il tempo esiste?

Pagina 8 di 11 Precedente  1, 2, 3 ... 7, 8, 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da SauroClaudio il Ven 27 Giu - 17:49

Loki ha scritto:Paul Davies suggeriva che l'universo va immaginato come una sfera su cui siamo liberi (noi + le restanti formazioni cosmiche) di fluttuare. Se ci pensi, un criceto che avesse energia per ruotare all'infinito sulla propria ruota non arriverebbe mai alla fine vera e propria della stessa.
Tuttavia la mia obiezione è che l'ambiente ruota o sfera è parte di un macrocosmo. Così l'universo potrebbe anche essere finito, ma a tal punto il problema sarebbe identificare la struttura che lo supporta.

Appunto!!!!
avatar
SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da ToninoScalzo il Sab 28 Giu - 6:03

SauroClaudio ha scritto:Si bravo, l'universo è finito. E dove lo fai finire, dove vedi le ultime galassie?? E se oltre queste ultime galassie ci fossero altri universi che non vediamo perché troppo lontani, o in espansione o in contrazione, come lo puoi dire con assoluta certezza che non ci sono.
Io sono convinto che l'universo sia limitato!
Cosa me lo fa credere?
La mia esperienza!

Da bambino, prima ancora di imparare a leggere e a scrivere, credevo che il mare fosse infinito. Anche il suono e la luce mi sembravano velocità non misurabili o infinite.
Mi ricordo ancora (probabilmente sarà capitato a tutti) di guardare una partita di pallone e di notare che prima vedevo i calci eppoi sentivo il rumore delle pallonate …
Insomma per esperienza personale posso dirti che tutto ciò che sembra eterno, infinito, impalpabile alla razio … prima o poi si rivela misurabile (o razionale).

Ovviamente tu puoi essere convinto del contrario, cioè che l'universo sia infinito!
C’è qualcosa di male? Bah, se ne può discutere …

Se però sei convinto che non si possa saperlo, allora devi riconoscere che sei un religioso. Che la tua non è una convinzione ma un fanatismo … l'adulazione per un dire.

Prendo in balzo la questione per chiarire, una volta di più, la differenza tra convinzione e fanatismo.

Una persona razionale (intelligente) deve credere (o sapere) in qualcosa: non può non avere convinzioni … giuste o sbagliate che siano. La vita è una specie d'incrocio lasciato alle spalle: credere daver imbroccato la via giusta non significa aver preso la via giusta, ma è sempre meglio che fermarsi per l’eternità … cioè fino a che non si è sicuri al 100% della giusta via da prendere.

Pertanto non c’è nulla di male a credere (ad esempio) che il proprio cane sia intelligente. E non c'è nulla di male a sentirsi controbattere su questo punto. Ognuno espone le proprie convinzioni (ipotesi e tesi) e chi ha più informazioni a sostegno della sua idea ... vince.

Ben diverso, però, è il caso di chi sostiene che non si può sapere! Quest’ultima è la posizione di chi parla senza cognizione di causa: la posizione del fanatico.

Intendiamoci non c'è nulla di male a sostenere « Non lo so! Non mi hai convinto! Non sono sicuro! ». L'errore (che poi è il più scemo dei paradossi) è sostenere: «Io non so e so che anche tu non lo puoi sapere!»
Con questa idea dove cacchio si va!

È vero, io non sono dentro la testa del mio cane e non posso sapere al 100% se è davvero intelligente o meno, ma è altrettanto vero (usando lo stesso principio) che nessuno è dentro la mia testa per sapere quello che io non posso sapere.

Tu sei medico, giusto?
Mi confermi che è normale (sarebbe meglio che non succedesse ma) essere in disaccordo su una diagnosi? Cioè, succede che tu dichiari « credo si tratta del morbo x» e che un’altro medico ti contraddica «No, per me è il bacillo y! »
Ma che penseresti di un medico che nega la tua diagnosi con questa dichiarazione: «No-no, mio illustrissimo collega! Qua siamo di fronte ad una malattia che né tu né io e nemmeno un qualsiasi altro medico ... potrebbe mai diagnosticare!»

Cioè avere dubbi è normale, l’assurdo (il paradosso) è ritenere un proprio dubbio … come l’esito ultimo di un ragionamento.

Ed è in questo senso che l’agnostico è un religioso: come il credente dice di sapere (o credere) … ciò che nessuno può sapere (o credere)!
Io credo, sai?! Io sono sicuro che Dio esiste!
Ah, sì? E cos’è Dio?
Nessuno lo sa!
Cioè, fammi capire, tu credi in quello che non sai (???)

SauroClaudio ha scritto:E poi l'infinito dello spazio cosa centra con l'esistenza di Dio???
Nel medio evo si scoprì che esistevano diversi tipi d’infinito. Ad esempio, l’insieme dei numeri naturali è infinito! E pure l’insieme dei reali compresi tra zero ed uno è un insieme infinito! Tuttavia sì può dimostrare che ci sono più reali nell’intervallo (0,1) che naturali in tutto l’insieme N. Poiché un qualunque intervallo di reali gode della famosa … potenza del continuo.

La scoperta di questa cosa, prima d’essere divulgata e magari di finire arrosto, fu presentata alla chiesa. E un cardinale (mi sfugge il nome) dichiarò: « E che c’è di male in questa tua scoperta, basta convenire che Dio non è un qualsiasi infinito ma … quel tuo infinito potenza ». E fu così che, grazie a quel cardinale, ancora oggi si parla di … cardinalità di un insieme.

SauroClaudio ha scritto:L'universo è semplicemente infinito ed eterno e come dice Halton Arp e molti altri astrofisici ormai, non c'è stato nessun inizio, non c'è stata nessuna genesi, non c'è stato il Big-Bang.

http://itis.volta.alessandria.it/episteme/ep6/ep6-bigbang.htm
Se fai una ricerca con google (magari scrivendo «universo limitato!») vedrai che c’è tanta bella gente che pensa il contrario e addirittura … molti sostengono di averlo quantificato.
Tonino, tu parli del nostro Universo! Io parlo di un oltre … del Multiverso.
Ecco, io ti suggerisco di limitarti a credere solo in quello che sai. A quell’oltre ci potrai credere quando lo avrai conosciuto! Ma fino a quel giorno devi distinguere il sapere … dall’ignorare.
avatar
ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 51
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Justine il Sab 28 Giu - 6:43

Forse è possibile fare, per converso, un ragionamento analogo sulle scale microscopiche. Le unità di conversione possono aggiornarsi e diventare infime, ma una volta che la misurabilità dell'atomo, scisso in tutti i suoi componenti, non è più concepibile a livello concettuale (ovvero sapere, empiricamente, di cosa è costituito l'ultimo quid), dove ci si blocca esattamente?
Cos'è a non essere realmente più misurabile?

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Rasputin il Sab 28 Giu - 9:27

Loki ha scritto:Forse è possibile fare, per converso, un ragionamento analogo sulle scale microscopiche. Le unità di conversione possono aggiornarsi e diventare infime, ma una volta che la misurabilità dell'atomo, scisso in tutti i suoi componenti, non è più concepibile a livello concettuale (ovvero sapere, empiricamente, di cosa è costituito l'ultimo quid), dove ci si blocca esattamente?
Cos'è a non essere realmente più misurabile?

Prova qui:

http://htwins.net/scale2/

 wink.. 

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50719
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Justine il Sab 28 Giu - 9:34

Rasputin ha scritto:
Loki ha scritto:Forse è possibile fare, per converso, un ragionamento analogo sulle scale microscopiche. Le unità di conversione possono aggiornarsi e diventare infime, ma una volta che la misurabilità dell'atomo, scisso in tutti i suoi componenti, non è più concepibile a livello concettuale (ovvero sapere, empiricamente, di cosa è costituito l'ultimo quid), dove ci si blocca esattamente?
Cos'è a non essere realmente più misurabile?

Prova qui:

http://htwins.net/scale2/

 wink.. 

Gran viaggione! Però il ribaldo si ferma ai picometri, argh...  wall2  
Abbiamo bisogno di scale ancora inferiori.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Rasputin il Sab 28 Giu - 10:04

Loki ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Loki ha scritto:Forse è possibile fare, per converso, un ragionamento analogo sulle scale microscopiche. Le unità di conversione possono aggiornarsi e diventare infime, ma una volta che la misurabilità dell'atomo, scisso in tutti i suoi componenti, non è più concepibile a livello concettuale (ovvero sapere, empiricamente, di cosa è costituito l'ultimo quid), dove ci si blocca esattamente?
Cos'è a non essere realmente più misurabile?

Prova qui:

http://htwins.net/scale2/

 wink.. 

Gran viaggione! Però il ribaldo si ferma ai picometri, argh...  wall2  
Abbiamo bisogno di scale ancora inferiori.

Beh si ferma alle stringhe, da quel poco che ci capisco non sono ancora state misurate dimensioni inferiori  boh 

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50719
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Steerpike il Sab 19 Set - 8:13

Mi scuso per i diciassette mesi di ritardo nella risposta.
Paolo ha scritto:No Pike non è così. Elaborare significa modificare, alterare il dato iniziale per ottenere un risultato anche più complesso ma diverso dall'elemento  iniziale. Ho voluto evitare la parola inganno perchè non è appropriata in questo caso. Il cervello ti fa credere che il tempo sia un elemento assoluto, che scorre. Ma non è così.
E come fai a dirlo? Sei uscito fuori dal tuo cervello?
Paolo ha scritto:
Ti ho già fatto l'esempio del peso. Lo stesso discorso non vale per tante altre cose che osserviamo, come la massa o l'energia. Sono tutte entità che puoi definire e dire cose siano. Il tempo no!! Dimmi se sei capace di darne una definizione.
Definizione operativa: la grandezza che si misura con gli orologi.
Definizione formale: dipende dalla teoria che stai usando. Devi scrivere gli assiomi della teoria. Ad esempio, le quattro equazioni di Maxwell per l'elettromagnetismo; o, più prosaicamente, per la "teoria" del moto rettilineo uniforme, s=vt. La definizione di tutte le lettere che hai scritto è data da quelle equazioni: nel caso del moto uniforme, t è quella cosa che moltiplicata per v ti dà s.
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Paolo il Sab 19 Set - 8:33

Beh Steeripike non ti preoccupare per il ritardo .... è solo una questione di tempo!  mgreen

Che il tempo sia un "inganno" del cervello è facile da capire. Partiamo da cosa possa essere il presente. Lo possiamo definire quell'attimo che si trova tra il passato e il futuro. Ma il passato non esiste più e il futuro non esiste ancora. Il presente sarebbe perciò qualcosa che è tra due fenomeni che non esistono. Come può esistere lui stesso? Se non esiste il presente, non c'è più il passato e non ancora il futuro come può esistere il tempo?

Detto questo va da se che il tempo così come lo intendiamo noi non esiste. E' solo la misura di un movimento, o meglio il rapporto tra due movimenti. Senza movimento il tempo non esiste. E come tale non può avere un valore assoluto. 

Gli orologi non misurano il tempo ma solo il rapporto tra due movimenti. Quello del bilancere o della oscillazione del quarzo con un altro movimento, come la rotazione terrestre. 

E lo stesso vale per le formule che tu riporti. E' solo un'unità di misura tra due movimenti. Semplificando 100 km/h vuol dire che ti sposti di 100 km in un 24mo della rotazione terrestre.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Steerpike il Sab 19 Set - 11:13

Paolo ha scritto:Che il tempo sia un "inganno" del cervello è facile da capire. Partiamo da cosa possa essere il presente. Lo possiamo definire quell'attimo che si trova tra il passato e il futuro. Ma il passato non esiste più e il futuro non esiste ancora. Il presente sarebbe perciò qualcosa che è tra due fenomeni che non esistono. Come può esistere lui stesso? Se non esiste il presente, non c'è più il passato e non ancora il futuro come può esistere il tempo?
È un gioco di parole basato sui diversi significati che puoi attribuire nel linguaggio comune al verbo "esistere".
Paolo ha scritto:
Detto questo va da se che il tempo così come lo intendiamo noi non esiste. E' solo la misura di un movimento, o meglio il rapporto tra due movimenti. Senza movimento il tempo non esiste. E come tale non può avere un valore assoluto. 
Il "rapporto tra due movimenti"?
Il rapporto è un'operazione che fai tra due quantità. Il "movimento" non mi risulta che sia una quantità.
Cosa intendi per "movimento"?
Paolo ha scritto:
Gli orologi non misurano il tempo ma solo il rapporto tra due movimenti. Quello del bilancere o della oscillazione del quarzo con un altro movimento, come la rotazione terrestre. 
L'ho definito come grandezza misurata degli orologi; se poi vuoi chiamarlo in un altro modo fai pure, ma sono sicuro che anche tu possiedi e ti servi regolarmente di questo strumento.
È come dire che la temperatura non esiste, perché tutto quello che misurano i termometri è la dilatazione del mercurio.
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Paolo il Sab 19 Set - 12:35

Non vedo perchè il ragionamento che ti ho esposto sia un gioco di parole. Spiegami. 

Un ora altro non è che un 24mo della rotazione terrestre. Quando tu misuri il tempo con un orologio e dici che sono passate tot ore non hai fatto altro che un rapporto tra una rotazione terrestre e quel determinato fatto. E' per questo che il tempo è un unità di misura. Il peso per esempio è il rapporto tra una massa campione e quella che tu vuoi misurare. Ma non è certo un valore assoluto perchè dipende dalla gravità terrestre. E così per la lunghezza o il volume.

Circa il concetto di movimento io intendo la variazione di una posizione di un qualcosa rispetto un'altra. Il tempo misura questa variazione. 

La temperatura di per se non esiste. Anch'essa è una misura. Esiste il calore e il confronto tra due stati di esso viene definito temperatura. Se dici 37 gradi dici che sei a un trentasettesimo del calore che c'è tra lo zero, ovvero il ghiaccio che si scioglie e i 100 dell'acqua che evapora.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Steerpike il Dom 20 Set - 9:05

Paolo ha scritto:
La temperatura di per se non esiste. Anch'essa è una misura. Esiste il calore e il confronto tra due stati di esso viene definito temperatura. [...]
Definizione (storica) di temperatura: due corpi hanno la stessa temperatura se sono in equilibrio termico.

Dicendo che "la temperatura esiste" sto facendo una previsione precisa sul comportamento della natura, e cioè che se metto vicini due oggetti A e B e vedo che tra di loro non c'è scambio di calore, e osservo lo stesso con A e C, allora sono sicuro che mettendo a contatto A e C non ci sarà scambio di calore tra di essi. Se non fosse così, la temperatura non esisterebbe.

Lo stesso vale per il tempo (vedi sotto).
Paolo ha scritto:
Un ora altro non è che un 24mo della rotazione terrestre. Quando tu misuri il tempo con un orologio e dici che sono passate tot ore non hai fatto altro che un rapporto tra una rotazione terrestre e quel determinato fatto.
E ti sembra niente? Stai sostenendo che, ogni qualvolta la lancetta dei minuti del mio orologio (un oggetto che non hai mai visto nella tua vita) si muove di un giro, la Terra ruota di un ventiquattresimo di giro (non è esattamente così, ma non conta ai fini della discussione).

Se prendiamo 20 orologi identici, ogni volta che guardiamo le loro lancette saranno nella stessa posizione; e in più, se io sto in una stanza chiusa e guardo le lancette, e tu esci fuori a guardare dove sta il sole, io da dentro alla stanza posso dirti dove si trova il sole nel cielo. Come nel caso della temperatura, questa è una previsione sul mondo reale, e il fatto che sia davvero così permette di definire il tempo.
Paolo ha scritto:
Circa il concetto di movimento io intendo la variazione di una posizione di un qualcosa rispetto un'altra. Il tempo misura questa variazione.
Variazione rispetto a cosa? Rispetto al tempo, per caso?
Paolo ha scritto:Non vedo perchè il ragionamento che ti ho esposto sia un gioco di parole. Spiegami. 
Per usare le parole "più" e "ancora", e per usare la parola "esistere" col significato di "esistere in questo momento", devi presupporre l'esistenza del tempo.
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Paolo il Dom 20 Set - 15:42

Steerpike, con l'esempio che tu fai non fai altro che confermare quello che ho già esposto. La temperatura è la misura del calore. Il calore altro non è che energia e quella esiste. La temperatura è la misura della energia termica di un corpo e le misure di per se non esistono. 

Scusa ma il tuo esempio degli orologi per me non dimostra niente. 

Circa il concetto di movimento, come ti ho detto, è la variazione della posizione di un oggetto rispetto un altro. In ogni caso quello che voglio dirti è che il tempo non è un elemento assoluto. Esiste solo se vi è movimento. Senza di esso non esisterebbe. Un po' come la temperatura esiste solo se esiste il calore, infatti ne è la sua misura. 

Circa l'ultimo punto devi tenere conto che si tratta di un ragionamento astratto perchè di fatto nell'istante che tu fissi un qualsiasi momento esso già non esiste più. Ma togli le parole più e ancora e il ragionamento non muta. Il presente si colloca tra due elementi, ovvero il passato e il futuro che di fatto non esistono. E' solo perchè abbiamo la memoria che sappiamo dell'esistenza del passato, mentre il futuro è una proiezione che fa il nostro cervello su cosa potrebbe succedere. Ma se togli queste due facoltà mentali hai solo un presente continuo.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da kuhten il Lun 21 Set - 11:18

durante la mia vita  ho riflettuto spesso su questo argomento.
Il riflettere con altre persone su questo argomento spesso sfocia nel banale.
Ci si ritrova con risposte ( come già da voi  detto in altri commenti) tipo : " l'orologio gira".. " mentre parliamo se pensi, la frase precedente, dimostra che il tempo passa" ecc..
Il fatto stesso che la percezione del "passare del tempo" è diversa a seconda delle proprie condizioni fisiche; dello stato di salute personale e del momento della giornata  dimostra che il tempo, per come lo intendiamo ( decimi di s, s, minuti, ore ecc ) , è imposto . MI fermo ( per ora ) altrimenti finisce che  scrivo troppo

kuhten
------------
------------

Numero di messaggi : 41
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 16.07.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Steerpike il Lun 21 Set - 11:25

Paolo ha scritto: La temperatura è la misura del calore. Il calore altro non è che energia e quella esiste.
Cosa ha l'energia di diverso dalla temperatura per "esistere"? Sono entrambe grandezze fisiche, e se vogliamo l'energia è definita in un modo molto più astratto.

Per chiarirci: se vai a fare il bagno, cederai calore al mare (che è più freddo); questo nonostante il Mar Mediterraneo abbia tantissimo più calore di te. Come te lo spieghi?
Paolo ha scritto:
La temperatura è la misura della energia termica di un corpo e le misure di per se non esistono.
Perché no?
Hai un cubetto di balsa, un cubetto di spugna e un cubetto di cobalto. Metti i primi due vicini e noti che il cubetto di balsa si raffredda e il cubetto di spugna si riscalda, finché a un certo punto non c'è più scambio di calore. Poi fai toccare il cubetto di spugna e il cubetto di cobalto, e noti che da subito non c'è nessuno scambio di calore tra i due. Come ultimo esperimento, vuoi mettere vicini il cubetto di balsa e il cubetto di cobalto. Cosa ti aspetti che succederà, e perché?
Paolo ha scritto:
Scusa ma il tuo esempio degli orologi per me non dimostra niente.
La Terra, il mio orologgio e il tuo orologio non sono collegati da niente. Cosa accidenti dovrebbe obbligarli a muoversi come dici? Perché mai, guardando il movimento del mio orologio, dovrei poterne concludere qualcosa su quello che fa il tuo orologio, o addirittura su quello che fa il pianeta Terra? 
Paolo ha scritto:
Circa il concetto di movimento, come ti ho detto, è la variazione della posizione di un oggetto rispetto un altro.
Mi puoi fare un esempio concreto? Ho una pallina. Come faccio a dire che si sta muovendo?
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Paolo il Lun 21 Set - 17:25

Steerpike ha scritto:
Paolo ha scritto: La temperatura è la misura del calore. Il calore altro non è che energia e quella esiste.
Cosa ha l'energia di diverso dalla temperatura per "esistere"? Sono entrambe grandezze fisiche, e se vogliamo l'energia è definita in un modo molto più astratto.

L'energia viene definita come l'attitudine di un corpo a compiere un lavoro. Non è una grandezza fisica.

Steerpike ha scritto:
Per chiarirci: se vai a fare il bagno, cederai calore al mare (che è più freddo); questo nonostante il Mar Mediterraneo abbia tantissimo più calore di te. Come te lo spieghi?
Non hai mai sentito parlare di entropia?

Steerpike ha scritto:
Perché no?
Hai un cubetto di balsa, un cubetto di spugna e un cubetto di cobalto. Metti i primi due vicini e noti che il cubetto di balsa si raffredda e il cubetto di spugna si riscalda, finché a un certo punto non c'è più scambio di calore. Poi fai toccare il cubetto di spugna e il cubetto di cobalto, e noti che da subito non c'è nessuno scambio di calore tra i due. Come ultimo esperimento, vuoi mettere vicini il cubetto di balsa e il cubetto di cobalto. Cosa ti aspetti che succederà, e perché?

Non esiste il metro o il chilo. Esiste una cosa lunga un metro o che pesa un chilo.

Steerpike ha scritto:
Mi puoi fare un esempio concreto? Ho una pallina. Come faccio a dire che si sta muovendo?

Se varia la sua posizione rispetto un qualcosa d'altro.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Rasputin il Lun 21 Set - 18:39

Paolo ha scritto:L'energia viene definita come l'attitudine di un corpo a compiere un lavoro. Non è una grandezza fisica.

Prendo una delle corbellerie a caso: Mai sentito parlare di Watt? È una grandezza fisica esattamente come la temperatura wink..

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50719
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Justine il Lun 21 Set - 18:41

Paolo ha scritto:
L'energia viene definita come l'attitudine di un corpo a compiere un lavoro. Non è una grandezza fisica. 

...e i joule?...  boxed boxed
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Paolo il Lun 21 Set - 18:48

Continuate a confondere l'entità con la sua misura. Watt e Joule sono unità di misura come il metro o il kg. Ma il "peso" o la "lunghezza " sono concetti astratti nella realtà non esistono.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Justine il Lun 21 Set - 19:00

Ok, ma ammettiamo almeno che ognuno di noi ha un certo fabbisogno energetico, giusto per fare un esempio, ed è delimitato nello spazio, altrimenti io in questo momento potrei essere anche... Rasputin :O :O

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Rasputin il Lun 21 Set - 19:21

Paolo ha scritto:Continuate a confondere l'entità con la sua misura. Watt e Joule sono unità di  misura  come il metro o il kg. Ma il "peso" o la "lunghezza " sono concetti astratti nella realtà  non esistono.

Quindi anche i gradi °C non sono altro che il coefficiente di dilatazione del mercurio, come specificava Pike Royales

Paolo secondo me ti sei infilato in un ginepraio

ah scusa, nemmeno quelli esistono, è solo la nostra percezione delle spine mgreen

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50719
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Paolo il Lun 21 Set - 19:56

Guarda che esistono molti altri tipi di termometro non solo quelli al mercurio. 

È inutile fare affermazioni senza motivare. Tutte le misure sono convenzionali e non hanno alcun valore assoluto. Un modo virtuale di rappresentare la realtà.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Rasputin il Lun 21 Set - 20:14

Paolo ha scritto:Guarda che esistono molti altri tipi di termometro non solo quelli al mercurio. 

È inutile fare affermazioni senza motivare. Tutte le misure sono convenzionali e non hanno alcun valore assoluto. Un modo virtuale di rappresentare la realtà.

Ecco, ne hai appena fatta una tu.

Poi se dici che la realtà può venire rappresentata ne ammetti implicitamente l'esistenza. Ma dove vuoi arrivare?

Se non fosse perché ti conosco e ti rispetto - e mi sei anche simpatico - qui passerei direttamente al dileggio.

Ma quando ti guardi allo specchio (Esiste lo specchio o è solo una percezione dei tuoi sensi?) ti vedi? Esisti? E che differenza c'è tra gradi e metri, non sono ambe misure? Non hai detto tu stesso che la temperatura esiste ma l'energia no?

Ma su...

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50719
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Paolo il Lun 21 Set - 20:35

Rasp guarda che ho spiegato già varie volte quello che qui affermato. E poi io ho affermato esattamente l'opposto: esiste l'energia e la temperatura è la misura della energia termica in questo caso. Un boscimani conosce di sicuro il calore ma non certo i gradi o i watt. Tanto più che le misure variano secondo il sistema che usi in quanto sono delle convenzioni. 

A me sembra una cosa banale e non capisco nemmeno perchè si sta qua i discutere di questo.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Rasputin il Lun 21 Set - 20:41

Paolo ha scritto:Rasp guarda che ho spiegato già varie volte quello che qui affermato. E poi io ho affermato esattamente l'opposto: esiste l'energia e la temperatura è la misura della energia termica in questo caso. Un boscimani conosce di sicuro il calore ma non certo i gradi o i watt. Tanto più che le misure variano secondo il sistema che usi in quanto sono delle convenzioni. 

A me sembra una cosa banale e non capisco nemmeno perchè si sta qua i discutere di questo.

Beh sei tu che hai cominciato eh

http://atei.forumitalian.com/t4369p180-il-tempo-esiste#343582

Royales

Insomma ammetti che esistono cose che esistono mi pare carneval

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50719
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Steerpike il Mar 22 Set - 7:48

Paolo ha scritto:
Steerpike ha scritto:
Paolo ha scritto: La temperatura è la misura del calore. Il calore altro non è che energia e quella esiste.
Cosa ha l'energia di diverso dalla temperatura per "esistere"? Sono entrambe grandezze fisiche, e se vogliamo l'energia è definita in un modo molto più astratto.

L'energia viene definita come l'attitudine di un corpo a compiere un lavoro.
L'energia meccanica. Con l'energia termica dobbiamo dire qualcos'altro, o no?
Paolo ha scritto:
Non è una grandezza fisica.
Nei libri di fisica e nella lingua italiana lo è.
Paolo ha scritto:
Steerpike ha scritto:
Per chiarirci: se vai a fare il bagno, cederai calore al mare (che è più freddo); questo nonostante il Mar Mediterraneo abbia tantissimo più calore di te. Come te lo spieghi?
Non hai mai sentito parlare di entropia?
Sì, ma è inutile scomodare l'entropia per rispondere a una domanda del genere. Comunque, se vuoi rispondere usando l'entropia, fai pure; ma voglio sapere come fai, immergendoti nel mare, a cedere calore a qualcosa che ha già molto più calore di te.
Paolo ha scritto:
Steerpike ha scritto:
Perché no?
Hai un cubetto di balsa, un cubetto di spugna e un cubetto di cobalto. Metti i primi due vicini e noti che il cubetto di balsa si raffredda e il cubetto di spugna si riscalda, finché a un certo punto non c'è più scambio di calore. Poi fai toccare il cubetto di spugna e il cubetto di cobalto, e noti che da subito non c'è nessuno scambio di calore tra i due. Come ultimo esperimento, vuoi mettere vicini il cubetto di balsa e il cubetto di cobalto. Cosa ti aspetti che succederà, e perché?

Non esiste il metro o il chilo. Esiste una cosa lunga un metro o che pesa un chilo.
Vedi sotto per la risposta. Questa sarebbe una risposta alla mia domanda? Che succede quando metti vicini i due cubetti?
Paolo ha scritto:
Steerpike ha scritto:
Mi puoi fare un esempio concreto? Ho una pallina. Come faccio a dire che si sta muovendo?

Se varia la sua posizione rispetto un qualcosa d'altro.
E come faccio a capirlo? Sono in un laboratorio e ho questa pallina, e non so se è ferma o si sta muovendo molto lentamente. Come devo procedere?
Rasputin ha scritto:
Prendo una delle corbellerie a caso: Mai sentito parlare di Watt? È una grandezza fisica esattamente come la temperatura wink..
Vero, comunque i Watt misurano la potenza, non l'energia...
Paolo ha scritto:Guarda che esistono molti altri tipi di termometro non solo quelli al mercurio. 
Però succede una cosa molto strana, e cioè che se metti nella stessa pentola un termometro a mercurio e un termometro, mettiamo, a effetto Seebeck, i due oggetti misureranno lo stesso numero. Come è possibile?
Paolo ha scritto:Ma il "peso" o la "lunghezza " sono concetti astratti nella realtà  non esistono.
Se la metti così, la sequenza dei simboli che stai leggendo "in realtà" non significa niente, è solo insieme di forme nere (ammesso che il nero esista). Perché mi rispondi?
I concetti astratti esistono perché noi umani li creaiamo; e se sono utili per prevedere il comportamento del mondo li chiamiamo "reali".

E mi devi ancora spiegare perché secondo te l'energia non è un concetto astratto. Hai mai visto un'energia passeggiare per strada?
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 8 di 11 Precedente  1, 2, 3 ... 7, 8, 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum