3 d dedicato al governo...

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da jillo il Lun 10 Dic - 14:47

delfi68 ha scritto:Un po come un Pacciani che spiega come gestire un Camping tra i boschi..

non hai risposto nel merito della domanda
chiedevo considerazioni sulle 4 righe dell'intervista riportata dal corriere, non considerazioni sul come queste dichiarazioni si vogliano leggerle in relazione all'identità personale del soggetto intervistato

- importanza della famiglia nella nostra società in questo particolare frangente storico

- necessità del Paese di andare avanti sotto la guida di una nuova classe politica

- necessità per la nuova classe politica di riconoscersi in valori tesi a promuovere e sostenere iniziative sociali e politiche più eque e solidali.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da Tomhet il Lun 10 Dic - 15:07

Banalità, non ci vuole un luminare di politiche economiche e sociali per tirarle fuori, sono le solite frasi ad effetto per far vedere da che stanno dalla parte dei cittadini, ecc...
Mi chiedo cosa faranno loro per supportare queste loro proposte, oltre a continuare a succhiare il sangue alle tanto amate famiglie italiane, che per loro evidentemente trattasi di equità, in quanto sono più uguali degli altri.

Tomhet
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2672
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da silvio il Lun 10 Dic - 15:12

Le politiche devono essere in sostegno alla produzione, alla capacità di produrre ricchezza e sostentamento, anche eliminando possibuilemnete sprechi, magnerie varie, inefficienze.
Il resto per me sono chiacchere vuote di senso.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da jillo il Lun 10 Dic - 15:55

famiglia:
anche quella è una chiacchera o si inserisce in una demagogica frase effetto?
quanti giovani (over 35 compresi), senza lavoro nè ovviamente casa, nel nostro Paese ancora formalmente cattolico, galleggiano grazie al supporto di famiglie unite?
se non erediti la casetta dalla nonna e non hai uno straccio di lavoro a tempo indeterminato o una famiglia alle spalle ti assicuro che il futuro, soprattutto per i giovani come te, Tomeht, non offre luminose prospettive.
Di queste frasi ad effetto che definisci banalità, sino ad oggi non ne abbiamo nè viste, ma nemmeno sentite.
i nostri "rappresentanti" politici si sono dimostrati incapaci di assumere scelte politiche nell'interesse dei cittadini. Governati da papponi, magnoni, oligarchi, lobbisti, ladri. Lo Stato, per dirla con le parole di Oscar Giannino è chi pro tempore amministra il potere... altro che democrazia!!! altro che patto sociale!!!
e mi parli di banaltà e frasi ad effetto... già sentite? da chi? solita tiritera? da quando?
citami UNA proposta politica, dalla caduta del fascismo sino ad oggi, ispirata al principio di solidarietà umana!!! o una legge finalizzata alla realizzazione di una autentica reale e più equa ripartizione dei carichi fiscali che ponesse l'uomo e la sua dignità come il vero destinatario della legge.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da loonar il Lun 10 Dic - 16:05

Il concetto di famiglia intesa come madre-padre-figli ha rotto le balle!
Avevano ragione gli hippies, scardinando il concetto di famiglia si instaura la vera rivoluzione.
Infatti han visto bene di inondare il mercato della droga con eroina per evitare che le nuove generazioni con l'erba diventassero tutte contro questo sistema di merda.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da Tomhet il Lun 10 Dic - 16:10

jillo ha scritto:famiglia:
anche quella è una chiacchera o si inserisce in una demagogica frase effetto?
quanti giovani (over 35 compresi), senza lavoro nè ovviamente casa, nel nostro Paese ancora formalmente cattolico, galleggiano grazie al supporto di famiglie unite?
se non erediti la casetta dalla nonna e non hai uno straccio di lavoro a tempo indeterminato o una famiglia alle spalle ti assicuro che il futuro, soprattutto per i giovani come te, Tomeht, non offre luminose prospettive.
Di queste frasi ad effetto che definisci banalità, sino ad oggi non ne abbiamo nè viste, ma nemmeno sentite.
i nostri "rappresentanti" politici si sono dimostrati incapaci di assumere scelte politiche nell'interesse dei cittadini. Governati da papponi, magnoni, oligarchi, lobbisti, ladri. Lo Stato, per dirla con le parole di Oscar Giannino è chi pro tempore amministra il potere... altro che democrazia!!! altro che patto sociale!!!
e mi parli di banaltà e frasi ad effetto... già sentite? da chi? solita tiritera? da quando?
citami UNA proposta politica, dalla caduta del fascismo sino ad oggi, ispirata al principio di solidarietà umana!!! o una legge finalizzata alla realizzazione di una autentica reale e più equa ripartizione dei carichi fiscali che ponesse l'uomo e la sua dignità come il vero destinatario della legge.
Sono banalità non di certo per i politicanti di turno, dici bene, sono banalità per l'uomo della strada.
Davvero ritieni che una persona normale a sentire le parole "equità, famiglia, nuova classe politica" dica "cazzo, non ci avevo mai pensato!"?
E poi non gli sto dando torto, dico semplicemente "e grazie al cazzo, è quello che ci vorrebbe", che poi i politicanti attuali lo facciano o lo propongano è un altro discorso.

E inoltre per me chi consiglia a qualcun altro cosa fare, dovrebbe essere il primo a dare l'esempio, perciò sentir dire queste cose da quei parassiti patentati non è il massimo della vita.

E aggiungo ancora, sulla scia di Darrow, che visto che parli di supporto, casa, parenti, ecc..., credi che importi qualcosa se il supporto viene da due individui con gli stessi organi riproduttivi, visto che il tuo cari clericali hanno tanto a cuore questa questione?

Quando magari diranno qualcosa di nuovo su questa questione, allora si che potrò dire "bravi, finalmente qualcosa di nuovo".

Tomhet
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2672
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da jillo il Lun 10 Dic - 16:28

Tomhet ha scritto:

E aggiungo ancora, sulla scia di Darrow, che visto che parli di supporto, casa, parenti, ecc..., credi che importi qualcosa se il supporto viene da due individui con gli stessi organi riproduttivi, visto che il tuo cari clericali hanno tanto a cuore questa questione?

Quando magari diranno qualcosa di nuovo su questa questione, allora si che potrò dire "bravi, finalmente qualcosa di nuovo".

costituire una famiglia, per te ateo, nasce da un bisogno o una necessità?

bisogno nell'interesse di chi? un prurito personale? un bisogno che nasce dal...profondo... dalla sensibilità personale di ciuscuno?

necessità fondata su un diritto, un diritto positivo posto nell'interesse di chi (per soddisfare i bisogni di cui sopra)? o rispondenti a leggi di natura?

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da loonar il Lun 10 Dic - 16:37

jillo ha scritto:
Tomhet ha scritto:

E aggiungo ancora, sulla scia di Darrow, che visto che parli di supporto, casa, parenti, ecc..., credi che importi qualcosa se il supporto viene da due individui con gli stessi organi riproduttivi, visto che il tuo cari clericali hanno tanto a cuore questa questione?

Quando magari diranno qualcosa di nuovo su questa questione, allora si che potrò dire "bravi, finalmente qualcosa di nuovo".

costituire una famiglia, per te ateo, nasce da un bisogno o una necessità?

bisogno nell'interesse di chi? un prurito personale? un bisogno che nasce dal...profondo... dalla sensibilità personale di ciuscuno?

necessità fondata su un diritto, un diritto positivo posto nell'interesse di chi (per soddisfare i bisogni di cui sopra)? o rispondenti a leggi di natura?
Come la fai difficile!
Famiglia è un unione di individui che per scelta o a volte per caso (i figli) ne fanno parte e si realizza automaticamente quando ognuno collabora al sostentamento (materialmente e no ) di ogni altro individuo della famiglia stessa.
Quando ciò non avviene, le chiamano lo stesso famiglie, ma non sono niente!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da Tomhet il Lun 10 Dic - 16:52

Darrow ha detto tutto, e stai divagando.
Famiglia per me significa solo ed esclusivamente un insieme di persone, indistinte per razza o sesso, che decidono di condividere beni e eventualmente anche l'amore tra essi.

Tu hai parlato di:
quanti giovani (over 35 compresi), senza lavoro nè ovviamente casa, nel nostro Paese ancora formalmente cattolico, galleggiano grazie al supporto di famiglie unite?
se non erediti la casetta dalla nonna e non hai uno straccio di lavoro a tempo indeterminato o una famiglia alle spalle ti assicuro che il futuro, soprattutto per i giovani come te, Tomeht, non offre luminose prospettive.

Fa differenza se ci sono più o meno peni o vagine in famiglia per queste cose rispetto al pacchetto minimo certificato dal vaticano pene+vagina?
Evidentemente per i preti si, e per i preti se si volesse formare una famiglia con tutte queste belle caratteristiche da te elencate ma si partisse da due maschi o da due femmine non andrebbe bene. Bell'esempio, complimenti.

Tomhet
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2672
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da Rasputin il Lun 10 Dic - 17:58

jillo ha scritto:famiglia:
anche quella è una chiacchera o si inserisce in una demagogica frase effetto?
quanti giovani (over 35 compresi), senza lavoro nè ovviamente casa, nel nostro Paese ancora formalmente cattolico, galleggiano grazie al supporto di famiglie unite?
se non erediti la casetta dalla nonna e non hai uno straccio di lavoro a tempo indeterminato o una famiglia alle spalle ti assicuro che il futuro, soprattutto per i giovani come te, Tomeht, non offre luminose prospettive.
Di queste frasi ad effetto che definisci banalità, sino ad oggi non ne abbiamo nè viste, ma nemmeno sentite.
i nostri "rappresentanti" politici si sono dimostrati incapaci di assumere scelte politiche nell'interesse dei cittadini. Governati da papponi, magnoni, oligarchi, lobbisti, ladri. Lo Stato, per dirla con le parole di Oscar Giannino è chi pro tempore amministra il potere... altro che democrazia!!! altro che patto sociale!!!
e mi parli di banaltà e frasi ad effetto... già sentite? da chi? solita tiritera? da quando?
citami UNA proposta politica, dalla caduta del fascismo sino ad oggi, ispirata al principio di solidarietà umana!!! o una legge finalizzata alla realizzazione di una autentica reale e più equa ripartizione dei carichi fiscali che ponesse l'uomo e la sua dignità come il vero destinatario della legge.

Mi spiegheresti che cazzo si impicciano i gonnelloni guide spirituali vaticane (Stato estero, dittatoriale, non membro dell'UE tra le altre cose perché non ha mai sottoscritto la dichiarazione universale dei diritti del'uono) con la politica?

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da Rasputin il Lun 10 Dic - 17:59

Darrow ha scritto:Il concetto di famiglia intesa come madre-padre-figli ha rotto le balle!
Avevano ragione gli hippies, scardinando il concetto di famiglia si instaura la vera rivoluzione.
Infatti han visto bene di inondare il mercato della droga con eroina per evitare che le nuove generazioni con l'erba diventassero tutte contro questo sistema di merda.

QUOTONE grazieeee

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da holubice il Lun 10 Dic - 19:55

Finalmente questo cagaca$$o di Monti si è tolto dai piedi...

"Lo spread tra Btp decennali e Bund tedeschi equivalenti chiude la seduta
a 352 punti, arretrando lievemente dal massimo di giornata di 363 punti
ma in deciso allargamento rispetto al minimo di 323 punti. Il
rendimento del decennale e' al 4,82%. Il balzo del differenziale, salito
di oltre 70 punti
rispetto ai minimi della settimana scorsa, e' la
reazione dei mercati alle dimissioni di Mario Monti e alle fase di
incertezza politica che si e' aperta in Italia. Sale anche lo spread tra
Bonos spagnoli e Bund, che chiude a 429 punti per un tasso del 5,59%,
dopo aver toccato un picco a quota 440. ."




holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da jillo il Mar 11 Dic - 10:53

tra i piigs (il che è già un bel dire) siamo i più indebitati... forse non ancora i più disastrati... non ancora...
la fine del mondo? cavolo se è già iniziata!
in Italia, almeno, è già qui.


fraaaateeelli d'italiaaaaa...

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da jillo il Mar 11 Dic - 11:30

Darrow ha scritto:


Come la fai difficile!
Famiglia è un unione di individui che per scelta o a volte per caso (i figli) ne fanno parte e si realizza automaticamente quando ognuno collabora al sostentamento (materialmente e no ) di ogni altro individuo della famiglia stessa.
Quando ciò non avviene, le chiamano lo stesso famiglie, ma non sono niente!

Come la fai facile!
la famiglia si realizza "automaticamente" quando due (non specifichi il numero, penso intendessi due, però perchè non tre o quattro? dico sul serio) individui sono uniti?
cioè?
due compagni di cella convivono, sono uniti sotto lo stetto tetto. sono famiglia?
...eh no! per unione si intende altro... chessò intesa sessuale!
ok. due compagni di cella omosessuali che hanno rapporti sessuali tra loro. ecco sono famiglia e collaborano pure a lavarsi i panni a vicenda.

@Tomhet, se ho divagato è per rispondere alla considerazione che hai tirato fuori nel tuo precedente intervento circa il sesso dei soggetti costituenti il nucleo familiare... considerazione affatto pertinente col senso della mia domanda originaria.

in conclusione (sesso a parte) quanto afferma Bagnasco non può che essere condivisibilie. anzi si tratta di banali sortite degne dei peggiori (o migliori) demagoghi capziosi e ruffiani servi della chiesa... abili ad irretire con facili slogan le masse poverelle.
però "meno tasse per tutti" non lo batte ancora nessuno
ho sintetizzato bene il tuo pensiero?

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da jillo il Mar 11 Dic - 12:04

Rasputin ha scritto:
Mi spiegheresti che cazzo si impicciano i gonnelloni guide spirituali vaticane (Stato estero, dittatoriale, non membro dell'UE tra le altre cose perché non ha mai sottoscritto la dichiarazione universale dei diritti del'uono) con la politica?

se un esponente di altro stato esprime un parere sulla situazione politica del tuo paese, (parliamo di pareri non di dictatus papae) ti senti forse condizionato dal quel parere? spero, e penso, di no.
il pricipio della laicità dello stato non viene compromesso affatto. anzi, esso si realizza proprio in un contesto di pluralità di idee ed opinioni e nella misura in cui nessuna di esse prevale sulle altre al tal punto da condizionare le coscienze o le libertà di pensiero e di espressione collettive o individuali.
diversamente, se pretendessimo di imbavagliare chi la pensa diversamente da noi, sosterremmo posizioni totalitarie.
quindi una cosa è dire "quel prelato dice baggianate, ma ne ha diritto". Altra è dire "quel tale non ha diritto ad esprimersi".

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da Tomhet il Mar 11 Dic - 12:28

jillo ha scritto:@Tomhet, se ho divagato è per rispondere alla considerazione che hai tirato fuori nel tuo precedente intervento circa il sesso dei soggetti costituenti il nucleo familiare... considerazione affatto pertinente col senso della mia domanda originaria.

in conclusione (sesso a parte) quanto afferma Bagnasco non può che essere condivisibilie. anzi si tratta di banali sortite degne dei peggiori (o migliori) demagoghi capziosi e ruffiani servi della chiesa... abili ad irretire con facili slogan le masse poverelle.
però "meno tasse per tutti" non lo batte ancora nessuno
ho sintetizzato bene il tuo pensiero?
Yep, banalità, non sbagliate, ma pur sempre banalità che qualunque persona normale("l'uomo della strada") e di di buon senso potrebbe tirar fuori.

Tomhet
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2672
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da delfi68 il Mar 11 Dic - 14:28

se un esponente di altro stato esprime un parere sulla situazione politica del tuo paese, (parliamo di pareri non di dictatus papae) ti senti forse condizionato dal quel parere? spero, e penso, di no.

Read more: http://atei.forumitalian.com/t1655p1080-3-d-dedicato-al-governo#ixzz2EkjiRlmI


Apparte che questo cosidetto esponente e' un monarca con potere assoluto, titolare dittatore di uno stato del tutto antidemocratico e antirepubblicano.
Uno stato iscritto nelle liste nere degli stati cosi detti "paradisi fiscali" che sfugge ai controlli comunitari sulle sue finanze e sui suoi movimenti e origini dei capitali.
Un Re, che si sottrae alle norme comunitarie democratiche ma che vuole impicciarsi e dare consigli e attuare intromissioni nelle politiche di stati che sono del tutto diversi dal Suo.
Un po come se Assad di Siria viene a dire in Italia come trattare l'opposizione.

il pricipio della laicità dello stato non viene compromesso affatto. anzi, esso si realizza proprio in un contesto di pluralità di idee ed opinioni e nella misura in cui nessuna di esse prevale sulle altre al tal punto da condizionare le coscienze o le libertà di pensiero e di espressione collettive o individuali

Read more: http://atei.forumitalian.com/t1655p1080-3-d-dedicato-al-governo#ixzz2EkkY6900
Costui, il papa, si proclama rappresentante di DIO in terra, proclama di avere il dono dell'interpretazione del volere di DIO in terra. Il papa non si pone come un consulente o un consigliere politico, parigrado dei nostri presidenti.
Il papa parla in nome di DIO e siccome molti ci credono, e' evidente che la voce di DIO assume una certa importanza e ingerenza capitale in una discussione.

Ma il signore dello stato vaticano non ha mai potuto dimostrare di avere nessunissimo canale privilegiato con DIO, e nemmeno ha mai potuto dimostrare lo stesso dio..eppure dice di rappresentarlo, con titolo e diritto..

Non c'e' spazio per un tizio cosi presupponente nell'alveo della discussione laica.

quindi una cosa è dire "quel prelato dice baggianate, ma ne ha diritto". Altra è dire "quel tale non ha diritto ad esprimersi".

Read more: http://atei.forumitalian.com/t1655p1080-3-d-dedicato-al-governo#ixzz2EklSKh71

Non ha il diritto di esprimersi cosi come no ce l'ha un falegname in un convegno di elettrotecnici. Come non ce l'ha un pescatore in un meeting di rocciatori. Non ha nessun titolo come non ce l'ha un biologo in una riunione aziendale dell'unicredit fidi e depositi.

Il papa non ha ne il requisito morale ne il requisito tecnico per dare indicazioni e assumere posizioni consultive in ambito politico di uno stato estero.

E' un evasore, un autoescluso dalle regole comunitarie, un privilegiato, un millantatore di crediti verso un dio ineffabile, e' stato colto..il suo stato, a fare affari con gente del calibro di Sindona e di De Pedis. Ha sulla coscienza molte morti e sparizioni..l'Orlandi sopra tutte..Movimenta capitali immensi aquisiti con l'inganno della Fabula Cristi..un Cristo mai dimostrato e piu' volte confutato, che Lui usa come motivo fondante della sua "autorita'" in terra..

Il papa e' un fuorilegge e un imbroglione, NON ha nessun titolo o referenza per poter esprimersi in questo consessio nazionale..e in nessun altro.


delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da loonar il Mar 11 Dic - 16:42

jillo ha scritto:
Darrow ha scritto:


Come la fai difficile!
Famiglia è un unione di individui che per scelta o a volte per caso (i figli) ne fanno parte e si realizza automaticamente quando ognuno collabora al sostentamento (materialmente e no ) di ogni altro individuo della famiglia stessa.
Quando ciò non avviene, le chiamano lo stesso famiglie, ma non sono niente!

Come la fai facile!
la famiglia si realizza "automaticamente" quando due (non specifichi il numero, penso intendessi due, però perchè non tre o quattro? dico sul serio) individui sono uniti?
cioè?
due compagni di cella convivono, sono uniti sotto lo stetto tetto. sono famiglia?
...eh no! per unione si intende altro... chessò intesa sessuale!
ok. due compagni di cella omosessuali che hanno rapporti sessuali tra loro. ecco sono famiglia e collaborano pure a lavarsi i panni a vicenda.

Non hai capito. La famiglia è quando più persone, non devono essere per forza due e non devono essere per forza di sesso opposto, decidono di stare insieme VOLONTARIAMENTE per un tratto della loro vita per realizzare interessi comuni.
I due carcerati non stanno insieme volontariamente ma sono lì per caso, se poi stando insieme si sentono di diventare famiglia, buon per loro!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da airava il Mar 11 Dic - 17:08

delfi68 ha scritto:


Apparte che questo cosidetto esponente e' un monarca con potere assoluto, titolare dittatore di uno stato del tutto antidemocratico e antirepubblicano.......
che sia antirepubblicano è corretto dirlo, ma pure il Regno Unito e la Svezia li sono.....
che sia antidemocratico no, non puoi affermarlo, votano pure....magari ogni morte di papa... ma votano

airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da delfi68 il Mar 11 Dic - 17:19

..seee..
Anche in Inghilterra hanno la Pupazza Baraldi Regina dei quattro Minchi Mosci.

Ma l'unico monarca che esercita ancora il potere temporale prprio del re medioevale, e' solo il papa..
Chi lo rassomiglia ma senza essere un re,viene invece detto: dittatore.

Il papa con lo stato democratico e la politica civica e laica non centra un emerita capozza di minchia..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da Rasputin il Mar 11 Dic - 18:43

jillo ha scritto:
se un esponente di altro stato esprime un parere sulla situazione politica del tuo paese, (parliamo di pareri non di dictatus papae) ti senti forse condizionato dal quel parere? spero, e penso, di no.

Io, no. Ma se il governo del paese in cui vivo si lascia condizionare (Come è il caso di Vaticalia), se permetti mi girano i coglioni.

jillo ha scritto:il pricipio della laicità dello stato non viene compromesso affatto. anzi, esso si realizza proprio in un contesto di pluralità di idee ed opinioni e nella misura in cui nessuna di esse prevale sulle altre al tal punto da condizionare le coscienze o le libertà di pensiero e di espressione collettive o individuali.
diversamente, se pretendessimo di imbavagliare chi la pensa diversamente da noi, sosterremmo posizioni totalitarie.
quindi una cosa è dire "quel prelato dice baggianate, ma ne ha diritto". Altra è dire "quel tale non ha diritto ad esprimersi".

Vedi sopra.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da jillo il Mer 12 Dic - 11:48

Darrow ha scritto:
jillo ha scritto:
Darrow ha scritto:


Come la fai difficile!
Famiglia è un unione di individui che per scelta o a volte per caso (i figli) ne fanno parte e si realizza automaticamente quando ognuno collabora al sostentamento (materialmente e no ) di ogni altro individuo della famiglia stessa.
Quando ciò non avviene, le chiamano lo stesso famiglie, ma non sono niente!

Come la fai facile!
la famiglia si realizza "automaticamente" quando due (non specifichi il numero, penso intendessi due, però perchè non tre o quattro? dico sul serio) individui sono uniti?
cioè?
due compagni di cella convivono, sono uniti sotto lo stetto tetto. sono famiglia?
...eh no! per unione si intende altro... chessò intesa sessuale!
ok. due compagni di cella omosessuali che hanno rapporti sessuali tra loro. ecco sono famiglia e collaborano pure a lavarsi i panni a vicenda.

Non hai capito. La famiglia è quando più persone, non devono essere per forza due e non devono essere per forza di sesso opposto, decidono di stare insieme VOLONTARIAMENTE per un tratto della loro vita per realizzare interessi comuni.
I due carcerati non stanno insieme volontariamente ma sono lì per caso, se poi stando insieme si sentono di diventare famiglia, buon per loro!

Questa è grossomodo la definizione che il nostro codice civile dà della società (intesa come persona giuridica). quando due o più persone conferiscono beni o servizi per l'esercizio comune di una attività economica allo scopo di ripartirne gli utili.
come leggi la costituzione della società passa attraverso la decisione di almeno due o più persone (nessuna menzione del sesso... i soci mica devono figliare) che stanno assieme volontariamente, e per un tratto della loro vita (possono sciogliere la società quando gli pare) e finchè stanno assieme ci stanno per realizzare interessi comuni (l'utile) e per farlo collaborano (conferendo prestazioni o servizi).

nel regno animale la definizione che dai di famiglia si chiama invece branco.
un gruppo animali (stessa specie e indipendentemente dal sesso) che stanno assieme (anche solo per un periodo limitato della loro vita, magari in primavera) per realizzare interessi comuni (procacciare cibo)

quanto all'esempio dei carcerati non mi è chiaro il tuo punto di vista.
secondo te non sono famiglia solo perchè la condizione di convivenza è imposta coercitivamente? oppure possono diventare famiglia se accettano, seppur in quella condizione coartante, di collaborare per realizzare interessi comuni (come il lavarsi i panni, il rifarsi il letto, il tagliarsi i capelli o il tatuarsi vicendevolmente o l'assistersi nell'esecuzione di serie di sollevamento pesi)?

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da loonar il Mer 12 Dic - 13:27

jillo ha scritto:
Darrow ha scritto:
jillo ha scritto:
Darrow ha scritto:


Come la fai difficile!
Famiglia è un unione di individui che per scelta o a volte per caso (i figli) ne fanno parte e si realizza automaticamente quando ognuno collabora al sostentamento (materialmente e no ) di ogni altro individuo della famiglia stessa.
Quando ciò non avviene, le chiamano lo stesso famiglie, ma non sono niente!

Come la fai facile!
la famiglia si realizza "automaticamente" quando due (non specifichi il numero, penso intendessi due, però perchè non tre o quattro? dico sul serio) individui sono uniti?
cioè?
due compagni di cella convivono, sono uniti sotto lo stetto tetto. sono famiglia?
...eh no! per unione si intende altro... chessò intesa sessuale!
ok. due compagni di cella omosessuali che hanno rapporti sessuali tra loro. ecco sono famiglia e collaborano pure a lavarsi i panni a vicenda.

Non hai capito. La famiglia è quando più persone, non devono essere per forza due e non devono essere per forza di sesso opposto, decidono di stare insieme VOLONTARIAMENTE per un tratto della loro vita per realizzare interessi comuni.
I due carcerati non stanno insieme volontariamente ma sono lì per caso, se poi stando insieme si sentono di diventare famiglia, buon per loro!

Questa è grossomodo la definizione che il nostro codice civile dà della società (intesa come persona giuridica). quando due o più persone conferiscono beni o servizi per l'esercizio comune di una attività economica allo scopo di ripartirne gli utili.
come leggi la costituzione della società passa attraverso la decisione di almeno due o più persone (nessuna menzione del sesso... i soci mica devono figliare) che stanno assieme volontariamente, e per un tratto della loro vita (possono sciogliere la società quando gli pare) e finchè stanno assieme ci stanno per realizzare interessi comuni (l'utile) e per farlo collaborano (conferendo prestazioni o servizi).

nel regno animale la definizione che dai di famiglia si chiama invece branco.
un gruppo animali (stessa specie e indipendentemente dal sesso) che stanno assieme (anche solo per un periodo limitato della loro vita, magari in primavera) per realizzare interessi comuni (procacciare cibo)

quanto all'esempio dei carcerati non mi è chiaro il tuo punto di vista.
secondo te non sono famiglia solo perchè la condizione di convivenza è imposta coercitivamente? oppure possono diventare famiglia se accettano, seppur in quella condizione coartante, di collaborare per realizzare interessi comuni (come il lavarsi i panni, il rifarsi il letto, il tagliarsi i capelli o il tatuarsi vicendevolmente o l'assistersi nell'esecuzione di serie di sollevamento pesi)?

Sui carcerati non rispondo, andremmo fuori tema e ho già risposto. E' un tentativo di deviare il discorso. Per cui rimanendo in topic, vedi che mi dai ragione! Anzi il codice civile mi da ragione, è la religione che piscia fuori dal vaso!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da jillo il Mer 12 Dic - 13:44

[quote="Darrow"]
jillo ha scritto:
Darrow ha scritto:
jillo ha scritto:
Darrow ha scritto:


Come la fai difficile!
Famiglia è un unione di individui che per scelta o a volte per caso (i figli) ne fanno parte e si realizza automaticamente quando ognuno collabora al sostentamento (materialmente e no ) di ogni altro individuo della famiglia stessa.
Quando ciò non avviene, le chiamano lo stesso famiglie, ma non sono niente!

Come la fai facile!
la famiglia si realizza "automaticamente" quando due (non specifichi il numero, penso intendessi due, però perchè non tre o quattro? dico sul serio) individui sono uniti?
cioè?
due compagni di cella convivono, sono uniti sotto lo stetto tetto. sono famiglia?
...eh no! per unione si intende altro... chessò intesa sessuale!
ok. due compagni di cella omosessuali che hanno rapporti sessuali tra loro. ecco sono famiglia e collaborano pure a lavarsi i panni a vicenda.

Non hai capito. La famiglia è quando più persone, non devono essere per forza due e non devono essere per forza di sesso opposto, decidono di stare insieme VOLONTARIAMENTE per un tratto della loro vita per realizzare interessi comuni.
I due carcerati non stanno insieme volontariamente ma sono lì per caso, se poi stando insieme si sentono di diventare famiglia, buon per loro!

Questa è grossomodo la definizione che il nostro codice civile dà della società (intesa come persona giuridica). quando due o più persone conferiscono beni o servizi per l'esercizio comune di una attività economica allo scopo di ripartirne gli utili.
come leggi la costituzione della società passa attraverso la decisione di almeno due o più persone (nessuna menzione del sesso... i soci mica devono figliare) che stanno assieme volontariamente, e per un tratto della loro vita (possono sciogliere la società quando gli pare) e finchè stanno assieme ci stanno per realizzare interessi comuni (l'utile) e per farlo collaborano (conferendo prestazioni o servizi).

nel regno animale la definizione che dai di famiglia si chiama invece branco.
un gruppo animali (stessa specie e indipendentemente dal sesso) che stanno assieme (anche solo per un periodo limitato della loro vita, magari in primavera) per realizzare interessi comuni (procacciare cibo)

quanto all'esempio dei carcerati non mi è chiaro il tuo punto di vista.
secondo te non sono famiglia solo perchè la condizione di convivenza è imposta coercitivamente? oppure possono diventare famiglia se accettano, seppur in quella condizione coartante, di collaborare per realizzare interessi comuni (come il lavarsi i panni, il rifarsi il letto, il tagliarsi i capelli o il tatuarsi vicendevolmente o l'assistersi nell'esecuzione di serie di sollevamento pesi)?


Darrow ha scritto:
Sui carcerati non rispondo, andremmo fuori tema e ho già risposto. E' un tentativo di deviare il discorso.

Peccato ... comunque non ho fatto altro che replicare seguendo la logica delle tue considerazioni.

Darrow ha scritto:Per cui rimanendo in topic, vedi che mi dai ragione! Anzi il codice civile mi da ragione, è la religione che piscia fuori dal vaso!
Io no, non ti dò ragione.
Se per te famiglia=azienda/branco siamo di idee molto diverse.
nemmeno il cod. civile ti dà ragione, mi spiace. libro primo delle persone e della famiglia. qui detta disposizioni normative per disciplinare i rapporti tra familiari e riconosce diritti e doveri fondamentali alle persone (non a caso libro primo). libro quinto delle società. come vedi sono cose diverse anche per il nostro ordinamento. tu sei ovviamente libero di farti la tua idea e sostenerla pubblicamente.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3 d dedicato al governo...

Messaggio Da jillo il Mer 12 Dic - 14:53

delfi68 ha scritto:
se un esponente di altro stato esprime un parere sulla situazione politica del tuo paese, (parliamo di pareri non di dictatus papae) ti senti forse condizionato dal quel parere? spero, e penso, di no.

Read more: http://atei.forumitalian.com/t1655p1080-3-d-dedicato-al-governo#ixzz2EkjiRlmI


1- Apparte che questo cosidetto esponente e' un monarca con potere assoluto, titolare dittatore di uno stato del tutto antidemocratico e antirepubblicano.
Uno stato iscritto nelle liste nere degli stati cosi detti "paradisi fiscali" che sfugge ai controlli comunitari sulle sue finanze e sui suoi movimenti e origini dei capitali.
Un Re, che si sottrae alle norme comunitarie democratiche ma che vuole impicciarsi e dare consigli e attuare intromissioni nelle politiche di stati che sono del tutto diversi dal Suo.
Un po come se Assad di Siria viene a dire in Italia come trattare l'opposizione.

il pricipio della laicità dello stato non viene compromesso affatto. anzi, esso si realizza proprio in un contesto di pluralità di idee ed opinioni e nella misura in cui nessuna di esse prevale sulle altre al tal punto da condizionare le coscienze o le libertà di pensiero e di espressione collettive o individuali

Read more: http://atei.forumitalian.com/t1655p1080-3-d-dedicato-al-governo#ixzz2EkkY6900
2- Costui, il papa, si proclama rappresentante di DIO in terra, proclama di avere il dono dell'interpretazione del volere di DIO in terra. Il papa non si pone come un consulente o un consigliere politico, parigrado dei nostri presidenti.
Il papa parla in nome di DIO e siccome molti ci credono, e' evidente che la voce di DIO assume una certa importanza e ingerenza capitale in una discussione.

Ma il signore dello stato vaticano non ha mai potuto dimostrare di avere nessunissimo canale privilegiato con DIO, e nemmeno ha mai potuto dimostrare lo stesso dio..eppure dice di rappresentarlo, con titolo e diritto..

Non c'e' spazio per un tizio cosi presupponente nell'alveo della discussione laica.

quindi una cosa è dire "quel prelato dice baggianate, ma ne ha diritto". Altra è dire "quel tale non ha diritto ad esprimersi".

Read more: http://atei.forumitalian.com/t1655p1080-3-d-dedicato-al-governo#ixzz2EklSKh71

3- Non ha il diritto di esprimersi cosi come no ce l'ha un falegname in un convegno di elettrotecnici. Come non ce l'ha un pescatore in un meeting di rocciatori. Non ha nessun titolo come non ce l'ha un biologo in una riunione aziendale dell'unicredit fidi e depositi.

Il papa non ha ne il requisito morale ne il requisito tecnico per dare indicazioni e assumere posizioni consultive in ambito politico di uno stato estero.

E' un evasore, un autoescluso dalle regole comunitarie, un privilegiato, un millantatore di crediti verso un dio ineffabile, e' stato colto..il suo stato, a fare affari con gente del calibro di Sindona e di De Pedis. Ha sulla coscienza molte morti e sparizioni..l'Orlandi sopra tutte..Movimenta capitali immensi aquisiti con l'inganno della Fabula Cristi..un Cristo mai dimostrato e piu' volte confutato, che Lui usa come motivo fondante della sua "autorita'" in terra..

Il papa e' un fuorilegge e un imbroglione, NON ha nessun titolo o referenza per poter esprimersi in questo consessio nazionale..e in nessun altro.


1-Per esponente di altro Paese e con mio riferimento alla discussione originaria intendevo Bagnasco non il Papa. Ossia un alto prelato che, nel rispondere alle domande dell’intervistatore, avrebbe espresso pareri difficilmente non condivisibili.
Per esprimere un giudizio sulle opinioni altrui cheffai? Sul personale giudizio che ti fai esclusivamente delle qualità personali di chi esprime un parere (nel caso in specie un prelato), tu fondi tout court e alla spicciola il giudizio sul merito circa quanto questa persona dice? Oppure ascolti e leggi e poi giudichi anche i suoi pareri (non diktat) senza lasciarti condizionare troppo dall’identità della persona?
Da un prelato non può che uscire menzogna e ipocrisia? Non lo ascoltiamo nemmeno? Non facciamolo parlare? Il principio vale solo per prelati, gentaglia e gentucola di chiesa o può essere esteso a tutte le categorie di persone indesiderate che non vorremmo esistessero?


2-Ma nel principio di laicità non viene asserito che le opinioni ed idee, necessariamente diverse, debbano essere sostenute ed espresse esclusivamente da “consulenti, consiglieri politici al pari dei nostri presidenti”. Chiunque ha diritto di espressione. Anche un tizio come il papa che non si proclama ma che viene proclamato, vicario di Cristo. Anzi, avrebbe diritto ad esprimere i propri pareri anche un tizio che si proclamasse egli stesso dio… indipendentemente dal fatto che sappia o possa o meno dimostrare di essere dio. (principio di laicità tutela la libertà di coscienza e del pluralismo religioso e non serve per accertare la natura divina, né lo stato di integrità mentale delle persone)
Il principio di laicità, ricordo che assurge nel nostro ordinamento a rango di principio supremo. Infatti i valori richiamati di libertà di coscienza ecc…“concorrono, con altri a strutturare il principio supremo della laicità dello Stato, che é uno dei profili della forma di Stato delineata nella Carta costituzionale della Repubblica”


3-Caspita quante cose brutte ha fatto il papa. Pare abbia proprio tutti i requisiti per occupare un posticino nel Parlamento Italiano.
Se ti rifiuti di ascoltare il Papa a causa delle sue infime qualità morali suppongo che tu non legga nemmeno una pagina di politica italiana. Questi dicono che ci governano, in realtà ci usano (…usano i nostri soldi) per governare i loro affaracci (risiedono in lussuosi appartamenti nel centro della capitale pagando un affitto di pochi eurini mensili, si concedono vacanze da oltre 50.000 euro, si comprano i SUV e si regalano barche, si pagano le signorine, accumulano multe da migliaia di euro che pagherai sempre tu, io, gli altri ragazzi bonaccioni del forum e tutti quanti noi miserabili cittadini, si comprano la laurea, si comprano i voti, mantengono le mogli, le amanti, le amiche, i ruffiani, i giudici e vai ce che ne è ancora… ) Poi si fanno umili, piccoli e generosi, comuni cittadini tra i cittadini, e ci chiedono voti perché hanno bisogno della poltrona… nel nostro interesse.
Questi per te sono meglio del Papa? Però questi li ascolti vero? Te la segui tribuna politica, i dibattiti in radio e leggi la pagina politica dei quotidiani vero? Perché questi hanno i requisiti per esprimersi e quello no?


jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum