La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da delfi68 il Lun 22 Ott - 10:13

nellolo ha scritto:come (quasi) sempre, concordo, ma tutto quello che dici non è un progetto politico, sociale, economico, è -appunto- solo un tentativo di disinfestazione

Si..concordo assolutamente..e' la cosa migliore che al momento possiamo fare..senno' resta' la rivoluzione..ma non siamo ancora abbastanza alla fame..

E sinceramente preferirei non dover arrivare a una rivoluzione per asfissia e fame..magari se si prova a disinfettare un po prima del baratro..


(Ot, hai letto sul 3D dei gay bruciati vivi?? ..Mix consiglia Boccucciadorata, e in due fanno una figura barbina..si sono inventati una sistuazione e un post inesistente contestandolo e affibbiandogli rossi! ..siamo al delirio..)

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da nellolo il Lun 22 Ott - 10:22


nellolo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1290
Età : 54
Località : Ragusa
Occupazione/Hobby : geologo
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 26.05.10

http://nellolomonaco.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da iosonoateo il Mer 12 Dic - 16:13

http://www.nocensura.com/2012/12/grillo-dopo-lex-amico-biole-fuori-anche.html ma grillo si sta buttando la zappa sui piedi da solo?

iosonoateo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4086
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 02.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da Odis89 il Mer 12 Dic - 16:28

iosonoateo ha scritto:http://www.nocensura.com/2012/12/grillo-dopo-lex-amico-biole-fuori-anche.html ma grillo si sta buttando la zappa sui piedi da solo?
Non ho seguito la vicenda, ma a quanto ho capito questo intervento di Travaglio

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2012/11/09/servizio-pubblico-travaglio/210306/

è un'ottima risposta perché, se non sbaglio, Favia ha raggiunto il termine del secondo mandato (quindi non è cacciato, ha semplicemente raggiunto il limite imposto da una delle regole del moVimento ed è automaticamente escluso - a meno di, per dirla con le parole di Travaglio, voler cambiare la regola dell'abito scuro ora che il suo si è scolorito); riguardo a Salsi invece non so alcunché, ma visto come quasi tutti i media italiani hanno trattato sinora le faccende del moVimento (e non solo) prenderei con molta cautela qualunque articolo o intervento.

Odis89
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 727
Occupazione/Hobby : Putrefatto
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da AteoCorporation il Mer 12 Dic - 19:52



Ecco un ragazzo che ragiona, se il Movimento non accetterà queste critiche allora non avrà un futuro duraturo.

AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 27
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da delfi68 il Mer 12 Dic - 20:05

Il punto e' che per stare nel M5S bisogna cambiare mentalita'. In comune o in regione NON si possono fare apparentamenti, raggruppamenti o cedere dalla linea di completo distaccamento dal sistema.

Mi pare invece che alcuni, una volta in consiglio comunale o regionale inizino subito la pratica del politichese, scendano a compromessi e appoggi a questo o a quello.

Il M5S non e' il posto per i sofisti, per i solipsisti della concertazione.

A sentire tutti i ma e i se della gente non se ne esce piu'..quindi in guerra, e siamo in guerra, non possiamo a star li a sentire ogni singolo soldato e le sue personali visioni della guerra e delle azioni operative.

Qui, per il momento si e' solidali all'idea di base. Oppure si esce fuori dal movimento.

Chi viene eletto deve essere elemento di rottura con il sistema e non integrarsi con esso.

Troppe chiacchere e troppi distinguo sono come tanti buchini in una diga.

Fa bene Grillo ad adottare iol piu' rigido pragmatismo.

Nemmeno qui sul forum se ognuno sostiene la sua visione si arriverebbe piu' a capo di una linea moderatoria. E quando la nostra moderazione vediamo subito sopravanzare i troll, i provocatori i chiaccheroni maestri del sofismo.

I furbi dialettici devono essere messi in condizione di non nuocere, Anche a discapito di una democrazia allargata e utopica.

Non ti va bene Grillo? ..bene lo lasci. Ma non puoi pretendere di cambiare lui e il sistema che sta alla base del M5S inserendo la tua visuale dialettica e democratica, che altro non e' che annacquare un idea fondamentale e che e' stata quella che ha dato vita al Movimento.

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da airava il Mer 12 Dic - 22:07

vale a dire che il movimento non deve essere di uomini e donne raziocinanti ma di pupi....
ohhh è un'idea anche questa.....mi pare che possa fare il paio con quella di Briatore che ha sostenuto che non servono un cazzo 2000 o duecento "dirigenti" per far marciare una nazione ...ne bastano 20....
tutti gli altri devono limitarsi a prendere ordini e eseguirli

airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da delfi68 il Mer 12 Dic - 22:31

No..ma che almeno durante la presa della bastiglia tutti sparino vero le torri..

Una volta dentro, poi che si formino le costituenti di rappresentanza e fondamento dei nuovi sistemi.

Prima si combatte, si vince e poi si riforma lo stato.

Troppi colonelli vogliono dire un'infinita' di visioni, condotte, tecniche di combattimento..

Si perde!

L'idea del M5S e' entrare ed entrare duri..poi la dialettica e la democrazia di partito possono e devono sostituire l'azione di guerra...

Troppe chiacchere, troppi galli a cantare..e non si sa piu' cosa e come e dove andare per vincere e sbbatterli fuori tutti!

Grillo non sta reclutando automi, yes man, o gente che gli deve un lavoro o un posto al ministero..sta reclutando STUDENTI..lavoratori, gente PENSANTE!

..ma santoildio..vogliamo combattere o subito vogliamo mettere le bandierine sulle poltrone e dettare le regole del dopo, quando e' ancora PRIMA?

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da airava il Mer 12 Dic - 23:04

stesse cose che diceva bossi.
per me prima ci vuole l'organizzazione poi si va all'assalto.
il dire io sono io e voi non siete un cazzo serve solo ad allontanare le teste pensanti e tenersi i deficienti.

airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da airava il Mer 12 Dic - 23:09

comunque non è un problema che mi tocca
della serie "corvo rosso non avrai il mio scalpo "
è solo così.... per disquisire sul sesso degli angeli

airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da loonar il Gio 13 Dic - 7:02

mi sembra di sentire Bakunin e Marx discutere su come fare la rivoluzione. Da una parte i comunisti che "derogano" sul comunismo accettando un interregno di uomini leader da seguire ciecamente (come il "nemico" che si vuole combattere... speculare ) che poi (ma nessuno sa quanto durerà il poi) lasceranno spazio alle masse proletarie.
Dall'altro gli anarchici che non derogano dal socialismo ora e sempre come metodo di convivenza e battaglia.
Sappiamo come finì: "anarchici o confluite proni e servili o fuori dall'Internazionale!"

noo

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da anteo il Gio 13 Dic - 7:07

Sono sempre più convinto che gli anarchici siano il fanalino di coda di una carrozza (processo) che va nella direzione sbagliata: simpatizzo per loro ma non ci credo.

anteo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 473
Località : Firenze (prov)
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da loonar il Gio 13 Dic - 7:49

anteo ha scritto:Sono sempre più convinto che gli anarchici siano il fanalino di coda di una carrozza (processo) che va nella direzione sbagliata: simpatizzo per loro ma non ci credo.
Ora però mi vengono delle domande, non mi puoi lasciare così.
1) qual è la direzione sbagliata?
2) qual è la direzione giusta?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da silvio il Gio 13 Dic - 8:23

Il movimento 5 stelle non ha soluzioni concrete, ma per lo meno riunisce una fetta di popolazione che è stanca di subire, ma soprattutto stanca della cultura del potere e dell'amministrazione che è rimasta a 50 anni fa.
Ci doveva essere un salto culturale e qualitativo della politica e della pubblica amministrazione, non c'è stato, il movimento 5 stelle ha un senso se vuole rivendicare e chiedere a voce alta questo necessario cambiamento.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da delfi68 il Gio 13 Dic - 8:55

anteo ha scritto:Sono sempre più convinto che gli anarchici siano il fanalino di coda di una carrozza (processo) che va nella direzione sbagliata: simpatizzo per loro ma non ci credo.
Grande come sempre.

Qui si tratta di essere concludenti e pragmatici, ma anche la prova provata ed evidente del perchè noialtri NON CONTEREMO mai un cazzo.

"Loro" i ladri e arruffoni, lmeno hanno una strategia di classe..sanno ciò che vogliono e lo vogliono tutti assieme.

Noi siamo persi puntacazzismi di e tra "teste pensanti".."non siamo mica i Bossi" .."siamo tutti uguali" .."democrazia..anarchia..comunismo, socialismo, fascismo..repubblica.."

Berlusconi, con un partito di plastica, tutti e tutto finto, ha preso in mano l'Italia..NOIALTRI teste pensanti, sappiamo solo tagliarci il cazzo prima di ciulare..

Prima ci si accorda per quarant'anni su come vogliamo il paese, poi non ci riusciamo andiamo a prendercelo e ci suonano come tamburi..

..c'è un motivo per cui gli intellettuali e i liberi pensatori non arrivano mai al potere.


Meritiamo i Casini, Buttiglione e Berlusconi.

Grillo è troppo per l'Itaglia dei troll e dei sofisti..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da anteo il Gio 13 Dic - 8:57

Darrow ha scritto: Ora però mi vengono delle domande, non mi puoi lasciare così.
1) qual è la direzione sbagliata?
2) qual è la direzione giusta?

Posto che all'origine non vi erano né re, né imperatori, né divinità assolute, secondo me, tutti i poteri, tutte le forme istituzionali non sono statiche ma dinamiche (nel senso negativo del termine) e tendono ad accumularsi dai tanti ai pochi, dai pochi ad uno soltanto (che non sarà certo l'"ultimo degli uomini"). Questo è anche ciò che è avvenuto da noi, dal dopoguerra ad oggi: con lo smantellamento sistematico di una delle più belle costituzioni al mondo, col ritorno del clero, dei padroni, dei fascisti.

anteo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 473
Località : Firenze (prov)
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da anteo il Gio 13 Dic - 9:08

delfi68 ha scritto:
anteo ha scritto:Sono sempre più convinto che gli anarchici siano il fanalino di coda di una carrozza (processo) che va nella direzione sbagliata: simpatizzo per loro ma non ci credo.
Grande come sempre.

Qui si tratta di essere concludenti e pragmatici, ma anche la prova provata ed evidente del perchè noialtri NON CONTEREMO mai un cazzo.

"Loro" i ladri e arruffoni, lmeno hanno una strategia di classe..sanno ciò che vogliono e lo vogliono tutti assieme.

Noi siamo persi puntacazzismi di e tra "teste pensanti".."non siamo mica i Bossi" .."siamo tutti uguali" .."democrazia..anarchia..comunismo, socialismo, fascismo..repubblica.."

Berlusconi, con un partito di plastica, tutti e tutto finto, ha preso in mano l'Italia..NOIALTRI teste pensanti, sappiamo solo tagliarci il cazzo prima di ciulare..

Prima ci si accorda per quarant'anni su come vogliamo il paese, poi non ci riusciamo andiamo a prendercelo e ci suonano come tamburi..

..c'è un motivo per cui gli intellettuali e i liberi pensatori non arrivano mai al potere.


Meritiamo i Casini, Buttiglione e Berlusconi.

Grillo è troppo per l'Itaglia dei troll e dei sofisti..

Delfi, mi spiace deluderti, ma non riesco davvero a pensare che uno soltanto possa, voglia, sappia, risolvere i problemi di tutti. In tutte le cose c'è un più o un meno: un più o un meno di partecipazione e di democrazia, un più o un meno di conoscenze diffuse, un più o un meno di coscienza dell'altro e di autocoscienza, un più o un meno di accumulo o di redistribuzione dei beni materiali (tra le altre cose, per me questo vale anche per il sesso). Ma nessuno stato è perfetto, come invece sembrano anelare le nostre idee.

anteo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 473
Località : Firenze (prov)
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da loonar il Gio 13 Dic - 9:18

delfi68 ha scritto:
anteo ha scritto:Sono sempre più convinto che gli anarchici siano il fanalino di coda di una carrozza (processo) che va nella direzione sbagliata: simpatizzo per loro ma non ci credo.
Grande come sempre.

Qui si tratta di essere concludenti e pragmatici, ma anche la prova provata ed evidente del perchè noialtri NON CONTEREMO mai un cazzo.

"Loro" i ladri e arruffoni, lmeno hanno una strategia di classe..sanno ciò che vogliono e lo vogliono tutti assieme.

Noi siamo persi puntacazzismi di e tra "teste pensanti".."non siamo mica i Bossi" .."siamo tutti uguali" .."democrazia..anarchia..comunismo, socialismo, fascismo..repubblica.."

Berlusconi, con un partito di plastica, tutti e tutto finto, ha preso in mano l'Italia..NOIALTRI teste pensanti, sappiamo solo tagliarci il cazzo prima di ciulare..

Prima ci si accorda per quarant'anni su come vogliamo il paese, poi non ci riusciamo andiamo a prendercelo e ci suonano come tamburi..

..c'è un motivo per cui gli intellettuali e i liberi pensatori non arrivano mai al potere.


Meritiamo i Casini, Buttiglione e Berlusconi.

Grillo è troppo per l'Itaglia dei troll e dei sofisti..
Delfi, ma guarda che da te 'sti discorsi non me li aspetto mica!
Ma ragiona un attimo: la storia è fatta dagli equilibri e dagli scontri fra poteri, fra elite.
Siamo d'accordo? Penso di sì.
Bene, facendo come dici tu, non credi che si creerebbe un elite di potere? E cosa avremmo ottenuto? Il cambio di elite, certo! Ma il sistema è sempre lo stesso!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da AteoCorporation il Gio 13 Dic - 10:19

Siamo in guerra...ma chi?
Il popolo, per cui Grillo dovrebbe dare importanza al malcontento dei giovani militanti, altrimenti non solo ci saranno poche truppe per combattere, ma i vecchi soldati diventeranno i peggiori nemici e saranno i primi ad attaccare il Movimento se Grillo vuole fare il padrone che manda via dal castello quelli che non gli garbano.

La maggior parte di chi milita nel Movimento lo sta facendo perché ha visto in esso una democrazia nella quale tutti possono confrontarsi, e fin dall'inizio questo Movimento è stato proposto come un sistema democratico per aggregare il popolo, ed è il popolo che deve comandare.

Come recita l'articolo 4 del "Non Statuto", il Movimento "vuole essere testimone della possibilità di realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità degli utenti della Rete il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi."

Se Grillo caccia via chi non fa altro che chiedere miglioramenti per scambiarsi idee da trasformare in azione concrete da parte del popolo della rete, allora il Movimento sta diventando qualcosa di diverso dall'idea di base, perché qui non stiamo parlando di giovani che fanno i sofisti e chiacchiere fine a se stesse, ma di giovani che vogliono usare il Movimento per quello che è: uno strimento per dare il potere al popolo.

Militanti come quello del video che ho postato chiedono solo più libertà per condividere idee che si trasformeranno in fatti concreti, i sofisti facevano ben altro, ciò che viene chiesto è il miglioramento della comunicazione per creare strategie condivise ed efficaci, e queste strategie deve metterle in atto il popolo, se Grillo prendere la rivoluzione come una questione personale e vuole decidere tutto lui buttando fuori gli altri, allora non può lamentarsi se viene accusato di poca democrazia da parte dei militanti.

AteoCorporation
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1066
Età : 27
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da loonar il Gio 13 Dic - 10:55

Illustri e ben più POTENTI rivoluzionari istituzionali (notare l'ossimoro) hanno fatto lo stesso, vedi: l'acciaio georgiano e vedevano la cosa esattamente rivoluzionaria e popolare!
diffidente

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da airava il Gio 13 Dic - 16:01

non paragoniamo una con una ....

airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da loonar il Gio 13 Dic - 16:25

Il materiale pare però lo stesso.
Lascio indovinare i solutori più che abili! mgreen

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da anteo il Sab 15 Dic - 15:15

Dal letame nascono i fiori (ergo l'Italia è un giardino).

anteo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 473
Località : Firenze (prov)
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da Rasputin il Sab 15 Dic - 17:32

anteo ha scritto:Dal letame nascono i fiori (ergo l'Italia è un giardino).

If assholes could fly, this place would be an airport (Cit.)

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Religiosità del Movimento 5 Stelle

Messaggio Da Odis89 il Sab 15 Dic - 19:25

delfi68 ha scritto:
anteo ha scritto:Sono sempre più convinto che gli anarchici siano il fanalino di coda di una carrozza (processo) che va nella direzione sbagliata: simpatizzo per loro ma non ci credo.
Grande come sempre.

Qui si tratta di essere concludenti e pragmatici, ma anche la prova provata ed evidente del perchè noialtri NON CONTEREMO mai un cazzo.

"Loro" i ladri e arruffoni, lmeno hanno una strategia di classe..sanno ciò che vogliono e lo vogliono tutti assieme.

Noi siamo persi puntacazzismi di e tra "teste pensanti".."non siamo mica i Bossi" .."siamo tutti uguali" .."democrazia..anarchia..comunismo, socialismo, fascismo..repubblica.."

Berlusconi, con un partito di plastica, tutti e tutto finto, ha preso in mano l'Italia..NOIALTRI teste pensanti, sappiamo solo tagliarci il cazzo prima di ciulare..

Prima ci si accorda per quarant'anni su come vogliamo il paese, poi non ci riusciamo andiamo a prendercelo e ci suonano come tamburi..

..c'è un motivo per cui gli intellettuali e i liberi pensatori non arrivano mai al potere.


Meritiamo i Casini, Buttiglione e Berlusconi.

Grillo è troppo per l'Itaglia dei troll e dei sofisti..
Sono fondamentalmente d'accordo...

In un sistema complesso quale è la realtà, in un gruppo di "teste pensanti" finiranno necessariamente per formarsi centinaia di pareri ed opinioni, molti discordanti tra loro.
Ed è per questo che il gruppo di "teste pensanti" perderà sempre... perché mentre il gregge grazie all'obbedienza cieca riuscirà a creare uno sforzo coordinato, i "pensanti" saranno troppo impegnati a pestarsi tra loro per decidere da che parte spingere per reagire.

(L'unico altro modo che mi venga in mente per battere le greggi che sostengono il sistema attuale è fare in modo che non ci siano più pecore... ma per farlo servono istruzione e cultura, cose che sono in mano al sistema di cui sopra: l'unica è che il sistema in pratica si suicidi, ma mi pare un'ipotesi molto ottimistica.)

Un po' come in una battaglia: a parità delle altre condizioni, l'esercito più coordinato vince...

Esercito gregge: Generale: "battaglione uno marciare 1 chilometro a est, e attendere".
Lo fanno, marciano dritti come ordinato ignorando i nemici avvistati; una volta arrivati, attendono e dopo mezz'ora arriva anche l'artiglieria, che il battaglione proteggerà mentre questa raserà al suolo il quartier generale nemico.

Esercito di "pensanti": Generale: "battaglione uno marciare 1 chilometro a est, e attendere".
Viene avvistato un battaglione nemico, una parte dei soldati decide autonomamente di combattere (e viene sopraffatta per la mera forza del numero), una parte decide di andare ad ovest per cercare di tagliare i rifornimenti nemici (e magari ci riescono pure, un paio di volte... finché i nemici non mandano una scorta ad accompagnare i furgoni), gli altri decidono di obbedire per questa volta ed andare ad est, ma non trovando nessuno decidono di iniziare l'assedio, mandando a quel paese qualunque effetto sorpresa e lasciando senza protezione l'artiglieria che arriva poco dopo, ed è facile preda delle incursioni di piccoli gruppi di nemici.

Per battere un sistema forte come quello della "politica" di oggi serve uno sforzo comune, e per generare uno sforzo comune serve coesione... a mio parere, l'unica cosa che oggi si possa fare è cercare di ripulire il letamaio che è oggi la nostra classe dirigente, con uno sforzo coordinato, e riservare discussioni, cambiamenti, la più precisa definizione delle soluzioni ai problemi del paese, eccetera al "dopo", a battaglia vinta.

Secondo me, iniziare a dividerci adesso su queste cose -importanti, sia ben chiaro- sarebbe come applicare il motto "divide et impera", offrendo però l'"impera" al letamaio vigente.

Per me, cacciare delinquenti, venduti ed incapaci ha la priorità sull'assicurarsi che chi li sostituirà sia effettivamente diverso, abbia effettivamente capacità e soluzioni ed onestà.

Secondo me ne vale la pena, il peggio che possa capitare è che non cambi nulla e che al posto di delinquenti, venduti ed incapaci ci ritroviamo altri delinquenti, venduti ed incapaci...

E se non cambierà nulla, significherà che il sistema della corruzione e dei venduti, degli incapaci e dei raccomandati, dei servi e dei delinquenti, è quello evolutivamente più adatto all'ambiente della gestione dello stato, quello che meglio di tutti è in grado di sopravvivere e perpetuarsi.

E arrivati a quel punto... boh, non lo so.
Forse l'unica cosa che si potrà realisticamente fare sarà protestare come nei forum di videogiochi... "@FSM OMG THE SYSTEM IS SO F*CKING OP PLS NERF!!!!1!!!1111!!!!1"
Chissà, magari esiste e ci ascolta...

Odis89
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 727
Occupazione/Hobby : Putrefatto
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum