Abroghiamo il matrimonio

Pagina 1 di 11 1, 2, 3 ... 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Steerpike il Mar 23 Ott - 14:31

Mi auto-cito.

http://noforum.forumfree.it/?t=63645216 ha scritto:Ritengo che il matrimonio sia un istituto giuridico fondamentalmente
eliminabile (e, in molti paesi, discriminante). Cancellandolo si
farebbero risparmiare sia lo stato che i cittadini. Riguardo la tutela
dei figli, in teoria quelli nati fuori dal matrimonio sarebbero già
uguali ai restanti, e se non ci fosse più il matrimonio lo sarebbero
anche in pratica essendo tutti uguali. Eredità, pensione reversibile,
etc. possono essere specificati dall'interessato prima di morire, e non
necessariamente dovrebbero essere rivolti alla stessa persona. Il regime
fiscale verrebbe calcolato solo in base al numero di perone che vivono
in una residenza, a prescindere dalle relazioni che intercorrono tra di
loro e di cui lo stato comunque non dovrebbe impicciarsi.

Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da chef75 il Mar 23 Ott - 15:47

Concordo col titolo..per quanto riguarda l'unione una specie di "contratto" (un bel modulo da compilare) che regolamenti i doveri tipo mantenimento del eventuale prole reversibilità della pensione ecc ecc a mio avviso è necessario...diciamo che si potrebbe semplificare il tutto con un autocertificazione firmata dalla coppia e depositata in comune.

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante ed ineguagliabile.
Carlo M. Cipolla

E>en

chef75
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 7621
Età : 41
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : uncinetto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da renus il Mar 23 Ott - 15:49

chef75 ha scritto:Concordo col titolo..per quanto riguarda l'unione una specie di "contratto" (un bel modulo da compilare) che regolamenti i doveri tipo mantenimento del eventuale prole reversibilità della pensione ecc ecc a mio avviso è necessario...diciamo che si potrebbe semplificare il tutto con un autocertificazione firmata dalla coppia e depositata in comune.
quindi cambiamogli nome e basta.

renus
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Località : Venezia
Occupazione/Hobby : musicista-audio/video editor
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

http://www.nossaalma.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da mix il Mar 23 Ott - 16:51

Steerpike ha scritto:Mi auto-cito.

http://noforum.forumfree.it/?t=63645216 ha scritto:Ritengo che il matrimonio sia un istituto giuridico fondamentalmente
eliminabile (e, in molti paesi, discriminante). Cancellandolo si
farebbero risparmiare sia lo stato che i cittadini. Riguardo la tutela
dei figli, in teoria quelli nati fuori dal matrimonio sarebbero già
uguali ai restanti, e se non ci fosse più il matrimonio lo sarebbero
anche in pratica essendo tutti uguali. Eredità, pensione reversibile,
etc. possono essere specificati dall'interessato prima di morire, e non
necessariamente dovrebbero essere rivolti alla stessa persona. Il regime
fiscale verrebbe calcolato solo in base al numero di perone che vivono
in una residenza, a prescindere dalle relazioni che intercorrono tra di
loro e di cui lo stato comunque non dovrebbe impicciarsi.
è una proposta referendaria?

così di primo acchito, e giusto per stimolare la discussione, faccio notare che il matrimonio ha una potente funzione stabilizzatrice sociale.
quali ripercussioni se sparisse?
cosa si sostituirebbe ad esso nelle sue diverse funzioni? (soluzioni peggiori dei mali?)
cosa è necessario predisporre in quel caso?

per quelli che temono l'invasione islamica, per esempio, sarebbe un grave indebolimento della coesione della struttura della civiltà occidentale (io non temo invasioni islamiche)

personalmente ritengo che con la possibilità di divorzio si sta su un equilibrio accettabile
forse riconoscere legalmente la riunione di persone in "entità familiare" in modi adesso non "convenzionati" potrebbe essere un obiettivo "politico" più produttivo.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da chef75 il Mar 23 Ott - 16:56

renus ha scritto:
chef75 ha scritto:Concordo col titolo..per quanto riguarda l'unione una specie di "contratto" (un bel modulo da compilare) che regolamenti i doveri tipo mantenimento del eventuale prole reversibilità della pensione ecc ecc a mio avviso è necessario...diciamo che si potrebbe semplificare il tutto con un autocertificazione firmata dalla coppia e depositata in comune.
quindi cambiamogli nome e basta.

Non mi sembra che fare un autocertificazione di convivenza sia simile a sposarsi.

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante ed ineguagliabile.
Carlo M. Cipolla

E>en

chef75
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 7621
Età : 41
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : uncinetto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Rasputin il Mar 23 Ott - 17:53

mix ha scritto:
così di primo acchito, e giusto per stimolare la discussione, faccio notare che il matrimonio ha una potente funzione stabilizzatrice sociale.

Che miope stronzata. Non c'è bisogno di sostituirlo con nulla.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da mix il Mar 23 Ott - 18:11

Rasputin ha scritto:
mix ha scritto:
così di primo acchito, e giusto per stimolare la discussione, faccio notare che il matrimonio ha una potente funzione stabilizzatrice sociale.

Che stronzata. Non c'è bisogno di sostituirlo con nulla.
la tua SI è solo una stronzata, specie se scritta così boh
qual'è l'argomentazione a sostegno?
che lo dici tu? boh per me non sei nessuno
(esattamente come qui lo sono io)
speravo che lo spunto fosse sfruttato meglio di quel che puoi fare tu
magari lo possono fare altri
il tema del 3d mi pare stimolante per il confronto, magari civile ed adulto

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Rasputin il Mar 23 Ott - 18:22

È chi sostiene le stronzate (Il matrimonio ha una potente funzione stabilizzatrice sociale) che le deve argomentare


Ultima modifica di Rasputin il Mar 23 Ott - 18:59, modificato 1 volta

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Akka il Mar 23 Ott - 18:58

si ma caspita rasp, fai anche tu un minimo sforzo di dire la tua, che senso intervenire cisì a gamba tesa senza argomentare?

comunque dico la mia(stronzata, per me non si può fare una cosa come abolire il matrimonio

questa credenza che si possa intervenire in modo efficace sulle istituzioni affermatiesi storicamente, modificandole a piacimento o addirittura eliminandole, deriva dall' illuminismo

oggi sappiamo che non è così, tu steerpike elenchi i vantaggi che presumibilmente si avrebbero eliminando il matrimonio

il problema è che noi non siamo in grado di prevedere gli effetti reali che una simile azione avrebbe sulla società, in linea di principio, cioè sul piano ideale, succederebbe ciò che dici tu, cioè la situazione migliorerebbe sotto più profili, magari(ipoteticamente) però, applicando la legge nella realtà potrebbero aversi risultati controproducenti, la nostra economia(o quel che ne resta...) in sostanza si basa sulla famiglia, e questa a sua volta si basa su quel pezzo di carta con valenza legale che è il matrimonio, quindi se non ci fosse più sto pezzo di carta non ci sarebbe più la famiglia come noi oggi la conosciamo, il che potrebbe portare più conseguenze negative che positive

insomma tutto il mio discorso si erge sul fatto che è impossibile intervenire in maniera certa sulla società, e questo chi l' ha detto mi direte, bo non me lo ricordo...ma se mi viene in mente lo scrivo...

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 116
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da SergioAD il Mar 23 Ott - 19:04

Ci sono dei buoni motivi per mantenere qualcosa che somigli a quello che serve il matrimonio.

Io risedendo all'estero avevo 16 viaggi pagati all'anno perché sono sposato, una casa di 200 mq, il fuori strada 7 posti ed altre agevolazioni per lo stesso motivo.

La mia pensione in caso di morte deve essere certo a chi va.

In certi posti non si entra senza invito, specie nei paesi che noi definiamo disagiati o anche in stato di allerta.

Comunione dei beni o li dove altrimenti si pagherebbero tasse. Non so in Francia la tassazione è regolata sulla base dei componenti della famiglia compresa la moglie.

Non me ne fregherebbe nulla purché si passi a stare meglio.

Forse basterebbe regolare i divorzi in modo che siano davvero semplici. Insomma una certificazione di comodo nel caso mio è servita.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da chef75 il Mar 23 Ott - 19:48

Akka ha scritto:.... la nostra economia(o quel che ne resta...) in sostanza si basa sulla famiglia...

Io sono la mia famiglia e nel mio piccolo sono un ingranaggio x far muovere l'economia...che centra avere moglie per muovere l'economia?? Il concetto di famiglia che avevano in mente 20 anni fa sta scomparendo giorno dopo giorno per non dire che praticamente non esiste più...

..quando ero bimbo ero l'unico in classe a scuola ad avere i genitori divorziati,ora c'è uno con i genitori ancora sposati..

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante ed ineguagliabile.
Carlo M. Cipolla

E>en

chef75
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 7621
Età : 41
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : uncinetto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Masada il Mar 23 Ott - 20:31

Credo che una cosa come il matrimonio, ovviamente, non possa scomparire per legge e basta.

Dovrebbero prima trascorrere svariati anni in cui la gente sceglie la convivenza e evita il sacramento e il comune.
Chiaramente il primo passo sarebbe concedere diritti e poi pari diritti a qualsiasi tipo di convivenza, altrimenti la gente, di fatto, non potrebbe scegliere senza essere condizionata, sfavorita.

Ma alcuni fra voi davvero credono che fatta anche domani questa legge il matrimonio sparirebbe nel giro di poco??
Cioè scomparirebbero le religioni o la voglia del rito sociale in comune o anche solo della festa?

Volevo poi condividere con voi questo pensiero in merito.
Negli ultimi anni sto cambiando idea attorno al matrimonio.
Una cosa che noto sempre con il medesimo stupore è l'incapacità di bambini e ragazzi, e persino ventenni o trentenni, di accettare il divorzio dei genitori senza soffrirne enormemente e restarne persino segnati. Non riesco bene a capire perchè, ma loro la cosa la vedono da una prospettiva diversa: non capiscono inevitabilità come il logoramento di un rapporto lungo e routinario, un tradimento, semplicemente il cambiamento dei genitori e la loro sopravvenuta incompatibilità ... loro pretendono che i genitori stiano assieme, che l'amore, la volontà, persino il dovere, vinca.

Non dico che sia sempre così, per tutti, ma forse il matrimonio dovrebbe essere visto anche come un vincolo a favore dei possibili figli, una scelta folle per garantire loro una crescita la più serena possibile, o comunque almeno di non essere la causa prima della loro infelicità.

Credo che una scelta tanto seria e consapevole del "finchè morte non ci separi", per quanto sia sempre improbabile il suo risultato, sia giusto che venga sancita persino in un modo più solenne e serio di un contratto commerciale. Si legano delle vite, delle famiglie, con dei vincoli di reciproca assistenza molto seri e dei benefici di eredità altrettanto seri, e si vincolano principalmente per il bene dei figli e dei figli dei figli a una scommessa rischiosissima.
Credo anche che sia giusto concedere dei privilegi a questa unione così onerosa ma così necessaria per la prosecuzione della stessa società.

Resto poi sempre dell'idea che se in Italia qualsiasi coppia, o tris, o full di fatto avesse gli stessi privilegi di un matrimonio non avrebbe un cazzo di privilegi reali...
In italia il welfare che si occupa dei problemi delle famiglie (acquisto casa, asili nido, assegni per i figli,...) praticamente non esiste...
Il tasso di natalità lo sottolinea.
I figli a casa dai genitori fino a 30 anni pure.
Il tasso di disoccupazione femminile anche.

Ma questa questione in Italia è talmente fuori dai dibattiti, talmente fuori fuoco, che si naviga nell'assurdo.
Per fare un esempio uno dei paradossi più evidenti è che l'Italia è culturalmente vessata dalla chiesa cattolica che invece di muoversi per far ottenere ciò che oggettivamente serve, ossia aiuti alle giovani e meno giovani famiglie di reddito medio e basso perchè si possano permettere il "lusso" di avere una casa e magari fare un figlio, rompe solo i coglioni e innesta una guerra fra poveri perchè nessun altro possa rubare le briciole degli aiuti statali e dice solo e sempre no, a dico, pacs,... ...

Siamo in uno degli stati più cattolici del mondo eppure l'equazione:
credente= no anticoncezionali + famiglia importantissima = marea di figli
non si risolve praticamente mai, anzi, avviene l'esatto contrario...

E per seppellire la questione in un inutile muro contro muro che puzza di medievale si impedisce a chiunque di collaborare per ottenere solo più diritti, santi diritti, per tutti, e io credo anche giustamente di più a chi si vincola nell'ottica di crescere un figlio.

Diciamo che se oggi i diritti-doveri del matrimonio sono 100 e 10 quelli di qualsiasi altra convivenza si dovrebbe arrivare almeno a un 500 per i matrimoni e 300 per le altre forme di convivenza, comunità, ...

Credo che la società dovrebbe sempre incentivare la convivenza, l'unione, la coesione fra le persone, perchè porta benessere e ben stare, e persino risparmio economico.
La società è un insieme di legami e interrelazioni : se non protegge e incentiva i legami che giungono fino alla scelta estrema e coraggiosa di una convivenza semplicemente si avvia al proprio sfaldamento nel profondo.

Tanti individui non fanno un popolo, una nazione, ma solo una massa facile da muovere e sfruttare.

frusta


Si deve sempre separare una famiglia quando la chiudi in un campo di concentramento... i legami muovo gli uomini a sacrifici folli e inaspettati.

Masada
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1559
Occupazione/Hobby : havanagloria e refusismo
SCALA DI DAWKINS :
36 / 7036 / 70

Data d'iscrizione : 17.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da silvio il Mar 23 Ott - 20:48

In effetti il matrimonio è superato, ma è anche vero che magari una donna che ha allevato figli tutta la vita, ha servito la famiglia, andando anche a lavorare in fabbrica, è giusto che abbia la pensione del compagno se rimane sola, o pe rlo meno sia tutelata.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Rasputin il Mar 23 Ott - 21:17

silvio ha scritto:In effetti il matrimonio è superato, ma è anche vero che magari una donna un uomo che ha allevato figli tutta la vita, ha servito la famiglia, andando anche a lavorare in fabbrica, è giusto che abbia la pensione del compagno se rimane sola della compagna se rimane solo, o pe rlo meno sia tutelatao.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da iosonoateo il Mar 23 Ott - 21:17

silvio ha scritto:In effetti il matrimonio è superato, ma è anche vero che magari una donna che ha allevato figli tutta la vita, ha servito la famiglia, andando anche a lavorare in fabbrica, è giusto che abbia la pensione del compagno se rimane sola, o pe rlo meno sia tutelata.
si é vero però é anche vero che alcune donne si sposano per interesse(non necessariamente con uomini ricchi) poi quando sono stanche chiedono il divorzio e pretendono gli alimenti e mentre l uomo si fa il culo per pagarli lei in molti casi già se ne scopa un altro.comunque penso che sia meglio essere coppia di fatto sia perche penso che sia piiu bello avere una storia con qualcuno senza vincoli o accordi sia perche almeno se finisce nessuno ci rimette economicamente(eccetto in caso di figli) e ognuno per la sua strada perche in molti casi con il matrimonio chi ci rimette é sempre l uomo( non é un discorso maschilista ma in molti casi é la donna che fa la vittima e l uomo passa da stronzo).comunque non sono daccordo sul fatto di fare leggi alle coppie di fatto simili o uguali a quelle di chi si sposa non é giusto altrimenti tantovale sposarsi

iosonoateo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4086
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 02.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da silvio il Mar 23 Ott - 21:22

Ritengo che la libera unione sia la migliore e la più sincera, si sta assieme perché lo si vuole veramente e senza fini (di mantenimento).
Però è anche vero che vi siano delle tutele si per l'uomo che per la donna da mantenere.
Purtroppo il più delle volte la separazione ed il divorzio mantengono il retaggio della donna mantenuta, oggi non è più vero, concordo.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da davide il Mar 23 Ott - 21:45

Chi vuole si sposa, chi non vuole no.


Che cosa complicata eh.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da mix il Mar 23 Ott - 21:46

Rasputin ha scritto:È chi sostiene le stronzate (Il matrimonio ha una potente funzione stabilizzatrice sociale) che le deve argomentare
ma anche NO hihihihih

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da mix il Mar 23 Ott - 22:02

davide ha scritto:Chi vuole si sposa, chi non vuole no.


Che cosa complicata eh.
è la prima cosa che viene da dire, ma forse è un po' semplicistica.

infatti il matrimonio è un contratto che offre benefici definiti dalle leggi a chi vi si adatta/attiene/concorda/piace, ma significa anche dei mancati benefici a chi, pur ugualmente aggregandosi con presupposti simili (sostegno reciproco su più piani a tempo indeterminato, comunione degli oneri e degli apporti economici, ..... , altro), non gode di pari benefici pubblici, pagandone comunque il conto con le tasse oppure i contributi previdenziali come tutti gli altri

è una cosa discutibile e migliorabile, secondo me.

si dovrebbe partire nel discorso, forse, con il definire se/quali politiche pubbliche è opportuno promuovere in relazione all'aggregazione di persone con scopi di stretta solidarietà a tempo indeterminato,
in funzione anche della questione riproduttiva, e quindi delle persone che, in molte di tali aggregazioni, possono venire al mondo,
e che, essendo individui deboli per un certo periodo di tempo andrebbero tutelati dalle regole della comunità (se lo si ritiene, io lo ritengo, ma sono opinioni)

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da davide il Mar 23 Ott - 22:23

sostegno reciproco su più piani a tempo indeterminato, comunione degli oneri e degli apporti economici, ..... , altro

Read more: http://atei.forumitalian.com/t4627p10-abroghiamo-il-matrimonio#ixzz2AACRU22g
E tutto ciò in cosa differisce dal matrimonio?

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da mix il Mar 23 Ott - 22:31

davide ha scritto:
sostegno reciproco su più piani a tempo indeterminato, comunione degli oneri e degli apporti economici, ..... , altro

Read more: http://atei.forumitalian.com/t4627p10-abroghiamo-il-matrimonio#ixzz2AACRU22g
E tutto ciò in cosa differisce dal matrimonio?
che attualmente non sono considerate dalla legge "matrimoni" tutte le unioni di persone che sfuggono dal modello di famiglia di tradizione cattolica, per esempio, qui ed ora, ovviamente.
ho risposto alla tua domanda?
non sono sicuro di averla capita.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da davide il Mar 23 Ott - 23:32

Quello che mi hai descritto corrisponde al matrimonio, ma lo vorresti chiamare in altro modo.
La tradizione cattolica non c'entra nulla.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da mix il Mer 24 Ott - 3:06

davide ha scritto:Quello che mi hai descritto corrisponde al matrimonio, ma lo vorresti chiamare in altro modo.
La tradizione cattolica non c'entra nulla.
ti faccio un esempio:
due persone pagano le tasse ed i contributi previdenziali, hanno una relazione di mutua solidarietà a tempo indeterminato, vorrebbero garantirsi i benefici pensionistici attribuiti alle persone vedove, nel momento in cui avverrà la morte di una delle due persone, ma non è loro consentito contrarre matrimonio: sono fratelli, oppure sorelle, oppure fratello e sorella

oppure, qui ed ora, caso ben più diffuso, non lo possono fare legalmente neppure se sono due persone dello stesso sesso (matrimoni gay)

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da davide il Mer 24 Ott - 7:40

Perfettamente d'accordo mix.

Continuo a non capire che senso abbia parlare di abrogazione del matrimonio.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Rasputin il Mer 24 Ott - 8:04

davide ha scritto:Perfettamente d'accordo mix.

Continuo a non capire che senso abbia parlare di abrogazione del matrimonio.

sta qui

http://atei.forumitalian.com/t4627-abroghiamo-il-matrimonio

opinabile forse, ma c'è

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 11 1, 2, 3 ... 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum