musica straniera e impulso nel cervello

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: musica straniera e impulso nel cervello

Messaggio Da loonar il Gio 4 Ott - 12:29

http://scholar.google.it/scholar?q=neuroscience+music&hl=it&as_sdt=0&as_vis=1&oi=scholart&sa=X&ei=h4BtUKK4JpDesga4kYCwBA&sqi=2&ved=0CBwQgQMwAA

Non parlavo di indurre pensieri riguardo oggetti specifici (il mare), ma di indurre stati mentali. Hai capito benissimo, ma hai voglia di giocare a mr.Spock e Bones con me. Lo conosco quel giochino, lo facevo anche io! wink..

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: musica straniera e impulso nel cervello

Messaggio Da Steerpike il Gio 4 Ott - 13:19

Darrow ha scritto:
Non parlavo di indurre pensieri riguardo oggetti specifici (il mare), ma di indurre stati mentali.
Se uno stesso brano induce lo stesso "stato mentale" in tutti gli individui, perché c'è chi gradisce un determinato genere e chi lo detesta?
Darrow ha scritto:http://scholar.google.it/scholar?q=neuroscience+music&hl=it&as_sdt=0&as_vis=1&oi=scholart&sa=X&ei=h4BtUKK4JpDesga4kYCwBA&sqi=2&ved=0CBwQgQMwAA
Non trovo questa tesi universalista, ma forse ho guardato male. Avresti qualche articolo in particolare, nelle referenze delle tue fonti?
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: musica straniera e impulso nel cervello

Messaggio Da loonar il Gio 4 Ott - 13:35

Steerpike ha scritto:
Darrow ha scritto:
Non parlavo di indurre pensieri riguardo oggetti specifici (il mare), ma di indurre stati mentali.
Se uno stesso brano induce lo stesso "stato mentale" in tutti gli individui, perché c'è chi gradisce un determinato genere e chi lo detesta?
Darrow ha scritto:http://scholar.google.it/scholar?q=neuroscience+music&hl=it&as_sdt=0&as_vis=1&oi=scholart&sa=X&ei=h4BtUKK4JpDesga4kYCwBA&sqi=2&ved=0CBwQgQMwAA
Non trovo questa tesi universalista, ma forse ho guardato male. Avresti qualche articolo in particolare, nelle referenze delle tue fonti?
Dove ho detto che la decodifica è universale?
Per me MERDA può avere un significato, per te un altro, a un coprofilo può anche dare piacere. Fermo restando che tutti interpretiamo la parola MERDA come significante del seguente significato: prodotto della digestione espulso dall'intestino attraverso il retto o sacchetti colostomici.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: musica straniera e impulso nel cervello

Messaggio Da Steerpike il Gio 4 Ott - 13:42

Darrow ha scritto:
Dove ho detto che la decodifica è universale?
Qui (terzo periodo).
Darrow ha scritto:
Fermo restando che tutti interpretiamo la parola MERDA come significante del seguente significato: prodotto della digestione espulso dall'intestino attraverso il retto o sacchetti colostomici.
No. Per la maggior parte della popolazione mondiale questa parola non ha alcun significato, e magari in qualche lingua amazzonica significa "stenopeico".
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: musica straniera e impulso nel cervello

Messaggio Da loonar il Gio 4 Ott - 13:45

Steerpike ha scritto:
Darrow ha scritto:
Dove ho detto che la decodifica è universale?
Qui (terzo periodo).
Comunicano universalmente, ho detto. Non che comunicano la stessa cosa!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: musica straniera e impulso nel cervello

Messaggio Da Steerpike il Gio 4 Ott - 13:54

Darrow ha scritto:
Steerpike ha scritto:
Darrow ha scritto:
Dove ho detto che la decodifica è universale?
Qui (terzo periodo).
Comunicano universalmente, ho detto. Non che comunicano la stessa cosa!
"Comunicare" presuppone un mittente che invia un messaggio, e un ricevente che lo interpreta in modo non molto diverso dalle intenzioni del mittente. Se A invia il messaggio, e B lo decodifica in maniera del tutto diversa dalle intenzioni di A, per me questo non è "comunicare" più dell'interpretazione fantasiososa che B può ricavare dalla disposizione delle lacune dell'intonaco in un palazzo che vede per strada.
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: musica straniera e impulso nel cervello

Messaggio Da loonar il Gio 4 Ott - 14:09

Steerpike ha scritto:
Darrow ha scritto:
Steerpike ha scritto:
Darrow ha scritto:
Dove ho detto che la decodifica è universale?
Qui (terzo periodo).
Comunicano universalmente, ho detto. Non che comunicano la stessa cosa!
"Comunicare" presuppone un mittente che invia un messaggio, e un ricevente che lo interpreta in modo non molto diverso dalle intenzioni del mittente. Se A invia il messaggio, e B lo decodifica in maniera del tutto diversa dalle intenzioni di A, per me questo non è "comunicare" più dell'interpretazione fantasiososa che B può ricavare dalla disposizione delle lacune dell'intonaco in un palazzo che vede per strada.
Quello che è per te, lo sai bene conta poco, resta il fatto che:
La comunicazione (dal latino cum = con, e munire = legare, costruire e dal latino communico = mettere in comune, far partecipe) in senso psicologico vuole intendere lo scambio di stimoli e risposte (detti feedback o messaggi) tra due o più soggetti di cui, colui che vuole trasmettere è l' emittente e colui che riceve è il ricevente.
per cui al di là della rispondenza del feedback e dell'universalità dello stesso, basta che ci sia un emittente e un ricevente, con uno scambio di stimoli (nel nostro caso uditivi) ed abbiamo una comunicazione.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: musica straniera e impulso nel cervello

Messaggio Da Steerpike il Gio 4 Ott - 14:31

Assumendo letteralmente questa definizione, tutte le trasmissioni a senso unico (come la musica) non sarebbero in nessun caso "comunicazioni", perché lo "scambio" è un trasferimento reciproco.
Lo Zingarelli, che a torto o a ragione gode di un'autorevolezza superiore a Wikipedia, fornisce una definizione più netta, che presuppone la corrispondenza tra interpretazione e volontà del mittente;
    comunicazione
    [co-mu-ni-ca-zió-ne]
    nome femminile


    1. il far sapere ad altri qualcosa:
      Esempio: la comunicazione è avvenuta per telefono


      • Esempio: mezzi di comunicazione di massa,
        quelli che diffondono notizie a un vasto pubblico (giornali, cinema, televisione, radio)


  • avviso, annuncio:
    Esempio: ho ricevuto una comunicazione ufficiale

    Sinonimi: comunicato, notizia

  • collegamento, passaggio

ma anche prendendo per buona quella di Wikipedia, vuoi davvero interpretarla in un senso così massimalista tale che se registro il suono delle chele di un gambero pistolero, e lo faccio ascoltare ad uno smergo minore suscitando in lui una reazione mentale, questi due animali stiano "comunicando"? In questo caso, qualsivoglia segnale (in senso fisico) ha potenzialmente la capacità di comunicare universalmente, e la puzza ad esempio è di molto migliore della musica in questo.
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: musica straniera e impulso nel cervello

Messaggio Da The Pilot il Gio 4 Ott - 14:52

La musica ha la sua parte.
A me piace moltissimo il Prologue di The book of secrets di Loreena McKennitt, eppure il "cantato" sono solo vocalizzi:


Preciso: io non ho orecchio, non saprei distinguere se non li ho già sentiti un genere di musica dall'altro. In più sono stonato (le due cose non sono collegate: il direttore d'orchestra Arturo Toscanini aveva l'orecchio "assoluto" ma era stonato).
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 901
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: musica straniera e impulso nel cervello

Messaggio Da loonar il Gio 4 Ott - 15:35

Steerpike ha scritto:Assumendo letteralmente questa definizione, tutte le trasmissioni a senso unico (come la musica) non sarebbero in nessun caso "comunicazioni", perché lo "scambio" è un trasferimento reciproco.
Lo Zingarelli, che a torto o a ragione gode di un'autorevolezza superiore a Wikipedia, fornisce una definizione più netta, che presuppone la corrispondenza tra interpretazione e volontà del mittente;
    comunicazione
    [co-mu-ni-ca-zió-ne]
    nome femminile


    1. il far sapere ad altri qualcosa:
      Esempio: la comunicazione è avvenuta per telefono


      • Esempio: mezzi di comunicazione di massa,
        quelli che diffondono notizie a un vasto pubblico (giornali, cinema, televisione, radio)


  • avviso, annuncio:
    Esempio: ho ricevuto una comunicazione ufficiale

    Sinonimi: comunicato, notizia

  • collegamento, passaggio

ma anche prendendo per buona quella di Wikipedia, vuoi davvero interpretarla in un senso così massimalista tale che se registro il suono delle chele di un gambero pistolero, e lo faccio ascoltare ad uno smergo minore suscitando in lui una reazione mentale, questi due animali stiano "comunicando"? In questo caso, qualsivoglia segnale (in senso fisico) ha potenzialmente la capacità di comunicare universalmente, e la puzza ad esempio è di molto migliore della musica in questo.
Stavamo dicendo?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: musica straniera e impulso nel cervello

Messaggio Da iosonoateo il Gio 4 Ott - 15:41

si ma non e solo il fatto della musica,è il testo perche alla fine è vero che la musicalità della canzone possa attrarre;ma insieme alla musica ce anche il testo la canzone viene colta da noi nella sua interezza noi in una canzone con il testo,molte volte canticchiamo il testo non la musica
avatar
iosonoateo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4086
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 02.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: musica straniera e impulso nel cervello

Messaggio Da loonar il Gio 4 Ott - 16:11

iosonoateo ha scritto:si ma non e solo il fatto della musica,è il testo perche alla fine è vero che la musicalità della canzone possa attrarre;ma insieme alla musica ce anche il testo la canzone viene colta da noi nella sua interezza noi in una canzone con il testo,molte volte canticchiamo il testo non la musica
E' quello che sto dicendo. Ci sono due canali comunicativi:
quello musicale
quello letterario

Per capire e lasciarti influenzare da quello letterario devi conoscere la lingua in cui è redatto.
Per lasciarti influenzare (positivamente o negativamente) dalla musica non c'è bisogno che tu conosca come è stata composta, basta ascoltarla e vieni in qualche modo influenzato.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum