sindone e sudario

Pagina 2 di 20 Precedente  1, 2, 3 ... 11 ... 20  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Rasputin il Mar 11 Nov - 8:52

Minsky ha scritto:
scettico75 ha scritto:...
good post

Il prepuzio di Calcata fu rubato nel 1984, più tardi di quando dici tu.
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/06/calcata-furto-del-sacro-prepuzio.html
È opinione comune che sia stato lo stesso vaticano a farlo sparire, in quanto culto "imbarazzante".

E te credo, con la quantità di teste di cazzo che ci si trovano

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

La ragione è la sola cosa che può salvare un essere umano da una vita miserabile (Armok).

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49393
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Mar 11 Nov - 9:00

Lo clonano e lo applicano a tutti :D

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da scettico75 il Mar 11 Nov - 17:24

Minsky ha scritto:
scettico75 ha scritto:...
good post
Il prepuzio di Calcata fu rubato nel 1984, più tardi di quando dici tu.
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/06/calcata-furto-del-sacro-prepuzio.html
È opinione comune che sia stato lo stesso vaticano a farlo sparire, in quanto culto "imbarazzante".

Caro Minsky -  devo ( purtroppo ) correggerti!
Il sacro prepuzio italiota è stato trafugato nel 1973 ! - la tradizionale processione di Calcata - che si ripeteva da quasi 5 secoli fu cosi' abolita. ( pensa che  idiozia ..) -
  
E infatti - il pontefice del tempo ( Paolo VI ) - proprio in quell' anno aboli' dai calendari la ricorrenza - che  il 1 gennaio segnava e festeggiava  la circoncisione di N.S. ) - sostituendola con la " blasfema " ( per gli incurruttibili momoteisti - correligionari di Yeshua ben Joseph )  festa di Maria  quale "  madre "  di Dio !
Dimenticavo di scrivere... con bolla n. 37 del 1900 fu emanato il decreto pontificio che sanciva la scomunica .. per chi osasse mettere in dubbio la veridicita' del sacro prepuzio -

scettico75
------------
------------

Numero di messaggi : 46
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 07.10.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Minsky il Mar 11 Nov - 17:45

scettico75 ha scritto:
Caro Minsky -  devo ( purtroppo ) correggerti!
Il sacro prepuzio italiota è stato trafugato nel 1973 ! - la tradizionale processione di Calcata - che si ripeteva da quasi 5 secoli fu cosi' abolita. ( pensa che  idiozia ..) -
  
E infatti - il pontefice del tempo ( Paolo VI ) - proprio in quell' anno aboli' dai calendari la ricorrenza - che  il 1 gennaio segnava e festeggiava  la circoncisione di N.S. ) - sostituendola con la " blasfema " ( per gli incurruttibili momoteisti - correligionari di Yeshua ben Joseph )  festa di Maria  quale "  madre "  di Dio !
Dimenticavo di scrivere... con bolla n. 37 del 1900 fu emanato il decreto pontificio che sanciva la scomunica .. per chi osasse mettere in dubbio la veridicita' del sacro prepuzio -
Eh, sai com'è, con queste reliquie... ieri non c'erano, oggi ci sono, un domani spariscono nuovamente nel nulla... mistero, magia! ahahahahahah

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13808
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Nadine il Mar 11 Nov - 19:36

Minsky ha scritto:
Nadine ha scritto:@Minsky:


(...)

Al centro del lenzuolo c'è la figura frontale del corpo. Frontale. Ma se devi avvolgere un corpo in un lenzuolo, cosa fai? Prima appoggi il corpo sul tavolo (su una lastra di pietra, supponiamo) e poi ci metti sopra il lenzuolo? E rabbocchi il lenzuolo sotto il corpo? Si sarebbe spiegazzato. La cosa logica, è che prima stendi il lenzuolo sopra il tavolo, e poi ci appoggi sopra il corpo, lo componi (con le gambe dritte e le braccia incrociate) e infine chiudi il lenzuolo sopra il corpo. Ma così l'immagine dovrebbe apparire sui due lati... non potrebbe apparire al centro!
(...)
Anche i vangeli contraddicono l'esistenza della sindone come sudario di Gesù.
Pietro allora uscì insieme all'altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario - che era stato sul suo capo - non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. (Giovanni 20,3-7)
Quindi si parla di "teli" al plurale e non di un singolo lenzuolo, e di un "sudario" che avvolgeva la testa.

(...)
È evidente anche per un cretino che non può essere stata questa la tecnica utilizzata dall'artista medievale per disegnare la sindone.  ballo2  APPUNTO!

(...) Invece i vangeli come visto sopra, riferiscono che i teli erano sì nella tomba, ma ben ripiegati e messi ordinatamente da parte, come se qualcuno si fosse preso la briga di riassettare.

(...)
saluto...


La Sindone di Torino è un unico rettangolo di lino che misura 437 cm x 111 cm. Il corpo dell’uomo della Sindone è stato adagiato in posizione supina su metà lenzuolo, con il capo verso il centro del telo e i piedi ad una estremità per intenderci, l'altra metà del lenzuolo è stata poi ripiegata sulla parte anteriore del corpo; nella Sindone infatti l’immagine anteriore del corpo e quella posteriore risultano accostate per la sommità del capo.  A me pare che tu abbia scritto qualcosa di simile, ma poi sostieni che l’immagine non dovrebbe trovarsi al centro ma sui lati, perché?!
 
I vangeli attestano l’esistenza della Sindone, cioè di un lenzuolo funebre, ad esempio:
 
Giuseppe d’Arimatea «Comprò un  "sindòn"(=lenzuolo) e, tratto Gesù giù dalla croce, lo avvolse nel "sindòn" ,  lo pose in una tomba scavata nella roccia; poi rotolò una pietra contro l’apertura del sepolcro.» (Mc 15,45-46).

Il termine greco “sindòn” è usato nei primi tre vangeli (Matteo 27, 57-60; Marco15,42-46 e Luca 23, 50-53), Giovanni non usa il termine “sindòn” ma i termini “othònia” e “sudarion” per indicare due cose diverse. Ho “sbagliato” nel post precedente ad usare il termine sudario in relazione alla Sindone perché può confondere. Il sudario cui si riferisce Giovanni è un fazzoletto che viene posto sul volto del defunto, non è il lenzuolo funebre. I vangeli ci parlano di entrambi, e del lenzuolo(=sindone) e del sudario.
 
In effetti "vide i teli posati... " ha per alcuni esegeti proprio il significato di "vide i teli afflosciati..." cioè non scomposti, comunque ripeto il sudario non è la sindone e solo il sudario si trova piegato a parte.
 
Le copie della Sindone sono molte, le ragioni sono ovvie, non faticherai a reperire in rete un elenco completo, non vi è alcun dubbio che si tratti di copie, di opere artistiche, spesso si tratta della sola immagine anteriore, riportano la dicitura copia dell’originale, ma sono le immagini delle stesse a fugare ogni dubbio, un po’ come il falso del Cicap.
 
Ripeto che la singolarità della Sindone è nell’immagine e nelle sue caratteristiche fisico-chimiche: non si è formata per contatto con il corpo, non vi è traccia di pigmenti, si comporta come un negativo, è tridimensionale, si è formata dopo le tracce ematiche per modificazione chimica(ossidazione) delle fibrille, la colorazione è spessa un quinto di millesimo di millimetro(!!!), ecco perché sinora l’unico tentativo che ha dato un risultato simile al vero è quello dell’ENEA(laser). Non è ragionevole ritenere la Sindone un falso e a dircelo è la scienza.   
 
Domandati per quale ragione l’UAAR finanzia il Cicap per dimostrare che si tratta di un falso… non per studiare la Sindone come sta facendo da cent’anni mezzo mondo scientifico, ma per dimostrare che è un falso, che si può riprodurre con i mezzi disponibili nel 1300: rinnovo le mie riserve e qualcosa di più sul Cicap.

wink..

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 295
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Mar 11 Nov - 20:05

Noto con piacere che tutti i miei quesiti sulla teleologia sono stati scavalcati a pié pari, come sempre accade.

Tu sai che negli anni di quella che si suppone la morte di questo personaggio, presso Gerusalemme ci fu un sisma di ampia portata che causò un incremento nella presenza di radiazioni ionizzanti nell'ambiente circostante- che oltre ad aver confuso la radiodatazione, hanno una natura penetrante di tessuti e materiali, e perciò sono in grado di imprimere un'immagine senza contatto fisico? Questa tipologia di radiazioni è utilizzata nei tempi moderni per migliaia di applicazioni (la più comune è la cristallografia, o la radioscopia, ma ce ne sono a decine). 

Mi piacerebbe capire inoltre il perché di questo interesse per reperti la cui nozione (assieme a quella delle storie bibliche o simili, dal momento che sono tradizioni e come tali epurabili) potrebbe essere alla portata come non alla portata delle persone.

Nel senso: se perdessimo tutti la memoria, pian piano studieremmo che Ipazia aveva ragione, nell'ellittica e nei moti dei pianeti. Se perdessimo le tradizioni religiose, mai più tornerebbero identiche. Migliaia di culti egualmente sovrapponibili per mettere a tacere l'incapacità di farsi carico del proprio passato, presente, futuro.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Minsky il Mar 11 Nov - 20:27

Nadine ha scritto:
Minsky ha scritto:
Nadine ha scritto:@Minsky:


(...)

Al centro del lenzuolo c'è la figura frontale del corpo. Frontale. Ma se devi avvolgere un corpo in un lenzuolo, cosa fai? Prima appoggi il corpo sul tavolo (su una lastra di pietra, supponiamo) e poi ci metti sopra il lenzuolo? E rabbocchi il lenzuolo sotto il corpo? Si sarebbe spiegazzato. La cosa logica, è che prima stendi il lenzuolo sopra il tavolo, e poi ci appoggi sopra il corpo, lo componi (con le gambe dritte e le braccia incrociate) e infine chiudi il lenzuolo sopra il corpo. Ma così l'immagine dovrebbe apparire sui due lati... non potrebbe apparire al centro!
(...)
Anche i vangeli contraddicono l'esistenza della sindone come sudario di Gesù.
Pietro allora uscì insieme all'altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario - che era stato sul suo capo - non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. (Giovanni 20,3-7)
Quindi si parla di "teli" al plurale e non di un singolo lenzuolo, e di un "sudario" che avvolgeva la testa.

(...)
È evidente anche per un cretino che non può essere stata questa la tecnica utilizzata dall'artista medievale per disegnare la sindone.  ballo2  APPUNTO!

(...) Invece i vangeli come visto sopra, riferiscono che i teli erano sì nella tomba, ma ben ripiegati e messi ordinatamente da parte, come se qualcuno si fosse preso la briga di riassettare.

(...)
saluto...


La Sindone di Torino è un unico rettangolo di lino che misura 437 cm x 111 cm. Il corpo dell’uomo della Sindone è stato adagiato in posizione supina su metà lenzuolo, con il capo verso il centro del telo e i piedi ad una estremità per intenderci, l'altra metà del lenzuolo è stata poi ripiegata sulla parte anteriore del corpo; nella Sindone infatti l’immagine anteriore del corpo e quella posteriore risultano accostate per la sommità del capo.  A me pare che tu abbia scritto qualcosa di simile, ma poi sostieni che l’immagine non dovrebbe trovarsi al centro ma sui lati, perché?!
 
I vangeli attestano l’esistenza della Sindone, cioè di un lenzuolo funebre, ad esempio:
 
Giuseppe d’Arimatea «Comprò un  "sindòn"(=lenzuolo) e, tratto Gesù giù dalla croce, lo avvolse nel "sindòn" ,  lo pose in una tomba scavata nella roccia; poi rotolò una pietra contro l’apertura del sepolcro.» (Mc 15,45-46).

Il termine greco “sindòn” è usato nei primi tre vangeli (Matteo 27, 57-60; Marco15,42-46 e Luca 23, 50-53), Giovanni non usa il termine “sindòn” ma i termini “othònia” e “sudarion” per indicare due cose diverse. Ho “sbagliato” nel post precedente ad usare il termine sudario in relazione alla Sindone perché può confondere. Il sudario cui si riferisce Giovanni è un fazzoletto che viene posto sul volto del defunto, non è il lenzuolo funebre. I vangeli ci parlano di entrambi, e del lenzuolo(=sindone) e del sudario.
 
In effetti "vide i teli posati... " ha per alcuni esegeti proprio il significato di "vide i teli afflosciati..." cioè non scomposti, comunque ripeto il sudario non è la sindone e solo il sudario si trova piegato a parte.
 
Le copie della Sindone sono molte, le ragioni sono ovvie, non faticherai a reperire in rete un elenco completo, non vi è alcun dubbio che si tratti di copie, di opere artistiche, spesso si tratta della sola immagine anteriore, riportano la dicitura copia dell’originale, ma sono le immagini delle stesse a fugare ogni dubbio, un po’ come il falso del Cicap.
 
Ripeto che la singolarità della Sindone è nell’immagine e nelle sue caratteristiche fisico-chimiche: non si è formata per contatto con il corpo, non vi è traccia di pigmenti, si comporta come un negativo, è tridimensionale, si è formata dopo le tracce ematiche per modificazione chimica(ossidazione) delle fibrille, la colorazione è spessa un quinto di millesimo di millimetro(!!!), ecco perché sinora l’unico tentativo che ha dato un risultato simile al vero è quello dell’ENEA(laser). Non è ragionevole ritenere la Sindone un falso e a dircelo è la scienza.   
 
Domandati per quale ragione l’UAAR finanzia il Cicap per dimostrare che si tratta di un falso… non per studiare la Sindone come sta facendo da cent’anni mezzo mondo scientifico, ma per dimostrare che è un falso, che si può riprodurre con i mezzi disponibili nel 1300: rinnovo le mie riserve e qualcosa di più sul Cicap.

wink..
È buffo che tu attribuisci al CICAP (o all'UAAR, a me non potrebbe interessare di meno) l'intento di voler dimostrare che la sindone è un falso. Infatti chi è già polarizzata sull'argomento sei proprio tu, che parti dalla convinzione che Gesù sia esistito, abbia fatto tutto quello che è narrato nei vangeli, e che sia tornato sopra le nuvole dopo la morte del suo corpo a svolazzare con gli angioletti.
Buffissimo poi che tu proponga di riconoscere le "copie" dall'originale perché le prime avrebbero la dicitura "copia"! Ma dove l'hai visto questo? Ma ragiona un attimo: se fossero "copie" di quell'originale, allora l'originale avrebbe dovuto passare di mano in mano e girare in ogni luogo in cui è stata prodotta una "copia". Le copie si fanno (o almeno si facevano) così: tenendo sott'occhio l'originale e cercando di riprodurlo più fedelmente possibile.
Perché fai finta di non aver capito quello che ho detto riguardo al metodo di avvolgere il corpo? Se il lenzuolo fosse stato messo sopra, e poi rabboccato sotto, come si fa per mettere a nanna il pargolo, i lati sarebbero rimasti spiegazzati. Secondo te hanno fatto così?
Ancora. Tu sostieni che il "sudario" era un "fazzoletto" che avvolgeva il capo. Benissimo. Non ti sei accorta che questo contraddice la possibilità che sul lenzuolo si potesse formare l'immagine del viso? Se la testa era avvolta nel "sudario", l'immagine si sarebbe formata su quel fazzoletto, e la sindone mostrerebbe un corpo acefalo.
Oh, hai scritto tu che "la colorazione è spessa un quinto di millesimo di millimetro", quindi non avrebbe mai potuto attraversare lo spessore del tessuto del fazzoletto!
Poi dici che il lenzuolo, che nei vangeli viene descritto trovato posato da una parte e pare anche ripiegato, in realtà sarebbe stato trovato "afflosciato" sul posto. Nuova esegesi. Mah!
Vabbé. Vedo che hai "sposato" l'ipotesi che l'immagine sia stata prodotta da un lampo di "energia radiante". Stile Star Trek. Domani ti spiego perché quest'idea non può funzionare. Mo' per stasera ho sindonato abbastanza.

saluto...

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13808
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da scettico75 il Mar 11 Nov - 22:36

Nadine ha scritto:
 

 
 
 
 
Ripeto che la singolarità della Sindone  
Ciao Nadine, una domanda sincera: tu sei credente? Si ? - Rispetto ovviamente il tuo credo. 
 Tu quindi  dai credito quanto riportani i vangeli, essendo essi la fonte della fede, vero ? Bene . 
 
Questi testi sono stati redatti dopo 15 /25 anni DOPO le famosissime epistole del fondatore del cristianesimo: Saulo di Tarso, le cui lettere sono i primi della nuova fede. 
Ebbene sia le sue epistole/lettere - che i testi evangelici: MAI fanno riferimento ad oggetti, ai quali prestare l' attenzione a scapito dell' osservanza delle regole morali.. e soprattutto esaltare la fede verso il Messia/Cristo Spirituale. 

Per un incorruttibile monoteista è nocivo e contrario allo stesso  insegnamento del Nazareno dedicare l' attenzione su " oggetti " e/o peggio ancora genuflettersi ad essi ..  al pari di una divinita' !! 
Non troverai un passo evangelico e/o un versetto delle epistole del fondatore Saulo di Tarso che inviti il credente a "" perdere tempo inutile "" per queste pratiche paganeggianti.

Dovredti inoltre conoscere che nel Libro Sapienziale Sapienza cap. 13. 
 L' autore si Sapienza considera :  come "" infelici "" coloro che pongono le loro speranze in COSE  MORTE e sperano 
in " esse " come fossero dei - Prosegue l' autore .. non ci si vergogna a rivolgersi a cose morte e pregarle per 
- i figli / le nozze / gli affari -  
e poi quasi con sarcasmo : 
- per  la salute invocano uno che è inabile
- per  la vita pregano un morto
- per un aiuto si rivolgono ad un inetto
- per un viaggio chiedono protezione a uno che non alza  nemmeno un dito 
- per gli acquisti e/o per un lavoro supplicano il piu' inabile di tutti. 

Amanti del male  e degni di si vani speranze sono i ""  fabbricanti ""  di idoli e quelli che li venerano !!

Ora se uno è un fervente credente ( per coerenza ! ) dovrebbe per lo meno attenersi alle Scritture .. e non ai fabbricanti e/o conservatori di reliquie, ( vedi parti del corpo umano in formalina : scapole / denti / mandibole / capelli / ) e/o "" oggetti "" appertenuti ( calzini / mutande / bottoni / posate / ciottole eccc... eccc.... )

Questa non è Fede  - ma tradimento all' insegnamento del divin Maestro.

scettico75
------------
------------

Numero di messaggi : 46
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 07.10.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Hara2 il Mar 11 Nov - 23:39

scettico75 ha scritto:
 Tu quindi  dai credito quanto riportani i vangeli, essendo essi la fonte della fede, vero ? 

Cioè, con alre parole, tu credi in "un nume con cui si parla per via telepatica e di cui si mangia il corpo trasformato in cialdina, nume che si è trasformato in un uccello di fuoco per generare sé stesso sotto forma di ebreo attraverso una vergine post-partum (aspirata viva in cielo dove volteggia ancora) per farsi condannare a morte e diventare uno zombie per riscattare il peccato commesso dal primo uomo mangiando una mela datagli da un serpente parlante"? (cit)
 

Ebbene sia le sue epistole/lettere - che i testi evangelici: MAI fanno riferimento ad oggetti,

Che è scritto, ed è parola di dio, :
neppure un iota o un solo apice della legge passerà

E questo è un qualcosina di più di una semplice iota
"Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù nel cielo né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra.
Non ti prostrerai davanti a loro"


Giusto per fare il punto

Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Nadine il Mer 12 Nov - 0:35

Justine ha scritto:Noto con piacere che tutti i miei quesiti sulla teleologia sono stati scavalcati a pié pari, come sempre accade.
Il motivo è semplice: fai domande delle quali conosci la risposta...

Nel senso: se perdessimo tutti la memoria, pian piano studieremmo che Ipazia aveva ragione, nell'ellittica e nei moti dei pianeti. Se perdessimo le tradizioni religiose, mai più tornerebbero identiche. Migliaia di culti egualmente sovrapponibili per mettere a tacere l'incapacità di farsi carico del proprio passato, presente, futuro.

Ti sfugge un piccolo particolare: Dio. Non stupisce...


yawn2 risponderò al resto...

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 295
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Mer 12 Nov - 4:58

Non credo che ribaltare la frittata cercando di eludere quesiti basilari (perlomeno per chi professa una fede) sia utile: le domande sono rivolte per un motivo, ovvero comprendere il motivo di questo pontificare, equanime al volersi confortare, pacificare con spiegazioni prefabbricate che di conti fatti non spiegano nulla.

Per partito preao si crede in qualcosa, ma il fulcro finale è che la concezione ultima di senso richiede un sovrasenso continuo: ed una volta afferratone uno, ci si rende inesorabilmente conto della sua insufficienza.

Ed ho parlato di particolari ben più ampiamente: gli dei tutti, che non vedo perché non contempli. Per quale motivo ignorarli? Thor promise che ci avrebbe liberato dai giganti di ghiaccio dello Jotunheim. Non ci sono giganti di ghiaccio, sta facendo il suo lavoro per questo?

La verità è che la fissità del credere non svela altro che la motivazione intrinseca stessa per cui lo si fa: bisogno di autoaffermazione dell'ego, preservazione dello stesso in una forma cristallizzata, alla maniera freudiana.

Credersi staticamente immortali, con l'illusione che si sopravviva alla morte, per quale motivo? La pretesa su cui fanno leva tutti i culti è quello di proporsi come scopo ultimo. Ma a conti fatti, se ci si riflette sopra, ognuno di essi rispecchia niente di più che il carattere della contingenza, dell'effimero, del desueto.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Mer 12 Nov - 7:01

*errata corrige: "partito preso"

sorry, da smartphone la questione della diteggiatura perfetta è difficoltosa

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Rasputin il Mer 12 Nov - 8:06

scettico75 ha scritto:[...]Rispetto ovviamente il tuo credo. 
[...]

Ecco, a me questo pare un errore. Oltre che, a mio parere, non vedo perché si debbano rispettare delle banalità, dei non sequitur o delle semplici puttanate, ritengo vada rispettato il diritto a esprimere queste considerazioni, e rispettare le considerazioni in quanto tali è tutt'altra cosa, oltre a ciò, poi, nel caso delle religioni io sono solito fare riferimento a questa simpatica vignetta:


_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

La ragione è la sola cosa che può salvare un essere umano da una vita miserabile (Armok).

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49393
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Hara2 il Mer 12 Nov - 15:10

scettico75 ha scritto:[...]Rispetto ovviamente il tuo credo. 





Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Mer 12 Nov - 15:32

Io mi sarei fermata ad un "That's useless!" ;)

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Minsky il Mer 12 Nov - 20:57

Nadine ha scritto:
 
Ripeto che la singolarità della Sindone è nell’immagine e nelle sue caratteristiche fisico-chimiche: non si è formata per contatto con il corpo, non vi è traccia di pigmenti, si comporta come un negativo, è tridimensionale, si è formata dopo le tracce ematiche per modificazione chimica(ossidazione) delle fibrille, la colorazione è spessa un quinto di millesimo di millimetro(!!!), ecco perché sinora l’unico tentativo che ha dato un risultato simile al vero è quello dell’ENEA(laser). Non è ragionevole ritenere la Sindone un falso e a dircelo è la scienza.   
 
Allora, vediamo perché l'ipotetico "lampo di energia" che secondo te sarebbe stato emanato dal corpo di Gesù non spiega l'immagine della sindone.

Prima di tutto, bisognerebbe giustificare il fatto che la radiazione proveniente dal corpo abbia impresso un'immagine, in un modo qualsiasi, sulla tela che vi era avvolta attorno. Infatti, per ottenere le differenze di intensità ossia i chiaroscuri che delineano l'immagine, occorre che l'intensità della radiazione sia proporzionale alla conformazione della fisionomia. Altrimenti la bruciatura sarebbe completamente uniforme e non si distinguerebbe alcuna immagine. Ma di questo problema non si trova alcuna soluzione in ambito fisico.

In ogni modo, la tela avvolta attorno al corpo, se effettivamente fosse rimasta "impressionata" o bruciata da una radiazione proveniente dal corpo stesso, avrebbe dovuto riportare l'impronta delle parti aderenti alla tela stessa. Questo comporta una distorsione dell'immagine, perché è come la proiezione di una superficie approssimativamente convessa, su di un piano, una volta che il lenzuolo viene disteso come lo si vede nelle foto. Cioè, il viso dovrebbe apparire un largo faccione, come una maschera spiattellata su un tavolo. Invece non è così.

Per ottenere un'immagine come quella della sindone, ci sarebbe voluto un procedimento simile a quello che utilizza l'apparecchio che fa la radiografia panoramica dentale (ortopantomografia). In questo apparecchio, la sorgente dei raggi X ruota attorno alla testa del paziente da un lato, mentre la lastra che porta il film radiografico ruota dal lato opposto.

Insomma, è proprio una questione di geometria elementare. La faccenda non può funzionare.

Però vedi, in realtà non c'è alcun bisogno che funzioni. Potresti benissimo dire che per Gesù le leggi della fisica non sono un problema: lui ha impresso l'immagine sulla sindone per lasciare un ricordo tangibile di sé stesso, punto e basta. Come ha fatto è stato affar suo: un miracoluccio di poco impegno oltretutto.

E mi stupisco che tu ti affanni ad invocare un'esegesi alternativa per far diventare i panni, posati da un lato in bell'ordine per gli evangelisti, lasciati rammucchiati sulla lastra secondo te. Non c'è alcun bisogno di smentire gli evangelisti! Gesù, nel compiere il miracolo, ha anche fatto in modo che i panni si ripiegassero e si disponessero da una parte. Non è più semplice così? E nessuno lo può contestare. Gesù è dio, no? E se dio ha creato l'universo con miliardi di galassie contenenti ciascuna miliardi di stelle e buchi neri super-massicci e quant'altro, vuoi che non possa ripiegare un lenzuolo?

In realtà, potresti fare ancora un passettino e zittire diverse altre critiche. Come mai gli apostoli e le donne che sono entrati nella tomba di Gesù la domenica mattina non si sono accorti che sulla sindone era rimasta la foto di Gesù? Infatti nei vangeli non se ne fa menzione. E come mai della sindone non se ne sa nulla fino all'anno 1350 circa? Ma è semplicissimo! La sindone è stata creata direttamente da Gesù, con la sua immagine e tutto, nel 1350, per dare ai fedeli un segno della sua "presenza". Molto meglio così, no? Che dici, è una forzatura? Niente affatto! Pensa che i creazionisti sostengono che la Terra è stata creata solo 6000 anni fa, con i fossili già incorporati nel sottosuolo, messi lì ovviamente per confondere i paleontologi curiosi. Perciò Gesù facilissimamente potrebbe aver creato la sindone, completa della misteriosa fotografia, solo nel 1350. Non dimentichiamoci che lui è dio, e dio è onnipotente. E tu ci credi che è onnipotente, perché è scritto nel catechismo in cui tu hai dichiarato di credere. Vedi che non te lo avevo domandato così per caso?

Il problema a questo punto, cara Nadine, è che tu (e ogni altro credente) non hai un criterio che ti consenta di quantificare l'azione sovrannaturale. Non puoi perché non sei in grado di fare alcuna congettura sulla volontà di dio (il suo "disegno" è imperscrutabile) e non sei in grado di mettere limiti alla sua potenziale libertà di azione. Il tuo annaspare all'affannosa ricerca di spiegazioni razionali e persino scientifiche delle superstizioni religiose più stravaganti è penosamente patetico perché si risolve nello sforzo vano di conciliare due mondi concettuali totalmente estranei: il mondo delle credenze religiose, dove le "verità" sono date a priori, confezionate arbitrariamente senza alcuna base oggettiva; e il mondo della scienza, dove non ci sono verità assolute ma solo ricerca di spiegazioni sempre più accurate. Purtroppo la scienza può essere non di rado contaminata da frode e ignoranza, ma questo è inevitabile per ogni cosa che passa per mani umane. La scienza però dispone di criteri di scelta, anche questi sempre più rigorosi, che permettono di selezionare i risultati validi da quelli fasulli.

La debolezza fondamentale del trascendente, è proprio nella sua pretesa di riferirsi ad un ente supremo, perfetto, onnipotente, ultimo. L'ente così concepito, rivela immediatamente la sua auto-contraddittorietà e inconsistenza. L'ontologia divina si autodistrugge nel momento stesso in cui si crea nella mente del filosofo: ciò che dovrebbe spiegare tutto non spiega nulla, neppure sé stesso, e il filosofo si ritrova a stringere in mano il nulla.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13808
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da terl il Mer 12 Nov - 21:40


terl
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 187
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 30.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Minsky il Mer 12 Nov - 21:49

terl ha scritto:
Vuoi mettere? mgreen

8 condimenti, birra a fiumi, spogliarelliste...

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13808
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Mer 12 Nov - 21:55

Da quando ho letto della Simulation Hypothesis, da buona videogamer non posso fare altro che accarezzare l'idea che il FSM sia anche un accanito giocatore. :)

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Nadine il Mer 12 Nov - 23:40

@Scettico e Hara2: OOOOHHH! UNA COSA NUOVA: L'IDOLATRIA CRISTIANA


Questa critica non è nuova e ogni volta che sento definire idolatri i cristiani mi viene da sorridere. Posto che la questione è già stata chiarita dal Concilio di Nicea del 787, che ha stabilito la liceità del culto delle immagini, vi domando: quando siete di fronte ad una fotografia di un vostro amico, o parente la confondete con la persona o ben sapete che si tratta di una fotografia?! E nel caso in cui questa persona non sia più in vita, a cosa serve una fotografia se non a mantenerne il ricordo?!

 

Dio condanna l'idolatria, cioè il culto divino dato ad una immagine o statua.


Sant'Atanasio a questo proposito dice:

"Noi fedeli non veneriamo le immagini come dèi, non avvenga così come fanno gli Elleni, ma soltanto mostriamo la disposizione e l'affetto del nostro amore per la figura della persona dell'immagine. E perciò spesso, quando la figura è consumata, noi bruciamo l'immagine di una volta come legno oramai inutile." - Pessimi idolatri davvero…

 

Non preghiamo i santi come se fossero divinità, tanto meno le loro rappresentazioni! Chiediamo loro di intercedere per noi presso Dio, è ben altra cosa dall'adorarli, sono per noi esempio luminoso, imitatori di Cristo, sappiamo bene che, nel caso, non è il santo e men che meno una statua, a compiere il miracolo, ma Dio.


Il divieto di costruire immagini non è assoluto! Dio stesso in altri punti della Bibbia chiede di costruire statue e immagini, ricorderete il serpente che Dio fece costruire a Mosè, allora mi sembra ovvio che, non potendo Dio contraddire Se stesso, si debba ricercare la ratio di fondo. Il pericolo di idolatria era concreto per gli uomini di allora, e infatti che fine fa il serpente di cui sopra? Dio chiede a Mosè di distruggerlo perchè gli ebrei presero a rendergli culto divino! Credevano che a guarirli fosse il serpente di rame! Il divieto è chiamare Dio un manufatto e di adorarlo come fosse Dio.

 

Questo è l'errore che i cristiani non commettono:


"Davvero stolti per natura tutti gli uomini che vivevano nell'ignoranza di

Dio, e dai beni visibili non riconobbero colui che è, non riconobbero

l'artefice, pur considerandone le opere." (Sapienza 13,1)

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 295
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Nadine il Mer 12 Nov - 23:58

Justine ha scritto:Non credo che ribaltare la frittata cercando di eludere quesiti basilari (perlomeno per chi professa una fede) sia utile: le domande sono rivolte per un motivo, ovvero comprendere il motivo di questo pontificare, equanime al volersi confortare, pacificare con spiegazioni prefabbricate che di conti fatti non spiegano nulla.

Per partito preao si crede in qualcosa, ma il fulcro finale è che la concezione ultima di senso richiede un sovrasenso continuo: ed una volta afferratone uno, ci si rende inesorabilmente conto della sua insufficienza.

Ed ho parlato di particolari ben più ampiamente: gli dei tutti, che non vedo perché non contempli. Per quale motivo ignorarli? NON ESISTONO, esiste Dio, come lo so? Ne ho fatto esperienza  Thor promise che ci avrebbe liberato dai giganti di ghiaccio dello Jotunheim. Non ci sono giganti di ghiaccio, sta facendo il suo lavoro per questo?

La verità è che la fissità del credere non svela altro che la motivazione intrinseca stessa per cui lo si fa: bisogno di autoaffermazione dell'ego, STRANO AVREI DETTO CHE QUESTI SIETE VOI preservazione dello stesso in una forma cristallizzata, alla maniera freudiana.

Credersi staticamente (??) immortali, con l'illusione che si sopravviva alla morte, per quale motivo? La pretesa su cui fanno leva tutti i culti è quello di proporsi come scopo ultimo. Ma a conti fatti, se ci si riflette sopra, ognuno di essi rispecchia niente di più che il carattere della contingenza, dell'effimero, del desueto(??).

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 295
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Hara2 il Gio 13 Nov - 0:42

Nadine ha scritto:@Scettico e Hara2: OOOOHHH! UNA COSA NUOVA: L'IDOLATRIA CRISTIANA


Q
Spoiler:
uesta critica non è nuova e ogni volta che sento definire idolatri i cristiani mi viene da sorridere. Posto che la questione è già stata chiarita dal Concilio di Nicea del 787, che ha stabilito la liceità del culto delle immagini, vi domando: quando siete di fronte ad una fotografia di un vostro amico, o parente la confondete con la persona o ben sapete che si tratta di una fotografia?! E nel caso in cui questa persona non sia più in vita, a cosa serve una fotografia se non a mantenerne il ricordo?!

 

Dio condanna l'idolatria, cioè il culto divino dato ad una immagine o statua.


Sant'Atanasio a questo proposito dice:

"Noi fedeli non veneriamo le immagini come dèi, non avvenga così come fanno gli Elleni, ma soltanto mostriamo la disposizione e l'affetto del nostro amore per la figura della persona dell'immagine. E perciò spesso, quando la figura è consumata, noi bruciamo l'immagine di una volta come legno oramai inutile." - Pessimi idolatri davvero…

 

Non preghiamo i santi come se fossero divinità, tanto meno le loro rappresentazioni! Chiediamo loro di intercedere per noi presso Dio, è ben altra cosa dall'adorarli, sono per noi esempio luminoso, imitatori di Cristo, sappiamo bene che, nel caso, non è il santo e men che meno una statua, a compiere il miracolo, ma Dio.


Il divieto di costruire immagini non è assoluto! Dio stesso in altri punti della Bibbia chiede di costruire statue e immagini, ricorderete il serpente che Dio fece costruire a Mosè, allora mi sembra ovvio che, non potendo Dio contraddire Se stesso, si debba ricercare la ratio di fondo. Il pericolo di idolatria era concreto per gli uomini di allora, e infatti che fine fa il serpente di cui sopra? Dio chiede a Mosè di distruggerlo perchè gli ebrei presero a rendergli culto divino! Credevano che a guarirli fosse il serpente di rame! Il divieto è chiamare Dio un manufatto e di adorarlo come fosse Dio.

 

Questo è l'errore che i cristiani non commettono:

Che con doppio salto mortale carpiato esegetico si sia nei secoli cercato di salvare capra e cavoli (cioè le scritture, pur in edizione riveduta e corretta,   e le necessità e gli appetiti del pubblico pagante di cultura grecolatina lo sappiamo.
Ma il testo (che è parola di dio) non lascia scampo, tu non farai e non ti inginocchierai di fronte a nessuna rappresentazione. Stop, non vi è scampo.

Il catechismo poi li da il meglio di se

Tuttavia, fin dall'Antico Testamento, Dio ha ordinato o permesso di fare immagini che simbolicamente conducessero alla salvezza operata dal Verbo incarnato: così il serpente di rame,83 l'arca dell'Alleanza e i cherubini.84

Serpente di rame: Sbagliato.
non vi è alcun serpente di rame, rame è nehoshet
serpente femmina è nahoshet, si dice in quel passo che per salvarsi dal morso del serpente maschio   (nahash) occorre l'antidoto, cioè, si pensava, il veleno del serpente femmina. Questa NON è una interpretazione, è scritto nahash nahoshet, il serpente e il suo antidoto non il serpente di rame.

L'arca dell'Alleanza e i cherubini. Altra cazzata col botto
"Cheruvim" significa "protezione". Quando nel testo si dice che la parochet (cioè il telo che copre l'arca) che separava il kodesh (il santo)dal kodesh kodashim (il santo dei santi)era "cheruvim"  ci troviamo di fronte ad un attributo, non a delle figure Era la parochet stessa ad essere "cheruvim".

Eccetera eccetera


Domani la seconda lezione

Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da primaverino il Gio 13 Nov - 0:47

Scusa non ho capito... nehoshet vuol dire "rame"?

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Hara2 il Gio 13 Nov - 1:13

nehoshet rame, (nahush bronzo, nehusha rame o bronzo) נחושת

Serpente femmina è scritto con le stesse lettere ma cambia la vocalizzazione

'Notte

Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: sindone e sudario

Messaggio Da Justine il Gio 13 Nov - 4:59

@ Nadine Fare esperienza di qualsivoglia parto mentale non è affermazione di esistenza. Uno schizofrenico crede che le proprie allucinazioni siano reali. Io potrei inventarmi un dio ad hoc e crederci più che al Sole. Il resto non l'hai nemmeno commentato, limitandoti a smistare punteggiatura. E sì, quello sottolineato è l'ego di chi non constata che l'universo ha una sola faccia,ed è chiamata indifferenza. Negarlo e strepitare affinché si creda che la natura abbia impostato del materiale organico destinato a disgregazione e depersonalizzzazione dopo la morte è un mero fatto di ego; non si capisce perchè altrimenti si dovrebbe desiderare di campare sotto forma di fluttuanti spiritelli (che per inciso non hanno nemmeno rilevanza scientifico empirica nella loro conformazione- la coscienza è emulata e non è altro che proprietà emergente o epifenomenica dell'energia e indirettamente della materia) per l'eternitá- è semplicemente stato domandato a che dovrebbe servire qualcosa del genere

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 20 Precedente  1, 2, 3 ... 11 ... 20  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum