa discussione! dico solo che il pensiero è una funzione del cervello, che si è sviluppato attraverso l' evoluzione da forme più primitive, su questo almeno concordi?

ok, una volta stabilito che questa funzione del cervello, il pensiero, allo stato attuale presenta dei malfunzionamenti, se fossimo in grado di migliorarli allora perchè non farlo?

cioè, è come notare che i denti del giudizio in molti casi possono dare problemi, allora li si togle no? l' esempio è riduttivo ma rende l' idea, cioè, se certi aspetti del nostro pensiero ci inducono in errori logici e controsensi e assurdità talvolta eclatanti, perchè non migliorarlo se possibile?

è come una calcolatrice che fa un errore, se si può ripararla perche non farlo? meglio avere risultati corretti se possibile o no?

io non parlo di valori assoluti, ma solo della correttezza logica del pensiero,un pensiero illogico dovrebbe essere chiaramente distinguibile da uno logico no? se così non fosse come fai a dire che le religioni sono illogiche?
avatar
Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 117
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da loonar il Dom 17 Giu - 12:36

Quoto Akka.
Era chiaro fin da subito cosa intendesse, e anche se non lo fosse stato, dovrebbe essere ormai chiaro che la mente umana è un'altro organo del nostro corpo e come tale andrebbe studiata e trattata.
Cioè senza sofismi!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da Sally il Dom 17 Giu - 13:22

Io non sono di per se' contro al vaccino "anti-stupidita'", ma sono fortemente contro al suo uso coatto. Nessuno, in una societa' civile, dovrebbe essere obbligato a ricevere un trattamento sanitario... Questo l'ho sostenuto anche in un'altra discussione che verteva sui vaccini obbligatori, che per me sono una gran offesa alla liberta' di autodeterminazione dell'individuo.
Tornando alla validita' del vaccino proposto, chi lo volesse ricevere sarebbe libero di farlo, a mio modo di vedere comunque, per combattare la stupidita' sarebbe meglio un buon bagno di cultura e di controinformazione, in modo da dare alle persone la possibilita' di conoscere e quindi di formarsi un'opinione. La stupidita' deriva dall'ignoranza e dall'oscurantismo e ci sono modi molto piu' democratici e rispettosi di un vaccino per debellarla, il problema e' che a molti fa comodo avere a che fare con gli ignoranti

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da nellolo il Dom 17 Giu - 13:25

eccone un'altra che in onore al dio Autodeterminazione è contraria al vaccino obbligatorio...quindi è giusto affidare alla decisione del singolo se diffondere il vaiolo? Evil or Very Mad
avatar
nellolo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1290
Età : 55
Località : Ragusa
Occupazione/Hobby : geologo
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.10

http://nellolomonaco.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da Sally il Dom 17 Giu - 13:29

Chi decide di non vaccinarsi si assume le proprie responsabilita'. Che problema c'e' per te vaccinato se io decido di rischiare di prendermi il vaiolo?

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da loonar il Dom 17 Giu - 13:32

Anche io la vedevo come te (Diva) sulla libertà di vaccinarsi o meno, ma di fronte alle confutazioni a questa tua e mia opinione ho cambiato idea.
(Non mi soffermerò sul perchè e sul per come della discussione sui vaccini)

Qui si sta facendo un'ipotesi fantascientifica, quindi bisogna ragionare tenendolo presente.
Ma se si lasciasse libertà di vaccinarsi o meno, poi a quello che mi viene a pisciare sullo zerbino, cosa dovrei fare? Lasciarlo fare perchè è libero di pisciare dove vuole?


Ultima modifica di Darrow il Dom 17 Giu - 13:33, modificato 1 volta

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da loonar il Dom 17 Giu - 13:32

Diva ha scritto:Chi decide di non vaccinarsi si assume le proprie responsabilita'. Che problema c'e' per te vaccinato se io decido di rischiare di prendermi il vaiolo?
E se lo fai contrarre a chi non si è ancora potuto vaccinare?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da Sally il Dom 17 Giu - 13:41

Darrow ha scritto:
Diva ha scritto:Chi decide di non vaccinarsi si assume le proprie responsabilita'. Che problema c'e' per te vaccinato se io decido di rischiare di prendermi il vaiolo?
E se lo fai contrarre a chi non si è ancora potuto vaccinare?

Sono i rischi della vita...

Perche' hai cambiato idea? Partecipavi anche tu alla discussione sui vaccini che si tenne a suo tempo sul forum uaar?
Io piu' ne discuto invece e piu' mi convinco della validita' delle mie posizioni... A me in linea di massima non piace mai quando si inizia a mettere "il bene comune" davanti alla liberta' del singolo (il che non significa legittimare la liberta' di nuocere a terzi).

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da Paolo il Dom 17 Giu - 14:38

Ma qui non si tratta di sofismi o altro. Qui la questione è che tutto il ragionamento, anche se solo ipotetico, si fonda su di un presupposto errato, ovvero che i valori morali ed etici si possano determinare in modo assoluto o comunque che qualcuno li possa decidere per poi imporli ad altri. L'ipotesi iniziale era:

di non desiderare di arricchirsi a scapito degli altri, o comunue non più di quanto sia davvero necessario per vivere dignitosamente, e che quindi riducesse considerevolmente le guerre, i conflitti sociali, la delinquenza, la xenofobia, l' invidia ingiustificata, il desiderio di comandare gli altri e tutto ciò di sbagliato che c'è nell' uomo

Read more: http://atei.forumitalian.com/t4242-visione-in-treno#ixzz1y3mGpp8G


Tutti questi principi sono del tutto arbitrari e nessuno può realmente dire cosa si possa intendere per necessario per vivere dignitosamente o per invidia ingiustificata . E chi può dire tutto ciò di sbagliato che c'è nell' uomo? Sbagliato secondo chi? Se il vaccino lo prepara un cristiano di sicuro avrà effetti ben diversi che non se preparato da un ateo, da un islamico..... E poi se lo prepara un comunista o un fascista o un..... e avanti così.

Come ho detto, sono i presupposti sbagliati di questo ragionamento. E questo è lo stesso principio impositivo su cui si fondano le varie dottrine religiose. Loro decidono quello che è "necessario per vivere dignitosamente" o tutto quello che c'è di sbagliato nell'uomo" . Poi da li promulgano i comandamenti che se non rispetti prima vai al rogo e poi all'inferno. La logica è del tutto identica. Ma che non ha nulla a che fare con i sofismi o con i vaccini contro il vaiolo. In comune ha solo la parola vaccino!! Ma nulla più.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8772
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da Odis89 il Dom 17 Giu - 15:26

Piccolo dettaglio: che l'"herd immunity" esista e sia efficace è dimostrabile e dimostrato, che i vaccini proteggano la comunità idem.

Non è un'opinione personale... è un fatto, ed è infatti indipendente dalle convinzioni del soggetto.
avatar
Odis89
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 727
Occupazione/Hobby : Putrefatto
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da Sabre03 il Dom 17 Giu - 15:53

Odis89 ha scritto:Piccolo dettaglio: che l'"herd immunity" esista e sia efficace è dimostrabile e dimostrato, che i vaccini proteggano la comunità idem.

Non è un'opinione personale... è un fatto, ed è infatti indipendente dalle convinzioni del soggetto.
ehm. . .
sei sicuro sicuro sicuro?
eppure milioni di persone affermano che troppi vaccini siano la causa scatenante dell'autismo che oggi colpisce 1 bambino su 168 mentre il rapporto di una ventina di anni fa era di 1 su 5000.
non solo quoto paolo ma non puo esserci certezza neanche sulle conseguenze a m/l termine di un tale vaccino.
mi pare un maldestro tentativo di porre paletti (assiomi) perche il discorso vada necessariamente verso la sua logica perche' unica conclusione (filosofica).
avatar
Sabre03
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 683
Età : 55
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da loonar il Dom 17 Giu - 16:03

Sabre03 ha scritto:
Odis89 ha scritto:Piccolo dettaglio: che l'"herd immunity" esista e sia efficace è dimostrabile e dimostrato, che i vaccini proteggano la comunità idem.

Non è un'opinione personale... è un fatto, ed è infatti indipendente dalle convinzioni del soggetto.
ehm. . .
sei sicuro sicuro sicuro?
eppure milioni di persone affermano che troppi vaccini siano la causa scatenante dell'autismo che oggi colpisce 1 bambino su 168 mentre il rapporto di una ventina di anni fa era di 1 su 5000.
non solo quoto paolo ma non puo esserci certezza neanche sulle conseguenze a m/l termine di un tale vaccino.
mi pare un maldestro tentativo di porre paletti (assiomi) perche il discorso vada necessariamente verso la sua logica perche' unica conclusione (filosofica).
La causa dell'autismo non potrebbe essere il surriscaldamento globale... o la diminuzione di pirati? wink..

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da nellolo il Dom 17 Giu - 16:06

ottimo Darrow, mi hai ricordato l'esperimento della pulce
avatar
nellolo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1290
Età : 55
Località : Ragusa
Occupazione/Hobby : geologo
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.10

http://nellolomonaco.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da alec il Dom 17 Giu - 16:07

Paolo ha scritto:
Come ho detto, sono i presupposti sbagliati di questo ragionamento. E questo è lo stesso principio impositivo su cui si fondano le varie dottrine religiose. Loro decidono quello che è "necessario per vivere dignitosamente" o tutto quello che c'è di sbagliato nell'uomo" . Poi da li promulgano i comandamenti che se non rispetti prima vai al rogo e poi all'inferno. La logica è del tutto identica. Ma che non ha nulla a che fare con i sofismi o con i vaccini contro il vaiolo. In comune ha solo la parola vaccino!! Ma nulla più.

quoto anche tutto il resto; è dal primo post in questo 3D che cerco di spiegarlo.
avatar
alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 20.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da loonar il Dom 17 Giu - 16:11

Diva ha scritto:
Darrow ha scritto:
Diva ha scritto:Chi decide di non vaccinarsi si assume le proprie responsabilita'. Che problema c'e' per te vaccinato se io decido di rischiare di prendermi il vaiolo?
E se lo fai contrarre a chi non si è ancora potuto vaccinare?

Sono i rischi della vita...

Allora a che pro fare una rianimazione cardiopolmonare? A che serve scoprire nuove medicine? Tanto se ti ammali e crepi, sono i "rischi della vita".
A che serve mettere in galera i criminali? Tanto se ti becchi un proiettile in fronte sono i "rischi della vita".

-salto una spiegazione noiosissima sulle responsabilità che derivano da una vita comunitaria, che do per scontato che tu conosca-

Ho cambiato idea perchè o sei con il caos, o sei con l'ordine*. Se tu sei per il caos, liberissima di esserlo, ma poi però ti devi prendere tutto quello che comporta questa scelta.
Se scegli il barattolo poi ti devi prendere anche la merda che c'è dentro! wink..

*: questa frase si presta ad interpretazioni fasciste, ma non è così! mgreen wink..

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da Odis89 il Dom 17 Giu - 16:17

Sabre03 ha scritto:
Odis89 ha scritto:Piccolo dettaglio: che l'"herd immunity" esista e sia efficace è dimostrabile e dimostrato, che i vaccini proteggano la comunità idem.

Non è un'opinione personale... è un fatto, ed è infatti indipendente dalle convinzioni del soggetto.
ehm. . .
sei sicuro sicuro sicuro?
eppure milioni di persone affermano che troppi vaccini siano la causa scatenante dell'autismo che oggi colpisce 1 bambino su 168 mentre il rapporto di una ventina di anni fa era di 1 su 5000.
Sì, ne sono sicuro sicuro sicuro.

Questa storia dell'autismo come conseguenza di vaccinazioni è un esempio classico della teoria della montagna di merda: nonostante la cosa sia stata ampiamente smentita, la favola continua a circolare.

Quanto alle "milioni di persone"... beh, ci sono anche miliardi di mosche che avrebbero dei consigli di natura culinaria... o miliardi di persone che avrebbero dei consigli in materia di divinità...

La massa di persone che sostengono una cosa purtroppo non sembra correlare con la correttezza o verità della cosa; per questo si dovrebbe guardare soprattutto ai fatti.
avatar
Odis89
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 727
Occupazione/Hobby : Putrefatto
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visione in treno...

Messaggio Da nellolo il Dom 17 Giu - 16:31

Paolo ha scritto:
Come ho detto, sono i presupposti sbagliati di questo ragionamento. E questo è lo stesso principio impositivo su cui si fondano le varie dottrine religiose. Loro decidono quello che è "necessario per vivere dignitosamente" o tutto quello che c'è di sbagliato nell'uomo" . Poi da li promulgano i comandamenti che se non rispetti prima vai al rogo e poi all'inferno. La logica è del tutto identica.

no non è identica, perchè se non rispetti la morale religiosa e ti sfinisci di seghe e pompini non fai male a nessuno, mentre se non ti vaccini puoi essere veicolo di una epidemia, non mi pare proprio che le cose stiano sullo stesso piano...
avatar
nellolo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1290
Età : 55
Località : Ragusa
Occupazione/Hobby : geologo
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.10

http://nellolomonaco.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 11 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum