Quanti credenti ci sono in questo forum?

Pagina 5 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da JACK_JOHN il Mer 23 Gen - 19:13

Minsky ha scritto:
JACK_JOHN ha scritto:...Ci sono modi in cui si potrebbero negare delle religioni. Per esempio molte religioni pagane che vedevano nel sole o nella luna un dio personale, sono escluse, perché sappiamo che il sole è un oggetto materiale e basta. Se religioni che predicano che la terra sta sopra a degli elefanti e tartarughe etc son falsificate dalla scienza. Le religioni che dicono che l'universo è eterno ed immutabile altresi sono discretitati dalla scienza che invece ci dice che l'universo ha avuto un inizio ed è in continua evoluzione, le religioni che ci dicono che due verità che si oppongono possono essere entrambe vere oppure che la verità non esiste, vengono smentite dal ragionamento filosofico. Le religioni che ci dicono che il mondo esterno è solo un illusione dei nostri sensi, vengono smentite dalla nostra esperienza etc etc etc.... in modi simili si possono "eliminare" gran parte delle religioni, e in tal modo il campo si può restringere, fino, io penso, a portare al cristianesimo.

Teto ha appena adesso brillantemente confutato i tuoi argomenti, precedendomi.
Stai annaspando come un'oca che sguazza nel pantano. Mi sembra appena il caso di aggiungere che il cristianesimo è già ampiamente falsificato dalla scienza in ogni minimo dettaglio.

che idiozia... "ogni minimo dettaglio"? veramente? Il cristianesimo dice per esempio che il sole e la luna sono degli oggetti. questo è stato falsificato? Il cristianesimo dice che il mondo esiste. questo è falsificato? il cristianesimo dice che Roma è esistita. questa è stata falsificata? Un pà più di moderazione Minsky... capisco che il fanatismo chiude gli occhi e va dire idiozie, ma un pò più di attenzione...

Un'ultima cosa: il cristianesimo dice che Dio esiste. Anche questo è stato falsificato dalla scienza? Ma se cosi fosse, perché vi sento dire da per tutto, ogni singola volta che vi si chiede di dare prova del vostro ateismo, che ciò è impossibile? Come ho già detto tante volte, l'incoerenza è un tratto caratteristico di questo forum... lo stesso utente dice cose opposte in due thread diversi... e il problema è che non è ipocrita... ci crede ad entrambe, solo che in momenti diversi....
avatar
JACK_JOHN
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 617
Età : 33
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 16.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da Tomhet il Mer 23 Gen - 19:18

molte religioni pagane che vedevano nel sole o nella luna un dio personale, sono escluse, perché sappiamo che il sole è un oggetto materiale e basta.
molte religioni cristiane che vedevano nella resurrezione la divinità del proprio dio, sono escluse, perché sappiamo che i morti non resuscitano

C'è qualcosa di sbagliato?

Tomhet
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2672
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da Rasputin il Mer 23 Gen - 19:22

JACK_JOHN ha scritto:
che idiozia... "ogni minimo dettaglio"? veramente? Il cristianesimo dice per esempio che il sole e la luna sono degli oggetti. questo è stato falsificato? Il cristianesimo dice che il mondo esiste. questo è falsificato? il cristianesimo dice che Roma è esistita. questa è stata falsificata? Un pà più di moderazione Minsky... capisco che il fanatismo chiude gli occhi e va dire idiozie, ma un pò più di attenzione...

Un'ultima cosa: il cristianesimo dice che Dio esiste. Anche questo è stato falsificato dalla scienza? Ma se cosi fosse, perché vi sento dire da per tutto, ogni singola volta che vi si chiede di dare prova del vostro ateismo, che ciò è impossibile? Come ho già detto tante volte, l'incoerenza è un tratto caratteristico di questo forum... lo stesso utente dice cose opposte in due thread diversi... e il problema è che non è ipocrita... ci crede ad entrambe, solo che in momenti diversi....

La ridicolaggine sta oltrepassando ogni limite, comunque il cristianesimo dice anche che

- è esistito un cencioso venuto al mondo come figlio di se stesso per opera di una vergine sposata (Evidentemente) con un cornuto, allo scopo di salvarci da qualcosa alla quale ci aveva condannato lui stesso

- che tale cencioso camminava sull'acqua

- moltiplicava derrate

- è morto per poi rialzarsi in qualità di zombie

- la cui carne (Bleah) ancor oggi dopo oltre 2000 anni (Doppio bleah) è commestibile

devo continuare con le schifezze o ti basta?

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickock)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49683
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da teto il Mer 23 Gen - 19:24

JACK_JOHN ha scritto:
Un'ultima cosa: il cristianesimo dice che Dio esiste. Anche questo è stato falsificato dalla scienza?

La scienza non si deve occupare di dio come non si deve occupare di Pinocchio o di Topolino
avatar
teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da silvio il Mer 23 Gen - 19:35

Ho dato un'occhiata alle argomentazioni di Craig, possono anche avere
spunti interessanti, ma alla fine bisogna convenire che non portano a delle conclusioni, ma solo ad altri interrogativi.
In poche parole non riesce a dare alcuna certezza sulla esistenza di un Dio.
Certamente coglie delle falle nel pensiero Ateo, ma non basta a supportare una dimostrazione sull'esistenza di Dio.
avatar
silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da alberto il Mer 23 Gen - 19:56

leggendo il vangelo e gli atti degli apostoli sembra che la resurrezione sia stato un fenomeno piuttosto comune allora. un po' più scarsino oggi, diciamo... sarà finita la promozione.

resto allibito che qualcuno, senza postulato di fede, possa davvero sostenere che la Bibbia è verità.

dalla genesi all'esodo, dal vangelo all'apocalisse, dai libri dei profeti... un mare di cazzate, di contraddizioni, di violenza, di autoreferenzilità... una stronzata imbarazzante che nei secoli è stata tenuta in piedi dalla paura, dal mantenimento forzato delle superstizioni, e dai venduti che con la religione ci si sono fatti il loro bell'orticello alla faccia del popolo bue contento di sentirsi dire che tutta la merda che mangia in vita la potrà ricacare con comodo nel regno dei cieli... ma ci sarà spero il cesso vero, perché se c'è la resurrezione... hihihih... dei... heheheh... corpi oltre che delle bhuahahaha anime bisognerà pur cacare in quell'angolo meraviglioso di universo.

ingollare senza vomitare tutto questo sterco e poi venire qui a mettere i cavillini del cazzo sulle frasi e sulle accezioni... deve essere uno spasso. Minsky ti ha detto che nella Bibbia c'è un numero grottesco di cazzate, e tu ti metti qui a cavillare sulla sintassi... che pena.

anziché parlare del bene comune e di come fare a cancellare i conflitti in favore della cooperazione tra gli uomini bisogna stare qui a parlare di uno che è bhuahahahaha risorto e di pani e di pesci e le acque si separarono e i cieli si oscurarono e la luce creata prima delle stelle... ma sì va, aspettiamo ancora qualche secolo a diventare una specie decente. vi ringraziamo un sacco per quello che fate per noi. se fosse possibile, vi chiederemmo però per cortesia di astenervene.

alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2604
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 26.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da Armycast il Mer 23 Gen - 19:57

teto ha scritto:
JACK_JOHN ha scritto:
Un'ultima cosa: il cristianesimo dice che Dio esiste. Anche questo è stato falsificato dalla scienza?

La scienza non si deve occupare di dio come non si deve occupare di Pinocchio o di Topolino
o di Paperino! mgreen
avatar
Armycast
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 137
Età : 23
Località : Salerno
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 08.12.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da alberto il Mer 23 Gen - 20:08

silvio ha scritto:Ho dato un'occhiata alle argomentazioni di Craig, possono anche avere
spunti interessanti, ma alla fine bisogna convenire che non portano a delle conclusioni, ma solo ad altri interrogativi.
In poche parole non riesce a dare alcuna certezza sulla esistenza di un Dio.
Certamente coglie delle falle nel pensiero Ateo, ma non basta a supportare una dimostrazione sull'esistenza di Dio.

silvio guarda che il bigottone impomatato gioca sporco.
le sue come dice JJ ragionevoli argomentazioni non tengono conto di un fatto fondamentale: l'uomo ancora non conosce un sacco di cose e lui ci gioca sopra chiedendo risposte così come millanta di darne lui, aggrappato ai suoi arzigogoli logici (comprese fallacie di cui si è già discusso in questo forum).
basterebbe dire di non sapere e di non aver voglia di fare i bambini piccoli e dipingersi il nostro deuccio di comodo che ci rinfranca ci sostiene e ci aspetta nel bhuahaha paradiso.
quando si dice "non lo so" non si perde, si è onesti e lucidi. e ci si impegna per poter dire: lo so.
è un cammino entusiasmante che ha portato l'uomo a un livello incredibile di conoscenza e che è "appena" iniziato, cosa saranno, 4-5 mila anni? niente!
invece i craig di turno ci spingono a credere che un essere superiore abbia tutto progettato e deciso, che è già tutto scritto, che dobbiamo abbandonarci alle regole da bimbominkia scritte in un libraccio raffazzonato per pastori ignoranti dell'età del ferro (ad esser generosi).

alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2604
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 26.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da silvio il Mer 23 Gen - 20:29

Per Alberto

Concordo, in effetti è un far rimbalzare argomentazioni di comodo dove è facile trovare spunti, ma come dici giustamente la ricerca sia pur entusiasmante è ancora ai primi passi, quindi è chiaro che si possano trovare delle falle.
Ma di certo sono argomenti che non possono dimostrare nulla.

cito esempi presi dal sito UCCR:


1. Tutto ciò che ha cominciato ad esistere ha una causa.
2. L’universo cominciò ad esistere.
3. Quindi l’universo ha una causa.

Allora è Dio per Craig


1. Se Dio non esiste non ci sono valori morali oggettivi.
2. Valori morali oggettivi esistono.
3. Quindi Dio esiste.

Quindi parte dall'assunto che ci sono valori morali oggettivi e questi possono venire solo da Dio.

Ma entrambe le affermazioni non dimostrano nulla, sono al massimo delle opinioni.

avatar
silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da Rasputin il Mer 23 Gen - 21:00

silvio ha scritto:
1. Tutto ciò che ha cominciato ad esistere ha una causa.

Questa non è un'opinione, è una puttanata col controfiocco.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickock)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49683
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da JACK_JOHN il Mer 23 Gen - 21:01

silvio ha scritto:

cito esempi presi dal sito UCCR:



1. Tutto ciò che ha cominciato ad esistere ha una causa.
2. L’universo cominciò ad esistere.
3. Quindi l’universo ha una causa.

Allora è Dio per Craig


1. Se Dio non esiste non ci sono valori morali oggettivi.
2. Valori morali oggettivi esistono.
3. Quindi Dio esiste.

Quindi parte dall'assunto che ci sono valori morali oggettivi e questi possono venire solo da Dio.

Ma entrambe le affermazioni non dimostrano nulla, sono al massimo delle opinioni.


Questo è il normale modo di argomentare, sia in ambioto scientifico che in quasi tutti gli altri ambiti della vita:
http://atei.forumitalian.com/t4688-argomentare#186018

Basta negare una delle premesse e ovviamente l'argomento cade.

La vera domanda è: le premesse sono più vere dei loro contrari oppure no?

Nel caso specifico:

Per quel che riguarda l'argomento cosmologico (il primo argomento che citi), in merito alla prima premessa bisogna chiedersi: Cos'è più ragionevole credere: a) che le cose che cominciano ad esistere hanno una causa oppure che vengono fuori dal nulla senza una causa.
Per la seconda premessa, bisogna chidersi: cos'è più ragionevole credere, che l'universoha avuto un inizio, oppure che è eterno?
Non avrai la certezza su nessuna delle risposte. Se sei come me, e non ti sembra razionale pensare che le cose vengano fuori dal nulla, e se non ti sembra razionale pensare che l'universo sia eterno, allora non potrai che accettare la conclusione. Se invece vuoi credere che le cosa possono venire fuori dal nulla, oppure che l'universo è eterno, allora ovviamente l'argomento cade. Ma bisogna vedere per ciascuna premessa qual'è la cosa più razionale da pensare.

Per l'argomento morale (il secondo) devi chiederti se le premesse sono o meno più vere dei loro opposti. Significa chiedersi: in assenza di Dio è razionale credere all'esistenza di valori morali oggettivi? Per la seconda premessa bisogna chidersi:penso veramente che i valori morali non sia oggettivi, oppure nella mia esperienza morale vedo qualcosa di diverso? cos'è quindi più ragionevole e più vicino alla mia esperienza? se la pensi come m, che senza Dio non ci sarebbe nessun fondamento per valori morali oggettivi, e che gli stessi non possono che esistere basandomi sulla miaa esperienza, allora accetterai anche la conclusione. Se invece pensi di no, allora l'argomento cade. Ma devi chiederti qual'è la cosa più razionale da credere/pensare. In entrambi i casi non avrai mai la certezza 100%.

Quindi bisogno chiedersi: sono più vere le premesse dell'argomento oppure i loro opposti? Se non puoi ragionevolmente negare le premesse, allora devi anche accettare la conclusione.
avatar
JACK_JOHN
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 617
Età : 33
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 16.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da JACK_JOHN il Mer 23 Gen - 21:03

Rasputin ha scritto:
silvio ha scritto:
1. Tutto ciò che ha cominciato ad esistere ha una causa.

Questa non è un'opinione, è una puttanata col controfiocco.

Veramente vuoi negare questa premessa?

L'alternativa (il suo opposto) è che le cose vengono in esistenza dal nulla senza una causa.

E' veramente questa la cosa più razionale o probabile?
avatar
JACK_JOHN
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 617
Età : 33
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 16.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da Rasputin il Mer 23 Gen - 21:07

JACK_JOHN ha scritto:
Rasputin ha scritto:
silvio ha scritto:
1. Tutto ciò che ha cominciato ad esistere ha una causa.

Questa non è un'opinione, è una puttanata col controfiocco.

Veramente vuoi negare questa premessa?

L'alternativa (il suo opposto) è che le cose vengono in esistenza dal nulla senza una causa.

E' veramente questa la cosa più razionale o probabile?

Certo che nego la premessa, perché è arbitraria. Per poter dire che tutto ciò che ha cominciato ad esistere ha una causa occorrono dei valori oggettivi a supporto.

Se non si hanno, la cosa più razionale e probabile è che la causa - fintanto ché non la si trova - non esiste.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickock)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49683
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da silvio il Mer 23 Gen - 21:28

JACK_JOHN ha scritto:
Per quel che riguarda l'argomento cosmologico (il primo argomento che citi), in merito alla prima premessa bisogna chiedersi: Cos'è più ragionevole credere: a) che le cose che cominciano ad esistere hanno una causa oppure che vengono fuori dal nulla senza una causa.
Per la seconda premessa, bisogna chidersi: cos'è più ragionevole credere, che l'universoha avuto un inizio, oppure che è eterno?
Non avrai la certezza su nessuna delle risposte. Se sei come me, e non ti sembra razionale pensare che le cose vengano fuori dal nulla, e se non ti sembra razionale pensare che l'universo sia eterno, allora non potrai che accettare la conclusione. Se invece vuoi credere che le cosa possono venire fuori dal nulla, oppure che l'universo è eterno, allora ovviamente l'argomento cade. Ma bisogna vedere per ciascuna premessa qual'è la cosa più razionale da pensare.

Infatti non abbiamo certezza alcuna, ma il razionale qui non porta a nessuna conclusione.
Il punto è che ognuno di noi può avere una sua idea sull'origine del mondo, ma tirare fuori Dio non può rientrare che nel novero delle tante possibili ipotesi.
Quindi perché dirsi credenti ?

Tu stesso hai fatto questa affermazione:


Che significa un “buon argomento” in generale? Che significa un “buon argomento” per
l''esistenza di Dio? Per essere un “buon argomento” deve per forza provare la conclusione con una certezza al 100%? Oppure un “buon argomento” per l'esistenza di Dio è uno che rende la sua esistenza più probabile della sua non-esistenza?


Un buon argomento non prova nulla, ma nemmeno rende più probabile la sua esitenza.

Ritorniamo al punto fondamentale della questione: Noi possiamo parlare con convinzione solo di cose che possiamo sperimentare.


Per l'argomento morale (il secondo) devi chiederti se le premesse sono o meno più vere dei loro opposti. Significa chiedersi: in assenza di Dio è razionale credere all'esistenza di valori morali oggettivi? Per la seconda premessa bisogna chiedersi:penso veramente che i valori morali non sia oggettivi, oppure nella mia esperienza morale vedo qualcosa di diverso? cos'è quindi più ragionevole e più vicino alla mia esperienza? se la pensi come m, che senza Dio non ci sarebbe nessun fondamento per valori morali oggettivi, e che gli stessi non possono che esistere basandomi sulla miaa esperienza, allora accetterai anche la conclusione. Se invece pensi di no, allora l'argomento cade. Ma devi chiederti qual'è la cosa più razionale da credere/pensare. In entrambi i casi non avrai mai la certezza 100%.

I valori morali oggettivi non esistono, è una illusione, magari puoi pensare il contrario, ma non ti chiedi se non sono una necessità sociale di convivenza ?
In tal caso per migliorare i rapporti Umani e non cadere nel caos, non serve Dio, ma un azione più o meno consapevole degli Uomini, che a forza di prendere botte imparano a convivere.
In tutti i casi ammesso che esistano valori morali assoluti, perché devono venire per forza da un Ente Morale come Dio, non possono essere il prodotto di una necessità storica, sociale, di sopravvivenza.
D'accordo è una opinione, ma l'opposto non dimostra in ogni caso un Dio.

Per finire come diceva Alberto, non è meglio ammettere di non sapere, che arrivare ad una Teologia senza un vero fondamento che non siano delle antiche scritture ?

Questo Dio non parla agli Uomini, non si manifesta, è partorito dalla parola, dallo scritto di Uomini che non abbiamo mai conosciuto, come si può argomentare sull'esistenza di un simile Essere ?

Dovremmo dire che se ne può avere una esperienza diretta, come dicono i mistici, gli gnostici, ma non possono anche se vera farci partecipi, allora che possiamo dire noi poveri mortali ? Nulla.


avatar
silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da Rasputin il Mer 23 Gen - 21:37

silvio sprechi il fiato

questo codardo risponderà forse tra giorni con la stessa minestra di mesi fa

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickock)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49683
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da *Valerio* il Mer 23 Gen - 21:41

Linkate, è più facile mgreen

http://www.infidels.org/library/modern/greg_scorzo/kalam.html

http://www.infidels.org/library/modern/dan_barker/kalamity.html

e ci sarebbe anche questo ma devo ancora finire di visionarlo

http://counterapologist.blogspot.it/


Poi c'è da smontare anche la puttanata tomba vuota=resurrezione certa:

http://www.infidels.org/library/modern/jeff_lowder/empty.html

http://www.infidels.org/library/modern/robert_price/stinketh.html

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da Minsky il Mer 23 Gen - 21:57

JACK_JOHN ha scritto:
Minsky ha scritto:Teto ha appena adesso brillantemente confutato i tuoi argomenti, precedendomi.
Stai annaspando come un'oca che sguazza nel pantano. Mi sembra appena il caso di aggiungere che il cristianesimo è già ampiamente falsificato dalla scienza in ogni minimo dettaglio.

che idiozia... "ogni minimo dettaglio"? veramente? Il cristianesimo dice per esempio che il sole e la luna sono degli oggetti. questo è stato falsificato? Il cristianesimo dice che il mondo esiste. questo è falsificato? il cristianesimo dice che Roma è esistita. questa è stata falsificata? Un pà più di moderazione Minsky... capisco che il fanatismo chiude gli occhi e va dire idiozie, ma un pò più di attenzione...

Un'ultima cosa: il cristianesimo dice che Dio esiste. Anche questo è stato falsificato dalla scienza? Ma se cosi fosse, perché vi sento dire da per tutto, ogni singola volta che vi si chiede di dare prova del vostro ateismo, che ciò è impossibile? Come ho già detto tante volte, l'incoerenza è un tratto caratteristico di questo forum... lo stesso utente dice cose opposte in due thread diversi... e il problema è che non è ipocrita... ci crede ad entrambe, solo che in momenti diversi....
Caro Jack, anche stavolta sono stato preceduto e hai già ricevuto le risposte adeguate ai tuoi vaneggiamenti. Ma davvero non posso esimermi dal rincarare un pochino la dose anche per parte mia. Quando affermo che la dottrina cristiana è già stata falsificata dalla scienza in ogni minimo dettaglio, mi riferisco ovviamente a quanto la dottrina afferma in senso teologico. La vastità delle sciocchezze che contiene tale dottrina sconcerta chiunque volesse trarre degli esempi significativi. A partire per esempio dalla genesi, attraverso la transustanziazione e sino ai dogmi più recenti come l'assunzione, sono tali e tante le falsità evidenti propugnate che davvero non si sa cosa scegliere per mettere in risalto l'infantile idiozia di questa dottrina.
Ciò detto, mi lascia di stucco che tu accampi argomenti così deboli. Abbiamo bisogno che ci dica il cristianesimo che il sole e la luna sono "oggetti" (ma sei sicuro?). Una notizia che ti potrebbe sorprendere, è che Roma esiste ancora, e non occorre la dottrina cristiana per affermarlo. Clicca su Google Maps, digita "r o m a" e vedrai che esiste! Dio, caro Jack, è stato ormai confinato dalla scienza in un ambito così remoto, che praticamente è come se fosse stato falsificato. In realtà, per falsificare il dio cristiano è bastato che il primo uomo salito sopra le nuvole con una mongolfiera abbia constatato che non c'era nessun vecchio con la barba bianca seduto là sopra, circondato da angioletti osannanti. Perché quello era il dio cristiano. Poi ha cominciato a diventare sempre più evanescente. Che brutto compito che ti sei voluto assumere! Proprio una gran rogna. Ci credo che da sei mesi sei qui a tenerci in vana attesa di una orgasmica rivelazione che non viene mai. Impotentia eiaculandi, caro JJ?
Per finire: che prova vuoi del mio ateismo? Va bene se brucio una bibbia e un corano?
Spiegami un po' che vuol dire, dare prova di ateismo. Se c'è un modo, sono pronto.


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14204
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da JACK_JOHN il Mer 23 Gen - 22:07

Rasputin ha scritto:
JACK_JOHN ha scritto:
Rasputin ha scritto:
silvio ha scritto:
1. Tutto ciò che ha cominciato ad esistere ha una causa.

Questa non è un'opinione, è una puttanata col controfiocco.

Veramente vuoi negare questa premessa?

L'alternativa (il suo opposto) è che le cose vengono in esistenza dal nulla senza una causa.

E' veramente questa la cosa più razionale o probabile?

Certo che nego la premessa, perché è arbitraria. Per poter dire che tutto ciò che ha cominciato ad esistere ha una causa occorrono dei valori oggettivi a supporto.

Se non si hanno, la cosa più razionale e probabile è che la causa - fintanto ché non la si trova - non esiste.

Quindi le cose vengono fuori dal nulla? senza nessuna causa? E' questa la tua alternativa? E' veramente questo razionale?
avatar
JACK_JOHN
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 617
Età : 33
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 16.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da SergioAD il Mer 23 Gen - 22:12

Zac


Ultima modifica di SergioAD il Mer 23 Gen - 22:36, modificato 1 volta

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da Minsky il Mer 23 Gen - 22:13

JACK_JOHN ha scritto:Quindi le cose vengono fuori dal nulla? senza nessuna causa? E' questa la tua alternativa? E' veramente questo razionale?
Non dal nulla, dal falso vuoto, Jack. Leggi un po' di divulgazione scientifica sulla cosmologia, invece di ubriacarti con quelle stronzate teologiche.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14204
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da Sorel1980 il Mer 23 Gen - 22:15

Il problema della causa prima non è da poco e su questo l'argomento dei deisti è forte... riassumendo:
1) L'alternativa a una causa prima è l'eternità del mondo, ma ciò porta a dei paradossi notevoli.
2) Il concetto di causa prima però non vuol dire nulla, in quanto si assume arbitrariamente che esista una causa incausata, tuttavia nessuno potrà escludere che anche la causa prima derivi da un'altra causa e così all'infinito.
3) Causa ed effetto potrebbero essere semplicemente degli "apriorii" cioè semplicemente delle condizioni di possibilità della conoscenza, di cui il soggetto ha bisogno per poter comprendere il mondo.
La questione è quindi tutt'altro che chiusa ed è innegabile che è da sempre un'arma notevole nelle mani dei credenti.

Ciò che non capisco però Jack_Jhon è come tale ragionamento che tu porti avanti (quello del punto 1) possa poi portarti al cristianesimo.
Semmai un deista integralista dovrebbe essere il primo a essere indignato dal cristianesimo e dalla mercificazione e dalla volgarizzazione che esso fa del concetto di dio... la posizione più inattacabile del deismo sarebbe secondo me quella di riconoscere un dio minimo (una causa incausata assolutamente inintelligibile alla mente umana) e fermarsi lì, disprezzando tutte le religioni... come mai tu passi da verità di ragione che possono anche avere una loro validità a verità di fede invece totalmente attaccabili?

Sorel1980
-------------
-------------

Numero di messaggi : 188
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da silvio il Mer 23 Gen - 22:18

Non credo che nessuno possa affermare che l'universo conosciuto sia venuto fuori da nulla assoluto, voglio approfondire l'argomento.

Un Dio che crei il tutto dal nulla dovrebbe essere egli stesso nulla, ma di un particolare nulla, un nulla che crea.
Il pneuma degli gnostici.
Vallo a provare !
avatar
silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da Tomhet il Mer 23 Gen - 22:26

Quali sarebbero i paradossi in un mondo eterno? E soprattutto, chi se ne frega?
Il fatto che noi non possiamo capire l'infinito e l'eternità significa che non possono esistere? Tutt'altro.
E se il cosmo fosse un eterno rimbalzare di big bang-big crunch?

Tomhet
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2672
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da alberto il Mer 23 Gen - 22:34

io vedo degli elementi di presunzione.
l'uomo ha spostato l'asticella dell'ignoranza fino a 14,6 miliardi di anni fa.
nessuno, lo ripeto nessuno di noi ha la possibilità di immaginare soltanto questo lasso di tempo (e conseguentemente di spazio). eppure siamo arrivati a determinare con buona precisione questa grandezza, a formare un modello, a sperimentarlo, a porlo sotto la lente onesta della verifica.
ci vorrà ancora tempo e innovativa capacità di investigazione per andare oltre, e ci stiamo provando.
è questa per me la più grande prova contro l'esistenza di "dio", questa lunga strada buia che a fatica ma con determinazione illuminiamo con la luce della nosta volontà, curiosità, ostinazione.
chi viene da me a millantare certezze e risposte mi fa solo ridere. oltretutto basate sulla bhuhahahaha bibbia dei pastori, quella che dice che i pipistrelli sono uccelli e le lepri ruminanti.
sì, ok, mi fa anche un pochino incazzare. come pestare una merda durante una bella passeggiata in campagna.

alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2604
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 26.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanti credenti ci sono in questo forum?

Messaggio Da Paolo il Mer 23 Gen - 22:58

silvio ha scritto:Non credo che nessuno possa affermare che l'universo conosciuto sia venuto fuori da nulla assoluto, voglio approfondire l'argomento.

Un Dio che crei il tutto dal nulla dovrebbe essere egli stesso nulla, ma di un particolare nulla, un nulla che crea.
Il pneuma degli gnostici.
Vallo a provare !

Ti sbagli Silvio. Approfondisci l'argomento. In particolare questo:

Stephen Hawking: ”La creazione dell’universo non è opera di Dio”

La creazione dell’universo si può spiegare anche senza l’intervento di Dio, poiché le ultime scoperte scientifiche hanno dimostrato che esistono alternative all’idea che esso sia nato dalla mano divina.
Lo sostiene l’astrofisico britannico Stephen Hawking nel suo ultimo libro “The Grand Design” (Il progetto grandioso), di cui il Times pubblica oggi alcuni brani.
La creazione dell’universo, scrive Hawking, è stata semplicemente una conseguenza inevitabile delle leggi della fisica. “Poiché esistono leggi come quella della gravità – sostiene lo studioso nel libro di cui è coautore il fisico americano Leonard Mlodinow – l’universo può essere stato creato dal nulla”.


http://www.blitzquotidiano.it/scienza-e-tecnologia/stephen-hawking-universo-dio-creazione-529949/
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8629
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum