Meglio agnostici o atei?

Pagina 3 di 40 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 21 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da niko95py il Sab 19 Gen - 19:47

Se non lo sai(come sembra), ci devono essere delle condizioni che un universo deve rispettare per essere vivibile. Se queste condizioni sono leggermente diverse non ci può essere vita.
avatar
niko95py
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 94
Età : 22
Località : Bari
Occupazione/Hobby : Studente
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Armycast il Sab 19 Gen - 19:48

niko95py ha scritto:*universo, non sistema
Per ruotare intorno al sole deve trovarsi nel nostro sistema. Altrimenti o ruota attorno un'altra stella o vaga per inerzia nello spazio...
avatar
Armycast
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 137
Età : 23
Località : Salerno
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 08.12.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Armycast il Sab 19 Gen - 19:50

niko95py ha scritto:Se non lo sai(come sembra), ci devono essere delle condizioni che un universo deve rispettare per essere vivibile. Se queste condizioni sono leggermente diverse non ci può essere vita.
Ma dove cacchio vedi che il nostro universo è vivibile? Qui, sulla terra. E poi? Vedi che da qualche altra parte è vivibile? Insomma: è vivibile in parte. Dio non puo' esistere parzialmente, lo sai?
avatar
Armycast
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 137
Età : 23
Località : Salerno
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 08.12.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da niko95py il Sab 19 Gen - 19:54

Armycast ha scritto:
niko95py ha scritto:Se non lo sai(come sembra), ci devono essere delle condizioni che un universo deve rispettare per essere vivibile. Se queste condizioni sono leggermente diverse non ci può essere vita.
Ma dove cacchio vedi che il nostro universo è vivibile? Qui, sulla terra. E poi? Vedi che da qualche altra parte è vivibile? Insomma: è vivibile in parte. Dio non puo' esistere parzialmente, lo sai?

Ecco...vivibile nel senso che si possono sviluppare condizioni favorevoli alla vita.
Se un universo non ha certe componenti(che ora non ricordo) non ci sono alcune possibilità che si sviluppino forme di vita.
A quanto pare non hai capito tu.


Ultima modifica di niko95py il Sab 19 Gen - 19:59, modificato 1 volta
avatar
niko95py
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 94
Età : 22
Località : Bari
Occupazione/Hobby : Studente
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da niko95py il Sab 19 Gen - 19:58

Armycast ha scritto:
niko95py ha scritto:*universo, non sistema
Per ruotare intorno al sole deve trovarsi nel nostro sistema. Altrimenti o ruota attorno un'altra stella o vaga per inerzia nello spazio...

Nostro sistema? Ho parlato di un pianeta che orbita intorno a una stella. Non serve citare alcun sistema , vedo che cerchi disperatamente un pelo che non c'è in un uovo che non esiste.
avatar
niko95py
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 94
Età : 22
Località : Bari
Occupazione/Hobby : Studente
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da niko95py il Sab 19 Gen - 19:59

P.S. Se vuoi ti do ripetizioni di fisica.
avatar
niko95py
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 94
Età : 22
Località : Bari
Occupazione/Hobby : Studente
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Armycast il Sab 19 Gen - 20:04

niko95py ha scritto:
Armycast ha scritto:
niko95py ha scritto:*universo, non sistema
Per ruotare intorno al sole deve trovarsi nel nostro sistema. Altrimenti o ruota attorno un'altra stella o vaga per inerzia nello spazio...

Nostro sistema? Ho parlato di un pianeta che orbita intorno a una stella. Non serve citare alcun sistema , vedo che cerchi disperatamente un pelo che non c'è in un uovo che non esiste.
Oh, la teiera lo hai detto tu che ruota intorno al sole. Mo o sto uscendo pazzo o non so manco io che mi stia prendendo. Ma renditi conto della tua prepotenza con cui stai relazionando con me e capisci quanto la tua posizione sia un radicalismo che si basa sul niente. Inoltre ti dico e i continuo a dire che il nostro universo ospita si la vita, ma non ovunque. Mi sa che te non capisci cosa io intendo. Ora ho da fare. Ci risentiamo in seguito.
avatar
Armycast
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 137
Età : 23
Località : Salerno
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 08.12.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Fux89 il Sab 19 Gen - 20:06

niko95py ha scritto:Comunque pensavo che gli atei fossero disposti a mettere in dubbio il loro "credo", invece sono come i credenti, una volta che si convincono non si può più ragionare con loro.
Gli atei, in generale, non hanno alcun "credo" (con o senza virgolette), gli atei non credono nelle divinità.
Comunque mi sono scordato di dirvi che mi affascina molto la scienza(particolarmente la fisica) e quindi è normale che se uno mi dice "dio esiste" io reputo questa affarmazione scientificamente e razionalmente errata in quanto fondata sul nulla.
Bene. Quindi sei ateo.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da niko95py il Sab 19 Gen - 20:07

Fux89 ha scritto:
niko95py ha scritto:Comunque pensavo che gli atei fossero disposti a mettere in dubbio il loro "credo", invece sono come i credenti, una volta che si convincono non si può più ragionare con loro.
Gli atei, in generale, non hanno alcun "credo" (con o senza virgolette), gli atei non credono nelle divinità.
Comunque mi sono scordato di dirvi che mi affascina molto la scienza(particolarmente la fisica) e quindi è normale che se uno mi dice "dio esiste" io reputo questa affarmazione scientificamente e razionalmente errata in quanto fondata sul nulla.
Bene. Quindi sei ateo.

Sono ateo-agnostico,ateo al 99,99999999999% xD
avatar
niko95py
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 94
Età : 22
Località : Bari
Occupazione/Hobby : Studente
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da niko95py il Sab 19 Gen - 20:12

Ci vediamo più tardi.
avatar
niko95py
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 94
Età : 22
Località : Bari
Occupazione/Hobby : Studente
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da *Valerio* il Sab 19 Gen - 20:23

niko95py ha scritto:P.S. Se vuoi ti do ripetizioni di fisica.

Alla faccia della modestia mgreen

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 44
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da niko95py il Sab 19 Gen - 20:26

Armycast ha scritto:
niko95py ha scritto:
Armycast ha scritto:
niko95py ha scritto:*universo, non sistema
Per ruotare intorno al sole deve trovarsi nel nostro sistema. Altrimenti o ruota attorno un'altra stella o vaga per inerzia nello spazio...

Nostro sistema? Ho parlato di un pianeta che orbita intorno a una stella. Non serve citare alcun sistema , vedo che cerchi disperatamente un pelo che non c'è in un uovo che non esiste.
Oh, la teiera lo hai detto tu che ruota intorno al sole. Mo o sto uscendo pazzo o non so manco io che mi stia prendendo. Ma renditi conto della tua prepotenza con cui stai relazionando con me e capisci quanto la tua posizione sia un radicalismo che si basa sul niente. Inoltre ti dico e i continuo a dire che il nostro universo ospita si la vita, ma non ovunque. Mi sa che te non capisci cosa io intendo. Ora ho da fare. Ci risentiamo in seguito.

Ti ho frainteso, comunque hai scritto "sistema*non universo " dopo il messaggio sbagliato, quindi ho pensato che ti riferissi a un altro mio post.

Sta di fatto che cerchi il pelo nell'uovo perchè gli argomenti su cui basi le tue tesi non hanno alcuna validità.
avatar
niko95py
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 94
Età : 22
Località : Bari
Occupazione/Hobby : Studente
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da niko95py il Sab 19 Gen - 20:34

Armycast ha scritto:
niko95py ha scritto:
Armycast ha scritto:Dimostrare l'esistenza di qualcosa di inesistente è impossibile. Sai perché non credi in Paperino? Non perché non ti ha creato, ma perché sei pienamente consapevole del fatto che è un'invenzione dell'uomo e che potresti cercarlo ovunque senza mai trovarlo, non c'è. Che non ci sia una teiera che ruota intorno al sole è dimostrabile. Basta setacciare ogni millimetro del sistema solare. Se non abbiamo visto neanche una teiera, essa non c'è. Dimostrare l'esistenza della Matocolata (sostanza che brilla al contatto con gli imbecilli da me ora inventata) è impossibile. Essa quindi non esiste. Se ammettessimo che c'è uno 0.000000000000000001% di possibilità che essa ci sia da qualche parte del nostro universo basta che prendiamo una calcolatrice. Componi la cifra "0.000000000000000001", te la da direttamente come "zero". Qualsiasi numero tende a zero, è per la calcolatrice 0 perchè un numero del tipo 0.0000000000000000001 al confronto con quel famoso 8 orizzontale è nulla (assodato). quindi è inutile sbatterci la testa sopra. Dio non esiste.
Primo errore:
E che cavolo! Ogni ateo rispettabile dovrebbe conoscere il mito della teiera.
La teiera presa in considerazione è invisibile a ogni telescopio in quanto è molto piccola.

Secondo errore:
Anche le probabilità che esista un universo predisposto alla vita sono trascurabili, esattamente come sono basse le probabilità che un pianeta orbiti in un'area nè troppo calda nè troppo fredda. Se parliamo di probabilità, per quanto siano basse, sono probabili.

Primo Errore: Se ci imbarcassimo nello spazio e setacciassimo ogni millimetro del nostro universo dovremmo essere ciechi per non vederla dato che ti parlo di millimetri. Poi se la tua teiera e di qualche micron, bhè allora hai ragione. Ma non so chi beve un micron di te.

Secondo errore:
Che io sappia "le probabilità che esista un universo predisposto alla vita" sono trascurabili di certo. Ma fino a prova contraria di vita nel nostro universo ce n'è ben poca! C'è poco Dio quindi? Suvvia!

Scusa questa risposta non l'avevo vista.
Se non hai capito(questa volta ne sono certo al 99,999%) la teiera è il simbolo di un qualcosa di indimostrabile.
Stando ai tuoi ragionamenti non potremmo prendere una navicella e scandagliare lo spazio visto che non siamo tecnologicamente avanzati, e se la teiera fosse lontata 2 miliardi di anni luce ? Non hai capito l'esempio.

Secondo errore:
Che io sappia "le probabilità che esista un universo predisposto alla vita" sono trascurabili di certo. Ma fino a prova contraria di vita nel nostro universo ce n'è ben poca! C'è poco Dio quindi? Suvvia!

Da questa affermazione mi sembra di parlare con una scimmia, dove sta scritto che dio sarebbe direttamente proporzionale alla vita? Mica sto dicendo questo.
Stai dicendo cavolate.
avatar
niko95py
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 94
Età : 22
Località : Bari
Occupazione/Hobby : Studente
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da niko95py il Sab 19 Gen - 20:37

Gli atei sarà pure vero che in media sono più intelligenti, ma da come parli mi sembra che tu abbassi la media...
avatar
niko95py
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 94
Età : 22
Località : Bari
Occupazione/Hobby : Studente
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Rasputin il Sab 19 Gen - 20:39

niko95py ha scritto:
Da questa affermazione mi sembra di parlare con una scimmia, dove sta scritto che dio sarebbe direttamente proporzionale alla vita? Mica sto dicendo questo.
Stai dicendo cavolate.

Io ti suggerisco di saltare al prossimo ramo. Se hai bisogno di banane, fai un fischio, ne abbiamo:

balla

banana-neuk1

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50299
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Fux89 il Sab 19 Gen - 20:40

niko95py ha scritto:Gli atei sarà pure vero che in media sono più intelligenti, ma da come parli mi sembra che tu abbassi la media...
Evita i post ad personam, please.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Paolo il Sab 19 Gen - 20:53

niko95py ha scritto:
silvio ha scritto:
niko95py ha scritto:
Scherzi a parte avere una convinzione, cioè che dio non esista, è come pensare che esista. Tu puoi affermare con CERTEZZA SCIENTIFICA che dio non esiste solo se hai delle prove che sostengono la tua ipotesi, se no per me sono sono parole...

Capisco quello che intendi, ma qui non si tratta di credere che Dio non esista, si tratta di non prendere in considerazione la sua eventuale esistenza sulla base di un ragionamento razionale che parte dalla sua inconsistenza fisica, in quanto è una figura letteraria, un essere mitologico, nella migliore ipotesi una domanda filosofica.

Hai ragione, però "non prendere in considerazione" non prova il fatto che dio Paperino non esista, altrimenti ,come ho già detto ,saremmo tutti atei apaperino.
Lo so che dio Paperino non esiste, ma non posso dimostrarlo, quindi sono agnostico.

Che differneza c'è?
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8741
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da SergioAD il Sab 19 Gen - 20:57

Boh! L'infinito, l'agnosticismo stanno nella testa di alcuni - l'ateismo non sta in testa a nessuno se non per opporsi unicamente e solamente a ciò che si dice di cui no si sa ma che si immagina in qualche modo sia possibile - quello che tu dici è bene che passi per una verifica, mentale o fisica e allora "mi sa che hai ragione" o che "non mi hai convinto" sono le risposte possibili ma sono diverse.

A me viene di manifestare quello che so invece di cose sentite da altri ed imparate al punto di metabolizzarle - qui è facile ma se fossimo stati ex credenti che hanno perduto la fede in Ngai del monte Kenya ti saremmo sembrati probabilmente più strani ma per mancanza di sapere, di storia, del contesto. Da parte mia dico fai come vuoi finché non mi chiedi un'opinione.

Ultima cosa, non si tratta di uno schieramento tifoso ma quanto riesca l'ignoto a determinare dubbi e consapevolezze più o meno irrazionali in ciascuno di noi.

Forse non dovevo postarlo questo messaggio... dubito che si capisca.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Sorel1980 il Sab 19 Gen - 21:06

.

Sorel1980
-------------
-------------

Numero di messaggi : 188
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Paolo il Sab 19 Gen - 21:13

Guarda Sorel che la felicità del vivere non la trovi in nessuna religione, o altro credo che sia. C'è l'ateo felice e il credente che si suicida, e viceversa!! La felicità è qualcosa che trovi o hai dentro di te!! Il resto sono tutte sovrastrutture culturali del tutto ininfluenti sulla tua felicità.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8741
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Paolo il Sab 19 Gen - 21:15

Sorel1980 ha scritto:.

Che fine ha fatto il tuo intervento? E' sparito o l'hai cancellato?
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8741
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Masada il Sab 19 Gen - 21:17

Paolo ha scritto:
niko95py ha scritto:
silvio ha scritto:
niko95py ha scritto:
Scherzi a parte avere una convinzione, cioè che dio non esista, è come pensare che esista. Tu puoi affermare con CERTEZZA SCIENTIFICA che dio non esiste solo se hai delle prove che sostengono la tua ipotesi, se no per me sono sono parole...

Capisco quello che intendi, ma qui non si tratta di credere che Dio non esista, si tratta di non prendere in considerazione la sua eventuale esistenza sulla base di un ragionamento razionale che parte dalla sua inconsistenza fisica, in quanto è una figura letteraria, un essere mitologico, nella migliore ipotesi una domanda filosofica.

Hai ragione, però "non prendere in considerazione" non prova il fatto che dio Paperino non esista, altrimenti ,come ho già detto ,saremmo tutti atei apaperino.
Lo so che dio Paperino non esiste, ma non posso dimostrarlo, quindi sono agnostico.

Che differneza c'è?

Lo so che ci ho già provato innumerevoli volte a spiegartelo ma non serve mai a nulla...

Ci riprovo con citazioni veloci perchè mi son rotto i maroni di fare ragionamenti complessi spernacchiati da queste banalità o non risposti dopo due ore di lavoro a scrivere.
Ti posto dei brani di einstein che fanno capire che paperino non ha nulla a che vedere con questa cazzo di questione!

Einstein avrebbe potuto fare questi ragionamenti concludendo che esiste paperino?

"Trovi sorprendente che io pensi alla comprensibilità del mondo come a un miracolo o a un eterno mistero? A priori, tutto sommato, ci si potrebbe aspettare un mondo caotico del tutto inafferrabile da parte del pensiero. Ci si potrebbe attendere che il mondo si manifesti come soggetto alle leggi solo a condizione che noi operiamo un intervento ordinatore. Questo tipo di ordinamento sarebbe simile all’ordine alfabetico delle parole di una lingua. Al contrario, il tipo d’ordine che, per esempio, è stato creato dalla teoria della gravitazione di Newton è di carattere completamente diverso: anche se gli assiomi della teoria sono posti dall’uomo, il successo di una tale impresa presuppone un alto grado d’ordine nel mondo oggettivo, che non era affatto giustificato prevedere a priori. È qui che compare il sentimento del “miracoloso”, che cresce sempre più con lo sviluppo della nostra conoscenza. E qui sta il punto debole dei positivisti e degli atei di professione, che si sentono paghi per la coscienza di avere con successo non solo liberato il mondo da Dio, ma persino di averlo privato dei miracoli. La cosa curiosa, certo, è che dobbiamo accontentarci di riconoscere il “miracolo”, senza poter individuare una via legittima per andar oltre. Capisco che devo ben esplicitare quest’ultima considerazione in modo che non ti venga in mente che, indebolito dall’età, io sia divenuto vittima dei preti".
(A. Einstein, Lettera a Maurice Solovine, GauthierVillars, Parigi 1956 p.102)

"La scienza contrariamente ad un'opinione diffusa, non elimina Dio. La fisica deve addirittura perseguitare finalità teologiche, poichè deve proporsi non solo di sapere com'è la natura, ma anche di sapere perchè la natura è così e non in un'altra maniera, con l'intento di arrivare a capire se Dio avesse davanti a sè altre scelte quando creò il mondo"
(Holdon, The Advancemente of Science and Its Burdens, Cambridge University Press, New York 1986, pag. 91)

"Io non sono ateo e non penso di potermi definire panteista. Noi siamo nella situazione di un bambino che è entrato in una immensa biblioteca piena di libri scritti in molte lingue. Il bambino sa che qualcuno deve aver scritto quei libri, ma non sa come e non conosce le lingue in cui sono stati scritti. Sospetta però che vi sia un misterioso ordine nella disposizione dei volumi, ma non sa quale sia. Questa mi sembra la situazione dell’essere umano, anche il più intelligente, di fronte a Dio. La convinzione profondamente appassionante della presenza di un superiore potere razionale, che si rivela nell’incomprensibile universo, fonda la mia idea su Dio".
(Einstein: His Life and Universe, Simon e Schuster, pag. 27)

"La ricerca scientifica può diminuire la superstizione incoraggiando il ragionamento e l'esplorazione causale. E' certo che alla base di ogni lavoro scientifico un po' delicato si trova la convinzione, analoga al sentimento religioso, che il mondo è fondato sulla ragione e può essere compreso".
(Einstein, La ricerca scientifica, in Come io vedo il mondo 1934)


Ora, condividendo o meno le posizioni di einstein, mi puoi dire una buona volta che centra tutto questo con le invenzioni della fantasia come paperino?
Se mi dici che invece di chiamarlo geova o shiva o gesù lo chiami paperino, ok, ma stiamo parlando della questione di dio, dell'esistenza dell'uomo in quanto uomo e del mondo, dell'imperscrutabile ordine oltre il caso e il caos, della sensazione religiosa di non essere soli, di non essere senza senso...

Basta la cazzata di paperino, vi prego, è non voler discutere!
avatar
Masada
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1559
Occupazione/Hobby : havanagloria e refusismo
SCALA DI DAWKINS :
36 / 7036 / 70

Data d'iscrizione : 17.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Fux89 il Sab 19 Gen - 21:40

Masada78 ha scritto:Ora, condividendo o meno le posizioni di einstein, mi puoi dire una buona volta che centra tutto questo con le invenzioni della fantasia come paperino?
Perché, Dio non è un'invenzione della fantasia? Did I miss a meeting? (cit.)

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Paolo il Sab 19 Gen - 21:58

Vedi Masada, quello che tu non hai afferrato è che, nonostante tutte le qualità che tu voglia attribuire a quella entità che tu chiami dio, non la differenzia concettualmente da un qualsiasi altro essere o elemento di fantasia. Perciò il fatto che a questa entità tu gli voglia attribuire il fatto di aver creato tutto l'universo, di essere onnisciente, eterno... non la rende, intellettualmente parlando, più accettabile di qualsiasi altro essere fantastico.

Le frasi che tu hai riportato di Einstein, oltre che essere delle sue opinioni, nulla hanno a che fare con quanto stiamo discutendo.

La relazione che lega Paperino a dio è che non è possibile dimostrare in modo scientifico che non esistono. Però mentre per Paperino tu lo trovo ovvio, questo non lo fai con il dio. Ed è un errore. Infatti la dignità che tu attribuisci a dio è del tutto arbitraria, nasce da una tua esigenza, non da una oggettività. E, te lo ripeto ancora: il fatto che nel ipotizzare un essere superiore che tu chiami dio, tu gli attribuisca caratteristiche superiori, non lo rende di per se più credibile o accettabile di un qualunque altro essere di fantasia.

Io smetterò di tirare in ballo Paperino nel momento in cui il credente, o chi per esso, non sosterrà che dio può esistere solo perchè tu (ateo) non puoi dimostrare che non esiste. Se non capisci questo non capisci tutto il resto del ragionamento.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8741
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da ocelot il Sab 19 Gen - 22:06

niko95py ha scritto:
Paolo ha scritto:La valenza di una ipotesi non si può basare sulle caratteristiche che vengono poste nella definizione della ipotesi stessa. Il fatto che tu pensi che esista un essere che ha fatto questo o quello non conferisce a questa idea una maggiore dignità intellettuale di una mera fantasia.
E' quello che penso anchio, ma se io ti dicessi "Dimostrami scientificamente che Dio non esiste" , tu ci riusciresti?
In pratica voglio dire che prendo come verità assolute(o quasi) solo dimostrazioni scientifiche una qualsiasi teoria.
Tutto il resto è da buttare.
Onere della prova... questo sconosciuto.
Non è che siamo come i credenti.
È che non crediamo fino a prova contraria.

Se poi ragionassimo per citazioni: per chi crede nessuna prova è necessaria, per chi non crede nessuna prova è sufficiente.
avatar
ocelot
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 610
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 23.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 40 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 21 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum