Treni e fermodellismo

Pagina 5 di 11 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da ocelot il Gio 27 Dic - 7:56

ah... che settacolo, pilot!
con quelle ruote da più di 1,80 m di diametro poi...
avatar
ocelot
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 610
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 23.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da Rasputin il Gio 27 Dic - 9:28

ocelot ha scritto:ah... che settacolo, pilot!
con quelle ruote da più di 1,80 m di diametro poi...

Avevo il modellino, una delle loc in scala HO più comuni e vendute - Rivarossi.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50775
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da The Pilot il Gio 27 Dic - 12:57

Rasputin ha scritto:
ocelot ha scritto:ah... che settacolo, pilot!
con quelle ruote da più di 1,80 m di diametro poi...

Avevo il modellino, una delle loc in scala HO più comuni e vendute - Rivarossi.
Rifatto in scala 1/87 esatta è ancora in produzione. Ed è uno dei pochi modelli di locomotiva FS a non avere problemi che richiedano interventi pesanti. Il "peggiore" sono le scalette che intralciano il carrello nelle curve troppo strette, ma con un semplice artificio è possibile fare in modo che escano e rientrino a seconda della curva.
Di solito, infatti, nelle parti nascoste si mettono curve decisamente strette, oltre l'assurdo.
Un altro piccolo problema erano le tiranterie dei freni (che si vedono) troppo fragili, ma con un girapunte, filo di ottone, attak e vernice castano, il problema è risolvibile.
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da The Pilot il Gio 27 Dic - 13:13

ocelot ha scritto:ah... che settacolo, pilot!
con quelle ruote da più di 1,80 m di diametro poi...
Sei mai capitato a Padova prima del 1980? Forse avrai visto queste:

C'è scritto di che locomotiva si tratta. Ruote da 2050 mm, il massimo in Italia.
Ce ne furono solo 12, affette da tali magagne che furono presto relegate a compiti oscenamente di seconda categoria che non ci sono nemmeno dei video in circolazione. Operavano da Bologna, spesso i Padova-Bologna fino al 1979/80 erano fatti con queste. Li chiamavano "turni delle oche morte" perchè erano affidati sia a locomotive che a personale vicini alla pensione. Dubito che ci sia qualcuno ancora vivo e lucido di quelli che le hanno usate.
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da ocelot il Gio 27 Dic - 13:32

The Pilot ha scritto:Un altro piccolo problema erano le tiranterie dei freni (che si vedono) troppo fragili, ma con un girapunte, filo di ottone, attak e vernice castano, il problema è risolvibile.
castano isabella, prego mgreen

The Pilot ha scritto:
ocelot ha scritto:ah... che settacolo, pilot!
con quelle ruote da più di 1,80 m di diametro poi...
Sei mai capitato a Padova prima del 1980? Forse avrai visto queste:
http://www.marklinfan.net/loco7/e326-001b.jpg
C'è scritto di che locomotiva si tratta. Ruote da 2050 mm, il massimo in Italia.
Ce ne furono solo 12, affette da tali magagne che furono presto relegate a compiti oscenamente di seconda categoria che non ci sono nemmeno dei video in circolazione. Operavano da Bologna, spesso i Padova-Bologna fino al 1979/80 erano fatti con queste. Li chiamavano "turni delle oche morte" perchè erano affidati sia a locomotive che a personale vicini alla pensione. Dubito che ci sia qualcuno ancora vivo e lucido di quelli che le hanno usate.
eh se, sono nato nell'89, non c'ero no! mgreen
bella davvero... con quella linea che ricorda le loco trifase Royales
avatar
ocelot
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 610
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 23.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da The Pilot il Gio 27 Dic - 13:50

Mi fai sentire un vecchietto (se fossi stato padovano le avrei potute vedere...).
Beh, poco dopo il trifase era (1932).
Sulla questione del colore, parlavo di come andava pitturata la tiranteria rifatta del modello del 428. Il telaio è castano, quindi per quel lavoro basta quello. La cassa (a meno di ditate di colla sempre possibili... ) non viene toccata. La maggior parte dei modellisti, anzi, quando fa questo lavoro, per paura di danni, la smonta preventivamente.
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da The Pilot il Gio 27 Dic - 17:58

Prima ho nominato il rischio delle "ditate di colla".
Io grazie a una di queste ho fatto un discreto affare; ho preso a circa 30 euri un modello di questa:

(immagine da http://www.spurweite-n.de - SpurN Datenbank)
Per quattro sottili linee su una fiancata e un respingente rotto che ho rimpiazzato, il prezzo era irrisorio. Era senza scatola (specie in Cialtronia incide abbastanza), ma va, anche se fa un baccano tremendo, tipico delle vecchie Minitrix.
I pantografi sono però più curati, forse chi ha lasciato la ditata lo ha fatto rifacendo il tetto, che è in condizioni molto migliori di quello del modello in foto. Luci nitide e funzionanti. Solo un vetro di un finestrino pare un po' storto.
Ogni tanto (a saperli riconoscere) si fanno buoni affari.
Come a 90 la 01 carenata Fleischmann solo perchè senza scatola: una pulita alle ruote e via come nuova (le nuove Fleischmann non sono sicuro siano così affidabili ). Una scatola compatibile ce l'avevo.
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da The Pilot il Ven 4 Gen - 16:04

Fino a qualche anno fa, la locomotiva più potente del mondo era la Re 6/6 delle SBB.
Finchè in Cina non è apparso questo mostro: HXD3, 2008


Anche gli svedesi non scherzano, ma si tratta di unità multiple. Mai sentito parlare della Narvik-Kiruna (Malmbanan, dovrebbe significare ferrovia del minerale)?



Il commento è in tedesco.

I link diretti:
http://www.youtube.com/watch?v=G6EXuzNNh0c
http://www.youtube.com/watch?v=oanuGflmrik
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da primaverino il Ven 4 Gen - 17:34

@ Pilot

Come sai sono tanto ignorante quanto affascinato da tutto ciò che muove "su rotaia". Quanto sono potenti le locomotive "più potenti"? Lo chiedo perché in passato avevo cercato qualcosa in Internet, ma senza cavarne granché. Inoltre: un motore elettrico dispone di coppia costante, oppure registra dei valori di "coppia massima" tipo un motore endotermico?
Scusa l'imprecisione delle domande, ma come detto, per parlar chiaro bisogna avere le idee chiare...
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da The Pilot il Ven 4 Gen - 18:24

primaverino ha scritto:@ Pilot

Come sai sono tanto ignorante quanto affascinato da tutto ciò che muove "su rotaia". Quanto sono potenti le locomotive "più potenti"? Lo chiedo perché in passato avevo cercato qualcosa in Internet, ma senza cavarne granché. Inoltre: un motore elettrico dispone di coppia costante, oppure registra dei valori di "coppia massima" tipo un motore endotermico?
Scusa l'imprecisione delle domande, ma come detto, per parlar chiaro bisogna avere le idee chiare...
Sui motori elettrici, cerca un libro da istituto tecnico sulle macchine elettriche, perchè ci sono motori a coppia costante, a velocità costante... a parte che con l'elettronica oggi puoi letteralmente cambiare caratteristiche a un motore modificando la forma della corrente che vi entra. Le locomotive moderne hanno tutte motori trifasi, che sulla carta come motori da trazione sarebbero i meno adatti (dimostrato "sul campo" da un secolo di questa trazione), eppure manipolando la corrente che viene convertita da monofase o continua in trifase a frequenza e tensione variabile riesci a far comportare quei motori come quelli in continua. Sì, se l'elettronica si rompe sei fregato, per questo di solito i circuiti sono ridondati (doppi o tripli), come quelli degli aerei.
La locomotiva cinese che ho postato sopra ha circa 9200 kW (12600 CV). Solo 2000 kW meno delle IORE 100 (quelle doppie della Malmbanan) che sono due! Quella cinese è attualmente la più potente al mondo se presa singolarmente.
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da Rasputin il Ven 4 Gen - 18:40

The Pilot ha scritto:
La locomotiva cinese che ho postato sopra ha circa 9200 kW (12600 CV). Solo 2000 kW meno delle IORE 100 (quelle doppie della Malmbanan) che sono due! Quella cinese è attualmente la più potente al mondo se presa singolarmente.

Ehm, a me risulta

http://www.deutschebahn.com/site/shared/de/dateianhaenge/presse/faktenblatt__ice__familie.pdf

che l'ICE 1 abbia qualcosina di più wink..
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50775
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da The Pilot il Ven 4 Gen - 19:21

Rasputin ha scritto:
The Pilot ha scritto:
La locomotiva cinese che ho postato sopra ha circa 9200 kW (12600 CV). Solo 2000 kW meno delle IORE 100 (quelle doppie della Malmbanan) che sono due! Quella cinese è attualmente la più potente al mondo se presa singolarmente.

Ehm, a me risulta

http://www.deutschebahn.com/site/shared/de/dateianhaenge/presse/faktenblatt__ice__familie.pdf

che l'ICE 1 abbia qualcosina di più
Le unità motrici sono anche lì due, come la IORE 100 (e la Feccia, che ha 8800 kW... solo a 3kV).
Quella cinese è una unica
Non ho idea dove i cinesi abbiano linee elettrificate che necessitino di quei mostri.
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da silvio il Ven 4 Gen - 23:47

Treni e montagna, mi ricordo una bellissima sciata a Zermatt dove siamo andati sulle piste in treno

avatar
silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 57
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da silvio il Ven 4 Gen - 23:51

Sempre il mitico treno

avatar
silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 57
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da silvio il Ven 4 Gen - 23:55

avatar
silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 57
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da The Pilot il Sab 5 Gen - 16:03

Se vai qualche pagina indietro, scoprirai che hai viaggiato su una delle quattro sole ferrovie ancora elettrificate a corrente trifase esistenti al mondo.
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da silvio il Sab 5 Gen - 23:29

Interessante, vado a vedere subito.
avatar
silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 57
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da The Pilot il Mer 9 Gen - 13:25

silvio ha scritto:Interessante, vado a vedere subito.
La pagina è questa.
http://atei.forumitalian.com/t4379p40-treni-e-fermodellismo

Il post questo:
http://atei.forumitalian.com/t4379p40-treni-e-fermodellismo#173676

Dei 5 video, il primo, riguarda una quinta linea oggi scomparsa ma il cui materiale fu riciclato su quella che funzia ancora.
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da The Pilot il Lun 21 Gen - 14:45

Qualcuno di voi ha mai sentito parlare di locomotive a vapore "cabinate"?
Di solito erano tranviarie, qualcuna è sopravvissuta su ferrovie (al museo dei tram di Vienna ce n'è una, da quanto mi è stato detto funziona ma per i fumi non possono farla andare). Ce n'era in Svizzera una prettamente ferroviaria, la HWB 5, fu usata dopo la elettrificazione della Huttwil Wohlusen Bahn (poi Vereinigte Huttwil Bahn, poi EBT), sul raccordo della Sulzer, oggi è nel parco storico SBB.
Sarebbe questa (da Bahnbilder.de ):
Bene, a me questa variante della locomotiva a vapore piace molto.
Avevo in casa: un tender con motore dentro (ma non motorizzato), il telaio di una Diesel americana rotto in due, una serie di fogli di plastica.
Ispirandomi alla loco di cui sopra, mi sono fatto una macchina freelance (qualcuno storcerà il naso), cabinata... con il tender. Per quanto fosse assurdo... ha funzionato.
In 1/160.
Ora ho altri rottami, però con la parte bassa di una BR 52 DB. Stavolta il tender devo farmelo perchè la meccanica ce la ficco lì (chi mi ha dato la loco si è tenuto il tender proprio perchè era motore), ma siccome la cassa era rovinata... cabinerò anche quella. Soprattutto per motivi di zavorra.
Qualcuno mi ha definito già il primo modello "locomotiva steampunk", ma in realtà è solo freelance: non ha niente di fantastico se non il mio progetto: non è impossibile mettere una cabinatura ad una locomotiva a vapore a tender separato.
Lancio un quiz: a che genere di linee potrebbe tornare utile una locomotiva potente ma cabinata? Io una mezza idea me la son fatta... penso sempre se una cosa possa essere, se non reale, almeno plausibile.

Ho citato la BR 52 DB (DRG e DR le hanno usate anche, era la famosa Kriegslok). Intendo questa:
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da Rasputin il Lun 21 Gen - 18:23

Ehm, io non vedo la differenza con una comune Dampflok ???

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50775
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da The Pilot il Lun 21 Gen - 18:52

Rasputin ha scritto:Ehm, io non vedo la differenza con una comune Dampflok
Di quella.
Ora immaginatela con la cabina lunga fino alla camera a fumo compresa .
Quello che sto facendo è qualcosa di simile. La cosa più problematica sono i finestrini...
D'altro canto il rodiggio (folle) è troppo ben fatto per buttarlo e non mi è facile costruirmi caldaia e simili da me, in 1/160.
Il motore è già in casa mia: una meccanica Kato da collocare nel tender, che pure farò squadrato e non a vasca: piegare il plasticard mi fa un po' angoscia, anche se di solito mi riesce.
Se la cabinatura mi sta insieme, metterò una foto prima di fare i finestrini.
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da Rasputin il Lun 21 Gen - 19:01

The Pilot ha scritto:
Di quella.
Ora immaginatela con la cabina lunga fino alla camera a fumo compresa .
Quello che sto facendo è qualcosa di simile. La cosa più problematica sono i finestrini...
D'altro canto il rodiggio (folle) è troppo ben fatto per buttarlo e non mi è facile costruirmi caldaia e simili da me, in 1/160.
Il motore è già in casa mia: una meccanica Kato da collocare nel tender, che pure farò squadrato e non a vasca: piegare il plasticard mi fa un po' angoscia, anche se di solito mi riesce.
Se la cabinatura mi sta insieme, metterò una foto prima di fare i finestrini.

Azz sei un artista. Da perfetto ignorante, al posto del plasticard l'acetato no?
Dovrebbe essere anche più leggero

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50775
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da The Pilot il Lun 21 Gen - 19:23

Rasputin ha scritto:
Azz sei un artista. Da perfetto ignorante, al posto del plasticard l'acetato no?
Dovrebbe essere anche più leggero
Provato e scartato anni fa. Troppo flessibile. Esiste un acetato molto spesso ma è più difficile da lavorare e incollare del plasticard. Siccome il modello è funzionante, devo poterlo maneggiare.
Gli stessi finestrini li faccio in policarbonato, recuperato da vecchie custiodie di CD (le loro cerniere si rompono molto facilmente, per fortuna ). Provati in acetato e veniva di schifo: in policarbonato posso poi stuccare i "vuoti" delle irregolarità di lavorazione e viene praticamente perfetto. E in 1/160 le tolleranze sono strettissime.
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da Rasputin il Lun 21 Gen - 19:36

The Pilot ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Azz sei un artista. Da perfetto ignorante, al posto del plasticard l'acetato no?
Dovrebbe essere anche più leggero
Provato e scartato anni fa. Troppo flessibile. Esiste un acetato molto spesso ma è più difficile da lavorare e incollare del plasticard. Siccome il modello è funzionante, devo poterlo maneggiare.
Gli stessi finestrini li faccio in policarbonato, recuperato da vecchie custiodie di CD (le loro cerniere si rompono molto facilmente, per fortuna ). Provati in acetato e veniva di schifo: in policarbonato posso poi stuccare i "vuoti" delle irregolarità di lavorazione e viene praticamente perfetto. E in 1/160 le tolleranze sono strettissime.

Uhm. D'accordo sul policarbonato per i finestrini, ma quello delle custodie CD è decisamente di scarsa qualità. Perspex?

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50775
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Treni e fermodellismo

Messaggio Da The Pilot il Lun 21 Gen - 20:03

Rasputin ha scritto:
Uhm. D'accordo sul policarbonato per i finestrini, ma quello delle custodie CD è decisamente di scarsa qualità. Perspex?
Non lo trovo in piccole quantità degli spessori che mi servono. Quello delle custodie CD è quanto basta, anche se fragile poi ci limo il profilo (un lavoraccio, sì: mezz'ora a finestrino).
Intanto un mio lavoretto, la "cabinatina", ispirata a quella svizzera ma nei colori tedeschi o italiani (o anche francesi). Il rodiggio è "portellato" perchè il modello di base aveva un biellismo di schifo. Ero partito dalla locomotiva "da miniera" Roco in H0e (la scatola si vede sotto) trovata in un negozio che chiudeva.

Il cassone del combustibile è fatto come quelli da nafta perchè questo modello aveva il motore verticale e sforava lì dentro, non potevo nasconderlo riproducendo del carbone.
I vetri qui sono di acetato, dopo questa (li ho riattaccati tre volte l'uno e uno l'ho "accecato" per non rifarlo... ) ho usato il policarbonato.
Abbiate pietà, è in N (1/160), è lunga meno di 6 cm.
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 11 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum