il tempo esiste?

Pagina 4 di 11 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Sally il Ven 10 Ago - 11:13

Quindi concordi sul fatto che il tempo esiste in funzione di chi lo percepisce? E quindi che si tratta di una convenzione (come tutto il resto)?

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Elima il Ven 10 Ago - 11:27

Diva ha scritto:Quindi concordi sul fatto che il tempo esiste in funzione di chi lo percepisce? E quindi che si tratta di una convenzione (come tutto il resto)?
Credo che il tempo esista in maniera assoluta, quello che cambia è la percezione.
Anche le stelle nascono, vivono e muoiono, anche gli atomi "decadono", e se questi potessero percepire lo scorrere della propria vita questa non sarebbe diversa da quella delle effimere. Avete mai fatto caso come a noi sembra accelerato quello che fanno i mustelidi? E i bradipi?
Lo spazio è curvo. E il tempo?
avatar
Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 60
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Paolo il Ven 10 Ago - 11:33

Boccadorata ha scritto:
Credo che il tempo esista in maniera assoluta, .....

Cosa intendi con questo ?
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Elima il Ven 10 Ago - 11:46

Paolo ha scritto:
Boccadorata ha scritto:
Credo che il tempo esista in maniera assoluta, .....

Cosa intendi con questo ?
Non riesco ad esprimerlo con parole diverse.
t=s/v
avatar
Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 60
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Paolo il Ven 10 Ago - 11:52

Boccadorata ha scritto:
Paolo ha scritto:
Boccadorata ha scritto:
Credo che il tempo esista in maniera assoluta, .....

Cosa intendi con questo ?
Non riesco ad esprimerlo con parole diverse.
t=s/v

Così mi dice ancora di meno! Non è certo una formula che può spiegare cosa sia o cosa noi intendiamo per tempo assoluto.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Elima il Ven 10 Ago - 13:24

Paolo ha scritto:
Boccadorata ha scritto:
Paolo ha scritto:
Boccadorata ha scritto:
Credo che il tempo esista in maniera assoluta, .....

Cosa intendi con questo ?
Non riesco ad esprimerlo con parole diverse.
t=s/v

Così mi dice ancora di meno! Non è certo una formula che può spiegare cosa sia o cosa noi intendiamo per tempo assoluto.
Intendo dire che non credo che il tempo sia soggetto al principio d'indeterminazione.
avatar
Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 60
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Steerpike il Ven 10 Ago - 14:27

Boccadorata ha scritto:
Paolo ha scritto:
Boccadorata ha scritto:
Paolo ha scritto:
Boccadorata ha scritto:
Credo che il tempo esista in maniera assoluta, .....

Cosa intendi con questo ?
Non riesco ad esprimerlo con parole diverse.
t=s/v

Così mi dice ancora di meno! Non è certo una formula che può spiegare cosa sia o cosa noi intendiamo per tempo assoluto.
Intendo dire che non credo che il tempo sia soggetto al principio d'indeterminazione.
Se dividi il quanto d'azione per quello di energia ottieni un tempo. Ciò significa che energia e tempo sono complementari, dal punto di vista del principio d'indeterminazione.
ΔEΔt ≥ ½ħ
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Sally il Ven 10 Ago - 16:05

Anche se dividi il 6 per 2 ottieni 3, ma il 3 non e' certo un'entita' reale, senno' torniamo a Platone. La stessa cosa vale per il tempo. Sono semplicemente convenzioni che noi applichiamo ai fenomeni per descriverli/capirli.

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Steerpike il Ven 10 Ago - 16:35

Diva ha scritto:Anche se dividi il 6 per 2 ottieni 3, ma il 3 non e' certo un'entita' reale, senno' torniamo a Platone.
Ebbene? 6 e 2 sono quantità adimensionali.
Diva ha scritto:La stessa cosa vale per il tempo. Sono semplicemente convenzioni che noi applichiamo ai fenomeni per descriverli/capirli.
Dipende da cosa intendi per "convenzione". È l'osservazione (quindi la natura) a decidere se una teoria è corretta o meno, non un gruppo di persone che si siede a un tavolo di riunione e discute ("Il cubo della distanza? A me suonerebbe meglio il quadrato...").
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Sally il Ven 10 Ago - 16:49

Certo, infatti intrendo proprio dire che senza un "ricevente" la natura (o meglio l'essere) semplicemente sarebbe, senza pero' particolari qualita'. Siamo noi, che come esseri senzianti, abbiamo bisogno di descrivere la realta' che ci circonda, e per farlo ci siamo accordati sui modi in cui descriverla. E' scontato che si debba partire e ritornare al fenomeno.

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Steerpike il Sab 11 Ago - 14:38

Diva ha scritto:Certo, infatti intrendo proprio dire che senza un "ricevente" la natura (o meglio l'essere) semplicemente sarebbe, senza pero' particolari qualita'. Siamo noi, che come esseri senzianti, abbiamo bisogno di descrivere la realta' che ci circonda, e per farlo ci siamo accordati sui modi in cui descriverla. E' scontato che si debba partire e ritornare al fenomeno.
In un'immaginario universo privo di forme di vita che possano misurarlo, la pressione esisterebbe lo stesso, perché è un'universo che stiamo immaginando noi e per descriverlo includiamo la pressione.
Con questa definizione così restrittiva di "esistenza" secondo me non esisterebbe nemmeno la natura, perché il concetto di "natura" si trova nella mente di esseri senzienti. Quello che dici è secondo me tecnicamente corretto, ma inutile: il verbo esistere viene comunemente usato con un significato più permissivo.
Matematica e scienze naturali sono tra i campi meno opinabili dello scibile: se non concediamo ai loro concetti lo status di esistente, cosa altro potrebbe mai meritarselo?
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Sally il Sab 11 Ago - 17:39

Certo, concordo con te. Facevo solo notare come termini quali "oggettivo" e "assoluto" siano da intendere comunque in maniera "soggettiva" e "relativa" (relativa a noi ovviamente). Puo' anche risultarti scontata come precisazione, ma se ci pensi bene non lo e'. Il tempo, cosi come lo spazio o la pressione non sono altro che unita' di misura che noi umani abbiamo creato per descrivere la realta' che ci circonda e quando consideriamo una di queste unita' di misura dobbiamo comunque tenere a mente che si tratta pur sempre di descrizioni (qualitative/quantitative) di fenomeni che senza un essere senziente a percepirli, esisterebbero si, ma in maniera a-descrivibile.

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da mix il Sab 11 Ago - 17:43

Steerpike ha scritto:Matematica e scienze naturali sono tra i campi meno opinabili dello scibile: se non concediamo ai loro concetti lo status di esistente, cosa altro potrebbe mai meritarselo?
lo sviluppo crescente delle scienze naturali e della matematica non sembra produrre una equivalente ricaduta positiva diffusa sulla totalità degli abitanti del pianeta
la scienza e la matematica sembrano aver visto il loro sviluppo accompagnarsi allo sviluppo di problemi di carenze di acqua/cibo (non sto facendo un discorso di causa/effetto, solo una considerazione generale sul beneficio limitato di quelle conoscenze) per un numero crescente di persone (in termini assoluti)
centinaia di anni di sviluppi scientifici/matematici non hanno ancora mutato i paradigmi esistenziali e le condizioni reali di una grossa parte degli esponenti della specie, crescente in numero se non in percentuale, cosa che dimostra l'effetto circoscritto e non assoluto di tali conoscenze

io vedo a volte affidare alle discipline matematiche/scientifiche un ruolo di "confortatrici" psicologiche rispetto all'imprevedibilità delle vicende umane, un porto sicuro ricco di certezze, irrazionalmente utile a tranquillizzare dalle angosce dell'ignoto che sta di fronte a noi

lo status di esistente o inesistente dipende, come possono esemplificare quei due casi sopra, in molti casi dai presupposti che si vogliono considerare, assieme agli ambiti in cui si vuol inserire il ragionamento.

esistente e influente nelle loro vite, possono esserlo, per gli esseri umani, molte cose diverse tra cui alcune anche scientificamente impossibili da dimostrare esistenti, perciò legittimamente ritenibili come inesistenti
ma tant'è, per molte persone queste cose sono più vere, e condizionanti la loro esistenza reale, di tutta la matematica sviluppata fino ad ora.
così è, che piaccia o no, che il fatto sia razionale o meno
ma tutto in perenne mutamento, un'evoluzione a cui possiamo dare un nostro contributo differente in base alle nostre personali caratteristiche
avatar
mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Steerpike il Dom 12 Ago - 14:39

Diva ha scritto:Certo, concordo con te. Facevo solo notare come termini quali "oggettivo" e "assoluto" siano da intendere comunque in maniera "soggettiva" e "relativa" (relativa a noi ovviamente). Puo' anche risultarti scontata come precisazione, ma se ci pensi bene non lo e'. Il tempo, cosi come lo spazio o la pressione non sono altro che unita' di misura che noi umani abbiamo creato per descrivere la realta' che ci circonda e quando consideriamo una di queste unita' di misura dobbiamo comunque tenere a mente che si tratta pur sempre di descrizioni (qualitative/quantitative) di fenomeni che senza un essere senziente a percepirli, esisterebbero si, ma in maniera a-descrivibile.
Va bene, solo una precisazione terminologica: il tempo non è un'unità di misura, è una grandezza fisica (che viene misurata dal secondo).
mix ha scritto:lo sviluppo crescente delle scienze naturali e della matematica non sembra produrre una equivalente ricaduta positiva diffusa sulla totalità degli abitanti del pianeta
la scienza e la matematica sembrano aver visto il loro sviluppo accompagnarsi allo sviluppo di problemi di carenze di acqua/cibo (non sto facendo un discorso di causa/effetto, solo una considerazione generale sul beneficio limitato di quelle conoscenze) per un numero crescente di persone (in termini assoluti)
centinaia di anni di sviluppi scientifici/matematici non hanno ancora mutato i paradigmi esistenziali e le condizioni reali di una grossa parte degli esponenti della specie, crescente in numero se non in percentuale, cosa che dimostra l'effetto circoscritto e non assoluto di tali conoscenze
E tutto questo cosa c'entra, di grazia? Comunque, visto che lo hai scritto, ti rispondo con questo.
mix ha scritto:io vedo a volte affidare alle discipline matematiche/scientifiche un ruolo di "confortatrici" psicologiche rispetto all'imprevedibilità delle vicende umane, un porto sicuro ricco di certezze, irrazionalmente utile a tranquillizzare dalle angosce dell'ignoto che sta di fronte a noi

[...]
Anche il solo fatto che tu riesca a leggere questo messaggio indica la correttezza di molte teorie scientifiche. Il resto è irrilevante per gli scopi che le scienze si pongono.
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Sabre03 il Dom 12 Ago - 18:49

Steerpike ha scritto:
Diva ha scritto:Certo, infatti intrendo proprio dire che senza un "ricevente" la natura (o meglio l'essere) semplicemente sarebbe, senza pero' particolari qualita'. Siamo noi, che come esseri senzianti, abbiamo bisogno di descrivere la realta' che ci circonda, e per farlo ci siamo accordati sui modi in cui descriverla. E' scontato che si debba partire e ritornare al fenomeno.
In un'immaginario universo privo di forme di vita che possano misurarlo, la pressione esisterebbe lo stesso, perché è un'universo che stiamo immaginando noi e per descriverlo includiamo la pressione.
Con questa definizione così restrittiva di "esistenza" secondo me non esisterebbe nemmeno la natura, perché il concetto di "natura" si trova nella mente di esseri senzienti. Quello che dici è secondo me tecnicamente corretto, ma inutile: il verbo esistere viene comunemente usato con un significato più permissivo.
Matematica e scienze naturali sono tra i campi meno opinabili dello scibile: se non concediamo ai loro concetti lo status di esistente, cosa altro potrebbe mai meritarselo?

good post Yes

avatar
Sabre03
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 683
Età : 56
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da mix il Dom 12 Ago - 22:10

Steerpike ha scritto:
mix ha scritto:lo sviluppo crescente delle scienze naturali e della matematica non sembra produrre una equivalente ricaduta positiva diffusa sulla totalità degli abitanti del pianeta
la scienza e la matematica sembrano aver visto il loro sviluppo accompagnarsi allo sviluppo di problemi di carenze di acqua/cibo (non sto facendo un discorso di causa/effetto, solo una considerazione generale sul beneficio limitato di quelle conoscenze) per un numero crescente di persone (in termini assoluti)
centinaia di anni di sviluppi scientifici/matematici non hanno ancora mutato i paradigmi esistenziali e le condizioni reali di una grossa parte degli esponenti della specie, crescente in numero se non in percentuale, cosa che dimostra l'effetto circoscritto e non assoluto di tali conoscenze
E tutto questo cosa c'entra, di grazia? Comunque, visto che lo hai scritto, ti rispondo con questo.
mix ha scritto:io vedo a volte affidare alle discipline matematiche/scientifiche un ruolo di "confortatrici" psicologiche rispetto all'imprevedibilità delle vicende umane, un porto sicuro ricco di certezze, irrazionalmente utile a tranquillizzare dalle angosce dell'ignoto che sta di fronte a noi

[...]
Anche il solo fatto che tu riesca a leggere questo messaggio indica la correttezza di molte teorie scientifiche. Il resto è irrilevante per gli scopi che le scienze si pongono.


tutto aveva come quote questo:
Steerpike ha scritto:Matematica e scienze naturali sono tra
i campi meno opinabili dello scibile: se non concediamo ai loro
concetti lo status di esistente, cosa altro potrebbe mai meritarselo?
a cui rispondevo così:
lo status di esistente o inesistente dipende, come possono esemplificare
quei due casi sopra
, in molti casi dai presupposti che si vogliono
considerare, assieme agli ambiti in cui si vuol inserire il
ragionamento.

esistente e influente nelle loro vite, possono
esserlo, per gli esseri umani, molte cose diverse tra cui alcune anche
scientificamente impossibili da dimostrare esistenti, perciò
legittimamente ritenibili come inesistenti
.... e via dicendo come puoi vedere pochi post prima di questo

a me sembra tutto lineare, un ragionamento su un punto specifico (magari OT ) e due esempi pratici di applicabilità;
solo che i due esempi sono scritti prima del ragionamento;
non penso che ciò impedisca di decodificare l'interezza del post
se ti sei fermato agli esempi, hai mancato il ragionamento, la parte fondamentale

poi dire che la scienza non ha grandi impatti sulla vita di una gran parte della popolazione non me lo puoi confutare con cose che riguardano per lo più la parte opulenta del pianeta, visto che le cose del sito da te linkato non sono alla portata delle popolazioni povere (la gran parte delle persone su questo pianeta)
e mai ho messo in dubbio la correttezza di alcuna teoria scientifica in quel post come mai neppure lo scopo che le scienze si pongono
dico solo che a prescindere dallo sviluppo della scienza, per una gran parte delle persone di questo pianeta è come se la scienza non esistesse, non ha nessun impatto nella loro vita (come se non esistesse)
non c'è nessun giudizio di valore

come si spiega questa risposta completamente fuori dal contesto del mio post?
ho forse toccato tasti sensibili?
avatar
mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Steerpike il Lun 13 Ago - 7:10

mix ha scritto:a me sembra tutto lineare, un ragionamento su un punto specifico (magari OT ) e due esempi pratici di applicabilità;
solo che i due esempi sono scritti prima del ragionamento;
non penso che ciò impedisca di decodificare l'interezza del post
se ti sei fermato agli esempi, hai mancato il ragionamento, la parte fondamentale
E quale sarebbe questo ragionamento? Che se la maggioranza della popolazione credesse che la luna fosse un'enorme zucca che levita poco sopra la cima degli alberi, allora sarebbe quella la luna esistente, e non quella che descrive la scienza? Davvero, non capisco.
Steerpike ha scritto:poi dire che la scienza non ha grandi impatti sulla vita di una gran parte della popolazione non me lo puoi confutare con cose che riguardano per lo più la parte opulenta del pianeta, visto che le cose del sito da te linkato non sono alla portata delle popolazioni povere (la gran parte delle persone su questo pianeta)
Certo, perché al di fuori dei paesi sviluppati non arriva nessuna tecnologia, nè tantomeno nessuna nozione scientifica.
Quel sito contiene stime di vite salvate da varie scoperte scientifiche. Sommandole tutte insieme superiamo i 5 miliardi, che non sono certo una minoranza nella popolazione umana. E presumo che a beneficiare di più di tecnologie come la vaccinazione e i fertilizzanti siano proprio i paesi del terzo mondo (tant'è che noi possiamo permetterci di non usarli).
Steerpike ha scritto:
e mai ho messo in dubbio la correttezza di alcuna teoria scientifica in quel post come mai neppure lo scopo che le scienze si pongono
E allora le tue illazioni sono "un tantinello" fuori tema.
Steerpike ha scritto:dico solo che a prescindere dallo sviluppo della scienza, per una gran parte delle persone di questo pianeta è come se la scienza non esistesse, non ha nessun impatto nella loro vita (come se non esistesse)
Quindi, secondo te,

  • La maggior parte della popolazione umana non conosce l'uso di utensili litici
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce l'agricoltura e l'allevamento
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la ruota
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la scrittura
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la fusione del metallo
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la tessitura
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la lavorazione della ceramica
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la cartografia
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la navigazione transoceanica
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce l'energia a vapore
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la radio
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la microbiologia

etc. etc., fino ad arrivare a

  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la telefonia mobile

Ti prego, dimmi che stai scherzando.
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da loonar il Lun 13 Ago - 9:53

Un bel VERDONE a Steer (con la prece di aggiustare i quote, se no sembra un dialogo con sè stesso! wink.. )

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da mix il Lun 13 Ago - 13:32

Steerpike ha scritto:
E quale sarebbe questo ragionamento?
se ti interessasse veramente lo potresti leggere nel post originale, dove dice
esistente e influente nelle loro vite, possono
esserlo, per gli esseri umani, molte cose diverse
e tutto quel che segue
niente di fondamentale, un dettaglio, se vuoi, che però vedo scatena una reazione spropositata: interessante, molto interessante.

io non metto in dubbio la funzione positiva della scienza, noto solo che, per miliardi di persone, il suo sviluppo non ha significato un miglioramento dell'esistenza, è equivalente, in pratica, alla sua non esistenza, poiché non hanno un bilancio positivo tra benefici e danni dallo sviluppo delle tecnologie (in mano ai paesi scientificamente avanzati, che le usano per sfruttarli più efficientemente, spesso distruggendo l'ambiente necessario alla sopravvivenza delle persone e delle loro culture)


Steerpike ha scritto:Che se la maggioranza della popolazione credesse che la luna fosse un'enorme zucca che levita poco sopra la cima degli alberi, allora sarebbe quella la luna esistente, e non quella che descrive la scienza? Davvero, non capisco.
e non potrai capire se invece di cercare di comprendere ciò che io ho scritto continui a fare ipotesi tue non connesse a quel che scrivo io
una modalità molto vicina a quella dei credenti religiosi, per certi aspetti, che si attaccano come cozze allo scoglio ai loro ragionamenti stereotipati, evitando come .... il diavolo di porsi su piani di riflessione ignoti; non so se la somiglianza è solo superficiale ed apparente; vedremo ....


Steerpike ha scritto:
mix ha scritto:poi dire che la scienza non ha grandi impatti sulla vita di una gran parte della popolazione non me lo puoi confutare con cose che riguardano per lo più la parte opulenta del pianeta, visto che le cose del sito da te linkato non sono alla portata delle popolazioni povere (la gran parte delle persone su questo pianeta)
Certo, perché al di fuori dei paesi sviluppati non arriva nessuna tecnologia, nè tantomeno nessuna nozione scientifica.
Quel sito contiene stime di vite salvate da varie scoperte scientifiche. Sommandole tutte insieme superiamo i 5 miliardi, che non sono certo una minoranza nella popolazione umana.
e qui mi piacerebbe tu facessi una stima, anche molto approssimata, di quante persone sono vissute e morte nel corso degli ultimi 300 oppure 10.000 anni. perché 5 miliardi sono tanti rispetto agli esseri umani viventi, ma cosa rispetto agli esseri umani morti complessivi?
credo sia matematicamente corretto confrontare quantità omogenee: qui somme progressive con somme progressive
poi forse facciamo anche la somma progressiva delle vittime in conflitti bellici, resi estremamente più efficienti dalle tecnologie avanzate (nucleare, chimica, biologia, .... ) oppure dai problemi ecologici provocati dallo "sviluppo"


Steerpike ha scritto:E presumo che a beneficiare di più di tecnologie come la vaccinazione e i fertilizzanti siano proprio i paesi del terzo mondo (tant'è che noi possiamo permetterci di non usarli).
secondo me non hai chiaro come funzionano le cose: la produzione agricola che usa fertilizzanti, che se li può permettere, non è distribuita a chi non ha soldi per acquistarla, resta o torna quasi tutta sui mercati dell'occidente lasciando le briciole ed i problemi ai paesi del terzo mondo
le vaccinazioni costano e chi non le può pagare resta lì a morire


Steerpike ha scritto:
mix ha scritto:
e mai ho messo in dubbio la correttezza di alcuna teoria scientifica in quel post come mai neppure lo scopo che le scienze si pongono
E allora le tue illazioni sono "un tantinello" fuori tema.
oppure non ce ne sono, te le sei immaginate tu, queste illazioni ottenendo il conforto di qualche compagno di strada di cui è perfino inutile dire di più.


Steerpike ha scritto:
mix ha scritto:dico solo che a prescindere dallo sviluppo della scienza, per una gran parte delle persone di questo pianeta è come se la scienza non esistesse, non ha nessun impatto nella loro vita (come se non esistesse)
Quindi, secondo te,

  • La maggior parte della popolazione umana non conosce l'uso di utensili litici
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce l'agricoltura e l'allevamento
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la ruota
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la scrittura
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la fusione del metallo
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la tessitura
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la lavorazione della ceramica
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la cartografia
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la navigazione transoceanica
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce l'energia a vapore
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la radio
  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la microbiologia

etc. etc., fino ad arrivare a

  • La maggior parte della popolazione umana non conosce la telefonia mobile

Ti prego, dimmi che stai scherzando.
se mettiamo nell'idea di scienza la prima parte della lista ti devo dare ragione, ma mettermi a ridere: non avevo mai pensato a scienziati in relazione a popolazioni che hanno solo le abilità di quella parte iniziale del tuo elenco (mi sono permesso di aggiungere un divisore orizzontale nel tuo quote giusto per meglio capirci, OK?)
se poi nel caso dei paesi non occidentali più popolosi (Cina, India, Indonesia, Brasile, Pakistan, Bangladesh, Nigeria) hai in mente i benestanti e trascuri la presenza di tutti gli altri allora altra doverosa ragione data a te ed altra conseguente amara risata noo
avatar
mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da loonar il Lun 13 Ago - 16:44

Chissà perchè a Mix non passa neanche per l'anticamera del cervello, che senza la scienza e la tecnologia, i popolo sfruttati sarebbero stati sfruttati lo stesso e starebbero nella merda lo stesso, in più ci starebbero anche quelli come me e lui che ora hanno tempo da perdere davanti ad un pc.
thinkthank

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da mix il Lun 13 Ago - 18:54

@Darrow:
sempre nel post originario c'era la precisazione che non era mia intenzione fare un accostamento causa-effetto tra scienza e benessere economico
ma è più agevole scrivere cazzate campate per aria su cose mai dette, ma immaginate con grande superficialità, che stare su un ragionamento.
ecco che poi non ti si da troppo retta, coerentemente col rispetto per le risorse che non vanno sprecate.
avatar
mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da loonar il Mar 14 Ago - 6:42

mix ha scritto:@Darrow:
sempre nel post originario c'era la precisazione che non era mia intenzione fare un accostamento causa-effetto tra scienza e benessere economico
ma è più agevole scrivere cazzate campate per aria su cose mai dette, ma immaginate con grande superficialità, che stare su un ragionamento.
ecco che poi non ti si da troppo retta, coerentemente col rispetto per le risorse che non vanno sprecate.
Vabbe' sarà tua intenzione fare tutti i distinguo che vuoi, ma la realtà è che il rapporto causa-effetto fra scienza e benessere economico c'è! Far finta che non ci sia rientra nel campo dei romanzi di fantascienza o di fantasy.

p.s.: in questi post ti sto dimostrando che io sono in grado di dialogare con te anche senza ricorrere a delle contumelie reiterate, tu ne sei altrettanto capace?
Per ora non sembra.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da mix il Mar 14 Ago - 7:37

Darrow ha scritto:
mix ha scritto:@Darrow:
sempre nel post originario c'era la precisazione che non era mia intenzione fare un accostamento causa-effetto tra scienza e benessere economico
ma è più agevole scrivere cazzate campate per aria su cose mai dette, ma immaginate con grande superficialità, che stare su un ragionamento.
ecco che poi non ti si da troppo retta, coerentemente col rispetto per le risorse che non vanno sprecate.
Vabbe' sarà tua intenzione fare tutti i distinguo che vuoi, ma la realtà è che il rapporto causa-effetto fra scienza e benessere economico c'è! Far finta che non ci sia rientra nel campo dei romanzi di fantascienza o di fantasy.

p.s.: in questi post ti sto dimostrando che io sono in grado di dialogare con te anche senza ricorrere a delle contumelie reiterate, tu ne sei altrettanto capace?
Per ora non sembra.
tu puoi credere di dimostrare il cazzo che ti pare ma quello che è evidente è che non sto dialogando con una persona ma con un avatar
se scrivo che non voglio parlare di relazione causa effetto tra scienza e benessere non sto dicendo che la relazione non esiste, ma che non è l'argomento che pongo all'attenzione in quel post
se anche esplicitarlo non serve, è perfettamente inutile proseguire il dialogo, dimostrazione ulteriore di cosa già nota
sei il miglior avatar del mondo virtuale bow bow bow , puoi essere orgoglioso di questo, se ti fa piacere, ma non mi rompere le palle con i tuoi interventi inutili, in tutta evidenza fondati sul nulla esistenziale, tanti bei ragionamenti in cui dimostri tutto ed il contrario di tutto, indifferentemente da quelle che possono essere esperienze fondanti una linea di pensiero univoca, utili giusto a stare in cima alle classifiche di messaggi di un forum grazieeee .
vedi tu cosa può importarmene delle parole scritte da un così irrilevante avatar
avatar
mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da loonar il Mar 14 Ago - 12:13

mix ha scritto: ma non mi rompere le palle con i tuoi interventi inutili, in tutta evidenza fondati sul nulla esistenziale, tanti bei ragionamenti in cui dimostri tutto ed il contrario di tutto, indifferentemente da quelle che possono essere esperienze fondanti una linea di pensiero univoca
Hi mai pensato che questa potrebbe essere una tua impressione, data dal fatto che non sai "leggere" il fil rouge che lega i miei post all'apparenza così contrastanti, ma in realtà legati tutti da un'identica linea di pensiero?

mix ha scritto: utili giusto a stare in cima alle classifiche di messaggi di un forum
E dalli! Ma chi se ne importa della classifica! Tu e Masada avete 'sta fissa da misurazioni di peni, che a me manco mi tange. E non lo dico per fare ulteriormente lo sborone (secondo la tua linea di ragionamento) ma semplicemente perchè il numero dei miei messaggi cresce nonostante io non voglia, alle volte mi astengo dal dare risposte proprio per evitare di dare l'impressione che voglia apparire a tutti i costi (visto che me lo avete fatto notare). Io semplicemente ho la pagina preferita del forum impostata su i "nuovi messaggi dall'ultima visita", quindi quando apro, li leggo uno per uno e se ho qualcosa da dire la dico. Preferisco argomenti di politica e di psico-sociologia, disdegno quello sulle prestazioni personali (di qualsiasi tipo), tanto per dire del mio bisogno di "apparire"... e a quelli sui cazzeggi e scherzi vari, leggo ma non partecipo. A secondo del mio umore uso toni diversi nella risposta, spesso sono ironico e altrettanto spesso,purtroppo, questa ironia non viene affatto percepita, nonostante l'abbondante uso di emoticon.
Non amo litigare con la gente (NOTIZIONA!!!! ahahahahahah ) , ma discutere vivacemente sì! Non porto rancore a nessuno (Rasputin, te e Masada compresi) e...
mix ha scritto:
vedi tu cosa può importarmene delle parole scritte da un così irrilevante avatar
... non vedo niente di male nel ragionare sui post e non sui nickname o sugli avatar.
Se un utente X scrive una cosa che non approvo, glielo dico senza mezzi termni, ma se lo stesso utente X dice una cosa che è perfettamente in linea con il mio pensiero, nello stesso thread lo "inverdisco" e mi inchino anche il post dopo a quello in cui lo mando a cagare. Tu evidentemente dai valore alla X di quell'utente calibrando i tuoi apprezzamenti e no a seconda dell'utente da cui provengono i post, per cui alla fine sei molto più proteiforme di quanto vorresti far credere e perfino di me! mgreen

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da mix il Mar 14 Ago - 12:22

bla bla bla senza sostanza
avatar
mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tempo esiste?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 11 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum