Abroghiamo il matrimonio

Pagina 8 di 11 Precedente  1, 2, 3 ... 7, 8, 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Akka il Ven 26 Ott - 18:28

Raskol`nikov ha scritto:Un giovane ragazzo, studente universitario, per mantenersi agli studi lavorava in un noto ristorante milanese. Nessun problema, fin quando non è stato sostituito da una ragazza, alla prima esperienza lavorativa nel settore, che aveva dalla sua una spiccata femminilità ed un bel corpo, ma nessuna esperienza curricolare nè, tantomeno, conoscenza del mestiere. La stessa sorte è toccata ad altri suoi ex colleghi, sostituiti da donne a cui sono state - peraltro- offerte condizioni economiche più favorevoli.



Fonti: esperienza personale.

adesso, non per fare il cagacazzi, ma ''io'', nel ''mio'' ristorante ci faccio lavorare chi dico io...e cmq non ho ristoranti...

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 116
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da lupetta il Ven 26 Ott - 18:31

dipende dal lavoro che fai. io ho fatto l'impiegata e l'operaia in una ditta di pulizie.poi sono stata per un periodo di tempo badante di mia nonna, pulivo la casa, preparavo pranzi, spesa ecc...
posso dirti che era più pesante del lavoro da impiegata, ma meno di quello da operaia.
solamente per il fatto che non hai obblighi di orario, non devi uscire di casa e ti puoi gestire il tempo come meglio credi.
sono fermamente convinta che stare a casa con i figli, in alcuni casi è molto più piacevole che andare a lavorare.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da jessica il Ven 26 Ott - 18:43

Rasputin ha scritto:- guida turistica

- segretaria, d'azienda ecc. a vari livelli

- quasi tutte le occupazioni che richiedono abilità manuale "Fine"

- quasi tutte le occupazioni che richiedono abilità organizzative

- quasi tutte le occupazioni che richiedono capacità di sopportazione allo stress


maestre, educatrici ecc ecc

ciononostante la percentuale di disoccupazione è comunque superiore di 15 punti. (no rasputin, risposta preventiva, non si contano tra le disoccupate quelle che non cercano il lavoro perchè stanno bene a casa a fare un cazzo ...)

le donne qui hanno tantissimi privilegi in molti ambiti, ma sul piano lavorativo proprio no.





hem, errata corrige... ho trovato dati recenti che danno cifre completamente diverse




jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Rasputin il Ven 26 Ott - 18:46

jessica ha scritto:
maestre, educatrici ecc ecc

ciononostante la percentuale di disoccupazione è comunque superiore di 15 punti. (no rasputin, risposta preventiva, non si contano tra le disoccupate quelle che non cercano il lavoro perchè stanno bene a casa a fare un cazzo ...)

le donne qui hanno tantissimi privilegi in molti ambiti, ma sul piano lavorativo proprio no.

Non ne dubito, e non dubito che le donne vengano discriminate.

Non mi pare di avere parlato di privilegi a loro favore.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Sally il Ven 26 Ott - 18:59

E allora di cosa parli? Perche' quoti Iosonoateo?

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Rasputin il Ven 26 Ott - 19:06

Diva ha scritto:E allora di cosa parli? Perche' quoti Iosonoateo?

http://atei.forumitalian.com/t4627p160-abroghiamo-il-matrimonio#182516

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da massi76 il Ven 26 Ott - 19:19

se non ho capito bene chiedo scusa. mi sembra che dica che ci son donne che stan a casa per non "faticare"...
o hanno 2 colf, il maggiordomo la balia e l'autista (oltre che l'amante )
o non han capito nulla loro
o non ha capito nulla chi dice che a stare a casa non si fatica

...

o non ho capito nulla io ( )!!!

massi76
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1385
Località : Massa
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 27.09.12

http://massalinux.forumfree.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Rasputin il Ven 26 Ott - 19:20

massi76 ha scritto:se non ho capito bene chiedo scusa. mi sembra che dica che ci son donne che stan a casa per non "faticare"...
o hanno 2 colf, il maggiordomo la balia e l'autista (oltre che l'amante )
o non han capito nulla loro
o non ha capito nulla chi dice che a stare a casa non si fatica

...

o non ho capito nulla io ( )!!!

Senza offesa, l'ultima.

Non mi pare che nessuno abbia detto che a stare a casa non si fatica

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da massi76 il Ven 26 Ott - 19:24

... apposto, se è cosi mi levo tre passi di culo col mio sacchetto pieno di figurine di m***a... . celo celo celo... questa mi manca... ah no... eccola...
sorry!

massi76
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1385
Località : Massa
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 27.09.12

http://massalinux.forumfree.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Sally il Ven 26 Ott - 19:51

Rasputin ha scritto:
Diva ha scritto:E allora di cosa parli? Perche' quoti Iosonoateo?

http://atei.forumitalian.com/t4627p160-abroghiamo-il-matrimonio#182516


Scusa, ma se ti dico che non capisco il tuo discorso, e' inutile che ti autociti, perche' se non l'ho capito quando ho letto il tuo post prima, come posso capirlo ora? Espandi, per cortesia... ok

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da massi76 il Ven 26 Ott - 20:38

.. se vien fuori che avevo capito bene (anche se non ho capito come ) spacco tutto...

massi76
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1385
Località : Massa
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 27.09.12

http://massalinux.forumfree.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da chef75 il Ven 26 Ott - 23:51

Raskol`nikov ha scritto:
chef75 ha scritto:
chef75 ha scritto:...semplicemente se ne può fare a meno.*


La dimostrazione sono le migliaia di coppie che convivono e non si sposano.
La controdimostrazione sono il fatto che sono più le coppie che decidono di sposarsi di quelle che decidono di convivere (da escludere la convivenza prematrimoniale).


Scusa,questo dato da dove lo prendi??

I dati che ho in mano e che ti pubblico indicano che i matrimoni sono piu che dimezzati negli ultimi 20 anni e il trend è quello di continuare a diminuire in piu i divorzi e le separazioni crescono a dismisura...tutto cio indica (a mio avviso) che il matrimonio ha i giorni contati e che la gente preferisce la convivenza al matrimonio....oppure che la gente rimane single??...,fai te,anzi fate voi.

Link ricerche istat

http://demo.istat.it/altridati/matrimoni/

http://www.causadiseparazione.it/focus/statistiche_matrimonio_e_divorzio_in_italia.html

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante ed ineguagliabile.
Carlo M. Cipolla

E>en

chef75
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 7621
Età : 41
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : uncinetto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da jessica il Sab 27 Ott - 22:24

Rasputin ha scritto:
Non ne dubito, e non dubito che le donne vengano discriminate.
Non mi pare di avere parlato di privilegi a loro favore.

oh, tu no, ti sei limitato a sostenere iosonoateo. la mia era un seguito ai mestieri "più femminili" e una risposta a lui, visto che scrive precisamente:

nel mondo del lavoro le donne sono le piu favorite

(qua: http://atei.forumitalian.com/t4627p130-abroghiamo-il-matrimonio#ixzz2AXYamIOa ).

il che è palesemente falso sotto tutti i punti di vista. sono andata a controllare meglio i dati (i 15 punti, che anzi erano venti, ricordavo male, si riferiscono a inoccupazione, tralasciamo al momento)
che ci dicono che: il tasso di disoccupazione femminile è più alto (2 punti e qualcosina, poco, ma che di fatto su una media di circa 10 significa che una donna che cerca lavoro oggi ha il 20% di possibilità in meno di trovarlo rispetto a un uomo) e parlo solo di quelle che lo cercano eh, non di quelle che "decidono" di stare a casa con la scusa dei figli.
la remunerazione per una donna è mediamente più bassa a parità di mansione.
gli incarichi delle donne sono mediamente di grado minore, a parità di anzianità.

per cui l'essere più favorite non so dove l'abbia tirata fuori...


Rasputin ha scritto:Non mi pare che nessuno abbia detto che a stare a casa non si fatica
eh beh, se uno dice che una preferisce stare a casa perchè non ha voglia di fare un cazzo, mi pare che si intenda proprio che a casa non fa un cazzo... e fare un cazzo non mi risulti sia un'attività particolarmente faticosa....


Ultima modifica di jessica il Sab 27 Ott - 22:26, modificato 1 volta

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da jessica il Sab 27 Ott - 22:25

massi76 ha scritto:.. se vien fuori che avevo capito bene (anche se non ho capito come ) spacco tutto...

allora comincia...

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da massi76 il Dom 28 Ott - 4:04


massi76
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1385
Località : Massa
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 27.09.12

http://massalinux.forumfree.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da mix il Dom 28 Ott - 10:17

massi76 ha scritto:http://www.youtube.com/watch?v=7nrCvjg6nsI

così è meglio, prima non si vedeva, adesso il link (di massi76 qui sopra, cliccare) funziona.


Ultima modifica di mix il Dom 28 Ott - 10:21, modificato 2 volte

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da massi76 il Dom 28 Ott - 10:19

mix ha scritto:
massi76 ha scritto:http://www.youtube.com/watch?v=7nrCvjg6nsI

così è meglio, prima non si vedeva

grazie stavo andando su youtube...

massi76
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1385
Località : Massa
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 27.09.12

http://massalinux.forumfree.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Steerpike il Dom 28 Ott - 15:26

davide ha scritto:Steer, sei troppo sveglio per non capire da solo che il tuo paragone non è calzante.

Quando realizzi questo, capisci anche perché ogni società ritiene opportuno dare una regolamentazione alla vita famigliare.
Davide, sei troppo sveglio per non capire da solo che non era mia intenzione rilevare un parallelo tra tifoseria e matrimonio, così come non era certamente tua intenzione rilevare un isomorfismo giuridico tra matrimonio e aborto, bicicletta, turismo, etc..
Questo tipo di paragone serve solo come controesempio ad un'affermazione universale accettata nell'argomento precedente. Nel tuo caso, i paragoni facevano capire che il fatto che qualcosa non sia un bisogno essenziale e che il suo uso sia in diminuzione non implica che la si debba abrogare (ovviamente concordo). Io voglio invece dire che il fatto che un comportamento sia importante nella vita di molti individui e della comunità non implica che lo stato debba regolamentarlo, e ho scelto l'esempio calcistico per non riproporre il paragone (che in questo forum è logoro e abusato, come direbbe il correttore di Word), con le religioni.
Le religioni sono un aspetto importante della vita sociale di una comunità, e fino a non molto tempo fa ogni stato riteneva opportuno regolamentarle. Ora, almeno formalmente, in molte nazioni non è più così.
Ci potrebbe benissimo essere un motivo -che non vedo- per cui conservare la convivenza di stato sia indispensabile, al contrario della fede di stato; tuttavia "è una parte importante della vita di un individuo e fondamentale anche per la comunità" non è sufficiente, per quanto detto sopra.

Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da delfi68 il Dom 28 Ott - 16:13

Le conveninenze, anzi le necessità di una regolamentazione delle convivenze c'è. te ne accorgi quando la metti in pratica. la convivenza.

La vita reale non è quella delle fiction tv. Nella vita reale ci sono assunzioni d'obblighi fiscali, penali, giuridici, sui beni, sui figli e sugli eredi in genere.
Poi c'è anche la questione che alle volte uno dei due, o entrambi, devono cambiare le loro scelte di vita o di lavoro a causa della convivenza che si è deciso di vivere.
Alcuni non accettano più lavori che avrebbero accettato prima ad esempio.

E se uno cambia il suo proprio destino personale per una scelta di convivenza, non mi sembra nemmeno giusto che non abbia anche delle minime garanzie nel caso l'altro rescinda unilateralmente la convivenza.

mi spiego. una moglie o un marito, non approfitta di un buon lavoro all'estero..mantiene uno stipendio basso..per amore, tutto quello che vuoi..

A un certo punto si compra la casa, e l'altro, che guadagna di più inizia a dire che quella casa è più sua che dell'altro, quando decide pure di mollarlo. Cosa dici tu? ..è giusto che se per amore e convivenza uno dei due s'è reso più vulnerabile economicamente e viene quindi privato della giusta metà dei beni acquisiti dalla coppia mentre conviveva?
..due convivono, uno si ammala, l'altro lo assiste per anni e anni, con sacrifici e perdite economiche. Questo alla fine muore e spunta la ex moglie o il fratello e si piglia tutto quello che era del defunto..affanculo diecianni di convivenza e tre di assistenza sanitari..

..non so, sai. O uno non convive e i fa i cazzi suoi, ma se ci si mette assieme, bisogna anche accettare delle garanzie per il compagno che ha accettato rinuncie e sacrifici..

Secondo me non è obbligatorio convivere (sposarsi per lo stato) ..ma se lo si fa allora bisogna mettere sul tavolo anche qualcosa di più concreto che promesse d'amore, bacini e scopate fino alle tre del mattino..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da holubice il Lun 29 Ott - 4:50

Raskol`nikov ha scritto:...Proprio come quelli di Chef, anche i miei genitori sono divorziati. Non vedo perché bisogni abrogare il matrimonio: chi si vuole sposare è libero di farlo, così come di non farlo.
Personalmente, vista la mia esperienza familiare, non mi sposerò mai per evitare sofferenze a probabili figli.
Anche non alzarsi e restare seduti è un ottima soluzione per non cadere...

Se non ti sposi, ma ha dei figli, ai fini pratici non cambia quasi nulla. Forse l'unica cosa è che non devi gli alimenti al coniuge, ma nell'assegno che il giudice ti farà staccare questo incide ben poco.

Ho degli amici che fanno i fidanzatini a 40 anni suonati, e senza figli. Qualcuno ha un mini appartamento a testa. Questo è l'unico format che ti mette al riparo da ogni rischio (economico).

Ma a che bruttura siamo arrivati: fateci caso, stiamo sempre con una mano davanti ed una di dietro...






holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6100
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da holubice il Lun 29 Ott - 4:55

delfi68 ha scritto:Le conveninenze, anzi le necessità di una regolamentazione delle convivenze c'è. te ne accorgi quando la metti in pratica. la convivenza.

La vita reale non è quella delle fiction tv. Nella vita reale ci sono assunzioni d'obblighi fiscali, penali, giuridici, sui beni, sui figli e sugli eredi in genere.
Poi c'è anche la questione che alle volte uno dei due, o entrambi, devono cambiare le loro scelte di vita o di lavoro a causa della convivenza che si è deciso di vivere.
Alcuni non accettano più lavori che avrebbero accettato prima ad esempio.

E se uno cambia il suo proprio destino personale per una scelta di convivenza, non mi sembra nemmeno giusto che non abbia anche delle minime garanzie nel caso l'altro rescinda unilateralmente la convivenza.

mi spiego. una moglie o un marito, non approfitta di un buon lavoro all'estero..mantiene uno stipendio basso..per amore, tutto quello che vuoi..

A un certo punto si compra la casa, e l'altro, che guadagna di più inizia a dire che quella casa è più sua che dell'altro, quando decide pure di mollarlo. Cosa dici tu? ..è giusto che se per amore e convivenza uno dei due s'è reso più vulnerabile economicamente e viene quindi privato della giusta metà dei beni acquisiti dalla coppia mentre conviveva?
..due convivono, uno si ammala, l'altro lo assiste per anni e anni, con sacrifici e perdite economiche. Questo alla fine muore e spunta la ex moglie o il fratello e si piglia tutto quello che era del defunto..affanculo diecianni di convivenza e tre di assistenza sanitari..

..non so, sai. O uno non convive e i fa i cazzi suoi, ma se ci si mette assieme, bisogna anche accettare delle garanzie per il compagno che ha accettato rinuncie e sacrifici..

Secondo me non è obbligatorio convivere (sposarsi per lo stato) ..ma se lo si fa allora bisogna mettere sul tavolo anche qualcosa di più concreto che promesse d'amore, bacini e scopate fino alle tre del mattino..

Non ti ci facevo... capace di questi ragionamenti piccolo borghesi...




holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6100
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da davide il Lun 29 Ott - 8:06

Steerpike ha scritto:
davide ha scritto:Steer, sei troppo sveglio per non capire da solo che il tuo paragone non è calzante.

Quando realizzi questo, capisci anche perché ogni società ritiene opportuno dare una regolamentazione alla vita famigliare.
Davide, sei troppo sveglio per non capire da solo che non era mia intenzione rilevare un parallelo tra tifoseria e matrimonio, così come non era certamente tua intenzione rilevare un isomorfismo giuridico tra matrimonio e aborto, bicicletta, turismo, etc..
Questo tipo di paragone serve solo come controesempio ad un'affermazione universale accettata nell'argomento precedente. Nel tuo caso, i paragoni facevano capire che il fatto che qualcosa non sia un bisogno essenziale e che il suo uso sia in diminuzione non implica che la si debba abrogare (ovviamente concordo). Io voglio invece dire che il fatto che un comportamento sia importante nella vita di molti individui e della comunità non implica che lo stato debba regolamentarlo, e ho scelto l'esempio calcistico per non riproporre il paragone (che in questo forum è logoro e abusato, come direbbe il correttore di Word), con le religioni.
Le religioni sono un aspetto importante della vita sociale di una comunità, e fino a non molto tempo fa ogni stato riteneva opportuno regolamentarle. Ora, almeno formalmente, in molte nazioni non è più così.
Ci potrebbe benissimo essere un motivo -che non vedo- per cui conservare la convivenza di stato sia indispensabile, al contrario della fede di stato; tuttavia "è una parte importante della vita di un individuo e fondamentale anche per la comunità" non è sufficiente, per quanto detto sopra.
Steerpike, le mie analogie servivano solo a far capire che parlare di "necessità" nel caso del matrimonio era erroneo.
Bisogna invece considerare perché lo stato (o piu genericamente, una comunità) ritenga importante la vita famigliare degli individui e di conseguenza ritenga importante dare delle norme. Andando all'esempio che facevi tu, ti faccio notare che anche il rapporto tra il tifoso e la squadra è oggetto di legislazione, ad esempio per ciò che riguarda gli abbonamenti o i biglietti per le partite, che sono dei veri e propri contratti dal punto di vista giuridico e danno quindi luogo a delle obbligazioni.
La vita familiare è stata considerata importante perché è il primo e più basilare nucleo di comunità, o di società. Una società può anche fregarsene e non regolarla, ma ciò non eliminerà gli inevitabili conflitti che ne derivano, quando come giustamente fa notare Delfi, si comincia a parlare di diritti patrimoniali, custodia dei figli e via dicendo. Se non poni delle norme avrai dei conflitti insoluti, e si tornerà in quest modo alla legge della jungla: che vinca il più forte. Che questo possa essere visto come un passo in avanti da qualcuno qui dentro è davvero misterioso per me.
Estendere gli stessi diritti alle coppie conviventi pone il problema di come appurare che questi fossero effettivamente in relazione, per quanto tempo ecc ecc. Insomma vorrebbe dire, in soldoni, richiedere quegli stessi passi burocratici necessari al matrimonio e quindi dare semplicemente un nome diverso allo stesso.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Raskol`nikov il Lun 29 Ott - 10:02

Akka ha scritto:

adesso, non per fare il cagacazzi, ma ''io'', nel ''mio'' ristorante ci faccio lavorare chi dico io...e cmq non ho ristoranti...


Sono felice che tu non gestisca alcun tipo di azienda di produzione!


chef75 ha scritto:
Raskol`nikov ha scritto:


La controdimostrazione sono il fatto che sono più le coppie che decidono di sposarsi di quelle che decidono di convivere (da escludere la convivenza prematrimoniale).




Scusa,questo dato da dove lo prendi??


I dati che ho in mano e che ti pubblico indicano che i matrimoni sono piu che dimezzati negli ultimi 20 anni e il trend è quello di continuare a diminuire in piu i divorzi e le separazioni crescono a dismisura

...tutto cio indica (a mio avviso) che il matrimonio ha i giorni contati e che la gente preferisce la convivenza al matrimonio....oppure che la gente rimane single??...,fai te,anzi fate voi.

Link ricerche istat

http://demo.istat.it/altridati/matrimoni/

http://www.causadiseparazione.it/focus/statistiche_matrimonio_e_divorzio_in_italia.html
Chef, non ho detto questo, non confondere le due cose. Io ho semplicemente affermato che continuano ad essere più le coppie che si sposano di quelle che decidono di convivere.
Il fatto che i matrimoni siano in continua diminuizione è vero, come testimoniano i dati Istat da te riportati (idem per separazioni e divorzi), ma questo è dovuto anche a cause di natura economica.


Bisognerebbe fare comunque una ricerca più approfondita secondo la proporzione:


Matrimonio : Divorzio/Separazione = Convivenza : Lasciarsi/Smettere di convivere


Per poi verificare, mettendo in relazione le percentuali, se siano le separazioni a diminuire in quanto il matrimonio, in generale, ormai è superato o se i problemi siano altri e relativi alla solidità della coppia o del matrimonio in quanto estendibili anche ai conviventi.


holubice ha scritto:
Anche non alzarsi e restare seduti è un ottima soluzione per non cadere...

Se non ti sposi, ma ha dei figli, ai fini pratici non cambia quasi nulla. Forse l'unica cosa è che non devi gli alimenti al coniuge, ma nell'assegno che il giudice ti farà staccare questo incide ben poco.

Ho degli amici che fanno i fidanzatini a 40 anni suonati, e senza figli. Qualcuno ha un mini appartamento a testa. Questo è l'unico format che ti mette al riparo da ogni rischio (economico).

Ma a che bruttura siamo arrivati: fateci caso, stiamo sempre con una mano davanti ed una di dietro...







Ovviamente sposarsi è una libera decisione, nessuno vieta di vivere, convivere, con una donna per 30 anni, senza bisogno di fare il fidanzatino all'età di 40 anni.

Raskol`nikov
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 211
Età : 24
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 22.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da chef75 il Lun 29 Ott - 17:26

Raskol`nikov ha scritto:
Io ho semplicemente affermato che continuano ad essere più le coppie che si sposano di quelle che decidono di convivere.


Appunto,e io ti ho chiesto in primis dove hai preso questo dato,il neretto che hai evidenziato veniva dopo la domanda ed era riferito ad un altro ragionamento.

Ora,se 15 anni fa i matrimoni erano 400 mila e ora sono 200 mila puo significare che la metà delle persone,i 200 mila mancanti,hanno scelto o di convivere o di stare in casa dei genitori....e gli omossessuali e lesbiche che convivono e non sono nelle statistiche dove li mettiamo.??
Da questo deduco (secondo me) che la tua affermazione è sbagliata.

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante ed ineguagliabile.
Carlo M. Cipolla

E>en

chef75
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 7621
Età : 41
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : uncinetto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Abroghiamo il matrimonio

Messaggio Da Raskol`nikov il Lun 29 Ott - 19:32

http://www.repubblica.it/2007/02/sezioni/politica/coppie-di-fatto3/matrimoni-istat/matrimoni-istat.html


Ogni anno si celebrano 250 mila matrimoni, le coppie di fatto sono solo 500 mila. E' un dato abbastanza sensibile.

Raskol`nikov
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 211
Età : 24
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 22.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 8 di 11 Precedente  1, 2, 3 ... 7, 8, 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum