Domande scomode per credenti

Pagina 38 di 40 Precedente  1 ... 20 ... 37, 38, 39, 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Justine il Lun 7 Dic - 5:09

Sarebbe interessante se infine la "divinità" decidesse di "premiare" i miscredenti (che pur di fronte a prospettive punitive non hanno creduto) e "punire" chi ha ciecamente riposto fede in qualcosa che avrebbe dovuto avvantaggiarli. Peccato non sia possibile, ma sarebbe uno scenario considerevole

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Justine il Gio 10 Dic - 8:21

Se in Harry Potter il nome di Voldemort appartiene a "colui che non si può nominare", non è in conflitto con l'impossibilità di nominare una certa divinità? E' un confronto tra innominabili? Chi la spunta?

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da invisiblemonsters il Gio 10 Dic - 20:13

Probabilmente sono la stessa entità, inoltre ci sono molti punti in comune, sia Harry Potter che la religione appartengono alla categoria "fantasy" ed entrambi fanno defecare.

(e forse HP rincretinisce quasi quanto il concetto di fede, con tutti quelli che attendono ancora la lettera da Hogwarts)

invisiblemonsters
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 411
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 21.08.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Justine il Ven 11 Dic - 5:54

ok

Just say "no" to ignorance!


_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da fungus77 il Sab 27 Feb - 13:55

Perchè un dio che odia gli incesti ha fatto evolvere la razza umana a suon di incesti? 
Perchè un dio buono ed onnipotente permette l'ittiosi arlecchino? 
Perchè miliardi di persone non sono mai potuti venire a contatto con l'unica vera religione? 
Perchè nell'antico testamento commette atti atroci, è forse un altro dio?

fungus77
-------------
-------------

Numero di messaggi : 91
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 08.05.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Zeno il Sab 27 Feb - 14:13

Se il vostro dio è onnipotente potrebbe anche suicidarsi se lo volesse....non trovate?
avatar
Zeno
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 849
Età : 34
Località : Rieti
Occupazione/Hobby : scrivere
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 04.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Minsky il Sab 27 Feb - 16:11

Zeno ha scritto:Se il vostro dio è onnipotente potrebbe anche suicidarsi se lo volesse....non trovate?
Splendida idea! ok

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Minsky il Sab 27 Feb - 16:15

fungus77 ha scritto:Perchè un dio che odia gli incesti ha fatto evolvere la razza umana a suon di incesti? 
Perchè un dio buono ed onnipotente permette l'ittiosi arlecchino? 
Perchè miliardi di persone non sono mai potuti venire a contatto con l'unica vera religione? 
Perchè nell'antico testamento commette atti atroci, è forse un altro dio?
Perché c'è un dio per ciascun credente. E ciascun dio è fatto ad immagine del rispettivo credente. Quanto è storpio, psicopatico, malvagio, crudele, infame, perverso, disumano, demente il credente, tanto di più lo è il suo dio.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Justine il Sab 27 Feb - 16:47

Zeno ha scritto:Se il vostro dio è onnipotente potrebbe anche suicidarsi se lo volesse....non trovate?

Tutti gli dei muoiono nello stesso istante in cui riconoscono di dover occupare il tempo con le loro trame per non soccombere alla noia.
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Paolo il Sab 27 Feb - 19:59

Zeno ha scritto:Se il vostro dio è onnipotente potrebbe anche suicidarsi se lo volesse....non trovate?

Io direi che più che suicidarsi, visto che non è un essere vivente, ci si potrebbe domandare data la sua onnipotenza se può annullare la sua esistenza! wink..
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da remigio il Dom 28 Feb - 17:15

paolo ha scritto:Io direi che più che suicidarsi, visto che non è un essere vivente, ci si potrebbe domandare data la sua onnipotenza se può annullare la sua esistenza! 

infatti devo concludere che ha annullato la sua esistenza nei vostri cuori e nella vostra mente carnale
e con questo vi saluto
avatar
remigio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 371
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Justine il Dom 28 Feb - 17:17

Embeh, se ci si può appellare alle sovramenti transustanzial-disincarnate... Conviene (cit.)

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Minsky il Dom 28 Feb - 18:02

remigio ha scritto:
paolo ha scritto:Io direi che più che suicidarsi, visto che non è un essere vivente, ci si potrebbe domandare data la sua onnipotenza se può annullare la sua esistenza! 

infatti devo concludere che ha annullato la sua esistenza nei vostri cuori e nella vostra mente carnale
e con questo vi saluto
Quindi la risposta è "sì".

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Zeno il Dom 28 Feb - 21:15

remigio ha scritto:
paolo ha scritto:Io direi che più che suicidarsi, visto che non è un essere vivente, ci si potrebbe domandare data la sua onnipotenza se può annullare la sua esistenza! 

infatti devo concludere che ha annullato la sua esistenza nei vostri cuori e nella vostra mente carnale
e con questo vi saluto
e di questo a chi daresti la colpa? a noi forse? hhh
avatar
Zeno
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 849
Età : 34
Località : Rieti
Occupazione/Hobby : scrivere
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 04.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Paolo il Dom 28 Feb - 21:44

Minsky ha scritto:
remigio ha scritto:
paolo ha scritto:Io direi che più che suicidarsi, visto che non è un essere vivente, ci si potrebbe domandare data la sua onnipotenza se può annullare la sua esistenza! 

infatti devo concludere che ha annullato la sua esistenza nei vostri cuori e nella vostra mente carnale
e con questo vi saluto
Quindi la risposta è "sì".

Ovvio visto che è onnipotente. Non bisogna cadere nella trappola mentale di usare la definizione che si fa di un elemento per poi usarla a condizionare la definizione che abbiamo posto come caratteristica dell'elemento stesso. Questo sarebbe un errore logico.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Minsky il Dom 28 Feb - 21:54

Paolo ha scritto:
Minsky ha scritto:
remigio ha scritto:
paolo ha scritto:Io direi che più che suicidarsi, visto che non è un essere vivente, ci si potrebbe domandare data la sua onnipotenza se può annullare la sua esistenza! 

infatti devo concludere che ha annullato la sua esistenza nei vostri cuori e nella vostra mente carnale
e con questo vi saluto
Quindi la risposta è "sì".

Ovvio visto che è onnipotente. Non bisogna cadere nella trappola mentale di usare la definizione che si fa di un elemento per poi usarla a condizionare la definizione che abbiamo posto come caratteristica dell'elemento stesso. Questo sarebbe un errore logico.
Ok ma allora sarebbe così onnipotente da potersi reintegrare nello stato di esistenza anche dalla condizione di non-esistenza?

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Paolo il Dom 28 Feb - 21:57

Certo se parti dal presupposto che sia onnipotente non può esistere qualcosa che non possa fare! E questo per definizione di dio stesso.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Rasputin il Dom 28 Feb - 22:00

Paolo ha scritto:Certo se parti dal presupposto che sia onnipotente non può esistere qualcosa che non possa fare! E questo per definizione di dio stesso.

Se parti dal presupposto di onnipotenza è semplicemente impossibile che NON esista qualcosa che non può fare wink..

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Minsky il Dom 28 Feb - 22:03

Paolo ha scritto:Certo se parti dal presupposto che sia onnipotente non può esistere qualcosa che non possa fare! E questo per definizione di dio stesso.
Sì ma il paradosso è che, una volta che dio si fosse "suicidato" o meglio annullato dall'esistenza, se davvero si rende inesistente (e deve essere così altrimenti sarebbe uno squallido trucco, non può semplicemente nascondersi, roba indegna di un essere onnipotente), allora dovremmo supporre che da ciò che non esiste possa scaturire dio, l'essere onnipotente. Ma questo non è possibile perché portare all'esistenza dio richiede l'onnipotenza, e ciò che non esiste non può avere alcun potere. Pertanto dio non può esistere.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Paolo il Dom 28 Feb - 22:09

Minsk !!! Su questo non ho dubbi   mgreen

È ovvio, quanto meno per me, che il concetto di onnipotenza comporta necessariamente delle assurdità e dei paradossi. È inevitabile.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Minsky il Dom 28 Feb - 22:20

Paolo ha scritto:Minsk !!! Su questo non ho dubbi   mgreen

È ovvio, quanto meno per me, che il concetto di onnipotenza comporta necessariamente delle assurdità e dei paradossi. È inevitabile.
E aggiungerei un altro paradosso, per rincarare la dose: se dio è onnipotente, non può limitarsi a compiere atti che comportino una potenza limitata, per quanto grande. Deve fare almeno una volta qualcosa di veramente grandioso, qualcosa che sia degno dell'onnipotenza e che richieda onnipotenza al massimo grado (qualunque cosa ciò significhi in pratica). Altrimenti, se l'onnipotenza non gli serve, non gli è necessaria, come fa a dimostrare a sé stesso e al cosmo di essere onnipotente? Rimarrebbe sempre il dubbio. Ma per far ciò dovrebbe creare qualcosa di altrettanto onnipotente: un altro dio. Il quale a sua volta dovrebbe crearne un altro, e via così in una sequenza infinita. Ciò riempirebbe l'universo di dei onnipotenti, e la quantità di onnipotenza arriverebbe all'infinito. Ma questo è paradossale perché comporterebbe un eccesso di onnipotenza così estremo da annichilire non solo il nostro universo, ma anche tutti gli universi possibili. E null'altro potrebbe esistere, al di fuori della sequenza infinita di dei.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Rasputin il Dom 28 Feb - 22:31

Minsky ha scritto:
Paolo ha scritto:Minsk !!! Su questo non ho dubbi   mgreen

È ovvio, quanto meno per me, che il concetto di onnipotenza comporta necessariamente delle assurdità e dei paradossi. È inevitabile.
E aggiungerei un altro paradosso, per rincarare la dose: se dio è onnipotente, non può limitarsi a compiere atti che comportino una potenza limitata, per quanto grande. Deve fare almeno una volta qualcosa di veramente grandioso, qualcosa che sia degno dell'onnipotenza e che richieda onnipotenza al massimo grado (qualunque cosa ciò significhi in pratica). Altrimenti, se l'onnipotenza non gli serve, non gli è necessaria, come fa a dimostrare a sé stesso e al cosmo di essere onnipotente? Rimarrebbe sempre il dubbio. Ma per far ciò dovrebbe creare qualcosa di altrettanto onnipotente: un altro dio. Il quale a sua volta dovrebbe crearne un altro, e via così in una sequenza infinita. Ciò riempirebbe l'universo di dei onnipotenti, e la quantità di onnipotenza arriverebbe all'infinito. Ma questo è paradossale perché comporterebbe un eccesso di onnipotenza così estremo da annichilire non solo il nostro universo, ma anche tutti gli universi possibili. E null'altro potrebbe esistere, al di fuori della sequenza infinita di dei.

Il vecchio aveva già espresso il concetto

https://en.wikipedia.org/wiki/The_Gods_Themselves

molto tempo fa.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Paolo il Dom 28 Feb - 22:36

Ehhh Minsk ti sei fatto scappare la mano con l'onnipotenza!! mgreen

Io la cosa la vedo più semplice. Il concetto di onnipotenza è pura fantasia in quanto non vi è alcuna possibilità di dimostrare che esista. Perciò è come discutere di chi sia e cosa possa fare ....il mio amico paperino wink.. wink..
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Minsky il Dom 28 Feb - 22:54

Paolo ha scritto:Ehhh Minsk ti sei fatto scappare la mano con l'onnipotenza!! mgreen

Io la cosa la vedo più semplice. Il concetto di onnipotenza è pura fantasia in quanto non vi è alcuna possibilità di dimostrare che esista. Perciò è come discutere di chi sia e cosa possa fare ....il mio amico paperino wink.. wink..
In realtà "onnipotenza" è una parola priva di significato. Indica qualcosa che, in linea di principio, non può esistere. Se si suppone che non ci siano limiti al possibile, si sta ipotizzando un modello di realtà in cui niente può essere definito: non ci sono leggi fisiche, non ci sono equivalenze o simmetrie, non ci sono differenze, mentre la realtà è differenza: il vuoto dal pieno, io da te, l'acqua dal fuoco, l'energia dalla materia etc etc. Rinunciare alle differenze vuol dire abbandonare l'universo all'entropia totale. In un tempo lontanissimo del futuro, l'universo potrebbe davvero arrivare a questo stato di entropia, e allora sarebbe totalmente morto. L'onnipotenza dunque implica la morte totale, la non-esistenza. I teologi sono troppo idioti * per rendersi conto che dire: «dio è onnipotente» equivale a dire «dio non esiste».

* ovvero sanno che il loro pubblico è costituito da perfetti idioti

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Paolo il Dom 28 Feb - 23:01

Il concetto di dio si fonda su tre presupposti che però nella realtà non esistono: onnipotente, infinito ed eterno. Dimostrare che esiste solo uno di questi (non so come chiamarli) equivale a dimostrare l'esistenza di dio.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domande scomode per credenti

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 38 di 40 Precedente  1 ... 20 ... 37, 38, 39, 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum