Dio esiste.

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da Paolo il Lun 25 Feb - 18:10

Akka ha scritto:certo, tu ti limiti a constatare che l' uomo ha questa caratteristica, ovvero l' autocoscienza, e poi, dici, formuli ipotesi

il problema sta nel fatto, se non fosse chiaro, che questa consatatazione avviene tramite la ragione stessa!! è la ragione che si accorge di se stessa e che tenta tramite se stessa di spiegare se stessa a se stessa

l' hai detto tu stesso che l' autoriferimento porta a un venir meno della logica, ma allo stesso tempo stai sostenendo che è perfettamente logico assumere l' esistenza umana come impulsi elettrici

Akka, io non vedo il problema. Il fatto di usare la ragione per identificare una funzione come l'autocoscienza non è certo un meccanismo auto referenziale. Se lo si fa anche con gli animali implica che vi sono meccanismi logici a se stanti che danno prova di questo. Infatti esistono metodi scientifici che studiano e sanno valutare in modo oggettivo questa caratteristica. Come ti ho detto l'auto coscienza è una delle tante capacità del nostro cervello, ma non certo l'unica. E così come studi le altre studi anche questa.

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8608
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da Akka il Lun 25 Feb - 18:23

non è vero che come studi le altre studi pure questa, perché le altre dipendono da questa, se non vi fosse questa, l' autocoscienza, le altre non si porrebbero neppure, perché non saremmo neppure coscienti di agire, il fatto che siamo coscienti di noi stessi è la cosa che fonda tutte le altre, se non vi fosse questo a monte non vi sarebbe nessuna conoscenza, nessun sapere, nessuna filosofia e nessuna scienza

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 117
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da delfi68 il Lun 25 Feb - 18:39

Che poi mi piacerebbe sapere cosa penserebbe un essere alieno della nostra autocoscienza..

Bella forza poter affermare, di noi stessi, che abbiamo la giusta autocoscienza.

Potrebbe benissimo essere, visto dal di fuori della nostra specie, che noi sapiens abbiamo una coscienza di noi stessi del tutto sballata e sbagliata..come evidentemente e probabilmente è.

Infatti riteniamo, erroneamente, di possedere uno spirito immortale che alberga dentro di noi. Erronea convinzione ben spiegata dalle scienze antropologiche e biologiche.

Siamo una specie che si immerge nel Gange, si fa il segno della croce, lapida membri della specie per ossequiare divinità immaginarie..non mi pare proprio che un essere intelligente potrebbe affermare che siamo coscienti del nostro essere reale.
Abbiamo una visuale del tutto distorta dell'essere umano, il 99% dei membri della specie sapiens non convengono assolutamente sul fatto che siamo una specie animale. Che siamo un'evoluzione qualsiasi del ceppo biologico principale da cui discendono anche tutte le altre specie, animali o vegetali che siano..

La nostra autocoscienza è viziata da migliaia di vincoli e particolarità mentali che si sono sommate lungo la storia recente della specie. Percepiamo solo ciò che possiamo percepire, e ragioniamo su schemi mentali formatisi lungo la selezione che ha premiato questa nostra specifica linea filogenetica a cui apparteniamo.

Il semplice cedere alla "mente intenzionale" è un segno di grave disabilità nel processo di autocoscienza e percezione del noi. Siamo incapaci di intendere le cose prive di una loro "anima" intenzionale. Scagliamo a terra oggetti e prendiamo a calci motorini e biciclette quando queste non funzionano..come se fosse possibile punire un oggetto!

Per avere informazioni attendibili sull'essere umano dovremmo chiedere un parere a chi essere umano non è..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da Masada il Lun 25 Feb - 20:29

delfi68 ha scritto:Che poi mi piacerebbe sapere cosa penserebbe un essere alieno della nostra autocoscienza..

Bella forza poter affermare, di noi stessi, che abbiamo la giusta autocoscienza.

Potrebbe benissimo essere, visto dal di fuori della nostra specie, che noi sapiens abbiamo una coscienza di noi stessi del tutto sballata e sbagliata..come evidentemente e probabilmente è.

Infatti riteniamo, erroneamente, di possedere uno spirito immortale che alberga dentro di noi. Erronea convinzione ben spiegata dalle scienze antropologiche e biologiche.

Siamo una specie che si immerge nel Gange, si fa il segno della croce, lapida membri della specie per ossequiare divinità immaginarie..non mi pare proprio che un essere intelligente potrebbe affermare che siamo coscienti del nostro essere reale.
Abbiamo una visuale del tutto distorta dell'essere umano, il 99% dei membri della specie sapiens non convengono assolutamente sul fatto che siamo una specie animale. Che siamo un'evoluzione qualsiasi del ceppo biologico principale da cui discendono anche tutte le altre specie, animali o vegetali che siano..

La nostra autocoscienza è viziata da migliaia di vincoli e particolarità mentali che si sono sommate lungo la storia recente della specie. Percepiamo solo ciò che possiamo percepire, e ragioniamo su schemi mentali formatisi lungo la selezione che ha premiato questa nostra specifica linea filogenetica a cui apparteniamo.

Il semplice cedere alla "mente intenzionale" è un segno di grave disabilità nel processo di autocoscienza e percezione del noi. Siamo incapaci di intendere le cose prive di una loro "anima" intenzionale. Scagliamo a terra oggetti e prendiamo a calci motorini e biciclette quando queste non funzionano..come se fosse possibile punire un oggetto!

Per avere informazioni attendibili sull'essere umano dovremmo chiedere un parere a chi essere umano non è..


saluto...
che bello rileggerti da queste parti!

ti invidio tantissimo per come sai scrivere.

mi ha fatto piacere che ci sei stato vicino dandoci il meglio delle cose che vivevi nelle tue perle in altri 3d in questo periodo che sei stato un po' lontano.
le tue poesie sono splendide.
così evocativo e forte il tuo linguaggio.
si sente sempre che vivi e hai vissuto.

poi però, sai, fatico a seguire la radicale serenità del tuo pensiero che accetta il dramma e lo fa storia bella.

certo troppi "memi" religiosi ancora in giro per la mia testa.

ma nel tuo radicale rinnegare la "mente intenzionale", la mente come qualcosa oltre il cervello, nel tuo materialismo totale come nuovo vero umanesimo e autocoscienza, condividi questo?

Coscienza e autocoscienza
Dizionario di Medicina (2010)
La coscienza corrisponde a un’enorme e complessa varietà di eventi neurobiologici, fenomenologici e psicologici che, sin dalle prime fasi dello sviluppo, preparano il terreno all’emergere del Sé. Sebbene sia determinata da attività cerebrali al più alto livello, essa è indissociabile dal contenuto mentale. Si tratta di un complesso di caratteri materiali e immateriali tra loro distinti – infrastrutture neurali, consapevolezza, temporalità, soggettività qualitativa, intenzionalità – a tal punto saldati da sembrare facce di uno stesso prisma. La coscienza non può essere considerata una semplice funzione della mente, ma la sua stessa organizzazione. In quanto espressione di processi neurali distribuiti, il suo ordinamento non è rigidamente gerarchico, ma sostenuto da molteplici livelli orizzontali, ognuno dei quali in un continuum strutturale e funzionale con le diverse sopravvenienze fenomeniche
.
http://www.treccani.it/enciclopedia/coscienza-e-autocoscienza_(Dizionario-di-Medicina)/

o troppi "memi" religiosi anche qui?

Masada
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1559
Occupazione/Hobby : havanagloria e refusismo
SCALA DI DAWKINS :
36 / 7036 / 70

Data d'iscrizione : 17.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da delfi68 il Lun 25 Feb - 21:43

..no..no caro amico, e ti chiamo amico perchè rispetto la tua onestà di cercare e domandare, nonostante tu sia e sappia di essere ostaggio di un meme virale..

Onore a un credente che cerca! ..è facile per un ateo accettare lo splendore e meraviglia della mente umana, è anche facile riconoscere i limiti di quello che a me sembra meraviglioso, ma meraviglioso in senso generale non è.

Il difficile è districarsi tra la mortalità del cervello e la fine della meraviglia della mente che esprime, subendo il giogo del meme religioso..quindi ripeto: onore a te!

..la mente è una velocissima sequenza di informazioni che si trasmettono in un pauroso e complicatissimo labirinto di neuroni, moduli neuronali, interagendo talmente velocemente da sfuggire persino alla coscienza superiore dell'uomo, che spesso..contrariamente a ciò che sembra, crede di aver deciso, quando invece la decisione era già presa!

Ti piace ciò che già ti piaceva prima che tu realizzassi il fatto che ti piace! Questione di millisecondi..sufficenti a produrre l'illusione di aver deciso..scelto.

Diverse sono le decisioni strategiche e complesse che usiamo per indirizzare le nostre vite, scelte composte da milioni di sottofattori inconsci residenti fin nella nostra fitness genetica: decidere di diventare pilota di linea è una scelta cosciente, seguire l'istinto sociale che ci rende accettabili nelle comunità dei nostri simili invece no.
Non uccidiamo per istinto, ma uccidiamo per scelta complessa.

..spero di non essere troppo difficile, ma so che sono cose che già hai letto o comunque incontrato nelle tue letture.

In sintesi, la mente non esiste senza il cervello, sano e sufficientemente sviluppato. La mente emerge dal cervello. Il cervello è il risultato attuale di una lunghissima selezione naturale ed è funzionale all'ambiente. Se non lo fosse stato saremmo estinti.

Il nostro cervello è sopravvissuto rispetto ai cervelli estinti, il nostro attribuisce un intenzionalità e uno spirito intenzionale che risiede nelle cose e negli animali. Questo attributo ha acconsentito ai nostri avi di scappare un secondo prima del disastro o dell'attacco della tigre..i cervelli del tutto atei, in un epoca di tigri, foreste e tribolazioni non era adatto, lento, logico, curioso..
Quindi siete/siamo in maggioranza, grandissima maggioranza, retaggio di una filogenia specifica. Quella che CREDE agli spiriti e alle intenzionalità residenti negli oggetti.

Ma l'ambiente muta. Oggi il sapiens credente spreca molto di più di ciò che trae in vantaggio dalle sue peculiarità cerebrali. Costruisce edifici immensi, spreca molto tempo ed energie in rituali, vincola il progresso tecnologico e scientifico che un giorno avrebbe potuto aver raggiunto un livello tale da salvargli la vita se non fosse stato (il progresso scientifico) rallentato nel suo sviluppo..votiamo e crediamo a balle immense se dette da un autorità qualsiasi..siamo propensi ad accettare il sacrificio a beneficio di pochi e a discapito dei molti..

..insomma, se serviva cedere senza chiedere e capire all'età della pietra, e ciò ti salvava la vita..oggi invece sembra che l'umanità sia in mezzo a una merda terribile proprio a causa della stupidità di queste peculiarità della nostra mente..

..mai visto una tigre lapidare un giaguaro per ingraziarsi un paradiso..ma l'ho visto fare a dei sapiens.
Bè..non credo sia un bel segno..

Se l'ambiente continuerà a cambiare, segnalandoci l'approssimarsi del'insostenibilità della nostra condotta, e noi non sapremo/potremo cambiare, ci estingueremo. Semplicemente e come da sempre accade naturalmente alle specie..

Io, personalmente, sono convintissimo che la specie è sul declivio discendente che porta all'estinzione..insomma, non serve essere un genio per capire che siamo sempre meno adatti a vivere su questo pianeta: siamo troppi, violenti, avidi, distruttori terribili..e assolutamente incapaci di prendere coscienza di se stessi in rapporto al pianeta e al tempo che scorre.

Crediamo di avere un dio Salvatore, di essere immortali, che il paradiso ci aspetta..che siamo inestinguibili ed eterni..crediamo addirittura che gli dei degli altri siano falsi! ..senza renderci conto di come possano essere falsi i nostri..

Come pretendi di eleggere la coscienza e l'autocoscienza di un sapiens a qualcosa di serio e positivo? ..oltretutto che sopravvive pure alla morte!!..ma che sfiga, dopo aver distrutto il pianeta, vagheremo nel cosmo come anime, o fantasmi, rompendo il cazzo pure agli extraterrestri che ci capiteranno a tiro!! ahahahahahah

..siamo delle bestie..e molti pure molto più bestie delle bestie più becere e selvagge che gironzolano sulla terra..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da silvio il Lun 25 Feb - 21:49

Tutti i giorni nel dolore e nella fatica scopriamo che Dio non esiste
Copriamo in nostri morti, bambini, giovani, vecchi, uccisi a caso senza motivo e sappiamo chiudendo i loro occhi che Dio non esiste.
Vediamo il povero morire di fame, bambino, giovane, vecchio, senza speranza e riscatto e sappiamo che Dio non esiste.
Quando soffriamo sentiamo l'Eterno silenzio del mondo e sappiamo che dietro quel nulla rimane il nulla, sappiamo che Dio non esiste.
Andiamo c'è solo silenzio, e ogni gioia è strappata al niente.


silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da loonar il Mar 26 Feb - 1:36

Akka ha scritto:
il problema sta nel fatto, se non fosse chiaro, che questa consatatazione avviene tramite la ragione stessa!! è la ragione che si accorge di se stessa e che tenta tramite se stessa di spiegare se stessa a se stessa
e come si dovrebbe fare altrimenti?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da delfi68 il Mar 26 Feb - 22:42

Darrow ha scritto:
Akka ha scritto:
il problema sta nel fatto, se non fosse chiaro, che questa consatatazione avviene tramite la ragione stessa!! è la ragione che si accorge di se stessa e che tenta tramite se stessa di spiegare se stessa a se stessa
e come si dovrebbe fare altrimenti?

..poi c'e' la logica matematica,

Alcune menti riescono ad applicare un metodo matematico che impone ai ragionamenti un sentiero obbligato e indipendente dai vizi della mente stessa.

Ad esempio, un analisi di efficacia eseguito in doppio cieco consegna alla mente e ragione dello sperimentatore un dato attendibile ed autentico, indipendentemente dalle aspettative della mente dello sperimentatore.

Se la mente e il suo ragionare non vengono vincolati ad un metodo scientifico, i risultati concettuali che verranno assunti saranno viziati dai vizi della mente: memi, gusti, aspettative, volonta'..

La filosofia infatti, come la teologia, sono pseudoscienze "vaghe"..svincolate da un rigore che trascende la mente che opera il ragionamento X o Y..

Se voglio comprendere la mia mente devo affacciarmi alle scienze neurologiche, le neuroscienze spiegano BENISSIMO come funziona la mia mente, e siccome le verita' neuroscientifiche fanno perloppiu' orrore al lettore comune, molti si attengono alle leggende metropolitane che recitano mantra e bufale sul fatto che il cervello non puo' essere spiegato..e robe del genere.
Balle. Tante cose non hanno una spiegazione completa..nemmeno le forze di natura hanno una sua teoria completa e unificata, eppure siamo in grado di calcolare tutte queste leggi e atterrare sulla luna..e tornare indietro. Non sappiamo determinare con precisione gli aspetti subatomici degli atomi che compongono l'acqua, ma possiamo tranquillamente circumnavigare il globo in barca a vela su oceani d'acqua.

Le neuroscienze ci insegnano che per indagare e spiegare la mente a noi stessi e' necessario il rigore del metodo scientifico e abbandonare assunti e preconcetti filosofici, teologici e soggettivi.
Consiglio spesso Restak e "cervello modulare" non tanto per la completezza, che non e' una pretesa del libro, ma per introdurre il lettore medio alle grandi scoperte scientifiche sul funzionamento del cervello, sugli inganni della mente, sulle patologie e sulle percezioni assolutamente inaffidabili su cui basiamo, tra il resto, il nostro ragionare e spiegare la nostra mente a noi stessi..

Sul cervello se ne sa abbastanza per spiegare i meccanismi della mente, sui suoi processi di base e su come emergono i pensieri da un insieme di allocazioni indipendenti e modulari delle informazioni.

Ricordo con piacere certe stranezze indicative: certe lesioni fanno si che un uomo sappia cos'e' un violino, che suono faccia e sappia persino suonarlo..ma non e' in grado di riconoscerlo in foto o disegno! ..strano? ..macche', il concetto consapevole di "violino" non e' un insieme plastico di ricordi, ma una semplice concatenazione di migliaia di opzioni informative sul violino. Basta che un solo modulo o pochissimi neuroni siano inschemizzati e manchera' quella particella di informazione!..e non c'e' ragionamento consapevole o intuitivo che possa far rendere conto al tizio in questione che in foto sta guardando un violino!
..un tale riusciva a parlare, scrivere e leggere..ma il linguaggio parlato degli altri era per lui un semplice frusciare di foglie mosse dal vento!
(citazioni dell'archivio delle patologie esposto da Restak nel libro succitato)

La mente e' un labirinto di stanze, corridoi e porte..solo la velocita' delle interazioni elettrochimiche fa sembrare che il pensiero sia "plastico" e manipolabile..in realta' basta che salti un dentello in un ingranaggio e il meccanismo manchera' di una sua completezza.

La mente sembra fluida e potente..ma non lo e' se avviene un imprevista lesione in un'area di allocazione della memoria (visuale, verbale, uditiva..ecc.).

Lo so..questa cosa fa incazzare la maggior parte delle persone..ma piaccia o meno e' scientificamente provato che e' cosi. I filosofi dovrebbero limitarsi a usare la mente per contemplare l'esterno del se, e lasciare le congetture sull'interno del se a metodi che non rendano condizionabile l'analisi.

..in sintesi la filosofia e' come un revolver..il suo uso dipende dal proprietario. Le neuroscienze invece sono il processo di smontaggio meccanico del revolver e dipende da un manuale specifico e un metodo specifico che conferiscono una competenza, a prescindere dal proprietario del revolver stesso.

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da Paolo il Mar 26 Feb - 22:53

Hai fatto una ottima sintesi di quanto discusso. Concordo su tutto!! ok

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8608
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da teto il Mar 26 Feb - 23:14

delfi68 ha scritto:..no..no caro amico, e ti chiamo amico perchè rispetto la tua onestà di cercare e domandare, nonostante tu sia e sappia di essere ostaggio di un meme virale..

Onore a un credente che cerca! ..è facile per un ateo accettare lo splendore e meraviglia della mente umana, è anche facile riconoscere i limiti di quello che a me sembra meraviglioso, ma meraviglioso in senso generale non è.

Il difficile è districarsi tra la mortalità del cervello e la fine della meraviglia della mente che esprime, subendo il giogo del meme religioso..quindi ripeto: onore a te!

..la mente è una velocissima sequenza di informazioni che si trasmettono in un pauroso e complicatissimo labirinto di neuroni, moduli neuronali, interagendo talmente velocemente da sfuggire persino alla coscienza superiore dell'uomo, che spesso..contrariamente a ciò che sembra, crede di aver deciso, quando invece la decisione era già presa!

Ti piace ciò che già ti piaceva prima che tu realizzassi il fatto che ti piace! Questione di millisecondi..sufficenti a produrre l'illusione di aver deciso..scelto.

Diverse sono le decisioni strategiche e complesse che usiamo per indirizzare le nostre vite, scelte composte da milioni di sottofattori inconsci residenti fin nella nostra fitness genetica: decidere di diventare pilota di linea è una scelta cosciente, seguire l'istinto sociale che ci rende accettabili nelle comunità dei nostri simili invece no.
Non uccidiamo per istinto, ma uccidiamo per scelta complessa.

..spero di non essere troppo difficile, ma so che sono cose che già hai letto o comunque incontrato nelle tue letture.

In sintesi, la mente non esiste senza il cervello, sano e sufficientemente sviluppato. La mente emerge dal cervello. Il cervello è il risultato attuale di una lunghissima selezione naturale ed è funzionale all'ambiente. Se non lo fosse stato saremmo estinti.

Il nostro cervello è sopravvissuto rispetto ai cervelli estinti, il nostro attribuisce un intenzionalità e uno spirito intenzionale che risiede nelle cose e negli animali. Questo attributo ha acconsentito ai nostri avi di scappare un secondo prima del disastro o dell'attacco della tigre..i cervelli del tutto atei, in un epoca di tigri, foreste e tribolazioni non era adatto, lento, logico, curioso..
Quindi siete/siamo in maggioranza, grandissima maggioranza, retaggio di una filogenia specifica. Quella che CREDE agli spiriti e alle intenzionalità residenti negli oggetti.

Ma l'ambiente muta. Oggi il sapiens credente spreca molto di più di ciò che trae in vantaggio dalle sue peculiarità cerebrali. Costruisce edifici immensi, spreca molto tempo ed energie in rituali, vincola il progresso tecnologico e scientifico che un giorno avrebbe potuto aver raggiunto un livello tale da salvargli la vita se non fosse stato (il progresso scientifico) rallentato nel suo sviluppo..votiamo e crediamo a balle immense se dette da un autorità qualsiasi..siamo propensi ad accettare il sacrificio a beneficio di pochi e a discapito dei molti..

..insomma, se serviva cedere senza chiedere e capire all'età della pietra, e ciò ti salvava la vita..oggi invece sembra che l'umanità sia in mezzo a una merda terribile proprio a causa della stupidità di queste peculiarità della nostra mente..

..mai visto una tigre lapidare un giaguaro per ingraziarsi un paradiso..ma l'ho visto fare a dei sapiens.
Bè..non credo sia un bel segno..

Se l'ambiente continuerà a cambiare, segnalandoci l'approssimarsi del'insostenibilità della nostra condotta, e noi non sapremo/potremo cambiare, ci estingueremo. Semplicemente e come da sempre accade naturalmente alle specie..

Io, personalmente, sono convintissimo che la specie è sul declivio discendente che porta all'estinzione..insomma, non serve essere un genio per capire che siamo sempre meno adatti a vivere su questo pianeta: siamo troppi, violenti, avidi, distruttori terribili..e assolutamente incapaci di prendere coscienza di se stessi in rapporto al pianeta e al tempo che scorre.

Crediamo di avere un dio Salvatore, di essere immortali, che il paradiso ci aspetta..che siamo inestinguibili ed eterni..crediamo addirittura che gli dei degli altri siano falsi! ..senza renderci conto di come possano essere falsi i nostri..

Come pretendi di eleggere la coscienza e l'autocoscienza di un sapiens a qualcosa di serio e positivo? ..oltretutto che sopravvive pure alla morte!!..ma che sfiga, dopo aver distrutto il pianeta, vagheremo nel cosmo come anime, o fantasmi, rompendo il cazzo pure agli extraterrestri che ci capiteranno a tiro!! ahahahahahah

..siamo delle bestie..e molti pure molto più bestie delle bestie più becere e selvagge che gironzolano sulla terra..

ok quello che hai detto si può riassumere con questo video:


teto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2136
Età : 24
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da delfi68 il Mer 27 Feb - 1:18

oh..mercì monsieur.. wink..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da Akka il Gio 28 Feb - 20:44

eilaaa ciiiaaooo defuzzo!! quanto tempo, ti leggo solo ora, con un po' di ritardo, avevo scordato il tuo stile trscinante e trabordante, nondimeno non concordo su nulla

ma questo già si sapeva, la pensiamo diversamente, tu la pensi come paolo più o meno, ed io ho proposto a paolo una serie di problematiche logiche riguardanti il problema dell' autoriferirsi, cioè dell' impossibilità di esprimere giudizi oggettivi su di un formalismo stando dentro allo stesso formalismo

dal punto di vista puramente logico c'è poco da fare, se non puoi uscire da un sistema di enunciati, se non puoi ''guardare fuori''(scusa il mio modo di esprimermi barbaro ma non saprei come altro fare), non puoi esprimere giudizi veritativi ma al massimo di coerenza interna

tu poni invece la questione in termini scientifici, dici cioè quello che la scienza ci dice intorno al fenomeno dell' autocoscienza, tu sai sicuramente più cose di me in questo campo, io a dire il vero sono un solone in materia, però qualcosina ho letto pure io, e tanto mi basta per affermare che certi problemi o ti sfuggono completamente, o sono stati da te omessi, magari perché li ritieni poco importanti, io però credo che invece siano proprio quelli capitali

un esempio: le neuroscienze ci dicono come il cervello si comporti in presenza di certi stimoli, possiamo osservare che se aggiungiamo tungsteno(dico a caso) si diventa tristi, che quando si ride si ''accende'' una determinata zona della corteccia, che quando si piange inveci si attiva quell' altra, che se lesioniamo la zona x perdiamo la capacità di gestire la parte sinistra del corpo, o che per effetto di un altra lesione perdiamo tutti i ricordi precedenti al momento tal dei tali...

tutte cose utilissime, anzi necessarie, in molti casi lo studio del cervello a questo livello ci permette di tenere sotto controllo depressioni gravi, istinti psicotici, ansie varie ecc..

ma questo è solo uno dei due canali attraverso cui è possibile studiare la mente, ovvero il canale terzo, il quale non ci permette di osservare empiricamente il pensiero, ci permette solo di osservare ciò da cui scaturisce il pensiero, invece l' esperienza del pensiero in quanto pensiero è possibile soltanto attraverso il canale primo, ovvero attraverso il pensiero di pensiero, sperimentabile SOLO in prima persona, guarda caso proprio ciò che 4 secoli fa diceva cartesio

restando sul terzo canale potremo spiegarci sempre meglio come la
chimica possa cambiare le sensazioni, gli umori, gli stati d’animo di cui
facciamo esperienza


questo è quello che possiamo osservare in terza persona, mentre il sentire, il capire significati e il pensarsi come elementi appartenenti ad un mondo li viviamo solo in prima persona, quindi l' esperienza di questi atti primi resta un problema da oggettivizzare, e nota bene che di tutto un genio come cartesio(il filosofo del metodo per altro) se ne era reso conto benissimo, ed è proprio per questo che ha elaborato una meta-fisica, per oggettivizzare ciò che oggettivo non è, cioè proprio questi atti primi della mente!

chi si ferma al canale terzo questo ignora l' identità, il me stesso

chi tenta di spiegare il cervello per via puramente meccanicistica(e qui io non dico che allora occorra fare ricorso robe divino-trascendenti-o-sticazzi-del-porco-dio! dico solo che è evidente che qualcosa ci sfugge! e ci sfugge di brutto!) e pretende di esaurire tutto sul canale terzo commette errore, e l' erore sta nel ritenere oggettivo ciò di cui non si ha neppure esperienza, infatti se l' oggetto del nostro studio è il pensiero, e non solo i correlati neuronali che lo rendono possibile, dobbiamo accettare il fatto che non c'è altro modo di apprezzare le esperienze mentali se non quello di porsi in se stessi e ''ascoltare''

ed è a questo punto che gli scientisti insorgono inorriditi! dicendo che nulla che è ''soggettivo'' è passibile di scientificità, tuttavia vi sono degli espedienti per rendere il pensiero in qualche misura ''oggettivo verso se stesso''....ma questo magari al prossimo capitolo...per ora quello che mi interessa è che quando si parla di autocoscienza non si confonda il terzo canale dal primo, e che il primo è inaccessibile se non tramite se stessi, questo è il fondamento di tutto, se non si riconosce questo non si può proseguire

ultima cosa, quando tu delfi dici che la filosofia è uno strumento inappropriato per analizzare queste questioni, secondo me fai un grave errore, in verità questo è il tema su cui davvero tutti i grandi si sono misurati, sempre presentandolo dal punto di vista del promo canale tra l' altro, quindi molte cose utili sono state dette in filosofia circa la mente e la sua capacità di distoglere lo sgaurdo da oggetti terzi e di ruotare di 180 gradi per scrutare se stessa

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 117
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da delfi68 il Gio 28 Feb - 21:14

..non sostengo che la filosofia sia inapprorpiata a priori, ma solo che, la filosofia, non ubbidisce a dei canoni rigororsamente oggettivi ma soffre di una eccessiva malleabilita' a seconda del filosofo.

Il medoto scientifico prescinde e vuole prescindere dallo sperimentatore. Dal metodo scientifico pervengono senz'altro meno opportunita' di introdurre le soggettivita' prorprie della voluttuosita' della fantasia..e non consente lo sdoganamento di concetti illusori e teologici. Per questo piace poco a chi deve o vuole proporre argomenti pindarici..verita' religiose, verita' morali, politiche o trascendentali..

se devo, io personalmente, piazzare una ragione non del tutto sostenibile o qualche piccolo imbroglio, scelgo le chiacchere e l'arte delle chiacchere..ma se posso DIMOSTRARE una ragione, uso termini matematici. Chi non teme confutazioni o vuole davvero sapere se le proprie ragioni sono giuste o vere..non sceglie la filosofia per dimostrarle..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da mix il Gio 28 Feb - 21:43

delfi68 ha scritto:..non sostengo che la filosofia sia inapprorpiata a priori, ma solo che, la filosofia, non ubbidisce a dei canoni rigororsamente oggettivi ma soffre di una eccessiva malleabilita' a seconda del filosofo.

Il medoto scientifico prescinde e vuole prescindere dallo sperimentatore. Dal metodo scientifico pervengono senz'altro meno opportunita' di introdurre le soggettivita' prorprie della voluttuosita' della fantasia..e non consente lo sdoganamento di concetti illusori e teologici. Per questo piace poco a chi deve o vuole proporre argomenti pindarici..verita' religiose, verita' morali, politiche o trascendentali..

se devo, io personalmente, piazzare una ragione non del tutto sostenibile o qualche piccolo imbroglio, scelgo le chiacchere e l'arte delle chiacchere..ma se posso DIMOSTRARE una ragione, uso termini matematici. Chi non teme confutazioni o vuole davvero sapere se le proprie ragioni sono giuste o vere..non sceglie la filosofia per dimostrarle..
tutto vero, ma gran parte delle interrelazioni umane sono fondate su suggestioni psicologiche.
lo spazio per la scientificità, per quanto sia auspicabile che aumenti, rimane pur sempre marginale.
un buon obiettivo per il futuro potrebbe essere la ricerca di una miglior integrazione tra sfera scientifica e argomenti filosofici?
con l'attenzione a non diffondere dannose idee inconsistenti, generate al fine di ottenere un controllo di pochi sui molti, come sempre è stato fino ad ora.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da delfi68 il Gio 28 Feb - 21:50

Ah! Quoto dalla A alla Z!

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da Akka il Gio 28 Feb - 22:02

io invece non sono d'accordo, per me il problema resta che fino a che io(be non io) voglio il petrolio degli altri senza pagarlo e allora invado e butto giù i governi altrui, possiamo avere tutta la scienza che vogliamo che tanto al massimo ci serve per fare più morti in meno tempo...per me è prima di tutto un discorso etico

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 117
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da mix il Gio 28 Feb - 22:51

Akka ha scritto:io invece non sono d'accordo, per me il problema resta che fino a che io(be non io) voglio il petrolio degli altri senza pagarlo e allora invado e butto giù i governi altrui, possiamo avere tutta la scienza che vogliamo che tanto al massimo ci serve per fare più morti in meno tempo...per me è prima di tutto un discorso etico
hai letto le ultime due righe del post su cui non sei d'accordo?

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da Akka il Gio 28 Feb - 22:52

si si ok, allora correggo il tiro

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 117
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da delfi68 il Gio 28 Feb - 23:01

ok

Ciao akka...e ciao Mix...

Ohh..se non sbaglio sto giro siamo addirittura daccordo..senza nemmeno un ferito!!

grazieeee

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da delfi68 il Ven 1 Mar - 0:02

..direi che questo vecchietto riassume bene il concetto..


delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da loonar il Ven 1 Mar - 0:08

'Sto vecchietto mi sta simpatico da sempre ok

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da mix il Ven 1 Mar - 9:20

delfi68 ha scritto: ok

Ciao akka...e ciao Mix...

Ohh..se non sbaglio sto giro siamo addirittura daccordo..senza nemmeno un ferito!!

grazieeee
ciao delphi68,
finché si usa il forum per un onesto e rispettoso scambio di idee, problemi non ce ne sono.
quando lo si usa diversamente oppure lo si sfrutta per altri scopi, meno evidenti (anche se umanamente comprensibili nelle contesto delle dinamiche di gruppo) possono emergere conflitti di interesse o di gusti.

come già mi fa pensare il post sopra questo, con contenuto relativo al thread nullo, pura dinamica relazionale che poteva benissimo passare in PM, ma invece ...

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da delfi68 il Ven 1 Mar - 10:12

il post sopra questo, con contenuto relativo al thread nullo,

Read more: http://atei.forumitalian.com/t4970p120-dio-esiste#ixzz2MHWRGLvL

..mah...non saprei, almeno mi sembra attinente al titolo del 3D..

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da loonar il Ven 1 Mar - 11:00

delfi68 ha scritto:
il post sopra questo, con contenuto relativo al thread nullo,

Read more: http://atei.forumitalian.com/t4970p120-dio-esiste#ixzz2MHWRGLvL

..mah...non saprei, almeno mi sembra attinente al titolo del 3D..
infatti, mi riferivo al fatto che la sim/patia con Russell fosse dovuta a ciò che dice. E nel video parlava di argomenti in topic.

... questo cercare i peli nelle uova...

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio esiste.

Messaggio Da mix il Ven 1 Mar - 11:15

delfi68 ha scritto:
il post sopra questo, con contenuto relativo al thread nullo,

Read more: http://atei.forumitalian.com/t4970p120-dio-esiste#ixzz2MHWRGLvL

..mah...non saprei, almeno mi sembra attinente al titolo del 3D..
colgo più la leccatina per te boh

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum