sindone e sudario

Pagina 1 di 20 1, 2, 3 ... 10 ... 20  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

sindone e sudario

Messaggio Da matem il Ven 5 Apr - 14:49

si è già parlato e scritto tanto sulla sindone, il lenzuolo di lino conservato a Torino, che molti cristiani credono abbia avvolto il corpo di Gesù dopo la sua morte , quando fu deposto nel sepolcro.

A parte i risultati scientifici basati sulle analisi tramite il C14 che lo fanno datare intorno all'anno 1300 , e che quindi ne escludono la possibilità che fosse il sacro lenzuolo del 30 d. C., leggendo alcuni testi ho letto che quando venivano avvolti nel lenzuolo, era usanza avvolgere la testa in un sudario , forse di lino , per evitare anche l'apertura della bocca del cadavere.Se fosse così , mi chiedo come può essersi impressa l'immagine del volto di Gesù sul lenzuolo se era stata probabilmente impressa sul sudario. Inoltre nei vangeli sinottici si parla solo di un lenzuolo nel quale fu avvolto il corpo, mentre in quello di Giovanni si citano delle bende e non un lenzuolo.

Se il corpo fu avvolto nel lenzuolo non poteva lasciare comunque , secondo me ,una traccia così netta ma l'immagine impressa avrebbe dovuto essere meno nitida , con molte sbavature e macchie di sangue, cioè il lenzuolo sarebbe dovuto essere più " sporco " di sangue misto a sudore o altro.

Io penso che la sindone di Torino contiene impressa l'immagine di un uomo , più vecchio di Gesù come età ( il volto lo svela)che fu crocifisso in Palestina intorno al 1300 e che subì le stesse torture del Cristo perchè probabilmente era un eretico anticristo . Poi la storia della sindone è stata costruita su questo fatto attribuendoci un valore sacro e una aspettativa e una credenza di comodo.
avatar
matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 432
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da scettico75 il Sab 18 Ott - 16:21

matem ha scritto:si è già parlato e scritto tanto sulla sindone, il lenzuolo di lino conservato a Torino, che molti cristiani credono abbia avvolto il  corpo di Gesù dopo la sua morte , quando fu deposto nel sepolcro.


E pensa che il prossimo anno nella mia citta' verra' di nuovo esposto il lenzuolo " sacro ".
Gia' ci si organizza per la grande scorpacciata !

La Fiat è in crisi - ma un' altra " Fiat " si riapre....
mgreen mgreen

scettico75
------------
------------

Numero di messaggi : 46
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 07.10.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Sab 18 Ott - 17:48

Eh, l'economia deve circolare.
Sarà per questo che oltre all'imperitura ellisse non conosce altre "forme" (in entrambe le accezioni)

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Nadine il Sab 8 Nov - 21:44

matem ha scritto:si è già parlato e scritto tanto sulla sindone, il lenzuolo di lino conservato a Torino, che molti cristiani credono abbia avvolto il  corpo di Gesù dopo la sua morte , quando fu deposto nel sepolcro.

A parte i risultati scientifici basati sulle analisi tramite il C14 che lo fanno datare intorno all'anno 1300 , e che quindi ne escludono la possibilità che fosse il sacro lenzuolo del 30 d. C., (...)
Io penso che la sindone di Torino contiene impressa l'immagine di un uomo , più vecchio di Gesù come età ( il volto lo svela)che fu crocifisso in Palestina intorno al 1300. (...).

Ciao, sul test del 1988 va detto che è stato ampiamente contestato e i risultati considerati dubbi da molti scienziati. La radio-datazione è stata fatta su un campione prelevato dal bordo superiore della Sindone, una delle zone meno rappresentative del telo perchè contaminata dal ripetuto contatto umano, senza contare che in parte conteneva tessuto di rammendo, infatti il ritaglio che inizialmente era di 8 cm quadrati venne ridotto a 7 per la presenza di “tessuto di altra natura”; questo non stupisce se si pensa al fatto che il prelievo è stato effettuato in penombra. La presenza di tessuto di rammendo verrà confermata successivamente da uno degli scienziati dello STURP, Raymond Rogers, il quale nel 2005 pubblicò i risultati delle sue analisi su Thermochimica Acta, una rivista scientifica.

(Mi dispiace, ma non posso inserire link)


Le evidenze che confermerebbero l'autenticità della Sindone ormai sono molte, diventa difficile ignorarle, così come è impossibile ignorare la corrispondenza dei segni dell'uomo della Sindone con quanto è descritto nei vangeli circa la Passione e Morte di Gesù. E’ invece ancora un mistero come si sia impressa l’immagine sul telo. Se ti interessa possiamo parlarne.

 

P.S.: il volto dell’uomo della Sindone è quello di un uomo che è stato torturato, picchiato e crocifisso, non stupisce che sembri vecchio, senza contare che si tratta dell’immagine di un cadavere.

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 297
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Minsky il Sab 8 Nov - 21:53

Nadine ha scritto:
Ciao, sul test del 1988 va detto che è stato ampiamente contestato e i risultati considerati dubbi da molti scienziati. La radio-datazione è stata fatta su un campione prelevato dal bordo superiore della Sindone, una delle zone meno rappresentative del telo perchè contaminata dal ripetuto contatto umano, senza contare che in parte conteneva tessuto di rammendo, infatti il ritaglio che inizialmente era di 8 cm quadrati venne ridotto a 7 per la presenza di “tessuto di altra natura”; questo non stupisce se si pensa al fatto che il prelievo è stato effettuato in penombra.

Stupisce magari il fatto che abbiano effettuato il prelievo del campione "in penombra". L'hanno rubato di notte 'sto campione?

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14556
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Sab 8 Nov - 22:30

Autenticità di cosa, in quali termini? 
Se vogliamo stabilire che una persona è stata maltrattata, ce ne sono di riscontri, dalla tossicologia analitica, forense e clinica per arrivare poi all'antropologia, alla tracceologia e miriadi d'altri... Che significa di così particolare un viso impresso su un panno?
Mi viene in mente di quando applicavo le decalcomanie sulle T-Shirt

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Nadine il Sab 8 Nov - 22:37

@Minsky: al momento del prelievo, era presente il Sovraintendente ai Beni Culturali di Torino, il quale chiese di abbassare le luci per evitare di danneggiare il telo...


P.S.:graditissimo sarebbe il permesso di inserire link :)

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 297
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Nadine il Sab 8 Nov - 22:50

Justine ha scritto:Autenticità di cosa, in quali termini? 
Se vogliamo stabilire che una persona è stata maltrattata, ce ne sono di riscontri, dalla tossicologia analitica, forense e clinica per arrivare poi all'antropologia, alla tracceologia e miriadi d'altri... Che significa di così particolare un viso impresso su un panno?
Mi viene in mente di quando applicavo le decalcomanie sulle T-Shirt



Allo stato attuale possiamo escludere che si tratti di un falso, siamo poi riusciti a collocarla nel tempo e nello spazio.


Come saprai, in corrispondenza della palpebra superiore dx e del sopracciglio sx dell'uomo della Sindone sono impresse due figure geometriche circolari.

Un professore di teologia di Chicago, Francis Filas, nel 1954 osservando alcuni ingrandimenti delle fotografie scattate nel 1931 da Enrie, nota alcune lettere all'interno della figura circolare visibile sull'orbita dx.
Successivamente grazie all'elaborazione tridimensionale dell'immagine della palpebra destra, vengono effettivamente individuate quattro lettere disposte ad arco: Y, C, A, I, e al centro l'immagine di un lituus, un bastone rituale ricurvo.


Ebbene, queste caratteristiche richiamano quelle di una piccola moneta del diametro di 15mm coniata da Ponzio Pilato dall'anno 26 all'anno 36 d.C, il dilepton, la quale sulla faccia anteriore reca appunto l'immagine del lituo e una scritta " TIBEPIOY KAICAPOC" disposta ad arco.
La Sindone reca impressa la faccia anteriore della moneta, l'anno di emissione si trova sulla faccia posteriore, dunque  è impossibile vederlo, tuttavia si può stabilirlo con maggiore esattezza grazie ad un particolare: la scritta della moneta della Sindone contiene un errore, si legge "cai(capoc)" anzichè "kaicaros". Negli anni '90 viene trovato un esemplare del dilepton coniato da Ponzio Pilato che riporta il medesimo errore(!), la data impressa sul retro è LIS cioè anno 16esimo di Tiberio, il cui regno inizia il 14 d.C., quindi la moneta risale al 29 o 30 d.C.
E' del tutto probabile che la moneta trovata nel 1992 appartenga allo stesso conio di quella della Sindone a causa del medesimo errore di battitura. In realtà altro andrebbe detto su questa moneta, ma non posso scrivere un trattato.


Sopra l'occhio sx dell'uomo della Sindone si rileva l'immagine di una seconda moneta che reca al centro il simpulum, e tutt'intorno una scritta le cui lettere ben visibili sono le iniziali e le finali: " TIB ...... LIS", anche questa immagine corrisponde ad una moneta coniata da Ponzio Pilato, ma a differenza di quella impressa sull'orbita dx, reca sulla faccia anteriore l'anno di emissione(!), al termine della scritta "TIBEPIOY KAICAPOC" si legge LIS, anno 16 di Tiberio, cioè 30 d.C. !!

La data delle due monete è compatibile con quella della morte di Gesù che la maggioranza degli esegeti colloca ad Aprile dell'anno 30.

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 297
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Minsky il Sab 8 Nov - 22:56

Nadine ha scritto:@Minsky: al momento del prelievo, era presente il Sovraintendente ai Beni Culturali di Torino, il quale chiese di abbassare le luci per evitare di danneggiare il telo...
"Abbassare le luci" proprio nel momento in cui veniva tagliata la tela?
Perché mai? Questa giustificazione è inconsistente e fuori di ogni logica.

Nadine ha scritto:P.S.:graditissimo sarebbe il permesso di inserire link :)
C'è qualcosa che te lo impedisce? thinkthank

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14556
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Minsky il Sab 8 Nov - 23:00

Nadine ha scritto:
Justine ha scritto:Autenticità di cosa, in quali termini? 
Se vogliamo stabilire che una persona è stata maltrattata, ce ne sono di riscontri, dalla tossicologia analitica, forense e clinica per arrivare poi all'antropologia, alla tracceologia e miriadi d'altri... Che significa di così particolare un viso impresso su un panno?
Mi viene in mente di quando applicavo le decalcomanie sulle T-Shirt



Allo stato attuale possiamo escludere che si tratti di un falso, siamo poi riusciti a collocarla nel tempo e nello spazio.


Come saprai, in corrispondenza della palpebra superiore dx e del sopracciglio sx dell'uomo della Sindone sono impresse due figure geometriche circolari.

Un professore di teologia di Chicago, Francis Filas, nel 1954 osservando alcuni ingrandimenti delle fotografie scattate nel 1931 da Enrie, nota alcune lettere all'interno della figura circolare visibile sull'orbita dx.
Successivamente grazie all'elaborazione tridimensionale dell'immagine della palpebra destra, vengono effettivamente individuate quattro lettere disposte ad arco: Y, C, A, I, e al centro l'immagine di un lituus, un bastone rituale ricurvo.


Ebbene, queste caratteristiche richiamano quelle di una piccola moneta del diametro di 15mm coniata da Ponzio Pilato dall'anno 26 all'anno 36 d.C, il dilepton, la quale sulla faccia anteriore reca appunto l'immagine del lituo e una scritta " TIBEPIOY KAICAPOC" disposta ad arco.
La Sindone reca impressa la faccia anteriore della moneta, l'anno di emissione si trova sulla faccia posteriore, dunque  è impossibile vederlo, tuttavia si può stabilirlo con maggiore esattezza grazie ad un particolare: la scritta della moneta della Sindone contiene un errore, si legge "cai(capoc)" anzichè "kaicaros". Negli anni '90 viene trovato un esemplare del dilepton coniato da Ponzio Pilato che riporta il medesimo errore(!), la data impressa sul retro è LIS cioè anno 16esimo di Tiberio, il cui regno inizia il 14 d.C., quindi la moneta risale al 29 o 30 d.C.
E' del tutto probabile che la moneta trovata nel 1992 appartenga allo stesso conio di quella della Sindone a causa del medesimo errore di battitura. In realtà altro andrebbe detto su questa moneta, ma non posso scrivere un trattato.


Sopra l'occhio sx dell'uomo della Sindone si rileva l'immagine di una seconda moneta che reca al centro il simpulum, e tutt'intorno una scritta le cui lettere ben visibili sono le iniziali e le finali: " TIB ...... LIS", anche questa immagine corrisponde ad una moneta coniata da Ponzio Pilato, ma a differenza di quella impressa sull'orbita dx, reca sulla faccia anteriore l'anno di emissione(!), al termine della scritta "TIBEPIOY KAICAPOC" si legge LIS, anno 16 di Tiberio, cioè 30 d.C. !!

La data delle due monete è compatibile con quella della morte di Gesù che la maggioranza degli esegeti colloca ad Aprile dell'anno 30.
https://www.cicap.org/new/articolo.php?id=273767

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14556
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Nadine il Sab 8 Nov - 23:11

Ma prima ho provato ad inserire un link e mi è comparso un messaggio in rosso... va bene allora ti metto un link riguardo la datazione della tela del 1988, trovate il resoconto di quanto è accaduto: (www) (lo vedi che non me lo lascia inserire... per 7 giorni dice la scritta)

A pagina 16 trovi l'elenco di quanto viene contestato a chi ha compiuto la datazione.

No-o! Il Cicap non vale! Hai la vaga idea di quante prove posso riportare, le monete sono solo una delle tante!

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 297
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Minsky il Sab 8 Nov - 23:26

Nadine ha scritto:Ma prima ho provato ad inserire un link e mi è comparso un messaggio in rosso... va bene allora ti metto un link riguardo la datazione della tela del 1988, trovate il resoconto di quanto è accaduto: (www) (lo vedi che non me lo lascia inserire... per 7 giorni dice la scritta)
Ah, ecco. Vabbé, dovrai pazientare finché non termina la quarantena. Ci sono alcune funzioni che non sono subito disponibili per i nuovi iscritti.

Nadine ha scritto:A pagina 16 trovi l'elenco di quanto viene contestato a chi ha compiuto la datazione.

No-o! Il Cicap non vale! Hai la vaga idea di quante prove posso riportare, le monete sono solo una delle tante!
Non "vale"? E che cosa "vale"? Solo quello che riporti tu? Lo so benissimo "quante prove" puoi riportare:
http://nientestronzate.wordpress.com/2010/03/26/la-teoria-della-montagna-di-merda/
http://www.keinpfusch.net/2014/11/la-teoria-della-montagna-di-merda.html


Ultima modifica di Minsky il Ven 5 Dic - 16:47, modificato 1 volta

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14556
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Dom 9 Nov - 4:24

@Nadine, non hai afferrao il senso della mia domanda. Avresti potuto comodamente evitare il sermone fiutando quella che io definisco "trappola teleologica", ovvero quella dei fini. A prescindere dal fatto che in un telo sia stata conservata una persona,ce ne dovrebbe calare qualcosa in merito, dal momento che di dei esopotamici o norreni ci giubnono rappreentazioni visuali a iosa, spesso non parche di particoari, e della medesima valenza sotto un profilo fenomenologico rispetto ad una macchia su un panno?
Cosa si pensa di dimostrare con un panno o una statuetta, infine? Una volta che io appurassi che una benda è appartenuta a me, ad esempio, che accadrebbe?

Il discorso può essere affrontato anche senza necessità di ricostruzione filologica e storica, direi anci che è l'unica via per comprendere che cosa ce ne possa realmente importare cosa possa significare una reliquia, al pari dei fenomeni tissotropici o le statuine che prendono lume poiché dipinte come se l' autore avesse un po' troppi fosfeni.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Nadine il Dom 9 Nov - 21:33

@Minsky:
Il Cicap è per te fonte autorevole? Dal mio punto di vista fonte autorevole sono gli scienziati che hanno effettuato analisi dirette sul sudario e pubblicato i risultati delle stesse su riviste scientifiche specializzate. Il Cicap è scettico a prescindere, agisce con l’unico intento di dimostrare che la Sindone è un falso medioevale, arrivando anche a  tacere l’inattendibilità della radio-datazione dell’88; contaminazioni a parte, qualunque scienziato sa che questo metodo può risultare inattendibile per archi di tempo limitati. Il tentativo di Garlaschelli di riprodurre l’immagine sindonica grazie al finanziamento dell’UAAR, fu un clamoroso flop, non riuscì a riprodurre nessuna di quelle caratteristiche che, a detta dei fisici dell’ENEA, rendono l’immagine sindonica ancora oggi irriproducibile; insomma se qualcosa ha dimostrato il falso del Cicap è che la Sindone non è un falso, tanto meno un falso medioevale.




@Justine:

La Sindone è un reperto archeologico unico al mondo, un mistero per la scienza, la più preziosa delle reliquie per i cristiani, rende testimonianza al racconto dei vangeli, accertare che la Sindone è il sudario che avvolse il corpo di Gesù prima della Resurrezione può tradursi in frutti di conversione… di Tommaso è piena la terra.

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 297
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Dom 9 Nov - 21:38

Che sia un "mistero" è tutto da vedere, controlla l'etimologia di "Scienza", deriva da conoscenza. Mistero è un segnaposto posticcio (perdona il pastiche verbale) con cui si denota qualcosa che inevitabilmente, dando un quid di tempo a sufficienza, viene svelato. Giust'oggi venivano svelate le peculiarità alla base dei cicli serotoninergici e della bontà del sonno, e del perché si debba dormire bene necessariamente per un buon funzionamento cerebrale. Fino a tre giorni fa, per dire, le cause erano semplicemente congettura.
Un corpo avvolto in un telo cosa fa? Converte?
Per quale motivo l'immagine del mio, temo, non susciterebbe medesime impressioni?
Non ti pare un non sequitur?

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Dom 9 Nov - 21:43

Se adesso uscisse fuori il sudario di un corpo di una divinità norrena?
Perché non si venera il sarcofago di Tutankhamon, dal momento che era eletto dagli dei?

Cosa si cerca di ottenere con una "conversione", se non un parossistico repository di metodi facili di pacificazione con il proprio ego(ismo)?

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Nadine il Dom 9 Nov - 23:25

Justine ha scritto:(...)
Cosa si cerca di ottenere con una "conversione", se non un parossistico repository di metodi facili di pacificazione con il proprio ego(ismo)?
Sei ancora nella fase dei "perché"? mgreen

sto sveglio  ..un parossistico repository di metodi facili di pacificazione con il proprio egoismo...
mmm... boxed

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 297
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Minsky il Dom 9 Nov - 23:32

Nadine ha scritto:@Minsky:
Il Cicap è per te fonte autorevole? Dal mio punto di vista fonte autorevole sono gli scienziati che hanno effettuato analisi dirette sul sudario e pubblicato i risultati delle stesse su riviste scientifiche specializzate. Il Cicap è scettico a prescindere, agisce con l’unico intento di dimostrare che la Sindone è un falso medioevale, arrivando anche a  tacere l’inattendibilità della radio-datazione dell’88; contaminazioni a parte, qualunque scienziato sa che questo metodo può risultare inattendibile per archi di tempo limitati. Il tentativo di Garlaschelli di riprodurre l’immagine sindonica grazie al finanziamento dell’UAAR, fu un clamoroso flop, non riuscì a riprodurre nessuna di quelle caratteristiche che, a detta dei fisici dell’ENEA, rendono l’immagine sindonica ancora oggi irriproducibile; insomma se qualcosa ha dimostrato il falso del Cicap è che la Sindone non è un falso, tanto meno un falso medioevale.
Hai completamente frainteso o fai finta di aver frainteso il significato di "prova" e "dimostrazione".
La relazione del CICAP fornisce le prove oggettive che le monetine impresse sulla sindone sono frutto di una pareidolia - forse anche intenzionale - di Filas, più varie mistificazioni di contorno e successive, "annunci" di scoperte inesistenti e così via: il solito circo dei buffoni imbonitori del popolo credulastro, insomma.
In realtà, le prove che la sindone è un "falso", ossia che il disegno riprodottovi sopra non può essere l'impronta di un corpo, sono lì davanti agli occhi di chiunque abbia voglia di osservarla.
L'abile artista che - con una tecnica ancora sconosciuta, questo sì - ha impresso il disegno, ha commesso un errore madornale.
Guarda bene.

Al centro del lenzuolo c'è la figura frontale del corpo. Frontale. Ma se devi avvolgere un corpo in un lenzuolo, cosa fai? Prima appoggi il corpo sul tavolo (su una lastra di pietra, supponiamo) e poi ci metti sopra il lenzuolo? E rabbocchi il lenzuolo sotto il corpo? Si sarebbe spiegazzato. La cosa logica, è che prima stendi il lenzuolo sopra il tavolo, e poi ci appoggi sopra il corpo, lo componi (con le gambe dritte e le braccia incrociate) e infine chiudi il lenzuolo sopra il corpo. Ma così l'immagine dovrebbe apparire sui due lati... non potrebbe apparire al centro! A meno che il corpo non fosse stato adagiato sul lenzuolo a faccia in giù! Il che renderebbe molto difficoltoso comporlo per bene con le braccia incrociate. Inoltre è del tutto privo di senso. Poco rispettoso del cadavere, metterlo prono. Quindi non è possibile che la figura del lenzuolo provenga da un corpo che vi è stato avvolto. È contrario alla logica più elementare e al buon senso e agli usi sensati.

C'è da aggiungere che la sindone - come i prepuzi di Gesù e le schegge della croce - è ben lungi dall'essere mai stata una reliquia "unica". A Besançon per esempio, una sindone di Gesù bruciò nell'incendio della Cattedrale nel 1349; fu subito rifatta, e questo secondo esemplare fu opportunamente di nuovo distrutto dai cittadini in rivolta nel 1789.

In effetti ci sono molte testimonianze storiche che datano la comparsa della sindone di Torino al 1355 o al 1357. Papa Clemente VII il 6 gennaio 1390 emise una bolla per permettere l’ostensione della sindone, ma senza solennità, e ordinò che ogni volta, alla presenza del pubblico si dicesse ad alta voce, per far cessare ogni frode, che la «suddetta raffigurazione o rappresentazione non è il vero Sudario del Nostro Signore Gesù Cristo, ma una pittura o tavola fatta a raffigurazione o imitazione del Sudario».

Anche i vangeli contraddicono l'esistenza della sindone come sudario di Gesù.
Pietro allora uscì insieme all'altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario - che era stato sul suo capo - non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. (Giovanni 20,3-7)
Quindi si parla di "teli" al plurale e non di un singolo lenzuolo, e di un "sudario" che avvolgeva la testa.

E veniamo al penoso "studio" compiuto a spese dei contribuenti cittadini italiani presso l'ENEA da Di Lazzaro, Murra, Santoni, Nichelatti e Baldacchini nel 2011.
Questi hanno giocherellato con un laser fino ad ottenere una bruciacchiatura di un telo di lino simile a quello della sindone, bruciacchiatura che avesse caratteristiche analoghe alle tracce presenti sulla sindone di Torino. Bhé, ci hanno impiegato due anni di tentativi. Utilizzando un laser ultravioletto finemente regolato per energia e durata d'impulso.
È evidente anche per un cretino che non può essere stata questa la tecnica utilizzata dall'artista medievale per disegnare la sindone. Allora hanno dedotto che, al momento della resurrezione, Gesù deve aver emanato un lampo di luce.
Questo sarebbe stato l'evento miracoloso che ha convertito il corpo morto di Gesù in non_si_sa_quale_forma_immateriale lasciando solo il lenzuolo strinato.
Sennonché, se fosse andata così, che in un microsecondo Gesù si è smaterializzato, allora il telo avrebbe dovuto rimanere lì, afflosciato, come il fazzoletto del prestigiatore che fa scomparire il coniglietto. Invece i vangeli come visto sopra, riferiscono che i teli erano sì nella tomba, ma ben ripiegati e messi ordinatamente da parte, come se qualcuno si fosse preso la briga di riassettare.

Bhé, questa di Gesù che scompare in un lampo di radiazione, francamente scommetto che non la prendi per buona nemmeno tu. A meno che non vuoi accettare che Gesù fosse un alieno in missione e che si sia poi dileguato con un mezzo simile a questo:
«Energia, signor Scott!» Dice il Capitano Kirk. E gli astronauti spariscono, per rimaterializzarsi su di un lontano pianeta.

E sennò puoi anche dirlo che per te comunque "la sindone non è un falso" perché tu sai che non lo è, in quanto hai la "fede", e che qualunque prova contraria non conta niente. Tanto lo sappiamo che è così. Hai buttato la ragione alle ortiche.

saluto...

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14556
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Nadine il Dom 9 Nov - 23:41

Ma no scusa, non potevi scegliere una foto in cui c'era anche Spok?!

Domani leggo con calma...

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 297
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Lun 10 Nov - 4:49

@ Nadine: è il quesito del crivello teleologico, a cui nessuno di voi credenti sa rispondere ;) Sto cercando di fartelo presente, e vedo che hai già cercato di eludere l'argomento per due volte.

Cerco di farvi mettere davanti le vostre stesse contraddizioni, come se venerare convertire non rappresentasse altro che una immaginaria preservazione della invulnerabilità dell'ego, che non esiste. E perdona se mutuo termini informatici di comune diffusione.

Dunque, qual è lo scopo di quello che si ritiene scopo? Let's heard it out

Poi voglio sapere perché le bende di lino di Cleopatra o le teste dell'Isola di Pasqua non sono degne di altrettanta venerazione, così come i monili pertinenti ad altri dei

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da scettico75 il Lun 10 Nov - 21:59

Justine ha scritto: 
Un corpo avvolto in un telo cosa fa? Converte?
Per quale motivo l'immagine del mio, temo, non susciterebbe medesime impressioni?
Non ti pare un non sequitur?
Una domanda: da uno dei tanti libri sul misterioso lenzuolo C. Papini - si domanda perchè mai nei secoli passati erano venerate circa 18 ( diciotto !! ) sindoni "" autentiche "" e come tali venerate dai devoti?

Molte sono state divorate dal fuoco ( si pensi che a quel tempo quasi tutto era in legno  e le fiamme distruttive .. non riconoscono cio' che è prezioso e/o sacro. .. bruciano TUTTO ).
Una pero' è rimasta quella di Besançon - l' unica " temibile " concorrente con quella di Torino.  ora questo prezioso lenzuolo ( in verita' piu' corto e stretto .. )  era ben piu' famoso rispetto a quello torinese - tanto che richiamava molti piu' pellegrini ( quindi piu' introiti, piu' smercio di candele votive, piu' rosari, eccc..).

I moti rivoluzionari, miranti a sbarazzare quei riti paganeggianti atti solo ad appagare  il volgo ignorante - nel 1794 - brucio' la sacra reliqua. Il sacrilego gesto sdegno' .. e di molto la comunita' dei credenti. Ma per Torino un  vero " miracolo " - tutte le " rivali " erano state distrutte.
Ma nel 1855 una notizia sconvolgente: nell' abbazia di Cadouen ( nel Perigord ) è stata rinvenuta un' altra sindone autentica! - Una massa di ferventi credenti va in pellegrinaggio per il dovuto omaggio. 
Ma ecco che ad un attento esame della stessa .. si scopre che questo sudario ha delle scritte ineggianti Al Lah. 
Grande risateee !! e  grande sconforto .. per quei autentici fessi creduloni, bisognosi di feticci e/o talismani portafortuna...  
Ed ecco che la domanda che si pone Papini è : ma in quanti lenzuoli fu avvolto il Crocefisso? E fa l' esempio dei vari strati della " cipolla " -  Che assurdita' questo pseudomonoteismo ! 

Ma ancora piu' spiritoso è Vittorio Pesce e A. di Nola ( Attraverso la storia delle religioni - ediz. Di Renzo )   che, oltre a confermare l' abominevole mercato delle biancheria mortuaria del Dio Incarnato, - evidenzia l' esistenza di quei sublimi "" prepuzi. Ben 8 ( otto ! ) prepuzi erano venerati nelle varie Cattedrali europee . Ovviamente ogni Paese aveva il miracoloso " autentico " e precisamente:
Clermont  / Chalons sur Marne / Charroux / Anversa / Puyen Velay / Filteschein / Coulombs / ecc.....

Anche Voltaire .. narra del prepuzio francese di Puyen ( Dizionario filosofico -  ediz. Mondadori - pag. 609 ) -
  
- Poteva l' Italia mancare? Ovviamente no. Ed ecco il prepuzio italiano: si trovava a S. Giovanni in Laterano e poi, nel 1527  trasferita a Calcata ( presso Orte ), poco prima del sacco di Roma ( paura dei Lanzichenecchi !! ).
Nel 1958 dei comunisti / atei / agnistici / diavoli incarnati ... osarono trafugare il tabernacolo ed asportare la preziosa reliqua ... che non fu piu' ritrovata !

Ora ritornando al " sacro " sudario di Torino - che l' anno prossimo sara' esposto alla sacra venerazione dei credenti.. quello che A. Di Nola scriveva: inizia il "" festival sindonico " di Torino / ... la " nuova Fiat ha riaperto i battenti. 
Ma possibile che la gente è ancora ( anno 2014 ) cosi' intontolita???? 
 

Fonte - Carlo Papini - Sindone - sfida alla scienza e alla fede -  Claudiana
        A. Di Nola / Pesce - Attraverso le storia delle religioni - Di Renzo editore

scettico75
------------
------------

Numero di messaggi : 46
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 07.10.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Minsky il Lun 10 Nov - 22:08

scettico75 ha scritto:...
good post

Il prepuzio di Calcata fu rubato nel 1984, più tardi di quando dici tu.
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/06/calcata-furto-del-sacro-prepuzio.html
È opinione comune che sia stato lo stesso vaticano a farlo sparire, in quanto culto "imbarazzante".

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14556
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Lun 10 Nov - 22:24

Già quando si sente parlare di "sacra" reliquia non viene meno la necessità di chiedersi che significhi "sacra" e perché debba avere impatto su qualcosa (che gira e volta è sempre la storia della salvezza da un fasciame di peccati inculcati dalla medesima entità da cui ci si potrebbe sentire "salvati"). Sempre in bisogno, questi umani, sempre terrorizzati, sempre schiavi.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Minsky il Lun 10 Nov - 22:34

Justine ha scritto:Già quando si sente parlare di "sacra" reliquia non viene meno la necessità di chiedersi che significhi "sacra" e perché debba avere impatto su qualcosa (che gira e volta è sempre la storia della salvezza da un fasciame di peccati inculcati dalla medesima entità da cui ci si potrebbe sentire "salvati"). Sempre in bisogno, questi umani, sempre terrorizzati, sempre schiavi.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14556
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Mar 11 Nov - 4:59

Esatto, un ragionamento circolare, e vizioso. E persino basilare, mi chiedo come non riescano ad accorgersene in così tanti ._.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 20 1, 2, 3 ... 10 ... 20  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum